CEFALUSPORT
NOTIZIE sullo sport cefaludese

LA PAGINA DELLA KEFA VOLLEY CEFALU' - Camp. B/2F

 ROSTER 2008/09

FOTO2008/09

ALTRI CAMPIONATI

CAMP. SERIE D/F

UNDER 16

 HOME

 CAMP. 2008/09 - B/2F:  CALENDARIO -  RISULTATI - CLASSIFICA - LE SQUADRE - Presentazione Squadra B2/F

ARCHIVIO 2007/08: Serie B2F - Risultati  -  Classifica  -  Roster della squadra  -  Camp. D/M  -  Camp. 1DF

ARCHIVIO 2006/07 

Notizie giugno - dicembre 2008    - NOTIZIE 2009

021. 24/08/09. Due nuove giocatrici al Costaverde. Si aspetta il colpo grosso
La Costaverde Cefalù ha ufficializzato l'ingaggio di due nuove giocatrici confermando quanto avevamo anticipato qualche giorno fa. Infatti sono state tesserate la forte ala Laura Amore proveniente dal Siracusa, la squadra corazzata dell'anno scorso promossa in B1, e Serena Puleo in arrivo dal Grande Migliore Palermo che sarà la seconda palleggiatrice insieme ad Annachiara Ingrosso.
Ma la notizia che circola insistentemente è la trattativa che già è molto avanzata con una giocatrice che potrebbe davvero fare cambiare volto alla squadra. Si tratta della forte brasiliana Juliana Rodriguez (nella foto), la forte schiacciatrice del Ribera, che potrebbe vestire la maglia cefaludese. Si attende la conferma in questi giorni.
ROSTER DELLA SQUADRA

020. 24/08/09. Le date ufficiali di Coppa Italia
Sono state rese note ufficialmente le date delle gare di Coppa Italia. I gironi in cui si trovano squadre del girone H sono soltanto 3 con 6 squadre: un torneo non obbligatorio dove le società non partecipano con piacere.
Girone 19: Elio Sozzi RC-NiKe RC and. 5/09/09 ore 18.30; rit. 11/09/09 ore 18,30;
Girone 20: MessinaVolley-Antares Ragusa and. 5/09/09 ore 18; rit. 10/09/09 ore 19;
Girone 21: Grande Migliore PA-Costaverde Cefalù and. 5/09/09 ore 19; rit. 10/09/09 ore 20.
Pertanto la squadra cefaludese andrà sabato 5/09/09 a Palermo contro il Grande Migliore Palermo fuori casa
al Club Leoni di Palermo (piazza Leoni). Il ritorno giovedì 10/09/09 a Cefalù alle ore 20

019. 21/08/09. Il Barcellona ripescato al posto del Priolo.
Ancora una novità nella composizione del girone H di serie B2F per coprire il vuoto lasciato dal Priolo che parteciperà alla B1 con il Siracusa. La Federazione ha ripescato il Barcellona, squadra che l'anno scorso retrocesse dopo un campionato incerto fino al termine. Un ripescaggio forse inatteso dalla società mesinese visto che la società aveva ceduto diverse giocatrici importanti del roster dello scorso anno. ma il Barcellona ha una lunga tradizione e sicuramente si saprà attrezzare per fare un buon campionato. Il calendario cambia con il barcellona che praticamente prende il ruolo del Priolo. La Kefa infatti affronterà il Barcellona in trasferta già alla seconda giornata, una trasferta certamente più abbordabile rispetto ad un avversario come il Priolo.
Per quanto riguarda la Kefa Costaverde Cefalù non si sa nulla di più di prima. Sorprende davvero il silenzio che circonda la società cefaludese. La preparazione è già iniziata martedì a Petralia, ma non c'è un comunicato di convocazione delle giocatrici, non si sa quali e quante giocatrici si stanno allenando. Probabilmente il silenzio è dovuto al fatto che ancora ci sono diverse trattative aperte per prendere altre giocatrici e la società non vuole svelare le proprie mosse. Ma il bello dell'estate è proprio il mercato dei trasferimenti delle giocatrici con voci, smentite e comunicati ufficiali.
A Petralia Sottana comunque a disposizione del nuovo coach Ivan Tamburello dovrebbero esserci sicuramente Rosalba Greco (nella foto), Michela Meneghin, Annachiara Ingrosso, Pamela Salamone. Poi ancora non ufficializzate la Marcieca, Laura Anello, e Paola Bianca che dovrebbe rientrare dal prestito. Mancano ancora almeno 3/4 giocatrici per completare la rosa della squadra.
Ricordiamo che il primo impegno ufficiale è previsto giorno 5 settembre ore 19
con la gara di Coppa Italia contro il Grande Migliore Palermo fuori casa al Club Leoni di Palermo (piazza Leoni).
Ricordiamo la
Limitazione di iscritti a referto degli Atleti/e OVER nei Campionati e Coppa Italia di Serie B1 e B2 2009/2010
Serie B1 e B2 Femminile
stagione 2009/2010 - MAX quattro atlete nate negli anni 1979 (compreso) e precedenti.
Questa Limitazione intesa come OBBLIGO dovrà essere rispettata da tutte le società e nel caso di mancato rispetto la sanzione sarà la perdita della gara anche se gli atleti in eccesso non siano scesi in campo.
Gli arbitri saranno i garanti del rispetto della norma in quanto dovranno controllare prima delle gare il numero degli atleti/e OVER iscritti sul CAMP3; nel caso una squadra iscriva più di 4 atleti/e OVER, l’arbitro dovrà segnalarlo alla squadra con l’invito a depennare gli atleti/e OVER in eccesso, pena la non disputa della gara; successivamente in sede di omologa la squadra in difetto subirà la perdita della gara con il punteggio più sfavorevole.

018. 17/08/09. In B2 si libera il posto del Priolo che fa la B1 col Siracusa
Dalla sinergia tra Costanzo e Angelo Custode nasce il Nuovo progetto Volley Priolo
Joint-Venture, sinergia, stretta collaborazione. Comunque la si voglia chiamare quello messo in atto da Costanzo Siracusa e Angelo Custode Priolo è un progetto lungimirante che si pone l’obbiettivo di unire le forze per rilanciare definitivamente il volley nella nostra provincia. Una sola squadra di serie B1 che disputerà le partite casalinghe al Polivalente di Priolo Gargallo e si chiamerà Nuovo Progetto Volley Priolo. Si libera dunque un posto in B2 che sarà assegnato attraverso la formula del ripescaggio. Un’operazione che non ha nulla a che vedere con la fusione perché le due società restano in vita ed iscriveranno le loro formazioni ai campionati di serie D (che disputerà a Siracusa la Costanzo) e Prima Divisione (che disputerà a Priolo Gargallo l’Angelo Custode). Verranno iscritte anche le squadre del settore giovanile, che parteciperanno ai tornei under 14, 16 e 18.
“L’obbiettivo è ambizioso – ha detto il presidente Raimondo Imbrò -. Con la preziosa collaborazione dell’Amministrazione comunale di Priolo, che, nella persona del sindaco Antonello Rizza, ci ha assicurato il massimo impegno per quanto riguarda la ricerca di sponsor locali, puntiamo a portare in alto la pallavolo siracusana. Questa sarà una stagione di assestamento, poi cominceremo a pensare a qualcosa di importante”. Il massimo dirigente ha reso noto che entro la fine del mese sarà formalizzato l’accordo con un’importante azienda trevigiana, che opera nel nostro territorio e che sposerà il progetto priolese. E’ stato diramato intanto il calendario provvisorio: la squadra esordirà (se non ci saranno variazioni) sul parquet del Mercato San Severino il 17 ottobre per poi affrontare il Marsala la settimana successiva. Per quanto riguarda invece l’organigramma societario, il vicepresidente è Francesco Maccarrone, il direttore sportivo Danilo Biancolilla, il team manager Gianni Annaro, il dirigente accompagnatore Stefano Di Mauro, i dirigenti Giorgio D’Angelo e Franco Veneziano ed il responsabile del settore giovanile Santo Pizzo. L’allenatore sarà Corrado Scavino, il vice Santino Sciacca, mentre l’assistant coach sarà Lavinia Raspanti. Squadra al lavoro tra una dozzina di giorni. Fanno già parte del gruppo le riconfermate Liliana Bafumo (palleggiatrice), Francesca Imprescia (opposto) e Federica Franzò (universale). Ingaggiate la centrale Martina Scariolo dal Viterbo, la laterale Martina Escher dal Pontecagnano e il libero Stefania Natali dal Soverato.
Ufficio Stampa -Nuovo progetto Volley Priolo

017. 17/08/09. Inizia domani l'attività della Kefa Costaverde
Inizia martedì 18 agosto la nuova stagione della Kefa Costaverde 2009/10 con il ritiro della squadra a Petralia Sottana. Non è la prima volta che la squadra del Presidente Salvo Di Giorgio (nella foto) inizia la preparazione in montagna. Quest'anno a causa dell'indisponibilità del campo fino al primo settembre è stata una scelta forzata andare in montagna al fresco delle Madonie.
Ma quale squadra va in ritiro ad iniziare gli allenamenti? Una domanda che si fanno i tifosi cefaludesi e gli addetti ai lavori. Completamente rinnovata la squadra dell'anno scorso ad iniziare dal coach. Infatti al posto di Renato Ciappa in panchina siederà Ivan Tamburello (ex Ribera) un tecnico di lunga esperienza. Il roster della squadra non è completo.
Due sole ragazze riconfermate: la veterana Rosalba Greco, al suo quinto anno in maglia cefaludese, e la schiacciatrice Michela Meneghin. I nuovi arrivi sono: la palleggiatrice Annachiara Ingrosso (proveniente dal Pescia), l'ala Pamela Salamone (dal Ribera). Poi in arivo in attesa di conferme: la centrale Marcieca (proveniente dal Messina B1), Laura Amore dal Siracusa e la seconda palleggiatrice in arrivo dal Grande Migliore Palermo. Dovrebbe far parte della squadra anche la cefaludese Cetty Messina, ma ancora non è sicura la sua partenza per Petralia.
La squadra dovrebbe restare a Petralia fino alla fine del mese e dovrebbe rientrare a Cefalù giorno 1 o 2 settembre. L'inizio ufficiale dell'attività è fissato per il 5 settembre con la gara di Coppa Italia contro il Grande Migliore Palermo, che quest'anno mira molto in alto. La partita di ritorno si giocherà sabato 12 o domenica 13 settembre. Quest'anno infatti sembra che il campo sarà occupato dal basket nella giornata di domenica, mentre la Kefa Volley dovrebbe giocare il sabato, soluzione non molto gradita dalla dirigenza della Kefa. Le trattative comunque sono ancora in corso e potrebbero esserci delle novità.

016. 16/08/09. Dal Ribera arriva Pamela Salamone.
L
a Kefa Cefalù ha ufficializzato l'ingaggio di un'altra giocatrice. Si tratta di Pamela Salomone (nella foto), la schiacciatrice del Ribera che ha firmato per la società cefaludese. Avevamo anticipato che la trattative era a buon punto ed ora c'è la conferma dell'arrivo della nuova giocatrice che si aggiunge alle confermate Michela Meneghin e Rosalba Greco ed all'arivo della palleggiatrice Annachiara Ingrosso. Le giocatrici dovrebbero arrivare a Cefalù lunedì sera e martedì 18 mattina inizierà il raduno della squadra a Petralia Sottana, in montagna tra le Madonie con il fresco. Il rientro a Cefalù dovrebbe avvenire ai primi di settembre. Primo impegno ufficiale della stagione sarà sabato 5 settembre a Palermo contro il Grande Migliore, andata di Coppa Italia. Ritorno domenica 13 settembre a Cefalù, ma la data non è ancora sicura visto che quest'anno la domenica il campo sarà impegnato dal basket. .
Ancora non è nota la rosa delle convocate. Oltre alle 4 giocatrici sopra indicate ci sarà sicuramente Cetty Messina che dovrebbe diventare una pedina della squadra e non più un semplice rincalzo.

Il calendario della Kefa Cefalù - La prima giornata

015. 10/08/09. Ripescato il Lamezia, Sala Consilina spostata nel girone F
Il girone H di B2F(quello dove si trova la Kefa Cefalù) è stato ritoccato come era prevedibile. Infatti la squadra di Sala Consilina (provincia di Salerno) è stata spostata nel girone F dove si trovano squadre tutte romane e 2 sarde. Nel girone H è stata ripescata la squadra del Lamezia Volley. Anche il calendario provvisorio è stato adeguato. Infatti nella terza giornata la Kefa Costaverde Cefalù andrà in trasferta sul campo del Lamezia.
Per quanto riguarda la formazione della squadra cefaludese, non vi sono altre novità. La società dà le notizie con il contagocce senza mai indicare possibilità di soluzioni. Pertanto è probabile che si conosceranno i nomi della nuova rosa solo alla fine delle trattative.
Di sicuro c'è il nome del nuovo allenatore: Ivan Tamburello, ex Ribera dell'anno scorso. Poi la riconferma di solo 2 giocatrici dell'anno scorso: Rosalba Greco e Michela Meneghin e l'ingaggio della nuova palleggiatrice: Annachiara Ingrosso, proveniente dal Pescia (Pistoia) di B2. Sembra anche che la società abbia in mente di utilizzare 3/4 giocatrici che l'anno scorso hanno giocato in D/F o nelle giovanili.
Avevamo anticipato qualche giorno fa del probabile arrivo della schiacciatrice del Ribera, Salamone. Di questa trattativa non c'è al momento una conferma, ma neanche al dire il vero la smentita. La palleggiatrice Spena, ex Siracusa, che sembrava quasi in maglia cefaludese, è passata insieme ad Eleonora Milici al Tremestieri che così diventa una delle squadre più temibili del girone.

Il calendario della Kefa Cefalù - La prima giornata

014. 05/08/09. Annachiara Ingrosso: Spero in un anno pieno di soddisfazioni
Abbiamo scritto ad Annachiara Ingrosso chiedendole di mandarci una sua foto e facendole un grosso in bocca al lupo per la prossima stagione qui a Cefalù come palleggiatrice della Kefa. Ci ha subito risposto:
Salve buongiorno!!!!grazie mille per l'inbocca al lupo spero davvero sia un anno pieno di soddisfazioni.Ho chiesto la mia foto alla redazione del sito brindisi sport mi hanno assicurato di averla mandata al vostro sito....A presto buona giornata.Annachiara
Abbiamo ricevuto:

Spett.le Redazione CefaluSport.it
Su richiesta di Annachiara Ingrosso nostra concittadina e  neo giocatrice della Costaverde Cefalù Volley,
abbiamo trovato nel nostro archivio fotografico una foto, relativa allo scorso anno quando giocava nel Pescia Volley (Pistoia) e che potrebbe esservi utile.Saluti e buon lavoro  
Redazione di BrindisiSport.it
(Grazie alla redazione di Brindisisport.it per la foto di Annachiara che pubblichiamo a lato)

013. 05/08/09. In Coppa la Kefa se la vedrà col Grande Migliore
I Gironi di Coppa Italia Serie B2/F 2009/2010
Girone 19 - Elio Sozzi RC - Nike Volley RC
Girone 20 - Messina Volley - Antares Ragusa
Girone 21 –  Grande Migliore Palermo - Kefa Cefalù
Si ricorda che il periodo di svolgimento della Prima Fase della Coppa Italia di Serie B2/F 2009/2010 è dal 5 al 13 settembre 2009 e pertanto le gare dovranno essere fissate nel suddetto periodo e quindi non possono essere fissate gare prima del 5 settembre e dopo il 13 settembre 2009.

012. 03/08/09. Uscito il calendario di B2. la Kefa debutta in casa  con la Nike Rc
La Fipav ha diramato il calendario provvisorio di B2/F. La Kefa Costaverde debutterà in casa domenica 20 settembre 2009 contro la Nike di Reggio Calabria, squadra neopromossa.  Subito dopo due trasferte impegnative e lontane, prima a Priolo e poi a sala Consilina. Il derby con il Grande Migliore è alla quinta giornata, prima a Palermo ed a Cefalù nel girone di ritorno il 21 febbraio 2010.
Ecco quale sarà la Prima Giornata:
Sala Consilina - Cutro (dom 20/09/09)
Spezzano - Pall Sicilia (sab 19/09/09)
Elio Sozzi RC - Messina(sab 19/09/09)
Tremestieri - Clan Catania (sab 19/09/09)
Castelvetrano - Grande Migliore (sab 19/09/09)
Giarre - Sicania Erice (dom 20/09/09)
Antares Ragusa - Priolo (dom 20/09/09)
Kefa Cefalù - NiKe Reggio C. (dom 20/09/09)

Il calendario della Kefa Cefalù

011. 03/08/09. La nuova palleggiatrice della Kefa è Annachiara Ingrosso
Primo arrivo in casa del Costaverde Cefalù Volley, infatti la società cefaludese per la prossima stagione sportiva si avvarrà delle prestazioni sportive dell'atleta Annachiara Ingrosso. L'atleta pugliese è una palleggiatrice di 176 cm, classe 1982, che l'anno scorso ha militato tra le file del Pescia (B2 gir D), ma nel suo curriculum vanta partecipazioni a capionati di B1 con il Brindisi (stagione 2002/2003), Soverato (2003/2004) e Volley Cavazzale (2005/2006). (Comunicato stampa - Costaverde Cefalù Volley)

010. 01/08/09. Arrivano 2 nuove giocatrici. La Kefa comincia prendere forma
La Kefa, dopo il primo comunicato con la notizia del ripescaggio in B2, si è messa al lavoro per formare la nuova squadra. Un lavoro che si fa dietro le quinte e di cui si conosce ben poco. Già sono sicure riconfermate Rosalba Greco, alla sua quinta stagione con la Kefa, una vera veterana, e l'ala Michela Meneghin da cui si aspetta un campionato da protagonista. Nuovo allenatore della squadra Ivan Tamburello, ex Ribera. Sicure partenti sono il libero Macchiarella, Curione e forse anche la Pipitone che vanno con il mister Renato Ciappa alla Farmacia Caronna in serie C/F. Tra le altre ragazze della scorsa stagione sembrano cambiare aria la palleggiatrice Fabiola Battaglia che ha ricevuto alcune richieste, l'altra palleggiatrice Serena Trentacoste che potrebbe ritirarsi dalle competizioni agonistiche, Loredana Balsamo che dovrebbe accasarsi col Grande Migliore, e la Sangiorgi che probabilmente andrà in una squadra del nord. Nulla si sa del futuro della centrale, la russa Natalia Tatarishivili.
Le prime indiscrezioni cominciano ad aversi. Sembra che siano in arrivo due nuove giocatrici di buonissimo livello tecnico e che dovrebbero far parte del sestetto titolare. La prima è la palleggiatrice Spena (nella foto) che l'anno scorso giocava nella corazzata Siracusa e che viene a ricoprire un ruolo praticamente scoperto, in avanti si prevede l'arrivo della Salamone, la forte schiacciatrice del Ribera. Si parla anche dell'arivo di una giovane centrale proveniente dal Messina. Mancano ancora molti tasselli, ma la squadra comincia a prendere forma.
Un'altra notizia da confermare è il ripescaggio della squadra giovanile della Kefa in serie D/F.
 

009. 29/07/09.  Kefa B2. Panchina a Tamburello. Confermate Greco e Meneghin
 
Per il terzo anno consecutivo il volley cefaludese sarà rappresentato nel campionato nazionale con la Costaverde Cefalù Volley che è stata inserita nel girone H della B2 e che racchiude squadre siciliane, calabresi e campane.

Il timone della squadra quest'anno verrà affidato a Ivan Tamburello, coach che lo scorso anno ha guidato il Ribera in B2 sino a ridosso dei play off, e che può vantare esperienze nei campionati nazionali per aver guidato san Casciano in B1 ed Erice in B2. Al contempo si possono registrare le prime conferme, infatti faranno parte dell'organico del Costaverde Cefalù Volley per la stagione 2009/2010: Rosalba Greco, per il quinto anno consecutivo a Cefalù, e Michela Meneghin. (Comunicato Stampa Costaverde Volley Cefalù)

008. 24/08/09. L'elenco ufficiale della B/2. La Kefa reintegrata. Novità Sala Consilina
La Fipav ha pubblicato gli 8 gironi di Serie B2/F. la Kefa si trova nel girone H, quello calabro-siculo. In questo girone è inserita anche la squadra campana di Sala Consilina (Prov. Salerno) che potrebbe essere spostata in un altro girone. Oltre a questa novità vi è il ritorno dello Spezzano, retrocesso l'anno scorso, e che ha comprato il titolo. C'è ancke l'Antares Ragusa che ha acquisito il titolo del Ribera che farà la C/F. Inoltre le new-entry del Castelvetrano e del Giarre, le 2 squadre che hanno conquistato la promozione proprio negli spareggi giocati a Cefalù. Il 2 agosto saranno stilati i calendari. Ecco le squadre del girone H:
Girone H
Puntotel Sala Consilina Sa (potrebbe subire spostamenti in altro girone  per una distribuzione geografica più equilibrata)
As Pallavolo Cutro Kr
Avb Kermes Spezzano Cs (acquisito titolo)
Elio Sozzi Reggio Calabria
Nike V.Reggio Calabria
As Pall.Sicilia Catania
Mail Express Clan S.Giov.Punta Ct
Pall.Lib.Giarre Ct (Promossa dalla C/F)
Messaggerie Tremestieri Ct
Messina Volley
Grande Migliore Palermo
Asd Kefa Cefalu' Pa (squadra ripescata)
Asd Antares Ragusa (acquisito il titolo del Ribera)
Team Volley Priolo Sr
Efebo Castelvetrano Tp (Promossa dalla C/F)
Sicania Volley Erice Tp

007. 23/07/09. La Kefa Volley Cefalù ripescata in B2/F
Ormai è proprio sicuro. Non è uscito ancora il comunicato ufficiale, ma la Federazione Pallavolo ha già stabilito i ripescaggi e la Kefa viene reintegrata in B2/F. Per il terzo anno consecutivo la squadra cefaludese parteciperà ad un campionato nazionale tra le grandi della pallavolo italiana. "L'ho saputo solo ieri sera quando mi è arrivato l'email della Lega. Ci credevamo e ci siamo riusciti. - dice il Presidente Salvo Di Giorgio - La nostra costanza di intendimenti è stata premiata. E' una bel risultato per la città di Cefalù. Ora, continua il Presidente, ci metteremo subito al lavoro per avere idee più chiare e formare una squadra competitiva che possa fare un campionato senza l'assillo dell'anno scorso. Il coach Renato Ciappa ci ha lasciato, noi abbiamo avuto dei contatti con Ivan Tamburello (ex Ribera), il quale conosce molte giocatrici. Noi cerchiamo gente giovane e modesta e che abbia voglia di fare bella figura."
Presto uscirà il girone con tutte le squadre partecipanti. Mancherà il Ribera, ma ci saranno già sicuramente alcune squadre che si daranno battaglia per vincere il campionato come Grande Migliore Palermo, Messina ed Orizzonte Tremestieri.
Le squadre calabresi sono 4, le siciliane ben 11 per un totale di 15. Manca una squadra:
1) As Pallavolo Cutro Kr, 2) Elio Sozzi Reggio Calabria, 3) Nike Volley Reggio Calabria, 4) Spezzano Albanese Cs, 5) As Pall.Sicilia Catania, 6) Mail Express Clan S.Giov. La Punta Ct, 7) Pall.Lib.Giarre Ct, 8) Msg.Orizzonte Tremestieri Ct, 9) Messina Volley, 10) Grande Migliore Palermo, 11) Effegi Sicilia Priolo Sr, 12) Asd Efebo Castelvetrano Tp, 13) Sicania Volley Erice Tp, 14) Antares Ragusa, 15) Kefa Cefalù, 16) ??

006. 22/07/09. Luis Alvarez in C/F con la nuova SicilVolley
Manca molto tempo all'inizio della stagione sportiva e molte squadre ancora non hanno fatto programmi definitivi. Ma già qualcuno sta facendo le cose sul serio. Si tratta della nuova Sicilvolley che è passata dalle mani di Amedeo Serio al gruppo guidato da Luis Alvarez, già noto a Cefalù perchè ha allenato le giovanili della Kefa 2 anni fa, ma che ha al suo attivo anche la panchina della Rio Casamia e della Rio Marsì ai tempi d'oro della pallavolo palermitana. La Sicilvolley ha terminato la sua ultima stagione sfiorando la B/2 con gli spareggi finali disputati proprio a Cefalù che hanno visto prevalere Castelvetrano e Giarre.
Alla fine di questi spareggi Luis Alvarez, insieme alla moglie Olga Pomar, ha rilevato la palestra, la società ed il titolo della Sicilvolley, per cui parteciperà nuovamente alla C/F sicuramente con la voglia di far bene. "Abbiamo progetti molto ambiziosi, - ci ha detto Luis Alvarez, -
ma, specialmente non andremo subito alla ricerca di una Serie B2. Se arriva meglio, ma il vero obiettivo è potere fare con il nostro settore giovanile le future grandi giocatrici delle future serie nazionali della nostra societa'. Gia' quest'anno saranno incluse nella rosa della Serie C 6 giocatrici del settore giovanile e 4 hanno ancora meno da 14 anni. Della squadra Sicilvolley serie C dall'anno scorso, sei giocatrici saranno con noi, le altre 9 provengono dal settore giovanile e cosi sara' negli anni della nostra gestione." Il settore tecnico della nuova società è costituito da Luis Alvarez, Antonio Selvaggio e Marco Casubolo. La squadra utilizzerà gli impianti di San Lorenzo in via Mirabella 11 e la palestra Avant Garden di via Ventura 11. Presto l'attività della  nuova società sarà visibile sul nuovo sito internet www.pomaralvavolley.it.
Insomma Luis ha le idee molto chiare. Il suo motto è: Innanzitutto formare uno sportivo. Vincere la partita sarà la conseguenza!!

 

005. 21/07/09. Per la Kefa una lunga attesa. Il Ribera farà la C/F.
Trabia ha ceduto il titolo di serie C al Ribera, che a sua volta si era privato di quello di B2. Così, Ribera sarà un´altra formazione in grado di lottare per la promozione visto che resteranno nel nuovo organico alcune atlete di B2, una tra tutte la fortissima schiacciatrice palermitana Teresa Ferrano. Elettronica Cicala non ha ancora sciolto il nodo su chi sarà il libero nel campionato 2009/10. Linda Scimè vorrebbe rimanere, ma il Villabate, sodalizio proprietario del cartellino, vorrebbe invece che vestisse la stessa maglia che tornerà a indossare la sorella Annalisa rientrata dal prestito al Grande Migliore. Giancarlo Caccamo, tecnico di Elettronica Cicala, non ha comunque perso le speranze di riavere la Scimè, ma nello stesso tempo si guarda in giro alla ricerca di una sostituta.

Sicilvolley è sul mercato e non lesina offerte allettanti ad atlete che sono ancora indecise sulle scelte da fare in vista della prossima stagione. Più tranquilla Farmacia Caronna, neo promossa con una rosa giovane, che può contare sui rientri di tante ottime giocatrici in prestito sino allo scorso campionato al Kefa di Cefalù. Renato Ciappa potrebbe allestire un team più che competitivo per aspirare alla promozione grazie appunto ai rientri di Claudia Curione, Stefania Macchiarella e forse di Letizia Scalici (da Mauro Sport).

Il Comate Castelvetrano tenta di far cambiare idea a Tania Stancampiano, ma il forte opposto palermitano, che ha già raggiunto l´accordo con Elettronica Cicala, difficilmente farà marcia indietro, anzi, si sta prodigando per portare nel sodalizio del presidente Lo Canto altre giocatrici di grande esperienza per puntare decisamente alla promozione.

Distretto Pesca e Eagles Volley sono sul mercato alla ricerca di centrali e schiacciatrici che potrebbero provenire dal Mauro Sport giunto quarto nel campionato di serie C, ma che non sarà ai nastri di partenza nel prossimo dopo aver ceduto il titolo al Villabate. Tranquilla l´estate, invece, per il Don Orione che non è assolutamente coinvolto nel mercato, visto che può contare su un ottimo organico confermato totalmente insieme al tecnico Francesco Vassallo, con il quale ci congratuliamo per essersi meritato la convocazione nel neoformato gruppo di tecnici siciliani che faranno parte del Progetto Formazione Sperimentale voluto dal CR FIPAV Sicilia. (Fonte sportevolley.it).

La Kefa nel frattempo aspetta il suo destino: Ripescaggio si, ripescaggio no. Ma mentre le squadre cercano di preparare la squadra, i tifosi cefaludesi si chiedono:  Con quali giocatrici si affronterà la prossima stagione? Chi sarà l'allenatore? Silenzio assoluto da parte della società.
 

