CEFALUSPORT
NOTIZIE sullo sport cefaludese

LA PAGINA DELLA CEPHALEDIUM

 NOTIZIE 2008/09

ROSTER 2008/09

FOTO/VIDEO

JUNIORES

HOME

CAMPIONATO 2008/09:  CALENDARIO  -  RISULTATI -CLASSIFICA   -   MARCATORI

ARCHIVIO 2007/08: Camp. Prima Categoria - Risultati - Classifica - Roster della squadra

ARCHIVIO 2006/07  -   CEPHALEDIUM STORY

Notizie da giugno a dicembre 2008    -   Notizie 2009

148. 29/12/08. La Cephaledium inizia l'anno con la trasferta di Gangi
La prima partita dell'anno della Cephaledium si giocherà nelle alte Madonie sul difficile campo del Gangi del Presidente Farinella. Un inizio certamente difficile per la squadra di mister Orofino che dovrà fare a meno dello squalificato Capizzi.In seno alla società cefaludese non c'è stato nessun colpo di scena: il Presidente Patinella da una parte ed i dirigenti Iacono, Messina e Pontillo dall'altra: Una gestione della società certamente non unitaria, quando le cose vanno bene, non si lamenta nessuno; ma quando vanno male, come adesso, si cerca nella sponda opposta il capro espiatorio. Speriamo che l'anno nuovo porti unità di intenti in modo che la società e la squadra possa trovare il giusto equilibrio e con un pò di fortuna anche risalire la classifica. Gangi-Cephaledium sarà un test siccuramente impegnativo con due allenatori che hanno bisogno di fare risultato, mister Comito (Gangi) per riprendere la strada verso i lontani playoff, mister Orofino (Cephaledium) per evitare le sabbie mobili della retrocessione. La partita più interessante della giornata sarà lo scontro dei Nebrodi tra San Fratello e Mazzarrà, una partita importante per la vetta della classifica. In cima con 2 punti di vantaggio sul Mazzarrà c'è sempre il Capo d'Orlando che ospita la Panormus, vedremo se la capolista si riprenderà subito dalla botta della sconfitta col Caltavuturo.
Guarda la
2^ giornata di ritorno.

147. 22/10/08. La prima di ritorno riapre il campionato (dal sito glpress.it)

Non lo avessimo mai detto. Giusto una settimana fa, al termine del girone di andata, commentando il pareggio (1-1) tra Mazzarrà e Capo d’Orlando, avevamo detto di un campionato ormai quasi chiuso in vantaggio della società del presidente Gianfranco Timpanaro. E invece i primi 90’ del girone di ritorno ribaltano tutto, il pallone è rotondo, tutto può succedere e il Mazzarrà asfalta con un poker il modesto Pro Casteldaccia e ringrazia con tanti auguri natalizi il Caltavuturo-matricola (terribile) che, sul neutro di Castellana, infligge alla super-capolista Capo d’Orlando, presentatasi con troppa sufficienza e l’aureola dell’imbattibilità, la prima sconfitta in campionato che adesso si riapre con due punti di vantaggio in favore dei paladini quando si va alla pausa (si riprenderà anche in questo caso il 4 gennaio 2009). E il Capo d’Orlando, sicuramente sempre principale favorita, deve stare attento visto che il Mazzarrà è gruppo forte, solido e che ci crede considerato l’arrivo di Mondello, forte attaccante, in uscita dalla Spadaforese e autore di 12 gol nella scorsa stagione in Promozione del poi promosso Milazzo. Superfluo dire che sono orlandini e mazzarresi a disputarsi l’accesso diretto in Eccellenza, chi perderà dovrà accontentarsi della migliore posizione possibile (secondo posto) per i playoff e, dietro, c’è ressa per le altre piazze che danno la qualificazione alla piacevole lotteria per il salto nella categoria superiore. Dopo questo turno si avvantaggia il San Fratello che, con cinicità, nell’anticipo di sabato è passato sul terreno del Gioiosa con i gol di Francesco Gaglione al 35’, il raddoppio di Giammò all’82’ su rigore mentre i locali di mister Bonina rendevano il passivo meno amaro con Basilio Spinella a tempo scaduto. La neo-promossa compagine del tecnico Enzo Franchina tiene a un punto di scarto il Caltavuturo che si è rifatto sotto con l’exploit ai danni della capolista e, in quinta posizione, ecco Tiger e S.Agata che, però, sorridono poco e niente: i gialloneri, che sembrano in crisi aperta, perdono a San Filippo del Mela e rilanciano il Rodì Milici Olimpia che parte bene con il nuovo allenatore Giovanni Giorgianni (ex Borgatese e Torregrotta ma anche un passato da portiere del Catania in serie C2) che ha preso il posto dell’esonerato Nino Aragona (pausa salutare per la Tiger che ha vinto una sola volta nelle ultime otto partite malgrado i recenti arrivi dei cugini Marco e Gianluca Mantegna dal Capo d'Orlando) mentre il S.Agata non rispetta la media inglese incappando nel pari casalingo con il Gangi, rallentando la marcia ma restando imbattuto da due mesi e sempre in piena corsa per i playoff. Attenzione ai palermitani dello Sporting Arenella che si avvicinano pericolosamente alla zona playoff (-1) centrando la quarta vittoria nelle ultime cinque gare espugnando, nell’altro anticipo di sabato, il terreno di una Futura Brolo un po’ confusa e con Mario Li Puma stranamente subentrato al 55’: vantaggio ospite con Ragusa al 17’, pareggio di Truglio su rigore al 24’, definitivo gol del successo al 78’ con Di Vincenzo su rigore. Futura che, comunque, mangia il panettone in allegria visto che 20 punti sono ottimi per proseguire il cammino verso la salvezza evitando la lotteria dei playout. Proprio in basso giornata propizia per il Patti che trova il colpo di coda e vince a Cefalù staccando i “cugini” del Gioiosa mentre il Rodì Milici Olimpia lascia l’ultimo posto alla Panormus che non è andato oltre il pari interno con il Misilmeri. GIUSEPPE LAZZARO  (glpress.it)

146. 22/10/08. Pubblicata la fotocronaca della partita Cephaledium-Patti
Con ben 59 foto raccontiamo in immagini la cronaca della partita vinta dal Patti. Una bella foto della formazione ospite, le azioni dei gol, altre azioni importanti..Guarda
LA FOTOCRONACA

145. 21/12/08. Il Presidente Patinella potrebbe dimettersi domani
Domani, lunedì 22, è prevista una riunione dei dirigenti della Cephaledium e dopo la sconfitta interna della squadra giallonera ad opera del Patti la situazione sembra molto confusa. Il Presidente Patinella (nella foto), molto deluso della prestazione della squadra, minaccia di dimettersi: "Vorrei lasciare tutto e abbandonare il mondo del calcio. La Cephaledium era una buona squadra, ma qui nessuno mi aiuta. Tutti sono buoni a criticare, ma quando c'è da uscire un soldo, tutti si tirano indietro. Chi vuole mandare un giocatore, chi vuole cambiare l'allenatore... insomma io mollo tutto e faccio fare agli altri. Vediamo cosa sanno combinare" Questo in sintesi lo sfogo del Presidente.
Dall'altro lato vi sono il Vice Presidente Iacono ed il dirigente Messina: entrambi criticano questo andarevieni dei giocatori.  "Il risultato è sotto gli occhi di tutti" Dicono entrambi seduti in tribuna.
Seduto in tribuna in disparte a vedersi la partita c'era il portiere Ciro Cataldo molto scuro in volto: " Voglio chiarire che non è vero che me ne sono andato io, è la società che mi ha mollato e non mi hanno voluto più"
Insomma in questa riunione ci saranno sicuramente delle decisioni importanti perchè in questo modo la Cephaledium non può più andare avanti.

144. 21/12/08. Prima sconfitta del Capo d'Orlando: Vince il Caltavuturo 1-0
Il Capo d'Orlando ha perso la prima partita in questo campionato, è stata battuta dalla matricola terribile il Caltavuturo. Insomma Davide ha battuto Golia, un fatto quasi inaspettato che riapre davvero il campionato al Mazzarrà che si è portato sotto a solo 2 punti di distanza. Immaginiamo la festa a Castellana alla fine di questa partita. La rete della vittoria è stata messa a segno dal capocannoniere del girone Scillufo (nella foto), alla fine del primo tempo. La cronaca parla di una partita aperta con le squadre alla ricerca della rete. Il Capo d'Orlando ha sbagliato un calcio di rigore, un errore che è stato fatale alla squadra di mister Oddo. ha giocato nelle fila del Caltavuturo il nostro Giovanni Papa, andato via in settimana dalla Cephaledium. Il centrocampista cefaludese ha giocato una ottima partita: in effetti quando ci sono le motivazioni si rende molto di più. Complimenti al Caltavuturo per l'impresa!! A Capo d'Orlando ora inizieranno i processi all'allenatore perchè da quelle parti erano convinti che lo squadrone paladino non avrebbe dovuto perdere neanche una partita. Sono convinto che il Capo d'Orlando vincerà lo stesso il campionato, ma un pò di umiltà non fa sicuramente male.
 Il Mazzarrà ha vinto come previsto in casa con il Casteldaccia, mentre a sorpresa la Tiger è caduta sul campo del Rodì Milici, ultimo in classifica che gioca con la forza della disperazione. Un pari salomonico 0-0 tra il S.Agata ed il Gangi, prossimo avversario della Cephaledium

143. 21/12/08. Una Cephaledium poco convincente battuta in casa dal Patti
PRESTO LA FOTOCRONACA
Il girone di ritorno della Cephaledium è iniziato nel peggiore dei modi. La squadra scesa in campo contro il Patti si è dimostrata davvero poco convincente sia nella formazione che nel gioco. Vero è che la sfortuna si accanisce contro la nostra squadra, infatti il giocatotre Accetta della Cephaledium ha avuto un incidente col motorino venerdì scorso e non era disponibile, Rosso era squalificato, Barranco era infortunato, ma tutto ciò non può giustificare una partita dove nel primo tempo i gialloneri non sono praticamente mai entrati nell'aria di rigore avversaria. Giocatori confusi e fuori ruolo come Reina all'ala destra come tornante, Capizzi che praticamente giocava da punta, un nuovo portiere che ha lasciato qualche  insomma una squadra allo sbaraglio in attesa che rientrino gli altri che almeno hanno un pò di esperienza in più. Bisogna dare atto anche agli avversari di avere giocato con molta attenzione senza regalare niente e sfruttando tutte le occasioni capitate ai suoi attaccanti.
La palma del migliore in campo va data sicuramente al n. 10 del Patti, Accetta che ha fatto vedere delle belle giocate. "Gioco perchè mio fratello è l'allenatore della squadra ed inoltre mio fratello è il Presidente" ci ha detto simpaticamente il giocatore alla fine della partita. Noi pensiamo invece che di un giocatore come lui difficilmente il Patti farà a meno.
La cronaca:
22' La prima rete del Patti. Scaturisce da un calcio di punizione fuori area, nessun giocatore della Cephaledium vicino al pallone, veramente da pivellini. Bongiovanni tocca lateralmente ad Accetta fa un passo e sferra un tiro sul quale il nuovo portiere Branca non può far nulla.
55' Di Lorenzo inventa una giocata personale ed entra in area, due difensori lo chiudono e lo mettono a terra. L'arbitro assegna il rigore. Dal dischetto tira Cammarata che realizza. E' l'1-1.
61' Spanò segna con un tiro incredibile sferrato dal vertice destro dell'area di rigore; una parabola a pallonetto che beffa il portiere sicuramente sorpreso da questo tiro. Ma noi l'avevamo detto di marcare con attenzione questo attaccante, goleador del Patti ora con 10 reti.
72' La terza rete del Patti. Spanò riesce a recuperare un pallone suilla linea di fondo, guarda al centro e passa il pallone ad Orlando che interveniva di corsa; per lui un giochetto battere in porta. La difesa della Cephaledium in bambola.
82' La reazione della Cephaledium viene premiata quando Cammarata si incarica del tiro di un calcio di punizione qualche metro fuori area: Il bolide di Cammarata si insacca nel sette della porta di Caleca.
92' Ultima emozione con un altro calcio di punizione del solito Cammarata, ancora una volta il migliore dei suoi. Ma questa volta il portiere para. La Cephaledium perde la partita
Cephaledium-Patti 2-3 (0-1)
Marcatori:
22' Accetta, 55' Cammarata (rig), 61' Spanò, 72' Orlando, 82' Cammarata
Cephaledium:
Branca
, Accardi, Di Lorenzo, Daidone, Costa (73' Cappilli), Pagliaro, Reina, Gulizzi, Capizzi, Cammarata, Barone (66' Città F.). All. Orofino. A dìisp.:Corradino, Papa, Lembo, Città F.
Patti:
Caleca, Zampino, Orlando, Bongiovanni, Molica, Bertolo, Arciza, Buzzanca, Spanò (84' Passaniti), Accetta, Di Pasquale. All. Accetta Filippo  
ARbitro:
Pillitteri di Palermo

142. 20/12/08.  Arrivano i rinforzi per il Patti, prossimo avversario della Cephaledium
D
opo una prima parte di stagione assai travagliata, il Patti corre ai ripari e rinforza il proprio organico con il tesseramento di tre calciatori. Si tratta del difensore Carmelo Molica, classe 1985, proveniente dal Mazzarrà; del portiere Nunzio Lena, classe 1986, ex Gioiosa e Nuovo Falcone e dell'attaccante Vittorio Passaniti, classe 1983, proveniente dal Nuovo Falcone ma già in passato protagonista con la maglia del Patti dal 2000 al 2003. (Fonte: PattiCalcio.altervista.org)
 

141. 19/12/08. Ultimi movimenti di mercato. Vanno via Papa e Cataldo
Fino all'ultimo momento tutte le squadre hanno cercato di fare un colpaccio per rinforzare la propria squadra. Per quanto riguarda la Cephaledium non ci sono stati arrivi di rilievo a parte il tesseramento di un nuovo
portiere palermitano classe '91 proveniente dallo Sporting che sostituisce Ciro Cataldo che non può continuare a venire a Cefalù. Le partenze riguardano il centrocampista Giovanni Papa che indosserà la casacca del Caltavuturo con l'ex Pianpiano. Una partenza inaspettata da parte di un giocatore che ha indossato la fascia di capitano della Cephaledium e che ha deciso di andare via. E' andat via anche il giovane Lo Muto perchè non rientra nei piani tattici dell'allenatore.

140. 18/12/08. Inizia subito il girone di ritorno
La Cephaledium giocherà le partite la domenica e non più il sabato. Al Santa Barbara arriverà il Patti, uno scontro diretto con una squadra che ha un solo punto in più dei cefaludesi. Quindi una partita da vincere assolutamente per migliorare nettamente la classifica. Nel Patti bisogna stare attenti al centravanti Spanò, 9 reti al suo attivo, terzo nella classifica dei marcatori. La capolista Capo d’Orlando giocherà una partita difficile sul campo di castellana contro il Caltavuturo: la squadra madonita ha lanciato un appello ai tifosi madoniti ad accorrere numerosi per incitare la squadra di casa contro la corazzata del campionato e cercare di riconquistare il posto nei playoff. Il compito del Mazzarrà sarà più agevole visto che gioca in casa contro un Casteldaccia, avversario non irresistibile fuori casa. La Tiger Brolo va sul campo del Rodì che ha cambiato allenatore; infatti al posto di Aragona è arrivato mister Giorgianni col compito di dare la sveglia alla squadra. Una partita interessante si gioca a S.Agata dove la squadra di casa, una delle più in forma del momento, affronta un coriaceo Gangi da cui forse ci aspettavamo qualcosa di più. Il San Fratello, deluso dalla prova di Cefalù, cercherà di rifarsi sul campo del Gioiosa dove i padroni di casa lottano per la salvezza. La Panormus ospita il Misimeri, un derby del palermitano giocato in chiave salvezza. Infine rimane la partita tra Futura e Sp.Arenella, due squadre a centro classifica senza particolari problemi di classifica che possono giocare anche per lo spettacolo

139. 18/12/08. Il girone di andata della Cephaledium
Si è concluso sabato scorso il girone di andata del campionato di Promozione. Per quanto riguarda la nostra Cephaledium il bilancio è sicuramente in rosso. La squadra ha realizzato solo 14 punti con
  3 vittorie, 5 pareggi e 7 sconfitte. Solo 3 paregi e quindi 3 punti sono stati conquistati fuori casa. Si trova al  14°  e terzultimo posto i piena zona retrocessione.
La squadra ha segnato solo 14 reti e ne ha subito 20. Alla squadra manca un vero bomber, cioè il centravanti che da solo fa reparto: infatti le 14 reti sono state segnate da ben 10 giocatori differenti. Il cannoniere della squadra finora è Rosso con 3 reti, seguono Capizzi e Minnone con 2 reti, poi Di Lorenzo, Lo Muto, Iacono, Mutolo, Cammarata, Papa e Barone con una sola rete.
 
Per quanto riguarda le panchine,
  nel girone di andata la Cephaledium ha già avuto 3 allenatori. Mario Scola per le prime 8 giornate durante le quali ha conquistato 7 punti, Corrado Mutolo dalla 9^ alla 11^ solo per 3 partite dove ha conquistato 4 punti ed infine l’attuale mister Totò Orofino che ha diretto 4 partite con 3 punti.
I giocatori impegnati sono stati davvero numerosi: gli unici che hanno disputato tutte le partite sono stati il portiere Cataldo e Cammarata i quali meritano senza dubbio la palma dei migliori giocatori della Cephaledium di questo girone di andata.  La società aveva puntato su alcuni giocatori che in realtà non hanno dato quel contributo che si attendeva, per vari motivi, come Minnone, Mutolo, Vitale, Mancino, Incognito, Guercio. Ora sono arrivati giocatori nuovi e regna un certo ottimismo.
Nel girone di ritorno ci auguriamo di assistere ad un recupero della società del Presidente Patinella (nella foto), che cerca in tutti i modi di salvare la squadra dalla retrocessione e non rendere inutile il ripescaggio tanto desiderato.
Un augurio, quindi, alla Cephaledium di un buon girone di ritorno

138. 18/12/08. Arriva la squalifca per Rosso (C.U. n. 160)
Mercoledì 17 Dicembre 2008, alle ore 16.15 presso gli Uffici del Comitato Regionale Sicilia, in seduta pubblica, è stato effettuato il sorteggio integrale  per stabilire gli accoppiamenti e  l’ordine di svolgimento delle gare di Quarti di Finale della Coppa Italia Promozione tra le seguenti squadre:
L’esito del sorteggio definisce il seguente programma di gare:
TIGER
                                      - NOTO
CITTA’ DI ACIREALE
     - AQUILA CALTAGIORNE
CAMPOBELLO DI LICATA
         - ATLETICO ALCAMO
F.RAIMONDI GANGI
                 - MAZZARRA
Le gare dei quarti di Finale si disputeranno con gare di andata e ritorno Mercoledì 7 e Gennaio e Mercoledì 21 Gennaio 2008 ore 14.30

Squalifica Per Due Gare: Martines Mario Calogero  (San Fratello)
Squalifica Per Una Gara: Rosso Giorgio (Cephaledium), Montalbano Saverio(Panormus), Graziano Giuseppe (Polisportiva Gioiosa), Montagno Bozzone Antonino  (Tiger), Giaimo Luciano (Futura), Silla Salvatore (San Fratello), Cama Santo (Mazzarra), Perdichizzi Fabio (Mazzarra
Ammonizione con diffida III Infr:  Daidone Fabio (Cephaledium
Dirigenti Inibizione A Svolgere Ogni Attivita’  Fino Al  15/ 1/2009 Accetta Settimo (Patti Calcio A.S.D.)
Ridotta la squalifica del calciatore D’Amico Antonino (ASD Capo D’Orlando) fino al 31.1.2009 (anzichà fino al 20/02/09)

137. 15/12/08. Capo d'Orlando, campione d'inverno (dal sito glpress.it)
Un pareggio che vale una vittoria, anzi, mezza promozione in Eccellenza. Il formidabile Capo d’Orlando (nella foto) del presidente Gianfranco Timpanaro si era già aggiudicato il titolo di campione d’inverno la settimana scorsa ma, a conclusione del girone di andata, ha passato indenne l’unico ostacolo che poteva insidiargli la marcia trionfale verso il salto di categoria: la trasferta, su un campo difficile e contro una compagine temibile e rinforzata dalla sessione invernale del mercato, quella con il Mazzarrà. Ebbene, è finita in parità, il Capo d’Orlando che viaggia alla grande in trasferta era pure passato in vantaggio con un rigore di Buda e venendo raggiunto nella ripresa da un altro penalty realizzato dal capitano neroverde Gino Molino. Poi il Mazzarrà ha reclamato il mancato accordamento di un altro rigore ma, alla fine, il risultato è giusto e mister Giovanni Oddo ed il suo gruppo, giunti a metà dell’opera, presentano un bilancio di lusso: 15 partite, 10 vittorie, 5 pareggi, 0 sconfitte, primo posto con 37 punti, vantaggio di +5 sullo stesso Mazzarrà, migliore attacco con 34 gol segnati e difesa meno battuta con 8 reti al passivo, Pirrotta capocannoniere con 11 reti. E meno male che lo stesso ex-attaccante del Pro Casteldaccia e il mediano di gran classe Forcieri hanno pagato dazio con diversi infortuni. Il dato di fatto generale è invece quello che, dopo quello palermitano degli ultimi anni, il dominio stavolta, almeno al giro di boa, è messinese. Gli altri quattro posti playoff sono infatti appannaggio di compagini della nostra provincia che vedono, dal secondo al quinto posto nell’ordine, Mazzarrà, Tiger, San Fratello e S.Agata. Grande protagonista della seconda parte dell’andata è proprio il S.Agata al quale il tecnico Salvatore Bongiovanni ha dato un perfetto equilibrio e oggi è stato operato l’aggancio al San Fratello superando, nel derby del “Biagio Fresina”, il Patti con i gol di Musarra e Barca ai quali Maurizio Accetta ha replicato solo per l’orgoglio. E così il S.Agata scavalca il Caltavuturo (fermato in casa del Misilmeri) e si insedia nella zona playoff. Bene, complessivamente, le matricole Tiger e San Fratello, rispettivamente terza e quarta. Eppure tutte e due hanno avuto un calo nella seconda parte del girone dopo il grande avvio: i gialloneri brolesi ieri hanno perso sul campo dello Sporting Arenella (momentaneo pareggio di Alessandro Giacobbe, poi autore della sfortunata autorete che ha consegnato il successo ai palermitani, grandissime parate del solito Antonio La Monica) ed hanno vinto solo una volta nelle ultime sette giornate ma non si può sottacere il piazzamento al giro di boa e l’ottimo lavoro, quindi, del bravo allenatore Pippo Perdicucci e dei suoi ragazzi mentre il San Fratello, con un cammino praticamente simile, ieri è caduto a Cefalù dove il gol di Salvatore Silla (ex S.Agata e Tortorici) è servito solo per salvare l’onore. Si prevede, quindi, una grande lotta nel girone di ritorno per accappararsi i migliori posti nella griglia playoff e con il Capo d’Orlando che, senza clamorosi cali, sicuramente dominerà sino alla fine. Sta facendo benissimo anche la Futura Brolo grazie al perfetto operato del suo allenatore Carmelo Ricciardello, dei giovani che costituiscono l’ossatura del gruppo e dei giocatori esperti che sono stati, via via, inseriti in un mosaico che ha prodotto 20 punti e l’ottavo posto in graduatoria: ottimo per chi pensa innanzitutto a salvarsi. Ieri la Futura ha chiuso l’andata rimandando battuta la Panormus andando in vantaggio con Truglio su rigore al 40’, venendo raggiunta ad inizio ripresa ma sistemando le cose al 53’ con un altro sigillo di Mario Li Puma autore di un ottimo girone di andata e 7 reti nella classifica marcatori. Nella zona bassa della classifica Patti e Gioiosa, appaiate a 15 punti, hanno disputato un girone di andata per come erano costruite e dovranno soffrire sino alla fine per salvarsi. L’ultimo turno ha visto gli amaranto di mister Calogero Bonina (bravissimo a fronte di un organico un po’ povero) raggiungere i “cugini” battendo con il più classico dei punteggi il Pro Casteldaccia grazie ai gol di Basilio Spinella e del marocchino Quadchaoui. Malissimo invece il cammino del Rodì Milici Olimpia che ha trasferito il titolo a San Filippo del Mela: 0-3 contro il Gangi e ultimo posto in classifica con serio rischio di retrocessione diretta se le cose non dovessero cambiare. GIUSEPPE LAZZARO (glpress.it)

136. 13/12/08. La Cephaledium batte il San Fratello 2-1. Reti di Barone, Rosso e Silla
La Cephaledium ha colto una importante vittoria nell'ultima giornata di andata battendo il San Fratello per 2-1 e guardando ora al girone di ritorno con più fiducia. La partita contro la squadra nebroidea era molto temutasia per la forza dell'organico che si trova al 4° posto in classifica, sia per la serie negaticva che i cefaludesi hanno collezionato in questi ultimi tempi. In realtà in campo le cose sono apparse subito in maniera diversa da quanto ci aspettavamo. La squadra cefaludese si è presentata con una formazione davvero rivoluzionata, con 5 giocatori che praticamente debuttavano al S. Barbara. Infatti ancora non conoscevamo Pagliaro, subito con la fascia di capitano, Barone(nella foto) il giovanissimo che ha sbagnato il debutto con una rete, Accardi rientrato in squadra, Gulizzi al debutto casalingo ed il rientrante Barranco.  Orofino ha messo una formazione ben quadrata che ha messo la museruola al San Fratello da cui ci aspettavamo qualcosa di più. Il primo tempo è passato liscio quasi tutto :una punizione per il san Fratello al 7' neutralizzata da Cataldo ed una punizione di Cammarata parata da Amodeo. Al 32' si infortuna Barranco ed entra capizzi. Al 44' la svolta di una partita che non decollava. Calcio di punizione per la Cephaledium, il portiere Amodeo troppo avanzato non trattiene e lapalla arriva a Barone appostato al limite dell'area che con un pallonetto sorprende tuti e segna al debutto in maglia giallonera. La rete serve a rivitalizzare la partita che nel secondo tempo diventa più combattuta ma più spigolosa con l'arbitro costretto ad uscire molti cartellini. Al 58' su un rapido contropiede Rosso parte dalla linea del centrocampo arriva solo davanti al portiere e tira, il tiro viene ribattuto da Amodeo ma Rosso riprende e mette a segno a porta vuota. Al 62' espulso per fallo da doetro il difensore Martines. A questo punto esce fuori la reazione del San Fratello che finora non è stato pericoloso. Al 64' c'è un affondo di Calabrese che arriva afondo campo e mette al centro, arriva Silla in corsa che batte Cataldo con un bolide molto forte. Ci si aspettava un forcing del san Fratello, ma non c'è stato. La squadra messinese ha cercato di attaccare ma praticamente non ha più tirato in porta. Nel finale espulso per doppia ammonizione Rosso e Cataldo che para a terra un forte tiro di Cortese, ma l'arbitro ha interrotto l'azione per fuori gioco. Una vittoria tutto sommato meritata da parte della Cephaledium che ha mostrato più grinta, più voglia di lottare cosa che non si vedeva da molto tempo: forse è la svolta che tutti aspettavamo per vedere un campionato decente. Il San Fratello che a Cefalù ha sempre ben impressionato, stavolta è apparso in ombra; forse pensava di trovare la Cephaledium delle partite precedenti ed è rimasta sorpreso da questa squadra che ha sorpreso anche noi. Speriamo che duri. GUARDA LA FOTOCRONACA DELLA PARTITA
Cephaledium - San Fratello 2-1 (1-0)
Marcatori: 44' Barone, 58' Rosso, 64' Silla
Cephaledium: Cataldo, Accardi, Di Lorenzo, Daidone, Accetta, Pagliaro, Rosso, Gulizzi (81' Costa), Barranco (34' Capizzi), Cammarata, Barone (77' Antista).
All. Orofino. A dìisp.:Corradino, Papa, Lembo, Città F.
San Fratello: Amodeo, Carcione, Mirasola (46' Giammò), Cortese, Martines, Versace, Tomasi, Oddo (77' Gaglione F.) , Calabrese, Silla, Scianò. All. Franchina. A disp. Di Bartolo, Salerno, Gerbino, Carbonetto, Serraino.
Arbitro: Riggio di Palermo
GLI ALTRI RISULTATI

135. 12/12/08. Coppa Italia Promozione – Quarti di finale
Andata Mercoledì 7 Gennaio 2009 ore 14.30 – Ritorno Mercoledì 21 Gennaio 2009 ore 14.30.
In base ai risultati conseguiti in campo accedono alle gare dei 4rti di finale le seguenti squadre:
Aquila Caltagirone, Atletico Alcamo, Campobello di Licata, Acireale,R. Gangi, Mazzarra’, Noto , Tiger
Mercoledì 17 Dicembre ore 16.00, c/o gli Uffici del C.R. Sicilia, Via Ugo La Malfa n.122. si procederà, in seduta pubblica, al sorteggio integrale per definire gli accoppiamenti e l’ordine di svolgimento delle gare dei
  4rti di finale.
Le Società qualificate ai 4rti di finale sono invitate a partecipare con un proprio rappresentante debitamente delegato

134. 12/12/08. Finisce l'andata con lo scontro al vertice delle prime due.
Domenica si conclude il girone di andata ed il calendario propone lo scontro al vertice tra la capolista Capo d'Orlando e la sua inseguitrice Mazzarrà. Si gioca a Mazzarrà dove sicuramente ci sarà una grossa cornice di pubblico e di tifosi. Il Capo d'Orlando in ogni caso ha ben 5 punti di vantaggio e può dormire sonni tranquilli. E' il Mazzarrà che deve assolutamente vincere per riaprire il campionato che così si deciderà nel girone di ritorno. In caso contrario possiamo dire che il Capo d'Orlando non lo raggiunge più nessuno e si gioca solo per la seconda posizione. Il nostro pronostico è orientato per il pareggio: si tratta di due squadre molto forti, il fattore campo è compensato da una rosa degli ospiti davvero super. Noi ci auguriamo soltanto che si tratterà di una bella partita e di una bella giornata di sport... e che vinca il migliore!!
Le squadre messinesi appartenenti alla  zona playoff giocano fuori casa: la Tiger (3^ in classifica) sul campo difficile dello Sp. Arenella ed il San Fratello (4^) a Cefalù contro la Cephaledium che si è rinforzata inelle retrovie difesa con Pagliaro un centrale di difesa con trascorsi in serie superiori, che dovrebbe sostituire definitivamente il malconcio Mancino. La madonita doc, e cioè il Caltavuturo con il cannoniere Scillufo che si è risvegliato, ospita il Misilmeri. Interessante derby del mare tra S.Agata e Patti, la Futura ospita la Panormus e la Gioiosa il Casteldaccia. Infine il Rodì se la vedra con il R. Gangi. Alla fine di questa giornata si farà il primo bilancio e per molti ci saranno gli esami di riparazione. La 15^ giornata

133. 11/12/08. Sabato Cephaledium-San Fratello, ultima di andata
 
Sabato 13 dicembre si conclude il girone di andata della Cephaledium. Al Santa Barbara arriverà la forte squadra del San Fratello, una formazione che ci ricorda la scorsa stagione quando le due squadre lottavano per il primato del campionato di Prima Categoria. Quest'anno la squadra nebroidea continua ad essere protagonista anche in Promozione, mentre la nostra Cephaledium lotta nella zona retrocessione. Insomma si tratta di una partita testa-coda con le due formazioni che hanno obiettivi opposti e per questo nessuno può permettersi di perdere. La Cephaledium spera che la sfortuna che l'ha accompagnata in questo ultimo periodo, si arrresti. Anzi è tempo che la dea bendata guardi con più benevolenza a questa squadra. Il San Fratello ha nell'attacco il suo reparto più pericoloso con giocatori come Calabrese, Scianò e Giammò, ma è tutta la squadra che ormai è ben rodata con l'allenatore Franchina di provata esperienza. La Cephaledium dovrebbe mettere in campo una formazione più competitiva in quanto Capizzi e Di Lorenzo hanno scontato il turno di squalifica, mentre il centrale Mancino difficilmente sarà in campo. In attacco ci sarà Rosso con Cammarata alle sue spalle. Un girone di andata non certo esaltante, ma la Società ha dichiarato che andrà sul mercato per prendere almeno un paio di rinforzi.