004. 10/07/09. Il Grande Migliore sta preparando uno squadrone
Più passano i giorni e meno certezze emergono dal volley-mercato di casa nostra. Soltanto in casa di Grande Migliore tutte le tessere del mosaico che comporranno la formazione 2009/10 sembrano ormai collocate. Dal tecnico (Pirrotta, straconfermato), a tutte le giocatrici confermate (il libero Irma Lo Iacono,  la regista Rossella Alia, il martello Marianna Ratti, la centrale Stufano), alle nuove arrivate Morici, Vullo, Cintura, Magno e alle partenti Incognito, Elisa e Chiara Carollo, tutto è ormai pronto per riprendere il cammino in Serie B2 alla conquista della promozione. Kefa Cefalù attende il ripescaggio nella Quarta Serie, Ribera ha ceduto il titolo di B2 fuori dalla Sicilia, Sicania Trapani e Future Cars Castelvetrano forse l’hanno già ceduto (il termine è scaduto il 7 luglio…).
In
Serie C, Villabate, dopo aver acquisito il titolo da Mauro Sport, stenta a formare l’organico in grado di puntare alla promozione. Ancora sul mercato Elettronica Cicala alla ricerca di un centrale (Chiara Pipitone?) e anche di un libero (Claudia Pilato?). Farmacia Caronna, Distretto Pesca e Don Orione si muovono con discrezione. Il Ficarazzi spera nel ripescaggio mentre il Trabia sembra pronto a cedere il titolo ad una società di Ribera. Le atlete più richieste sono sempre quelle in grado di offrire garanzie di esperienza e serietà (la già citata Pilato, le sue compagne di squadra Raffaella Sirchia e Letizia Scalici, Marta Scaglione, Marcella Bertolino, tanto per fare dei nomi (Fonte Pol. Futura)

003. 05/07/09. Di Giorgio: "Aspettiamo il ripescaggio. Non compriamo titoli".
"Una cosa è sicura! - dice Salvo Di Giorgio, Presidente della Kefa Volley Cefalù. - Noi non acquisteremo nessun titolo di B2. Noi siamo molto fiduciosi per il ripescaggio nella categoria." Inizia così il Presidente quando gli chiediamo quali sono le mosse della società a due giornate dalla chiusura degli acquisti dei titoli. "Abbiamo molte probabilità di essere reintegrati nel campionato di B2 perchè vi sono molte squadre che non si iscrivono e parecchie che, pur trovandosi nella lista delle ripescabili, non hanno intenzione di andare nella categoria superiore." Di Giorgio sembra sicuro del fatto suo e quindi bisogna aspettare gli eventi. Giorno 7 luglio scadono i termini per acquistare un titolo. Poi entro il 17 luglio scadono i termini di iscriversi ai campionati e solo dopo fino al 22 luglio si saprà quante e quali squadre saranno ripescate. "Per quanto riguarda Ivan tamburello, dice il Presidente Di Giorgio, esiste in realtà una trattativa con il tecnico del Ribera, ma tutto dipende se faremo il campionato di B2."
Pertanto diventa ormai sicuro il divorzio con Renato Ciappa che ha allenato per 2 stagioni in B2 la Kefa Cefalù e che ritornerà ad allenare il GS Volley Palermo in CF. Sicuramente con Ciappa andranno via il libero Macchiarella e la mancina Curione che ritormano al GS Volley per fine prestito.

002. 03/07/09. Ultimi giorni per acquisire un titolo di B2. Indiscrezioni
Rimangono pochi giorni per trovare un titolo disponibile per iscriversi al campionato di B2 Femminile. La Kefa Cefalù si muove in questo mercato tra mille difficoltà perchè non sono molte le società che vogliono disfarsi del proprio titolo, mentre sono molte le società che vogliono acquisirlo. Le voci di mercato sono tante e si accavallano le smentite perchè nessuno conferma finchè non c'è l'affare concluso. Si parla di almeno 2 società siciliane in difficoltà che non sono sicure di iscriversi al torneo di B2 e si tratta di Ribera e Sicania Erice. Ma il titolo non è detto che rimanga in Sicilia perchè vi sono società come Spezzano e Chieti che fanno sul serio. Una voce in giro parla anche della squadra palermitana GS Volley, neo promossa in C/F, interessata al titolo del Ribera: ma anche qui le smentite sono subito arrivate.
A Cefalù circola la voce dell'arrivo di un nuovo allenatore: potrebbe essere Ivan Tamburello, ex Ribera, che prenderebbe il posto di Renato Ciappa che così ritornerebba ad allenare la sua vecchia squadra GS Volley. Se questi passaggi di allenatori fossero veri, ci sarebbero pure traslochi di giocatrici che seguirebbero Renato a Palermo, prima fra tutte il libero Stefania Macchiarella. Per quanto riguarda la rosa delle giocatrici cefaludesi tutto dipende dal campionato che si dovrà affrontare, ma vi sono già alcune che vorrebbero cambiare aria. Insomma nessuno parla, non ci sono comunicati ufficiali di nessun genere, ma presto con le varie scadenze ne sapremo di più. E certamente non mancheranno grosse sorprese!!

001. 01/07/09. La Kefa nell'organico della C/F della stagione 2009/10
La Fipav siciliana ha inserito ufficialmente la Kefa nell'organico della serie C/F per la stagione 2009/10 dopo la retrocessione della scorso anno. Con la Kefa si trovano anche il Barcellona e l'Aragona, anch'esse retrocesse. Le squadre partecipanti alle C/F sono 36 che saranno divise in 3 gironi.
Ma quale sarà la vera collocazione della Kefa Cefalù. La società vorrebbe fare la B/2 e c'è tempo fino al 7 luglio per acquisire un titolo da un'altra società, ma vi sono grossi problemi di natura economica. C'è pure la possibilità di un ripescaggio ma ancora non c'è nulla di sicuro. Bisogna aspettare qualche giorno e ne sapremo di più.
Ecco le squadre che fanno parte dell'organico della C/F siciliana.

  ORGANICO DI DIRITTO SERIE CF 2009-2010  
1 A.S.D. KEFA                    PA retroc. B2
2 POL. BARCELLONA P.G. 95        ME "
3 PALLAVOLO ARAGONA S.R.L.       AG "
4 A.S.D. SICILVOLLEY PA permanenza
5 POLISPORTIVA MEDITERRANEA PA "
6 A.S.D. MAURO SPORT             PA "
7 A.S.POL.RAIMONDO LANZA TRABIA  PA "
8 GS DON ORIONE                  PA "
9 PALLAVOLO MARSALA              TP "
10 ASD PALLAVOLO CASTELVETRANO TP "
11 S.S.PALLAV.FEMMINILE LETOJANNI ME "
12 A.S.D. VOLLEY S.TERESA DI RIVA ME "
13 A.S. VOLLEY 96                 ME "
14 G.S.D. PUNTESE                 CT "
15 SOC.SPORT. FUTURA UNRRA        ME "
16 POL. S.LUCIA DEL MELA          ME "
17 P.G.S. TRINACRIA               CT "
18 CENTRO SPORT KAMARINA          RG "
19 A.S.D. G.S. TEAMS VOLLEY       CT "
20 PLANET VOLLEY PEDARA A.S.D.    CT "
21 ASS.POL.DILETT.GIOV.CANNIZZARO CT "
22 VOL. CLUB ACICASTELLO A.S.D.   CT "
23 UNIONE SPORTIVA ARDENS         RG "
24 A.S.D. NORMANNA VOLLEY         CT "
25 G.S.D. RAGUSA VOLLEY           RG "
26 PRO VOLLEY TEAM MODICA 75      RG "
27 G.S.VOLLEY PALERMO A.S.D.      PA promossa D
28 ASD PUPA VOLLEY PALERMO        PA "
29 PALLAVOLO CALTAGIRONE          CT "
30 A.S.S. PALLAVOLO "HOBBIT"      CT "
31 SOC. DILETT.POLISPORTIVA AKRAI SR "
32 PALLAVOLO AUGUSTA              SR "
33 A.S.C. AZZURRA                 ME "
34 P.G.S. DOMENICO SAVIO A.S.D.   ME "
35 A.S.D.GIOVANILE FICARAZZI *      PA reintegrata
36 V.V. VOLLEY VITTORIA *           RG integrata

098. 24/06/09. Per la B2/F le scadenze e le novità della prossima stagione
FASI DI INIZIO STAGIONE
Per dare la possibilità di una tempistica migliore ai fini della definizione degli organici e dei gironi sono state apportate le seguenti modifiche:
periodo per la cessione dei diritti a livello nazionale di B1 e B2 dall’1 al 7 luglio 2009;
dall’11 luglio 2009 le società potranno procedere all’iscrizione al Campionato che si dovrà effettuare via internet utilizzando il dispositivo di firma digitale sul Tesseramento on-line;
scadenza iscrizioni il 17 luglio 2009;
dopo il 22 luglio 2009 eventuali ripescaggi, in caso di carenza di organico;
entro il 27 luglio 2009 stesura dei gironi;
dopo il 2 agosto 2009 pubblicazione dei calendari.
COMPOSIZIONE GIRONI e CALENDARI
La composizione dei Gironi dei Campionati di serie B1 e B2 verrà effettuata entro il 27 luglio 2009 inbase al nuovo organico aggiornato dopo le iscrizioni e gli eventuali ripescaggi; nei gironi verranno segnalate le squadre che potranno subire spostamenti di girone per effettive necessità logistiche, nel caso di eventuali ulteriori rinunce.
I calendari saranno stilati dall’Ufficio Campionati FIPAV e saranno pubblicati dopo il 2 agosto 2009

La Federazione Italiana Pallavolo indice ed organizza il Campionato di Serie B2 Femminile con le seguenti modalità:
1) SQUADRE PARTECIPANTI: 128 (centoventotto).
2) FORMULA DI SVOLGIMENTO: le 128 squadre vengono suddivise in 8 gironi (A-B-C-D-E-F-G-H) di 16 squadre ciascuno che si disputano all'italiana con partite di andata e ritorno per un totale di 30 giornate (regular season) e play off promozione.
Inizio: 19/20 settembre 2009
Termine regular season: 8/9 maggio 2010
Inizio dei play off: 15/16 maggio 2010
Termine dei play off: 9 giugno 2010
3) PROMOZIONI: la 1^ classificata di ciascuno degli otto gironi vengono promosse direttamente nella serie B1/F 2010/2011.
Inoltre si disputano i Play off promozione a cui partecipano le squadre 2^ e 3^ classificate di ciascuno degli otto gironi per stabilire le altre 4 squadre che saranno promosse nella serie B1/F 2010/2011 (vedi formula Play Off B2/F Promozione).
4) RETROCESSIONI: la 12^-13^-14^-15^ e 16^ classificata di ciascuno dei quattro gironi retrocedono direttamente nella serie C/F 2010/2011.

097. 19/06/09. Serie B2: l'organico e la graduatoria dei riperscaggi
La federazione ha già pubblicato i nomi delle società che compongono l'organico del campionato di B2/F per la stagione 2009/10. Le squadre calabresi e siciliane sono 13:
1) As Pallavolo Cutro Kr, 2) Elio Sozzi Reggio Calabria, 3) Nike Volley Reggio Calabria, 4) Volley Ribera Ag, 5) As Pall.Sicilia Catania, 6) Mail Express Clan S.Giov. La Punta Ct, 7) Pall.Lib.Giarre Ct, 8) Msg.Orizzonte Tremestieri Ct, 9) Messina Volley, 10) Grande Migliore Palermo, 11) Effegi Sicilia Priolo Sr, 12) Asd Efebo Castelvetrano V.Tp, 13) Sicania Volley Erice Tp. Vi sono ancora tre posti liberi in questo girone, ma mancano pure alcune squadre nel numero totale nazionale, quindi saranno necessari dei ripescaggi. E' stata stilata pure la graduatoria delle società che hanno diritto ad essere ripescate. La Kefa Cefalù si trova all'8° posto. Ecco la graduatoria:
1      Eventuale squadra di A1 o A2
2
      ASD VOLLEY TORANO TE     migl.non prom.serie C Abruzzo
3
      AZZURRA MOLFETTA BA    12^ classificata B2/F
4
      PALL.DON COLLEONI TRESCORE BG     12^ classificata B2/F
5
      CO.GE.RO.RIOTORTO LI   12^ classificata B2/F
6
      V.RO EURONICS NOVA ROMA    12^ classificata B2/F
7
      EDILMEG CARIFE VOGHIERA FE    12^ classificata B2/F
8
      COSTAVERDE CEFALU' PA  12^ classificata B2/F
9
      GPS SAN VITO VI   12^ classificata B2/F
10
    PF BRESSO MI   12^ classificata B2/F.
Da parte della Kefa non trapela alcuna notizia. Si sa che il Presidente Di Giorgio vorrebbe fare un'altra volta la B2, ma è in attesa di sapere quali reali possibilità vi sono di essere ripescati piuttosto che andare a cercare un titolo da acquistare. Per tale motivo la società non ha emesso nessun comunicato su partenze ed arrivi di giocatori o tecnici ma ha r
innovato la partnership con pool di sponsor.
"
L´Asd Kefa, in vista del prossimo campionato, ed in attesa della reintegrazione per il prossimo campionato di B2, comunica il rinnovato legame con il pool di sponsor che l´hanno accompagnata nel cammino della scorsa stagione, infatti l´Hotel Costaverde, L´Hotel Santa Lucia, che la scorsa stagione è stato anche sponsor dell´intero settore giovanile, e la Sidis del Gruppo Arena anche per la prossima stagione hanno confermato la loro partnership con la società normanna. Ufficio stampa-A.S.d. Kefa Volley Cefalù"

096. 15/06/09. Trofeo delle Province. Palermo al 3° posto.
La rappresentativa Provinciale Femminile di Palermo si è piazzata al terzo posto nel trofeo delle Province disputato a Messina il 13 e 14 giugno. Nella prima fase la Rappr. di Palermo ha vinto il girone battendo Enna (3-0) e Siracusa (3-0). Nella semifinale contro Trapani la squadra palermitana ha perso 2-1 perdendo il 3° set col risultato di 25-23. La finale è stata vinta dal Ragusa contro Trapani. La classifica finale: 1. Ragusa, 2. Trapani, 3. Palermo, 4. Catania. Nella rappr. di Palermo era presente la cefaludese Stefania Virga della Kefa Volley Cefalù.

095. 13/06/09. Stefania Virga al Trofeo delle Province.
Continua l’Asd Kefa a fornire proprie atlete alla selezione provinciale, infatti dopo Cetty Messina è adesso la volta di Stefania Virga, atleta classe 1994, che dopo una serie di selezioni è approdata alla squadra che parteciperà in questo fine settimana al “Trofeo delle Provincie” che si terrà a Messina e che vede la selezione della Provincia di Palermo inserita nel gruppo con la provincia di Siracusa ed Enna.
La convocazione di Stefania Virga, che quest’anno ha partecipato sia al campionato di categoria under 16, sia al campionato provinciale di III categoria vincendolo con le sue coetanee, non è altro che un ulteriore premio all’ottimo lavoro svolto dai tecnici dal responsabile del settore. Ulteriore prova di questo lavoro è che alle selezioni provinciali hanno partecipato altre tre atlete: Giorgia Rosponi convocata anche per uno stage con la rappresentativa regionale, Cristina Di Giorgio e Micaela Coco. Per ulteriori notizie sul Trofeo delle Province si può visitare il sito
www.trofeodelleprovincesicilia.com
Nuovo appuntamento di Minivolley a Trabia. Dopo l’appuntamento della scorse settimana a Ficarazzi, dove le squadre dell’Asd Kefa, guidate dagli istruttori Fabiola Battaglia, Gabriella Torcivia e Claudio Pepoli si sono ben piazzate, ecco un nuovo appuntamento per la società cefaludese che parteciperà al concentramento provinciale di Minivolley e superminivolley che si terrà a Trabia domenica 14 a partire dalle 9.30. (Ufficio stampa - A.S.d. Kefa Volley Cefalù)

094. 09/06/09. Pol. Barcellona 95, esonerato coach Giuseppe Venuto
L'allenatore della squadra della città del Longano ha pagato i pessimi risultati sul campo culminati con la retrocessione e soprattutto i problemi nella gestione del gruppo. Ancora da stabilire chi sarà il nuovo tecnico.
La retrocessione maturata al termine di questa stagione, è stata fatale a Giuseppe Venuto, coach della Pol. Barcellona ‘95, esonerato nella tarda giornata di ieri. L'allenatore messinese paga i risultati negativi della squadra sul parquet culminati con la retrocessione: trentacinque punti frutto di dieci vittorie e 20 sconfitte rappresentano un bottino davvero magro per Munafò e compagne. Venuto inoltre non è apparso esente da critiche nella gestione del gruppo, con uno spogliatoio che in diverse occasioni non è sembrato del tutto unito. A difesa del tecnico va anche detto che la situazione di partenza per la società del presidente Campo non era delle migliori, dopo che quest'estate aveva rischiato fortemente di non iscriversi. Alla fine si è partiti con una squadra costruita puntando su atlete del vivaio e dalla poca esperienza, inesperte per la categoria e dalle non eccelse doti tecniche. Il tutto ha creato una situazione d'incertezza che si è conclusa con l'amara retrocessione nel campionato di serie C. La Polisportiva Barcellona '95, retrocessa in serie C, ripartirà quasi sicuramente con Salvatore Fagnani, il tecnico che ha guidato la squadra femminile in C e nella stagione successiva in B2

093. 03/06/09. 1° Summer Camp organizzato dalla Kefa Volley
L'asd Kefa Volley, in collaborazione col Coni e la Fipav organizza il I Summer Camp 2009 presso la struttura dell'Hotel Costaverde e che avrà come direttore tecnico Tommaso Pirrotta (All. Grande Migliore Palermo B2/F). Saranno testimonial dell'evento giocatrici di livello nazionale come Noemi Spena (palleggiatrice Sicacusa B1/F), Daniela Giallongo (ala Siracusa B1), Virginia Alfieri (Palleggiatrice Vigolzone B1/F), Tiziana Iosco (Ala Vigolzone B1/F). Il camp è organizzato con due modalità, sia come full camp in cui vi è l'alloggio presso la struttura dell'Hotel Costaverde, sia come Day camp senza pernottamento ma con la possibilità di partecipare a tutte le attività giornaliere del Camp che uniranno lezioni tecniche a puri momenti di svago.
Settimane di svolgimento:
8 - 13 giugno
15 - 20 giugno
22 - 27 giugno
LE CARATTERISTICHE
- Partecipanti di età compresa fra gli 10 ed i 16 anni;
- Per il Full Camp il costo é di € 300,00 a settimana (assicurazione e pernottamento compresi nel prezzo)
- Per il Day Camp il costo é di € 200,00 a settimana (assicurazione e pranzo compresi nel prezzo)
I VANTAGGI
- Riduzione per le iscrizioni di fratelli o sorelle
- Fornitura di materiale sportivo per l’intera durata del corso
COME ISCRIVERSI
- Utilizzando il modulo di iscrizione delle nostre brochure cartacee,
- Telefonando al Sig. Ezio Oddo al numero 334.283.91.16
- Telefonando al Sig.Tommaso Pirrotta 392.970.62.41  (
Ufficio stampa - A.S.d. Kefa Volley Cefalù)

092. 31/05/09. Spareggi C/F. Promosse Castelvetrano e Giarre
Il verdetto è stato favorevole a Castelvetrano e Giarre. Le trapanesi hanno vinto i tre incontri e chiudono in testa a punteggio pieno. Il Giarre ha battuto nello scontro diretto il Vittoria  e guadagna la Promozione in B2. Successo per la manifestazione. I risultati finali:
FUTURE CARS CASTELVETRANO - ASD SICILVOLLEY  3-1
SP ENERGIA SICILIANA GIARRE - ELKAM VITTORIA 3-0 (25-23, 25-17, 25-18)
CLASSIFICA FINALE:
1.
FUTURE CARS CASTELVETRANO  punti 9 -  proomossa in B2/F
2. SP ENERGIA SICILIANA GIARRE  p- 6 - promossa in B2/F
3. ELKAM VITTORIA p. 3
4. ASD SICILVOLLEY PA  p.0
Le Formazioni:
Castelvetrano (TP): 6 Bono, 10 Di Girolamo, 2 Lipari, 9 Mistretta, 18 Passalacqua, 14 Signorello, 3 Titone, 15 Valenti, 7 Velardo, 5 Vicari, 1 Viselli, 22 Bua (L). All. Titone
Giarre (CT): 2. Barone, 10 Costa, 8 Di Emanuele (cap), 5 Di Giacomo, 13 Fichera, 6 Guardo, 12 La Giusa, 7 Lucifora, 9 Monaco, 14 Quattrocchi, 3 Vinciguerra, 1 Cannata (L). All. Leonardi
Vittoria (RG): 13 Abate, 2 Cassarino, 10 Ferrigno, 11 Frasca, 12 Koritarova, 9 Laguzza, 3 Lombardo, 20 Nicastro, 18 Raniolo, 5 Saracino, 6 Pirillo (L). All. Campo
Sicilvolley (PA): 26 Chimenti, 13 D’Ovidio, 10 Diaz, 3 Donato, 2 Fleres, 1 Gasparini, 12 Moltrasio, 11 Nicolosi, 5 Palazzolo, 7 Belfiore, 15 Cilento (L). All. Serio

LE
FOTO DELLA PREMIAZIONE

091. 31/05/09. Spareggi C/F. 2^ giornata. Il C/vetrano già in B2/F
Nella seconda giornata degli spareggi per la Promozione in B2/F si sono giocate stamattina altre 2 partite. Ecci i risultati:
FUTURE CARS CASTELVETRANO - ELKAM VITTORIA 3-0 (25-23, 25-15, 25-19) 
SP ENERGIA SICILIANA GIARRE - ASD SICILVOLLEY 3-0 (25-23, 25-17, 25-18)
La classifica: Castelvetrano 6, Giarre e Vittoria 3, Sicilvolley 0
Nel pomeriggio le altre 2 partite per stabilire la classifica finale. Il Castelvetrano (TP) -nella foto- è ormai matematicamente promosso. La seconda squadra promossa sarà la vincente dell'ultima partita tra Vittoria (RG) e Giarre (CT):
Il calendario del pomeriggio:
ore 17: FUTURE CARS CASTELVETRANO - ASD SICILVOLLEY
ore 19: ELKAM VITTORIA - SP ENERGIA SICILIANA GIARRE
 
GUARDA LE FOTO DELLE PARTITE  2^ GIORNATA
GUARDA LE FOTO DELLE PARTITE  1^ GIORNATA

090. 31/05/09. Anche Priolo eliminata nei playoff
Il Priolo ha perso pure gara 2 a Salerno ed è eliminato dai playoff promozione in B1. Finisce l'avventura delle squadre del girone H, quello della Kefa che rimangono fuori dalle finali Promozioni. Quindi in B1 l'anno prossimo ci sarà solo il Siracusa.
I risuktati di ieri sera: Salerno-Priolo 3-1
(17-25, 25-19, 25-17, 25-14)

089. 30/05/09. Spareggi C/F. Vincono C/vetrano e Vittoria
I risultati della prima giornata:
SP ENERGIA SICILIANA GIARRE - FUTURE CARS CASTELVETRANO 1-3 (20-25, 25-23, 16-25, 21-25)
ELKAM VITTORIA - ASD SICILVOLLEY  3-1 (25-16, 25-18, 22-25, 25-19)
GUARDA LE FOTO DELLE PARTITE 1^ GIORNATA
Le partite di domenica 31 maggio

ore 9.30: FUTURE CARS CASTELVETRANO - ELKAM VITTORIA
ore 11.30: SP ENERGIA SICILIANA GIARRE - ASD SICILVOLLEY

ore 17: FUTURE CARS CASTELVETRANO - ASD SICILVOLLEY
ore 19: ELKAM VITTORIA - SP ENERGIA SICILIANA GIARRE
 

Nella squadra SicilVolley Palermo hanno giocato 4 atlete che hanno militato nella Kefa Cefalù: Marcella Donato, Silvana Bancalari (C/F, 2006/07) e Hilen Gasparini e Patrizia Palazzolo (B2F, 2007/08). Inoltre l'allenatore della SicilVolley è Amedeo Serio, già tecnico della Kefa nel 2006/07 in C/F.
Nella foto: Hilen Gasparini e Marcella Donato

088. 28/05/09. Playoff C/F: il sorteggio. Ci sarà Hilen Gasparini
Il sorteggio del calendario delle gare dei playoff di Serie C/F è il seguente:
gara 1: sabato ore 17 -
SP ENERGIA SICILIANA GIARRE - FUTURE CARS CASTELVETRANO
gara 2: sabato ore 19 - ELKAM VITTORIA - ASD SICILVOLLEY
Nella squadra palermitana della Sicilvolley gioca Hilen Gasparini, l'ex giocatrice della Kefa dell'anno scorso, trasferitasi a Palermo. Sarà l'occasione di rivedere la simpatica Hilen ed augurare a  lei ed alla sua squadra: Buona Fortuna!

087. 27/05/09. Priolo perde in casa gara 1 col Salerno
Il Priolo compromette i playoff promozione perdendo gara 1 della seconda fase in casa  col Salerno per 1-3
(17-25, 18-25, 25-17, 24-26). Sabato ci sarà la partita di ritorno a Salerno dove il Priplo dovrà assolutamente vincere per andare alla bella oppure sarà eliminato.

086. 25/05/09. Sabato e Domenica finali play off serie C femminile a Cefalù.
L’Asd Kefa organizzerà ed ospiterà le finali play off di serie C femminile che determineranno le due squadre che il prossimo anno giocheranno nella sere Nazionale di B2. Il Palageodetico di Via A. Moro, quindi, in questi due giorni sarà il capoluogo di regione dell’intero movimento regionale, tanti gli atleti e gli addetti al lavoro che saranno presenti, oltre alla presenza dei vertici federali. Le squadre che si affronteranno, in un girone al’italiana, saranno:
- Efebo Volley Castelvetrano (TP)
- Vittoria (RG)
- Giarre (CT)
- Sicilvolley Palermo (PA)
Martedì 26 maggio alle ore 17.30, presso i locali del C.R. FIPAV Sicilia, sarà effettuato il sorteggio che determinerà il calendario della prima giornata di gara. Presenzieranno al sorteggio il Vice Presidente Del CR Sicilia Davide Anzalone, il Segretario Regionale Pietro Pezzer e il responsabile della Commissione Gare Enrico Aloi.
I responsabili o rappresentanti delle squadre finaliste sono invitati a presenziare al sorteggio.
Le gare inizieranno già dal sabato pomeriggio, per poi proseguire nell’intera giornata di domenica per avere termine nella serata della stessa giornata con il verdetto definitivo.
Di seguito il calendario delle gare
Sabato 30/05/2009:
Gara n° 1 ore 16.30 - SQUADRA 1 - SQUADRA 2
Gara n° 2 ore 18.30: SQUADRA 3 - SQUADRA 4 -
Domenica 31/05/2009
Gara n° 3 ore 09.30 Vincente gara n° 1 - Vincente gara n° 2
Gara n° 4 ore 11.30 Perdente gara n° 1 - Perdente gara n° 2
Gara n° 5 ore 17.00 Vincente gara n° 1 - Perdente gara n° 2
Gara n° 6 ore 19.00 Vincente gara n° 2 - Perdente gara n° 1
Ufficio stampa A.S.d. Kefa Volley Cefalù

085. 24/05/09. Il Salerno elimina il Clan Catania ed ora affronterà Priolo
Si entra nel vivo dei playoff di B2/F. Infatti il Salerno ha battuto in gara 3 il Clan Catania per 3-1 ed ora dovrà vedersela con il Priolo che aveva perso il primo turno di gare con Matera ed ora ha una prova di appello. Le gare si giocheranno il 27/05 a Priolo ed il 30/05 a Salerno. L'eventuale bella a Priolo. La vincente affronterà la vincente tra Cesena e San Mariano di Corciano (Pg) per avere il nome di un'altra promossa in B/1.

084. 21/05/09. Il Priolo perde di nuovo. Il Clan va alla bella
Nelle partite di playoff il Priolo viene sconfitto pure in casa dal Matera che è promossa in B1,  risultato di 1-3 (
22 - 25, 25 - 21,  20 - 25,  21 - 25)  Il Priolo invece dovrà vedersela con le vincenti tra le terze.
Il Clan Catania ha vinto gara 2 col Salerno e va alla bella di sabato 23/05/09. Risultato 3-0
(25 - 19, 25 - 19, 25 - 11)

083. 17/05/09. Nei playoff perdono Priolo e Clan Catania
Perdono entrambe gara 1 le squadre del girone H impegnate nei playoff promozione.
Il Priolo ha perso 3-0 in casa del Matera con questi parziali:
25 - 21, 25 - 21, 25 - 22.
Stessa sorte da parte del Clan Catania sul campo del Salerno con parziali ancora più pesanti: 25 - 23, 25 - 19, 25 - 12.
Le partite di ritorno si giocheranno giorno 20/05/09.
 