132. 11/12/08. Nel girone di ritorno la Cephaledium gioca la domenica
Dal C.U. n. 150 le decisioni della Lega:
-
La società Cephaledium disputerà le gare interne nelle giornate di domenica, sempre all'orario ufficiale, a far data dal 21.12.2008.
- La gara Cephaledium/San Fratello rimane confermata sabato 13.12.2008 ore 14.30
- Gara Del  30/11/2008 MAZZARRA  - PANORMUS  3-0; Reclamo Panormus respinto.
- Società Mazzarrà Ammenda di Euro 300,00
- Squalifica per una gara per IV infr: Bertolo Antonio  (Patti Calcio A.S.D.),Cucuzza Alberto (Polisportiva Gioiosa), Cilfone Emilio(Atletico Caltavuturo, Spena Aldo(F.Raimondi Gangi), Minciullo Giuseppe (Futura),  Micalizzi Nicolo Marco (S. Agata Calcio), Nocifora Giuseppe   (S. Agata Calcio).

131. 10/12/08. Il derby di Brolo, visto dalla Tiger (dal sito tigerbrolo.it)
L
a Tiger Brolo domina nell'atteso derby, ma finisce in parita'
TIGER padrona del campo per buona parte dell'incontro, le tenta tutte per abbattere il fortino eretto davanti a DOMIANELLO, a mio avviso il migliore in campo per i gialloblu. Un pareggio che premia più la tattica trapattoniana (primo non prenderle) che la spettacolarità della manovra tigerina condita da tante conclusioni a rete dagli avanti gialloneri ma oggi sulla loro strada hanno incontrato un portiere in giornata di grazia. Unica occasione da rete per gli aquilotti una punizione dal limite del bomber TRUGLIO che coglie la base del palo a portiere battuto, per il resto lanci lunghi dalla difesa per LI PUMA sperando in un errore della difesa tigerina per involarsi verso la porta difesa da LAMONICA. La formazione di PERDICUCCI tenta di arginare la specularità del gioco avversario con belle manovre che vedono il sempreverde R. ZINGALES a dettare la giocata, il lancio calibrato per le scorribande di MAZZARA, LIUZZO, GULLA'. La ripresa è tutta di marca giallonera con ANDREA ZINGALES pericolosissimo in un paio di conclusioni ma DOMIANELLO è insuperabile. Finisce con un risultato di parità (0-0), le due formazioni hanno fornito uno spettacolo gradevole. Sugli spalti prima della partita grande commozione e partecipazione nel ricordare ANTONIO CIPRIANO scomparso due anni fa proprio in questo giorno ed il pubblico unito ha applaudito con grande partecipazione. Per concludere un affettuoso "in bocca al lupo " per una pronta guarigione al forte pipelet della FUTURA PIRELLI vittima in mattinata di un incidente sul lavoro. Un incoraggiamento anche a "mio" nipote nonché Kapitano della TIGER SALVATORE CIPRIANO vittima in settimana di uno stiramento. Applausi anche al numeroso pubblico accorso (circa mille unità) per questo evento sportivo, dove il rispetto e la civile partecipazione dimostrata sia uno stimolo in più per gli addetti ai lavori per proseguire su questa strada... da annotare in settimana l'acquisto del forte attaccante MANTEGNA  dal C. D'ORLANDO ed il superamento del turno in coppa ITALIA a spese del MONFORTE per 2-1 con le reti di MAZZARA e MANIACI ed il conseguente passaggio ai quarti in questa competizione. (fonte: tigerbrolo.it)

 

130. 10/12/08. La 14^ giornata (dal sito glpress.it)
Grandina al “Francesco Paolo Merendino” ma non è acqua quella che cade del cielo bensì sono i gol che la super-capolista Capo d’Orlando ha infilato nella rete del povero (sportivamente parlando) Gioiosa che esce, dal derby ed in uno dei diversi anticipi del sabato, con le ossa rotte e 7 reti sul groppone. Capo d’Orlando che gioca meglio e convince di più fuori casa e che torna al successo casalingo che mancava dal 18 ottobre grazie anche ai nuovi arrivi dal mercato in corso con la finestra invernale. In attacco mister Oddo si è visto regalato Alessandro Giaconia, 34 anni, in uscita dal Ribera (Eccellenza girone A) ed un passato diviso tra numerose compagini calabresi e siciliane in D ed Eccellenza tra cui mezza stagione all’Orlandina; in difesa, al posto del super-squalificato (sino al 28 febbraio 2009) Nino D’Amico, è arrivato Alfredo Ferrara, proveniente dallo Sporting Arenella e anche per lui buon esordio. Nella giornata in cui mancavano alcuni titolari (oltre a D’Amico anche Forcieri, Corona e Francesco Minciullo), grandissimo protagonista è stato il “bomberissimo” Pirrotta che realizza quattro gol e vola a quota 11 nella classifica marcatori. Quando una partita finisce 7-2 significa che non c’è stata storia. Al 20’ sblocca Giaconia, al 25’ e al 47’ del primo tempo doppietta di Pirrotta, 1’ dopo (ancora in recupero) accorcia il marocchino Quadchaoui, nella ripresa il festival per i ragazzi del presidente Gianfranco Timpanaro prosegue al 47’ con il difensore Conti Nibali, quindi ancora due gol in fila, tra il 52’ e il 53’, di super-Pirrotta, al 72’ gloria per il cecchino locale Fabio Spitaleri partito dalla panchina, platonica l’autorete di Geraci all’82’. Il Capo d’Orlando mantiene così cinque punti di vantaggio sulla più immediata inseguitrice, il Mazzarrà che, sempre sabato, è passato a Misilmeri a stento ed immeritatamente grazie a Scolaro proprio al 90’. Il tutto alla vigilia dello scontro diretto in programma domenica allo stadio “Stefano Catania” di Mazzarrà S.Andrea: inutile dire che i mazzarresi devono vincere assolutamente per andare al giro di boa a -2 mentre, con un successo, il Capo d’Orlando primatista (14 partite, 10 vittorie e 4 pareggi, migliore attacco con 33 gol segnati e difesa meno battuta con 7 reti al passivo) andrebbe a +8 e chiuderebbe i conti con un…girone di anticipo verso l’Eccellenza. In un altro anticipo del sabato, dopo un oltre un mese di astinenza, è tornato alla vittoria il Patti che, al “Gepy Faranda”, asfalta un Rodì Milici Olimpia in perenne crisi, ultimo e con il tecnico Aragona in bilico: decide super-Cristian Spanò che emula Pirrotta, realizzando una quaterna e fallendo pure un rigore. Oggi l’attenzione era puntata su due derby dei Nebrodi, uno era la stracittadina di Brolo ma entrambi sono finiti in parità. Molto suggestiva e splendida la coreografia che ha incorniciato il derbissimo brolese tra Tiger e Futura ma delusione in campo con un risultato in bianco che non soddisfa nessuno anche se i gialloneri mantengono il terzo posto e la Futura una buona posizione. 1-1 tra San Fratello e S.Agata (e ricca di ex) nella conferma che il gruppo allenato da Salvatore Bongiovanni, che era pure passato in vantaggio, ha le carte in regola per puntare ai playoff con una formazione equilibrata mentre il San Fratello, che ha raddrizzato le sorti del match all’ultimo minuto, rimane con una brillante quarta posizione. Nella corsa ai playoff con il Mazzarrà che allunga, distanze immutate dal terzo al sesto posto visto che il Caltavuturo ha pareggiato sul terreno della Panormus con uno spettacolare 4-4. Ieri il Pro Casteldaccia, che sale con prepotenza la graduatoria dopo il pessimo avvio, aveva battuto la Cephaledium, oggi grande exploit dello Sporting Arenella (altra compagine in forma per ora) a Gangi.   GIUSEPPE LAZZARO (glpress.it)

129. 07/12/08. il derby di Brolo finisce 0-0.
Il tanto atteso derby di Brolo è finito a reti bianche. Peccato! Una partita senza reti non è quasi mai  un grande spettacolo. Entrambe avanzano in classifica. Finiscono in parità 2 partite molto attese: 1-1 tra San Fratello e S. Agata, due tra le squadre più in forma del torneo (Il san Fratello sarà il prossimo avversario della Cephaledium). Spettacolare 4-4 tra Panormus e Caltavuturo, una delle partite più belle e spettacolari della stagione e la Panormus aggancia la Cephaledium al penultimo posto della classifica. Sconfitta casalinga imprevista ma meritata del Gangi contro lo Sp. Arenella. Il Gangi che fino a qualce settimana fa era ad un punto dei playoff, ora è in zona playout. Che succede al Gangi del Presidente Farinella?  
 Tutti i risultati e la classifica 14^ giornata

128. 06/12/08. La Cephaledium si arrende nel finale. Finisce 1-0 per il Casteldaccia
I segnali negativi per la Cephaledium c'erano stati per tutta la settimana. Infatti il Presidente Patinella ha cercato di rinforzare la squadra che si trova in difficoltà di risultati ed erano arrivati 2 o 3 giocatori che sembravano già prossimi a vestire la maglia giallonera. Ma al momento di concludere, le società di appartenenza non hanno voluto cedere il cartellino a nessuno. Tutto da rifare. Inoltre mercoledì alcuni giocatori juniores sono stati coinvolti in un incidente per fortuna risoltosi solo con delle ammaccature, tra essi Di Lorenzo, Reina, Lombardi e Morfino. Con Capizzi  e Di Lorenzo appiedati dal Giudice Sportivo le alternative per Orofino non erano molte; in campo molti giovani. Richiamato in squadra Barranco, assente da oltre due mesi

La partita con il Castelòdaccia si era incanalata bene e la squadra, ben disposta in campo, ha saputo reagire bene agli attacchi del Casteldaccia. In avanti le solite lacune, sono state create delle occasioni ma nessuna la sa mettere dentro. Il primo tempo si concludeva con un incoraggiante 0-0.
La ripresa si giocava nella falsariga del primo. La Cephaledium si difendeva con ordine e rintuzzava gli attacchi del Casteldaccia del nuovo mister Ivan Di Giorgio che ha preso il posto di Beppe Compagno, e quando potevano i gialloneri si affacciavano nell'area avversaria senza concluderre con incisività. Come è successo a Misilmeri, nel finale la dea bendata ha girato le spalle ai cefaludesi. Infatti quando mancavano pochi minuti alla fine, l'arbitro assegnava un calcio di punizione al castyeldaccia poco lontano dall'area di rigore. Ed ancora una volta la Cephaledium veniva messa in ginocchio da un tiro dal limite quando già assaporava la speranza di un punto portato a casa.
Il tabellino della gara:
Casteldaccia-Cephaledium 1-0
Marcatore:
82' Piazza
Casteldaccia: Cardella,
Siracusa (60' Virruso), Piazza, Ferrara, Devola, Rizzo (55' Pipitò), Tantillo (57' Puma), Vasta, Sciortino, Marotta, Adami.
Cephaledium:
Cataldo, Cappilli, Accetta, Papa, Daidone, Città A. (46' Gulizzi),  Stabile, Barranco (67' Città F.), Rosso, Cammarata, Lo Muto (82' Lembo). All. Orofino 6.
Arbitro: Brandi di Palermo

Per quanto riguarda le altre partite Il Capo d'Orlando seppelisce di reti il Gioiosa, finisce 7-2. Importante vittoria esterna del Mazzarrà sul campo del Misilmeri (0-1). Molte reti segnate dal Patti molto determinato: un pesante 4-1 al Rodì che rimane fanalino di coda.
RISULTATI

127. 04/12/08. A Brolo il derby, per la Cephaledium trasferta insidiosa
La 14^ e penultima giornata di andata ha come partita di richiamo il derby tanto atteso di Brolo tra Tiger e Futura. Noi ci auguriamo che si tratti di una bella manifestazione sportiva dove deve vincere lo sport: avere due squadre in Promozione è una cosa che tante città non si possono permettere, complimenti alla città di Brolo. Sarà una partita che sfugge ad ogni pronostico come tutti i derby, insomma ci vuole una tripla.
La giornata sembra favorire la fuga della capolista Capo d’Orlando che ospitando in casa il Gioiosa dovrebbe sulla carta incamerare l’intera posta. La prima inseguitrice il Mazzarrà, staccato di ben 5 lunghezze,
  non ha sicuramente un impegno semplice andando a giocare sul difficile campo del Misilmeri. Una partita interessante si presenta tra il San Fratello ed il S. Agata, una delle squadre più in forma del momento. Derby nel palermitano tra la Panormus, di nuovo all’ultimo posto, contro il Caltavuturo che in queste ultime partite fuori casa ha fatto cilecca. Un altro incontro tra palermitane vede di fronte l’altalenante Gangi, che si trova staccato dalla zona playoff, contro lo Sp. Arenella che cercherà di tornare a casa almeno con un punto. Restano due partite molto importanti per la salvezza: il Patti, che viene da una pesante sconfitta, che ospita il Rodì davvero inguaiato in classifica ed infine lo scontro tra il Casteldaccia, sempre pericoloso in casa, contro la Cephaledium. Questa partita è uno dei tanti scontri diretti per la salvezza ed anche per le posizioni dei playout. Quale Cephaledium scenderà in campo. Noi siamo fiduciosi in una prova di orgoglio dei gialloneri. La 14^ giornata

126. 04/12/08. Decisioni del Giudice Sportivo. Squalificato Di Lorenzo
Liste di svincolo Suppletive
Da lunedì 1 Dicembre a Mercoledì 17 Dicembre 2008.
(vale la data del deposito o del timbro postale di spedizione, ed in quest’ultimo caso, la lista deve pervenire a questo Comitato entro e non oltre dieci giorni dalla data di scadenza)
I CALCIATORI SVINCOLATI IN QUESTO PERIODO POSSO TESSERARSI DAL 18 DICEMBRE 2008.
Non omologata la gara MAZZARRA  - PANORMUS (3-0) per preannuncio di reclamo da parte della PANORMUS
Squalifica per due gare:
Sanfratello Calogero (Panormus) Saraniti Patrizio Alessi (S. Agata Calcio)
Squalifica per una gara: Venezia Fabrizio (Capo D Orlando),Di Lorenzo Francesco (Cephaledium), Silvestri Mirko (Polisportiva Gioiosa),Spinella Basilio(Polisportiva Gioiosa, Montenora Fabrizio (Panormus),Caragliano Giuseppe  (Rodi Milici), Reale Antonio(San Fratello), Gaglione Francesco (San Fratello), Versaci Salvatore (San Fratello)

125. 04/12/08. In Coppa restano Mazzarrà, Tiger e R. Gangi 
Si sono giocate le partite di ritorno degli ottavi dellA Coppa Italia di Promozione. Per quanto riguarda le squadre del girone B sono rimaste in lotta ancora il Mazzarrà che ha battuto la Futura Brolo, la Tiger ha superato il Monforte ed il R. Gangi ha eliminato il Casteldaccia.
Ecco i risultati:

Mazzarrà - Futura Brolo 2-0.  
Marcatori: 2' Da Campo, 59' Torre S.
Tiger - Monforte 2-1.   Marcatori: 11' Mazzara, 22' Maniaci, 85' Olivo (autogol).
Gangi – Casteldaccia 6-1. Marcatori: Cammarata (3 reti), Madonia, Delisi (C), Gennaro (2 reti)

124. 03/12/08. Cephaledium, bisogna fare i passi giusti
   Dimentichiamo subito la partita di sabato giocata contro il Capo d’Orlando: quella è l’unica squadra davvero al di sopra delle altre, per cui la sconfitta non deve procurare problemi. Anzi, vorrei essere più ottimista, vedendo il bicchiere mezzo pieno ricordando la prima mezzora della partita in cui la Cephaledium ha tenuto il pallino del gioco. Inoltre mi è piaciuta anche la reazione, davvero generosa, dei gialloneri fino al raddoppio del Capo d’Orlando. Insomma una sconfitta preventivata ma con gli onori delle armi, considerando la formazione messa in campo.
     Ora però bisogna pensare al futuro più prossimo che si chiama subito trasferta a Casteldaccia. Se non ci sono seri cambiamenti nella formazione, la Cephaledium rischia di prendere altri tre gol.
1)     in difesa bisogna avere giocatori sani fisicamente; Daidone e Mancino invece non riescono più a finire una gara in piedi.
2)     A centrocampo Mutolo ha lasciato, si tratta di una pedina molto esperta ma in questi ultimi tempi un po’ statico; Vitale non ha giocato per seguire un corso da allenatori, mi chiedo se non poteva saltare una lezione. E’ stato preso Tantillo, un giocatore a cui Patinella si rivolge sempre quando si trova in difficoltà, ma il giocatore bagherese non è in grado di sostenere un centrocampo nel campionato di Promozione sia per vistosa mancanza atletica, sia per mancanza di ritmo di gioco. Anche Papa non tiene per 90 minuti e fa più l’incontrista piuttosto che il creatore del gioco. Credo che il giocatore più in forma sia Capizzi che riesce a fare gioco ed anche a andare a segno.
3)     In attacco le note non sono liete. Fallito completamente Minnone da cui la squadra si attendeva molto, non riescono a sfondare giocatori molto giovani come Rosso e Lo Muto che in Prima Categoria facevano i gol a grappoli, ma ora trovano molte difficoltà. Il più generoso risulta Cammarata che gioca prevalentemente da mezza punta ed è stato per ora sempre tra i migliori della squadra.
    
Per concludere alla riapertura del mercato di dicembre sarà necessario fare i passi giusti per rinforzare la squadra. In ogni reparto ci vorrebbe un elemento di valore, ma di quelli che fanno davvero la differenza, ma non è facile trovarli. E se li trovi, costano un sacco di soldi. Probabilmente mister Totò Orofino (nella foto), che tra l’altro può contare sull’amicizia di Maurizio Miranda, grande conoscitore del calcio nostrano, avrà qualche asso nella manica da portare nella corte di Patinella, noi ce lo auguriamo perché in caso contrario la Cephaledium di quest’anno soffrirà molto e farà soffrire anche i pochi sostenitori che vengono al Santa Barbara

123. 02/12/08. Mercoledì il ritorno di Coppa Italia
COPPA ITALIA PROMOZIONE – 8vi di Finale  (Squadre del girone B):
Si giocano mercoledì 3 dicembre con inizio alle ore 14.30 le partite di ritorno degli ottavi di Coppa Italia. Nelle partite che interessano le squadre del girone B di Promozione, il Gangi si fa forte della vittoria dell'andata a Casteldaccia e sembra l'unico favorito di questo turno, per il resto tutto si deciderà in questi novanta minuti.
Tiger Brolo - Monforte (1-1)
Gangi - Casteldaccia (3-2)
mazzarrà - Futura Brolo (1-1)

122. 01/12/08. Il punto sulla 13^ giornata (dal sito glpress.it)
Capo d’Orlando sempre più su. Grandissima impresa, in uno dei tanti anticipi del sabato, della super-capolista allenata da Giovanni Oddo che si ritrova, nella non facile trasferta di Cefalù, in inferiorità numerica al 19’ per fallo da ultimo uomo di Venezia punito con l’espulsione dall’arbitro Vitale di Palermo ma torna a vincere compiendo un grande exploit e con un punteggio che non ammette discussioni: 0-3 con le reti di Corona al 32’, Michele Carrello al 62’ e del “bomber” Pirrotta (settimo centro stagionale) al 77’ mentre dopo i padroni di casa rimanevano a loro volta in dieci per il cartellino rosso beccato da Di Lorenzo all’83’. La sinfonia della capolista non trova rivali e la terra brucia sempre più intorno quando si è giocata la tredicesima e terz’ultima giornata di andata: con un bottino di 31 punti, 9 vittorie, 4 pareggi (dei quali 3 casalinghi) e 0 sconfitte, 26 gol segnati (migliore attacco) e solo 5 subiti (difesa meno battuta), solo il…Capo d’Orlando può perdere la promozione diretta. Uno spogliatoio unito dove primeggia, per esempio, la serietà di Bartolo Triolo, agente di polizia messinese da anni in servizio al commissariato paladino, ligio secondo portiere del titolare Oreste Adamo e sempre pronto a creare unità nel gruppo. Peccato che il talento locale Marco Mantegna sia stato messo in dubbio da mister Oddo (ma il tempo del riscatto c’è) mentre l’unico punto nero è costituito dalla maxi-squalifica che, in settimana, è stata inflitta al forte difensore centrale Nino D’Amico (ex di Patti, Due Torri, Tortorici), fermato sino al 28 febbraio 2009. Il che costringerà il presidente Gianfranco Timpanaro a tornare sul mercato per cercare un sostituto e che non fa il paio con quanto avvenuto con il forte centrocampista orlandino e oggi al Rocca di Caprileone Samuele Drago: qualcuno non lo volle al Capo d’Orlando giudicandolo nervoso in campo e soggetto a squalifiche, solo che adesso Drago gioca e D’Amico è costretto ad uno stop di tre mesi.
A cinque lunghezze di distacco dai paladini ecco ancora il Mazzarrà di mister Antonio La Rosa, l’unico complesso che potrebbe dare qualche grattacapo al Capo d’Orlando e che ha ribadito le proprie potenzialità impallinando la Panormus con un tris senza scampo. Dopo cinque pari di fila torna al successo la splendida Tiger allenata da un grandissimo Pippo Perdicucci: vittoria con il più classico dei risultati inflitta al Gangi (non l’ultimo arrivato) con i gol di Buttò al 41’ e Gulla su rigore all’86’, in mezzo diverse occasioni fallite, grandi parate di super Antonio La Monica e terzo posto confermato staccando il San Fratello costretto al pari esterno dalla disperazione di un Rodì Milici Olimpia che, dopo avere perso in casa il recupero infrasettimanale (0-2 contro la Panormus), rischiava di affondare. In quinta posizione, l’ultima per i playoff, ecco la matricola Caltavuturo che rimanda battuta la Futura che cade, di misura, con onore ma confermando il suo buon girone di andata. La stessa quinta piazza è insidiata dal S.Agata che, grazie al certosino lavoro del tecnico Salvatore Bongiovanni, sta salendo di tono e qualità: oggi al “Biagio Fresina” 2-0 inflitto al Pro Casteldaccia con i gol di Micalizzi e Antonio Alioto, il “cobra” dell’area di rigore che è tornato a colpire, incamerati così 10 punti nelle ultime quattro partite e playoff, appunto, ad una sola lunghezza di distanza. Sabato amaro ieri per Patti e Gioiosa più che mai impelagate in piena zona playout. Il Gioiosa, dopo due successi consecutivi, cade in casa contro il non trascendentale Misilmeri giocando senza anima e cuore mentre il peggior Patti della stagione va incontro ad una autentica debacle sul terreno palermitano dello Sporting Arenella prendendo un poker e con il gol della bandiera siglato da Spanò a giochi fatti. Senza qualche innesto sul mercato per Patti e Gioiosa sarà durissima arrivare alla salvezza.
GIUSEPPE LAZZARO
(glpress.it)

121. 30/11/08. La fotocronaca della gara Cephaledium - Capo d'Orlando
 
Potete vedere le foto che inquadrano i momenti più significativi della partita tra la Cephaledium e la capolista Capo d'Orlando. Vi sono le foto delle formazioni delle due squadre, le tre reti segnate dai paladini, le ammonizioni, le espulsioni, i rigori veri o presunti, assegnati e non. Buona visione. Guarda la FOTOCRONACA della partita

120. 30/11/08. Gli altri risultati di sabato
La Tiger batte il Gangi con un gol per tempo.  Vincono le palermitane: il Misilmeri corsaro sul campo di un deludente Gioiosa e lo Sp. Arenella che travolge con un perentorio 4-1 il Patti. Guarda i RISULTATI, la Classifica e le formazioni delle squadre scese in campo

119. 29/11/08. La capolista sbanca il Santa Barbara con tre reti
Una Cephaledium tutta cuore non è ruiuscita ad imbrigliare la fortissima Capo d'Orlando, vera corazzata e capolista indiscussa del campionato. Il risultato anche se pesante si deve leggere correttamente. Infatti la formazione giallonera, messa in campo dal mister Orofino che debuttava davanti al suo pubblico, era molto rimaneggiata. Infatti mancavano gli squalificati Capizzi ed Accetta, Mancino infortunato, assente Mutolo, che lascia la società, e Vitale che segue un corso di allenatore. Insomma mancava davvero mezza squadra e di fronte c'era la capolista imbattuta. La partita non è stata molto entusiasmante e lo spettacolo ne ha risentito; ma per la Cephaledium era importante cercare di fare un risultato positivo e nella prima mezzora ha giocato bene. Poi il Capo d'Orlando è rimasto in 10 per l'espulsione del difensore Venezia e da allora il Capo d'Orlando è salito in cattedra ed ha sfruttato ogni minimo errore della difesa giallonera. La capolista ha dimostrato una netta superiorità tecnica, ed ha messo in difficoltà la Cephaledium ogni qualvolta iniziava un piccolo pressing. I cefaludesi, troppo giovani ed inesperti hanno sbagliato tanti palloni. Nel primo tempo segnava Corona, mentre nella rispesa andavano a segno Carrello e Pirrotta che ha dimostrato ancora una volta di essere uno dei migliori attaccanti di questo girone.
Cephaledium - Capo d'Orlando 0-3
Marcatori:
33' Corona, 63' Carrello, 77' Pirrotta
Cephaledium:
Cataldo, Reina, Di Lorenzo, Papa, Daidone (89' Antista), Tantillo, Lo Muto (78' Morfino), Stabile, Rosso, Cammarata, Lombardi (57' Città F.). All. Orofino
Capo d'Orlando:
Adamo, Venezia, Iuculano, Geraci, Conti Nibali, Caliò (53' Spitaleri), D'Amico, Carrello, Forcieri (68' La Torre), Pirrotta, Buda, Corona (46' magistro). All. Oddo.
Arbitro: Vitale di Palermo
PRESTO LE FOTO DELLA PARTITA E LA FOTOCRONACA

118. 27/11/08. Al Santa Barbara grande attesa per la capolista Capo d'Orlando
Al Santa Barbara arriva la capolista Capo d’Orlando. Sabato lo stadio di Cefalù diventa il campo principale della 13^ giornata di andata.  Si tratta di una partita tra due squadre che hanno opposti interessi. Il Capo d’Orlando, primo in classifica, squadra che non ha ancora subito neppure una sconfitta, cercherà di continuare la striscia positiva e verrà per fare risultato pieno ed evitare i possibili assalti degli inseguitori. La squadra allenata dal mister palermitano Oddo, ha una rosa di giocatori davvero invidiabile, specialmente in attacco dove Pirrotta, Spitaleri, Buda e Mantenga sono gli elementi più rappresentativi. Un vero squadrone che ha destato meraviglia per i suoi 3 pareggi interni consecutivi. Insomma si tratta di una squadra costruita solo per vincere e quando pareggia nascono subito un mare di critiche nei confronti dell’allenatore. Mancherà lo squalificato D’Amico che è stato appiedato dal Giudice Sportivo per 3 mesi. I padroni di casa della Cephaledium aspettano la capolista con molta apprensione perché sono consapevoli della forza dell’avversario ed inoltre mister Orifino, al debutto alla guida della squadra davanti al suo pubblico, non può disporre di Capizzi a centrocampo e di Accetta in difesa, entrambi squalificati,  ed inoltre le condizioni fisiche dello stopper Mancino non sono sicuramente tranquillizzanti. Quindi ci sarà  sicuramente una Cephaledium rimaneggiata, ma allo stesso tempo si tratterà di una formazione che cercherà di lottare con ogni mezzo per strappare un risultato positivo considerata la precaria posizione di classifica. Due squadre che si daranno battaglia per vincere una partita delicata, speriamo quindi di assistere ad una bella prestazione di gioco da parte delle due formazioni.
Per il resto da sottolineare che il Mazzarrà ospiterà una Panormus rinfrancata dalla vittoria sul Rodì, mentre il San Fratello cercherà di sfruttare lo sbandamento proprio del Rodì, fanalino di coda. La Tiger ospita la R. Gangi, una partita equilibrata con 2 squadre che lottano nella zona alta della classifica. Il Caltavuturo cerca la vittoria anticrisi contro la Futura Brolo. Il S. Agata, squadra tra le più in forma, attende il Casteldaccia, mentre lo Sp. Arenella cercherà di sfruttare il fattore campo contro il Patti ed infine lo scontro per evitare la zona playout tra Gioiosa e Misilmeri.
 

117. 27/11/08. Le decisioni del Giudice Sportivo
Omologata la partita San Fratello -R.Gangi 1-1; respinto il reclamo del San Fratello
Squalificati: Fino al 28 febbraio 2009 D’Amico (Capo d’Orlando),
per 5 giornate Adinolfi (R. Gangi),
per 4 giornate Saggio (Futura Brolo),
per 2 giornate Capizzi (Cephaledium),
per 1 giornata Accetta (Cephaledium), Comito (R. Gangi), Zaccaria (Futura), Lipari (Mazzarrà), Messina e Zampino (Patti), Ragusa (Sp. Arenella), Ceraulo, Mazzara (Tiger

116. 26/11/08. La Panormus vince il recupero in casa del Rodì
Recupero: Rodì Panormus 0-2. La Panormus espugna il campo del Rodì con una doppietta di Lotà e con questa vittoria sale a 10 punti lasciando l'ultimo posto. Ora è proprio il Rodì ad occupare la scomoda posizione di fanalino di coda con solo 9 punti. La Cephaledium è ad appena un punto con i suoi 11 punti dalla zona retrocessione diretta. E sabato al santa barbara arriva la capolista Capo d'Orlando.
Rodì Milici - Panormus 0-2 (Il Rodì Milici dura un solo tempo La Panormus fa centro nel finale. I tirrenici ora ultimi in classifica)
Marcatori: 80', 85' Lotà.
Rodì Milici: Impellizzeri 5,5; De Gaetano 5, Rocco 5,5; Mazzeo 6, De Mariano 6, Caragliano 6, Piccolo 6 (80' Cambria s.v.), Crisafulli 6, Dama 6, Marcini 6,5; Maio 6 (51' Caliri, 71' Formica s.v.).
Panormus: Lima 6, Minnuso 6, Calafiore 6, Carmanisi 6,5; Minacori 6, Sanfratello 6, Moscato 6 (88' Montalbano s.v.), Mancuso 5,5 (78' Lombardo s.v.), Lotà 6,5; Genovese 6, Granatollo (61' Barra 6).
Arbitro: Marini di Messina
Note: 87’ Mancuso fallisce un calcio di rigore
La nuova classifica

115. 24/11/08. Il punto sulla 12^ giornata (dal sito glpress.it)
Nulla di fatto, sotto il vento e, parzialmente, pioggia ieri, in uno dei tanti anticipi della dodicesima e quart’ultima giornata di andata, nell’atteso derby tra Capo d’Orlando e S.Agata. La formazione santagatese, quadrata e ben messa in campo, con un esperto di situazioni difensive quale il tecnico Salvatore Bongiovanni, è tornata a casa con un risultato ad occhiali importante perché adesso il S.Agata, dopo la iniziale fase in cui, a metà settembre, non aveva ancora costruito la squadra, sta prendendo possesso delle proprie potenzialità e punta decisamente ai playoff dai quali dista due lunghezze in questo momento. Il Capo d’Orlando resta imbattuto e capolista, indiscusso favorito per il successo finale e con un vantaggio che non si schioda dal +5 rispetto alle più immediate inseguitrici che sono, appaiate adesso al secondo posto, il Mazzarrà che ha pareggiato sul rettangolo di gioco del Caltavuturo e il redivivo San Fratello che, dopo tre pari di fila, è tornato al successo regolando lo Sporting Arenella con il più classico dei punteggi. Ma da tre turni il Capo d’Orlando non fa il pieno al “Francesco Paolo Merendino” con il tecnico Oddo che non sempre è capace di pilotare con dovizia la fuoriserie affidatagli dal presidente Timpanaro con Francesco Minciullo ancora riproposto terzino destro (è uno dei migliori esterni d’attacco del torneo) e con Marco Mantegna che subentra a gara in corsa e questo sta finendo per sfiduciare tutti e due i promettenti juniores, tra l’altro orlandini “doc”. Comunque, nel calcio contano i risultati e il Capo d’Orlando continua a navigare nella giusta rotta verso il salto in Eccellenza. Nel derby esterno contro il Patti quinto pareggio consecutivo per la Tiger, nuovamente scavalcata dal San Fratello anche se i gialloneri di mister Pippo Perdicucci restano in zona playoff e interpreti di un grande campionato: gialloneri in vantaggio al 42’ con l’esperto Olivo, pari del Patti, ancora in zona playout, di Maurizio Accetta, fratello del presidente Settimo e del tecnico Turuzzo, al 49’ su rigore. Alla grande sale la china la Futura Brolo mai partita così forte nei suoi precedenti tornei di Promozione. Il team ben guidato da mister Carmelo Ricciardello rifila il tris al Gangi, quindi non l’ultimo arrivato, grazie alla straordinaria prestazione di Mario Li Puma: il giovane attaccante di Capo d’Orlando firma una gran doppietta al 29’ e al 39’ su rigore, preceduto dal vantaggio di Dovico al 26’. Come dire un match che si preannunciava durissimo e che la Futura, vicina alla zona playoff, ha avuto il merito di chiudere in soli 13’ nel primo tempo. Per il Rodì Milici Olimpia, in attesa di recuperare una gara, secca sconfitta a Casteldaccia e merita grandi elogi il Gioiosa del bravo allenatore Calogero Bonina che infila a Palermo, contro il fanalino di coda Panormus, la seconda vittoria consecutiva e ridà fiato alle speranze di salvezza grazie a qualche innesto inserito di recente dal presidente e consigliere provinciale Giovanni Princiotta. GIUSEPPE LAZZARO (glpress.it)

114. 23/11/08. In testa pareggiano tutte. La Panormus perde lo scontro diretto
Le tre squadre di testa pareggiano, vince solo il San Fratello che recupera qualche punto. Il Caltavuturo non sfrutta il fattore campo, deve accontentarsi del pari. La Panormus subisce una grave sconfitta casalinga da parte del Gioiosa, scontro diretto per la salvezza.
Guarda
tutti i risultati e la classifica.

113. 23/11/08. A Misilmeri, una Cephaledium davvero sfortunata
Il Misilmeri incamera tre preziosi punti e guarda con maggiore ottimismo al proprio futuro. A farne le spese è la Cephalediumdel nuovo allenatore Totò Orofino che si è complicata la vita, prima per avere fallito sullo 0-0 una ghiotta occasione (traversa) con Rosso, al 14' con le due squadre ancora a reti inviolate, e poi  su cross di Stabile e colpo di testa sempre di Rosso con palla di poco a lato. Al 22', tuttavia, il Misilmeri si porta in vantaggio. Punizione dai venti metri calciata ottimamente da Cusimano e palla sulla destra di Cataldo nettamente spiazzato.
Nella ripresa gli ospiti tentano in tutti i modi di pervenire al pari, ma Accetta si fa espellere per doppia ammonizione. Si tenta quindi il tutto per tutto con l'ingresso dell'esperto Corrado Mutolo, poi l'infortunio a Mancino che lascia il campo. Sul finire altra tegola per la Cephaledium: cartellino rosso per Capizzi e squadra alla deriva. Tenta di approfittarne il Misilmeri con l'ottimo Nino Di Quarto, ex campione d'Italia con la Fincantieri, ma per ben due volte non è fortunato. Buone prove di Ferraro e Nanio per il Misilmeri e di Rosso e Di Lorenzo per gli ospiti. (Eugenio Sanfilippo, Giornale di Sicilia).

Misilmeri-Cephaledium 1-0
Marcatore:
22' Cusimano
Misilmeri:
Baretta, Arnone, Ferraro, Nania, Bonanno, Pellingra (62' Fumia), Chiaracane (88' Costanzo), Pace (77' Di Quarto), Burgio, Cusimano.
Cephaledium:
Cataldo, Reina, Di Lorenzo, Papa (55' Mutolo), Mancino (59' Lo Muto), Accetta, Stabile, Daidone, Rosso, Cammarata , Capizzi. All. Orofino
Arbitro: Capone di Palermo

112. 22/11/08. La Cephaledium perde 1-0 e finisce con nove uomini.
Poche notizie sono arrivate da Misilmeri e non sono buone. La Cephaledium ha perso per 1-0 rete segnata dai padroni di casa su  calcio di punizione dal limite nel primo tempo. La Cephaledium non ha avuto la fortuna dalla sua parte perchè sempre nel primo tempo ha colpito una traversa che poteva cambiare il corso della gara. Poi il nervosismo ha preso il sopravvento e la squadra ha finito la partita con solo nove uomini. Il cambio dell'allenatore non ha portato fortuna: infatti oggi ha debuttato nella panchina giallonera Salvatore Orofino. Sabato prossimo la Cephaledium gioca in casa contro la capolista capo d'Orlando, oggo bloccata in casa dal S. Agata.
Vedi i risultati della giornata

111. 21/11/08. Squalifiche delle partite di Coppa Italia
A carico calciatori espulsi dal campo: 
Squalifica fino al  31/ 1/2009 Castiglione Giovanni Battis (Casteldaccia)
Squalifica fino al  15/ 1/2009 Palmeri Francesco (Futura)

110. 20/10/08. Colpo di scena. La panchina della Cephaledium a Totò Orofino
Forse siamo arrivati alla conclusione di questa faccenda, anche se i colpi di scena per la panchina della Cephaledium si susseguono continuamente. Dopo l'esonero di Mario Scola, la squadra era stata assegnata a Corrado Mutolo che svolgeva le funzioni di giocatore ed allenatore. Sabato, dopo la partita con la Panormus, Mutolo comunicava alla società che non poteva continuare questo doppio incarico per motivi di lavoro. La società cercava subito di correre ai ripari e lunedì l'allenamento veniva guidata da Vincenzo Tripi, un rientro dopo 5 anni. Ma prima ancora di firmare sono sorti dei problemi tra società ed allenatore, sembra di natura economica. Quindi l'accordo è andato in fumo. Ma sabato c'è la partita e bisogna fare presto. Giovedì l'allenamento al Santa Barbara lo conduce un altro allenatore. Si tratta di Totò Orofino, anche lui con trascorsi da giocatore nelle fila della Cephaledium nei primi anni della gestione Patinella. Orofino era un buon attaccante con il fiuto del gol. Ora ha il tesserino da allenatore e sembra che sarà davvero lui a sedersi sulla panchina giallonera sabato prossimo a Misilmeri, anche se ancora non ha firmato. Usiamo il condizionale perchè al Santa Barbara i colpi di scena sono sempre possibili. Forse è meglio aspettare fino al fischio d'inizio della partita. In ogni caso speriamo che almeno i giocatori ci capiscano qualcosa!!

109. 20/11/08. Mano pesante del Giudice contro il Rodì 
A CARICO DIRIGENTI INIBIZIONE FINO AL  10/ 1/2009  Maio Carmelo   (Rodi Milici)
A CARICO DI ALLENATORI SQUALIFICA FINO AL  15/12/2008 Aragona Antonino   (Rodi Milici)
SQUALIFICA PER QUATTRO GARE Ficarra Mario  (Rodi Milici)
SQUALIFICA PER TRE GARE Sottile Ivan (Rodi Milici) 
SQUALIFICA PER DUE GARE Ruggeri Lucio Angelo  (Rodi Milici)
SQUALIFICA PER UNA GARA Bongiovanni Giovanni  (Patti Calcio A.S.D.)
SQUALIFICA PER UNA GARA PER IV infr Giammo Calogero(San Fratello), Calderone Natale Claudio (Tiger), Cammarata Andrea  (F.Raimondi Gangi), Torre Manuel  (Mazzarra),   Falcetta Ivan  (Misilmeri)

108. 20/11/08. Il prossimo turno: importanti scontri diretti per la salvezza
La capolista Capo d’Orlando con i suoi 5 punti di vantaggio sulla seconda dorme sogni tranquilli e la partita casalinga contro il S. Agata non la preoccupa più di tanto. Si tratta in ogni caso di un derby tra le due grosse città che sempre hanno avuto una grande rivalità sortiva. Da un lato la squadra di mister Oddo ha ritrovato il giusto passo vincendo col Rodì e soprattutto ritrovando la verve di Pirrotta e Spitaleri.  Nel S. Agata di Dongiovanni l’atmosfera è abbastanza tranquilla la squadra, dopo un avvio incerto, si trova a ridosso dei playoff e sa che non ha nulla da perdere. Una partita certamente non scontata in partenza. Il Mazzarrà ha fallito una grossa occasione di restare sulla scia della capolista lasciandosi imporre il pari interno dalla Futura, ora dovrà giocare sul campo del Caltavuturo con una squadra che da alcune giornate ha perso il filo del gioco, che ha cambiato allenatore e che vuole tornare alla vittoria. Sarà sicuramente uno scontro molto combattuto. La Tiger rischia qualcosa sul campo del Patti che in casa è sempre combattivo ed insidioso. Il San Fratello dopo 4 pareggi consecutivi potrebbe approfittare del turno casalingo contro l’Arenella. Le altre tre partite riguardano scontri diretti in zona salvezza. La Panormus se la vedrà contro la Gioiosa, una partita per togliersi dallo scomodo posto di fanalino di coda della classifica. Il Casteldaccia ospita il Rodì, Due squadre entrambe in zona playout, chi vince fa un buon balzo in avanti. Infine rimane lo scontro tra le provinciali palermitane Misilmeri e Cephaledium. Entrambe non navigano in acque sicure, anzi sono invischiare in zona playout. La Cephaledium che forse ha trovato con Vincenzo Tripi la nuova guida definitiva della panchina, dopo Scola e Mutolo, spera in un risultato positivo contro una squadra che in casa non regala niente a nessuno.

107. 20/11/08. I risultati delle partite di andata di Coppa.
COPPA ITALIA PROMOZIONE – 8vi di Finale  (Squadre del girone B):
Andata: Mercoledì 19 Novembre 2008 ore 14.30
Monforte – Tiger 1-1            Marcatori: al 19' Smeriglia (T), al 31' Papalia (M)
Casteldaccia – Gangi 2-3
     Marcatori: Cammarata (3 reti), Piazza, Ferrara
Futura - Mazzarrà 1-1
         Marcatori: 16' Dovico (F), 43' Genovese (M)
Nella foto: Cammarata del Gangi, autore di una tripletta in Coppa

106. 18/11/08. Mercoledì le partite di Coppa
COPPA ITALIA PROMOZIONE – 8vi di Finale  (Squadre del girone B):
Andata: Mercoledì 19 Novembre 2008 ore 14.30
Casteldaccia - R. Gangi
Futura - Mazzarrà
Monforte - Tiger
Ritorno: Mercoledì 3 Dicembre 2008 ore 14.30  

105. 18/11/08. Nella panchina della Cephaledium si affaccia Vincenzo Tripi.
Ancora non è ufficiale perchè manca ancora la firma, ma Vincenzo Tripi ha diretto ieri sera il primo allenamento della Cephaledium. Sembra questa la definitiva soluzione della crisi tecnica della squadra giallonera apertasi con l'esonero di Mario Scola, sostituito temporaneamente da Corrado Mutolo. Ora Mutolo ha fatto sapere che per motivi di lavoro non può continuare il gravoso impegno come allenatore e quindi la società ha cercato di trovare il sostituto nel più breve tempo possibile. Vincenzo Tripi ha già guidato la Cephaledium nel campionato di Eccellenza, anno 2003/04, con la presidenza sempre di Patinella; ma in quella stagione non portò a compimento la stagione perchè fu esonerato a metà campionato. Lo stesso Tripi fu chiamato nella stagione successiva per sostituire Crivello, ma anche allora non durò a lungo. Tra l'altro tra Tripi e Patinella nel passato ci sono stati anche aspri scontri, ma è tutta acqua passata. "Tripi, ci ha detto il Presidente Patinella, è un buon allenatore ed entro la settimana dovremmo definire tutti gli accordi".

104. 18/11/08. Patinella, un Presidente che non sa stare senza calcio
Domenica scorsa al campo Santa Barbara c'era qualcosa che non quadrava. Chi frequenta lo stadio cefaludese, ha notato subito l'assenza del Presidente Patinella. Il Presidente è un personaggio del nostro mondo calcistico che si fa certamente notare con tutte le sue "sparate". Non c'era, perchè aveva avuto un incidente in campagna per raccogliere le olive ed era caduto come può capitare a chiunque. Purtroppo per lui l'incidente è abbastanza serio: frattura del polso del braccio destro. Al Presidente era stata fatta una ingessatura, che poi è stata cambiata in un tutore rigido da portare per diverse settimane: Si parla di circa 40 giorni. Ma siamo sicuri che il Presidente domenica prossima sarà di nuovo in campo.

103. 16/11/08. Tutti i risultati e la classifica della 11^ giornata 
Il Capo d'Orlando torna a vincere dopo tre turni e sbanca il campo del Rodì Milici e va di nuovo in fuga, pari interno del Mazzarrà con la Futura Brolo. Importanti vittorie interne del Gangi sul Patti e del S. Agata sul Misilmeri che si avvicinano alla zona playoff.
I risultati della 11^ Giornata

102. 15/11/08. La fotocronaca della partita
Guarda le foto delle azioni più importanti della partita con il commento.

101. 15/11/08. La Cephaledium si impone 4-1 sulla Panormus
N
ella foto: Mutolo (Cephaledium) e Lotà (Panormus)
La Cephaledium supera con merito la Panormus in una partita importante in chiave salvezza. Le due squadre che si trovano in piena zona retrocessione in pratica si affrontavano in uno scontro diretto i cui punti valgono il doppio. Nella Cephaledium Mutolo ha spostato Daidone a centrocampo lasciando in panchina Papa e Vitale, nella Panormus assente Mulè per infortunio.
L'inizio della partita è favorevole alla Panormus che va subito in vantaggio al 9' con Lotà dopo un'azione insistita con un tiro che prima aveva colpito il palo e la ribattuta vincente del capitano palermitano. Sull'azione della rete si infortuna Basile costretto ad uscire e sostituito da Calafiore.
La reazione della Cephaledium è immediata ed il pareggio arriva subito al  15' su un calcio di punizione di Mutolo che tira alla Del Piero al'incrocio dei pali.
Al 21' il raddoppio dei cefaludesi con un'azione iniziata da Mutolo che lanciava Capizzi sulla sinistra che si libera di un avversario ed effettua un tiro cross sul quale interviene Rosso di tacco e mette dentro.
Dopo 2 minuti al 23' la Cephaledium mette a segno la terza rete con Cammarata ben lanciato in avanti da Rosso.
La Panormus dapprima sembra accusare il colpo e per alcuni minuti sembra sbandare in difesa, ma dopo la mezzora ha una buona reazione che rende piacevole la partita.
Al 31' bella punizione di Moscato, ma ancora più bella la deviazione in angolo del portiere Cataldo che toglie la palla dall'incrocio dei pali.
Al 41' un colpo di testa di Mancuso colpiva il palo.
Al 44' Su un tiro da fuori area ribattuto dalla difesa, i giocatori della Panormus reclamavano un fallo di mani in area.
Il primo tempo si conclude con la Panormus in avanti alla ricerca della rete che serviva a riaprire la partita, ma il punteggio resta fissato sul 3-1 per la Cephaledium.
Nella ripresa entra Papa per Mancino acciaccato, Daidone indietreggia a libero; nella Panormus Lombardo entra al posto di Minacori anche lui in non pefette condizioni fisische.
La Cephaledium controlla il gioco ed il risultato, la Panormus non riesce ad essere incisiva anche per la buona giornata della difesa giallonera.
Al 63' dopo un'azione sulla sinistra Capizzi mette la palla al centro e per Papa è un giochetto segnare quasi a porta vuota. E' il 4-1
A questo punto la partita non ha più storia e non ci sono altre emozioni fino al termine.
Da segnalare la correttezza dimostrata in campo dalle due squadre:
Infine un augurio di pronta guarigione al Presidente Patinella che è caduto ed ha un braccio ingessato con dolori vari. Rimettiamoci presto, Presidente!!


La terza rete messa a segno da Cammarata
GUARDA LA FOTOCRONACA DELLA PARTITA

Cephaledium-Panormus 4-1 (3-1)
Marcatori:
9' Lotà, 15' Mutolo, 21' Rosso, 23' Cammarata, 63' Papa
Cephaledium: Cataldo, Reina, Di Lorenzo, Mutolo, Mancino (46' Papa), Accetta, Stabile, Daidone, Rosso, Cammarata (76' Lombardi), Capizzi (69' Vitale). All. Mutolo A disp. Antista, Morfino, Lo Muto, Città F.-
Panormus: Raimondo, Sanfratello, Inzerillo, Monteleone, Minacori (46' Lombardo), Montessora, Basile (12' Calafiore), Moscato (71' Lo Cascio), Mancuso, Genovese, Lotà. All. Masi. A disp. Lima, Barra, Granatello, Minnuto.
Arbitro:
Schillaci di Enna.

Altri risultati
Sp. Arenella - Casteldaccia 0-0
Gioiosa-Atl. Caltavuturo 1-0
Tiger - San Fratello 0-0

100. 15/11/08. Sabato alle 14.30 Cephaledium - Panormus
Le probabili formazioni:
Cephaledium: Cataldo, Reina, Di Lorenzo, Mutolo, Mancino, Daidone, Messina, Vitale, Rosso, Cammarata, Capizzi. All. Mutolo
Panormus: Raimondo, Sanfratello, Inzerillo, Monteleone, Minacori, Granatello, Trentacoste, Moscato, Mancuso, Mulè, Lotà. All. Masi.
Arbitro:
Schillaci di Enna.
Si giocano oggi:
Gioiosa-Atl. Caltavuturo (La squadra del Caltavuturo dopo l'esonero di mister Cirrito sarà guidata dal capitano Castiglia, mentre dalla prossima settimana in panchina ci sarà il nuovo allenatore il petralese Giaconia)
Sp. Arenella - Casteldaccia

 

099. 13/11/08. Le decisioni del Giudice Sportivo
PROMOZIONE  Girone B Recupero: Rodì Milici/Panormus Giocasi Mercoledì 26.11.2008 ore 14.30
A carico dirigenti inibizione a svolgere ogni attivita’   fino al  10/12/2008    Brigandi Antonino (Rodi Milici)
Squalifica per una gara  Castiglione Giovanni Battis (Casteldaccia) Galluzzo Alberto (F.Raimondi Gangi, Nardo Antonino (Polisportiva Gioiosa
Squalifica per una gara per IV infr Arnone Salvatore  (Misilmeri), Di Bella Giuseppe (Rodi Milici), Romana Calogero (Atletico Caltavuturo)
Ammonizione con diffida IVi Infr Mancino Lorenzo (Cephaledium), Papa Giovanni(Cephaledium)
Non omolgata la partita SAN FRATELLO  - F.RAIMONDI GANGI per preannuncio di reclamo da parte della Societa' SAN FRATELLO

098. 13/11/08. Esonerato Saro Cirrito, allenatore del Caltavuturo
E´con grande rammarico e dispiacere che la Società Atletico Caltavuturo, comunica la revoca dell´incarico di direttore tecnico conferito al mister Rosario Cirrito che, con tre promozioni dalla terza categoria ed una salvezza al suo attivo, ha portato questa società nel campionato di promozione.
La decisione è stata assunta dai dirigenti a maggioranza e non all´uninamità.
Purtroppo delle incompatibilità caratteriali che, ormai, si trascinano da tempo, hanno determinato tale scelta che nulla a che vedere con l´aspetto tecnico - tattico e con l´ottimo lavoro svolto da Saro sino a questo punto.
Tale decisione potrà sembrare illogica ed icomprensibile vista l´attuale posizione in classifica, ma, come in tutte le buone famiglie, i panni sporchi si lavano al proprio interno.
L´unica cosa che posso dire che Saro ha svolto il suo lavoro con professionalità e diligenza ed auguro allo stesso tutto il bene di questo mondo, sia dal punto di vista umano che sportivo.
La società, con il direttore sportivo, l´avv. Gaetano Nicchi, sta vagliando alcune situazioni per individuare la persona giusta alla nostra causa (che rimane la salvezza), che a breve sarà chiamata ad assumere la direzione tecnica della squadra.
(Fonte:
Lillo Andolina, atleticocaltavuturo.com)

097. 13/11/08. Sabato Cephaledium - Panormus
Nella 11^ giornata sarà interessante vedere il comportamento della capolista Capo d’Orlando che dopo 3 pareggi consecutivi viene criticata aspramente:  addirittura si parla di rischio della panchina di mister Oddo. La capolista gioca fuori casa contro il Rodì Milici, un campo non certamente facilissimo anche se 15 giorni fa avremo detto che il Capo d’Orlando avrebbe fatto una passeggiata. 
La squadra più in forma del momento è il Mazzarrà approdata al secondo posto in classifica a soli 3 punti dalla vetta. Il Mazzarrà gioca in casa contro la Futura che 7 giorni fa ha perso in casa con il Patti e nessuno se lo aspettava. La partita più importante è lo scontro tra Tiger e San Fratello, gara che vede di fronte due squadre entrambe in zona playoff e che portano alla memoria gli scontri della passata stagione. L’Atletico Caltavuturo ha perso il suo smalto senza le reti di Scillufo e forse potrà riprendere il suo cammino in casa del fanalino Gioiosa che però venderà cara la pelle. L’altra squadra madonita il Gangi dal pareggio facile; su 10 gare ne ha pareggiate 7. Il Gangi ospita in casa il Patti, cercando di tornare alla vittoria che l avvicinerebbe ai playoff. Lo Sp. Arenella che ha fermato la corazzata Capo d’Orlando aspetta il Casteldaccia, una partita che potrebbe sembrare facile ma che nasconde molte insidie. Il S. Agata ospita il Misilmeri che fuori casa non oppone grande resistenza.
Rimane la partita della Cephaledium che gioca al Santa Barbara contro la Panormus. Ormai si tratta di un vero scontro diretto per la salvezza e per la formazione di Corrado Mutolo non ci sono alternative: bisogna assolutamente superare questo scoglio perché i punti di questa partita valgono il doppio. In casa giallonera sembra dovrebbero essere tutti a disposizione del mister e tutti aspettano la sua prima vittoria da quando è diventato il mister della Cephaledium.
  