082. 12/05/09. Mail Express: Giovanna Tomaselli in Nazionale
La giovane promessa convocata da Mencarelli
Il Direttore Tecnico delle Squadre Nazionali Giovanili Prof. Marco Mencarelli ha convocato Giovanna Tomaselli per un collegiale che si svolgerà al Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti” all’Acquacetosa a Roma il 9 e il 10 presso la struttura che ospita il Club Italia. Il tecnico azzurro visionerà le giovani promesse italiane in occasione del Programma di Qualificazione Nazionale 2008-2009, finalizzato alla selezione dei migliori talenti per inserirli in programmi tecnici di grande livello come il Club Italia che da anni ormai sforna giocatrici per le società di serie A e per la Nazionale Seniores.
La sedicenne atleta della Mail Express è riuscita a farsi notare, oltre che per le sue grandi doti fisiche (1,88 di altezza), anche e soprattutto per le qualità tecniche, essendo dotata di ottimi fondamentali e di grande coordinazione, nonché per la possibilità che ha di poter conseguire grandi miglioramenti. Grande merito allo staff tecnico della Mail a partire da Stefania Puleo che ha dato le basi all’atleta nel periodo in cui ha mosso i primi passi al Palaclan lavorando molto sui fondamentali; a seguire Gloria Pirrone che due anni fa ne ha affinato la tecnica ed infine Piero Maccarone che in queste ultime due stagioni l’ha inserita nell’organico della serie B2. Purtroppo l’andamento del campionato di B2 non ha favorito molto l’utilizzo dell’atleta in pianta stabile nella formazione titolare, anche per il nuovo obiettivo dei play off che ha “costretto” Maccarone a schierare costantemente le più esperte Il Grande e De Luca e la devastante Sotera. La notizia della convocazione ha entusiasmato la dirigenza del club etneo che vede, ancora una volta, riconosciuti i propri sforzi compiuti per far emergere i giovani talenti locali.
Ufficio Stampa Mail Express Clan dei Ragazzi  

081. 12/05/09. La classifica delle quintultime dei  gironi di B2/F
Guardando le classifice dei vari gironi, la nostra curiosità si è fermata sulle squadre che si sono classificate al quintultimo posto, come la Kefa Costaverde Cefalù. La nostra squadra ha in totale realizzato 35 punti ed in una ipotetica classifica si trova al 6° posto. Non sappiamo con certezza i criteri che verrano usati dalla Lega , ma visto che da più parti è circolata la voce di un probabile ripescaggio della Kefa in B2/F, se uno dei criteri è il miglior piazzamento tra le quintultime, allora bisogna augurasi che ci siano ben 6 posti disponibili. Ecco la graduatoria delle quintultime:
Girone G, Molfetta p. 39
Girone B, Don Colleoni Bergamo p. 38
Girone D, Riotorto Livorno p. 37
Girone F, Nova Roma p. 36
Girone E, Carife Voghi Ferrara p. 36
Girone H, Kefa Cefalù p. 35
Girone C, San Vito Vicenza p. 33
Girone A, Presso Milano p. 31

080. 12/05/09. Iniziano i playoff per la promozione in B1/F
 
Partecipano le squadre 2^ e 3^ classificate di ciascun girone della regular season del Campionato di Serie B2 2008/2009 per un totale di 16 squadre per stabilire 6 promozioni nella serie B1 2009/2010.
I
Play Off si svolgeranno in quattro fasi:
- la
Prima Fase è riservata alle squadre 2^ classificate di ciascun girone della serie B2 per stabilire 4 promozioni nella serie B1;
- la
Seconda Fase è riservata alle squadre 3^ classificate di ciascun girone della serie B2 per qualificare 4 squadre alla Terza Fase;
- la
Terza e Quarta fase è riservata alle 4 squadre perdenti della prima fase e alle 4 squadre vincenti la seconda fase per stabilire altre 2 promozioni nelle serie B1.
- le gare di tutte le fasi si disputano con la formula delle
partite di andata e ritorno con eventuale spareggio (in caso di una vittoria per parte).
Girone G: la classifica 1) Trani p. 83, 2) Matera p. 71, 3) Salerno p. 69.
Girone H: la classifica 1) Siracusa p. 73, 2) Priolo p. 69, 3) Clan Catania 60

Prima fase 15/20 maggio 2009 (tra le seconde)
AS TIME VOLLEY MATERA - EFFEGI SICILIA PRIOLO.SR
Andata 16/05/09 a Matera
Ritorno 20/05/09 a Priolo

Seconda fase 15/20 maggio 2009 (tra le terze)
AUTOLUNA NISSAN SALERNO - MAIL EXPRESS CLAN CT
Andata 15/05/09 a Salerno
Ritorno 20/05/09 a S. Giovanni La Punta

079. 09/05/09. La Kefa supera Barcellona al tie break, ma retrocedono entrambe
Peccato davvero... vedere un partita così combattuta ed avvincente con tanti colpi di scena è stato bello, ma la conclusione finale è stata molto triste. Infatti se l'occhio era sul campo di Cefalù, in realtà l'orecchio e l'attenzione era rivolto al palazzetto di Catania per conoscere l'esito della partita della Pall. Sicilia. Kefa e Barcellona si sono affrontate a viso aperto dando vita ad una gara davvero combattuta perchè entrambe volevano superarsi e piazzarsi nella migliore posizione di classifica. La Kefa ha vinto con molta sofferenza i primi due set. Nel terzo set la partita era sempre equilibrata fino al 21/21, poi un allungo del Barcellona che vinceva il set. Nel quarto set la Kefa sembrava già con la vittoria a portata di mano sul 20/18, ma una grande rimonta delle messinesi con un parziale di 1/7 portava la partita al tie break. Nella quinta partita vi sono scambi molto lunghi e avvincenti fino al 10/10. Poi è la Kefa che si impone per 15/11. Ma già era arrivata la notizia della vittoria della Pall. Sicilia che condannava la Kefa ed il Barcellona alla retrocessione in Serie C. Alla Kefa Cefalù rimaneva solo la soddisfazione di essere la quintultima a 35 punti, migliore classificata tra tre squadre a pari punti perchè oltre al Barcellona anche lo Spezzano è arrivato a quota 35.
Di questo finale di partita ci ricorderemo anche delle lacrime di Michela Meneghin, una delle migliori stasera, lacrime che rappresentano lo stato d'animo di un gruppo di ragazze che hanno dovuto lottare tanto contro la sfortuna e tanti infortuni, ma che hanno dato tutto pur di eviatre questa retrocessione che è molto dura da digerire. Ora cominciamo a chiederci: Quale sarà il futuro della Kefa?

RISULTATI E CLASSIFICA FINALE
Kefa Cefalù-Barcellona 3-2 (25-22, 26-24, 21-25, 21-25, 15-11)
Kefa Cefalù: Battaglia 5, Pipitone 7, Castellana ne, Trentacoste 1, Balsamo 11, Sangiorgi 10, Curione, Meneghin 16, Greco 13, Genova ne, Tatarishvili 7, Macchiarella (L).  All. Ciappa
Barcellona: Saccà 5, Rotella, Torre (L), Caruso 3, Merlo 7, Giuffrida, Sidoti, Munafò 10, Marzo 11, Carnazza 14, Mannino, Crucitti 12, Conti(L2). All. Venuto.
Arbitri:
Condurelli di Ragusa e Salerno di Gela
GUARDA LE FOTO  -   IL VIDEO DELLA GARA

078. 09/05/09. La Kefa oggi si gioca una stagione ed il futuro
Inizia alle 18 una delle partite più difficili della storia della Kefa Volley. In palio la salvezza ed il futuro della squadra. La partita col Barcellona deve essere vinta e potrebbe non bastare in quanto tutto dipende dalla Pall. Sicilia Catania. Verso le 19.30-20 si saprà il destino di 3 squadre. Non solo assisteremo alla partita di via Aldo Moro, ma sicuramente ci sarà un collegamento con il campo di Catania per sapere come andrà a finire. Dopo una stagione intera piena di tanti momenti sfortunati con molti infortuni che hanno contrassegnato l'intera stagione, oggi la Kefa meriterebbe davvero di essere sfiorata da un pò di fortuna.
Per quanto riguarda la situazione della squadra per la partita di oggi sembra che non saranno disponibili Serena Trentacoste e Claudia Curione. Per il resto tutte in campo ed ... in bocca al lupo!!!

GUARDA IL QUADRO DELL'ULTIMA GIORNATA E LA CLASSIFICA 

077. 08/05/09. Kefa e Barcellona, tutto in una sera
L'articolo sotto riportato, pubblicato da AMnotizie.it, giornale telematico di Capo d'Orlando, scritto per commentare la situazione del Barcellona, credo che si adatti bene per entrambe le squadre, Kefa e Barcellona, che daranno vita ad un duello rusticano dove si dweve vincere per forza per sperare nella salvezza. ma la vittoria potrebbe non bastare

"
Il Barcellona ’95 si gioca la salvezza in B2 femminile all’ultima giornata, costretta a vincere nel drammatico confronto di Cefalù.
Tutto in una sera. Le speranze, i sogni, il lavoro di un’intera stagione o forse anche di più, il futuro dell’intero movimento. Per le ragazze di Peppe Venuto è stata una settimana di passione e di fiducia. Non è più tempo di studiare meccanismi di gioco e schemi tattici, c’è solo spazio per tenere alta la concentrazione e provare ad allenare più la mente che il fisico. Anche Cefalù è chiamata a giocare la gara della vita, ancor più delle barcellonesi. Per il Barcellona ’95, c’è però la consapevolezza di affrontare un avversario non certo irresistibile, anch’esso attanagliato dallo spettro della retrocessione e soprattutto tecnicamente forse un gradino indietro, già sconfitto all’andata con un pesante 3/0. Purtroppo per i tifosi del Longano, non solo Barcellona è costretta a vincere ma deve sperare che la Pall. Sicilia Catania non faccia bottino pieno. Barcellona, infatti deve scavalcare in classifica Catania, impegnata sul proprio campo contro Lamezia, altra pericolante. Rimanendo la parità di punti, le etnee sarebbero salve per maggior numero di successi. Anche con una vittoria al 5° set Barcellona sarebbe salva, se vince Lamezia a Catania. Con una sconfitta per 3/2 di Barcellona e concomitante sconfitta di Catania per 3/0 o 3/1, sarebbe, invece, Cefalù a spuntarla sulle messinesi, sempre per numero di vittorie.
Uno sguardo, infine, alla zona playoff. Con la sconfitta di Ribera per 3/1, il Messina Volley ha gettato alle ortiche le chance playoff. Le peloritane, sono state agganciate dal Ribera a quota 56, che giocherà l’ultima contro Aragona raggiungendo facilmente 59 punti. Già questo risultato esclude il Messina Volley, che anche vincendo contro il Migliore Palermo sarebbe dietro per numero di successi."

076. 07/05/09. Sabato si conclude il campionato con una partita drammatica
Sabato si giocano le partite dell'ultima giornata ed in serata si sapranno tutti i verdetti sia per i playoff sia per la retrocesione. A Cefalù si giocherà una delle partite tra le più drammatiche che neanche un grande regista avrebbe potuto prevedere. Infatti la Kefa Cefalù ospita nel campo di Via Aldo Moro il Barcellona. Barcellona con 34 punti, Kefa con 33, entrambe con un piede in serie C, perchè la squadra che vince non è sicura di salvarsi. Infatti la Pall. Sicilia (34 punti) se vince contro il Lamezia non può essere raggiunta. A Cefalù entrambe le squadre dovranno lottare per la vittoria perchè fino all'ultima palla si deve pensare che anche da Catania potrebbe arrivare una sorpesa.
I precedenti di quest'anno tra Cefalù e Barcellona sono tutti a favore della squadra mesinese che ha vinto 3 volte, 2 in Coppa ed 1 in campionato. Sembra davvero la nostra bestia nera. Speriamo che nell'ultimo incontro di quest'anno il risultato si capovolga.
Ecco i risultati di questi incontri
Campionato - 11/01/09.
Barcellona-Kefa Costaverde Cefalù 3-0  (25/18, 25/14, 25/17)
Barcellona:
Saccà 4, Rotella, Torre (L), Caruso 16, Merlo, Giuffrida, Sidoti 3, Munafò, Marzo 9, Carnazza 13, Mannino (L2), Crucitti 1, Conti. All. Venuto.
Kefa Cefalù:
Battaglia 2, Pipitone, Castellana, Trentacoste 1, Balsamo 5, Sangiorgi 9, Curione 2, Meneghin 5, Greco 2, Genova, Tatarishvili 8, Macchiarella (L).
Arbitri:
Rizzica e Sgrò di Reggio Calabria
Coppa 29/12/08. Barcellona-Kefa 3-1 (25-27, 25-14, 25-16, 25-13)
24/12/08. Kefa Costaverde - Barcellona 2-3
(27-29, 25-22, 25-20, 20-25, 11-15)
GUARDA IL QUADRO DELL'ULTIMA GIORNATA E LA CLASSIFICA

075. 06/05/09. Barcellona 95, una vittoria che tiene in vita le speranze salvezza
Le ragazze del tecnico Giuseppe Venuto regolano con un secco 3 a 0 il fanalino di coda Aragona e possono ancora cullare il sogno della permanenza in B2.L'incontro si è rivelato uan pura formailità per la formazione barcellonese, concesse spazio alle giovani leve Conti e Rotella.
Un passo importante verso la salvezza per la Pol. Barcellona '95. Il team del Longano è riuscito ad avere la meglio al termine di un confronto senza storia e che li ha visti protagonisti durante l'intero arco della contesa. Il team ospite (zero punti in classifica) non riesce a contrastare la voglia di Crucitti e compagne di vincere per potere ancora sperare nella salvezza. Troppo debole l'Aragona per impensierire la squadra di coach Venuto, che ha dato spazio alle giovanissime Rotella e Conti. Con questa vittoria e le concomitanti sconfitte della Terme di Spezzano, Cefalù e Catania, le barcellonesi vedono più da vicino il sogno chiamato salvezza.
POL. BARCELLONA 95-ARAGONA 3-0
Barcellona: Saccà 2, Rotella 1, Torre, Caruso 5, Merlo 11, Giuffrida 5, Sidoti, Munafò 4, Marzo 16, Carnazza 9, Crucitti 3, Conti 3. Coach Venuto.
Aragona: Rajsky, Cipolla 3, Collura, Butera 2, Mandracchia, Mirasola, Di Giacomo 2, Pirri, Bugea. Coach Sciortino.
Arbitri: Meduri (RC) e Scarpello (PA)
Set: 25-4, 25-5, 25-8.  
di Carmelo Amato (5 Maggio 2009

074. 05/05/09. Grande Migliore chiude tra gli applausi: 3-2 contro Pallavolo Sicilia
Finisce tra gli applausi e i commenti entusiasti del pubblico del Paladonbosco la stagione tra le mura amiche per il Grande Migliore Palermo. Ratti e compagne infatti, battono al quinto set la Pallavolo Sicilia Catania, riscattando la bruciante sconfitta dell'andata e rendendo indirettamente sempre più avvincente la lotta alla salvezza in categoria.
La spunta Palermo, ma Catania ha dimostrato di essere una squadra che non muore mai e che la salvezza la vuole agguantare a tutti i costi.
Il primo set è appannaggio delle ospiti, con una Cali' in grande spolvero (21-25), nonostante Palermo tenga fino al 20-21. Dominio nel secondo parziale per le padroni di casa, trascinate dall'encomiabile Incognito (22 punti) seguita di pari passo da Pitarresi, precisa e fatale quando chiamata in causa da una concentrata Alia.
Al terzo il ritorno delle etnee, in un set fotocopia del primo (22-25); Palermo non molla e coach Pirrotta, dopo aver spostato in 4 Pitarresi ed inserito la coppia Stufano-Carollo al centro, dimostra di aver ragione e pareggia i conti dei set (25-21).
Il tiebreak è una pura formalità per le locali: Incognito e Ratti trascinano il Grande Migliore alla vittoria, la prima al tiebreak di questa stagione.
Applausi per Lo Iacono in difesa (una delle migliori performance del campionato), ma note di merito per tutte: tre in doppia cifra, anche grazie alla regia di Alia che ha saputo trovare a ripetizione Incognito, Ratti e Pitarresi nel quarto set, conquistato anche grazie a Stufano che a muro ha piazzato il break decisivo (da 17-16 a 20-16).
Palermo atteso a Messina per l'ultima di stagione: le peloritane si giocano l'ultimo posto valevole per i play-off, sperando in una sconfitta di Mail Express Clan e Ribera. Appuntamento sabato 9 maggio ore 18 al Pala S. Filippo. Diretta web su usvolleypalermo.it.
GRANDE MIGLIORE PALERMO - PALLAVOLO SICILIA CATANIA 3-2
(21-25 25-19 22-25 25-21 15-11)
GRANDE MIGLIORE PALERMO: Alia 4, Incognito 22, Scime' 3, Ratti 17, Pitarresi 18, Stufano 8, C. Carollo 4, Puleo, E. Carollo ne, Lo Iacono (L). All. Pirrotta.
PALLAVOLO SICILIA CATANIA: Cali' 12, Carmeci 1, Oliva 15, C. Genovese 1, Nociforo 14, Bonsignore 3, Reale 2, Spoto 3, M. Genovese 16, Galletti, Strano, Folletto (L). All. Licciardello.
Arbitri: Maurilio Cigna (AG) e Antonino Galia (TP).  (Comunicato Grande Migliore Palermo)

073. 04/05/09. La Messaggerie Orizzonte Tremestieri non regala niente!
Le etnee battono il Cefalù e avanzano in classifica portandosi all'ottava posizione.
Dopo aver centrato la salvezza matematica sin dalla scorsa settimana, la Messaggerie Orizzonte Tremestieri continua a mietere vittorie. Stavolta è toccato alla Costaverde Cefalu' tornare a casa senza punti in tasca dopo la trasferta in campo etneo (parziali 19-25, 25-18, 25-20, 25-18).
Nonostante la formazione palermitana, ancora in cerca di punti validi per centrare la permanenza in quarta serie, fosse scesa in campo decisa a conquistare la vittoria, le atlete allenate da Luana Rizzo non hanno concesso niente dimostrando un orgoglio ed una determinazione che fanno onore. Una dignità sportiva che permette a capitan Scalisi e compagne di conquistare persino l'ottava posizione in classifica superando la Sikania Erice e portandosi a quota 43 punti.
Dimostrando decoro e lealtà, quindi, la Messaggerie Orizzonte Tremestieri saluta il pubblico di casa assicurando che lo spettacolo sportivo legato alla quarta serie nazionale al quale ha assistito per questa stagione, proseguirà anche l'anno prossimo.
Ma il campionato non è ancora concluso. L'ultima giornata vedrà le etnee impegnate nella dura trasferta a Spezzano Albanese, squadra che siamo certi lotterà con tutte le sue forze in quanto ancora immersa nella lotta per la difesa del titolo.
Il tabellino della partita:
Messaggerie: Rizzo n.e., Mosca 12, Rapisarda 14, Romano 2, Agosta, Lupica 16, Barone 2, Scalisi 8, Caniglia 11, La Monaca n.e., Frazzetto n.e., Battiato libero, Vittorio libero. All. Rizzo.
Note: ace 5, batt. errate 6, muri punto 6.
Cefalu': Meneghin 10, Greco 6, Balsamo 10, Tatarishvili 13, Sangiorgi 11, Genova 1, Battaglia 1, Pipitone, Trentacoste n.e., Macchiarella libero. All. Ciappa.
Set: 19-25, 25-18, 25-20, 25-18.
Arbitri: Molino e Ferraloro (Me).Ufficio Stampa Orizzonte Volley Tremestieri

072. 02/05/09. La Kefa perde a Tremestieri, la salvezza si allontana
Nella penultima giornata di campionato la Kefa Cefalù ha perso a Tremestieri contro l'Orizzonte con il risultato di 3-1. Questa sconfitta non permette di guadagnare nessun punto in classifica ed ora le speranze di salvezza sono ridotte al lumicino. La pall. Sicilia guadagna un punto a Palermo, il Barcellona vince facile con l'Aragona. Spezzano perde a Cutro, Lamezia batte al tie break il Clan Catania e spera ancora. Il Ribera batte Messina ed è ad un passo dai playoff. Per la salvezza della Kefa, tutto dipenderà dall'ultima giornata dove non solo bisognerà vincere la partita con il Barcellona, ma bisogna sperare nella sconfitta casalinga della Pall. Sicilia che gioca in casa con il Lamezia. Tutto è possibile e nello sport uno deve lottare fino all'ultima palla.
Orizzonte Tremestieri - Kefa Cefalù 3-1 (19-25, 25-18, 25-20, 25-18)  
LA CLASSIFICA

071. 01/05/09. Sabato la Kefa a Tremestieri alla ricerca di punti salvezza
Si giocano sabato alle ore 18, tutte in contemporanea, le partite della penultima giornata di campionato di B2/F di Volley. Per la Kefa si tratta di una gara impegnativa fuori casa sul campo del Tremestieri alla fine di una settimana particolare. La festa del 1° maggio ha un pò cambiato il normale svolgimento degli allenamenti e tra l'altro qualche giocatrice ha accusato degli acciacchi fisici. Ma ormai siamo alla fine del campionato e bisogna adattarsi alla situazione. Negli ultimi giorni si sono fatte tante congetture sullo svolgimento delle partite. Infatti c'è chi pensa a favori che ogni squadra può fare ad altre in virtù di amicizie pregresse o per vicinanza tra le società. Ed allora qualcuno ha pensato che il Tremestieri cercherà il risultato per favorire la Pall. Sicilia perchè si tratta di una società catanese. Ed allora un'altra tesi dice che anche il Grande Migliore si impegnerà al massimo contro la Pall. Sicilia per favorire la vicina Kefa. Altri pensano che il Cutro non sarà molto agguerrito in casa contro lo Spezzano perchè sono entrambe squadre calabresi. Insomma ognuno dice la sua ben sapendo che sono tutte storie senza fondamento. Ogni squadra farà il suo dovere anche se in realtà sono le spinte psicologiche a dare la marcia in più. Pertanto le squadre che si sentono in pericolo in zona retrocessione potrebbero fare il colpaccio in casa di squadre ormai in zona tranquilla di classifica. Nella foto: Il Tremestieri nella partita di andata a Cefalù
Altra partita importante per entrare nei playoff è lo scontro tra Messina e Ribera con il Clan Catania che cercherà la vittoria a Lamezia.

Ecco il quadro completo delle partite di sabato con inizio per tutte alle ore 18
Orizzonte Tremestieri - Costaverde Cefalù (arbitri: Molino e Ferraloro)
Priolo - Elio Sozzi Rc
Pall. Cutro - Spezzano
Sicania Erice - Siracusa
Lamezia- Mail Express Clan Ct
Grande Migliore - Pall. Sicilia Catania
Ribera - Messina
Barcellona - Aragona

070. 29/04/09. Kefavolley: Quattro atlete Under 16 alla Selezione Provinciale
Mentre continua l’attività di selezione da parte del Centro Qualificazione Provinciale del competente organo territoriale Fipav per la determinazione della squadra femminile che rappresenterà lo stesso Comitato Provinciale di Palermo al “Trofeo delle Province” che si svolgerà il 12 e 13 giugno 2009 a Messina, è di recente acquisizione la notizia che quattro atlete under 16 del Kefavolley di Cefalù hanno superato la prima fase (16 marzo a Villabate) e sono state riconvocate per una seconda selezione presso la stessa palestra del G.S. Villabate nel pomeriggio di mercoledì 29 aprile c.a.
Le atlete convocate in tutta la provincia di Palermo sono 22, mentre la selezione avverrà per ruoli (frutto della prima tornata).
Verranno esaminati 5 alzatori, 5 centrali, 9 schiacciatori, 1 universale, 2 liberi.
L’ASD Kefavolley parteciperà con le seguenti atlete tutte classe 1994:
Coco Michaela.......... .alzatore
Di Giorgio Cristina......alzatore
Rosponi Giorgia..........centrale
Virga Stefania...............schiacciatore
Per la cronaca l’atleta Giorgia Rosponi giovedì 9 aprile ha partecipato anche alla selezione regionale presso la palestra Club Leoni di Palermo e di cui ancora si attende l’esito per un eventuale prosieguo, mentre tutte e quattro le atlete attualmente impegnate nel campionato federale di terza divisione ed ai primi posti in classifica, hanno anche disputato il pertinente campionato di categoria under 16 sotto l'attenta guida del coach Luigi Ilardo (coadiuvato da Claudio Pepoli nella parte tecnica) chiudendo lo stesso in terza posizione

069. 29/04/09. Il Tremestieri già salvo non regalerà nulla
La Messaggerie Orizzonte Tremestieri centra la salvezza matematica!
Le etnee guardano con serenità al prossimo appuntamento stagionale contro il Cefalu'
La Messaggerie Orizzonte Tremestieri festeggia la salvezza matematica espugnando il campo della Pallavolo Aragona (Ag) per 3-0 e portandosi a quota 40 punti nella classifica generale, ben lontano dalla zona retrocessione.
Il fanalino di coda agrigentino lotta con tenacia per quanto è alla sua portata, ma le ragazze di Luana Rizzo chiudono la pratica in tre set in un incontro senza storia.
Inoltre, approfittando della sconfitta del Reggio Calabria, le etnee conquistano un gradino risalendo la classifica e portandosi alla nona posizione.
L’ultima occasione della stagione per ammirare le atlete bianco-azzurre in azione tra le mura della palestra De Amicis di Tremestieri Etneo, sarà sabato prossimo quando la Messaggerie Orizzonte giocherà la penultima giornata di campionato davanti al pubblico amico con tanta voglia di chiudere in bellezza la stagione.
Avversario di turno la Costaverde Cefalu’ ancora in cerca di punti per riuscire a mantenere la categoria. Ricordiamo che, in occasione del girone di andata, le etnee erano riuscite a costringere alla resa le palermitane, nel loro gelido campo, lottando fino al tie break. La prossima partita, quindi, servirà come opportunità per migliorare il risultato ottenuto in quell’occasione davanti al pubblico di casa.
Il tabellino della partita:
Aragona: Di Giacomo 4, Pirri, Rajsky, Mandracchia 2, Cipolla 1, Butera 3. All. Sciortino.
Messaggerie: Rizzo n.e., Mosca 10, Rapisarda 15, Romano 4, Agosta 5, Lupica 9, Barone 2, Scalisi 5, Caniglia 2, La Monaca n.e., Frazzetto n.e., Battiato libero, Vittorio libero. All. Rizzo.
Note: ace 13, batt. errate 6.
Set: 5-25, 6-25, 10-25.
Arbitri: Condorelli e Salerno.
Ufficio Stampa Orizzonte Volley Tremestieri

068. 29/04/09. Per il Cutro una vittoria di carattere
Dal sito della Pall. Cutro:
CEFALU’- Prendete una squadra reduce da una clamorosa vittoria sul campo della vicecapolista e alla caccia dei punti decisivi per la sua salvezza; mettetele davanti un sestetto motivato solo dalla voglia di far bene che in teoria scende in campo per l’onore. Vince la prima? Macchè! I tre punti in palio vanno alla maggior tecnica e al sangue freddo di chi freme di sport e alla fine si dimostra più forte.
La Pallavolo Cutro ha recitato a Cefalù la parte della guastafeste, mettendo nei guai le siciliane. Nessuna cattiveria, per carità: ma che vinca il migliore è la regola prima del mondo sportivo.
La Won ha sciolto i suoi ultimi dubbi affiancando alla Campanella la Magherini, tornata in forma dopo una fase centrale della stagione difficile. Mister Ciappa ha scelto la Battaglia in cabina di regia e di banda ha schierato la Greco in luogo della Pipitone.
La partita è entrata subito nel vivo. Le squadre si scambiavano colpi micidiali provando la fuga. Cefalù era insidiosa al servizio ma il Cutro non era da meno: e quando la ricezione era pulita gli attacchi in primo tempo delle centrali erano perentori. Nella fase centrale del set Cafalù strappava un break che appariva decisivo ma il carattere delle biancazzurre veniva fuori in tutto il suo splendore: 22 pari. Le padrone di casa godevano di due set point e sembrava fatta, ma era straordinario l’ardore con cui le cutresi rimontavano e piazzavano i due colpi finali
Lo svantaggio non stordiva le siciliane che riprendevano la gara con rinnovato orgoglio. Il Cutro subiva e aspettava che passasse la prevedibile bufera.
Da questo momento la gara viveva i suoi momenti più intensi. Il terzo set era una battaglia punto a punto, con equilibrio sovrano fino al 17 pari. Cutro piazzava un break che la portava a + 3 ma Cefalù reagiva, ed era 21 pari. A questo punto veniva fuori l’impennata della squadra di razza: le biancazzurre piazzavano un formidabile parziale di 4-0 che lasciava sul posto le avversarie.
Ciappa cambiava regia alla squadra e inseriva la Trentacoste. Sulle prime Cefalù spadroneggiava e su portava sull’11-3. Le siciliane non avevano fatto i conti con le avversarie sornione che d’incanto cambiavano registro e rimontavano implacabilmente. Nel Cutro entrava pure la Draganova che alzava il muro della squadra e rendeva difficile la vita agli attacchi siciliani. A quota 21 la parità era cosa fatta e l’ansia si impadroniva delle padrone di casa. Il rush finale era al cardiopalmo: Cutro piazzava i colpi  finali e vincenti con l’autorità delle grandi, prendendosi tre punti che valgono il settimo sigillo esterno e qualche piccolo rimpianto in più…
Marco Ciconte  

067. 28/04/09. Rimangono solo 2 giornate. Rompicapo salvezza
A due giornate dalla fine non è davvero facile capire come andrà a finire. Su 5 squadre in lotta non ci sentiamo di escludere nessuna. Forse l'unica squadra che ha un compito quasi impossibile è il Lamezia ma solo perchè ha meno punti delle altre, pertanto mi sembra oltremodo improbabile che le quattro davanti si blocchino tutte insieme. Tra esse c'è il Barcellona che ha 3 punti assicurati con la partita con l'Aragona quindi è come se ne avesse già 34. Le altre tre (Pall. Sicilia, Kefa e Spezzano) giocano tutte fuori casa. Per tutte e tre si tratta di impegni difficili. Poi nell'ultima giornata giocheranno tutte in casa. Chi fa 6 punti si salva, Ma ci sarà una, che vincerà le 2 partite? Noi speriamo nella sportività e nella lealtà sia del Grande Migliore che del Cutro, due squadre che in casa hanno tutta la forza di imporsi su queste avversarie. Ma anche l'Orizzonte Tremestieri, l'avversaria della Kefa è sicuramente una brutta gatta da pelare. Bisogna ricordare che in caso di parità con la Pall. Sicilia, si salvano le catanesi. Quindi per evitare questa possibilità la Kefa ha bisogno di conquistare almeno un punto nella prossima partita a Tremestieri. Questo si potrà ottenere se in campo scenderà la squadra vista a Priolo. Potrebbe davvero accadere. E' quello che ci auguriamo!!