096. 10/11/08. Dal sito del Caltavuturo, la partita con la Cephaledium
"
A Castellana nel derby tra le alte e le basse madonie tra , l´Atletico Caltavuturo ed il Cephaledium non la spunta nessuno dei due , il bottino viene diviso equamente ad entrambe le squadre un punto ciascuno ., la squadra del Mister Cirrito schierata con il solito 1—4—4-1 -1 , sotto una cupa giornata con un venticello di novembre che da un po´ di respiro agli atleti, nessun fallo di gioco grave o intenzionale solo alcuni cartellini gialli seminati dall´arbitro ad entrambe le squadre.
Al 5° è Scillufo a far riscaldare le mani al portiere della Cephaledium su un tiro da punizione ed a costringere lo stesso a rifugiarsi in angolo al 7° ancora scillufo con un fortissimo tiro a volo sferrato da lunga distanza ed altrettanta parata del bravo Cataldo , l´allenatore della Cephaledium , intuisce la pericolosità del Bomber e piazza Dilorenzo su Scillufo che lo guarderà per tutta la partita con una marcatura asfissiante., la partita scorre con fase di gioco e di studio ma poche occasioni da rete per entrambe le parti. Al 17° è Cammarata ad impegnare Giannopolo che se la cava bene, al 20° ancora fallo su Scillufo , tira lo stesso ma sbaglia, al 21° ancora la Cephaledium in area dell´Atletico e Vitale sbaglia a due passi dal portiere, al 24° è Rosso a spedire un pallone ad alcuni metri vicino al palo , poi la partita diventa ai limiti della noiosità batti e ribatti senza conclusioni , l´arbitro concede un minuto di recupero e si va al riposo sullo zero a zero.
La ripresa è l´Atletico a far gioco perché il pari gli sta un po´ stretto ma un´attenta difesa diretta dall´allenatore giocatore Mutolo ed un ottimo portiere della Cephaledium , impediscono all´atletico di segnare.
Al 50° Prova Solazzo su punizione con un bel lancio in area ma non trova nessuno pronto a raccogliere l´invitante passaggio. Al 52° è Porcaro a mandare con un tiro di punizione il pallone sulla Statale , al 53° ci prova Capizzi ma Giannopolo e bravo a respingere in angolo, al 53° si infortuna lievemente Cilfone Emilio e viene sostituito, poi ancora batti e ribatti all´83° Scillufo viene atterrato platealmente in area della Cephaledium ma l´arbitro non se la sente di concedere il penalt per l´Atletico , lasciando correre cosi come passa inesauribilmente il tempo con l´Atletico in cerca del gol vittoria che non arriva anche dopo i quattro minuti di recupero concessi dall´arbitro , il derby madonita termina con un risultato di parità , l´atletico si porta a quota 17 punti in attesa della trasferta contro il Gioiosa di domenica p.v."
(Fonte:
Totò Sciortino, atleticocaltavuturo.com)
Nella foto: Cataldo, il portiere della Cephaledium 

095. 10/11/08. Ci scrive un lettore: "A Capo d'Orlando doveva vincere lo Sp. Arenella"
Abbiamo ricevuto la seguente email:
"Salve mi chiamo Giuseppe Richichi, non so la carica che lei riveste nel sito ma mi rivolgo a lei per sapere chi e la persona che si firma Giuseppe Lazzaro ,che scrive delle cavolate nel vostro sito in merito alle altre società dando giudizi e informazioni inesatte, vedi articolo del 09/11/08, definendo la societa Sporting Arenella una delle piu scadenti squadre viste giocare al Merendino nella partita con il Capo D'Orlando, magari questo giornalista non era nemmeno a vedere le partite e si arroga il diritto di stilare pagelle e sputare sentenze. nella partita di Sabato se c'era una aquadra che poteva vincere era solo lo Sporting Arenella visto che abbiamo fallito diverse occasioni e colpito anche una traversa. lo riferisca al signor Lazzaro
Piuttosto dica di occuparsi a scrivere sulla vostra squadra, e meglio magari guardarsi dentro casa e vedere i vostri problemi piuttosto di dare giudizi sulle altre squadre perche fino a prova contraria e basta solo questo siamo in classifica 3 punti sopra di voi. la ringrazio anticipatamente, e spero che il signor Lazzaro rettifichi quello che ha scritto inopinatamente"

Gent.mo Sig. Richichi
Pubblico la sua lettera per chiarire subito la situazione dicendo che il sig. Lazzaro non fa parte del nostro staff.
L’articolo da lei citato inserito nel nostro sito, come ha visto, ha una fonte precisa che noi mettiamo sempre quando prendiamo e citiamo pezzi di altri siti o di altre testate. Lo può verificare andando sul sito
www.glpress.it  entrando nella pagina “sport” per verificare che noi non abbiamo aggiunto né tolto nulla da quanto scritto da Giuseppe Lazzaro. C’è da dire che il sito citato è di Capo d’Orlando ed ognuno commenta le partite come vuole.
Lei ha il diritto di esprimere il suo punto di vista e dato che lo ha fatto in maniera “risentita” ma educata, firmandosi correttamente, le ho risposto sul sito stesso, ma probabilmente chi legge ciò che lei scrive sulla partita, potrebbe pensare che si tratta di un'altra “cavolata”.
Difficilmente i commenti coincidono perché ognuno si lascia trascinare dalla propria bandiera. Ma il calcio è anche questo.. basta vedere tutti i processi in Tv.
Cerchiamo, quindi,
  di essere tutti un pò più tolleranti, lasciando ad ognuno la libertà di esprimere il proprio punto di vista.
La saluto cordialmente e buon campionato!
Armando Geraci, responsabile di cefalusport.it

094. 09/11/08. Siamo ad un terzo del campionato
Che succede? Dopo il folgorante avvio (settebello di vittorie) la marcia della capolista Capo d’Orlando, seppur vergine di sconfitte, ha nettamente rallentato. Dopo il pari in rimonta in casa con il Gangi e quello, sicuramente più apprezzabile di Brolo con la Tiger nel turno infrasettimanale di mercoledì, ieri, in uno dei tanti anticipi, i paladini sono stati bloccati sul nulla di fatto dal modestissimo Sporting Arenella, una delle compagini più scadenti che si siano mai viste calcare il terreno del “Francesco Paolo Merendino” in tutta la storia del glorioso stadio di Trazzera Marina. E adesso il tecnico Giovanni Oddo, che pensa più alle disquisizioni giornalistiche che al recupero di elementi importanti (perché un patrimonio locale come Marco Mantegna, ancora juniores, entra a 10 minuti dalla fine ad ogni partita?), è sotto accusa: il Capo d’Orlando non gioca e non segna da due partite. Un piccolo campanello d’allarme per quella che resta la super-favorita del girone e con Oddo che deve assolutamente vincere questo campionato come pretende la società ed anche per rientrare nel “gotha” del calcio dilettantistico che, negli ultimi anni ed anche per vicende personali, lo aveva visto escluso. E non tutte le ciambelle riescono con il buco. Se nei due precedenti pareggi la compagine del presidente Gianfranco Timpanaro aveva mantenuto cinque punti di vantaggio, stavolta sono scesi a tre e al secondo posto si è insediato il forte e quadrato Mazzarrà, ben allenato da La Rosa e che vede otto undicesimi di formazione giocare insieme da anni. I neroverdi hanno steso il Gioiosa (a secco di vittorie e da stasera desolatamente ultimo da solo in fondo alla classifica) con un tris che li lancia all’inseguimento del Capo d’Orlando: il torneo è nettamente riaperto. La classifica sembra spaccata in due visto che, per i quattro posti playoff, oltre al Mazzarrà tengono duro Tiger (ieri buon pari in bianco a Casteldaccia, grandissimo il fortissimo portiere Antonio La Monica ancora determinante) ed anche Caltavuturo e San Fratello malgrado abbiano perso in media inglese con i loro pari interni di questo turno (bloccata dalla Cephaledium la compagine madonita, dal tetragono Gangi il gruppo allenato da Enzo Franchina che aveva sempre vinto in casa e con i gangitani specialisti in pareggi, sono già 7). Dietro la linea di demarcazione si affaccia il sempre più quadrato S.Agata che torna con un buon punto dalla trasferta di Palermo con la Panormus e che risale a piccoli passi mentre perde la grande possibilità la Futura Brolo che interrompe la striscia positiva e vincente facendosi battere nel derby dal Patti che centra la prima vittoria esterna stagionale con il sigillo di Christian Spanò al 58’ e compie un deciso balzo in avanti in classifica. Infine il Rodì Milici Olimpia, che deve recuperare una partita, combatte, lotta, segna 2 gol ma torna con una sconfitta sul groppone da Misilmeri. GIUSEPPE LAZZARO (GLPress)

  

093. 09/11/08.  La Cephaledium pareggia 0-0, Vince il Mazzarrà
La 10^ giornata - Tutti i risultati: le grandi rallentano, ne approfitta il Mazzarrà

092. 08/11/08. Squalificati Accetta e Minnone (Cephaledium), Lo Bianco (Caltavuturo)
Alcune decisioni del G.S. sulle partite di mercoledì
A CARICO DIRIGENTI  INIBIZIONE FINO AL  10/12/2008 Composto Pietro (Casteldaccia) 
INIBIZIONE A SVOLGERE FINO AL  25/11/2008   Bora Carmelo (Gioiosa),  Gumina Salvatore (Gioiosa) 
A CARICO DI ALLENATORI  SQUALIFICA FINO AL  20/11/2008   La Rosa Antonino(Mazzarra),Perdicuzzi Giuseppe  (Tiger)
SQUALIFICA PER DUE GARE Da Campo Alberto (Mazzarra
SQUALIFICA PER UNA GARA Lo Bianco Cristian (Atletico Caltavuturo), Devola Corrado Gianni(Casteldaccia), Alessandra Antonino Ivan (Mazzarra), Addamo Rosario(Tiger)
A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO  SQUALIFICA PER TRE GARE   De Lisi Davide (Casteldaccia) 
SQUALIFICA PER DUE GARE    Adami Alfonso (Casteldaccia)
SQUALIFICA PER UNA GARA IV infr   Accetta Gaetano  (Cephaledium)  Minnone Salvatore(Cephaledium) Carcione Antonino (Gioiosa), Miracola Salvatore (San Fratello), Montagno Bozzone Antonino (Tiger)
AMMONIZIONE CON DIFFIDA III infr Capizzi Benedetto (Cephaledium)

091. 06/11/08. Domenica Caltavuturo - Cephaledium
Si gioca sul campo in erba sintetica di Castellana per la 10^ g. di andata. Di fronte 2 squadre con situazioni di classifica molto diverse. Il Caltavuturo che si trova nella zona playoff, mentre la Cephaledium naviga in zona retrocessione. La squadra madonita ha un bomber in gran forma Scillufo, capocannoniere del girone con 10 reti in sole 6 partite giocate su 9 giornate. Ci sarà anche il forte difensore Pianpiano che ha militato l'anno scorso nelle fila della squadra giallonera. La Cephaledium è alla ricerca della sua vera identità; l'esonero dell'allenatore non ha portato benefici, ma bisogna dare un minimo di tempo a Mutolo per trovare la giusta mossa per migliorare il gioco. Rosso ha scontato la squalifica, ma Daidone e Mancino hanno qualche problema muscolare.

ATL CALTAVUTURO CEPHALEDIUM 
CAPO D ORLANDO  SP. ARENELLA PA
CASTELDACCIA  TIGER
FUTURA   PATTI CALCIO 
MAZZARRA   GIOIOSA   
MISILMERI  RODI MILICI
PANORMUS  S. AGATA CALCIO 
SAN FRATELLO  F.RAIMONDI GANGI

090. 6/11/08. Coppa Italia e Coppa Sicilia, prossimi impegni
COPPA ITALIA PROMOZIONE – 8vi di Finale - Andata Mercoledì 19 Novembre 2008 ore 14.30  – Ritorno Mercoledì 3 Dicembre 2008 ore 14.30 (Squadre del girone B):
Casteldaccia - R. Gangi
Futura - Mazzarrà
Monforte - Tiger

COPPA SICILIA – 16mi di Finale – Andata Mercoledì 12 Novembre 2008 ore 14.30 – Ritorno Mercoledì 26 Novembre 2008 ore 14.30
 Altofonte - Montemaggiore
Alcara - Finale

Promozione Girone B Si informa che la Società Tiger Brolo disputerà le gare interne alle ore 15.00, sempre nelle giornate di Sabato

 

089. 5/11/08. La Cephaledium fallisce un rigore con Minnone, il Mazzarrà la punisce.
Guarda la fotocronaca della partita
C'era molta attesa al Santa Barbara. Ogni volta che si cambia la panchina, si cerca di capire se la nuova scelta è fortunata o no. Ma l'avvento di Mutolo come nuovo allenatore, anche se temporaneo, della Cephaledium, non ha portato quel cambiamento che la società si aspettava. E' cambiato il direttore d'orchestra, ma la musica è sempre la stessa.
Mutolo ha spostato qualche giocatore da destra al centro del campo, ma non si riesce a far cambiare la mentalità con cui affrontare la gara. Si è vista una buona Cephaledium per la prima mezzora, poi il gioco si è inceppato ed è venuto fuori il Mazzarrà squadra che merita certamente il posto nella zona playoff. Il primo tempo si è chiuso in parita 1-1 con 2 rigori entrambi dati dall'arbitro con molta generosità. Nel secondo tempo lo stesso Mutolo è entrato in campo per cercare di dare un pò di ossigeno ad un centrcampo che non ne voleva più. La Cephaledium ha avuto la più grossa delle occasioni per andare in vantaggio con un secondo rigore assegnato dall'arbitro al 60' su segnalazione di uno dei due assistenti. Minnone dal dischetto si faceva parare il tiro dal portiere Bonarrigo. Nella stessa occasione è stato espulso per proteste Da Campo e quindi il Mazzarrà rimaneva in 10. Ma la differenza dell'uomo in meno non si è visto grazie alla capacità del Mazzarrà ben disposto in campo da mister La Rosa, ma anche dalla mancanza nella Cephaledium di un centrocampo vigoroso. Vitale, Papa poi sostituito, lo stesso Mutolo sono sembrati giocatori senza benzina, forse a causa di una preparazione atletica inadeguata. Il Mazzarrà ne approfittava e su azione d'angolo Manuel Torre si portava in avanti e segnava di testa dando la vittoria alla sua squadra. la reazione della Cephaledium negli ultimi minuti non ha creato grossi pericoli per la porta del Mazzarrà. Le ultime emozioni le danno: 81' l'espulsione di Alessandra per gioco falloso con il Mazzarrà che rimane con 9 uomini e all'82' un bolide da fuori area di cammarata  ribattuto di testa da Lo Monaco. Insomma neanche con 2 uomini in più la Cephaledium in casa è riuscita a riequilibrare il risultato.
A questo punto la situazione in classifica della Cephaledium si fa pesante e da ora in avanti si deve lottare per la salvezza perchè nessuno regala niente. Il Mazzarrà con questa vittoria raggiunge la Tiger Brolo al secondo posto.
Cephaledium - Mazzarrà 1-2 (La Cephaledium fallisce un rigore con Minnone, il Mazzarrà la punisce anche se rimasto in 9)
Marcatori:
8' Minnone (rig), 28' Molino (rig), 72' Torre Manuel
Cephaledium:
Cataldo, Mancino (46' Accetta), Di Lorenzo, Papa (68' Iacono), Reina, Daidone, Stabile, Vitale, Minnone, Cammarata, Capizzi (52' Mutolo) All. Corrado Mutolo.
Mazzarrà: Bonarrigo, Lipari, Torre Manuel, Perdichizzi, Lo Monaco, Cama, Nobile (68' Alessandra), Molino, Torre Salvatore (73' Bisognano), Da Campo, Scolaro (80' Genovese). All.: Antonio La Rosa
Arbitro:
Sucameli di Marsala.
Note: Espulsi 60' Da Campo e 81' Alessandra. 61' Minnone fallisce un calcio di rigore parato da Bonarrigo 
La 9^ giornata

088. 5/11/08. Lettera aperta di Mario Scola.  "Presidente Patinella, faccia anche lei le sue scelte senza condizionamenti".
"Egregio Direttore,
come le avevo annunciato nell'intervista di domenica alla radio, Le invio questa e-mail, le chiedo scusa per il ritardo, ma impegni familiari non mi hanno consentito di farlo prima.
Avete già appreso e scritto del mio esonero dalla Cephaledium, era normale e prevedibile, e forse Lei lo aveva già capito durante la mia intervista.
Qualcuno, oggi, si aspetta che io parli male della società e del Presidente Patinella in prima persona. Veda caro Direttore ho talmente rispetto della persona Patinella per quello che ha rappresentato e rappresenta per me a livello personale, che mai uscirà una parola di troppo dalla mia bocca malgrado molti hanno cercato di farmi andare oltre le righe riferendomi cose da lui dette sul mio conto.
Mi scuso ancora se torno indietro a qualche settimana fa, ma è giusto che gli sportivi cefaludesi sappiano la verità.
Nella settimana del mio "temporaneo" esonero, venivamo da una vittoria contro lo Sporting Palermo e da un pareggio in casa del Rodì Milici, e tutti avete commentato e scritto per l'ottima prova fornita dalla squadra, sia dal punto di vista tecnico che da quello caratteriale.
Dopo il pareggio in casa con il Sant'Agata, per com'è andata la gara, non era il caso di fare drammi, avete visto tutti come sono andate le cose e per noi addetti ai lavori, tecnico e giocatori, il momento brutto era passato; c'era molta rabbia per il pari casalingo, ma tanta voglia di rifarsi subito, solo questo.
Evidentemente per qualcuno non era così.
Non mi risulta che il mio rientro in squadra sia stato voluto solo da alcuni dirigenti, come bisogna dire che il calciatore Mutolo ha svolto la preparazione atletica per tutti e tre gli allenamenti settimanali, in quanto la comunicazione del mio reintegro nella squadra è stata data ai calciatori nell'ultima seduta del giovedì prima della gara con il Futura Brolo.
Sul mio "temporaneo" esonero sono state dette e scritte tante cose, alcune anche vere, ma sul mio ritorno niente.
Non tocca sicuramente a me fare dichiarazioni o smentite, fino ad oggi non mi sembra di avere rilasciato dichiarazioni particolari se non su fatti tecnici inerenti alla squadra.
Ognuno si assuma le proprie responsabilità.
Voglio precisare, per chi ancora non mi conosce o fa finta, che non sono mai stato uno che si è fatto e mai si farà condizionare sulle scelte tecniche, nè per ciò che riguarda le convocazioni nè per quanto riguarda la formazione da mandare in campo.
Un solo errore ho commesso, quello di domenica nella gara con il Futura, ma era giusto così, lo rifarei per come sono andate le cose durante la settimana.
Chi deve capire, penso, capisca.
Sabato scorso, sono rientrati in squadra Daidone e Mancino ma, ne abbiamo persi altri per diversi motivi.
Abbiamo tesserato un ragazzo del '91, Alessandro Morfino, che già da due settimane si allenava con la squadra e che ha voluto fortemente tesserarsi e giocare con la Cephaledium malgrado tutto quello che si dice in giro.
Posso dire che la settimana prima della gara di Gioiosa Marea, abbiamo lavorato tanto e bene, in perfetta sintonia e con la voglia di ricominciare a fare bene.
A questo punto della stagione serviva solo "gente motivata", che ha voglia di uscire da questa situazione nel più breve tempo possibile, e metterci al riparo dalla zona play-out.
Avevo anche dato delle indicazioni tecniche alla società, nel caso mi si dava fiducia.
Questa, essendo sempre presente agli allenamenti ed alle gare di campionato con in testa il Presidente, sapeva e sa come meglio intervenire vista la competenza di ognuno.
Ho anche chiesto che c'era e c'è la possibilità di tesserare due calciatori, esperti, che hanno già indossato la casacca giallo-nera in passato, che conoscono bene la categoria e che hanno un ottimo rapporto sia con il sottoscritto che con alcuni Dirigenti.
Vista la poca inattività ed il buon livello tecnico, penso che nel giro di poche sttimane potevano già essere utili alla squadra.
Voglio precisare, che non ho mai pensato alle dimissioni, nè me le hanno chieste, vado sempre avanti per la mia strada  come sempre, con umiltà e decisione e  con la conoscenza che fino al 30 giugno 2009 sono un allenatore a disposizione della Cephaledium.
Condivido quanto da Lei esternato in un suo articolo dichiarando "Presidente, dirigenti, allenatore e giocatori devono stare tutti insieme per raggiungere un obbiettivo comune".
Io aggiungerei a tutto questo la parola FIDUCIA.
Oggi apprendo e leggo dal Giornale di Sicilia le vere motivazioni del mio esonero,  nella lettera a me inviata non ce n'era alcuna, e da quanto leggo nelle parole del Presidente si dice testualmente:
< Purtroppo tra  i giocatori e  il tecnico non c'era feeling e siamo stati costretti ad esonerare l'allenatore>.
Io qui userei il termine "qualche giocatore"
Prosegue il Presidente dicendo:
<A Gioiosa Marea potevamo vincere a mani basse, e non siamo riusciti aldilà del pareggio che premia oltremodo la squadra di casa>.
In base a quanto leggo mi pare di capire che ancora una volta la squadra si era comportata molto bene e forse meritava, da parte della società e del suo Presidente in prima persona per la buona prova offerta, una sola frase:
<Bravi ragazzi - non vi preoccupate, andrà bene la prossima volta>.
Questo si aspettavano i giocatori tutti a fine partita.
Non mi pare, inoltre, che non ci sia stato "feeling" tra giocatori e tecnico in quell'occasione.
Chiudo con l'augurio ai giocatori che il mio esonero possa veramente dare una scossa e portargli un pò di fortuna, che è quella che fino ad oggi è mancata.
Voglio infine ricordare al Presidente Patinella quanto mi ha detto di continuo in questi due mesi e mezzo: <Mario, non ascoltare nessuno, fai le tue scelte, senza condizionamenti e con la massima serenità>.
Presidente,  le assicuro che io le mie scelte le ho sempre fatte con la massima serenità e senza condizionamenti, perchè è dovere dell'allenatore fare gli interessi della società, ma le dico con molta chiarezza e sincerità: <Presidente, faccia anche lei le sue scelte senza sentire nessuno e senza condizionamenti>.
Io so benissimo che la Cephaledium per lei è come se fosse un altro figlio, la conosco da tanti anni, ed è per questo la invito a ritornare la persona che era  qualche anno fa deciso ed autoritario per il bene della Società.
Grazie Direttore.
Mario Scola"

087. 4/11/08. Decisioni del Giudice Sportivo
S
qualifica per tre gare: Vitale Emmanuele  (Sporting Arenella Palermo)
Squalifica per una gara: Bongiovanni Giovanni  (Patti Calcio A.S.D.) Granata Markus (Polisportiva Gioiosa), Silla Salvatore (San Fratello, Calafiore Carmelo (Panormus), Ficarra Mario  (Rodi Milici), Genovese Dario (Panormus)

086. 4/11/08. Mercoledì di scena lo scontro Tiger Brolo - Capo d'Orlando
Si gioca mercoledì, non c’è nemmeno il tempo di commentare quello che è successo domenica e già si ritorna in campo. A Cefalù le novità più grosse con l’esonero, stavolta sembra definitivo, di Scola. Ci sarà il debutto di Corrado Mutolo nelle vesti di nuovo allenatore. Ancora non si sa bene se il suo è un incarico temporaneo oppure definitivo; tutto, come sempre, dipenderà dai risultati. Al Santa Barbara ci sarà di scena il Mazzarrà di mister La Rosa, squadra quinta in classifica in zona playoff.
La partita più importante si gioca a Brolo dove ci sarà lo scontro al vertice tra la Tiger (seconda) contro la capolista Capo d’Orlando. Tra le due squadre ci sono ben 5 punti di distacco e nel caso di una vittoria dei padroni di casa si riaprirebbe il campionato. Da stabilire se il mezzo passo falso casalingo della capolista contro il Gangi è stato solo un piccolo incidente di percorso oppure se si tratta di qualche segno di stanchezza di cui può approfittare la Tiger.
Le altre inseguitrici giocano fuori casa in partite delicate, ma non impossibili. Il San Fratello va sul campo del Patti e la matricola terribile Caltavuturo va sul campo del S. Agata. I madoniti hanno un arma in più: il centravanti Scillufo, capocannoniere del torneo con 10 reti al suo attivo in 8 partite e sta attraversando un periodo di forma smagliante.
Il Gangi può sfruttare il turno casalingo contro il Casteldaccia per cercare di rientrare in zona playoff . Rimangono le partite che vedono impegnate le squadre impantanate nella zona calda e che vogliono allontanarsi al più presto dalla parte bassa della classifica, ma la lotta sarà davvero molto dura: Gioiosa – Futura, Rodì Milic – Panormus,  Sp. Arenella - Misilmeri

085. 03/11/08. Esonerato Scola. Mutolo alla guida della Cephaledium
L'allenatore Mario Scola da oggi alle 14 non è più l'allenatore della Cephaledium. La squadra momentaneamente è stata assegnata a Corrado Mutolo (nella foto), giocatore col tesserino di allenatore.
Dopo la partita di sabato a Gioiosa conclusasi con un pareggio (1-1), nell'ambiente della società cefaludese è iniziato a serpeggiare un certo malumore perchè la squadra ha perso una grande occasione di vincere la prima partita esterna.  Oggi la situazione è precipitata perchè ogni decisione si doveva prendere in mattinata e nel pomeriggio ci sarebbe stato l'unico allenamento prima del turno infrasettimanale di mercoledì contro il Mazzarrà. Questa volta sembra che la decisione sia stata unanime di tutto il consiglio direttivo: infatti la decisione è stata quella di esonerare Scola mandandogli una lettera sottoscritta dal Presidente e dagli altri consiglieri.
Nel pomeriggio al Santa Barbara l'allenamento è stato quindi guidato da Mutolo che conosce bene la squadra essendo il regista in campo ed ha lunga esperienza di questi campionati. I giocatori sembra che abbiano fatto un allenamento sostenuto in un clima di grande tranquillità, segno che la decisione della società non è stata per nulla traumatica.
Scola ha guidato la squadra per 8 partite conquistando 7 punti con 1 vittoria, 4 pareggi e 3 sconfitte, 7 gol fatti e 11 subiti, 12° posto in classifica in zona playout.

 

084. 03/11/08. Mercoledì si gioca. Gli arbitri della 9^ giornata

083. 02/11/08. Vittorie del Caltavuturo (3 reti di Scillufo), Mazzarrà e Panormus

082. 01/11/08. Cephaledium, un punto prezioso a Gioiosa. Rete di Capizzi.
Il Capo d'Orlando bloccato dal Gangi. Pari per Tiger e San Fratello.
I risultati e la classifica
La Cephaledium conquista un punto prezioso sul campo del Gioiosa anche se c'è sempre qualche rammarico per le occasioni avute in campo e magari mancate per sfortuna. I gialloneri del Presidente Patinella hanno colpito un clamoroso palo a portiere battuto con Lo Muto sul finire della gara col punteggio di 1-1 ed hanno sfiorato la rete con un pallonetto  di Capizzi. La rete del vantaggio della Cephaledium è stata messa a segno a metà della ripresa da Capizzi (nella foto). Dopo 2 minuti i cefaludesi hanno subito la rete su autorete per una deviazione della barriera su calcio di punizione. Comunque un piccolo passo avanti in classifica, sempre meglio che niente.
Per quanto riguarda la testa della classifica c'è da mettere in evidenza l'impresa del Gangi che è riuscito a bloccare il Capo d'Orlando sul suo campo. Anche qui grosso disappunto del Presidente del Gangi Farinella: "Vincevamo 2-0 ed avevamo la partita in pugno. Poi l'arbitro ha espulso un nostro giocatore e la partita purtroppo è cambiata. Ma malgrado la vittoria sfumata, siamo lo stesso soddisfatti del risultato." La Tiger pareggia nel finale a Misilmeri, nulla di fatto tra Futura e San Fratello. In testa alla classifica tutto rimane immutato.

Il tabellino:
Gioiosa - Cephaledium 1-1 (Tra Gioiosa e Cephaledium succede tutto in un minuto)
Marcatori: 61' Capizzi, 62' Silvestri.
Gioiosa: Graziano 5, Nardo 6, Simone 5 (50' Buttò 5), Cucuzza 6, Carcione 6,5, Ruggeri 5, Spinella B. 5, Silvestri 6,5, Spinella G. 4, Vicario 4 (46' Granata M. 4), Gumina 5 (60' Lo Vetere 5). All. Bonina 6.
Cephaledium: Cataldo s.v., Reina 6, Di Lorenzo 6, Accetta 6, Mancino 6, Daidone 6, Papa 6, Capizzi 7, Morfino 6 (44' Stabile 6), Cammarata 6, Iacono 6 (67' Lo Muto 6). All. Scola 6.
Arbitro: Sindoni di Messina 5. 

081. 31/10/08. Gli arbitri della ottava giornata
Girone B: Si informa che la Società Panormus disputerà le gare interne sul campo “Vincenzo Fazzino” di Borgo Nuovo/Palermo.

081. 31/10/08. Gli arbitri della ottava giornata
Girone B: Si informa che la Società Panormus disputerà le gare interne sul campo “Vincenzo Fazzino” di Borgo Nuovo/Palermo.

080. 30/10/08. La prossima giornata, non tutto è scontato
La Cephaledium, dopo due partite casalinghe dalle quali ha ricavato solo un punto, giocherà sabato fuori casa contro il Gioiosa, penultimo in classifica. Si tratta di una partita delicata per entrambe le squadre, dove nessuno vuole rischiare troppo per evitare una sconfitta che potrebbe essere davvero pericolosa per la classifica. In casa giallonera è arrivato un altro giovane attaccante, Alessandro Morfino, classe 1991, molto promettente per la sua età. Forse Mario Scola adotterà uno schieramento più prudente per cercare di portare via almeno un punto, sperando che la difesa con il rientro di Daidone e Mancino possa reggere l’urto dell’attacco avversario. A tal proposito c’è da sottolineare che il Gioiosa ha il peggiore attacco del campionato avendo messo a segno solo 2 reti, ma ha una buona difesa che non ha subito molte segnature.
La capolista Capo d’Orlando ospita in casa il Gangi, una partita che non è scontata come si potrebbe pensare. La squadra madonita del presidente Farinella sembra aver trovato il ritmo giusto  e sta rientrando in zona playoff e cercherà di compiere l’impresa della giornata. La Tiger, seconda in classifica, va a Misilmeri dove i padroni di casa sono temibili e non lasciano molti punti agli ospiti.
Il San Fratello gioca sul campo della Futura Brolo, squadra vista al santa Barbara la settimana scorsa e che ha lasciato una buona impressione; è una partita dal pronostico incerto. Il sorprendente Caltavuturo ospita il Rodì cercando di continuare questo momento magico e mantenersi sempre in alta classifica. Il Mazzarrà, dopo la sonora sconfitta col Rodì, vorrà rifarsi in casa contro il S. Agata, il Casteldaccia ospita il Patti che fuori casa non fa molta paura, infine il derby palermitano tra una Panormus, fanalino di coda solitario, contro l’Arenella che cercherà di sfruttare il momento no dei padroni di casa

079. 30/10/08. Mutolo squalificato per una giornata
(Avevamo scritto che era stato squalificato Minnone, in realtà lo squalificato è Mutolo. Ce ne scusiamo con gli interessati e con i lettori)
Un altro giocatore della Cephaledium squalificato, questa volta è toccato al centrocampista Corrado Mutolo per somma di ammonizioni. La lista dei giocatori appiedati dal Giudice Sportivo si allunga. Voglio ricordare tutte le squalifiche ricevute finora dai giocatori e dirigenti della Cephaledium. Su questo argomento la squadra sarà sicuramente tra i  primi posti in graduatoria:
1g: 2
gare Barranco, 1 gara  Accetta;
5g:
Inibizione fino al  10/11/2008 (5 gare)  Patinella, 2 gare Daidone;
6g: 3
gare Rosso.
Le decisioni più importanti del G.S. di questa settimana (Prom. gir. B):
Si informa che la Società Misilmeri disputerà le gare interne nelle giornate di Sabato alle ore 15.00
SQUALIFICA PER DUE GARE
Zaccaria Dario Basilio  (Futura) Per contegno offensivo nei confronti di un A.A., a fine gara.
SQUALIFICA PER UNA GARA   Venezia Fabrizio (Capo D Orlando),  Minciullo Giuseppe   (Futura),    Devola Corrado Gianni   (Citta Di Casteldaccia),   Taiello Vincenzo  (Citta Di Casteldaccia),    Da Campo Alberto (Mazzarra),    Di Bella Giuseppe (Rodi Milici),    Carcione Stapino (San Fratello), Oddo Sebastiano  (San Fratello),
SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE IV infr:  Mutolo Corrado   (Cephaledium),    Bongiovanni Antonio  (Patti Calcio),  Compagno Francesco (Sporting Arenella Palermo)

078. 27/10/08. Cephaledium, diamoci una regolata!!
Il titolo di questo articolo deriva da quanto accaduto e visto in questa ultima settimana e che fa riflettere molto sul futuro del campionato della  Cephaledium. Dopo il pareggio casalingo col S. Agata, il Presidente Patinella ha ritenuto opportuno esonerare subito l'allenatore Mario Scola. Martedì l'allenamento era tenuto dal giocatore più esperto Mutolo, poi a fine settimana il mister Scola veniva reintegrato perchè alcuni dirigenti hanno convinto Patinella a non insistere sulla sostituzione del mister. Sabato scorso poi c'è stata la partita con la Futura, persa in casa. Prima della partita il Presidente Patinella ha chiamato i giocatori attorno a sè (nella foto) ed ha voluto ammonire tutti a non prendere più squalifiche specialmente dopo il fischio finale. Contro la Futura ha giocato l'attaccante Lo Muto, un giocatore arrivato due giorni prima ed è rimasto fuori Minnone. La settimana prima era rimasto in panchina Rosso, entrato nella ripresa e poi espulso. Scola sembra che abbia fatto queste scelte perchè i giocatori non vengono agli allenamenti. Insomma la gestione dei giocatori è molto difficile ed ognuno fa di testa sua. Poi il continuo lamentarsi di Mutolo e Minnone contro l'allenatore avversario per tutto il secondo tempo non ha portato sicuramente giovamento alla squadra. Il Presidente che si allontana appena la squadra subisce una o due reti e chiede ad alta voce le dimissioni dell'allenatore. Che figura ci facciamo? Sul dopo partita molto movimentato non voglio nemmeno soffermarmi, perchè sono cose inqualificabili.
I giocatori vedono che l'allenatore non ha la fiducia del Presidente, il Presidente non ha la forza di cambiare e di sostituire il mister se pensa davvero di fare il bene della squadra: dove andremo a finire?
Conclusione: Se si continua così, con tutti contro tutti, la squadra non ha dove andare. Se si vuole proseguire bene, bisogna prima di tutto capire che quest'anno non si deve parlare di alta classifica, ma di salvezza. Inoltre bisogna riformare il gruppo, tutto unito, dove giocatori, allenatori e Presidente devono stare tutti insieme per raggiungere un obiettivo comune. Se non è possibile, bisogna tagliare da subito i rami secchi, chiunque essi siano!!!

077. 25/10/08. La Cephaledium battuta in casa dalla Futura Brolo
Il Capo d'Orlando continua la sua marcia, il Tiger vince, il Caltavuturo pareggia. I risultati della 7^ giornata e la classifica
Cephaledium-Futura Brolo 2-3
Marcatori:
14' Lo Muto, 18' Li Puma, 62' Truglio (rig), 71' Li Puma, 73' Iacono.
Cephaledium:
Cataldo, Reina, Di Lorenzo (58' Minnone), Papa, Accetta, Vitale, Capizzi, Mutolo, Lo Muto (70' Iacono), Cammarata, Stabile (86' Lombardi). All. Scola A disp. Corradino, Antista, Costa, Messina.
Futura Brolo:
Pirelli, Lo Dico, Stagno, Siracusano, Gaudio, Zaccaria, Li Puma (88' Mignacca), Palmeri, Saggio (84' Masi), Minciullo, Truglio (73' Giordano). All. Ricciardello. A disp. Domianello, Ricciardo, Arasi, Condipodero.
Arbitro:
Mancuso di Palermo.
Note:
38' Espulso Minciullo (Fututa) per doppia ammonizione

La Cephaledium esce incredibilmente battuta dal campo Santa Barbara ad opera di una Futura Brolo che non si è lasciata sfuggire l'occasione propizia. Dopo un primo tempo equilibrato finito in parità (1-1) con le reti di Lo Muto della Cephaledium ed il paregio di Li Muti, le squadre erano andati negli spogliatoi con i padroni di casa in superiorità numerica per l'espulsione di Minciullo per doppia ammonizione. Le cose quindi sembravano mettersi bene per la Cephaledium, ma proprio al ritorno in campo i paroni di casa si sono presentati senza mordente e privi di grinta ed hanno lasciato l'iniziativa alla Futura anche se con solo 10 uomini. Una grave ingenuità di Papa, in campo anche se non nelle migliori condizioni, regala alla Futura un rigore che Truglio realizza. La Cephaledium subisce il colpo e incassa la terza rete su un'azione veloce dei brolesi e conclusa da Li Puma. Solo a questo punto si vede la reazione della Cephaledium che accorcia le distanze con Iacono e va all'arrembaggio verso la porta avversaria. Ma il nervosismo serpeggia e le azioni giallonere non sono ben manovrate. Alcune conclusioni di Minnone e Cammarata vengono sventate dal portiere Pirelli. La settimana molto convulsa della Cephaledium è terminata nel peggiore dei modi. Una brutta sconfitta e a fine partita l'inizio di una bagarre vicino gli spogliatoi. Altro che sportività e fair-play. Per la cronaca il Presidente Patinella ha lasciato la tribuna dopo le reti del secondo tempo della Futura.
Il consiglio per tutti è quello di cercare di restare calmi per non compromettere tutto un campionato. Ci sono tante partite, ma bisogna essere tutti uniti e sempre con la testa sulle spalle. Non dimentichiamo che oggi mancavano elementi come Mancino e Daidone che in pratica sono  i difensori titolari, e di questi giocatori la Cephaledium di ora non ne può fare a meno.
I migliori di oggi sono stati: Cammarata per la Cephaledium e Li Puma per il Brolo.
GUARDA LE FOTO DELLA PARTITA

076. 24/10/08. Sabato la Cephaledium affronta la Futura
Sabato pomeriggio la Cephaledium giocherà il secondo impegno casalingo consecutivo, questa volta contro la Futura Brolo. Dopo il pareggio con il S. Agata, i gialloneri non possono permettersi di fare altri mezzi passi falsi in casa. La settimana è stata molto movimentata. Infatti il presidente Patinella aveva esonerato alla fine della partita l'allenatore Scola, poi dopo 3/4 giorni lo stesso sembra  di nuovo reintegrato e si troverà di nuovo sulla panchina della Cephaledium. Non sappiamo come reagiranno i giocatori dopo una settimana così travagliata, ma ci auguriamo che in campo si veda una squadra battagliera perchè di fronte ci sarà la Futura che mercoledì ha compiuto l'impresa di battere la corazzata Capo d'Orlando eliminandola dalla competizione. I gialloneri saranno in formazione rimaneggiata, nella Futura da tenere d'occhio l'attaccante Truglio. La capolista Capo d'Orlando gioca sul campo del Patti, una partita dove gli orlandini vorranno dimostrare di essere lo squadrone ammzza-campionato. La Tiger ospita la Panormus, fanalino di coda. La sorpresa Caltavuturo cercherà un risultato positivo sul campo dello Sp. Arenella. Il San Fratello aspetta il Casteldaccia, mentre il Mazzarrà è impegnato sul difficile campo del Rodì. Il gangi, dopo la prima vittoria della settimana scorsa, cerca il bis contro il Misilmeri. Infine il S.Agata ospita la Gioiosa, penultima in classifica, ed i padroni di casa potrebbero fare bottino pieno.

075. 23/10/08. Probabile clamoroso ritorno di Scola
I colpi di scena non mancano di certo in seno alla Cephaledium. Infatti domenica scorsa il presidente Patinella, dopo la partita con il S.Agata, aveva esonerato il tecnico Mario Scola. Martedì al campo Santa Barbara l'allenamento è stato fatto dal giocatore Mutolo che tra l'altro è fornito di tesserino. Per conoscere il nome del nuovo tecnico si sarebbe dovuto aspettare qualche giorno perchè nel fine settimana dovrebbero entrare in società nuovi soci e quindi si sarebbe fatta una scelta collegiale anche con i nuovi rntrati. Ma questo pomeriggio (giovedì) al Santa Barbara è stato rivisto in campo con la squadra di nuovo Scola. Non sappiamo cosa è successo di preciso ma ci potrebbero 2 spiegazioni: o vi sono serie difficoltà a trovare un nuovo allenatore oppure alcuni dirigenti hanno convinto Patinella a fare marcia indietro. Quindi sabato in panchina dovrebbe esserci di nuovo Scola, ma l'unica novità è che Corrado Mutolo potrebbe essere stato nominato collaboratore del tecnico. Per quanto riguarda la squadra la società ha tesserato un altro attaccante Lomuto, che ha calcato qualche tempo fa i campi di Eccellenza nel Nisseno. Contro la Futura Brolo, che ha eliminato in Coppa il capo d'Orlando, sono previste diverse assenze: Rosso e Daidone squalificati, Mancino, Papa, Incognito, Guercio infortunati. Insomma una situazione poco felice.

074. 23/10/08. Rosso (Cephaledium) squalificato per 3 giornate
Dal C.U. della Lega:
Si informa che da Domenica 26.10.2008 l’orario ufficiale delle gare  è fissato per le ore 14.30; le gare in programma Sabato 25.10.2008 rimangono confermate alle 15.30
Tra i convocati per la RAPPRESENTATIVA REGIONALE JUNIORES a disposizione del Commissario Tecnico Regionale, Dr. Mario Tamà, c'è pure Piampiano Gianluca dell'ATLETICO CALTAVUTURO (COMPLIMENTI!!!!!)
CAMPIONATO DI PROMOZIONE
La Società Panormus disputerà le gare interne nelle giornate di Domenica, orario ufficiale
Provvedimenti disciplinari.
SQUALIFICA PER TRE GARE ROSSO GIORGIO (
nella foto) (CEPHALEDIUM) Per grave atto di violenza nei confronti di un calciatore avversario.
SQUALIFICA PER DUE GARE: Divincenzo Antonino (Sporting Arenella Palermo) Per contegno irriguardoso ed offensivo nei confronti di un A.A., a fine gara.
SQUALIFICA PER UNA GARA Corona Orazio(Capo D Orlando,)Rizzo Giuseppe (Citta Di Casteldaccia), Ruggeri Nunzio (Polisportiva Gioiosa,Amodeo Gaspare (San Fratello) Silvestri Mirko (Polisportiva Gioiosa), De Lisi Davide (Citta Di Casteldaccia.) Ferrara Giuseppe(Citta Di Casteldaccia)
AMMENDA: Euro 300,00 ATLETICO CALTAVUTURO, Per avere, propri sostenitori, attinto reiteratamente con sputi un A.A.
Euro 75,00 SPORTING ARENELLA PALERMO, Per contegno irriguardoso ed offensivo nei confronti dell'arbitro, da parte di persona non identificata ma di chiara appartenenza alla Società.

073. 22/10/08. Si giocano le partite di ritorno di Coppa
Ritorno Mercoledì 22 Ottobre 2008 ore 15.30
PANORMUS - CASTELDACCIA 0-1 (0-1) qualificato CASTELDACCIA
TROINA - R.GANGI 2-0 (0-6) qualificato  R.GANGI
MAZZARRA' - TORREGROTTA 0-0 (3-3) qualificato MAZZARRA
SAN FRATELLO  - TIGER 0-1 89' Buttò (1-2) qualificato TIGER BROLO
FUTURA - CAPO D'ORLANDO 2-0 (0-1) qualificato FUTURA BROLO
Futura - Capo d'Orlando 2-0 (17' Truglio, 34' Li Puma.) La Futura elimina il forte Capo d'Orlando
Futura: Pirelli, Dovico, Stagno, Siragusano, (84' Masi, s.v.), Gaudio, Zaccaria, Li Puma, Palmeri, Ricciardo, (62'Papa), Mignacca, Truglio, (87' Condipodero). All. Ricciardello.
Capo d'Orlando: Adamo, Minciullo, Conti Nibali, (70' La Torre), Iuculano, Venezia, (58'Spitaleri), D'Amico, Carrello, Geraci, Mantenga, Buda, Corona. All. Oddo.
Arbitro: Boscia di Messina
'

072. 21/10/08. Capo d'Orlando ammazza-campionato, Patinella mangia-allenatori
Continua la marcia decisa e sicura del Capo d'Orlando che rischia di ammazzare il campionato lasciando alle altre solo la lotta per i piazzamenti ai playoff. Tra l'altro la capolista vince e segna anche con la squadra non al completo e a volte non in giornata. La rosa è troppo larga, quindi mister Oddo si può permettere tante scelte senza abbassare il rendimento. Stavolta la vittima è stata il San Fratello che non è l'ultimo arrivato.. e ne ha beccati quattro! La Tiger Brolo subisce la prima sconfitta del campionato ad opera del sorprendente Caltavuturo, matricola terribile, balzata al terzo posto. La giornata ha coronato di gloria il centravanti Scillufo, autore di una quaterna di reti.. una giornata sicuramente da incorniciare da cineteca.  Oltre alla capolista, l'unica squadra ancora imbattuta è  il Mazzarrà, stavolta un pò fortunato in occasione della vittoria con lo Sp. Arenella che avrebbe meritato il pari. Il Gangi ha colto finalmente la prima vittoria stagionale sul campo della Panormus rimasta da sola in coda alla classifica, la brutta copia della squadra dell'anno scorso. Per il Presidente Farinella (Gangi) la sua squadra avrebbe meritato di vincere pure qualche partita precedente, ma non ha avuto fortuna. Il Misilmeri ha sfruttato al massimo il fattore campo superando il Patti con una rete di Lo Gerfo. Tre partite sono terminate in parità tra squadre di media-bassa classifica. Il Casteldaccia che stava facendo il colpaccio sul campo della Futura che ha raggiunto il pareggio  in pieno recupero. Il Gioiosa è stato bloccato in casa dal Rodì. Infine al Santa Barbara di Cefalù è finita a reti bianche tra Cephaledium e S.Agata, una partita con diverse emozioni ma senza conclusioni vincenti. Ma il pareggio è costato la panchina di Scola (Cephaledium) allontanato dal presidente Patinella (nella foto), che si dimostra sempre più un presidente alla Zamparini, veri mangia-allenatori. In settimana si dovrebbe conoscere il nome del nuovo tecnico giallonero. 

071. 20/10/08. Scillufo (Atl. Caltavuturo), uomo del giorno.
Con la quaterna rifilata alla Tiger Brolo l'attaccante dell'Atletico Caltavuturo Scillufo (nella foto) passa al comando della classifica marcatori con 7 reti. Dietro di lui Abramo (Patti), Di Vincenzo (Sp. Arenella) e Truglio (Futura) con 4 reti.

070. 19/10/08. L'Atletico Caltavuturo terzo in classifica
Il Caltavuturo fa sul serio. In casa la squadra madonita batte la quotata Tiger Brolo, mai sconfitta prima, con un pesante 4-1 e si porta al terzo posto in classifica a quota 12 punt
i in condominio con San Fratello e Mazzarra`.

069. 19/10/08. Il presidente Patinella esonera l'allenatore Scola
Era nell'aria ieri alla fine della partita tra Cephaledium e Sant'Agata finita 0-0. Il Presidente Patinella (nella foto)  furibondo per l'andamento della gara lo aveva anticipato; oggi lo ha confermato ai microfoni di Radio Cammarata Cefal. "Scola è stato sospeso dal ruolo di allenatore della squadra - ha detto Patinella - Ho invitato il dirigente Messina a comunicarlo all'interessato. Non c'è stato un buon feeling tra allenatore e giocatori. Lo spogliatoio era spaccato, dice il Presidente, ed anche i giocatori ormai non erano contenti. Scola è un tipo troppo nervoso e trasmette ansietà alla squadra. La squadra è affidata temporaneamente a Mutolo, giocatore che ha anche il tesserino di allenatore, ma la società in settimana deciderà sul nome del prossimo tecnico."
Sul nome di Miranda che circola come prossimo allenatore, Patinella ha detto che sarebbe felicissimo di riavere Miranda al timone della Cephaledium, ma la cosa è molto improbabile in quanto lo stesso è ancora vincolato col Carini. Infine Patinella ha confermato di considerare Daidone fuori rosa usando praticamente pugno duro contro i giocatori che prendono squalifiche a partita finita.

068. 18/10/08. Cephaledium solo 0-0. Traballante la panchina giallonera.
Capo d'Orlando travolge il San Fratello. Prima vittoria del Gangi.
I risultati della 6^ giornata

Il risultato rispecchia la partita che non è mai decollat, ma che ha visto le due squadre impegnate primo a non prenderle e poi a  cercare la via della rete. Entrambe hanno avuto delle occasioni mancate più per imprecisione degli attaccanti che per altro.
Scola rivoluziona la squadra: fuori Daidone squalificato, in panchina Papa, Rosso, Antista, Messina. Accetta deve sostituire Daidone, Mancino gioca acciaccato e deve uscire dopo mezzora. Mutolo fa il regista e pure l'attaccante, sue sono le azioni più pericolose della Cephaledium. Le punte non mordono, Rosso entra nella ripresa e dopo 20' si fa espellere.
Bongiovanni, il mister del S. Agata, mette in pratica la stessa formazione che ha battuto la Futura. La squadra è ben impostata, con moltio giovani in campo. Al 10' la più grossa occasione: un cross di Micalizzi si stampa sulla traversa e sulla respinta Restivo fallisce dall'area piccola. l'unica vera occasione del primo tempo. Nella ripresa dopo l'espulsione di Rosso il S. Agata sente che potrebbe fare sua la partita. Al 31' Micalizzi ben lanciato sulla sinistra, spara sul portiere.  Al 91' su mischia in area Saraniti fallisce da pochi passi.
La Cephaledium ha avuto pure le sue ocasioni: al 34' una rovesciata spettacolare di capizzi è parata dal portiere. Al 42' Una cannonata al volo di Mutolo viene deviata di poco in angolo. Nella ripresa al 18' su azione d'angolo, deviazione di testa di Capizzi ribattuta. al 38' ed al 42' un paio di tiri di Di Lorenzo non hanno fortuna. Al 45' Minnone tenta una girata, ma nulla da fare.
Guarda le foto della partita
Aria di tempesta a fine partita. Il Presidente Patinella, rosso per la rabbia, ne ha per tutti. "Daidone non fa più parte della squadra, su sette partite 5 giornate di squalifica. Potrebbero esserci in settimana novità anche per quanto riguarda l'allenatore." E' la solita arabbiatura del dopo-partita, oppure stavolta ci sarà un seguito.

Cephaledium - Sant'Agata 0-0
Cephaledium:
Cataldo, Reina, Di Lorenzo, Accetta, Mancino (32' Mancino), Vitale, Capizzi, Mutolo, Minnone, Cammarata (69' Città), Stabile (51' Rosso) all. Scola 
Sant'Agata:
Monastra, Muschio, Drago, Nocifora, Regina L., Regina C., Micalizzi, Catalfamo, Barca, Restivo (75' Alioto).Saraniti. All. Bongiovanni.
Arbitro: Belfiore di Trapani
Note: 73' espulso Rosso. Ammoniti: Nocifora-Restivo-Monastra (S), Vitale-Capizzi (C).
Capo d'Orlando - San Fratello 4-1
Panormus - R. Gangi  0-2 

067. 17/10/08. 6^ g. - Spicca lo scontro tra Capo d'Orlando e San Fratello
Nella 6^ giornata spicca una partita tra due grandi: la corazzata Capo d'Orlando che affronta in casa il San Fratello. E' il primo vero scontro diretto del campionato tra la prima e la terza. Negli scontri diretti i punti valgono il doppio  e quindi chi la spunta, piglia un vantaggio enorme sugli avversari. La Tiger Brolo va su un campo difficile: la matricola Caltavuturo in casa non ha regalato nulla, ma la Tiger cerca il bottino pieno per restare in alto. Il Mazzarrà potrebbe sfruttare il turno casalingo con lo Sp.Arenella e quindi restare in contatto col gruppo di testa. Tra Futura e Casteldaccia, entrambe a 4 punti, una gara molto equilibrata. Il Misilmeri ospita il Patti e cerca punti per risalire, come la Panormus che contro un deludente Gangi vorrebbe lasciare il fondo della classifica. Anche il Gioiosa spera in una vittoria per risalire dal fondo. La Cephaledium ritorna in casa, nel primo di due turni consecutivi casalinghi ed aspetta il S. Agata che fuori casa non ha offerto grandi prove. Mister Scola deve sostituire lo squalificato Daidone, per il resto deve augurarsi che Minnone e Rosso siano in vena.

066. 16/10/08. Daidone squalificato per 2 giornate   Girone B
I
provvedimenti del Giudice Sportivo:
Si informa che la Società Polisportiva Gioiosa disputerà le gare interne nelle giornate di Sabato, orario ufficiale.
A
carico di societa’ ammenda Euro    300,00 TIGER Per avere, propri sostenitori, assunto contegno offensivo nei confronti di un  A.A. ed attinto lo stesso con sputi.
A carico dirigenti  inibizione a svolgere ogni attivita’ fino al  20/10/2008  Granata Dino   (Tiger) Per proteste nei confronti dell'arbitro
A Carico di Allenatori  Squalifica Fino Al   5/11/2008   Aprile Marco (Sporting Arenella Palermo) Per grave contegno irriguardoso nei confronti ufficiali di gara, alla fine della stessa.
squalifica
fino al  20/10/2008  Compagno Giuseppe  (Citta Di Casteldaccia) Per proteste nei confronti dell'arbitro.
Perdicuzzi Giuseppe (Tiger) Per proteste nei confronti dell'arbitro
squalifica per una gara Pirrotta Filippo  (Capo D Orlando), Pipito Ludovico (Citta Di Casteldaccia), Vicario Sebastiano  (Polisportiva Gioiosa), Adinolfi Giovanni (F.Raimondi Gangi), Gennaro Calogero (F.Raimondi Gangi)
Euro 50,00  San Fratello  Per mancata predisposizione di adeguato servizio di Ordine Pubblico.
Inibizione a svolgere ogni attivita’   fino
al  10/11/2008  Patinella Vincenzo (Cephaledium) Per condotta scorretta; nonchè per contegno irriguardoso ed offensivo nei confronti di un A.A. (Rapporto A.A.).
Ammonizione Scola Mario  (Cephaledium)Per condotta scorretta, a fine gara. (Rapporto A.A.).
Squalifica per due gare Daidone Fabio  (Cephaledium)Per contegno offensivo nei confronti di un A.A., a fine gara:
Ammonizione con diffida:
Mutolo Corrado (Cephaledium)

065. 16/10/08. PROMOZIONI E RETROCESSIONI AI CAMPIONATI 2008/2009
CAMPIONATO DI PROMOZIONE

Promozione
Le Società vincenti i rispettivi gironi acquisiscono il diritto alla partecipazione al Campionato di Eccellenza della stagione sportiva 2009/2010.
Play-off
Le società classificate dal 2’ al 5’ posto di ogni girone parteciperanno ai play-off per stabilire la squadra vincente che parteciperà agli spareggi Promozione.
Le gare dei play-off si disputeranno secondo il seguente schema:
2’ classificata          - 5’ classificata
3’ classificata          - 4’ classificata
Le gare di Play-off si disputeranno in gara unica, in campo neutro, le cui  modalità saranno successivamente comunicate.
Finale Play-Off
Le squadre vincenti la prima gara disputeranno una gara di finale play-off in campo neutro.
Spareggi Promozione
Le Società vincenti i play-off disputeranno una gara di spareggio per l’ammissione al Campionato di Eccellenza 2009/2010 secondo il seguente schema:
Vincente Play-Off Girone A            - Vincente Play-Off Girone B
Vincente Play-Off Girone C            - Vincente Play-Off Girone D
Le gare di spareggio si disputeranno in gara unica,  in campo neutro, le cui modalità saranno successivamente comunicate. Nel caso in cui dal Campionato Nazionale Serie “D” retrocederanno n. 4 squadre siciliane, le Società vincenti le gare di Spareggio disputeranno una ulteriore gara di Spareggio per determinare 1 (una) sola ammissione al Campionato di Eccellenza.
Rimane inteso che, considerando la partecipazione alle gare di Play-Off particolarmente significativa sotto il profilo sportivo, in caso di vacanza organica nel Campionato di Eccellenza verrà automaticamente inserita la Società perdente lo spareggio di cui sopra.
Retrocessioni
Le squadre classificate al 16’ e 15’ posto di ogni girone retrocederanno direttamente al Campionato di Prima Categoria della stagione sportiva 2009/2010.
Play-out
Per determinare ulteriori due retrocessioni le squadre classificate dall’ 11’ al 14’ posto di ogni girone parteciperanno ai Play-out secondo il seguente schema:
11’ classificata         - 14’ classificata
12’ classificata         - 13’ classificata
Le gare di Play-out si disputeranno in gara unica, in campo neutro, le cui modalità saranno successivamente comunicat

064. 12/10/08. La Cephaledium pareggia 2-2 con molte recriminazioni
La Cephaledium del presidente Patinella conquista il primo punto esterno sul campo di San Filippo del Mela contro il Rodì Milici pareggiando 2-2. Un punto prezioso ma in seno alla società giallonera serpeggia un gran malumore per come è maturato il risultato. Il Rodì segna per primo, ma la Cephaledium reagisce e pareggia con Di Lorenzo. Subito dopo la squadra cefaludese colpisce una clamorosa traversa dopo una azione che avrebbe potuto portare i gialloneri in vantaggio. La contestazione dei cefaludesi è arrivata quando i padroni di casa hanno segnato la seconda rete: sembra che due o tre giocatori del Rodì fossero in fuorigioco, ma il segnalinee non lo ha segnalato. A pochi minuti dalla fine la Cephaledium pareggia con Rosso dopo una mischia in area avversaria. Nel corso della partita, dopo la seconda rete dei padroni di casa,  sono stati espulsi il presidente Patinella e l'allenatore Scola
Il Gangi perde in casa il derby col Caltavuturo con un grave errore della difesa locale che ha ragalato la vittoria agli ospiti. Il San Fratello guadagna l'intera posta col minimo scrato (1-0) col Misilmeri e si conferma terzo in graduatoria. I  
risultati della 5^ giornata

063. 11/10/08. Il Capo d'Orlando rimane da solo in testa.
Negli anticipi di sabato si è registrata la quinta vittoria consecutiva del Capo d'Orlando sul campo del Casteldaccia, mentre la Tiger Brolo è stata costretta al pareggio da una coriacea Mazzarrà. Pesante sconfitta della Panormus sul campo del Patti. Pareggio salomonico tra Sp. Arenella e Gioiosa. Vedi i risultati della 5^ giornata

062. 10/10/08. La quinta giornata

Il prossimo turno sarà un vero banco di prova per le due capoliste. Il Capo d'Orlando gioca sul campo del Casteldaccia dove troverà una squadra assetata di punti e che non farà sconti a nessuno. L'anno scorso il Casteladaccia veleggiava nella zona di alta classifica e vuole riprendersi il suo rango. Ma gli orlandini hanno una squadra che non ha timore di nessuno. L'altra capolista Tiger Brolo gioca in casa, ma l'avversario è il Mazzarrà, 4° in graduatoria,  che ha dimostrato finora di avere un'ottima intelaiatura: insomma una giornata importante per la vetta. Il San Fratello, 3° in classifica, dovrebbe sfruttare il fattore campo contro il Misilmeri. Il Gangi con il Caltavuturo si ritroveranno di fronte dopo il doppio incontro di Coppa, ma sarà tutta un'altra cosa e nessuno prevedeva che la matricola Caltavuturo si sarebbe trovata davanti in classifica rispetto alla squadra del Presidente Farinella. La Panormus ha buone possibilità sul campo del Patti che sembra in flessione; il S. Agata cercherà di sfruttare il fattore campo con la Futura Brolo, lo stesso vale per lo Sp. Arenella che ospita il Gioiosa. Infine rimane la trasferta della Cephaledium contro il Rodì Milici. Entrambe hanno 4 punti e la partita si presenta equilibrata, ma la Cephaledium deve cercare di portare qualche punto dai campi esterni: se la difesa con Daidone e Mancino regge, Mister Scola può avanzare in classifica.

061. 9/10/08. Squalificati 2 giocatori del Rodì
Tra le decisioni del Giudice Sportivo si nota la squalifica di 2 giocatori del Rodì, prossimo avversario della CephalediuM:

SQUALIFICA PER DUE GARE  Minciullo Giuseppe (Futura),Sottile Ivan (Rodi Milici)
SQUALIFICA PER UNA GARA   Perdichizzi Fabio (Mazzarra), Scarbaci Simone  (Patti Calcio A.S.D.), Caliri Sebastiano  (Rodi Milici

060. 6/10/08. Mercoledì le migliori impegnate in Coppa
Si giocano i 16mi di Finale della COPPA ITALIA PROMOZIONE. Queste le date e gli accoppiamenti delle squadre rimaste del girone B:
Andata Mercoledì 8 Ottobre ore 15.30 - Ritorno Mercoledì 22 Ottobre 2008 ore 15.30
CASTELDACCIA - PANORMUS 1-0
R.GANGI - TROINA  6-0
TIGER - SAN FRATELLO  2-1
CAPO D'ORLANDO - FUTURA  1-0
TORREGROTTA - MAZZARRA'  3-3

059. 5/10/08. Continua la marcia delle due capoliste. Il San Fratello insegue. Tutti i risultati e la classifica 4^ giornata

058. 4/10/08. Prima vittoria della Cephaledium targata Capizzi (nella foto)
Il San Fratello vince in casa della Panormus e raggiunge la vetta -

Una vittoria molto importante per la classifica della Cephaledium. La rete è arrivata al 9' del primo tempo ed è stata messa a segno da Capizzi. Buona la squadra giallonera del primo tempo, un pò rinunciataria nella ripresa ed ha concesso troppo spazio agli avversari che hanno conquistato il centrocampo ma per fortuna non hanno concretizzato. Il rientro in squadra del centrale di difesa Daidone ha dato sicurezza al reparto arretrato. Ora la squadra risale in classifica e trova molto morale per le prossime partite.
Cephaledium: Cataldo, Antista, Di Lorenzo, Daidone, Mancino, Papa, Capizzi (82' Vitale), Mutolo, Minnone (90' Incognito), 10 Rosso, Messina (73' Stabile). In panchina: Corradino, Reina, Accetta, Cammarata.
Sporting Arenella Palermo: Tabascio, Ragusa, Compagno, Vivacqua, Utro, Ferrara, Marrella, Tarantino, Pensavecchio (68' Saitta), Di Vincenzo, Vitale (61' Richichi). In panchina: Branca, Maugeri, Lo Dico, Cascione, Piazza..
Arbitro: Calamuneri di Barcellona.
Reti: 9' Capizzi.