Squadre

PALL. SICILIA

KEFA

SPEZZANO

BARCELLONA

LAMEZIA

Punti

33

33

32

31

30

02/05/09

GRANDE MIGLIORE

TREMESTIERI

CUTRO

ARAGONA

CLAN CT

09/05/09

LAMEZIA

BARCELLONA

TREMESTIERI

KEFA

PALL. SICILIA

066. 27/04/09. Passo falso casalingo della Costaverde Cefalù (Comunicato Kefa)
Quando adesso mancano solo due giornate al termine del campionato la Costaverde Cefalù cede in casa al Cutro vanificando così il bel risultato acquisito la scorsa settimana sul campo del Priolo e dilapidando il relativo vantaggio sulla zona "rossa" della classifica. La formazione cefaludese, che deve fare a meno ancora dell´infortunata Pipitone, viene schierata in campo da coach Ciappa con questo sestetto: palleggiatrice Battaglia, centrali Balsamo e Tatarishvili, ali Greco e Meneghin, opposto Sangiorgi, libero Macchiarella. Il primo set si apre nel segno dell´equilibrio sino a quando il Cutro, approfittando di due errori delle cefaludesi piazza il primo break (9-12). Punte nell´orgoglio le normanne rispondono a tono piazzando a loro volta un contro break di 9-2 e portandosi sul 18-14. A questo punto sembra che il parziale possa volgere a favore delle cefaludei, ma le calabresi non mollano e punto su punto rosicchiano lo svantaggio sino a raggiungere la parità sul 22-22. Un muro della Battaglia ed un errore della Magherini portano il Cefalù sul 24-22 ma la formazione cefaludese spreca i due set ball e consegna il set alla formazione calabrese (24-26). Tornata in campo dopo la strigliata di coach Ciappa nell´intervallo la Coastaverde Cefalu non commette l´errore di lasciare spazio al Cutro e subito grazie ad un servizio efficace, si porta sul 13-4. La formazione calabra cerca di reagire ma il set è fermamente nelle mani delle cefaludesi che mantengono il vantaggio e si aggiudicano il set 25-19 riaprendo la partita. Il terzo parziale ha un inizio che ricalca quello del primo, infatti l´equilibrio regna sino a quando la formazione guidata dalla Won non piazza un break che dal 17-17 la porta sul 20-17. Le normanne non ci stanno e con grande orgoglio riagganciano il Cutro sul 21-21.  A questo punto però qualcosa si blocca e le ospiti, piazzando un terribile 4-0, si aggiudicano il set (21-25). Nel quarto parziale le ragazze cefaludesi entrano in campo decise a riaprire ancora una volta la partita ed infatti in apertura piazzano un parziale di 11-3. Ma la formazione calabra è un diesel, non si smonta per nulla e facendo il suo gioco poco appariscente ma molto efficace e complici anche i troppi errori delle locali, risale la china poco a poco sino ad agganciare le cefaludesi sul 21-21.  Ancora una volta il finale di set non ride alla formazione di casa che cede set (23-25) e partita sprecando una grande occasione per cercare di conservare qual vantaggio faticosamente conquistato nelle giornate precedenti. Adesso ci sono le ultime due giornate, Tremestieri Etneo e Barcellona, due giornate da giocare al 100% per ottenere quel risultato tanto inseguito in questa stagione.  
COSTAVERDE CEFALU': Battaglia 3, Pipitone n.e., Castellana n.e., Trentecoste, Balsamo 12, Sangiorgi 18, Curione, Meneghin 18, Greco 10, Genova n.e., Tatarishivili 14, Macchiarella 1 (L).
CUTRO: Bareti 13, Casentino 11, Campanella 6, Draganova 1, Magherini 9, Priulla n.e., Valente 16, Won 1, Vasapollo (L)
Note: Costaverde Cefalù: Muri 11; Ace 7; Bs 8
Effegi Priolo: Muri 5; Ace 4, Bs 0.
Ufficio stampa - A.S.d. Kefa Volley Cefalù
GUARDA LE FOTO   -   IL VIDEO DELLA PARTITA 

065. 27/04/09. La Costanzo Siracusa promossa matematicamente in B1
Su Facebook, nel gruppo della Costanzo Siracusa, il più cliccato, dopo poche ore, è il video che filma il punto della promozione in B1 siglato nel giorno della Liberazione dalla siracusana Laura Amore. Passione e adrenalina in dieci secondi per un sogno che si materializza dopo quattro set intensi ed emozionanti contro un Lamezia che si è giocato la partita sino alla fine..
Con tre giornate d’anticipo, quindi, la società aretusea conquista il salto di categoria tanto programmato e sperato dal presidente Imbrò. Successo meritato, frutto di un campionato condotto da protagonista e confezionato dalla dirigenza che ha programmato attentamente in sede di campagna acquisti. Il cammino è stato travolgente. In 28 giornate la Costanzo ha realizzato 72 punti, vincendo 13 gare (3-0), 8 (3-1), 4 (3-2) e perdendo 3 gare (due sconfitte con Palermo e una con Ribera).
“Il successo non è mai stato in discussione – afferma il tecnico di Modica – perché frutto non solo di una squadra ben costruita ma anche del lavoro con un gruppo di ragazze straordinarie che si sono votate alla causa della Costanzo. Questa promozione per molte rappresenta il primo grande risultato che è stato raggiunto in un campionato come la B2 che non è difficile di per se, ma insidioso per molteplici fattori, in particolare logistici, ambientali e tecnici”.
Le lacrime di Corrado Scavino che dedica la vittoria alla madre e Ivana Livia, vice presidente della Pvt Modica scomparsa prematuramente nei giorni scorsi, sono il manifesto forse più toccante di un PalaAkradina in festa e immerso nei colori gialloblù.
“Il mio pensiero va a loro. Quando ho vinto a Modica la B2 era morta mia madre da tre giorni e non avevo esultato. In questi giorni è scomparsa Ivana, una persona straordinaria che amava la pallavolo come pochi. La mia dedica è solo una naturale conseguenza”.
Noemi Spena, la regista della Costanzo, è il volto della felicità: “Non è stato mai messo in dubbio il nostro risultato. Abbiamo accusato un passaggio a vuoto forse per la troppa tensione perché il traguardo era sempre più vicino. Chiudiamo il discorso con nove punti di vantaggio sul Priolo che si è dimostrato una rivale agguerrita”.
Il capitano è Nadia Floridia, siracusana doc, conquista quella promozione che inseguiva da tempo: “Vincere a casa ha un sapore speciale. La mia gioia è immensa perché abbiamo lavorato duramente per raggiungere questo importante risultato per la città. Cercavo da anni questo traguardo e l’emozione che provo in questo momento è tripla e indescrivibile”.
Danilo Biancolilla, direttore sportivo della Costanzo Siracusa, è soddisfatto per il risultato raggiunto: “L’ultima partita è stata una sofferenza. Finalmente ce l’abbiamo fatta. Ora non ci resta che festeggiare provando a chiudere il campionato nel migliore dei modi. Il futuro? Con il presidente Imbrò ci siamo ripromessi di seguire un progetto a tappe, la prima delle quali è stata affrontata con successo. Ora progetteremo la seconda fase. Non sarà facile. Servirà la nostra passione e attenzione per presentarci in B1 con una struttura forte e valida. Vorrei ricordare a livello dirigenziale Santo Pizzo, vice presidente e anima storica della Costanzo, che è stato determinante e presente in molte situazioni nel corso della stagione così lunga. E Gianni Annaro dirigente prezioso dal punto di vista operativo e pratico”.
La squadra è stata un mix di esperienza e gioventù. Spena in regia ha dato l’estro e la velocità di gioco che si è rivelata l’arma in più. Composto e Madonia si sono confermate due centrali di serie superiore: nelle partite più importanti si sono rivelate “gigantesche”. Floridia e Amore, oltre all’esperienza, hanno messo in campo la siracusanità perché la vittoria con la squadra della tua città ha sempre un valore speciale e unico. Ruta è il libero dal grande cuore in campo. Daniela Giallongo: la schiacciatrice operaia che lavora in silenzio ed è il collante dei fondamentali in seconda linea. Roberta Licata, la veterana del gruppo che dà stabilità dentro e fuori dal campo. Imprescia è la grande promessa della pallavolo siciliana che sta per concretizzarsi. Gambuzza, Gentile e Franzò rappresentano il prossimo futuro della società.
STAFF Dirigenti: Presidente Raimondo Imbrò; Vice presidente: Santo Pizzo. Direttore sportivo: Danilo Biancolilla. Dirigente: Giovanni Annaro
STAFF Tecnico: Corrado Scavino (primo allenatore), Lavinia Raspanti (vice allenatore), Paolo Modica (preparatore). STAFF Medico: Matteo Fucile
Atlete (p palleggiatrice; s schiacciatrice, c centrale; u universale, o opposto): Noemi Spena P, Stefania Madonia C, Giulia Gentile P, Ambra Composto C, Daniela Giallongo S, Francesca Imprescia O, Laura Amore O, Federica Franzò U, Alessandra Ruta L, Valentina Gambuzza C, Nadia Floridia S, Roberta Licata S.  - Ufficio Stampa A.D. Pol. G.A. Costanzo Siracusa

064. 25/04/09. La Kefa scivola in casa col Cutro. Tutto si complica
Il Cutro (nella foto) fa bottino pieno sul campo di Cefalù, un risultato che complica adesso la vita della Kefa Cefalù per raggiungere la salvezza. E' venuta fuori una partita molto strana perchè in ogni set si aveva l'ipressione che la kefa era ad un passo dalla vittoria ed invece di colpo arrivava una mazzata.
Nel primo set dopo un certo equilibrio fino al 13-13, la Kefa ha un guizzo e prende alcuni punti di vantaggio 18-14, 20-17, poi il Cutro riesce ad agguantare le padrone di casa sul 20-20. Ancora pari 22-22, vantaggio Cutro 22-23 e gran ritorno delle nostre con 2 punti consecutivi 24-23. Si assapora il gusto della vittoria, ma arrivano tre errori consecutivi di cui due ricezioni facili ed il Cutro passa 24-26.
Nel secondo set la Kefa gioca bene senza distrazioni. Si vede una buona Natalia Tatarishivili che mette a segno diversi punti ed il set scivola liscio dall'inizio alla fine. Parziali 9-3, 13-4, 16-10, 21-15, 25-19. Insomma un set tranquillo che fa crescere un certo ottimismo, le nostre sembrano in giornata.
Il terzo set è abbastanza equilibrato. La Kefa non riesce a staccare il Cutro. La Whon ha messo ordine nella sua squadra. Si va prima sull'8-8, poi 13-13, 17-16 per la Kefa, 17-20 per Cutro. Ciappa sostituisce la Battaglia con Trentacoste. Si va sul 21-21. Poi un black out generale della Kefa che subisce quattro punti consecutivi e perde 21-25. (1-2 per il Cutro)
Il quarto set vede la Kefa partire con uno sprint bene augurante e si porta subito sul  7-0. Il Cutro chiama time out per riordinare le idee, ma la Kefa insiste in avanti. 11-3, 12-7, 13-10. Il vantaggio si assottiglia ed il Cutro si avvicina a piccoli passi. Ma c'è ancora un buon momento della Kefa che si porta sul 18-13. Con 5 punti di vantaggio tutti pensano che si arriverà al tie break. Ma il Cutro è venuto a Cefalù per dimostrare il suo valore. Si va sul 18-16, 20-18, e poi 21-21. Il Cutro completa il riaggancio ma il Cefalù vuole vincere e fa 2 punti consecutivi 23-21. Sembra fatta. Ma alla Kefa sul più bello finisce la benzina. Il Cutro ne approfitta, di nuovo quattro puni consecutivi e finisce 23-25 per il Cutro che si aggiudica la partita con un 3-1 davvero inatteso.
Cosa dire di questa partita? Non è facile trovare la chiave di lettura. Diciamo che il Cutro ha 47 punti e la Kefa ne ha 33. In campo si è vista la differenza di concentrazione e di volontà di vincere. Complimenti al Cutro ed alla sig.ra Whon, davvero una delle migliori giocatrici di questo torneo, ottima la Bareti e bene anche la ex Magherini, oggi in gran vena. La Kefa ora deve stringere i denti perchè è tornata nella zona rossa e mancano solo 2 partite.
Kefa Cefalù-Pall. Cutro 1-3 (24-26, 25-19, 21-25, 23-25)
Kefa:
Battaglia 2, Trentecoste 1, Balsamo 11, Sangiorgi 15, Meneghin 22, Greco 8, Tatarishivili 14, Macchiarella (L), Curione, Genova ne, Pipitone ne, Casrellana ne. All. Renato Ciappa
Cutro: Bareti 17 (K),
Won 3, Valente 13, Draganova 2, Priulla, Magherini 6, Cosentino 6, Campanella 6, Vasapollo (L) All. Won
Arbitri: Rapisarda e Spinella
GUARDA LE FOTO   -   IL VIDEO DELLA PARTITA
RISULTATI e CLASSIFICA

063. 25/04/09. Il Barcellona perde col Messina che aggancia i playoff
Si sono giocati ieri 2 anticipi. Il Barcellona esce sconfitta dal parquet del Messina per 3-1 mentre il Clan Catania batte il Grande Migliore Palermo al tie break. Il Messina dopo aver perso il primo set è salito in cattedra nel secondo vincendolo con grande facilità,  negli altri due ha superato la grande resistenza del Barcellona. A Catania le padrone di casa hanno iniziato con grande ardore vincendo subito 2 set. Bella la reazione del Grande Migliore che riesce a riportarsi in parità di set ed a lottare al tie break ma subendo il ritorno del Clan Catania. Per effetto di questi risultati il Messina aggancia il Clan Catania al terzo posto a quota 56 punti. La lotta per entrare nei playoff sarà durissima e si risolverà all'ultimo set. La sconfitta del Barcellona torna utile alla Kefa Cefalù che oggi ha la possibilità di distanziare ancora di più le messinesi RISULTATI e CLASSIFICA

 062. 24/04/09. Attenti al Cutro che punta a migliorare la classifica
(dal sito della Pall. Cutro)  E’ arrivata la vigilia del terz’ultimo impegno stagionale per la Pallavolo Cutro. Con il campionato ormai agli sgoccioli le biancazzurre pensano a chiudere in bellezza una stagione condotta a corrente alternata che forse lascerà qualche piccolo rimpianto per qualche occasione sprecata di troppo, soprattutto nelle apparizioni casalinghe. Ma, tutto sommato, considerato l’alto livello del torneo, le biancazzurre non hanno mai sfigurato ottenendo il massimo rispetto da tutte le avversarie: dopo la secca sconfitta della capolista a Palermo la Pallavolo Cutro è rimasta l’unica squadra a non aver mai perso per 3-0 e fino ad ora solo con il Priolo le cutresi non sono riuscite strappare punti nel doppio confronto.
La ventisettesima giornata ha registrato l’incredibile debacle contemporanea delle prime quattro, a tutto vantaggio del Ribera che si è rimesso in corsa per i play-off. Nel frattempo, la vittoria clamorosa di quasi tutte le squadre che lottano per la salvezza ha messo nei guai la Pallavolo Sicilia, sconfitta proprio a Ribera, regalando un po’ di respiro alla Costaverde Cefalù, che sarà il prossimo avversario del Cutro.
Le siciliane sono ora a + 2 dalla zona rossa e cercano domani i punti utili per la loro salvezza. La lotta per non retrocedere si restringe ormai al drappello delle cinque squadre che mirano all’unico posto utile per rimanere in B e dopo lo scossone di sabato scorso è diventato altamente rischioso fare pronostici. Anche il Cutro domani rischia molto: di fronte si ritroverà una squadra agguerritissima e rimotivata dai tre punti insperati colti sul campo del Priolo. Per le biancazzurre si tratterà di affrontare la gara con calma e concentrazione, mirando ad affondare i colpi proprio dove le ragazze di Ciappa sono più deboli.
La settimana al Sangue di Gatta è stata vissuta con relativa tranquillità. La Won ha ormai a disposizione un organico di sicuro affidamento dal quale ottenere ancora buoni risultati. La coreana schiererà il sestetto delle ultime giornate con l’unico ballottaggio tra la Magherini e la Priulla per far coppia con la Campanella.
Ciappa deciderà solo stasera chi schierare in cabina di regia tra la Battaglia e la Trentacoste, con qualche chance in più per la prima. La coppia centrale dovrebbe essere Balsamo-Tatarishvili, l’opposta Sangiorgi, le ali Meneghin e Pipitone, con la Curione e la Greco pronte a subentrare.
Il Cutro dovrà stare molto attento al servizio delle siciliane e, da parte sua, forzare le battute per mettere in difficoltà una ricezione che spesso ha subito black-out nel corso della stagione.
I tre punti in palio sono sicuramente decisivi per Cefalù, ma il Cutro non appare intenzionato a giocare una partita di fine stagione: le biancazzurre vorrebbero tornare vittoriose dall’ultima trasferta siciliana dell’anno portando a sette il numero di successi esterni per prepararsi con il morale più adeguato al doppio derby di fine stagione con Spezzano, ultima gara casalinga, e Sozzi Reggio Calabria.
Insomma, sarà una trasferta dura per le cutresi, che tante volte quest’anno hanno saputo reagire a momenti difficili e possono ancora puntare a migliorare la loro posizione in classifica. (Marco Ciconte)

061. 21/04/09. La Mail Express fa harakiri a Barcellona
Quartultima giornata di campionato dalle innumerevoli sorprese e che di fatto ha riaperto i giochi sia in chiave promozione che in chiave salvezza. In chiave promozione si stanno sicuramente rosicchiando le mani l’Effegì Priolo, uscita sconfitta in casa dalla Costaverde Cefalù, in lotta per la salvezza. Con una vittoria netta l’Effegì, vista la sconfitta della Costanzo Siracusa a Palermo, si sarebbe portata a tre punti dalla vetta, tenuta appunto dal Siracusa, e considerando che proprio nell’ultima giornata di campionato è previsto lo scontro diretto fra le due squadre siracusane si sarebbe potuto riaprire il discorso della promozione diretta in B1. Questa sconfitta ha però, probabilmente, tagliato definitivamente le speranze delle priolesi. In chiave play off si sta rosicchiando le mani il Messina, uscito sconfitto dal Tremestieri, dopo che conduceva 2-0. Vista la sconfitta della Mail a Barcellona, in caso di vittoria le messinesi avrebbero scavalcato le etnee in classifica guadagnandosi la terza posizione utile per l’accesso appunto ai play off. Con questa situazione riemerge a galla il Ribera che, vincendo in casa con la Pallavolo Sicilia, ha raggiunto quota 50 punti in classifica a tre lunghezze dal Messina (scontro diretto alla penultima di campionato) e a quattro dalla Mail. Il finale di campionato, almeno per la terza posizione si preannuncia incandescente.
Altrettanto incandescente si preannunzia il finale per la retrocessione con 5 squadre in lotta per non occupare i quattro posti ancora mancanti visto che l’Aragona, con l’ultima posizione a 0 punti è già in Serie C. Cinque squadre circoscritte in quattro punti con la Costaverde Cefalù che col “miracolo” a Priolo ha fatto un bel balzo avanti e risulta avvantaggiata rispetto alle altre.
Tornando alla gara della Mail a Barcellona, la squadra di Maccarone non è stata mai in partita, almeno nei primi due set. Nel terzo set ha reagito e si è portata sul 21-19, a proprio vantaggio, non riuscendo però più a mettere una palla a terra. Cosa che invece è riuscita al Barcellona che con piglio è riuscita a superare le etnee e chiudere il set 25-23 e la gara 3-0. Le motivazioni della sconfitta delle etnee: probabilmente il super lavoro a cui sono state costrette le “giovani”, impegnate nelle due ultime settimane nelle finali provinciali Under 18 con due scontri davvero dispendiosi contro il fortissimo Caltagirone. Il compito dell’allenatore Maccarone in queste tre settimane sarà davvero arduo in quanto dovrà far recuperare energie e motivazioni alle proprie atlete per il raggiungimento dei due obiettivi: Finali regionali il 6 e il 7 maggio al PalaClan e l’accesso ai play off con gli incontri con il Palermo (che appunto ha battuto il Siracusa) il 24 aprile alle ore 20,00 al PalaClan, con il Lamezia in terra calabra il 2 maggio e con l’Erice nell’ultima gara di regular season il 9 maggio al PalaClan.
Imprese ardue ma non impossibili.  Ufficio Stampa Mail Express Clan dei Ragazzi

060. 21/04/09. Il prossimo avversario dela Kefa sarà il Cutro
L’obiettivo delle biancazzurre del Cutro è chiudere in bellezza una stagione che, per quanto contraddistinta da un rendimento a regimi non del tutto regolari, è da ritenersi positiva: rispetto alla scorsa stagione la Pallavolo Cutro ha ottenuto 4 punti in più in 26 gare disputate, è la squadra che ha realizzato più punti tra tutte le partecipanti (ben 2403 in totale, + 368 rispetto alla scorsa stagione) e non ha mai perso per 3-0. Numeri che sembrano stonare con il settimo posto attualmente occupato, ma che si spiegano proprio con alcuni improvvisi “vuoti” di potenza registrati nel corso delle gare che molto spesso sono risultati decisivi.
L'ULTIMA PARTITA DEL CUTRO  (Nella foto: l'allenatrice-giocatrice Won)
PALL. CUTRO- PALL. ARAGONA 3-0  (25/7; 25/5; 25/11)
CUTRO: Won, Valente, Draganova, Priulla, Magherini, Cosentino, Campanella, Olivo, Curcio, Vasapollo (L) All. Won
ARAGONA: Di Giacomo, Baugea, Collura, Raischi, Mirasola, Mandrocchia, Cipolla, Moncada, Pirri (L). All: Sciortino
Arbitri: Sgrò e Rizzica di Reggio Calabria
CUTRO – Cronaca di una vittoria annunciata: nella partita più facile dell’anno la Pallavolo Cutro non si lascia scappare l’occasione per tornare alla vittoria piena con le derelitte ragazze della Pallavolo Aragona, già retrocessa con l’iscrizione ad un torneo cui non avrebbe dovuto partecipare per manifesta inconsistenza tecnica. Contro ragazze animate da impegno ammirevole ma niente più le biancazzurre hanno passeggiato senza forzare i colpi per consegnare alla storia quella che appariva come una delle gare più inutili della loro lunga avventura cadetta.
A rendere però indimenticabile la partita ha prontamente e giustamente pensato la Won che già nel primo set, tra la sorpresa generale, ha chiesto il cambio e si è avviata sorridente verso la panchina per incrociare sul bordo del campo l’incredula Ludovica Olivo, che a tredici anni ha fatto il suo clamoroso esordio in serie B.  Ludovica era radiosa come il sole mattutino di una calda giornata estiva: i suoi riccioli ribelli erano il futuro che arrivava veloce e rapidamente, quanto inevitabilmente, rubavano la scena.
Pochi scambi ancora ed era il turno di Maria Curcio, coetanea di Ludovica, e la scena si ripeteva: scrosciavano gli applausi per queste due ragazzine che sembra abbiano il volley nel sangue e hanno fatto faville nelle selezioni under 16 e under 14 e sabato hanno incarnato il senso del lavoro e del tempo che scorre sul parquet cutrese.
La partita filava via liscia e diventava una passerella per tutte le atlete ma fortissimo si avvertiva il calore della squadra e del pubblico verso le due ragazzine, costantemente incitate, incoraggiate, spinte verso i riflettori più luminosi.
Ed è facile immaginare il boato degli spalti quando capitava proprio alla Olivo di mettere a segno un ace che veniva accolto come il punto decisivo realizzato nella finale di un mondiale.
A Rossella Dragone, ora punta di diamante dell’Abacoteam di Roma, l’evento era capitato a 15 anni sul campo della Sozzi RC. Raccontò la Dragone che si rese conto di quanto successo solo quando si ritrovò addosso tutta la squadra in festa. Non è stata molto diversa la scena sabato sera: la Olivo si è ritrovata letteralmente sotterrata dalle compagne esultanti.
Ci provava anche la Curcio, già bravissima nei movimenti sul campo, ma la partita finiva troppo presto: in soli 42 minuti la pratica Aragona era archiviata, ma per le due giovani biancazzurre resterà comunque una gara memorabile. Già si racconta che per ogniminuto in campo Ludovica e Maria ne abbiano sofferto due di insonnia da eccesso di emozione...  (
Marco Ciconte)  

059. 20/04/09. Colpaccio della Costaverde Cefalù che vince a Priolo.
Tre punti che pesano e che alla vista dei risultati dell´ultima giornata, ove le ultime 4 quattro della classifica hanno tutte vinto, assumono un valore specifico notevolissimo. La Costaverde Cefalù si era presentata a Priolo, alla ricerca di punti preziosi in chiave salvezza, a ranghi ridotti visto che all´appello mancavano Pipitone ferma per una distorsione alla caviglia, Genova restata a casa per l´influenza, e Castellana assente per motivi familiari, se a tutto questo si mette anche in conto le non perfette condizioni della Meneghin, della Balsamo, della Macchiarella e della Sangiorgi si può immaginare di che portata sia stata l´impresa. Coach Ciappa per la partita si affidava a Battaglia in cabina di regia, ali Greco e Meneghin, opposto Sangiorgi, centrali Tatarishvili e Balsamo con Macchiarella libero.
Il primo set comincia con le ragazze cefaludesi, che per nulla intimorite, mettono sin dalle prime battute le priolesi sotto pressione, grazie ad un insidioso servizio. Le locali, così, non riescono così ad imporre il proprio gioco. Con in battuta la Greco le normanne piazzano un break di 8 punti (11-19). Coach Sciacca tenta di invertire le sorti del set cambiando la diagonale palleggiatore - opposto e cosi facendo si porta sino a meno 4 (18-22). Ciappa allora sostituisce Battaglia con Trentacoste e sfruttando tre contrattacchi vincenti porta a casa il parziale (19-25). Nel secondo set coach Ciappa conferma il sestetto precedente ma qualcosa si inceppa, un fulmineo black out attanaglia le atlete normanne che non riescono a ricevere nemmeno i palloni più semplici permettendo alle priolesi di imporsi facilmente per 25-7. Nel terzo set ecco che ritorna la luce in casa Kefa. Le ragazze normanne rientrano in campo determinate e riproponendo lo stesso gioco ammirato nel corso del primo parziale. Il muro funziona bene, levando sicurezza alle attaccanti locali, la ricezione è ben registrata con Meneghin e Macchiarella, la battuta ritorna precisa e potente mettendo in ambasce la ricezione di casa. l´Effegi si ritrova nuovamente alle corde ed alla mercè degli attacchi della Sangiorgi e della Greco che conducono la loro squadra alla vittoria del set (25-16). Il quarto parziale è un alternarsi di break e contro break, nessuna delle due squadre vuole mollare la presa, e si assiste ad uno spettacolo di alto livello. Si arriva così sul punteggio di 22-20 per il Priolo, ma qui le ragazze cefaludesi mettono in campo tutta la loro voglia e con un break di 5-1 si aggiudicano il set festeggiando in mezzo la campo l´avvenuta conquista di tre punti sudati e meritati, mentre il pubblico priolese, sportivissimo, applaude le stesse per il bello spettacolo a cui ha assistito. Prossimo appuntamento per la Costaverde Cefalù adesso è la delicata partita casalinga con il
Cutro, anticipata a sabato 25 aprile alle ore 18:00 a causa dei play off di pallacanestro. (Nella foto: Sangiorgi e Meneghin)
COSTAVERDE CEFALU': Battaglia 1, Trentecoste 3, Balsamo 10, Sangiorgi 16, Meneghin 8, Greco 10, Tatarishivili 8, Macchiarella (L), Curione.
EFFEGI SICILIA PRIOLO: Chiavaro 9, Le Rose 3, Caristi 13, La Torre 12, Malerba 17, Bafumo 5, Trovato 3, Gentile, Anello (L), Tringali (L2) ne, Padua ne, Pandolfo ne, Aquilino ne.
Note:Costaverde Cefalù: Muri 9; Ace 8; Bs 5. Effegi Priolo: Muri 11; Ace 6; Bs 7. Ufficio stampa - A.S.d. Kefa Volley Cefalù

058. 20/04/09. La Kefa Costaverde applaudita dal pubblico di Priolo
Priolo - Nonostante le raccomandazioni prepartita di Mr. Sciacca, consapevole che il Costaverde Cefalù sarebbe venuto a Priolo alla ricerca di punti preziosi in chiave salvezza, le ragazze dell'Effegi Sicilia Priolo, sono da subito apparse poco determinate e poco concentrate, in una conclusione di campionato che le ha viste uniche antagoniste della Costanzo Siracusa, anch'essa fermata in casa del Grande Migliore Palermo.
Battuta d'arresto quindi in casa Priolo, che acquista un peso maggiore proprio a causa della sconfitta delle dirette concorrenti alla promozione. Nulla e' perduto e in chiave play off, si continua la corsa verso quell' eventuale bella che la dirigenza vorrebbe provare a giocare in casa, è quindi fondamentale incamerare quanti più punti possibili, allo scopo di concludere la regular season, con almeno un punto di vantaggio sulla seconda del girone G.
Tornando alla gara disputata sabato sera al Polivalente di Priolo, le ragazze del Presidente Maccarrone, si presentano al via con la rosa al completo, senza defezioni, unica variazione al sestetto base, Alessandra Trovato al posto di Margherita Le Rose.
Il primo set comincia con il Costaverde Cefalù, che mette subito alle strette La Torre e compagne, grazie ad un insidioso servizio. Le ragazze priolesi non riescono così ad imporre il proprio gioco, quello che negli ultimi incontri aveva tanto entusiasmato i numerosi intervenuti. La compagine di casa arriva a subire un parziale di 8 punti, senza riuscire in alcun modo a recuperare lo svantaggio, neanche quando il tecnico tenta la carta del doppio cambio tra Bafumo e Le Rose e Gentile con Malerba. Il parziale si conclude con il risultato di 19 a 25.
Nel secondo set la strigliata è doverosa da parte di Mr. Sciacca, così Chiavaro e compagne tornano a giocare con maggiore concentrazione, complice anche la poca incisività al servizio delle Palermitane e così il set si chiude con il risultato schiacciante di 25/7.
Probabilmente proprio questo risultato così netto, illude la compagine priolese, che rientra in campo poco determinata, ne approfittano bene le ragazze del Cefalù, che tornano a giocare il tutto per tutto in battuta, mentre l’Effegi Sicilia Priolo, nuovamente alle corde, non oppone neppure un briciolo di resistenza. Il parziale si conclude con il netto punteggio di 16 a 25.
A nulla servono i ripetuti incoraggiamenti e i numerosi cambi operati da Mr. Sciacca nel quarto set, che dopo averlo condotto in vantaggio, viene consegnato alla squadra ospite, a mani basse e con ripetuti errori in ricezione e in attacco, per 23 a 25.
Le ragazze palermitane escono dal parquet di Priolo tra gli applausi del numeroso pubblico e con i consensi dei dirigenti e dello staff tecnico del Team Volley Priolo. Nessun dramma in casa Effegi, la dirigenza è certa che questa sconfitta servirà da stimolo per il proseguo del campionato, già dalla prossima trasferta a Spezzano.  (Nella foto: Le Rose e Caristi)
Forza Ragazze siamo con Voi!!!   
Ufficio Stampa Team Volley Priolo
EFFEGI SICILIA PRIOLO - COSTAVERDE CEFALU': 1-3 (19/25, 25/7, 16/25, 23/25)
EFFEGI SICILIA PRIOLO
: Chiavaro 11, Lerose 3, Caristi 12, La Torre 11, Malerba 14, Bafumo 7, Trovato 2, Gentile, Anello (L), Tringali (L) ne, Padua ne, Pandolfo ne, Aquilino ne. All. Sciacca.
COSTAVERDE CEFALU': Battaglia 1, Trentecoste 4, Balsamo 7, Sangiorgi 10, Meneghin 8, Greco 10, Tatarishivili 8, Macchiarella ne, Curione ne. All. Ciappa.