Il sito non sarà' modificato dal 29 settembre al 5 ottobre

057. 27/09/08. Nulla da fare per la Cephaledium, ora fanalino di coda 
Le capoliste  vincono per 2-0. La Panormus risorge a Casteldaccia. Lo Sp. Arenella supera il S. Agata. Risultati 3^ giornata
Con un gol per tempo la Tiger Brolo liquida la pratica Cephaledium. In questo modo i brolesi vanno in fuga in testa alla classifica con punteggio pieno, mentre i gialloneri restano pericolosamente fanalino di coda della classifica, anche se in buona compagnia.
Il tabellino:

Tiger - Cephaledium 2-0
 (Tiger Brolo, tutto facile Mazzara apre le danze Zingales chiude i conti)
Marcatori: 36' Mazzara, 50' Zingales A.
Tiger Brolo: La Monica 6, Ceraolo 7, Contempo 6, Giacobbe 6, Zingales R. 6, Addamo 6, Mazzara 7, Zingales A. 7, Liuzzo 5 (72' Buttò 5), Gullà 6 (66' Calderone 5), Smeriglia 5 (64' Montagno 5). All. Perdicucci, 7.
Cephaledium: Cataldo 5, Antista 6, De Lorenzo 5, Papa 5, Mancino 5, Incognito 5 (63' Vitale 5), Messina 6 (55' Stabile 5), Mutolo 5, Rosso 6, Cammarata 6 (52' Minnone 5), Capizzi 6. All. Scola 6.
Arbitro: Alecci di Messina

056. 27/09/08. Scomparso l'ing. Giovanni Curreri
Con vivo rammarico apprendiamo che è scomparso improvvisamente e prematuramente l'ing. Giovanni Curreri. Noto professionista della nostra città, Curreri è stato negli anni '80 e '90 dirigente e,  per un breve periodo, anche Presidente della Cephaledium. Ha collaborato con i vari Presidenti come Pasquale Curcio, Salvatore Lo Giudice entrambi scomparsi, e con l'attuale Presidente Patinella nell'anno della promozione in Serie D. Formuliamo le più sentite condoglianze alla famiglia dello scomparso.
Nella foto: l'ing. Curreri (a destra) con Patinella al campo Santa Barbara

055. 25/09/08. Presentazione 3^ giornata andata - gli arbitri
La terza giornata di Promozione inizia sabato con ben cinque partite. Una giornata che sembra favorevole alle due squadre di testa che giocano entrambe in casa e che potrebbero prendere il largo.
La corazzata Capo d’Orlando ospita la matricola Misilmeri che fuori casa non sembra poter bloccare la potente squadra paladina con la coppia d’attacco terribile formata da Spitaleri e Pirrotta.
L’altra capolista Tiger Brolo sfrutterà il turno casalingo contro la ripescata Cephaledium. I padroni di casa brolesi volano sulle ali dell’entusiasmo che deriva dalla testa della classifica, meritata fino a questo momento grazie ad una azzeccata campagna di rafforzamento
 con l‘arrivo dal Rocca dell’esperto difensore Giacobbe e del centrocampista Zingales, il faro della squadra. La Cephaledium di Scola, che ha dato segnali di risveglio, cercherà di fare risultato per il morale oltre che per la classifica; insomma non andrà a farsi una passeggiata.
Il derby tra Casteldaccia e Panormus, l’anno scorso era una partita tra due big, ora sembra lo scontro tra due squadre al tramonto; si trovano a sorpresa in fondo alla classifica e nessuna delle due può permettersi di perdere.
Il Gangi ospita il Gioiosa, con i padroni di casa che ci sembrano in grado di sfruttare il fattore campo.
Il giovane Patti è sottoposto ad un confronto delicato contro il robusto Mazzarrà, partita molto aperta.
Il Rodì, attardato in classifica, ospita la Futura che sembra attraversare un buon momento.
Il San Fratello, che ha vinto il recupero col Gioiosa, aspetta la terribile matricola Caltavuturo, ma l’attacco sanfratelliano composto da Giammò e Scianò in casa non dovrebbe fallire.
La palermitana Sp. Arenella dopo 2 pareggi cerca la prima vittoria contro il S. Agata che ancora deve dimostrare il suo valore.

054. 25/09/08. Decisioni del Giudice Sportivo
AMMENDA: Euro    300,00    CITTA DI CASTELDACCIA  Per avere, proprio dirigente inibito in via definitiva, assunto contegno   irriguardoso ed offensivo nei confronti dell'arbitro e di Organi Federali, dopo essersi introdotto indebitamente all'interno dello spogliatoio del   direttore di gara
 
SQUALIFICA PER DUE GARE    Bonanno Pietro (Misilmeri)
 
SQUALIFICA PER UNA GARA   Scillufo Salvatore  (Atletico Caltavuturo),Ferrara Giuseppe  (Citta Di Casteldaccia),  Comito Giovanni  (F.Raimondi Gangi)

053. 25/09/08. Il San Fratello si aggiudica il recupero con una doppietta di Giammò

052. 23/09/08. Il commento alla 2. giornata
Grande accoppiata al comando dopo due turni: Capo d’Orlando e Tiger Brolo, per spezzare quel dominio palermitano visto sino alla scorsa stagione. Il Capo d’Orlando, che mister Giovanni Oddo deve assolutamente portare in Eccellenza senza i playoff ma con il primo posto diretto, rispetta i pronostici della vigilia e, nell’anticipo di sabato, sbanca il campo del derelitto Panormus infilzando un poker di autorità: con Spitaleri-Pirrotta micidiale duo d’attacco.
Ma irrompe in testa anche la splendida Tiger, ben messa in campo dall’ottimo tecnico Pippo Perdicucci e capace, con un gioco scintillante e, a tratti, spettacolare, di violare il “Biagio Fresina” dando il primo dispiacere al rinnovato, dopo la retrocessione subita, S.Agata. I padroni di casa, allenati dall’ex-tecnico dell’Orlandina Bongiovanni andavano in vantaggio due volte con Barca e Patrizio Saraniti (ex Rocca di Caprileone e Orlandina, ripresosi dopo il gravissimo infortunio al ginocchio subito un anno fa) ma erano rimontati da un fenomenale Andrea Zingales, il fantasista in forza al Rocca di Caprileone sino alla scorsa stagione, autore di una straordinaria doppietta. E quando il 2-2 sembrava accontentare tutti ecco il colpo micidiale inferto da un altro ex del Rocca, il difensore centrale Alessandro Giacobbe, che trovava lo spiraglio giusto su azione d’angolo regalando tre punti d’oro ad una Tiger che fa sognare per rinverdire i fasti del passato.
Un altro atteso derby, fra Gioiosa e Patti, è finito con il risultato ad occhiali che può accontentare entrambe mentre si affaccia ai primi posti il Mazzarrà che liquida il San Fratello con un clamoroso ed inatteso tris. San Fratello sì ultimo con 0 punti ma anche con due gare interne prossime a venire che lo possono lanciare verso i posti che il suo organico merita.
Il Caltavuturo, la matricola madonita, ha fatto il primo cin-cin contro il Pro Casteldaccia grazie ad un calcio di rigore assegnato per un fallo su Piampiano, ex Cephaledium, e trasformato dall’ultimo acquisto Scillufo.
Benissimo anche la Futura di mister Carmelo Ricciardello che trascinata da un fantastico Antonio Truglio, autore di una tripletta ha steso al tappeto il quotato Misilmeri.
Un salomonico pareggio tra il  Rodì Milici contro lo Sporting Arenella Palermo con un rigore per parte.
Infine lo 0-0 tra Cephaledium e Gangi nell’altro anticipo di sabato ha fatto vedere una nuova Cephaledium davvero rifatta negli uomini e nel gioco. Un passo avanti decisamente positivo anche se in fase avanzata bisogna migliorare. A Centrocampo l’innesto di Mutolo ha portato una ventata di esperienza molto utile per la squadra ed in avanti Minnone deve pensare al pallone piuttosto che ad innervosirsi con gli avversari. La difesa deve ancora superare esami più severi perché il Gangi, visto a Cefalù, è sembrato un po’ rinunciatario anche perché rimasto in dieci, ma ha fatto vedere di essere una squadra robusta con una buona difesa.

051. 21/09/08. In testa solo 2 squadre Capo d'Orlando e Tiger Brolo
RISULTATI E CLASSIFICA 2^ GIORNATA ed i TABELLINI

050. 20/09/08. Cephaledium - Gangi 0-0. Espulso Comito. Nel finale palo di Mutolo
Guarda
LE FOTO DELLA PARTITA -
Prima partita al Santa Barbara della Cephaledium in un campo deserto per la chiusura al pubblico delle tribune. I tifosi costretti a guardare la gara da fuori i cancelli. Una sconfitta per la Cefalù... politica.
La Cephaledium conquista il primo punto in classifica dopo una partita certamente non molto brillante, anzi davvero monotona nel primo tempo e che solo nel secondo tempo si è un pò svegliata crando qualche sussulto. Le squadre sono messe in campo in maniera quasi simmetrica e si gioca molto a centrocampo specie nel primo tempo. Nei primi 40' non vi sono azioni di rilievo si deve aspettare il 43'.
La cronaca
43' Minnone lanciato sulla sinistra spara in porta ma Comito riesce a deviare in angolo.
44' Dalla bandierina Cammarata crossa al centro dove Messina devia verso la porta ma il tiro è ribattuto.
Nella ripresa il taccuino è più pieno di annotazioni.
5' Minnone ben lanciato tira sul portiere in uscita
6' Lancio in avanti in area dove Di Lorenzo non riesce ad agganciare
9' Gran colpo di testa di Mutolo, risponde il portiere Nasca che alza in angolo.
11' Minnone entra in area ha un contatto con il portiere e cade a terra. Per l'arbitro tutto regolare. Minnone si innervosisce col portiere. L'arbitro ammonisce Minnone e Comito.
14' Bella zione del Gangi con Cammarata che fa partire un forte tiro dal limite, il portiere Cataldo riesce a deviare tuffandosi alla sua destra.
16' Di Lorenzo viene messo a terra nell'area del Gangi. I gialloneri cefaludesi reclamano un altro rigore.
22'
Comito ferma fallosamente Minnone al limite dell'area. L'arbitro mostra a Comito prima il giallo e poi il rosso per doppia ammonizione.
24' Punizione di Mutolo dal limite dell'area, in buona posizione, ma la palla è alta sulla traversa.
31' Doppio cambio per la Cephaledium. Entrano Capizzi e Stabile al posto di Cammarata e Messina.
35' Azione molto pericolosa della Cephaledium. Rosso supera con un pallonetto il portiere Nasca, ma Volpes recupera e salva sulla linea.
41' Tiro di capitan Spena, Cataldo manda in angolo
45' Il Gangi chiede un rigore per un fallo di Capizzi su Adinolfi che era andato in attacco. Il contatto era stato sulla linea laterale destra dell'area di rigore. Dentro o fuori? ci vorrebbe la moviola. Ma per l'arbitro tutto regolare.
46' Su contropiede Mutolo fa partire un tiro dal limite dell'area e colpisce il palo, la palla ballonzola davanti alla porta ed arriva dall'altro lato dove Rosso ribatte sull'esterno della rete.
48' Triplice fischio del buon arbitro Mirrione di Barcellona.
Migliori in campo: Mutolo per la Cephaledium, Spena per il Gangi
Il Tabellino:
Cephaledium: Cataldo, Antista, Di Lorenzo, Papa, Mancino, Incognito (46' Vitale), Messina (76' Stabile), Mutolo, Minnone, Cammarata (76' Capizzi), Rosso. All. Scola. In panchina: Corradino, Reina, Lombardi, Streva.
Raimondi Gangi:
Nasca, Adinolfi, Nasello, Di Gregorio (58' Volpes), Madonia, Comito, Vitrano, Spena (k), Galluzzo, Arena, Cammarata (82' La Placa). All. Comito. In panchina: Spicuzza, Patti, Notararrigo, Barberi, Ferrigno.
Arbitro:
Mirrione di Barcellona
Ammoniti: Galluzzo, Minnone, Comito. Espulso al 67' Comito per doppia ammonizione.

049. 19/09/08. Gli arbitri della 2^ giornata

048. 19/09/08. Contro il Gangi una Cephaledium rimaneggiata
N
el debutto casalingo di sabato 20 settembre la Cephaledium affronterà il Raimondi Gangi con una squadra molto rimaneggiata a causa delle varie squalifiche che hanno colpito diversi giocatori. Infatti mancheranno Daidone e Tumminia, due difensori, che ancora devono scontare 2 giornate dell'anno scorso; a questi si aggiungeranno Barranco (2 giornate) ed Accetta (1g) che hanno ricevuto il cartellino rosso nella partita di Patti. Il reparto che più ne risentirà è senza dubbio la difesa che Scola deve inventare di sana pianta. La società ha cercato fino all'ultimo qualche rinforzo e, dopo il giovane Lombardi di Sciara, è arrivato Mancino, un altro difensore centrale ex Villabate, che probabilmente scenderà in campo subito. Di positivo ci sarà il rientro dell'attaccante Rosso che invece ha scontato la giornata di squalifica. La partita si giocherà sabato alle ore 16, mentre a cominciare da domenica 21 settembre le gare avrano inizio alle ore 15.30.
Purtroppo, lo ricordiamo, la partita sarà ancora a porte chiuse senza il pubblico nelle tribune per la mancanza dell'agibilità statica della struttura. Inizia quindi a Cefalù un altro campionato anomalo, mancante di una componente importante quale il pubblico ed i tifosi al seguito delle squadre. Ci auguriamo che presto si potrà risolvere questo problema.

047. 18/09/08. Presentazione 2^ giornata andata
La seconda giornata darà la possibilità di fare le prime verifiche su quanto visto al debutto. Molte squadre debuttano in casa e per loro ci sarà la possibilità di avere il pubblico amico e quindi sfruttare questo vantaggio.
La partita di cartello è lo scontro tra due grandi che arriva troppo presto tra la Panormus ed il Capo d'Orlando. I palermitani, tornati pesantemente battuti da Misilmeri, sabato dovranno mostrare in casa se hanno la stoffa della protagonista, dall'altro lato il Capo d'Orlando, vero favorito del campionato, cerca un risultato positivo (potrebbe andare bene pure un pareggio).
Un altro scontro importante è costituito dalla partita tra S. Agata e Tiger Brolo, entrambe positive all'esordio, pareggio esterno dei padroni di casa e vittoria sonante dei brolesi. Siamo curiosi di rivedere all'opera queste 2 formazioni che sembrano in condizione di fare un buon campionato.
Un'altra capolista, il Misilmeri, va sul campo della Futura Brolo dove non sarà fcile portare via punti. La quarta leader del campionato il Patti, brillante domenica scorsa, scenderà sul campo del Gioiosa che ancora deve farsi vedere, visto che alla prima è stata bloccata dalla pioggia a San Fratello.
Tute le altre partite vedono impegnate squadre che hanno voglia di rifarsi dopo una prima giornata non molto favorevole. La matricola Caltavuturo ospita come primo impegno casalingo il Casteldaccia, ma si gioca sul campo di Castellana. Vedremo se la situazione campo  influirà sul campionato della squadra madonita. La palermitana Sp. Arenella va in trasferta per affrontare un ostico Rodì Milici, squadra pure senza campo, che cerca punti nelle partite casalinghe. Il San Fratello, ancora al palo, gioca fuori casa sul campo dell'esperta Mazzarrà, una partita sicuramente interessante ed aperta a tutti i risultati. Infine rimane il debutto casalingo della Cephaledium che sabato ospita al S. Barbara il Raimondi Gangi. Entrambe al debutto hanno steccato e cercano di rifarsi. Purtroppo la partita si giocherà a porte chiuse, un vero peccato per un derby atteso da tanto tempo. La Cephaledium di Scola deve fare risultato, ma troverà dall'altra parte una formazione di buona levatura guidata da un tecnico Comito, ben conosciuto ed apprezzato anche a Cefalù dove ha già militato qualche anno fa.
Nessuna squadra può permettersi di perdere una seconda volta perché già si comincerebbe a parlare di crisi: il calcio di oggi è così!!

 

046. 18/09/08. Barranco squalificato per 2 giornate
Recupero Girone B: San Fratello/Polisportiva Gioiosa del 14.9.2008 ore 16.00 - Giocasi Mercoledì 24.9.2008 ore 15.30
SQUALIFICA PER DUE GARE   BARRANCO GIUSEPPE (CEPHALEDIUM)
SQUALIFICA PER UNA GARA  ACCETTA GAETANO  (CEPHALEDIUM), PICCOLO ANTONINO (RODI MILICI), REGINA LUCIANO (S. AGATA)

045. 17.09/08. Uscito il calendario Juniores

044. 15/09/08. Il commento 1^ giornata
Quattro squadre in testa e non sono mancate le sorprese. Nessuna vittoria esterna, una partita sospesa per la pioggia a San Fratello dove di scena c'era il Gioiosa.
Il Capo d'Orlando conferma la sua forza battendo nettamente per 3-0  la matricola Caltavuturo. Vincono in casa Tiger e  Misilmeri, anche loro con un netto 3-0 ed il Patti 3-1 alla Cephaledium.
La sorpresa arriva dalla netta sconfitta della Panormus a Misilmeri. Dopo aver vinto le 2 gare di Coppa la squadra di Masi crolla in campionato.
La Cephaledium termina la gara in 9, un inizio deludente che comporterà grossi problemi di formazione al tecnico Scola.
Terminano in parità 3 partite equilibrate come Gangi - S.Agata 1-1, due big che saranno sicuramente protagoniste nel prosieguo del campionato; Casteldaccia - Mazzarrà  1-1, con la squadra di casa che rimedia il pari a tempo scaduto ed infine unica partita a reti bianche tra Sp. Arenella e Futura Brolo con un inutile arrembaggio della squadra di casa che non è riuscita a perforare il bunker brolese.

043. 14/09/08. La partita vista dal Patti (dal sito patticalcio)

"PATTI. Il Patti ha dato una risposta sul campo a tutti quelli che lo davano già battuto da tempo. Certo in estate il calcio mercato non ha chiuso con i botti, ma se si riflette per un momento, gli ultimi arrivati hanno sulle spalle molta esperienza avendo già indossato la casacca bianconera in passato tra Eccellenza e Promozione. Naturalmente mi riferisco al portiere Scarbaci, ai difensori Zampino, De Pasquale e Abramo, al centrocampista Bongiovanni G e alla punta Cristian Spanò. Ecco proprio lui è stato il trascinatore di questa squadra che ha fornito una prestazione quasi ai limiti della perfezione. Non si dimenticano i tanti giovani che rappresentano la maggioranza del team. Giovani interessanti come Verderico e Messina, talenti allo stato puro, e poi Cottone e Orlando per finire al gioiellino italo-inglese Siragusa. Insomma,troppo bello per essere vero? O abbiamo di fronte una squadra rivelazione? Certo siamo alla prima di campionato e non si può ancora dire tanto della situazione in corso. D'altro canto il Patti aveva come antagonista una squadra parecchio in rodaggio ma con qualche buono spunto creato dai senior Mutolo e Minnone. Ma nella sfera degli elogi non possono mancare i fratelli Accetta, a partire da mister Turuzzo, che tanto ha dato in campo da giocatore e molto di più sta dando in panca da allenatore (non è mai sceso sotto il 6° posto finale!!!), segue Maurizio Accetta finalizzatore e trascinatore per finire al "Romario dei Nebrodi" , capitan Settimo, Presidente - giocatore che alla sua età continua a regalarci emozioni con le sue giocate da vero esperto di calcio. Proprio dai suoi palloni sono scaturite le tre reti del Patti. Infatti grazie ai preziosi appoggi, Spanò ha infilzato con delle staffilate il povero portiere Cataldo (ex Finale) che nulla ha potuto. Partita dunque secca che poteva arrotondarsi se nel finale Orlando non avesse colpito la traversa. Inizio col botto dunque ma attenzione a rimanere con i piedi per terra. Giuseppe Petrantoni 14-09-2008"

 

042. 14/09/08. Una tripletta di Spanò stende la Cephaledium
Patti - Cephaledium 3-1

Patti: Scarbaci 7, Cottone 6,5 (82' Segreto) s.v., Orlando 7, Bongiovanni G. 6,5, Zampino 7, Abramo 7, Messina 7, Verderico 7, Accetta S. 8 (81' De Pasquale) s.v., Accetta M. 6,5, Spanò 9 (85' Siragusa s.v.). All. Accetta 7.
Cephaledium: Cataldo 5,5, Accardi 5, Lombardi 5,5 (77' Reina) s.v., Barranco 4, Accetta 5, Guercio 5 (55' Cammarata) s.v., Capizzi 5,5 (70' Antista) s.v., Mutolo 6,5, Minnone 6, Papa 5, Stabile 5. Al. Scola 5
Arbitro: Maddocco di Messina
Marcatori: 42', 67' e 78' Spanò, 69' Minnone.
Note: 75' espulso Accetta (Cef) per fallo da ultimo uomo, 78' espulso Barranco per proteste.
La Cephaledium non gioca male nella prima parte di gara, la differenza col Patti è che la Cephaledium i gol se li mangia, il patti invece li realizza. Migliore in campo Il giocatore-capitano-Presidente del Patti Settimo Accetta, vero punto di riferimento del gioco pattese con assist di grande fattura. Punta di diamante del Patti Cristian Spanò, autore di una tripletta che ha messo ko la Cephaledium. Il peggiore in campo Peppe Barranco che si è fatto espellere dall'arbitro per proteste: questo non si può acettare, specialamente alla prima partita con la squadra che cerca di recuperare il risultato.
14' Prima conclusione del Patti con Accetta M.
23' Azione del Patti conclusa da Messina di poco a lato
31' Punizione di Mutolo (C) a fil di palo.
38' Prodezza di Scarbaci che respinge un diagonale da due passi di Minnone (C)
42' Il Patti passa in vantaggio. L'azione parte da Orlando per Messina che smista averso S. Accetta il quale, in area, appoggia a Spanò il cui tiro si insacca grazie anche ad una deviazione.
5
4' Ancora il portiere Scarbaci salva la sua porta ribattendo coi piedi su diagonale di Capizzi
67' Raddoppia il Patti. Perfetto lancio di S. Accetta e missile diagonale di Spanò che realizza sul secondo palo.
69' La Cephaledium accorcia le distanze. Azione dei due nuovi arrivati. Mutolo appoggia in area a Minnone che sorprende da due passi  il portiere Scarbaci in uscita.
75' La Cephaledium resta in 10. S. Accetta viene lanciato a rete e subisce un fallo da Accetta della Cephaledium che viene espulso dall'arbitro.
77' Ancora un assist del solito S. Accetta per Spanò che con un siluro a mezza altezza batte Cataldo.
78' Barranco viene espulso per proteste. La Cephaledium resta in 9.
81' Il Patti colpisce una traversa con Orlando. La partita finisce qui.

041. 13/09/08. La Cephaledium inizia con una brutta sconfitta
N
ella prima partita di campionato la Cephaledium rimedia una brutta sconfitta sul campo del Patti. Il risultato finale è di 3-1 per la squadra di casa. Sotto di 2 reti, la squadra di Scola ha una leggera reazione ma è tutto inutile perchè Barranco ed Accetta si fanno espellere ed il Patti segna subito la terza rete. Il gioco della Cephaledium non è stato inferiore a quelo del Patti, ma i messinesi sotto rete sono più precisi ed incisivi, mentre in avanti la Cephaledium ha palesato evidenti lacune.

040. 13/09/08. Si gioca la prima giornata - Gli arbitri  
Oggi si comincia a giocare; anzi si giocano ben 6 partite su 8. Sarà come sempre il campo a dare i giudizi di tutte le squadre. Tutti partono per vincere o per far bene, ma poi sono i risultati che fanno la classifica. Vediamo di illustrare brevemente le partite della Prima giornata

CAPO D ORLANDO -  ATL. CALTAVUTURO (sab) La corazzata Capo d'Orlando ospita la matricola Caltavuturo. Pronostico certamente tutto a afavore dei padroni di casa.
CASTELDACCIA -
MAZZARRA (sab) Il Casteldaccia debutta in casa contro una squadra di grande esperienza, ma si gioca a San Fratello per la squalifica del campo e questo può condizionare il risultato. 
F.RAIMONDI GANGI -
S. AGATA CALCIO Una partita da seguire con attenzione. Siamo curiosi di vedere la vera forza del Gangi, rinforzatosi all'ultimo minuto, contro il S.Agata che come retrocessa cerca di tornare nella categoria superiore.
MISILMERI -
  PANORMUS  (sab) Si sono incontrate in Coppa e la Panormus ha vinto in casa e fuori. Per la matricola Misilmeri, sarà molto dura fermare il cammino del'altra corazzata del campionato.
PATTI CALCIO -
CEPHALEDIUM (sab) Squadre incomplete per i residui di squalifiche. Il patti fa scendere in campo addirittura il suo Presidente Accetta, fratello del mister della squadra. La ripescata Cephaledium vuole iniziare bene il campionato mettendo in campo il neoacquisto Minnone, centravanti di sfondamento.
SAN FRATELLO
 -  GIOIOSA Il San Fratello ha preparato un'ottima squadra con intenzioni di alta classifica, ma il Gioiosa è squadra esperta. In casa del San Fratello sarà difficile portare via punti 
SP. ARENELLA PA - FUTURA (sab) Partita equilibrata tra due squadre che si conoscono dall'anno scorso.
TIGER BROLO - RODI MILICI
 (sab) Derby caldo del messinese con la Tiger, neo promossa, che vuole lasciare il segno. fattore campo importante.

039. 12/09/08. Santa Barbara. Il Sindaco assegna l'incarico per il collaudo. Lo sfogo di Patinella.
Finalmente!! Qualcosa si muove. Dopo tre anni si fa qualcosa per l'agibilità del campo Santa Barbara. Lo abbiamo appreso direttamente dal Sindaco Pippo Guercio (nella foto), intervenuto alla presentazione della squadra di pallavolo femminile Kefa Costaverde di B/2 Femminile. Il Sindaco, su una sollecitazione del giornalista Mario Lombardo e di Pino Simplicio, ha fatto sapere che con una sua determina ha dato l'incarico all'ingegnere Salvatore Bracco per il collaudo statico dell'impianto di Santa Barbara.
E' bene chiarire che questo è il primo passo e l'iter della pratica non si sa quanto durerà. Per primo ci auguriamo che l'ingegnere incaricato inizi subito il suo lavoro senza indugi e faccia tutti i sopralluoghi necessari. Poi, dai risultati ottenuti, dipende il da farsi. Se lo stadio Santa Barbara abbisogna di piccoli interventi, allora l'Amministrazione sarebbe in grado di garantire le somme per il ripristino. Se invece si dovesse verificare il caso che lo stadio necessita di lavori di grossa entità, in questo caso tutto si fermerebbe di nuovo alla ricerca di finanziamenti.

Sull'argomento campo Santa Barbara abbiamo ricevuto proprio oggi questa lettera del Presidente della Cephaledium, Vincenzo Patinella (nella foto), una lettera che mostra lo stato d'animo di chi aspetta da anni di avere un campo agibile per fare giocare la sua squadra:
"Il 20 Settembre la Cephaledium gioca la seconda partita di campionato  in casa  a porte chiuse. E' innammissimbile che un presidente di una società di calcio ,come il sottoscritto  che finanzia per l'80% la società , ogni tal volta deve confrontarsi con i propri tifosi per non farli accedere in tribuna.
Credo che sia vergognoso che una cittadina come Cefalù da 4 anni ha il campo sportivo inagibile. Adesso mi chiedo.. "Cosa hanno fatto gli amministratori precedenti , e quelli attuali per risolvere il problema?" Nulla!!!  non interessa a nessuno  perchè non hanno figli che praticano  sport  o forse perchè non hanno avuto maniera di specularci sopra.
Cari amministratori, il campo sportivo è un immobile del comune abbandonato a se stesso, lo state facendo diventare  un immobile disastrato senza mai una minima manutenzione , ( RICORDATE CHE GLI IMMOBILI PER ESSERE EFFICIENTI HANNO BISOGNO DI UNA PERIODICA MANUTENZIONE). Quindi il consiglio che vi posso dare da INDUSTRIALE è vendere il terreno e fare costruire due grattaceli ,  cosi  con gli utili della vendita e degli oneri di urbanizzazione , coprirete  tutti i debiti che il comune ha.
Amministratori siete stati votati per poter fare qualcosa  per la cittadinanza   e non per litigare fra di voi , o per avere una poltrona per potervi sedere comodi ,  FATE QUALCOSA PER LA CITTA', e fate in modo che gli sportivi la domenica possano passare del tempo al campo S.Barbara.
Il mio obbiettivo entro due anni è di riportare la Cephaledium  in Eccellenza , e poter far divertire gli sportivi come nel 2001 in seria D. Sicuramente qualche AMMINISTRATORE si risentirà da quanto scritto, ma purtroppo io sono abituato a dire le cose come stanno.
Cordialmente   VINCENZO PATINELLA"

Voglior dire al Presidente Patinella che mi associo a questo suo sfogo. Armando Geraci.

038. 12/09/08. Alla prima mancheranno Daidone, Rosso e Tumminia
Sicuri assenti della prima giornata saranno tre importanti pedine della squadra di Scola come i difensori Daidone e Tumminia e l'attaccante Rosso. Tutti e tre devono scontare delle squalifiche residue dello scorso anno. Daidone e Tumminia ne devono scontare addirittura tre giornate, mentre Rosso solo una. Una tegola quindi sulla testa di Scola che deve fare la formazione considerando queste assenze davvero pesanti.
Su 8 partite ben 6 si anticipano il sabato. Infatti sono ben 8 le squadre che giocheranno il sabato e le altre 8 disputano le gare interne la domenica.
Guarda le partite della prima giornata di campionato

037. 11/09/08. Cephaledium: Ultimi due rinforzi alla vigilia del campionato.
Sono arrivati due nuovi rinforzi proprio a 2 giorni dalla prima partita di campionato. Si tratta del centrocampista Corrado Mutolo 34, proveniente dallo Sporting Palermo e del centravanti Totò Minnone, proveniente dal Casteldaccia, ex Montemaggiore ed ex Termitana. Il Presidente Patinella è corso ai ripari dopo aver visto la sua squadra in Coppa Italia contro il San Fratello e quasi sicuramente questi due nuovi giocatori saranno in campo sabato sul Comunale di Patti.

036. 11/09/08. La Cephaledium gioca le partite casalinghe il sabato
Si informa che la Società Cephaledium disputerà le gare interne nella giornata di Sabato,  orario ufficiale
Si informa che la Società Misilmeri disputerà le gare interne nella giornata di Sabato,  orario ufficiale

-
Città di Casteldaccia/Mazzarrà S.Andrea del 13.9.2008 ore 16.00 giocasi sul campo Comunale di San Fratello
- Misilmeri/Panormus del 14.9.2008 ore 16.00 anticipasi a Sabato 13.9.2008 ore 16.00
- Si ricorda che, come stabilito con C.U. n 95/A della F.I.G.C del 5 Maggio 2008, Venerdì 19 Settembre 2008 ore 12.00 è il termine ultimo per il trasferimento dei calciatori "Giovani Dilettanti" e "Non Professionisti" fra Società della Lega Nazionale Dilettanti

035. 9/09/08. Da domenica è campionato. I nostri pronostici

Ormai la testa è al campionato. Da sabato con gli anticipi e poi da domenica si farà sul serio. Inizia il campionato di Promozione 2008/09 al quale partecipa la nostra Cephaledium, unica squadra del girone "B" ripescata.
CAMP. PROMOZIONE - Anno 2008/09 - SQUADRE CHE ASPIRANO ALLA PROMOZIONE
Due sono le squadre che provengono dal campionato di Eccellenza: la Panormus ed il S. Agata. Quindi entrambe sono messe nella prima fascia di squadre protagoniste che aspirano a tornare nella seie superiore. La Panormus di Masi è la favorita n. 1, con una squadra davvero forte e rinnovata. Il S. Agata invece pagherà un poco la propria situazione societaria conclusasi all'ultimo momento con il passaggio della squadra a mister Bongiovanni. Vi sono altre 3 squadre che lotteranno per vincere il campionato, 3 squadre grandi protagoniste del campionato scorso, giunte ai playoff. Sono Casteldacci, Capo d'Orlando e raimondi gangi. In particolare il Capo d'Orlando si è potenziato e viene indicato da tutti come squadra da battere.

1.Panormus                                  13° in Eccellenza gir. A - Retrocesso 
Portieri: Raimondo
Difensori: Sanfratello, Montalbano, Masi, Carramusa,
Centrocampisti: Minatori, Palazzotto, Grosso, Pizzurro, Lombardo
Attaccanti: Mancuso, Mulè, Barra. All. Masi

2.
Casteldaccia                             3° Prom gir. A - playoff 
Portieri: Montalto F.,
Difensori: Castiglione, Piazza Sa., Rizzo, Montalto M.,
Centrocampisti: Salerno, Di Fiore, Balistreri, De Lisi, Tantillo, Longo
Attaccanti: Schillaci, Minnone,  Sangilles. All. Compagno

3.
Capo d'Orlando                        4° Prom gir. A - playoff 
    All. Oddo

4.
Raimondi Gangi                        5° Prom gir. A - playoff 
Portieri: Spicuzza
Difensori: Scavuzzo, Spena, Volpes,  Madonna, Comito,
Centrocampisti: Di Gregorio, Vitrano, D'Agostino, Bonanno, Nasello
Attaccanti: Patti, Galluzzo, La Placa. All. Comito

5.
Sant'Agata                                13° in Eccellenza gir. B - Retrocesso 
 

SQUADRE DI META’ CLASSIFICA
In questa fascia quasi sicuramente ci saranno squadre che saranno la vera sorpesa del campionato. Per noi queste sono le squadre che stazioneranno nella zone alte della classifica e lotteranno per andare ai playoff, ma attenti ai passi falsi perchè la zona playout potrebbe aprirsi a sorpresa. Tra queste squadre abbiamo messo Gioiosa, Mazzarrà e Futura Brolo che l'anno scorso hanno fatto bene ed hano acquisito una buona esperienza di questo campionato. Inoltre vi sono le squadre provenienti dalla Prima Categoria come San Fratello e Tiger Brolo che sembrano ben attrezzate e potrebbero essere le vere mine vaganti. In fondo a questo gruppo ho messo il Patti che mi sembra troppo ringiovanito, ma in casa darà filo da torcere a tutti. C'è anche la Cephaledium, più per scaramanzia che per convinzione. Per i gialloneri di Scola sarà un campionato molto difficile se non arriveranno dei rinforzi di buon livello.

6.Gioiosa                                       8° Prom gir. A
Portieri: Natoli, Graziano,
Difensori: Nardo, Simone, Carcione, Gumina, Cocuzza,
Centrocampisti: Borà, Sidoti, Lovetere, Parlavecchio, Spinella B., Cusmà, Simone
Attaccanti: Spinella G., Vicario, Granata. All. Bonina

7.Mazzarrà                                   10° Prom gir. A
Portieri: Buonarrigo,
Difensori: Nobile, Torre, Giurdanella, Bartuccio, Bisognano,
Centrocampisti: Perdichizzi, La Macchia, Molino, Zullo, Calderone, De Pasquale
Attaccanti: Scolaro, Torre, Isgrò, Alessandra. ALL. La Rosa

8.Futura Brolo                              12° Prom gir. A
 
Portieri: Pirelli,
Difensori: Dovico, Stagno, Papa, Siracusano, Mignacca, ,
Centrocampisti: Giaimo, Saggio Vitanza, Andaloro, Li Puma, Gaudio, Stagno
Attaccanti: Ricciardo, Giordano, Truglio, Condipodero  All.: Ricciardello

9.San Fratello                              1° Prima cat. C - Promosso
Portieri:
Amodeo, Di Bartolo,
Difensori: Carcione, Martinez, Cortese, Rinaldo, Gaglione G., Miracola, Siracusa
Centrocampisti: Serraino, Tomasi, Reale (75'), Gaglione F..Silla, Oddo.
Attaccanti: Scianò, Giammò, Calabrese, All. Franchina.
,

10.
Tiger Brolo                               3° Prima cat. C - Vinc. Playoff  
Portieri:
Lamonica, Raffiti
Difensori: P. Ceraolo, S. Cipriano, G. Olivo, C. Maniaci,
R. Addamo, D.Calderone, S.Cipriano, S. Giacobbe, Bontempo, Busacca
Centrocampisti: E. Ceraolo, Montagno, C. Virecci
, R. Zingales, U. Andaloro, C. Calderone, M. Smiriglia, M. Mazzara
Attaccanti: Gulla', M. Catania, G. Butto', S. Liuzzo, A. Zingales All. Perdicucci
11.Patti                                            6° Prom gir. A
Portieri: Scarbaci, Caleca
Difensori: Abramo, Bertolo, Longo, Verderico, De Pasquale, Cottone, Orlando, Zampino
Centrocampisti: Segreto, A.Bongiovanni, Squadrito, M.Accetta, Biondo, Bonanno, G.Bongiovanni 
Attaccanti: Spanò, Messina, Siragusa, All: Accetta

12.Cephaledium
                            2° Prima cat. C- Playoff - Ripescata
Portieri: Cataldo, Corradino;
Difensori: Daidone, Reina, Accetta, Accardi, Tumminia, Costa;
Centrocampisti: Vitale, Papa, Teresi, Incognito, Capizzi, Stabile, Lembo, Guercio, Fertitta;
Attaccanti: Cammarata, Rosso, Barranco, Gennaro, Streva. ALL: SCOLA

SQUADRE CHE LOTTERANNO PER LA SALVEZZA
Nell'ultima fascia ho inserito le squadre che, secondo me, lotteranno per la salvezza. Sono squadre che hanno benissimo la possibilità e la capacità di smentirmi. Mi sono sembrate un pò più deboli nell'organico ma capaci di sorprese, vedi l'Arenella che ha battuto in Coppa il Casteldaccia. Ma il campionato è lungo e difficile e ci vuole un organico un pò più robusto. Vedremo cosa dirà il campo.


13.Sporting Arenella                     9° Prom gir. A

Società, nata questa estate dalla fusione tra A.C.D. Sporting Palermo e A.C.S. Arenella Vergine Maria.
Portieri: Tabascio
Difensori: Ragusa, Compagno, Utro, Romeo,
Centrocampisti: Bono, Piazza, La Mantia, Marrella, Vivacqua
Attaccanti: Pensavecchio, Tarantino, Anselmo.  All. Aprile


14.Rodì Milici                                  14° Prom gir. A - playout
Portieri: Di Bella
Difensori: Calderone, Chiofalo, De Gaetano, Sottile, De Mariano, Dongiovanni, Manna
Centrocampisti: Di Natale, Porcino, Sgrò, Piccolo, Mazzeo, Ruggeri, Caliri
Attaccanti: Bella, Maio, Spadaro.   All. Aragona


15.
Atletico Caltavuturo                3° Prima cat. H - Vinc. Playoff      
Portieri: Giannopolo Giuseppe, Nicchi Gaetano
Difensori: Granata Giuseppe, Piampiano Gianluca, Ruggirello Antonino, Oddo Giuseppe, Sciortino Francesco,   Barberino Carmelo,
Centrocampisti:  La Bua Gianni, Romana Calogero, Nancini Gaspare, Farella Giuseppe, Sciortino Giuseppe, Solazzo Salvatore,
Attaccanti: Barberino Bartolo,Cilfone Carlo, Giuffrè Giancarlo, Castellana Nicolò. All. Cirrito
16.Misilmeri                                    4° Prima cat. B - Vinc. Playoff 
 
Portieri: Baretta
Difensori: Raineri, Lo Bue, Falcetta D., Salamone, Perrone,
Centrocampisti: Falcetta I., Rizzo, Burgio, Cusimano
Attaccanti: Chinnici, Pace, Lo Burgo.  All. Ferraro

034. 8/09/08. Gangi, Mazzarrà e Panormus vanno avanti in Coppa
Ecco gli altri risultati delle gare di ieri:
R.GANGI - ATL. CALTAVUTURO 1-1 (andata 2-0) qualificato R. Gangi
RODI’ MILICI - MAZZARRA' 1-5 reti: 6' Piccolo(Rodì),28' Zullo, 32' Torre, 43' Isgrò, 80' Bartuccio, 9' Calderone (andata 0-2) qualificata Mazzarrà
MISILMERI - PANORMUS 0-1 rete: 72' aut. Crimi (andata 0-2) qualificata Panormus
Le squadre del girone B di Promozione che hanno superato il primo turno di Coppa Italia sono:
Gangi, Mazzarrà, Panormus, San Fratello, Futura Brolo, Tiger Brolo, Casteldaccia e Capo d'Orlando.

033. 7/09/08. Cephaledium ko. Passa il turno il San Fratello
E' stata una partita condizionata dal grande caldo. Assenze di rilievo nella Cephaledium in campo senza Daidone in difesa e Vitale a centrocampo, Barranco gioca dietro, in avanti Rosso e Cammarata. Nel San Fratello rientra invece il capitano Serraino, la regia è di Reale e Gaglione, punte Scianò e Giammò, Calabrese e Silla partono dalla panchina.
La sconfitta della Cphaledium non ammette nessuna scusante. La squadra giallonera, specialmente quella vista nel primo tempo, non ha retto l'urto contro i messinesi decisamente più avanti nella preparazione. Il San Fratello conferma la sua forza e si prepara ad affrontare il campionato da protagonista. Dall'altro lato la Cephaledium ha mostrato una preparazione fisica preoccupante ed in più una organizzazione di gioco ancora insufficiente. Il campionato è alle porte e sarà una stagione molto dura. Con questa squadra e questo gioco è meglio non pensare affatto ai playoff, come già qualcuno aveva dichiarato, ma bisogna forse cercare di evitare i playout per non restare invischiati nella lotta per la salvezza. La Cephaledium del secondo tempo ha dimostrato un pò di carattere, ma ha reagito solo quando la partita era ormai chiusa. L'unica nota positiva è la doppietta del giovane Giorgio Rosso (nella foto) che si conferma un giocatore che ha davvero il fiuto del gol.
Fose è un bene che questa sconfitta sia arrivata subito, nelle partite di Coppa, così si può partire in campionato con il piede giusto e con le idee più chiare. Ma soprattutto bisogna lavorare molto, giocatori ed allenatore.

Cephaledium - San Fratello 2-3 (1° tempo 0-2)
Cephaledium
: Corradino, Reina (46' Prestianni), Accetta, Barranco (75' Tummina), Costa, Teresi, Stabile. Papa, Rosso, Cammarata, Capizzi (75' Streva). All. Scola. In panchina: Cataldo, Accardi, Antista, Guercio.
San Fratello: Amodeo, Carcione, Martinez, Cortese (60' Rinaldo), Gaglione G. (46' Miracola), Serraino (cap), Tomasi, Giammò, Scianò, Real (75' Calabrese), Gaglione F.. All. Franchina. In panchina: Di Bartolo, Siracusa, Silla, Oddo.
Arbitro: Listì Maman Alì
Reti: 16' Serraino, 25' Giammò, 56' Gagliano F., 57' e 90' Rosso.

032. 7/09/08. Coppa Italia: i primi verdetti
Si sono giocati sabato 2 anticipi di Coppa: Non ci sono state sorprese, hanno passato il turno le squadre di Brolo che avevano vinto all'andata e cioè Futura Brolo, malgrado la sconfitta, e la Tiger Brolo

PATTI CALCIO - FUTURA 1-0, rete: 76' Spanò (all'andata 0-3) qualificata Futura Brolo
TIGER - POL. GIOIOSA
 4-1, reti: 25' Mazzara, 44' aut. Raffiti, 55' e 68' Buttò, 87' Mazzara (all'andata2-0) qualificata Tiger Brolo

031. 6/09/08. Al Santa Barbara il ritorno col San Fratello.
Si gioca domenica la partita di ritorno di Coppa Italia di Promozione tra la Cephaledium ed il San Fratello. La partita di andata finì 0-0 pertanto tutto si deciderà in questa gara di ritorno. Nel caso in cui la partita dovesse finire con lo stesso risultato di 0-0, si disputerebbero i tempi supplementari ed eventuali calci di rigore. La Cephaledium, per passare il turno, deve vincere per forza e quindi deve segnare almeno una rete. Per il San Fratello andrebbe bene anche un pareggio diverso dallo 0-0.
La Cephaledium ha disputato in settimana una amichevole con il Finale: le due squadre, anche se incomplete, hanno dato vita ad una partita interessante con buone azioni. La gara è stata a volte equilibrata, ma la Cephaledium è andata a segno due volte. Per la formazione che Scola metterà in campo contro il San Fratello si dovrà aspettare l'ultimo momento.
La partita di domenica avrà inizio alle ore 16 ed è previsto un pomeriggio di gran caldo. Arbitro della partita sarà il palermitano Maman Alì.

030. 4/09/08. Capo d'Orlando e Casteldaccia superano il turno di Coppa.
Già 2 squadre del girone "B" di Promozione hanno superato il turno di Coppa senza aspettare la partita di ritorno che non verrà disputata.
Infatti il Capo d'Orlando passa senza giocare in quanto il S. Agata non si è presentato, pertanto la Lega ha stabilito l'esclusione dal torneo del S. Agata con 500 euro di ammenda. Il Casteldaccia ha vinto lo scontro con lo Sp. Arenella in quanto ha vinto il ricorso per posizione irregolare di un giocatore. Lo Sp. Arenella aveva vinto sul campo 1-0 ma la Lega ha ribaltato il risultato 0-3 a  favore del Casteldaccia ed esclusione dal torneo dello Sp. Arenella. Così rimangono solo 6 le partite di ritorno che si giocheranno domenica 7 settembre, con questo programma:
R.GANGI - ATL. CALTAVUTURO (2-0)
PATTI CALCIO - FUTURA (0-3) Sab. 6/9
RODI’ MILICI - MAZZARRA' (0-2)
MISILMERI - PANORMUS (0-2)
TIGER - POL. GIOIOSA
 (2-0) Sab. 6/9
CEPHALEDIUM - SANFRATELLO (0-0) campo S. Barbara ore 16

029. 2/09/08. Allenamenti e chiarimenti al Santa Barbara
La squadra della Cephaledium è tornata in campo dopo la bella prova fornita sul terreno del San Fratello da dove è tornata con un prezioso pareggio lasciando aperte le possibilità di un passaggio del turno. La prima parte della seduta di allenamento è stata riservata ad una analisi della gara giocata e sono emersi i primi malumori in seno alla squadra: una cosa abbastanza normale che l'allenatore deve risolvere con le sue scelte. Sembra che la formazione scesa in campo conteneva giocatori che non si sono allenati, o almeno non si sono allenati assiduamente. E' la solita storia di ogni squadra: l'allenatore deve fare lo psicologo ed il farmacista. Questo chiarimento voluto dai giocatori mi è sembrato troppo fuori luogo ed inopportuno, insomma prematuro. Da quello che ho potuto sentire, mi sembra che l'allenatore non sia libero di fare le sue scelte liberamente, ma che i giocatori lo vogliano condizionare. Ma se non fa le prove dei giocatori in queste partite precampionato, quando le deve fare? L'allenatore è sempre colui che rischia il posto, quindi che sia lasciato libero nel suo ruolo. Saranno i risultati a dire se ha ragione o torto. Il mister Scola è stato abbastanza deciso con i giocatori ed ha spiegato chiaramente il suo punto di vista. Chi non ci sta, può benissimo cambiare aria. Quindi, buon lavoro Mario Scola!!!

028. 1/09/08. I risultati di Coppa Italia
San Fratello - Cephaledium 0-0
San Fratello: Amodeo, Martinez, Miracola (57' Tomasi), Cortese (88' Rinaldo), Gaglione G., Scianò, Oddo, Giammò, Gaglione F., Reale (60' Calabrese), Silla. All. Franchina
Cephaledium: Cataldo, Accardi, Reina, Guercio (89' Teresi), Accetta, Daidone, Capizzi, Papa, Barranco (79' Vitale), Cammarata (36' Rosso), Stabile. All. Scola 
Arbitro: Vitale di Palermo
Il San Fratello ha fatto la partita, ha attaccato per quasi tutta la partita ed è andato a sbattere contro il "bunker" della difesa organizzata da Scola. In 2 occasioni l'arbitro ha annullato due reti del San Fratello, entrambe messe a segno da Scianò. Nel finale di gara mister Franchina ha giocato con 3 punte Scianò, Giammò e Calabrese senza riuscire a battere Cataldo, il migliore della Cephaledium.

Gioiosa - Tiger 0-2
(reti: 50' Olivo, 78' Zingales)
Futura Brolo - Patti 3-0
(13' Truglio, 19' Li Puma, 57' Palmeri)
Mazzarrà - Rodì Milici 2-0
(reti: 59' Torre, 75' Bisognano)
Caltavuturo - Raimondi Gangi 0-2
(reti: 30' Patti, 60' Vitrano) L'Atletico Caltavuturo paga il fatto di non giocare sul suo campo, ma a Castellana Sicula e questo fatto lo penalizzerà per tutto il campionato. Il Gangi di Comito conferma la sua esperienza e con una rete per tempo ipoteca il passaggio al turno successivo.

027. 31/08/08. Coppa Italia - La Cephaledium coglie un pareggio a San Fratello
Un pareggio davvero importante conquistato dalla Cephaledium sul campo del San Fratello che lascia molto aperto il passaggio al turno successivo. E' finita 0-0 con le difese che hanno prevalso sugli attacchi. Bisogna dire che le squadre si sono affrontate a viso aperto ed hanno avuto entrambe delle occasioni da rete; a volte la mira dei giocatori non è stata precisa, in altre occasioni vi sono stati interventi decisivi dei portieri. Con questo risultato la Cephaledium sfata un tabù che voleva il San Fratello vera bestia nera dei gialloneri. Ora per il passaggio del turno tutto si deciderà nella partita di ritorno che si giocherà domenica 7 settembre al Santa Barbara. Domani le formazioni e gli altri risultati di Coppa.

026. 31/08/08. CEPHALEDIUM STORY di Armando Geraci

Ho cercato di scrivere alcune notizie sugli ultimi anni sportivi della Cephaledium. Invito tutti gli amici che seguono questo sito di inviarmi altre notizie da aggiungere a quelle già inserite. Basta scrivere a info@cefalusport.it . Vi ringrazio per la collaborazione

025. 31/08/08. Prime sorprese in Coppa Italia.
Si sono disputati ieri gli anticipi di Coppa Italia di Promozione con delle sorprese inaspettate.
Capo d'Orlando - S. Agata  3-0 a tav.
La più grossa è la gara in programma al Merendino di Capo d'Orlando dove il S. Agata non si è presentato al derby. Quindi il Capo d'Orlando vince a tavolino, il S. Agata verrà escluso dalla manifestazione e subirà una pesante multa. In casa del S. Agata sembra che la situazione societaria non sia definita chiaramente: si parla di una trattativa per la cessione della società da parte dell'attuale presidente Piscitello ad una cordata capeggiata dall'ex allenatore dell'Orlandina Bongiovanni che dovrebbe sedere nella panchina del S. Agata. Vedremo cosa succederà da qui all'inizio del campionato. Il Capo d'Orlando di mister Oddo, in ogni modo, sembra aver costruito una squadra per essere un vero protagonista del campionato.
Panormus - Misilmeri 2-0 (reti:24' Lombardo, 39' Masi rig) La Panormus di Masi si conferma una delle squadre da battere in Promozione. Il Misilmeri ha disputato una buona partita, ma ha prevalso l'esperienza e il maggiore tasso tecnico della squadra palermitana che vuole ritornare in Eccellenza.
Sp. Arenella - Casteldaccia 1-0 (rete: 82' La Mantia). Un risultato un pò a sorpresa, ma l'Arenella guidata da Marco Aprile ha meritato di vincere. Il Casteldaccia che ha giocato dal 15' in 10 uomini, terminando alla fine in 9, non ci sta alla sconfitta: Mister Giuseppe Compagno ed i dirigenti della squadra hanno protestato parecchio

 

024. 30/08/08. Inizia la Coppa Italia. La Cephaledium impegnata a San Fratello.
Inizia oggi con 3 anticipi la lunga maratona della Coppa Italia di Promozione. Il Capo d'Orlando ospita il S.Agata, un bel derby messinese, la Panormus gioca con il Misilmeri e lo Sp. Arenella affronta il Casteldaccia. Tutte le altre partite delle squadre del girone B sono in programma domenica alle ore 16 e cioè il derby delle Madonie Atletico Caltavuturo contro il Raimondo Gangi, la Futura Brolo contro il Patti, il Mazzarrà contro il Rodì Milici, la Pol. Gioiosa contro la Tiger Brolo ed infine il San Fratello che ospita la Cephaledium.
Ormai tutte le squadre si allenano almeno da 15 giorni e queste partite servono per verificare lo stato di forma e controllare gli schemi. Anche per Mario Scola, allenatore della Cephaledium, è arrivato il tempo di iniziare a fare le sue scelte.
Vediamo la rosa della Cephaledium, ancora da completare:
Portieri: Cataldo, Corradino;
Difensori: Daidone, Reina, Accetta, Accardi, Tumminia, Costa;
Centrocampisti: Vitale, Papa, Teresi, Incognito, Capizzi, Stabile, Lembo, Guercio, Fertitta;
Attaccanti: Cammarata, Rosso, Barranco, Gennaro, Streva, Culotta.
Ricordiamo l'obbligo di fare scendere in campo 3 giocatori junior (2 del 1989 ed 1 del 1990)

Il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Sicilia, nella seduta del 30 Aprile 2008,  ha deliberato come segue il limite di partecipazione dei calciatori in relazione all’età, per la Stagione Sportiva 2008/2009:
Per tutte le squadre dei Campionati di Eccellenza e  Promozione, vige l’obbligo di 2 (due) calciatori nati dal 1989 ed 1 (uno) nato dal 1990.
Per tutte le squadre dei
Campionati di Prima Categoria, vige l’obbligo di 1 (uno) calciatore nato dal
  1989 ed 1 (uno) nato dal 1990.
Per tutte le squadre dei
Campionati di Seconda Categoria, vige l’obbligo di 1 (uno) calciatore nato dal 1990.

023. 29/08/08. La Cephaledium debutterà in campionato a Patti. Uscito il calendario.
Sono usciti i calendari di Eccellenza e di Promozione. Noi parleremo del girone B di Promozione, quello della Cephaledium che inizierà il campionato fuori casa sul campo del Patti. Una trasferta davvero insidiosa contro una squadra che l'anno scorso si è piazzata al 6° posto ad un passo dai playoff. La partita si giocherà il sabato 13 settembre alle ore 16, il Patti gioca le partite in casa di sabato, come
Capo d'Orlando, Casteldaccia, Panormus, Sporting PA, Tiger Brolo. La prima partita in casa si giocherà nella seconda giornata affrontando in casa il Gangi, un vecchio derby delle Madonie. Poi la Cephaledium ritroverà la Tiger Brolo che l'anno scorso ha soffiato la promozione ai gialloneri vincendo i playoff. Il girone di andata si chiude il 14 dicembre con la partita casalinga contro il San Fratello. Quindi ancora una volta il campionato finisce in casa del san Fratello che potrà decidere le sorti della squadra giallonera. Di rilievo il derby stracittadino tra le due squadre di Brolo, Futura e Tiger, nella 14^ giornata. Il campionato terminerà il 29 marzo e poi ci saranno le appendici di playoff e playout. 
IL CALENDARIO DEL GIRONE "B" DI PROMOZIONE

 

022. 28/08/08. Ci scrive Paolo Villafranca: "Sono stanco di certi attacchi." 

Prima o dopo doveva arrivare la reazione dei giocatori della scorsa stagione e che quest'anno sono andati via. Infatti mi ha scritto Paolo Villafranca. Pubblico la sua lettera per correttezza ma non per innescare nuove ed inutili polemiche. In questo modo tutti abbiamo manifestato la propria opinione: io che commento ciò che vedo, il Presidente della Cephaledium Patinella e Villafranca come rappresentante dei giocatori partiti.
Caro Sig. Geraci
Sono Paolo Villafranca. Le scrivo perchè adesso sono proprio stanco di subire certi attacchi e considerazioni negative nei miei confronti e di quelli miei compagni di squadra ( Cephaledium, ndr ) dello scorso campionato.
Lo scorso anno penso che la squadra che era stata allestita, era una squadra che poteva e doveva vincere il campionato. Purtroppo noi giocatori abbiamo subito di tutto. Siamo stati lasciati soli e abbandonati a noi stessi, sono andati via giocatori molto validi, che non sono stati rimpiazzati da nessuno e ci ritrovavamo ad affrontare partite importantissime in 12-13 giocatori.Ma nonostante tutto, coloro che sono rimasti, si sono impegnati fino alla fine, perdendo alla fine anche soldi di rimborso spese.
Se non era per noi,lo scorso anno, verso gli inizi di Gennaio, la società Cephaledium, poteva abbandonare il campionato in corso, poichè non c'era nessuno che poteva darci un'organizzazione, sostegno morale. Non si sapeva quali erano i dirigenti, chi era il presidente ( un giorno era tizio, un giorno caio), ma nonostante tutto, noi siamo andati avanti chiudendo il campionato al secondo posto e perdendo purtroppo la prima partita play-off. L'indomani abbiamo dovuto subire delle critiche assurde, anzichè essere ringraziati per quello che avevamo fatto.
A questo punto, rispondo al SIGNOR Patinella, al quale dico che le persone che sono andate via da questa società, sono persone che tengono alla propria dignità personale, e se sono andate via da quell'ambiente, è proprio perchè non è un ambiente in cui potere praticare sport con tranquillità e soprattutto serietà.
Non è stata ne una questione economica, e tanto meno perchè la società non li ha voluti perchè non li riteneva in grado di poter affrontare un campionato di promozione ( Tanto che fino all'ultimo lì a Cefalù hanno fatto di tutto per trattenerle), ma solo perchè ci riteniamo delle persone con certi valori morali... Mi dispiace solo per le persone come lei, Sig. Geraci, che tanto tengono allo sport cefaludese, spero che le cose cambino al più presto...
La saluto cordialmente, Paolo Villafranca.

Con questa lettera credo che sia meglio per tutti concludere qui su questo argomento. Ormai pensiamo alla prossima stagione. Le polemiche sono inutili e non dobbiamo per forza trovare chi ha torto o chi ha ragione. Ognuno resterà con le proprie opinioni.
Personalmente faccio gli auguri alla Cephaledium per il prossimo campionato di Promozione ed a Villafranca e compagni per la loro avventura nel Collesano. (Armando Geraci)

021. 27/08/08. Venerdì 29 i calendari di Eccellenza e Promozione

Venerdì per il calcio siciliano sarà una giornata intensissima sotto l’aspetto organizzativo. Nei locali della Lega regionale, a Palermo in via Ugo La Malfa n. 122, saranno varati i calendari dei campionati di Eccellenza (due gironi da sedici squadre ciascuno) e Promozione (quattro da sedici): il presidente Sandro Morgana presserà il tasto per la compilazione elettronica appunto del programma stagionale dei due maggiori campionati regionali. Identiche le date di inizio (14 settembre 2008) e conclusione (29 marzo 2009) della regular season; nell’Eccellenza seguiranno i play regionali e poi gli spareggi interregionali fra le ‘seconde’, in Promozione soltanto i play.
L’attesa cerimonia avverrà alle 10 nella sala ‘Paolo Pietro Brucato’ alla presenza delle autorità sportive e civili, aprendosi con la consegna dei Premi Fair Play 2007/2008, istituti sotto la presidenza Morgana. Verrà altresì presentata la pubblicazione ’Il nuovo calciatore – un anno in campo’ di Giuseppe Librizzi, dedicata a tutti i bambini del mondo, nel ricordo del compianto Piero Brucato.
Nel pomeriggio, seguirà un summit dirigenziale: alle 15 è programmato il Direttivo per il varo dei campionati di Prima e Seconda Categoria (dunque si procederà a corposi ripescaggi sulla scorta delle apposite graduatorie appena allestite); alle 16,30 infine sarà la volta della riunione dei presidenti provinciali, ai quali Sandro Morgana esporrà le direttive sulla programmazione dell’attività 2008-2009.