057. 20/04/09. Il Barcellona vince ed insidia la Kefa
Nell'unica partita rimasta da giocare domenica il Barcellona ha vinto per 3-0 contro
Mail Express Clan CT (parziali 25/23 25/22 25/17) e si porta in classifica a quota 31 a soli 2 punti dalla Kefa Cefalù. E' stata una giornata incredibile nella quale tutte le squadre di testa hanno perso. Infatti le prime quattro della classifica Siracusa, Priolo, Clan Catania, Messina hanno subito delle sconfitte inattese. E dire che tutte avevano motivi validissimi per impegnarsi e vincere la proprio partita. Il Siracusa poteva festeggiare la promozione anticipata, il Priolo avrebbe potuto cercare un aggancio ancora possibile ma ora diventato quasi impossibile. Il Clan Catania avrebbe potuto staccare il Messina ed essere sicuro del terzo posto, così come una vittoria del Messina avrebbe permesso ai peloritani di raggiungere la terza posizione.
La Kefa ha fatto un vero e proprio miracolo sul campo di Priolo e la salvezza è ora davvero vicina. Tutto dipende dalle due partite casalinghe che si devono vincere per forza. La quota salvezza potrebbe essere a 39 punti. Le partite della salvezza sono nello specchietto. Si salva solo una squadra.

Squadre

KEFA

BARCELLONA

PALL. SICILIA

LAMEZIA

SPEZZANO

Punti

33

31

30

30

29

25/04/09

CUTRO

MESSINA VOLLEY

ELIO SOZZI

SIRACUSA

PRIOLO

02/05/09

TREMESTIERI

ARAGONA

GRANDE MIGLIORE

CLAN CT

CUTRO

09/05/09

BARCELLONA

KEFA

LAMEZIA

PALL. SICILIA

TREMESTIERI

056. 18/04/09. Una Kefa splendida vince a Priolo. Salvezza più vicina
Una Kefa davvero splendida esce vittoriosa alla grande dal parquet di Priolo e fa un grossissimo passo avanti verso la salvezza. Alla vigilia pochissimi avrebbero scommeso sulla vittoria cefaludese sul campo della seconda in classifica  considerando anche che la squadra di Renato Ciappa aveva ancora molte ragazze acciaccate. Tanto per fare dei nomi Pipitone, Meneghin, Macchiarella avevano passato una settimana ferme per i postumi di vari infortuni. Ma quando si gioca con il cuore e quando si sente l'acqua alla gola in zona retrocessione le forze si moltiplicano e possono davvero arrivare tante sorprese. E Ciappa puntava proprio su questo: "A Priolo puntiamo sull'effetto sorpresa perchè forse loro si sentono quasi sicuri del risultato" La Kefa ha iniziato alla grande nel primo set, non è esistita nel secondo, ma poi ha ripreso in mano le redini dell'incontro senza più mollare.
Con questa vittoria la Kefa va fuori dalla zona rossa a quota 33 con 3 punti di vantaggio sulla Pall. Sicilia sconfitta 3-0 a Ribera e sul Lamezia che ha superato la Sicania.  A quota 29 lo Spezzano che ha vinto al tie break a Reggio Calabria. Il Barcellona gioca domenica con il Clan Catania ed in caso di vittoria andrebbe a quota 31. Ora mancano 3 partite e la salvezza per la Kefa è davvero a portata di mano
Di rilievo e di prestigio la vittoria del Grande Migliore Palermo sulla capolista Siracusa.
Priolo-Kefa 1-3 (19/ 25 25/ 7 16/ 25 23/ 25)
RISULTATI E CLASSIFICA

055. 14/04/09. Sabato la Kefa impegnata sul campo del Priolo
Mancano 4 giornate alla fine del campionato. Dopo la vittoria sulla squadra calabrese dell'Elio Sozzi, la formazione cefaludese sabato andrà sul campo del Priolo, seconda in classifica. Si tratta di una partita molto difficile perchè la squadra del Priolo è ancora  impegnata per la rincorsa del primo posto occupato dal Siracusa. La capolista Siracusa ha 69 punti, mentre il Priolo ne ha 63, quindi solo 6 punti di distanza che in caso di un passo falso della prima della classe potrebbe davvero approfittarne. E' molto difficile, ma il Priolo non vuole sicuramente farsi trovare impreparato. La Kefa, anche se il pronostico è contrario, cercherà di portare qualche punticino perchè la salvezza si gioca proprio sul filo del punto. Dopo tanto tempo mister Ciappa potrebbe avere tutte le giocatrici a disposizione, un fatto che non si ripete da parecchio tempo. All'andata a Cefalù il Priolo ha vinto 1-3, vittoria meritata. Si gioca sabato alle ore 18.

054. 06/04/09. Le partite che restano. Solo una si salverà!!

Squadre

PALL. SICILIA

KEFA

BARCELLONA

SPEZZANO

LAMEZIA

Punti

30

30

28

27

27

19/04/09

RIBERA

PRIOLO

CLAN CT

ELIO SOZZI

SICANIA

26/04/09

ELIO SOZZI

CUTRO

MESSINA VOLLEY

PRIOLO

SIRACUSA

02/05/09

GRANDE MIGLIORE

TREMESTIERI

ARAGONA

CUTRO

CLAN CT

09/05/09

LAMEZIA

BARCELLONA

KEFA

TREMESTIERI

PALL. SICILIA

053. 05/04/08. Brillante vittoria della Kefa contro l'Elio Sozzi
La Kefa supera dopo una bella prestazione l'Elio Sozzi di Reggio Calabria e fa un buon passo in avanti verso la salvezza grazie ai risultati delle altre partite. Assenti nella kefa per problemi fisici la Pipitone e Genova, ma rientro molto positivi di Michela Meneghin tra le migliori della squadra. Nell'Elio Sozzi assenza determinante della
Chermikova. Ciappa non rischia nulla, stabilisce la formazione che parte bene e non fa neanche un cambio. Buona la battuta delle cefaludesi, mentre le calabresi difettavano un pò nella ricezione. Sotto rete Meneghin e Sangiorgi mettevano in difficoltà il muro avversario. Nei primi 2 set la Kefa gioca con tranquillità e vince in scioltezza specialmente nel secondo giocato con le avversarie un pò in bambola. Più combattuta l'ultima frazione di gioco con le calabresi sempre in vantaggio fino a quota 19-18. Poi 6 punti consecutivi con la Sangiorgi alla battuta ed un parziale di 7-1 chiudeva la gara a favore della Kefa. A fine gara è tornato il sorriso in casa Kefa con volti distesi e con la certezza che giocando così la salvezza è veramente alla portata di questa squadra.
Kefa-Elio Sozzi 3-0 (25/22, 25/16, 25/20)
Kefa:
Battaglia ne, Castellana ne, Trentacoste 1, Balsamo 4, Sangiorgi 15, Curione ne, Meneghin 15, Greco 5, Tatarishvili, Macchiarella (L), Messina (L2). All. Renato Ciappa.
Elio Sozzi RC: Chermikova ne, Ambrosio V. 11, Ambrosio P. 10, Paleologo, Speranza, Surace 8, Polimeni, Neri 8, Vadalà, Conti (L), Postorino, Ambrogio All. Santacaterina.
Arbitri:
Caniglia e Giordani.
RISULTATI E CLASSIFICA  -  GUARDA LE FOTO   ED   IL VIDEO DELLA GARA

052. 02/04/09. Domenica si gioca Kefa-Elio Sozzi: obiettivo vittoria
Domenica alle ore 18 la Kefa gioca in casa contro l'Elio Sozzi di Reggio Calabria. Si tratta di una partita molto delicata per le ragazze cefaludesi perchè a 5 giornate dalla fine, per raggiungere la salvezza, si devono assolutamente vincere le partite casalinghe e non solo queste. Ma la giovane squadra calabrese non verrà a Cefalù per fare la comparsa, anzi vorà fare bella figura.
La formazione dell’Elio Sozzi Reggio Calabria: Ambrogio cap., Chernikova (russa), Ambrosio Valeria, Speranza, Neri, Paleologo, Postorino, Ambrosio Patrizia (m.1,83), Surace, Vadalà, Conti (L) Polimeri. All. Santacaterina.
All'andata vinse l'Elio Sozzi per 3-0 (
25/ 22, 25/ 19, 25/ 21).
La Kefa dovrebbe finalmente scendere in campo al completo con una Meneghin finalmente guarita e la Sangiorgi pure. Qualche problema fisico per la Pipitone che però ha tanta voglia di giocare. La formazione della
Kefa: Battaglia, Pipitone, Castellana, Trentacoste, Balsamo, Sangiorgi, Curione, Meneghin, Greco, Genova, Tatarishvili, Macchiarella (L). All. Renato Ciappa.
Gli arbitri dell'incontro saranno: Caniglia e Giordani.

051. 30/03/09. La Kefa soffre il mal di trasferta.
Dopo la vittoria casalinga sull'Aragona, il calendario della Kefa prevedeva due trasferte consecutive dalle quali bisognava assolutamente trovare qualche punticino utile per la classifica. Purtroppo sono arrivate 2 sconfitte e quello che è peggio la Kefa non è riuscita a guadagnare neanche un punto. A Trapani contro la Sicania Erice le cefaludesi hanno subito un secco 3-0, a Spezzano dove si giocava un vero scontro diretto, la sconfitta è stata di 3-1. Purtroppo la situazione di classifica della Kefa è peggiorata perchè ora ci sono 2 squadre, Pall. Sicilia e Barcellona, che si trovano sopra in classifica con un punto in più. Non solo, ma Spezzano e Lamezia sono proprio dietro, perchè hanno recuperato il distacco e si sono avvicinate pericolosamente alle altre squadre. Mancano ora 5 partite alla fine del campionato: la Kefa ne deve disputare 3 in casa (Elio Sozzi, Cutro, Barcellona) e 2 fuori (Priolo, Tremestieri). Quanti punti farà la Kefa in questa fase finale del campionato?
 Nel quadro sottostante abbiamo inserito tutte le partite che devono disputare le squadre che lottano per salvarsi. Di queste 5 squadre potrà salvarsi solo una squadra, mentre le altre 4 retrocederanno con l'Aragona. In verde le partite in casa, in rosso le partite fuori casa. Sarà una lotta all'ultimo punto e credo che tutto si deciderà all'ultima giornata.

Squadre

PALL. SICILIA

BARCELLONA

KEFA

SPEZZANO

LAMEZIA

Punti

28

28

27

26

24

05/04/09

SPEZZANO

SIRACUSA

ELIO SOZZI

PALL. SICILIA

TREMESTIERI

19/04/09

RIBERA

CLAN CT

PRIOLO

ELIO SOZZI

SICANIA

26/04/09

ELIO SOZZI

MESSINA VOLLEY

CUTRO

PRIOLO

SIRACUSA

02/05/09

GRANDE MIGLIORE

ARAGONA

TREMESTIERI

CUTRO

CLAN CT

09/05/09

LAMEZIA

KEFA

BARCELLONA

TREMESTIERI

PALL. SICILIA

15/03/09. AVVISO:  Dal 16 al 30 marzo questo sito non sarà aggiornato per assenza dell'operatore

050. 15/03/09. La Kefa vince facile con l'Aragona. Barcellona sconfitto
La Kefa è tornata alla vittoria e conquista tre punti per la classifica. Questo il fatto positivo di un pomeriggio di volley con la partita giocata contro le giovanissime dell'Aragona. Una partita senza storia, poco più di un allenamento perchè l'Aragona è formata da atlete troppo giovani che stanno completando un campionato senza vincere neppure un set. L'allenatore Renato Ciappa ha avuto l'occasione di vedere all'opera tutte le giocatrici disponibili facendo giocare ben 10 atlete, molto spazio anche per Cetty Messina, secondo libero. Non sono scese in campo Michela Meneghin, ancora non perfettamente guarita, e Federica Castellana, rimasta in panchina per tutta la partita. Si è rivista in salute la Sangiorgi e la Balsamo: insomma segnali positivi per il prosieguo del campionato che vede la Kefa impegnata in due trasferte consecutive (Sicania e Spezzano), due partite che potrebbero essere determinanti per la salvezza.
Sorpresa! Il Barcellona ha perso in casa contro il Lamezia 1-3. Con questo risultato la Kefa esce stasera dalla zona rossa superando proprio il Barcellona
Kefa-Aragona 3-0 (25-10, 25-9, 25-11)
 LE FOTO DELLA PARTITA
Kefa:
Battaglia, Pipitone, Castellana ne, Trentacoste, Balsamo, Sangiorgi, Curione, Meneghin ne, Greco, Genova, Tatarishvili, Macchiarella (L), Messina (L2). All. Renato Ciappa.
Aragona: Bugea, Collura, Butera, Rajsky, Pirri (L), Mandracchia, Cipolla. All. Gabriele Sciortino
Arbitri: Bongiovanni di Siracusa e Molino di Messina
RISULTATI E CLASSIFICA 

049. 14/03/09. Poche sorprese nei risultati del sabato
Il Messina aggancia il terzo posto grazie alla sconfitta del Clan Catania a Priolo. La Pall. Sicilia conquista un punto a Cutro e raggiunge la Kefa in classifica. Il Ribera batte al tie break una tenace Grande Migliore. Il Tremestieri vince ancora. Domenica in campo la Kefa contro l'Aragona ed il Barcellona contro Lamezia.
RISULTATI E CLASSIFICA

048. 13/03/09. Di Giorgio: Kefa, troppa sfortuna, ma ci crediamo! 
Domenica la Kefa dovrebbe tornare nuovamente alla vittoria. Arriva al campo di via Aldo Moro l’Aragona, la squadra di giovanissime atlete che ormai partecipa per onor di firma, che è  già matematicamente retrocessa. La Kefa non vince dalla prima giornata di ritorno quando battè in casa la Pall. Sicilia con un netto 3-0. Da allora sono venute 6 sconfitte di fila, di cui 2 casalinghe. Il calendario non è stato certamente favorevole, ma si deve guardare sempre avanti e cioè alle 8 partite che restano: 4 in casa (Aragona, Elio Sozzi, Cutro e Barcellona) e 4 fuori casa (Sicania, Spezzano, Priolo  Tremestieri).
”Una sfortuna come quella di quest’anno, non l’abbiamo mai avuta. – dice il presidente Salvo Di Giorgio (nella foto)– Tanti infortuni e problemi messi insieme: distorsioni, strappi muscolari, fratture, intossicazioni. L’altro giorno al campo su 12 giocatrici, ve ne erano solo 4 abili. Ma in ogni caso noi faremo di tutto per salvarci. Credo che la quota salvezza sia a 39/40 punti. Noi abbiamo 24 punti, ce ne mancano 15. Dobbiamo vincere le 4 partite in casa e dobbiamo fare punti anche fuori casa. Infatti nelle prossime 2 trasferte a Trapani e Spezzano dovremo andarci per fare risultato.”
Il presidente mostra ottimismo, la sua carica lo impone, ma i risultati di questo inizio del girone di ritorno non sono sicuramente confortanti. Adesso inizia un calendario più abbordabile con partite più equilibrate e ci auguriamo che cessi anche la sfortuna. Un po’ di buona sorte non guasta mai.
Ecco le formazioni che scenderanno in campo domenica , ma le giocatrici
  che giocheranno davvero non saranno tutte, quasi sicuramente ci sarà spazio per Federica Castellana (nella foto) che dopo tanta panchina, potrà finalmente farsi vedere all’opera dai tifosi cefaludesi
Costaverde Cefalù: Battaglia, Pipitone, Castellana, Trentacoste, Balsamo, Sangiorgi, Curione, Meneghin, Greco, Genova, Tatarishvili, Macchiarella (L), Messina (L2). All. Renato Ciappa..
Aragona: Di Giacomo, Bugea, Collura, Rajsky, Mirasola, Pirri (L), Mandrocchia, Cipolla, Salamone. All. Lorenzo Cannistraro.
Arbitri: Bongiovanni di Siracusa e Molino di Messina

047. 11/03/09. Il Messina batte Cefalù, nono 3-0 stagionale
Anche Cefalù è caduta sotto i colpi del Messina Volley, vera rivelazione del torneo di Serie B2 femminile di volley che continua a stupire per la semplicità con la quale riesce a mettere in difficoltà compagini date in ascesa e sicuramente poco arrendevoli, con l'ulteriore merito di schierare in campo una formazione composta quasi esclusivamente da giocatrici messinesi.
Nonostante i timori della vigilia che avevano le messinesi perchè ricordavano ancora la sconfitta subita all'andata sul campo di Cefalù, contro la Kefa il Messina Volley ha disputato lapartita perfetta che vale il nono 3-0 stagionale.
Il Cefalù si è presentato in campo in formazione rimaneggiata oltre all’assenza della Meneghin, si è registrata anche la mancanza di Rosalba Greco, resasi indisponibile a poche ore dalla partenza per la trasferta per Messina a causa di un violento attacco febbrile. La mancanza di queste giocatrici ha dato poca sicurezza all’intero reparto offensivo soffrendo molto gli attacchi messinesi. Solo nel terzo set la squadra cefaludese ha tenuto sino al 16-14, poi però ha mollato lasciando campo aperto agli avversari e permettendo loro di piazzare il break decisivo. Il Messina con questa vittoria resta in scia al Clan Catania e spera ancora ad un prossimo aggancio. Per la Kefa la situazione è cambiata poco visto che anche il Barcellona ha perso e la Pall. Sicilia ha vinto regolarmente con l'Aragona.

046. 10/03/09. La Messaggerie Orizzonte Tremestieri manda in blackout la capolista
Le etnee conquistano un punto in casa del Siracusa
Con la consapevolezza di incontrare una squadra certamente di categoria superiore, la Messaggerie Orizzonte Tremestieri, in lotta per non retrocedere, si è recata in casa della superpotenza Costanzo Siracusa con l’obiettivo di disputare al meglio il confronto con la formazione più quotata per il salto di categoria. E così è stato.
La matricola etnea, infatti, ha messo in campo tutte le proprie potenzialità costringendo la prima in classifica all’inseguimento e alla conquista della vittoria solamente al tie break.
Grande prova, quindi, per le ragazze di Luana Rizzo, la quale, dopo un accurato studio dell’avversario, ha portato la squadra a pochi passi dal realizzare un’impresa.
Nei primi due set, praticamente perfetti, la Messaggerie Orizzonte Tremestieri manda in tilt l’attacco avversario mostrando una correlazione muro-difesa decisamente al di fuori della norma. Caniglia e compagne mettono a dura prova la pazienza delle padrone di casa che faticano nella ricostruzione del gioco, continuamente bersagliate in fase di attacco e di difesa.
Il terzo parziale vede la reazione di orgoglio delle aretusee, unitamente ad un calo psico-fisico delle ospiti. Nella quarta frazione di gioco la Messaggerie Orizzonte Tremestieri recupera lo schiaffo del set precedente, scendendo in campo con la stessa determinazione dimostrata ad inizio gara. A questo punto le padrone di casa fanno capo a tutta la loro esperienza guadagnandosi il pareggio. Ultimo parziale appannaggio della capolista che chiude con orgoglio la partita a suo favore.
“Sono soddisfatta a metà del risultato ottenuto – commenta a fine gara il tecnico Rizzo – soddisfatta perché siamo riuscite a strappare un punto alla prima della classe, ma resta un po’ di rammarico perché conducevamo 2 a 0 e, forse inconsapevolmente appagate del punto ottenuto, non siamo riuscite a concludere la gara a nostro favore”.
Prossimo appuntamento stagionale sabato 14 alle h 18.00 in casa della Messaggerie Orizzonte Tremestieri che riceverà la Sicania Volley Erice.
Ufficio Stampa Orizzonte Volley Tremestieri

045. 08/03/09. Messina batte Kefa 3-0. Nulla da fare per le cefaludesi
 Il Messina non concede nulla alla Kefa Cefalù e vinve nettamente per 3-0. La squadra di casa è ancora in lotta per raggiungere i playoff e quindi si è impegnata per vincere la partita. La Kefa ancora in formazione rimaneggiata con la Sangiorgi, che si è fatta male nell'ultimo allenamento.  I parziali (25/ 21 25/ 13 25/ 20) dimostrano che la squadra ha lottato nel primo e nell'ultimo set, mentre nel secondo non ha proprio fatto resistenza.
In classifica tutte le squadre pericolanti si sono mosse come Tremestieri, Lamezia, Spezzano, Pall. Sicilia,; solo il Barcellona ha perso come la Kefa. Quindi una giornata non certamente favorevole per i nostri colori.
RISULTATI e CLASSIFICA

044. 07/03/09. Il Grande Migliore batte il Barcellona
Il Grande Migliore ha battuto nettamente 3-0 il Barcellona ed ha fatto una cortesia alla Kefa che gioca domenica a Messina. Il Tremestieri coglie un punto importante sul campo della capolista Siracusa e si allontana in classifica. Il Ribera soffre ma batte il Cutro al tie break. La pall. Sicilia vince con l'Aragona e si porta ad un solo punto di distanza dalle cefaludesi.
RISULTATI e CLASSIFICA

043. 05/03/09. S.O.S. Sport, S.O.S. Volley. (Comunicato Kefa)

Quello che il Presidente Marsala, in un incontro avuto qualche tempo fa, con il presidente Di Giorgio aveva lanciato come grido d´allarme per le cattive condizioni della copertura del campo Geodetico, ieri sera si è avverato. Uno squarcio, come una profonda ferita, compare oggi sulla copertura del campo di Via A. Moro, che oltre ad ospitare tutte le attività della pallacanestro, ospita gli allenamenti e le partite della squadra di volley femminile di Cefalù che partecipa al campionato nazionale di B2, e che ha potuto raggiungere tale traguardo grazie all´esistenza di tale struttura ed alla collaborazione dei presidenti della pallacanestro, in ultimo in presidente Marsala, che hanno dato ospitalità alla squadra.

Tale evento aggrava le difficili condizioni di allenamento della squadra cefaludese che già la vedono costretta ad allenarsi per ben due volte la settimana presso strutture a Palermo, e la vedono in difficoltà per lo svolgimento delle gare casalinghe che sino ad oggi sono sempre state disputate sotto la spada di Damocle, viste le precarie condizioni del tendone, basti ricordare la gara di Coppa Italia in cui pioveva in campo.

Ciò non di meno, il sodalizio cefaludese, guidato dal Presidente Di Giorgio ed unitamente ai propri dirigenti, esprime tutta la propria solidarietà al presidente Marsala che a causa di questo evento ha dovuto sospendere sia le attività sportive dai più piccoli ai più grandi sia la fruibilità da parte della scuola elementare non potendo garantire gli allenamenti in sicurezza; inoltre la società di volley cefaludese, se dovesse perdurare tale situazione, mette a disposizione del Presidente Marsala i suoi già ridotti spazi alla S. M. per far si che, quantomeno, i più piccoli possano continuare lo svolgimento delle proprie attività.

È spiacevole sottolineare in questo stato di cose, come si parli sempre di carenza di strutture e si debba ricordare, sempre in queste occasioni, che esistono ben due palestre non fruibili da anni che risolverebbero molti dei problemi dello sport cefaludese e permetterebbero una migliore azione sul tessuto sociale giovanile.

L´Asd Kefa, visto lo stato delle cose si augura che tale situazione si risolva nel più breve tempo possibile, nel frattempo ribadendo la sua solidarietà al presidente Marsala è a disposizione per quanto possa essere nelle sue possibilità. Ufficio stampa - A.S.d. Kefa Volley Cefalù

 

042. 03/03/09. La Messaggerie Orizzonte Tremestieri sbaraglia il Palermo
Grande prova tecnica e mentale delle ragazze allenate da Luana Rizzo
Grande prestazione della Messaggerie Orizzonte Tremestieri che sconfigge in soli quattro set il Grande Migliore Palermo, quinta potenza del campionato, ottimizzando il risultato ottenuto in occasione del girone d’andata.
La squadra di casa affronta l’inizio gara sottotono (2-7). Il Palermo di coach Pirrotta prende il sopravvento trascinato dall’ottima prova dell’attaccante Incognito. Il risveglio delle etnee arriva ma in ritardo, lasciando alle avversarie la conquista del primo parziale.
In realtà le atlete, ben guidate da Luana Rizzo, sono fortemente determinate a conquistare la vittoria e lo dimostrano tornando in campo nella seconda frazione di gioco con la giusta formae mentis. Il rientro dall’infortunio di capitan Scalisi fa sentire il suo peso nello svolgimento del gioco. La Messaggerie Orizzonte Tremestieri, sempre in vantaggio, chiude il set a suo favore sul punteggio di 25-20.
Terzo parziale fotocopia del precedente. La squadra di casa ha ormai trovato il giusto assetto di gioco. La difesa del libero Vittorio mette a dura prova la pazienza di Ratti e compagne costrette a soffrire prima di riuscire a far cadere la palla a terra in campo etneo. Il duo bianco-azzurro Caniglia-Lupica, ben servito dalla regista Barone, avanza a ritmo sostenuto in fase offensiva. Il set viene chiuso da un muro della centrale Rapisarda.
Differente l’esordio del quarto set con le palermitane pronte al riscatto. Le due formazioni in campo procedono punto a punto fino all’11 pari. Il surplus viene fornito questa volta dall’allenatrice-giocatrice Rizzo che trascina le sue atlete alla vittoria chiudendo match e partita con un muro esemplare.
La Messaggerie Orizzonte Tremestieri conquista quindi tre punti d’oro nella corsa alla salvezza, a discapito di una formazione di tutto rispetto, e portandosi a quota 29 punti nella classifica generale.
La 22a giornata vedrà le etnee recarsi in casa della capolista assoluta G.A. Costanzo Siracusa. La consapevolezza di avere a che fare con una squadra di categoria superiore servirà da stimolo per disputare al meglio il confronto con la formazione certamente più quotata per il salto di categoria.
Il tabellino della partita:
Messaggerie: Rizzo 16, Mosca 6, Rapisarda 4, Romano 1, Agosta n.e., Lupica 14, Barone 2, Scalisi 10, Caniglia 14, La Monaca n.e., Frazzetto n.e., Battiato libero n.e., Vittorio libero 77% effic. ricez.. All. Rizzo.
Note: ace 8, battute errate 8, muri punto 8.
Palermo: Incognito 18, Alia 2, Ratti 14, Carollo 10, Scimè, Stufano 3, Pitarresi 6, Puleo, Lo Iacono libero. All. Pirrotta.
Arbitri: Ferraloro (Me) e Caruso (Sr).
Set: 16-25,25-20, 25-22, 25-20.
Ufficio Stampa Orizzonte Volley Tremestieri

041. 01/03/09. La Kefa perde con la capolista, ma esce a testa alta.
Guarda il VIDEO  - LE FOTO

La Kefa di oggi contro la capolista non poteva fare di più. La squadra di Renato Ciappa ha affrontato il Siracusa con la solita formazione rimaneggita, ma ha avuto il merito di avere reso la vita difficile alle forti avversarie e strappare un set meritatissimo.
Nel primo set il Siracusa gioca con autorità, la Kefa sembra un pò contratta. All'inizio le ospiti prendono 3-4 punti di vantaggio e la Kefa non riesce mai ad agganciare. Il punteggio è inesorabile, ecco alcuni parziali: 8-11, 12-15, 14-18, 18-22, e finale 22-25.
Nel secondo set dopo un inizio equilibrato 6-6, il Siracusa va di nuovo avanti 7-10, stavolta la Kefa reagisce e si riporta in parità 14-14 prima, 19-19 poi. A questo punto il Siracusa fa 3 punti consecutivi 19-22, sembrava un set compromesso ma il cuore delle cefaludesi è stato grandissimo, parità 22-22, poi 22-24 con il cuore in gola, la Kefa riesce ad annullare 2 set-ball ed infila 4 punti consecutivi vincendo il set 26-24 con mister Scavino su tutte le furie.
Il terzo set inizia tutto a favore della Kefa che sfrutta numerosi errori di ricezione delle siracusane e va subito in vantaggio per 8-2. Ma le siracusane non ci stanno, la loro forza è anche quella di superare momenti difficili e di sapere leggere bene le partite. Il Cefalù è ancora avanti 10-7, ma in un colpo si trova sotto 10-14. La bella favola stava per finire e il Siracusa iniziava ad imporre la legge del più forte. Dopo una leggera rimonta 13-14, il Siracusa mette la quarta e se ne va: 15-20, e 18-25 finale:
Nel quarto set si assiste ad una prima parte molto equilibrata con la Kefa che cerca a tutti i costi di restare attaccata alle avversarie 1-5, 4-8, 6-10, e paritù sul 14-14. Ma il Cefalù non ha la forza di resistere ai colpi delle avversarie che colpiscono da tutte le parti, l'ultimo sussulto arriva sul 17-18, poi il crollo 17-24 e 19-25 finale. Il Siracusa ha vinto secondo pronostico, ma la Kefa attuale non poteva fare veramente di più. Stavolta ha lottato, ha cercato l'impossibile ma non è riuscito a conquistare almeno un punto importante per la classifica. Difficile stabilire una graduatoria delle migliori, nel Siracusa è davvero forte il collettivo guiidato da un ottimo tecnico. Ci ha impressionato la potenza della centrale Composto (nella foto), le schiacciate di Floridia e l'ottima regia della Spena. Nella Kega la Greco è tornata ai suoi livelli, mentre la Pipitone ha giocato a corente alternata, positiva nei primi set anche la Genova che si è soenta nel finale.
Il Barcellona ha perso in casa col Robera per 1-3, quindi in classifica tra Kefa e Barcellona non cambia niente, mentre il Tremestieri che ha vinto, si allontana.
Kefa-Siracusa 1-3 (22-25, 26-24, 18-25, 19-25)
Kefa Costaverde Cefalù:
Trentacoste ne, Sangiorgi 4, Tatarishvili 1, Pipitone 13, Curione 9, Greco 16, Genova 11, Battaglia, Meneghin ne, Balsamo ne, Castellana ne, Macchiarella (L). All. Ciappa.
Costanzo Siracusa:
Spena 4, Gentile, Amore, Imprescia 12, Madonia 16, Composto 13, Gambuzza, Giallongo, Licata 10, Floridia 19, Franzò, Ruta (libero). Allenatore: Scavino.
Arbitri: Spinella e Rapisarda di Catania

040. 27/02/09. Domenica la Kefa affronta la capolista Siracusa
Domenica si giocano le partite della 21^ giornata e per la Kefa c'è in calendario una partita molto impegnativa. Arriverà sul parquet di via A. Moro la capolista Costanzo Siracusa (nella foto), la grande corazzata del campionato. Una gara che si presenta con un pronostico nettamente a favore della squadra aretusea, ma sul campo sarà sicuramente un'altra cosa. Le ragazze di Renato Ciappa cercheranno di vendere cara la pelle e magari fare una bella sorpresa. Sicuramente assente la Meneghin ancora infortunata, forse non disponibile Trentacoste, in forse anche la Balsamo, in campo  Battaglia in cabina di regia, tra l'altro c'è la possibilità di qualche novità tecnica in seno alla formazione. Vedremo cosa succederà in campo. Di fronte uno squadrone davvero attrezzato per la promozione con un allenatore, mister Scavino, assunto grazie alla sua grande esperienza in campionati superiori. La squadra è formata da:
Spena e Gentile ( palleggiatrici), Amore e Imprescia (opposti); Madonia, Composto e Gambuzza (centrali), Giallongo, Licata e Floridia (laterali), Franzò (universale), Ruta (libero). Allenatore: Scavino.
La partita inizia alle ore 18 e sarà arbitrata da Spinella e Rapisarda di Catania
.
Per la classifica della Kefa, sarà importante aspettare il risultato dell'altra gara domenicale tra Barcellona e Ribera, una partita dal pronostico molto difficile. La Kefa tifa Ribera.

039. 26/02/09. Kefa: la strada per la salvezza
M
ancano 10 partite alla fine del campionato e la Kefa si trova al quintultimo posto con 24 punti, in piena zona retrocessione visto che retrocedono proprio 5 squadre. Ammesso che le 3 squadre che stanno sotto (Pall.Sicilia p.20, Lamezia e Spezzano 19, Aragona già retrocesso) sono squadre molto inguaiate e sono le più indiziate alla retrocessione, ne manca un'altra che dovrà uscire fuori da questre tre: Kefa, Barcellona e Tremestieri. Le partite che restano son nel riquadro sottostante. Ognuno, ora, può fare le proprie tabelle di marcia, giocare a fare dei pronostici... Noi cominciamo a fare il tifo per il Grande Migliore che affronta le 2 squadre avversarie della Kefa, nelle prossime 2 partite. (In rosso le partite fuori casa)

Squadre

TREMESTIERI

BARCELLONA

KEFA

Punti

26

25

24

01/03/09

GRANDE MIGLIORE

RIBERA

SIRACUSA

08/03/09

SIRACUSA

GRANDE MIGLIORE

MESSINA

15/03/09

SICANIA ERICE

LAMEZIA

ARAGONA

22/03/09

CLAN CT

PALL.SICILIA

SICANIA ERICE

29/03/09

PALL.SICILIA

SICANIA ERICE

SPEZZANO

05/04/09

LAMEZIA

SIRACUSA

ELIO SOZZI

19/04/09

MESSINA

CLAN CT

PRIOLO

26/04/09

ARAGONA

MESSINA VOLLEY

CUTRO

02/05/09

KEFA

ARAGONA

TREMESTIERI

09/05/09

SPEZZANO

KEFA

BARCELLONA

038. 26/02/09. Riunione staff tecnico del C..Q.R.: Il nuovo organigramma
      Alla presenza del presidente Enzo Falzone e del suo vice Davide Anzalone, primo incontro operativo, luned 23
      Febbraio 2009, dello Staff Tecnico regionale che coordinato da Mauro Maccotta, ha tracciato le linee guida  
      della nuova programmazione 2009.
      A seguito dellincontro, che al PalaCatania ha visto coinvolti i vertici del Centro Qualificazione Regionale del   
      Comitato FIPAV Sicilia, è stato diramato il nuovo organigramma tecnico:
      Coordinatore tecnico regionale : Mauro Maccotta (MESSINA)
      Responsabile squadre settore giovanile: Davide Zito (CATANIA)
      Settore tecnico maschile:
      Allenatore rappresentativa : Giuseppe Gennaro (PALERMO)
      Collaboratori: Donato Borgese (RAGUSA) ; Giovanni Caramagno (SIRACUSA) ; Andrea Vitali (CATANIA)
      Settore tecnico femminile:

      
Allenatore rappresentativa: Marco Milazzo (CATANIA)
      Collaboratori: Francesco Campisi (TRAPANI) ; Francesco Vassallo (PALERMO) ; Giuseppe Venuto (MESSINA

037. 23/02/09. Palermo delle meraviglie: 3-0 secco contro Cefalu'
PALERMO. "Abbiamo affrontato una gara delicatissima in maniera esemplare. Siamo scesi in campo determinati sciorinando una buona pallavolo ed essendo precisi in ogni reparto". Tommaso Pirrotta, allenatore del Grande Migliore Palermo, è ampiamente entusiasta del risultato prodotto dalle sue giocatrici. La vittoria contro Cefalù (3-0), nel derby delle ex, ha ridato convinzione alle palermitane che si ritrovano nuovamente quinte in solitaria, allontanando in modo deciso la "fossa rossa" (11 punti) e ricreando gli stimoli per un'eventuale corsa verso i playoff (Clan, in terza piazza, è a 6 punti di distanza).
Le palermitane (Alia regista, Incognito opposto, Ratti-Carollo schiacciatrici, Pitarresi-Stufano centrali, Lo Iacono libero) sono apparse decise e concentrate fin dal primo punto, concedendo ben poco ad un avversario apparso poco motivato per i primi 2 set. Incognito e Ratti (28 punti in due), le trascinatrici per le palermitane, non hanno abbassato la guardia e sono state sempre puntuali quando chiamate in causa dalla loro palleggiatrice. Bene in battuta, le padroni di casa hanno messo in seria difficoltà la ricezione ospite, che ha favorito per buona parte dell'incontro il contrattacco di Pitarresi e compagne.
Solo al terzo set la forza d'animo di Cefalù, tirate dall'ex Pipitone (7 punti), ma fino al 16 pari: poi Scimè, con 1 punto e 2 aces, spiana la strada verso la piena e meritata vittoria, arrivata con un punto in battuta realizzato dal suo "simbolo", il capitano Mariana Ratti, manco a dirlo, una che in terra normanna ha militato proprio 2 stagioni or sono.
Grande Migliore sabato prossimo impegnato in terra etnea (Tremestieri) contro Orizzonte Volley, per ribaltare la prestazione dell'andata.
GRANDE MIGLIORE PALERMO - COSTAVERDE CEFALU' 3-0 (25-18 25-10 25-21)
GRANDE MIGLIORE PALERMO: Alia 3, Incognito 15, Ratti 13, E. Carollo 3, Pitarresi 11, Stufano 5, Scime' 4, Puleo ne, C. Carollo ne, Lo Iacono (L). All. Pirrotta.
COSTAVERDE CEFALU': Trentacoste, Sangiorgi 3, Tatarishvili 4, Pipitone 7, Curione 3, Greco 7, Genova 2, Battaglia, Meneghin ne, Balsamo ne, Castellana ne, Macchiarella (L). All. Ciappa.
Arbitri: Maurilio Cigna (AG) e Antonino Galia (TP). (Fonte: Grande Migliore)

036. 23/02/09. Il video del derby tra Grande Migliore e Kefa
E' un video di 8 minuti con le fasi salienti dei 3 set della partita. Guarda il
VIDEO  - TUTTE LE FOTO

035. 22/02/09. Il Barcellona perde al tie break.  Kefa in zona retrocessione
Il Barcellona ha perso in casa con il Cutro per 3-2 e conquista un punto in classifica. Sale così a quota 25, mentre la Kefa con i suoi 24 punti rimane da sola al quintultimo posto in classifica e cioè in zona retrocessione. Nell'altra partita di oggi il Priolo vince a Trapani con la Sicania e rafforza il secondo posto. RISULTATI

034. 21/02/09. La Kefa subisce una pesante sconfitta dal Grande Migliore
La più brutta Kefa della stagione torna da Palermo con una sconfitta davvero pesante sia nel punteggio che nel gioco. La squadra di Renato Ciappa, ancora senza le infortunate Meneghin e Balsamo, è scesa in campo senza alcuna voglia di lottare contrariamente a 7 giorni fa e ha subito il gioco del Grande Migliore che stasera è sembrata una squadra marziana sia per meriti suoi, ma molto per demerito delle avversarie. Nella Kefa stavolta è mancata la verve di Rosalba Greco, fallosa e poco incisiva, ed anche in regia c'è stata la giornata storta delle palleggiatrici, poco concreta la Sangiorgi, Curione a corrente alternata, la Pipitone troppo precipitosa che ha avuto un sussulto al'inizio del terzo set, inoltre anche il mister Ciappa ci è sembrato troppo attaccato ad un sestetto poco incisivo senza cercare subito alternative. Dall'altra parte il Grande Migliore ha avuto un attacco micidiale: a destra l'ex Alessia Incognito schiacciava con una potenza spaventosa, al centro la Pitarresi faceva quello che voleva e a sinistra la Ratti martellava con la sua esperienza. Insomma una serata davvero nera per la nostra squadra e davvero da dimenticare il 2° set perso a soli 10 punti: un vero disastro.
Questa sconfitta ci lascia davvero preoccupati per il prosieguo del campionato considerato che la situazione in classifica non è affatto rosea. Se non si cambia ritmo, saranno davvero dolori.
I RISULTATI

Nella foto: La potenza della Incognito sotto rete
Grande Migliore-Kefa Costaverde 3-0 (25-18, 25-10, 25-21).
Grande Migliore:
Alia, Ratti (Cap), Incognito, E. Carollo, Scimè, Stufano, Pitarresi, C. Carollo, Puleo, Lo Iacono (L). All. Pirrotta
Kefa Costaverde:
Battaglia, Trentacoste, Sangiorgi, Curione, Meneghin (ne), Greco, Genova, Tatarishivili, Pipitone, Castellana (ne), Balsamo (ne). All. Ciappa
Arbitri: Cigna e Galia

Presto FOTO e VIDEO della gara

033. 20/02/09. Al Paladonbosco un derby dal pronostico difficile
Ecco il quadro completo delle partite di questo fine settimana. La Kefa Cefalù ha una difficile partita sul campo del Grande Migliore Palermo. All'andata a Cefalù la squadra palermitana ha vinto nettamente per 3-0, ma c'è da dire che le palermiatane hanno giocato meglio fuori dalle mura amiche, mentre al Paladonbosco hanno avuto diverse battute a vuoto. La Kefa nelle ultime tre partite, tra cui due trasferte, ha perso sempre al tie break. Come sempre ogni derby sfugge alle logiche di ogni pronostico, per cui ci auguriamo di vedere una partita spettacolare e che vinca il migliore!!
Partita da seguire con interesse Barcellona-Cutro, con le messinesi che hanno gli stessi punti della Kefa. C'è anche il Tremestieri che giocando a Ribera rischia molto e potrebbe essere riagganciato nella lotta per la salvezza. Insomma sarà una giornata da seguire con attenzione.
La CLASSIFICA
PALL.SICILIA CATANIA
- MESSINA sab            
MAIL EXPRESS CLAN CT -  ARAGONA AG sab  
RIBERA - ORIZZONTE TREMES.CT sab  
GRANDE MIGLIORE - COSTAVERDE CEFALU' sab  ore 19
G.A.COSTANZO SIRACUSA - SPEZZANO  sab    
LAMEZIA  CZ - ELIO SOZZI REGGIO CAL.    sab
BARCELLONA
-  CUTRO KR  dom
SICANIA VOLLEY  
- EFFEGI SICILIA PRIOL.SR  dom

032. 18/02/09. Sabato a Palermo si gioca il derby Grande Migliore-Kefa
Si gioca sabato alle ore 19 al Paladonbosco il derby del palermitano tra Grande Migliore e Kefa Costaverde dove più che al bel gioco, si dovrà fare i conti con la classifica. La squadra palermitana si trova in una situazione tranquilla a quota 32 (-6 dai playoff e +8 dalla retrocessione) anche se qualche settimana fa aveva fatto un pensierino all'alta classifica. Di contro la Kefa si trova nella zona rossa a quota 24 e cerca punti per avanzare almeno di una posizione. Nel Grande Migliore troveremo alcune ex di lusso come Carollo, Ratti e Incognito (nella foto) punti di forza della squadra. Nel Cefalù in forse la Meneghin che sta cercando di guarire dall'ultimo infortunio, in dubbio anche la Balsamo, in campo sicuramente le stesse che hanno ben giocato contro il Ribera

031. 18/02/09. La Mail Express centra il bersaglio a Messina
Fondamentale vittoria in chiave salvezza/playoff
Vittoria sul filo di lana per la Mail a Messina in uno scontro che si preannunciava come la partita clou della quarta di ritorno del girone H della B2 femminile. Già dal primo set si è subito capito che l’equilibrio avrebbe regnato sovrano sull’andamento del match con le due squadre a lottare punto a punto. La parte iniziale del primo set ha visto la squadra etnea sempre avanti anche se con scarti minimi fino al 20 pari; la conclusione del set è stata al cardiopalma con la Mail che ha sprecato due set ball sul 23-24 e sul 24-25, mentre invece è il Messina che si aggiudica il parziale per 29-27 dopo di set ball sprecati (26-25, 27-26).
Grande equilibrio pure nel secondo set con la Mail che domina la prima parte (1-6, 7-3, 5-8) fino al sorpasso delle peloritane (9-8). Parte centrale con le due squadre a lottare punto a punto fino al 16-17 e finale con due break alternati il primo per le messinesi 20-17 e il secondo per le etnee 20-22 che riescono a mantenere il vantaggio e chiudere il set 23-25, pareggiando così il conto dei parziali.
Terzo set atipico con le bluarancio che hanno mostrato un calo di concentrazione pauroso subendo la sconfitta del parziale (25-14), non tanto per merito della squadra di Cacopardo ma quanto per l’eccessiva quantità di errori punti (ben 13). Il quarto set, dopo la strigliata di Maccarone, ha visto tornare le ospiti ad esprimere il bel gioco che ha caratterizzato l’andamento del campionato. Set combattutissimo con le squadre sempre punto a punto con la Mail che riesce a salvare la partita vincendo il set 23-25. Quinto set avvincente con la Mail che riesce a portare a casa un risultato strepitoso riuscendo in un sol colpo ad espugnare il PalaRescifina e a distanziare di un ulteriore punto il Messina in classifica portando a 3 i punti di vantaggio sulla stessa che al momento rappresenta l’immediata concorrente per un posto nei playoff. Con questa vittoria le puntesi raggiungono quota 38 in classifica e tirano un bel sospiro di sollievo avvicinandosi a grandi passi alla quota salvezza fissata a 40 punti.
MESSINA VOLLEY - MAIL EXPRESS VOLLEY 2-3
MAIL EXPRESS: Il Grande 17, Sotera 19, De Luca 11, Cianci 13, Ferlito 0, Cavallaro 9, Morfino 2, Marano 0, Di Leo (Lib), Ottimofiore 0, Conte n.e. All. Maccarone-Galati
MESSINA: Karalius 25, De Robertis 17, Giovenco 6, Iriti 11, Spadaro 9, Toscano 4, Rando A. (Lib), Rando 0, Turrisi 0 - All. Cacopardo
Arbitri: Condorelli - Salerno
Ufficio Stampa Mail Express Clan dei Ragazzi

030. 15/02/09. Kefa super nei primi 2 set, poi esce fuori il Ribera
Kefa Costaverde Cefalù - Volley Ribera 2-3 (25/23 , 25/23, 17/25, 15/25, 8/15 )
Costaverde: Battaglia, Trentacoste, Sangiorgi, Curione, Meneghin, Greco, Genova, Tatarishivili, Pipitone, Castellana, Balsamo, Messina. All. Ciappa
Ribera: Presti, Ferraro, De Souza , Palonta, Parisi (L), Romeo, Salamone, Rodriguez, Floris, Cusumano. All. Tamburello.
Arbitri: Parisi e Barbata
 
Nei primi 2 set di questa bella partita si è vista di nuovo la Kefa che vorremmo vedere sempre. Una squadra combattiva e attenta, decisa e compatta, capace di tenere testa da un Ribera che voleva fare risultato. La Kefa, senza la Meneghin e la Balsamo, ha fatto leva su tutto il suo orgoglio e ha mancato poco per fare il colpaccio. Buona la ricezione, buono il servizio, buono il muro, buone le conclusioni a rete, scambi lunghi ed avvincenti: insomma uno spettacolo che non si vedeva da qualche tempo: da una parte la Greco, dall'altra la Rodriguez che martellavano a ripetizione. Due set finiti al fotofinish entrambi 25-23 a dimostrazione di un sostanziale equilibrio rotto da un nonnulla. Purtroppo dal terzo set in poi il Ribera ha cambiato registro giocando con più attenzione e senza sbagliare più nulla. Nel Cefalù cominciava a difettare la ricezione e in attacco insorgeva una certa stanchezza e senza molti ricambi per la squadra di Ciappa sono cominciati i dolori. Nel Ribera è cresciuta poi anche la Palonta, la ex della Kefa che qui ha ancora tanti amici, e il Ribera ha presoi il largo e la partita è diventata in discesa per la squadra agrigentina. Un punto pienamente meritato dalla Kefa Cefalù anche se dopo i primi due set era balenata l'illusione di una possibile vittoria.
TUTTI I RISULTATI
GUARDA
TUTTE LE FOTO - GUARDA IL VIDEO DELLA PARTITA

029. 13/02/09. Contro il Ribera la Kefa alla ricerca di punti importanti
Dopo la vittoria di Lamezia i play off promozione non sono più un sogno per il Messina Volley. Nel momento clou della stagione la squadra di mister Cacopardo piazza la settima vittoria nelle ultime otto partite dimostrando di aver superato con il piglio delle grandi lo stop di Siracusa. Il successo ha ridotto a due sole lunghezze la distanza dalla terza posizione e dunque dalla zona play off e proprio il Clan Catania, che occupa il gradino più basso del podio, sarà ospite delle peloritane domenica alle 18 al PalaRescifina di Messina.
Il
Priolo, dopo la battuta di arresto di Ribera, ospita l’Orizzonte Tremestieri con l’obbligo di tornare immediatamente alla vittoria. La capolista Siracusa va a giocare sul campo della Pall. Sicilia Catania, un ostacolo che non può certamente contrastare allo strapotere della corazzata aretusea.
Il
Grande Migliore piglia una boccata di ossigeno ad Aragona, la squadra materasso del torneo.
Tra
Cutro e Sicania, una partita tra due squadre che non hanno assilli di classifica e penseranno anche allo spettacolo.
Le partite che interessano la lotta per la salvezza prevede uno scontro diretto tra
Spezzano e Lamezia dove chi perde è quasi sicuramente condannata, mentre per chi vince permangono ancora speranze di riaggancio. Poi a Reggio l’Elio Sozzi aspetta il Barcellona, squadra che ha gli stessi punti della Kefa al quintultimo posto. Il pronostico parla a favore delle padrone di casa, ma quando si lotta per la sopravvivenza tutto è possibile.
Infine rimane la partita di Cefalù dove la nostra squadra, la
Kefa Costaverde affronta il Ribera, una delle squadre più in forma del momento. La squadra agrigentina, dopo una partenza davvero deludente, ha preso il giusto ritmo ed è salita in classifica fino al 6° posto, ha delle giocatrici in grande spolvero, la brasiliana Rodriguez su tutte. La partita non ha un pronostico definitivo: all’andata la Kefa ha vinto a Ribera, ora però lo stato di forma delle due squadre è cambiato, ma la Kefa, malgrado l’assenza della infortunata Meneghin, dovrà cercare di guadagnare qualche punto che potrebbe essere determinante per la salvezza.
EFFEGI SICILIA PRIOL.SR - MSG.ORIZZONTE TREMES.CT   sabato
AS PALL.SICILIA CATANIA - G.A.COSTANZO SIRACUSA
PALLAVOLO ARAGONA AG - GRANDE MIGLIORE PALERMO
AS PALLAVOLO CUTRO KR - SICANIA VOLLEY ERICE TP
TERME DI SPEZZANO AL.CS - LAMEZIA VOLLEY CZ
ELIO SOZZI REGGIO CAL. - POL.BARCELLONA'95 ME
MESSINA VOLLEY - MAIL EXPRESS CLAN CT   domenica
COSTAVERDE CEFALU'PA - VOLLEY RIBERA AG 

028. 09/02/09. L'ultima partita del Ribera, prossimo avversario della Kefa  
Ribera Volley - Effegi Sicilia Priolo 3-2 (20-25, 25-17, 21-25, 25-21, 16-14)
RIBERA:Romeo, Ferrano, Rodrigues, Presti, De Souza, Salamone, Parisi, Cusumano, Floris, Palonta. All. Tamburello.
EFFEGI PRIOLO: Acquilino, Chiavaro 20, Le Rose 13, Caristi 9, La Torre 9, Padua, Malerba 10, Gentile, Bafumo 1, Pandolfo, Anello (L). All. Santino Sciacca.
RIBERA.
Discreta prestazione delle ragazze capitanate da Alessandra La Torre che in quel di Ribera riescono, in un campo a dir poco scandaloso per la sicurezza fisica delle atlete, a portare a casa soltanto un punto (prezioso) sia per la forza dell’avversario sia alla luce dei risultati delle dirette concorrenti per i play off.
Le formazioni si presentano in campo con i due sestetti al completo e cioe’ l’EFFEGI PRIOLO con Bafumo in cabina di regia con opposta Malerba al centro Caristi e La Torre e in banda Chiavaro e Le Rose con libero Anello, mentre rimangono a disposizione del tecnico Sciacca la seconda palleggiatrica Gentile le giovani Padua, Pandolfo e Aquilino . Il RIBERA risponde Romeo in cabina di regia con opposta Ferrano, in banda Rodrigues e Presti con al centro della rete De Souza e Salamone con libero Parisi con in panca Cusumano, Floris e Palonta.
La gara comincia in perfetto orario ed è subito Priolo che mette sotto le padroni di casa con un approccio alla partita così come voleva il suo tecnico. Si conclude il set senza patemi d’animo in favore di Chiavaro e compagne per 20-25.
Si torna in campo con le ragazze del Priolo che sembrano un’altra squadra, subiscono i colpi del Ribera senza opporre quella resistenza che le contraddistingue. La Rodriguez sale in cattedra e il set si conclude 25-17.
Nel terzo parziale le ragazze di Maccarrone ritornano a lottare come sanno fare, il set va avanti fino al 21 pari allorchè il servizio del Priolo risultava l’arma del successo del tempo il set si concludeva 21-25.
Il quarto parziale vede di nuovo in cattedra Ferrano e compagne, che sostenute da un pubblico assordante, riuscivano ancora a mettere in difficoltà i fondamentali della EFFEGI PRIOLO e così vincevano il set 25-21 portandosi sul 2 pari.
Cominciata la lotteria del tie- break il Priolo continua a subire un parziale di 5 punti che sembrerebbe compromettere il set e la gara. Si cambia campo sull’ 8 a 3 ma a questo punto l’orgoglio delle ragazze di Mr Sciacca viene fuori, come sempre, tanto da ribaltare il risultato e portarsi sul 14 pari. E’ solo un errore in battuta che fa si che le ragazze del Ribera si portino sul 15-14 per poi chiudere il set 16-14 e la partita 3 a 2.
Nonostante la sconfitta di Ribera, l’Effegi in classifica mantiene un discreto margine di vantaggio sulla zona play-off (6 punti), ma non si deve abbassare la guardia perché il campionato è ancora molto lungo, ricordandosi sempre che la strada che porta ai play-off è tutta in salita.
La società rende noto, che martedì 10 Febbraio (ore 19.30) la squadra effettuerà una partita di allenamento contro la società “amica” del PVT Modica di serie B1.
Il prossimo appuntamento di campionato del Team Volley Priolo è fissato per sabato 14 Febbraio al Polivalente contro l’Orizzonte CT.
Ufficio Stampa - Team Volley Priolo

027. 09/02/09. La Meneghin ferma per due settimane!
L'infortunio della forte giocatrice della Kefa, Michela Meneghin (nella foto), durante la partita di sabato sul campo del Clan dei Ragazzi di Catania sembra che costringerà l'atleta ad uno stop di almeno 15 giorni a causa di uno strappo al polpaccio. La forte ala del Cefalù durante un'azione di gioco ha sentito un dolore lancinante ad un polpaccio ed è stata costretta a lasciare il campo. La Meneghin era stata fino a quel momento la migliore della sua squadra con ben 19 punti e la partita era ancora molto aperta. Sicuramente la sua uscita ha compromesso il risultato finale dell'incontro. Ma gli infortuni, purtroppo, sono sempre dietro l'angolo. La stessa Meneghin si era infortunata a novembre allla fine della partita tra la Kefa e Sicania Erice averndo riportato una microfrattura al mignolo sinistro che l'ha costretta a stare fuori per diverse partite. Il nuovo infortunio, arrivato in un momento molto delicato del campionato, proprio non ci voleva. Formuliamo alla sfortunata atleta gli auguri di una pronta guarigione.