 Aggiornamento: ROSTER DELLA SQUADRA

020. 27/08/08. Costa Verde, sponsor della Cephaledium. Due nuovi giocatori.

"Ormai  la Cephaledium  è in dirittura d'arrivo con gli acquisti dei giocatori, ma il migliore acquisto è stato  quello dello sponsor  COSTA VERDE, perchè, grazie all'amico Giusi Farinella,  Costa Verde è il nostro sponsor." Il presidente Patinella sembra davvero contento nel comunicare questa notizia: questa è una vera notizia. Mi sembra che quest'anno le squadre hanno trovato lo sponsor, cosa che nel passato era davvero quasi una chimera.
Patinella tiene a far sapere che la Cephaledium non ha fatto scappare nessun giocatore: " Quelli che abbiamo lasciati liberi, - dice il presidente Patinella - non crediamo che potessero essere giocatori di promozione, ed inoltre io non accetto nessun giocatore che non sia sodisfatto di vestire la maglia giallonera."  I
l Presidente mi scuserà se su questa affermazione non sono d'accordo: Villafranca, Micalizzi e Spataro sono per me giocatori di Promozione, un altro discorso se non vogliono vestire la maglia giallonera forse perchè altrove prendono più soldi.

Ma le novità in casa Cephaledium non sono finite. "Infatti sono stati definiti gli ultimi due acquisti che sono: un forte centrale difensivo  ACCARDI MATTEO proveniente dal Monreale, e l'attaccante ROSSO, proveniente  dal  Collesano  e - continua Patinella - senza aver fretta troveremo gli altri due gicatori  che devono fare la differenza. Inoltre abbiamo già tesserato altri 10 giocatori anno 90  e 91."

"Non dimentichiamo - conclude Patinella- che la Cephaledium è stata ripescati il 30 Luglio, e pertanto dal 1° Agosto ci siamo mossi per allestire una squadra competitiva per la categoria, e vi assicuro che non è facile. Credo che ce la faremo a fare una buona squadra, anzi attualmente vi sono circa 15 giocatori che vogliono venire nella Cephaledium, e noi cercheremo di scegliere i migliori"

Patinella conclude con molto ottimismo: "Vi assicuro  che prima che  inizia il campionato, avremo una squadra competitiva."

019. 27/08/08. Domenica inizia la Coppa Italia
Il primo appuntamento dell'anno sportivo 2008/09 è il primo turno di Coppa Italia Promozione a cui prendono parte tutte le squadre di Promozione. Chi vince la Coppa Italia, ha diritto alla promozione in Eccellenza; quindi un traguardo ambito da tutte quelle squadre che corrono per la vittoria del campionato. L'andata si giocherà domenica 31 agosto ore 16. Il Capo d'Orlando anticipa la gara col S. Agata a sabato 30 settembre. Le gare di ritorno si disputeranno domenica 7 settembre.
La Cephaledium affronta al primo turno il San Fratello, la vera bestia nera dei gialloneri. Il pronostico è a favore dei messinesi in quanto la Cephaledium ancora non ha potuto fare gli allenamenti al completo per 2 motivi: 1) Alcuni giocatori a causa di lavoro stagionale non sono ancora disponibili; 2) La rosa non è ancora completa in quanto mancano ancora 4 grossi giocatori che il presidente Patinella deve ancora tesserare in questi giorni. Pertanto il vero obiettivo della società resta il campionato che inizia il prossimo 14 settembre. Si aspettano con curiosità i calendari ufficiali dei campionati.

Ecco il quadro completo delle partite di Coppa Italia:
Andata Domenica 31.08.2008 ore 16.00  - Ritorno Domenica 7.09.2008 ore 16.00
ATLETICO CALTAVUTURO                               - F.RAIMONDI GANGI
CAPO D’ORLANDO
and. Sab. 30/8
                  - S.AGATA CALCIO                                      
FUTURA
                                                         - PATTI CALCIO   rit. Sab. 6/9
MAZZARRA’
                                                     - RODI’ MILICI
PANORMUS
    and. Sab. 30/8                         - MISILMERI
POLISPORTIVA GIOIOSA
                                 - TIGER   rit. Sab. 6/9                                              
SANFRATELLO
                                                - CEPHALEDIUM
SPORTING ARENELLA
  and. Sab.30/8            - CITTA’ DI CASTELDACCIA  rit. Sab. 6/9

018. 23/08/08. Villafranca e Micalizzi vanno al Collesano
I pezzi più pregiati della Cephaledium della scorsa stagione se ne stanno andando ad uno ad uno. Dopo Spataro e Nicchitta è la volta di due tra i migliori protagonisti della scorsa stagione: mi riferisco al centrocampista Micalizzi, vero sostenitore del gioco di squadra e soprattutto Villafranca. il giocatore che forse è stato il migliore in assoluto della stagione. Vanno tutti al Collesano in Prima Categoria e diventano, secondo me, una delle squadre favorite del campionato.
Resta il rammarico che la Cephaledium si è lasciata scappare questi giocatori, molto utili alla squadra: un vero peccato, visto che questi giocatori erano già tesserati per la squadra giallonera, ma che hanno preferito giocare in Prima Categoria piuttosto che in Promozione. Quale sarà stato il motivo? Motivi economici perchè il Collesano paga di più; oppure una scelta di ambiente perchè i giocatori non si sono trovati bene a Cefalù?
Penso che affrontare un campionato di Promozione con una squadra tutta nuova, è un grosso rischio che non si sa a quale risultato porterà. La Cephaledium ha preso questa strada. Speriamo  che porti al traguardo desiderato.

 

017. 21/08/08. Patinella: In arrivo 4 grossi nomi.
Iniziati gli allenamenti al campo S. Barbara da lunedi, tutti i pomeriggi, alle ore 18. Per quanto riguarda i giocatori sono 5 gli arrivi ufficiali già conclusi
CATALDO (portiere), CAPIZZI, CAMMARATA, ACCETTA, PAPA GIOVANNI, ma Patinella assicura che entro 48 ore 4 grossi nomi firmeranno e daranno un nuovo volto alla squadra. Inoltre il Presidente aggiunge che tutti i migliori già  tesserati l'anno scorso rimangono   e soprattutto ci sarà pure Giuseppe Barranco . Inoltre la società si è garantita la presenza di 10 giocatori  del 1990/91 che entro oggi firmeranno i cartellini che daranno la possibilità di fare una squadra UNDER 18 con i fiocchi.
Inoltre il presidente Patinella rende noto che l
a società sportiva CEPHALEDIUM  entro la fine dell'anno creerà una società  S.R.L. alla quale qualsiasi appassionato potrà aderire ed entrare a far parte della suddetta società, creando così una società di tutto rispetto sia a livello sportivo che a livello legale.

016. 20/08/08. Venerdì usciranno i calendari

Il Consiglio Regionale ha deliberato che VENERDÌ 29 AGOSTO p.v. presso la Sala Convegni “Pietro Paolo Brucato” di questo C.R. avrà luogo, alle ore 10.00, la presentazione dei gironi dei Campionati Regionali di Eccellenza e Promozione di Calcio a Undici e di Serie C1 di Calcio a Cinque.

015. 11/08/08. Cephaledium, quale squadra presenterà?
Fra una settimana esatta inizierà la preparazione atletica della Cephaledium ed ancora non si conoscono i nomi dei giocatori che comporrano la squadra che parteciperà al campionato di Promozione. Certamente la settimana trascorsa non è la più indicata per fare campagna acquisti perchè siamo tutti presi dalla festa del SS. Salvatore, ma ora non si può più perdere tempo. Sono venuti fuori 2 nomi: il portiere Cataldo che l'anno scorso ha difeso la porta dello Sporting Finale in Promozione, in un campionato da dimenticare; ed il terzino Accetta che l'anno scorso aveva iniziato con la Cephaledium ma andato via a metà campionato. A questi nomi bisogna aggiungere quelli già noti che Mario Scola, il nuovo allenatore, ha contattato per primi, come Gianni Papa, Davide Messina e Giuseppe Cammarata. Ed il resto? Che fine faranno i giocatori dell'anno scorso come Villafranca, Micalizzi e Daidone, certamente tra i migliori della stagione? Noi speriamo di conoscere presto le intenzioni del Presidente Patinella e dell'allenatore Scola.

014. 5/08/08. Sul campo Santa Barbara interviene Saro Fertitta
In un momento in cui lo sport cefaludese colleziona l’ennesima delusione (si pensi alla mancata partecipazione al campionato di serie C di pallacanestro), leggere dell’avvenuto ripescaggio in Promozione della squadra di calcio della Cephaledium costituisce motivo di orgoglio e di compiacimento per ogni sportivo.
Del pari apprendiamo che, ancora una volta, è stato il sig. Patinella ad accorrere al capezzale della squadra nell’ennesimo tentativo di salvare la tradizione calcistica locale e tentarne il rilancio magari sognando quella serie D che alcuni anni addietro vide la nostra squadra buona protagonista.
 Il tutto con uno stadio comunale, qual è il nostro Santa Barbara, ridotto ai minimi termini.
 E proprio su quest’ultimo vorrei spendere brevemente due parole.
 Domenica scorsa, durante un dibattito radiofonico organizzato da Armando Geraci sulle frequenze di Radio Cammarata, il Presidente Patinella ha giustamente rilevato la disastrosa situazione in cui versa il campo sportivo riversando, in quell’occasione, asserite responsabilità per l’attuale stato di cose anche ai componenti dello scorso consiglio comunale che si sarebbero trastullati a dibattere se riqualificare lo stadio Santa Barbara collocando erba sintetica o erba naturale.
 Sul punto mi permetto ricordare al Presidente Patinella che della riqualificazione dello stadio comunale ne feci personalmente un cavallo di battaglia per tutto il mio mandato consiliare e, nonostante l’appartenenza all’allora “minoranza” e quindi senza i “numeri” necessari a poter decidere, ricordo che trovai l’unanime consenso del Consiglio Comunale sulla necessità di riqualificare il manto erboso con quello sintetico “di terza generazione” (allora era il top sul mercato) e ciò dopo aver tutti preso atto della antieconomicità ed impossibilità di poter gestire la manutenzione di un’erba naturale.
 Venne votata all’unanimità una mozione che impegnava l’allora Amministrazione ad adottare tutte le iniziative per realizzare la volontà unanime del Consiglio ma……..nulla di tutto questo.
 A dire il vero l’assessore allo sport del tempo, dopo un “iniziale tentennamento”, manifestò pubblicamente di condividere questa mio proposta e la consequenziale scelta del Consiglio dichiarando che, in pochi mesi e grazie anche ad un finanziamento del Credito Sportivo di oltre 1.200.000,00 euro, avrebbe ridato luce al Santa Barbara.
 Di questo finanziamento……….il nulla !!
 La situazione dello stadio………è sotto gli occhi di tutti.
 Questa la reale storia, questo quanto avvenuto.
 Le responsabilità su quanto giustamente lamentato dal Presidente Patinella, pertanto, vanno ricercate in altre sedi e chieste ad altri uomini.
 Nel rinnovarLe come sportivo i miei migliori auguri per l’ennesimo atto di coraggio e di affetto dimostrati verso il calcio cefaludese, porgo i miei più cordiali saluti.  Avv. Rosario Fertitta.

013. 5/08/08. In Coppa la Cephaledium ritrova il San Fratello.
La stagione 2008/09 della Cephaledium inizia di nuovo contro il San Fratello. Infatti la Lega ha reso noti gli accoppiamenti delle squadre per la Coppa Italia di Promozione ed il destino ha voluto che la squadra avversaria della Cephaledium sarà ancora una volta la squadra messinese del San Fratello che l'anno scorso ha vinto il girone di Prima Categoria e che è stata la vera bestia nera dei gialloneri. Le partite di andata si giocheranno il 31 agosto, mentre il ritorno è previsto il 7 settembre, inizio ore 16. Prima gara a CEfalù. Ecco le altre partite del primo turno delle squadre del girone B di Promozione, quello della Cephaledium:
Andata Domenica 31.08.2008 ore 16.00  - Ritorno Domenica 7.09.2008 ore 16.00
ATLETICO CALTAVUTURO                               - F.RAIMONDI GANGI
CAPO D’ORLANDO and. Sab. 30/8                  - S.AGATA CALCIO                                      
FUTURA                                                              - PATTI CALCIO   rit. Sab. 6/9
MAZZARRA’                                                         - RODI’ MILICI
PANORMUS                                                        - MISILMERI
POLISPORTIVA GIOIOSA                                  - TIGER   rit. Sab. 6/9                                              
SANFRATELLO                                                  - CEPHALEDIUM
SPORTING ARENELLA  and. Sab.30/8            - CITTA’ DI CASTELDACCIA  rit. Sab. 6/9

012. 5/08/08. Patinella: "Faremo una Cephaledium competitiva e costituiremo una S.r.l."
L'anno sportivo 2008/09 potrebbe segnare il rilancio del calcio cefaludese. Così sembra da quanto si prefigge di fare il Presidente Patinella che è tornato alla guida della Cephaledium più gasato che mai. "Nel giro di 2/3 anni cercheremo di tornare in Eccellenza. - dice Patinella in un intervento a Radio Cammarata - Faremo una squadra competitiva per cercare di vincere il campionato subito o al massimo tra un anno con l'allenatore Mario Scola. Prenderemo diversi giocatori madoniti.  Nella società sono entrati altri dirigenti tra i quali due consiglieri comunali. Costituiremo una società s.r.l. per fare le cose più seriamente. Ma occorre sbloccare il campo Santa Barbara. Da tanto tempo le tribune sono inagibili ed aspettiamo che il Comune, proprietario, faccia la sua parte iniziando con l'approvare il bilancio. I consiglieri comunali eletti devono fare il loro dovere partecipando alle sedute del consiglio."
Patinella mostra la passionalità di sempre, mostrata nel passato e parla a 360 gradi. Tutti si aspettano una svolta in questa Cephaledium che negli ultimi anni non ha avuto molta fortuna perdendo 2 campionati ai playoff ma con una gestione un pò congestionata e poco felice. Ora aspettiamo le prossime notizie che riguardano per primo il campo e, poi, la formazione della squadra che ancora non ha un organico da categoria superiore.

011. 1/08/08. I ripescaggi ed il girone  B della Cephaledium
Si sono conosciute ieri sera le squadre ripescate nei campionati superiori:
Sono Aurora Viagrande, Città di Bagheria e Ragusa (ex Pozzallo) le squadre ripescate nel campionato di Eccellenza 2008-2009, la cui mappa sarà la seguente:
-
GIRONE A: Agroericino (Custonaci), Akragas (Agrigento), Audace Città di Monreale, Campobello di Mazara, Carini, Città di Bagheria, Favara, Folgore Selinunte (Castelvetrano), Gattopardo Palma, Kamarat (Cammarata), Licata 1931, Marsala, Mazara 1946, Parmonval Palermo, Ribera 1954 e Splendore Villabate.
-
GIRONE B: Acireale 1946, Aci Sant’Antonio, Aurora Viagrande, Biancavilla, Camaro, Due Torri (Gliaca di Piraino), Enna, Milazzo,
Nuova Aquila Grammichele, Orlandina (Capo d’Orlando), Paternò 2004, Ragusa, Rosolini, Trecastagni, Universal Muisterbianco (ex (Giarre) e Villafranca Tirrena.
In
Promozione invece hanno usufruito del ripescaggio Cephaledium, Misilmeri, Pachino, Sacro Cuore Milazzo e Torregrotta. Il nuovo organico pertanto risulta il seguente:
-
GIRONE A: Atletico Alcamo, Buseto, Canicattì, Campobello di Licata, Castellammare, Cianciana, Fulgatore, Marsala 1912, Mast Favignana, Petrosino Marsala, Pro Favara, Racalmuto, Raffadali, Sancataldese, Sciacca e Valderice.
-
GIRONE B: Atletico Caltavuturo, Capo d’Orlando, Cephaledium, Città di Casteldaccia, Francesco Raimondi (Gangi), Futura (Brolo), Gioiosa, Mazzarrà, Misilmeri, Panormus (Palermo), Patti, Rodì Milici, Sant’Agata di Militello, San Fratello, Sporting Arenella Palermo e Tiger (Brolo).
-
GIRONE C: Agira Nissoria, Atletico Riposto, Belpasso, Città di Acireale, Città di Monforte, Garden Messina, Giovani Zafferana, Gravina, Nuova Linguaglossa, Roccese (Roccavaldina), Sacro Cuore Milazzo, Spadaforese, Spar (San Giovanni La Punta), Taormina, Torregrotta e Troina.
-
GIRONE D: Aquila (Caltagirone), Atletico Catania, Belvedere Città Giardino, Comiso, Leonzio (Lentini), Moticea (Modica), Niscemi, Noto, Pachino, Ragazzini Generali (Catania), San Gregorio, Santa Croce Camerina, Scicli, Scordia, Sporting Misterbianco ed Usa Sport Caltagirone.
Per quanto concerne la
Prima categoria, pare che ogni decisione debba essere rinviata di un paio di giorni; per la Seconda Categoria, i ripescaggi ammonterebbero addirittura a ventitre, prevedendosi l’ampliamento dell’organico a 120 squadre

010. 31/07/08. La Cephaledium ripescata in Promozione
L'annunzio tanto atteso ce l'ha dato il Presidente Patinella in persona. Al telefono il Presidente era veramente euforico: "Le comunico che la Cephaledium è stata ufficialmente ripescata. La riunione in Lega è finita qualche minuto fa e me l'hanno comunicato subito".  
Quindi cambia radicalmente la situazione calcistica cefaludese: la Lega ha premiato il glorioso passato della società giallonera che merita il posto nella categoria superiore.
Noi ci siamo congratulati con il Presidente ma abbiamo subito pensato che ora però cominciano gli altri grossi  problemi. Lo stesso Patinella ci conferma che sarà indispensabile avere il campo Santa Barbara agibile, comprese le tribune, per partecipare al campionato di Promozione. Quindi inizia la lotta contro il tempo per fare presto ed avere tutto pronto prima dell'inizio del campionato e cioè il
14 settembre. "Abbiamo indicato al Sindaco ed all'Assessore Abbate -dice Patinella - di darci il campo in gestione e noi pensiamo a fare i lavori per l'agibilità" Vedremo cosa risponderà l'Amministrazione Comunale.
Per quello che riguarda la squadra, ora i programmi cambiano e si rinforzerà la squadra con elementi madoniti e si cercherà di mantenere tutti i cefaludesi ed i giocatori più rappresentativi della scorsa stagione, come Micalizzi, Villafranca e Daidone. Certo il rientro dell'attaccante Cammarata. Presto ci saranno notizie ufficiali. La preparazione inizierà il 18 agosto.

009. 30/07/08. I giocatori svincolati dalla Cephaledium
CEPHALEDIUM   CEFALU'
ALFANO  DOMENICO  10/09/1982  
BIONDO  ANTONINO 3/07/1989  
CANGELOSI FRANCESCO 25/10/1988  
D AMICO  GASPARE  8/08/1984  
DUCA DAVID  8/05/1985  
FANTAUZZO  MARCO 15/04/1988  
GENCHI  ROSARIO 24/05/1990  
GULINO  ANTONIO 6/07/1988  
PIAMPIANO GIANLUCA 22/02/1990  
SPATARO MIRKO  21/02/1982  

008. 30/07/08. Mirko Spataro va al Collesano come allenatore e giocatore.
Ormai è ufficiale. Mirko Spataro, il valido giocatore e tecnico che l'anno scorso ha fatto tanto bene a Cefalù, va a Collesano alla guida di una squadra che potrebbe essere una rivale della Cephaledium se saranno nello stesso girone. Mirko svolgerà nella cittadina madonita lo stesso ruolo che ha ricoperto a Cefalù. Il Collesano è ancora in trattative per altri rinforzi che potrebbero arrivare proprio grazie a Spataro. Nelle mire della società sono Villafranca e Micalizzi, altri 2 grossi protagonisti dello scorso campionato della Cephaledium e con il rientro del bomber Nicchitta, il Collesano potrebbe diventare una delle favorite del campionato. Vedremo coma andranno a finire le trattative!

007. 25/007/08. Le squadre del circondario impegnate nei vari campionati
Saranno parecchie le squadre del circondario (Cefalù e Madonie) impegnate nei vari campionati dilettanti. Eccole collocate, ognuna nel suo campionato, anche se molte sono in attesa di ripescaggio:
Promozione (inizio 14 settembre): Atletico Caltavuturo e Raimondi Gangi.
Prima Categoria (inizio 28 settembre): Cephaledium, Collesano, Montemaggiore, Finale (fusione dell Sporting ed Olimpique).
Seconda Categoria (inizio 28 settembre): Alimena, Campofelice, Castellana, Cerda, Euro Sciara, Madonie, Nuovalia, Roccapalumba.
Terza Categoria: Aurora Rossa, Belsitana, Bompietro, Caltavuturo, Gangi, Geraci, Gratterese, Lascari, Nuccio Fasanò, Petralia Sottana, Pro Loco Collesano, Valledolmo e Giovanile Cefalù.
La data delle iscrizioni in Promozione, Prima e Seconda Categoria è stata spostata al 30 luglio.

 

006. 22/07/08 Scomparso Pino Giardina

Ieri è' scomparso Pino Giardina, noto imprenditore e commerciante di Cefalù.  E' stato nel passato uno sportivo doc, avendo ricoperto la carica di Presidente della Cephaledium negli anni '80, gli anni belli della squadra quando giocava al Murialdo. La sua Ditta l'ALTA è stata spesso lo sponsor di molte società sportive, tra esse la Normanna Cefalù. La Città e lo sport cefaludese perde un personaggio importante. Esprimiamo le condoglianze a tutti i familiari ed ai parenti tutti.

005. 22/07/08. Patinella cambia ancora, in panchina verrà Mario Scola
Il valzer delle panchine della Cephaledium quest'anno inizia ancor prima di cominciare il campionato. Speriamo però che una volta che si comincia, si arriva alla fine.
Subito dopo la fine del campionato scorso, il Presidente Patinella ha comunicato che l'allenatore della stagione 2008/09 sarebbe stato Totò Fertitta, mister cefaludese nella prima squadra cefaludese. Il progetto non può proseguire perchè il 16 luglio lo stesso Fertitta comunica di rinunziare all'incarico.
L'indomani il Presidente Patinella ci comunica che il nuovo allenatore sarà il palermitano Totò Crivello, un ritorno per lui come giocatore ed allenatore, un uomo sicuramente di esperienza.
Oggi lo stesso Patinella ci fa sapere che Totò Crivello non potrà venire a Cefalù per tutta la stagione perchè ci ha ripensato e motivi di lavoro non gli permettono di potere fare a Cefalù 3 allenamenti e la partita. Per fortuna che il Presidente Patinella non si perde d'animo e trova immediatamente il sostituto: si tratta di un altro rientro, in panchina ci sarà Mario Scola che aveva avuto un contatto con il Collesano ma che ha accettato subito la proposta della Cephaledium. L'accordo con Scola prevede di formare una squadra molto competitiva formata principalmente da giocatori cefaludesi e delle Madonie. La società spera nel ripescaggio in Promozione e l'obiettivo di Patinella è quello di raggiungere l'Eccellenza in 3 anni. L'unica remora attuale è la situazione della inagibilità delle tribune del Santa Barbara che potrebbero influire negativamente sulla richiesta di ripescaggio. Per tale motivo il Presidente Patinella ha chiesto al Sindaco di avere l'assegnazine dell'impianto sportivo con l'obbligo di provvedere ai lavori necessari per l'agibilità. Vedremo come finirà.
L'inizio degli allenamenti della Cephaledium è previsto per dopo Ferragosto, molto probabilmente per il 18 agosto.

004. 17/07/08. Patinella ha scelto: il nuovo mister sarà Totò Crivello.
Il Presidente Patinella non ha perso certamente tempo. Dopo l'incontro con Totò Fertitta che rinunciava all'incarico, il Presidente giallonero ha già trovato il sostituto. Sulla panchina della Cephaledium siederà Totò Crivello, ex giocatore giallonero in 2 campionati di Eccellenza ed in serie D. Per Crivello sarà anche un ritorno come allenatore, incarico già avuto da Patinella nella sua precedente gestione. Il compito di Crivello sarà duplice in quanto arriverà come giocatore ed allenatore. Si tratta di un elemento di grande esperienza che ha ultimamente giocato nella Parmonval e nel Carini.
Il Presidente Patinella non scopre ancora altre carte perchè aspetta la fine del mese di luglio: la società ha fatto domanda di ripescaggio in Promozione e quindi tutto dipenderà dalle scelte della Lega. Il problema più importante per Patinella, comunque, resta il campo Santa Barbara perchè senza campo completamente agibile, ci potrebbe essere la soluzione clamorosa di andare a giocare in un altro comune.

 

003. 16/07/08. Fertitta rinuncia. La Cephaledium alla ricerca di un nuovo allenatore
Colpo di scena in casa Cephaledium. L'allenatore Totò Fertitta rinuncia all'incarico di allenatore della Cephaledium per la stagione 2008/09. Lo stesso Fertitta ha comunicato la notizia al Presidente Patinella. Il motivo della rinunzia sono di natura personale e familiare.
La Cephaledium ora si trova di nuovo senza allenatore ed il Presidente Patinella dovrà ora trovare il sostituto. La Cephaledium già alla fine di maggio aveva scelto il tecnico per affrontare la prossima stagione sportiva nel campionato di Prima Categoria oppure in Promozione in caso di ripescaggio. Mister Fertitta avrebbe fatto coppia con Badami, suo compagno di avventura, e la squadra sarebbe stata formata da molti giocatori cefaludesi. Ora le prospettive cambiano e dovremo vedere verso quale strada si dirigerà la squadra giallonera. Presto ne sapremo di più.

002. 28/06/08. L’agenda della nuova stagione
Resi noti i connotati essenziali della futura stagione calcistica dei dilettanti, da Sandro Morgana nel corso dell’ultimo Direttivo; la notizia forse più allettante è quella che riguarda la Terza Categoria: sono stati aboliti totalmente i limiti di età, nel rispetto delle esigenze delle squadre dei centri meno popolati, sovente costretti a rinunciare per la materiale mancanza di ‘under’ disponibili. Si esemplificano così, proponendo fra l’altro una caratteristica copiata dalle eurocoppe, cioè l’indicazione in partenza della sede della finale:
- termine per la presentazione delle domande di ripescaggio: 18 luglio, ma le buste – rigorosamente sigillate – saranno aperte il successivo 28; la commissione esaminatrice è presieduta da Santino Lo Presti (Agrigento) e composta da Mario Fontanazza (Enna) e Pippo Serio (Palermo); il regolamento ed i relativi parametri numerici sono stati pubblicati nell’ottobre scorso. E’ stato deciso semmai che, a decorrere dalla stagione 2009-2010, le squadre perdenti ai play off andranno a comporre una classifica preferenziale.
- Eccellenza (due gironi da sedici squadre ciascuno): termine delle iscrizioni il 18 luglio, inizio il 14 settembre, obbligatori 3 under.
- Coppa Italia: inizio il 31 agosto, la finale ad Adrano, sino alla fase regionale obbligatori i 3 under.
- Promozione (quattro gironi da sedici): termine delle iscrizioni il 18 luglio, inizio il 14 settembre, obbligatori 3 under.
- Memorial Siino: inizio il 7 settembre, la finale a Caltanissetta.
- Prima Categoria (otto gironi da quattordici): termine delle iscrizioni il 25 luglio, inizio il 28 settembre, obbligatori 2 under.
- Coppa Sicilia/Memorial Angelo Pitrolo: la finale a Vittoria o comunque nel Ragusano.
- Seconda Categoria (120 squadre complessive): termine delle iscrizioni il 1° agosto, inizio il 28 settembre, obbligatorio 1 under.
- Coppa Trinacria: la finale a Brolo.
- Terza Categoria (150 squadre complessive): nessun limite di età.
- Trofeo delle Province/Memorial Pietro Lo Bianco: la finale a Palermo.
- Progetto per l’elargizione di un valido contributo alle nuove società di Terza Categoria, della serie D del calcio a cinque o del femminile: sarà pubblicato entro il mese di luglio, utilizzando i fondi dell’avanzo di gestione 2007-2008

001. 30/05/08. Il nuovo allenatore della Cephaledium sarà Totò Fertitta.
E' ormai ufficiale. Lo steso Presidente della Cphaledium Vincenzo Patinella ci ha comunicato che il Consiglio Direttivo della società calcistica cfaludese ha deliberato di nominare come allenatore per la prossima stagione 2008/09 il tecnico cefaludese Totò Fertitta. Per Fertitta è un ritorno alla guida della società gialonera; il primo incarico non andò a buon fine, questa volta ci auguriamo che i risultati siano più favorevoli per tutti.
Abbiamo incontrato Totò Fertitta nel suo negozio.
D. Soddisfatto di questo incarico?
R
. Allenare la squadra della propria città è sempre un onore. Poi, con la Cephaledium c'è un legame particolare.
D. Come sarà impostata la squadra?
R. Cercherò di formare la squadra con il maggior numero di elementi locali. Non c'è bisogno di far venire gente da fuori se già ce li hai in casa. Prenderemo solo qualcuno per coprire ruoli deteminanti in cui non abbiamo nessun cefaludese. In ogni caso se prendiamo qualcuno da fuori, deve davvero fare la differenza, se no non ne vale la pena di spendere soldi.
D. Quali sono gli obiettivi della società per il prossimo anno?
R. La società farà domanda di ripescaggio in Promozione e non sappiamo che esito avrà. Se faremo la Promozione, il nostro dovrà essere un campionato tranquillo senza problemi di classifica. Se invece faremo la Prima Categoria, in quel caso il nostro obiettivo sarà senza dubbio la vittoria del campionato.

  vai ad inizio pagina - notizie 2009