026. 08/02/09. La Mail Express ribalta il risultato dell’andata
LA SALVEZZA SI AVVICINA A GRANDI PASSI
Due punti pesanti quelli conquistati oggi al Palaclan dalla Mail che è riuscita a ribaltare il risultato dell’andata dove il Cefalù era riuscito a vincere sul filo di lana la partita con la squadra etnea per 3-2 (25-22, 22-25, 25-22, 16-25, 15-13), dove, ad eccezione del quarto set, si era assistito ad una partita molto equilibrata con continui cambi di fronte e con i set conclusi con scarti minimi. Ancor più equilibrata questa gara di ritorno con il Cefalù avanti 1-0 e 2-1 e con la Mail sempre a rincorrere e a pareggiare i conti. Alla resa dei conti, però, complice anche un infortunio occorso alla Meneghin, la Mail è riuscita ad allungare e a chiudere a proprio favore la gara. Vittoria quindi sofferta per la squadra etnea che dopo le prime due giornate del girone di ritorno, in cui aveva raccolto un solo punticino a fronte di due sconfitte subite dalla corazzata aretusea e dalla compagine catanese della Pallavolo Sicilia, meditava un pronto riscatto e il rimpinguamento della propria classifica per raggiungere la fatidica quota di 40 punti utili per la salvezza. Con questa vittoria il team puntese riesce a distanziare di ben 13 punti il quintultimo posto occupato appunto dal Cefalù. La vera sorpresa di questa partita sono state le due baby Valentina Ottimofiore e Gloria Marano che, subentrate nei momenti critici, sono riuscite a trascinare la squadra etnea al successo, mostrando grandi progressi sia dal punto di vista tecnico che da quello tattico. L’altra baby Giulia Sotera ha conquistato il titolo di top scorer della gara con ben 29 punti realizzati.
MAIL EXPRESS VOLLEY S.GIOVANNI LA PUNTA – COSTAVERDE CEFALU’ 3-2 (25-27, 25-22, 23-25, 25-22, 15-12)
MAIL EXPRESS : Il Grande 15, De Luca 17, Sotera 29, Cavallaro 4, Cianci 9, Ferlito 4, Di Leo (L), Ottimofiore, Tomaselli n.e., Marano, Cocimano n.e. All. Maccarone Piero – Galati Nino
COSTAVERDE CEFALU’: Trentacoste 3, Sangiorgi 7, Curione 1, Meneghin 19, Greco 16, Genova 8, Tatarishivili 14, Battaglia, Pipitone n.e., Castellana, Balsamo. All. Ciappa  
(Ufficio Stampa Mail Express Clan dei Ragazzi)

025. 07/02/08. La Kefa non approfitta, il Clan la punisce.
La Kefa perde 3-2 al tie break sul campo del Mail Express Clan dei Ragazzi di Catania mancando una buona occasione per tornare con una vittoria. E' stata una partita molto combatuta ed equilibrata; tutti i set sono stati  vinti con pochissimo scarto. La Kefa aveva vinto il primo, perso il secondo e poi si era aggiudicato il terzo. Non ha avuto la forza di vincere la partita nel quarto e poi si è arreso al quinto set con la Meneghin fuori dolorante. Comunque un punto conquistato che diventa importante per la classifica.
Il Barcellona ha raggiunto la Kefa a quota 23 vincendo nettamente con lo Spezzano. Il Lamezia crolla in casa col Messina, ed anche il Grande Migliore subisce una pesante scvonfitta casalinga da parte del Cutro, il Ribera vince al tie break con il forte Priolo, l'Orizzonte supera in volata l'Elio Sozzi.
RISULTATI e CLASSIFICA
Clan Catania - Kefa Costaverde 3-2 (
25/ 27 25/ 22 23/ 25 25/ 22 15/ 12)

024. 06/02/09. Su Today Sport le interviste ai Presidenti delle squadre palermitane
ASD Kefa Cefalù, parla il presidente Di Giorgio: bilancio e prospettive
Si è appena conclusa la seconda giornata di ritorno del campionato di b2. Un bilancio del campionato fino a qui disputato?
"Dire che siamo soddisfatti dell'andamento in campionato della squadra fin qui disputato è certamente una bugia, sicuramente abbiamo perso qualco­sa per strada, ci aspettavamo qualco­sa di più dal punto di vista dirigenzia­le, ma purtroppo il campionato que­st'anno lo ritengo più impegnativo e difficile dello scorso anno. Non siamo abituati a lottare per la salvezza, non dimentichiamo che siamo quasi una matricola dato che è il secondo anno di 82, con molta umiltà ci stiamo calando in questa realtà abbastanza complessa in tutti i sensi. "
L'anno scorso il Cefal
ù aveva gli stessi punti dopo 17 giornate, ma ora occupa l'undicesimo posto rispetto all'ottavo dell'anno scor­so, questo significa che il campio­nato è più equilibrato? "Penso pro­prio di sì. Ci sono due squadre in più .quindi quattro partite in più rispetto l'anno scorso e saranno cinque le squadre che retrocederanno e non più tre. Non meno importante il fatto che tutti gli organici si siano rin­forzati abbastanza. Sicuramente pesa sulla nostra condotta la mancanza dì punti ottenuti in casa rispetto all'an­no scorso, dove stiamo soffrendo più del previsto. Da non trascurare, inol­tre, i parecchi infortuni occorsi dal­l'inizio del campionato."
L'anno scorso il Cefal
ù ha finito il campionato al quinto posto con 40 punti, qual è l'obiettivo di quesfanno?
"Quello che abbiamo pre­annunciato, ovvero la salvezza. Abbiamo stimato che i punti necessari saranno 38/40 e speriamo di arrivarci i più presto possibile."
L'ultima partita ha visto la sua squadra perdere per 3 a 2 a Lamezia. All'andata era finita 3 a O per voi. Due punti persi o il Lamezia ha meritato sfrut­tando anche il fattore campo? "lo personalmente non ho visto la parti­ta, ma per quello che mi
è stato riferi­to dal tecnico, oggi potrei dire che sono due punti persi, uno scontro diretto bisogna vincerlo! Anche per come si era messa la partita poteva­mo benissimo chiuderla, purtroppo abbiamo queste fasi alterne."
Parliamo della prossima partita: andate a fare visita al Mail express clan et attualmente al terzo posto. Una ripresa di campionato non proprio facile: "Una ripresa non molto facile non solo per la prossima partita ma per le prossime quattro gare. Mi piace ricordare che dopo Catania abbiamo in casa il Ribera, che ritengo una della squadre pi
ù forti del campionato nonostante sia parti­ta molto indietro e sono convito che chiuderà molto avanti, poi il derby fuori casa e successivamente il Sira-cusa, prima in classifica. Per quanto riguarda Catania è una squadra molto ostica, che conosciamo bene, molto quadrata, che difende moltissimo e ben organizzata. Sarà difficile, ma abbiamo il diritto e il dovere dì tentarci"
Presidente Di Giorgio, cosi come nel calcio anche nella pallavolo va di moda cambiare in corsa, esempi eclatant! sono la Sicania Volley Erice e il Volley Ribera, lei ripone piena fiducia nel suo staff o dob­biamo aspettarci sorprese nel futuro?
"Quando si fa un progetto e lo si condivide con altri bisogna dare e ricevere fiducia da entrambe le parti. Non siamo in condizioni tali da dire sostituiamo l'allenatore per risol­vere i problemi, io non credo a que­sta teoria ma a quella del lavoro e del far gruppo. Se si
è tutti uniti, parten­do dalle giocateci e passando per dirigenti e staff tecnico, i risultati ver­ranno fuori, anche perché lo spessore tecnico della squadra è elevato. Adesso siamo in una fase di stallo, dobbiamo trovare gli stimoli giusti per sovvertire questo momento non felice."
Alessio Mauroner

Marisa Gìlìberto: un cuore che batte nell'ombra:
Intervista al Presidente del Grande Migliore Palermo

Da anni, forse da sempre, la "Us Volley" è considerata una delle protagoniste nella pallavolo palermitana e in un periodo di vacche magre come quello che sta attraver­sando il volley palermitano, la squadra sponsorizzata dall'azienda "Grande Migliore" riesce a barcamenarsi tra mille difficoltà in ambito nazionale. In molti credono che il merito principale della bella realtà cittadina, sia da ascri­vere a Roberto Modica, vulcanico e borbottante patron della US Volley. Errore gravissimo. Si, perché dietro tutto questo esiste una regia occulta che mano­vra le fila della società e che, in silenzio, soffre e gioisce delle alterne fasi della società. Qualcuno che conosce molto bene fatti e persone della U5 Volley sostiene che non si muova foglia se non arriva il suo benestare.
Stiamo    parlando    di Marisa Giliberto |in arte Modica), moglie  di Roberto: "in arte Modi­ca mi piace - dice sorri­dendo la signora Gliberto -    perché bisogna essere degli artisti per stare dietro a mio marito ed alla sua pallavolo. Ma ormai dopo tanti anni..."
Chi decide le strategie societarie?
" No, non mi fare sembrare la matrona della situazione. Diciamo che Roberto, avendo un carattere molto impulsivo, qualche volta ha bisogno di chi lo invi­ta a riflettere. E questo
è il mio ruolo".
Ma qualche volta...
" qualche volta fa di testa
sua"
E allora?

"puntualmente sbaglia (ride di gusto)"
Non la si vede molto nelle palestre.
"prima ero molto pi
ù presente anche durante gli allenamenti. Adesso sono un po'stanca e non me la sento di far tardi ogni sera. Però in occasione della gara sono lì puntuale.
Di allenatori ed atlete ne sono pas­sati tanti qualche ricordo in partico­lare.

" ti posso dire che con le atlete ho sem­pre avuto un gran bel rapporto in fondo sono stata la loro mamma spor­tiva.
Per quanto riguarda gli allenatori, tutte le volte che mi accorgo che tra loro e mio marito c'è maretta, mi faccio vede­re più spesso in palestra, vado io in panchina come dirigente e diciamo che divento la loro valvola di sfogo. E tutto sì sistema nel migliore dei modi".
Si dice  che la maretta sia arrivata nelle settimane scorse tra Pirrotta e suo marito.
" Ma sapete da quanto tempo si conoscono? Tommaso ha mosso i suoi primi passi da allenatore proprio con Rober­to, i due ogni tanto fanno scintille, rna tutto rientra nel giro di qualche minu­to".
In ogni caso interviene la "mamma" quella mamma che ha avuto il corag­gio di lasciar partire il proprio figlio, appena quindicenne, per giocare in una squadra di serie A. "Mamma mia, l'istinto mi diceva di non lasciarlo partire, ma la ragione mi suggeriva di non essere egoista e non negarli quest'op­portunità"
Lo rifaresti?
" si, senza ombra di dub­bio, mio figlio ha calcato i pi
ù prestigiosi campi di pallavolo si è diplomato ed ha trovato anche lavoro. Credo che al più presto comincerà la car­riera di allenatore"
Magari nella sua socie­t
à.
"No, spero resti al nord e poi con sua padre altro che scintille, sarei costretta ad andare a tutti gli allenamenti".
Un sogno...

Riportare la serie A a Palermo ma più che sogno direi utopia.
 Pasquale Vella

023. 06/02/09. La prossima giornata di campionato. La Kefa inizia un ciclo terribile
La 18^ giornata di campionato si gioca praticamente tutta di sabato, domenica rimane solo Sicania-Pall. Sicilia. La Kefa inizia alle 17, è la prima partita della giornata. Il Cefalù deve cercare di portare qualche punto da Catania; le altre partite che interessano direttamente la lotta per la salvezza sono Barcellona-Spezzano,  Lamezia-Messina e Sicania-Pall.Sicilia. Per il Cefalù è l'inizio di un ciclo terribile; ricordiamo che incontrerà di seguito Ribera (in casa), Grande Migliore (fuori casa),  Siracusa (in casa) e Messina (fuori).
Ecco il quadro della giornata

MAIL EXPRESS CLAN CT- COSTAVERDE CEFALU'PA                         07/02/2009 17.00  Arbitri: Di Dio Perna Davide e Emma Vincenzo
MSG.ORIZZONTE TREMES.CT - ELIO SOZZI REGGIO CAL.                            07/02/2009 18.00
G.A.COSTANZO SIRACUSA - PALLAVOLO ARAGONA AG                          07/02/2009 18.00
VOLLEY RIBERA AG - EFFEGI SICILIA PRIOL.SR                                              07/02/2009 18.00
LAMEZIA VOLLEY CZ - MESSINA VOLLEY                                                       07/02/2009 18.30
SICANIA VOLLEY ERICE TP - AS PALL.SICILIA CATANIA                           08/02/2009 18.00
GRANDE MIGLIORE PALERMO -  PALLAVOLO CUTRO KR                          07/02/2009 19.00
POL.BARCELLONA'95 ME - TERME DI SPEZZANO AL.CS                             07/02/2009 19.00

022. 05/02/09. La Kefa si prepara alla trasferta di Catania
Dopo una settimana di riposo, il campionato riprende con una giornata particolarmente difficile per la Kefa Cefalù che dovrà andare sul campo del
MAIL EXPRESS CLAN CATANIA, terzo in classifica. Le ragazze si sono allenate con puntiglio sia a Cefalù che a Palermo. Purtroppo ci sono alcuni dubbi sull'utilizzo di Loredana Balsamo, la centrale che dopo i 5 set di Lamezia ha accusato un dolore al ginocchio dovuto ad una infiammazione fastidiosa; inoltre c'è Fabiola Battaglia con l'influenza, ma conoscendo la testardaggine della nostra palleggiatrice, siamo sicuri che Fabiola sarà della partita. Per la squadra catanese, che in questi giorni si trova nel pieno dei festeggiamenti in onore della patrona di Catania, S. Agata, la partita è importante perchè all'orizzonte si vede il secondo posto occupato dal Priolo che va a giocare sul campo del Ribera che sta tornando ad un rendimento notevole.

021. 01/02/09. In Coppa il Ribera supera il Barcellona, ma perde col Trani.
Nella partita di Coppa Italia di B2/F, la squadra del Ribera allenata da Tamburello ha battuto il Barcellona dopo 4 set nella semifinale del concentramento disputato a Ribera. Era partito bene il Barcellona che si è aggiudicato il primo set 23-25, poi è salito in cattedra il Ribera che ha preso in mano le redini della gara ed ha vinto in scioltezza. La migliore in campo la brasiliana Rodriguez (21 punti), buone anche Presti e Stefania Palonta.per il Ribera, nel barcellona si sono distinte Munafò e Crucitti. Il tabellino:
Ribera - Barcellona '95 3-1 (23-25, 25-15, 25-16, 25-20).
Ribera: Presti 13, Ferranu 9, De Souza 5, Palonta 8, Parisi (L), Romeo 3, Salamone 4, Rodriguez 21, Floris, Cusumano 6. All.: Tamburello. Barcellona '95: Saccà 6, Torre (L), Caruso ne, Merlo 3, Giuffrida n.e., Sidoti 4, Munafò 12, Caruso 8, Carnazza 5, Mannino ne, Crucitti 10, Conti ne. All.: Venuto.
Arbitri: Monica e Restivo di Enna.
Nella partita di finale del concentramento il Ribera non ha potuto far nulla contro il forte Trani  cedendo nettamente in 3 set. Pertanto la squadra Primadonna Trani (BA) si è qualificata per le finali nazionali
Ribera-Primadonna Trani 0-3 (
21/ 25 18/ 25 21/ 25)

020. 28/01/09. Notizie dagli altri campi (Palermo, Catania e Barcellona)
 
Grande Migliore ritorna a dominare: 3-0 contro Spezzano
PALERMO. Che fosse uno scontro delicato per il Grande Migliore Palermo, dopo una settimana alquanto difficile dal punto di vista psicologico e alla luce degli ultimi risultati, lo si sapeva. Le uessevolline, alla prova del nove, non si fanno trovare impreparate. Spezzano subisce la "vendetta" biancorossa e il Grande Migliore Palermo torna ad essere la quinta forza del campionato. Mattatrice? Mariana Ratti, che alla vigilia del suo compleanno, rifila 17 punti alle calabresi.
Spezzano resiste solo fino al 19-19 del primo set, poi comincia un'altra partita e il Grande Migliore Palermo tiene in mano l'incontro grazie al servizio insidioso di
Alia, ad una Ratti in grande spolvero, ad una Incognito ritrovata (15 punti), ad una Pitarresi sempre più sorpresa per Pirrotta e il suo staff, e ad un'attenta Lo Iacono in difesa, che tocca le percentuali della gara disputata contro Siracusa.
Poco stress in panchina per
Tommaso Pirrotta che assiste ad un lavoro certosino svolto dalle proprie ragazze, e che lascia fino alla fine il sestetto titolare, eccezion fatta per Elisa Carollo subentrata in prima linea su Annalisa Scimè a metà secondo set.
Ritrovano il sorriso Incognito e socie. La terza di ritorno, in programma sabato 7 febbraio, vedrà di scena le palermitane contro la
Pallavolo Cutro, dietro di una sola lunghezza (sesta a 28 punti): all'andata, le siciliane espugnarono il Sangue di Gatta per 3-1. L'occasione è buona per confermare che la distinta prestazione contro Spezzano non è stata una semplice meteora.
 
UNA MAIL EXPRESS SCIUPONA CONSEGNA LA VITTORIA ALLA PALLAVOLO SICILIA
Un punticino che consente di mantenere 3 punti di vantaggio sul Messina.
PALLAVOLO SICILIA – MAIL EXPRESS VOLLEY: 3-2 (25-20, 25-14, 21-25, 21-25, 19-17)
Arbitri: Spinella e Rapisarda (CT)
PALLAVOLO SICILIA: Carmeci 1, Oliva 13, Genovese C.R. 4, Nuciforo 7, Bonsignore n.e., Reale 1, Calì 16, Folletto (Lib.), Spoto, Strano n.e., Genovese C. 6, Galletti. Allenatore: Licciardello
MAIL EXPRESS: Ferlito 4, Ottimofiore, Marano, Cianci 9, Morfino 6, Di Leo (Lib.), Il Grande 12, Sotera 22, De Luca 15, Tomaselli, Conte C. n.e., Di Mulo n.e., All.: Maccarone-Galati

Non è stata una grande prestazione quella della Mail sabato al PalaSpedini; infatti il risultato conferma le grandi difficoltà riscontrate dalle puntesi contro una squadra che non naviga in buone acque, ma che quando incontra la Mail riesce sempre a sfoderare prestazioni esaltanti. Complice sicuramente il periodo nero che sta attanagliando la squadra bluarancio con una serie di influenze ed infortuni a catena che non hanno permesso al tecnico Maccarone di svolgere gli allenamenti con continuità e con la squadra al completo. La “falcidia” delle centrali sta influendo negativamente in questo scorcio di campionato: Cianci ha ripreso gli allenamenti giovedì, Morfino ha giocato con una frattura al naso, assenti Cavallaro per influenza e Di Pietro per la rottura dei legamenti crociati e per microfratture alla tibia e al perone. A questi infortuni sono da aggiungere i problemi fisici riscontrati in settimana da Di Leo, De Luca, Sotera e Ferlito. Pur con la squadra incerottata Maccarone ha rischiato di vincere il derby etneo riuscendo a rimontare due set di svantaggio e perdere sul filo di lana dopo che aveva avuto la possibilità di chiudere la gara con ben tre match-ball di fila. Se da un lato il risultato lascia l’amaro in bocca al team puntese, dall’altro il punto conquistato lo consola riuscendo a mantenere tre lunghezze di vantaggio sulla quarta posizione occupata dal Messina. Fortunatamente per la Mail la prevista sosta di campionato consentirà alla maggior parte delle atlete di riprendersi dagli infortuni e dai malanni di stagione, potendo così riprendere il cammino verso la salvezza matematica.
Ecco l’analisi di Piero Maccarone: “Un derby è sempre una partita particolare, le nostre avversarie lottano per salvarsi ed erano quindi desiderose di guadagnare punti importanti per allontanarsi dalla zona calda. Per come si è sviluppata la partita il punto incamerato è un punto guadagnato. Ci è mancato il sostegno della nostra centrale Cavallaro, colpita dall’influenza. Il nostro unico rammarico è di non aver saputo sfruttare la tre palle match per portare a casa la vittoria, ma la Pallavolo Sicilia alla fine ci ha creduto di più.”

Barcellona 95 - Effegi Sicilia Priolo 2-3 (25-19, 15-25, 25-15, 18-25, 10-15)
BARCELLONA POZZO DI GOTTO. L’Effegi Sicilia riesce soltanto al quinto set a domare un ottimo Barcellona, la squadra messinese va vicino all’impresa di battere la vicecapolista, ma proprio sul più bello, si deve arrendere al prepotente ritorno delle priolesi.
Per la squadra allenata dall' ottimo Santino Sciacca si tratta comunque di una vittoria preziosissima, da segnalare il ritorno in campo di Manuela Malerba.
La partita inizia con la squadra di casa molto determinata a cercare punti salvezza, vista anche la delicata posizione di classifica che occupa, Crucitti e compagne riescono a vincere senza problemi il primo set, con un Priolo molto falloso in tutte le zone del campo ed il set si conclude sul punteggio di 25-19.
Nel secondo set la musica cambia, è la squadra di mister Sciacca a giocare bene e portare a casa il set senza problemi (15-25), con Caristi vera trascinatrice del gruppo.
Terzo set fotocopia del primo, Priolo sempre dietro e Barcellona che scappa via senza problemi, il parziale si conclude sul punteggio di 25-15.
Il quarto set si apre subito con il Barcellona che riesce ad accumulare un vantaggio di 3 punti (5-8), ma non per suo merito, ci si mettono anche i direttori di gara, che riescono a vedere un tocco del muro priolese inesistente (la palla aveva accarezzato la rete) e a rifilare due ammonizioni (una al tecnico, l’altra al capitano La Torre) all’Effegi Sicilia. Tutto il folto pubblico presente a questo punto si aspetta un set in discesa per il Barcellona, ma non hanno fatto i conti con l’orgoglio e la rabbia delle ragazze del presidente Maccarrone, che da questo punto in avanti diventano quasi “perfette”.Il parziale viene vinto dall’ Effegi Sicilia senza nessun problema sul punteggio di 18-25. Quinto e decisivo set senza storia con le priolesi subito in vantaggio, al cambio campo 3-8, poi il 10-15 finale.
Il Priolo grazie a questa vittoria allunga ulteriormente sulla terza (Mail Express) e sulla quarta (Messina Volley) in classifica portandosi rispettivamente a + 5 e + 8.
La prossima settimana il campionato osserverà un turno di riposo, quindi l’Effegi Sicilia sarà nuovamente in campo a Ribera il giorno 7 Febbraio.

019. 26/01/09. Il ritorno del "capitano" Spadafora trascina il Lamezia
Lamezia Volley - Cefalù 3-2 (25-14 24-26 22-25 25-20 15-9)
LAMEZIA: Spadafora 8, Gaudio, Di Cello (L), Cirifalco 22, Ferraro 14, Rotundo 14, Di Maria 7, Romano 15, Perri, Vinci , Mercuri.
Allenatore: Grandinetti Giancarlo
CEFALU’:  Battaglia, Pipitone 2, Balsamo 12, Trentacoste 3, Castellana, Sangiorgi 3, Curione 10, Greco 13, Genova, Macchiarella (L1), Meneghin 15, Tatarishivili 4. Allenatore:  Ciappa Renato
Arbitri: Brescia Carmine e Chimento Simone di CS
  
Continua la striscia positiva del Lamezia Volley che conquista la vittoria ai danni del Cefalù, diretta concorrente nella lotta in fondo alla classifica. La squadra di Grandinetti dà così continuità alla rincorsa verso la zona salvezza conquistando due punti molto pesanti ma deve recriminare per aver buttato al vento il secondo set che poteva portare ai tre punti. Una maratona, la gara giocata al PaleGatti, con tanto di suspence finale per via della mancanza di energia elettrica (il maltempo imperversa da alcuni giorni su Lamezia) che interrompeva la gara al tie-break anche se il punteggio a quel punto era saldamente nelle mani del Lamezia. Grande emozione ad inizio gara; schierata con il numero uno Deborah Spadafora è la prima ad essere chiamata dallo speaker e fare il suon ingresso sul taraflex. Grandinetti la mette subito in campo e, nonostante la lunghissima assenza, il “capitano” non delude le attese. (Da lameziavolley.it)

018. 24/01/09. La Kefa sfiora il colpaccio, poi cede al tie break
Vincono il Ribera, il Cutro, il Grande Migliore e la capolista Siracusa, il derby alla Pall. Sicilia. RISULTATI
Una Kefa combattiva vende cara la pelle sul campo del Lamezia Volley, ma alla fine torna battuta per 3-2. Peccato perchè la squadra cefaludese aveva dato il meglio di sè nel secondo e terzo set, recuperando lo svantaggio iniziale. Portatasi in vantaggio sul 2-1, la Kefa ha sfiorato davvero il colpaccio ed ha giocato bene per metà del quarto set. Poi nel finale è uscita fuori la grinta ed il carattere delle padroni di casa che si aggiudicano il set e poi vincono facilmente il tie break lasciando le nostre solo a 9 punti. Comunque quello conquistato a Lamezia è un punto importante per la classifica che permette alle cefaludesi di restare fuori dalla zona rossa.

Lamezia Volley-Kefa Costaverde Cefalù 3-2
(25/ 14, 24/ 26, 22/ 25, 25/ 20, 15/ 9)

017. 22/01/09. La Kefa si prepara per la trasferta di Lamezia
Sabato è in calendario una partita tra le più importanti della stagione. Si tratta della trasferta che farà la Kefa Costaverde Cefalù sul campo del Lamezia Volley; Kefa 21 punti, Lamezia 17. Con questa partita ci potrebbe essere la svolta del campionato. La Kefa quest'anno ha vinto fuori casa due volte, a Ribera ed ad Aragona, poi tutte le altre trasferte sono finite con brutte sconfitte. In caso di vittoria cefaludese il distacco in classifia diventerebbe di 6 o 7 punti, un buon vantaggio per il prosieguo del campionato. In caso di vittoria delle padrone di casa la Kefa si ritroverebbe le calabresi proprio attaccate alla sottana con un solo punto di margine, senza considerare che anche Barcellona. Pall. Sicilia e Spezzano sarebbero molto avvantaggiate da una sconfitta cefaludese.
In settimana la squadra di Renato Ciappa si è allenata con regolarità anche se ha cambiato qualche programma disputando giovedì una partita amichevole a Palermo contro una squadra di Serie D per tenere alto il ritmo di partita alle ragazze. Per quello che riguarda la situazione fisica l'allenatore ha a disposizione tutta la rosa.
Per quanto riguarda le altre partite delle squadre impegnate nella lotta per la salvezza il programma prevede il derby tra Pall. Sicilia e Clan Catania (terza in classifica), poi Barcellona-Priolo (seconda in classifica) ed infine Grande Migliore che affronta lo Spezzano.
Ecco il quadro della giornata:
AS PALLAVOLO CUTRO KR - MSG.ORIZZONTE TREMES.CT
G.A.COSTANZO SIRACUSA - MESSINA VOLLEY
VOLLEY RIBERA AG - ELIO SOZZI REGGIO CAL.
SICANIA VOLLEY ERICE TP - PALLAVOLO ARAGONA AG
LAMEZIA VOLLEY CZ - COSTAVERDE CEFALU'PA
AS PALL.SICILIA CATANIA - MAIL EXPRESS CLAN CT
GRANDE MIGLIORE PALERMO - TERME DI SPEZZANO AL.CS

POL.BARCELLONA'95 ME  -EFFEGI SICILIA PRIOL.SR

016. 21/01/09. Il mese di gennaio determinante per il futuro del Lamezia Volley.
Per il Lamezia Volley (prossimo avversario della Kefa Cefalù) infatti
 si è presentata  una fase di calendario sicuramente favorevole, in quanto prima della sosta di fine mese il Lamezia (17 punti) ha giocato in casa con la Pall. Sicilia, battendola nettamente per 3-0, fuori casa, ha vinto sul facile campo dell’Aragona ed ora affronterà la Kefa  Cefalù, sestultima a quota 21. Ampie possibilità quindi di rientrare in gioco per la salvezza e portarsi fuori dalla zona rossa in questo mese di gennaio per le lametine che però non possono sbagliare un colpo; perdere questo scontro diretto significherebbe accumulare un gap incolmabile nel prosieguo della stagione in cui si affronteranno squadre più quotate.
Le preoccupazioni per il coach lametino arrivano dall’infermeria; la giovane centrale Serena Torcasio in seguito all’infortunio al ginocchio sinistro capitatogli durante il terzo set della gara contro la Pallavolo Sicilia dovrà stare a riposo per almeno tre settimane. Di conseguenza salterà sia la gara di Aragona che la più importante sfida contro Cefalù del prossimo turno, dopo di ché ci sarà una settimana di riposo e si spera di poterla recuperare per l’altro importante scontro-salvezza con Messina del sette febbraio. Una tegola che non ci voleva per il Lamezia nel momento in cui ci sono questi importanti scontri diretti da giocare.
Secondo copione nell’ultima giornata di campionato  il Lamezia Volley ha portato a casa i tre punti della trasferta sul campo del fanalino di coda Aragona. Partita facile facile per le ragazze di Giancarlo Grandinetti che ha, comunque, dovuto fare a meno di due pedine importanti come la centrale Torcasio ed il libero Di Cello; per la prima ci vorrà qualche settimana prima di rientrare in squadra mentre la Di Cello dovrebbe rientrare sabato prossimo nella importantissima sfida con Cefalù.
Contro l’Aragona il coach lametino ha avuto la possibilità di far ruotare un po’ tutte le ragazze che aveva a disposizione in quanto si è trattato in pratica di un allenamento neanche tanto impegnativo. Grandinetti per sostituire le due assenti ha schierato inizialmente Gaudio nel ruolo di libero e Mercuri centrale al posto della Torcasio, con Di Maria palleggiatrice, Ferraro e Romano di banda, Rotundo seconda centrale, con Cirifalco opposto, nel corso della gara spazio anche per la seconda palleggiatrice Perri,  e le giovanissime Vinci (94) e Grandinetti (96).
Il tabellino: Aragona - Lamezia Volley 0-3  (9-25 12-25 4-25)
LAMEZIA: Gaudio(L), Rotundo, Ferraro, Cirifalco, Di Maria, Romano, Perri, Vinci, Mercuri, Grandinetti. Allenatore: Grandinetti Giancarlo
ARAGONA: Di Giacomo, Mirasole, Collura, Cipolla, Pirri (L), Butera,  Mandracchia, Moncada. Allenatore: Sciortino G

015. 21/01/09. Pirrotta e Lo Iacono restano nel Grande Migliore - Altre notizie
- Pirrotta e Lo Iacono rimangono al Grande Migliore
Il mese di gennaio si sta rivelando il più travagliato per il Grande Migliore US Volley Palermo di Roberto Modica. Dopo l'annuncio di abbandono per motivi lavorativi di Lo Iacono (allarme fortunatamente rientrato sabato scorso), si è concluso in maniera positiva anche l'ultimo capitolo Tommaso Pirrotta. L'allenatore palermitano, infatti, aveva comunicato alla dirigenza (al termine della gara contro Elio Sozzi) la volontà di dimettersi in seguito alle recenti sconfitte della propria squadra, per cercare di dare uno sprono ed un segnale forte psicologico alle sue ragazze.
 
Non bastano una grintosa Alia e il rientro definitivo di Lo Iacono al Palermo per superare l'Elio Sozzi. Le uessevolline rendono le armi alle padroni di casa (3-1) dopo aver vinto in scioltezza il primo parziale, e aver condotto il secondo e il quarto (rispettivamente 14-18 e 13-18, persi 25-23 e 28-26). La squadra guidata da Pirrotta incappa dunque nel quarto KO consecutivo abbandonando quasi definitivamente i probabili sogni playoff e dovendo trovare un rimedio per non scivolare nei bassifondi della classifica.

- La Messaggerie Orizzonte Tremestieri ha esordito nella prima giornata del girone di ritorno della regular season con un’inequivocabile vittoria sulla Pol. Barcellona ’95 ME per 3-1. Le etnee hanno rimandato a casa la diretta concorrente per la lotta alla salvezza in quattro set resi emozionanti dalla grande determinazione dimostrata da entrambe le formazioni in campo. Le ospiti capitanate da una formidabile Crucitti sono state contrastate da una formazione di casa che ha visto le efficaci prove di Stefania Caniglia al posto 4 e di Antonella Rapisarda nell’insolito ruolo di opposto.

- Il 2009 del Messina Volley al PalaRescifina inizia con il piglio delle grandi: un secco 3-0 al quotato Erice e la sesta vittoria consecutiva in campionato che rafforza la quarta posizione in graduatoria. Le gialloblù avevano un conto in sospeso con Mandelova e compagne. Il tie-break perso ad inizio anno non era andato giù alle messinesi, che dopo la bella prova di domenica si sono comunque ampiamente riscattate.  “Alla fine ne è venuta fuori una partita meno dura del previsto – commenta la giovanissima centrale Claudia Spadaro – ci aspettavamo maggiore resistenza da parte di Erice che aveva fatto sudare anche Siracusa solo sette giorni prima rischiando il colpaccio. Invece, siamo state brave a vincere tutto di un fiato dando poco spazio alla reazione delle nostre avversarie”.

- Importante vittoria dell’Effegi Sicilia Priolo quella di domenica sera al polivalente di Priolo contro un’ottimo Cutro che ha dimostrato di essere sempre una squadra ostica e temibile, soprattutto in virtù della concomitante sconfitta della Mail Express che perde in casa contro la capolista Costanzo Siracusa ormai in fuga. Tutto questo consolida il secondo posto in classifica delle ragazze del Presidente Maccarrone che staccano di 4 punti la terza piazza, occupata per l'appunto dalle catanesi della Mail Express e la quarta di ben 6 punti attualmente occupata dal Messina. Alla luce di tutto ciò in casa Team Volley i play-off sembrano alla portata della squadra

014. 19/01/09. Pubblicati FOTO e 2 Video della partita Kefa-Pall.Sicilia
Potete vedere due filmati sulla partita di B/2 tra Kefa e Pall. Sicilia. Nel primo i momenti vissuti dalle giocatrici prima della partita, il secondo è la sintesi della partita con alcuni scambi dei tre set.Guarda il
PRE-PARTITA e LA SINTESI DELLA PARTITA
Inoltre c'è la pagina delle FOTO della gara, sono ben 104 foto di Armando Geraci

013. 18/01/09. La Kefa coglie con la Pall. Sicilia la vittoria scacciacrisi
Finalmente in casa Kefa è tornata la vittoria, una vittoria scacciacrisi, una vittoria importante per la classifica, una vittoria che risolleva di molto il morale della squadra che era al minimo storico. Nel pre-partita nell'angolo della Kefa c'era molta tensione: si dovevano verificare le condizioni fisiche di 2 o 3 giocatrici, poi tutte in campo a soffrire. Una partita vibrante con scambi sempre combattuti perchè la Pall. Sicilia era venuta ben sapendo dell'importanza della posta in palio.
La Kefa ha iniziato con un certo timore, con la paura di sbagliare, ma poi dopo una prima parte di equlibrio 11-11, la squadra ha ritrovato la sua sicurezza e ha giocato in scioltezza, 19-13, 2-14 e finale del set 25-16. In questo set si è vista una buona Meneghin che sta ritrovando la forma di prima.
Nel secondo set la Kefa parte forte e va subito avanti 10-4, la Pall. Sicilia recupera e riesce quasi ad agganciare 14-13. Si vede un'ottima Natalia che riesce a concludere diversi punti dal centro. La Kefa continua la sua partita  con le catanesi sempre incollate 16-15, 20-19, ma il finale è tutto cefaludese 25-21.
Il terzo set è stato molto combattuto e in altri frangenti forse le cefaludesi l'avrebbero perso, ma stavolta il cuore delle ragazze e la grande determinazione della squadra ha salvato il risultato. la Kefa sempre ad inseguire 0-4, 4-7, 8-12, parità sul 13-13 e 15-15. Sale in cattedra nela Kefa Rosalba Greco che sfodera numeri di alta classe, davvero immarcabile. Ma la partita è sempre in salita 15-18 e 18-18, poi 18-20 e 20-20, si va all'ultima parità 22-22 e poi tre punti consecutivi delle cefaludesi regalano alla squadra di Renato Ciappa la vittoria ed il sorriso. Con questa vittoria la Kefa supera in classifica il Barcelona ed esce dalla zona rossa della classifica. Ma la prossima partita sarà sul campo del Lamezia, un altro scontro spareggio dove ci sarà da soffrire. Il tabellino:
Kefa Cefalù: Battaglia ne, Pipitone 5, Castellana ne, Trentacoste 1, Balsamo 6, Sangiorgi ne, Curione 4, Meneghin 9, Greco 16, Genova ne, Tatarishvili 10, Macchiarella (L). All. Renato Ciappa
PALL. SICILIA: Bonsignore, Oliva 8, Genovese 6, Nociforo, Reale 1, Musmeci, Folletto (L), Carmeci Calì 12, Spoto 10, Genovese C. 3, Galletti 1. All. Agata Licciardello
Arbitri: Caruso di Siracusa e Ferrarolo di Messina.
 
TUTTI I RISULTATI E CLASSIFICA
PRESTO LE FOTO (Ancora in preparazione). GUARDA IL
VIDEO di PRE-GARA E LA SINTESI DELLA GARA

012. 17/01/09. Sconfitte Barcellona, Spezzano e Grande Migliore. Siracusa sbanca il Clan
Negli anticipi del sabato le squadre che lottano per la salvezza hanno perso. Il Barcellona sconfitto dal Tremestieri, lo Spezzano perde in casa col Ribera che si allontana dalla zona calda, vince il Lamezia con l'Aragona. In chiave promozione il Siracusa vince pure sul campo del Clan Catania, anche il Priolo si riabilita subito battendo il Cutro. Il Grande Migliore torna battuto da Reggio con l'Elio Sozzi. Domenica restano 2 partite: Kefa-Pall. Sicilia e Messina- Sicania Erice.
I RISULTATI

011. 16/01/09. Domenica la Kefa contro la Pall. Sicilia.
I
nizia subito il girone di ritorno e la Kefa Cefalù deve cercare di migliorare qualcosa rispetto a quello di andata. Infatti la classifica vede la squadra cefaludese al quintultimo posto da dove deve cercare di allontanarsi per non retrocedere. La prima di ritorno vede la Kefa Costaverde impegnata in casa contro la Pall. Sicilia Catania, distanziate in classifica solo di un punto: Kefa 18 e Pall. Sicilia 17. E' evidente l'importanza della partita dove è vietato fare un passo falso, ma bisogna assolutamente conquistare i 3 punti. Non bisogna dimenticare la brutta "scoppola" presa all'andata quando le catanesi hanno inflitto un pesante 3-0 (25/21, 25/18, 25/20) alle nostre.
La gara purtroppo non ci trova nelle migliori condizioni. Dal punto di vista psicologico la squadra deve reagire alle sei sconfitte consecutive (4 in campionato e 2 in Coppa con la relativa eliminazione). Dal punto di vista fisico la squadra ha passato una settimana davvero da dimenticare: Chiara Pipitone dolorante al ginocchio e non si sa se giocherà, il libero Macchiarella e la Sangiorgi con l'australiana e la febbre, la Balsamo acciaccata. Insomma per Ciappa ci saranno probleemi di formazione. Ma chiunque scenderà in campo dovrà giocare per sè e per le altre. Se non si vince, l'indomani non ci saranno scuse. In bocca al lupo!!
Spicca la partita tra il Clan Catania (terza in classifica) e la capolista Siracusa, l'ultimo ostacolo delle aretusee in vista della vittoria del campionato. Il Priolo, dopo la sconfitta di domenica scorsa, deve affrontare in casa il Cutro, un buon test per entrambe. Per la zona pericolo c'è uno scontro diretto, che interessa anche la Kefa, tra il Tremestieri ed il Barcellona. Il pericolante Spezzano aspetta il Ribera che ormai si trova fuori pericolo.
La partita di Cefalù si gioca domenica 18 gennaio alle ore 18. Le formazioni:
Kefa Cefalù: Battaglia, Pipitone, Castellana, Trentacoste, Balsamo, Sangiorgi, Curione, Meneghin, Greco, Genova, Tatarishvili, Macchiarella (L). PALL. SICILIA: Bonsignore, Oliva, Genovese, Nociforo, Reale, Musmeci, Folletto (L), Carmeci, Calì, Galeotto, Spoto. Arbitri: Caruso e Ferrarolo. LE PARTITE

010. 13/01/09. Il Grande Migliore resta senza il libero Lo Iacono
Il Grande Migliore Palermo
esce demoralizzato dal Paladonbosco, non tanto per il terzo stop di fila subito domenica dal Messina, quanto per la comunicazione fatta da Irma Lo Iacono ad inizio partita: il libero palermitano, uno dei leader di questo gruppo e della passata annata, si trasferirà in Lombardia per motivi professionali.
Una brutta tegola, adesso, per il presidente Modica che dovrà ritornare sul mercato nel caso in cui non si riescano a trovare delle soluzioni per permettere all'atleta di poter disputare il girone di ritorno.

009. 12/01/09.  Il derbyssimo va al Siracusa. Grande spettacolo
Davanti ad un pubblico stupendo, l'Effegi Priolo perde 3 a 0 contro la capolista

Al cospetto di un Polivalente gremito in ogni ordine di posto, da fare invidia a palcoscenici ben piu’ importanti, l’ Effegi Priolo perde contro la capolista Costanzo Siracusa in un match che poteva riaprire la lotta per il primo posto in classifica.
L’incontro si è concluso con un netto 3 a 0, ma certamente non rispecchia l’andamento dei parziali che sono stati equilibrati se si esclude il terzo set nel quale le priolesi hanno subito il vero contraccolpo psicologico per aver perso il precedente sul filo di lana 24 a 26.
Andiamo ad analizzare la cronaca della partita passo per passo: la Costanzo si presenta in campo con la solita formazione e cioè Spena in regia, opposta Amore al centro Composto e Madonie, in banda Floridia con l’unica novità Licata al posto della Gianlongo e con Ruta (libero). Il Priolo risponde con Bafumo in regia, opposta Le Rose al centro Caristi e La Torre, in banda Chiavaro e la giovanissima Padua (per l’assenza ormai di dominio pubblico della Malerba) e con Anello (libero).
Il primo set comincia nel perfetto equilibrio con le squadre che si studiano rotazione dopo rotazione, la Costanzo cerca di staccare il Priolo ma le ragazze capitanate dalla La Torre non ci stanno e si portano in vantaggio sul 12 a 11, ma la forza della Costanzo blocca questo tentativo di fuga delle priolesi infilando una serie di battute che la portano a chiudere il parziale 19-25.
Chiavaro e compagne tornano in campo decise a mettere in atto le disposizioni ascoltate dal tecnico Sciacca. Il set segue sempre lo stesso copione e cioè le due formazioni sempre molto vicine nel punteggio ma alla fine del set anche questa volta Floridia e compagne allungano decise a chiudere il tempo ma un filotto di battute della Rotondo subentrata alla Padua rimette in gioco l’ Effegi ,ma contro questa Costanzo tutto cio’ non basta perché la squadra di Scavino dimostra tutta la sua forza e chiude il parziale 24-26
Essere andati così vicino alla vittoria di un parziale provoca probabilmente nella file del Priolo uno scoraggiamento che fa si che nel terzo set le ragazze del presidente Maccarrone si disuniscano dando via libera alla vittoria finale, meritata, della forte formazione siracusana che a Priolo ha dato vita alla sua migliore prestazione stagionale, il set si chiude con un netto 15-25.
Grande soddisfazione si respirava a fine gara tra le due dirigenze amiche, l’una per aver confermato la leadership del girone, l’altra oltre che per aver tenuto testa alla prima della classe in modo decoroso, per aver portato a Priolo quello che nessuna società di volley della provincia sia mai stata capace di fare, se si esclude la “mitica” Aurora Siracusa ai tempi in cui militava in serie A2 e cioè uno spettacolo sportivo con la partecipazione di un pubblico così numeroso.  Fonte: Ufficio Stampa Volley Priolo

008. 12/01/09. Barcellona annienta Cefalù (Fonte: Volleyplanet)
Con una prova autoritaria le ragazze di Venuto regolano le normanne in poco più di un’ora
   Successo doveva essere e successo è stato. Con una grande prova di carattere le ragazze del Presidente Campo fanno un grande passo in avanti in chiave salvezza, proprio a discapito delle ragazze del Kefa Volley, riuscendo a tirarsi fuori, dopo tre settimane di agonia, dalla zona rossa della classifica. Barcellona occupa adesso l’undicesima piazza, con un punto di vantaggio sulla zona retrocessione.
   Le due squadre si conoscevano bene, visto che nel periodo di sosta natalizio, si erano affrontate per ben 2 volte nel turno di Coppa Italia, con Barcellona che aveva dapprima sconfitto al tiebreak a domicilio le ragazze del Costaverde, per poi vincere in scioltezza la gara di ritorno all’Aia Scarpaci, nella quale già, agli occhi di chi Vi scrive, erano emerse le stesse ed identiche chiavi di lettura della gara di campionato di ieri.
    Barcellona ha fatto il suo compitino ordinato, sbagliando il minimo e costruendo il proprio successo specialmente al servizio (in tre set si conteranno 10 aces), mentre Cefalù ha fatto poco o nulla per fermare le iniziative delle locali, aiutandone la “mission” con una serie interminabile di errori in fase di ricezione.
   La cattiva vena delle ospiti in questo fondamentale, ha reso rari e sterili i tentativi di attacco delle normanne, che, in poche parole, non sono mai state in partita. Piccoli segnali di riscossa si sono avuti alla fine di tutti parziali, più per un ovvio calo di concentrazione delle locali che per altro, contribuendo a rendere meno severi i già più che eloquenti parziali di gara.
   Tra le ragazze di casa comincia a pesare, e come, il ritorno della Caruso, che dopo i 29 punti rifilati a Pipitone e compagne nell’ultima gara di Coppa, ne rifila ben 16 anche nell’ultimo turno di campionato, risultando la migliore attaccante in campo.
   Ottimo anche il rendimento di Carnazza e di Crucitti, mentre sembra essere nuovamente rientrata in buono stato di forma Tiziana Marzo. Bene la Saccà ed anche la Torre (solo un errore per lei in tutta la gara).
  Nel Cefalù non bastano le sole Tatarishvili e Sangiorgi per tirare la carretta: entrambe si fermeranno, comunque, a quota nove punti.
La cattiva vena in ricezione e le battute velenose delle locali, come già detto sopra, hanno contribuito a complicare la vita alle palleggiatrici ospiti, con il risultato che tantissime volte le attaccanti del Kefa sono state costrette ad appoggiare semplicemente la palla nell’altra metà campo. Male le centrali, con soli 3 muri (1 per set), mentre al servizio si conteranno soltanto due aces (sporchi) della Battaglia nel terzo set, a partita già chiusa.
    Non solo demeriti delle ospiti comunque, ma anche meriti al gioco ed alla grinta ritrovati dalle ragazze di Peppe Venuto, che sembrano essere uscite dal brutto tunnel di fine 2008, che le aveva viste protagoniste, dopo un buon inizio di torneo, di ben quattro sconfitte consecutive.
    “Tre punti fondamentali – dichiara il mister Peppe Venuto - che andavano conquistati per evitare di restare impantanati nei bassifondi della classifica. Adesso ciò che occorre è non fermarsi, visto che in un campionato così imprevedibile e con una classifica così corta, ogni errore può risultare determinante.”
    E con un calendario come quello della prossima giornata, in effetti, sarà proprio vietato sbagliare: nella prima giornata di ritorno Cefalù (18 punti, dodicesima) ospiterà la Pall. Sicilia (17 punti, tredicesima), mentre Barcellona renderà visita al Tremestieri Etneo, che la precede di sole due lunghezze in classifica. (
Fonte: Volleyplanet)

007. 11/01/09. La Kefa perde a Barcellona ed entra in zona retrocessione
Si conclude il girone di andata della Kefa Costaverde con una sconfitta, forse la più pesante del campionato. Ora la situazione di classifica si è fatta preoccupante, anche se c'è ancora tutto un girone di ritorno da giocare. Una sconfitta fuori casa ci può sempre stare, ma il risultato sul campo di Barcellona è davvero molto pesante (
25/ 18 25/ 14 25/ 17); la squadra non ha lottato, non ha reagito, non ha resistito agli attacchi delle messinesi. Che succede a queste ragazze che hanno dimostrato in precedenti occasioni di poter lottare con tutte le altre squadre e che ora sembrano  in certi momenti in balia delle avversarie. Speriamo che questo periodaccio sia finito con questa sconfitta ed a partire da domenica prossima contro la Pall. Sicila cambi la tendenza. Sono convinto che basterebbe ottenere un risultato positivo e la situazione cambierebbe in senso buono. Forza ragazze, non mollate!!  
Barcellona-Kefa Costaverde Cefalù 3-0  (25/18, 25/14, 25/17)
Barcellona:
Saccà 4, Rotella, Torre (L), caruso 16, Merlo, Giuffrida, Sidoti 3, Munafò, marzo 9, Carnazza 13, Mannino (L2), Crucitti 1, Conti. All. Venuto.
Kefa Cefalù:
Battaglia 2, Pipitone, Castellana, Trentacoste 1, Balsamo 5, Sangiorgi 9, Curione 2, Meneghin 5, Greco 2, Genova, Tatarishvili 8, Macchiarella (L).
Arbitri:
Rizzica e Sgrò di Reggio Calabria - TUTTI I RISULTATI

006. 10/01/09. Siracusa si conferma la più forte. GM perde in casa

005. 10/01/09. Domenica finisce il girone di andata.
Sarà una domenica davvero interessante quella che concluderà il girone di andata. Solo allora si potrà fare il primo serio bilancio di questa stagione. Spicca la partita tra Priolo e Siracusa, lo scontro al vertice che dirà la verità sulla forza di queste squadre. Dal risultato di questa partita potremo capire quale squadra sarà la vera candidata alla vittoria del campionato.
Il Clan Catania che si trova al 3° posto gioca un difficile incontro sul campo della Sicania Erice. Il Grande Migliore che paga caro l'assenza dell'infortunata Mariana Ratti potrebbe farsi di nuovo sotto ed avvicinarsi ai playoff, ma deve superare l'ostacolo Messina . Una partita senza particolari patemi di classifica è quella tra il Cutro e l'Elio Sozzi.
Per il resto si gioca per la salvezza. Infatti la partita che ci interessa da vicino è quella della Kefa Cefalù sul campo del Barcellona. Qui c'è in gioco un pezzo della salvezza: infatti chi perde si posizione al quintultimo posto della classifica che significa retrocessione. Il Cefalù ha 18 punti ed il Barcellona 16. Si sono incontrati ultimamente in Coppa dove ha vinto il Barcellona, ma l'anno scorso in campionato la sorte è stata favorevole alla Kefa. La Kefa ha avuto ultimamente una crisi di risultati e va a Barcellona con l'intenzione di portare via qualche punto. Il Tremestieri ospita lo Spezzano che fuori casa non è molto incisivo, interessante lo scontro-salvezza tra Lamezia e Pall. Sicilia
, ormai ultima spiaggia per le padrone di casa. Rimane la partita del Ribera con tre punti assicurati contro l'Aragona. Domenica sera faremo il punto sul girone di andata. 

004. 09/01/08. La Kefa Costaverde chiude il girone di andata a Barcellona
La Costaverde Cefalù chiuderà domenica 10 gennaio il girone d´andata in quel di Barcellona Pozzo di Gotto affrontando quel Barcellona che nel giro di due settimane è stato affrontato nella doppia sfida di Coppa Italia. Coach Ciappa, come nella sfida di domenica scorsa contro l´orizzonte Volley Catania, avrà a disposizione tutta la rosa. Quello di domenica sarà un incontro importante per la squadra cefaludese essendo, prima di tutto, uno scontro diretto e soprattutto potrebbe essere l´occasione per porre fine ai risultati negativi che hanno caratterizzato questo fine anno. Ufficio stampa - A.S.d. Kefa Volley Cefalù.
Il roster del Barcellona:
Palleggiatrici: 1 Cristina Saccà,  2 Paola Rotella, Schiacciatrici: 17 Claudia Crucitti, 13 Tiziana Marzo, 7 Alessia Giuffrida, 18 Roberta Conti. Liberi: 3 Enza Torre, 16 Federica Mannino. Opposte: 4 Francesca Caruso, 11 Alessandra Munafò
Centrali: 15 Emma Carnazza, 5 Elena Merlo, 10 Katherine Sidoti

003. 08/01/09. La Costaverde Cefalù battuta dall´Orizzonte volley 3-2 (Comunicato Kefa)
Non inizia nel migliore dei modi il 2009 per la Costaverde Cefalù che non riesce ad invertire il trend delle ultime partite subendo lo stop imposto dall´Orizzonte Catania dopo una gara intensa e che è stato deciso al tie break solo da episodi. Prima di iniziare la gara la Costaverde Cefalù ha voluto ricordare con un minuto di raccoglimento lo scomparso Nando Zannella, figura emblematica dello sport cefaludese a cui si deve la costruzione dell´impianto geotedico in cui la Costaverde Cefalù è stata ospitata, grazie anche ai presidenti che a lui si sono succeduti, in questi anni, e che con la sua vulcanicità è riuscito a portare per primo alla ribalta delle cronache nazionali la Città di Cefalù facendola conoscere in tutta Italia.
La squadra di Renato Ciappa   aveva iniziato l´incontro con il piglio giusto potendo contare su tutte le effettive ed infatti schierava: Trentacoste in palleggio, ali Greco e Meneghin, Pipitone opposto, centrali Tatarishvili e Balsamo, libero Macchiarella. Le ragazze cefaludesi, mettendo in mostra un pallavolo piacevole e molta determinazione partivano bene e si aggiudicavano il primo set grazie anche alla buona prova delle centrali Balsamo e Tatarishvili (25-21). Il secondo parziale sembrava che dovesse andare sulle stesse orme del primo ma non era così. Si assisteva ad un set in cui gli strappi dall´una e dall´altra parte la facevano da padrone con le catanesi che però sbagliavano meno delle cefaludesi e così si aggiudicavano il set (25-21). Nel terzo set dopo un iniziale equilibrio le atlete di casa allungano perentoriamente grazie ad un gioco corale efficace, ed ad una difesa che non fa cadere un pallone permettendo efficaci contrattacchi ben orchestrati dalla Trentacoste che riesce a chiamare in causa tutti i suoi terminali che così fissano il punteggio a favore della Kefa 25-18. Sembra che tutto si sia incanalato per il verso giusto ma non si è fatto il conto con la determinazione delle catanesi bel guidate sia in campo che in panchina da Luana Rizzo; infatti nel quarto set le ospiti partono forte e dopo un sostanziale equilibrio allungano perentoriamente approfittando anche di alcuni errori gratuiti delle cefaludesi. Tale break permetterà alle ospiti di aggiudicarsi il set (25-20) e quindi costringere la squadra di coach Chiappa al tie break. Un quinto parziale che vive sul cambio palla sino ad arrivare ai vantaggi dove due errori delle atlete di casa condannano la Kefa e permettono all´Orizzonte di aggiudicarsi la gara. Rispetto alle precedenti gare, certamente si sono avuti segnali positivi da parte delle giocatrici cefaludesi, un atteggiamento che fa ben sperare e che si può considerare come un trampolino di lancio per uscire dalla crisi di risultati viste anche le future gare che vedranno la formazione normanna giocarsi un gran pezzo della permanenza nella categoria nazionale. Prossimo appuntamento per l´Asd Kefa è ora a Barcellona P.G. domenica 11 gennaio alle ore 18:00.  I
Tabellini
Costaverde Cefalù: Battaglia ne, Pipitone 15, Castellana ne, Trentacoste , Balsamo 17, Sangiorgi ne, Curione, Meneghin 13, Greco 14, Genova ne, Tatarishvili 17, Macchiarella (L).
Orizzonte Volley Catania: Mosca 10, Romano 4, Rizzo 27, La Monaca 3, Seminara, Lupica 23, Battiato (L), Vittorio (L2), Barone, Rapisarda, Scalisi 12, Caniglia 1, All. Rizzo  
Ufficio stampa - A.S.d. Kefa Volley Cefalù

002. 05/01/08. Pubblicate le FOTO della partita Kefa-Orizzonte.
Sono ben 104 le foto dell'incontro di ieri sera Clicca
FOTO

001. 04/01/09. La Kefa perde in casa con l'Orizzonte al tie break
Prima dell'inizio della gara è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Fernando Zannella, il Presidente dell'AS Basket Cefalù scomparso all'inizio dell'anno.
Arriva la sesta sconfitta consecutiva per la Kefa Costaverde, 4 in campionato e 2 in Coppa. Questa volta la squadra ha perso in casa al tie break contro l'Orizzonte Tremestieri, una diretta rivale per la lotta per la salvezza. Una sconfitta che non è ancora irreparabile, ma deve far riflettere per cercare di capire che cosa sta succedendo a questo gruppo che ha dato prova di potere superare ostacoli più difficili, ma non riesce più a trovare la strada della vittoria.
La partita di questa sera era iniziata bene e si pensava che finalmente la crisi di risultati stava finendo. Infatti la squadra di Renato Ciappa giocava un buon primo set che si aggiudicava col risultato di 25-21.
Nel 2° set la squadra dopo un avvio incerto (3-9 per le catanesi) riusciva a recuperare e riusciva a fare il sorpasso 14-13. Poi una serie di errori ed una ricezione difettosa dava alle catanesi la possibilità di passare avanti 14-18 e 17-21. La Kefa ha un sussulto di orgoglio e riesce a portarsi ad una lunghezza 21-22, ma seguono tre punti consecutivi delle catanesi che si aggiudicano il set.
Nel 3° set dopo un iniziale equilibrio 6-5, la Kefa allunga giocando bene con Natalia e Balsamo che concludono al centro e va avanti 14-9, 17-12, 21-15 ed un finale 25-18. Con questo set, il migliore delle cefaludesi, si pensava che ormai la vittoria fosse alla portata della squadra di casa.
La squadra catanese ben guidata dalla Rizzo, giocatrice ed allenatrice dell'Orozzonte, non si perde d'animo e continua il suo gioco ordinato senza perdere la testa. Nel 4° set le catanesi partono forte 1-5, ma la Kefa recupera e si arriva al 10-10. Purtroppo a questo punto qualcosa si inceppa nella squadra di Ciappa e le catanesi vanno in fuga 12-16, un vantaggio che non sarà più recuperato. Infatti il punteggio cammina inesorabile 15-18, 17-20, 18-23 e vittoria del set da parte dell'Orizzonte per 20-25.
L'ultimo e decisivo set è tremendo perchè si gioca sul filo del punto. Uno per la Kefa ed uno per l'Orizzonte; la Kefa cambia il campo in vantaggio 8-7.  Poi la svolta. L'Orizzonte conquista tre punti consecutivi e va in vantaggio 8-10 è un brutto segnale, ma la Kefa recupera e va sul 10-10. Di nuovo le catanesi avanti 11-13, ma il Cefalù continua a recuperare sul  13-13. L'Orizzonte va in vantaggio 13-14 e la Kefa riesce ad annullare il primo match ball, ma al secondo tentativo la squadra catanese riesce a vincere la partita.
Le migliori per noi: Natalia Tatarishivili (nella foto)e Balsamo per la Kefa, Rizzo e Lupica per l'Orizzonte
Una sconfitta che non ci voleva: probabilmente è solo un fattore psicologico, in partite come queste basta un nulla per cambiare il risultato. Le ragazze hanno mostrato carattere e voglia di reazione, non è arrivata la vittoria... pazienza. Arriverà presto, ma non bisogna mollare. Il tabellino
Kefa Costaverde - Orizzonte Tremestieri 2-3 (25/21, 21/25, 25 /18, 20/25, 14/16)
Costaverde: Battaglia ne, Pipitone 15, Castellana ne, Trentacoste , Balsamo 17, Sangiorgi ne, Curione, Meneghin 13, Greco 14, Genova ne, Tatarishvili 17, Macchiarella (L). Al. Ciappa.
Orizzonte: Mosca 10, Romano 4, Rizzo 27, La Monaca 3, Seminara, Lupica 23, Battiato (L), Vittorio (L2), Barone, Rapisarda, Scalisi 12, Caniglia 1, All. Rizzo
Arbitri: Molino e Bongiovanni   
RISULTATI E CLASSIFICA
PRESTO LE FOTO ED IL VIDEO DELLA PARTITA

129. 29/12/08. Domenica 4,  la Kefa attesa allo scontro diretto con Tremestieri
La prima partita del nuovo anno della Kefa Costaverde Cefalù si presenta alquanto difficile. Si tratta dell'incontro tra la squadra cefaludese contro l'Orizzonte Tremestieri. Una partita tra 2 squadre che hanno gli stessi punti in classifica, 17 punti, ed entrambe si trovano un posto sopra la quintultima posizione che quest'anno vuol dire retrocessione. Un passo falso potrebbe pregiudicare la classifica ed essere risucchiati nelle sabbie mobili della zona pericolo. Una vittoria invece allontanerebbe questo pericolo ed in un solo colpo la squadra farebbe un bel passo avanti in classifica. Una partita che deve essere affrontata con determinazione come l'abbiamo vista già in alcune occasioni: mi riferisco alle belle prestazioni contro il Clan Catania, contro il Messina o contro Spezzano. Noi ci auguriamo che il 2009 possa portare tante belle soddisfazioni alla squadra della Kefa Cefalù ed ai suoi sostenitori.

Presentazione Squadra B2/F

 Vai ad inizio pagina  -  Notizie da giugno a dicembre 2008 -  HOME