CEFALUSPORT
NOTIZIE sullo sport cefaludese

LA PAGINA DELLA SQUADRA ZANNELLA CEFALU'BASKET - HOME
Anno 2013/14: C REG: PRIMA FASE - C REG: SECONDA FASE - ROSTER - UNDER 17/M - UNDER 14/M - UNDER 13/F
 ARCHIVIO BASKET -

Le notizie della CEFALU' BASKET 2013/14 -  
ARCHIVIO:
Gennaio-Giugno 2011  Luglio-Dicembre 2011  Gennaio-Giugno 2012  -  Luglio-Dicembre 2012 -
Le 11 del girone Nord - Gennaio-Giugno 2013 - (Anno 2012/13: CALENDARIO - RISULTATI E CLASSIFICA C reg - PLAYOFF - ROSTER - PROMOZIONE)

126. 25/05/14. Buon piazzamento del Cefalù a Capo d'Orlando
La squadra delle vecchie glorie del Cefalù si è classificata al terzo posto assoluto nel torneo master di Capo d'Orlando. Il Cefalù ha vinto le 3 partite di qualificazione. La squadra ha perduto una sola partita, la semifinale, con il Messina con un solo punto di distacco. Il Messina ha vinto il torneo. Il Cefalù ha vinto la finale del terzo posto.

125. 16/05/14. Vecchie glorie del Cefalù al Torneo di Capo d'Orlando
Inizia stasera il Torneo di Capo d'Orlando a cui partecipano i giocatori over 40. Tra le squadre iscritte c'è anche una squadra cefaludese messa su dall'infaticabile Ciccillo Delise. Il gruppo è formato da giocatori che hanno dato lustro nel passato al basket cefaludese. La formazione: Ciccillo Delise, Ciro Delise, Giancarlo Rosponi, Matteo Tosolini, Alberto Di Mauro, Pio Cascio, Andrea Cascio, Antonello Macaione, Giovanni Cassata, Carlos Gallo e Walter Costagliola. Il calendario prevede la prima partita del Cefalù stasera  alle ore 21.30 contro la squadra ligure di Alassio. Si giocherà anche sabato e domenica con la disoputa delle finali.
Ecco il calendario:
Venerdì 16 Maggio h 17:00 ALASSIO - NAPOLI
Venerdì 16 Maggio h 18:30 CAPO D'ORLANDO - ALL STARS 
Venerdì 16 Maggio h 20:00 BERGAMO - BARI 
Venerdì 16 Maggio h 21:30 MESSINA - CEFALU' 

Sabato 17 Maggio h 09:30 ALL STARS -BARI 
Sabato 17 Maggio h 11:00 CAPO D'ORLANDO -BERGAMO 
Sabato 17 Maggio h 12:30 ALASSIO -MESSINA 
Sabato 17 Maggio h 14:00 NAPOLI -CEFALU'

Sabato 17 Maggio h 17:00 ALL STARS -BERGAMO 
Sabato 17 Maggio h 18:30 CAPO D’ORLANDO -BARI 
Sabato 17 Maggio h 20:00 MESSINA -NAPOLI 
Sabato 17 Maggio h 21:30 CEFALU' -ALASSIO

Domenica 18 Maggio h 09:30 FINALE 7/8 POSTO 
Domenica 18 Maggio h 11:00 FINALE 5/6 POSTO 
Domenica 18 Maggio h 12:30 FINALE 3/4 POSTO 
Domenica 18 Maggio h 14:00 FINALE 1/2 POSTO

124. 14/05/14. U14: Virtus Trapani troppo forte per i timidi del Cefalù Basket  FOTO
Cefalù Basket - Virtus Trapani 31-93 (2-30, 8-44, 23-62, 31-93)
Cefalù:
Morici, Portera, Brusca, Serio, Cascio, Cimino, D'Anna, Vacca, Di Paola, Vaccaro. All. Lusco
Trapani:
Barbera, Biondo, Costa, Guaiana, Salamone, Mantia, Genovese, Giacalone, Mirone, Tartamella, Figuccio. All. Cannamela
Arbitri:
Miragliotta e Saeli

123. 11/05/14. U14: Quarti di finale. Mercoledì Cefalù-Virtus Trapani
Campionato: Under 14 Maschile:  Fase : Quarti Finale - Eliminazione Diretta
8082 CEFALÙ BASKET - VIRTUS TRAPANI
  Mer 14/05/2014 17:00
8083 VIRTUS TRAPANI - CEFALÙ BASKET
 Sab 17/05/2014 17:00 PALESTRA G. MARCONI - Viale 11 Settembre 2001 - TRAPANI

8084 BASKET EMPEDOCLE -  PEGASO RAGUSA Mer 14/05/2014 17:00
8085 PEGASO RAGUSA
 - BASKET EMPEDOCLE  Mar 20/05/2014 20:00

8086 BASKET Barcellona - LIFE BASKET MESSINA Mer 14/05/2014 17:00
8087 LIFE BASKET MESSINA - BASKET Barcellona Sab 17/05/2014 17:00

8088 CUBS CATANIA -  ARETUSA SIRACUSA Mer 14/05/2014 19:45
8089 ARETUSA SIRACUSA -
 CUBS CATANIA Lun 19/05/2014 19:30

122. 11/05/14. Il Cefalù Basket vince il titolo provinciale Under 14

Un g
rande risultato sportivo è stato colto dal Cefalù Basket. La squadra Under 14, sponsorizata dal Pesce Azzurro, ha infatti vinto il campionato provinciale battendo nella finale il Partinico. Il Cefalù, allenato da Andrea Lusco, aveva dominato il suo girone ed ha incontrato il Partinico vincente il girone della provincia occidentale. Nella finale disputata a Palermo al PalaMangano il Cefalù ha vinto con il risultato di 69-58 ed ora accede alla fase regionale e dovrà affrontare la Virtus Trapani.

121. 06/05/14. Il Cocuzza dilaga con l’Aci Bonaccorsi e festeggia il ritorno in DNC
 
All’ultimo respiro. Si può riassumere così la promozione ottenuta dal Cocuzza San Filippo del Mela del tecnico Francesco Romeo nel campionato nazionale di DNC, arrivata all’ultima giornata della Poule Promozione grazie al successo conquistato con autorità sul campo dell’Aci Bonaccorsi (57-91 il finale) ed alla contemporanea sconfitta della Studentesca Licata sul campo della capolista Aretusa Siracusa.
La formazione filippese ritorna quindi in quel campionato che aveva disputato non più lontano di due stagioni fa, qualificandosi ai play off. La stagione successiva invece per la truppa del patron Cocuzza si registrò la mancata iscrizione al campionato e la ripresa con il ripescaggio in serie C Regionale. Salgono così a due le promozioni conquistate dalle formazioni messinesi dopo quella del Minibasket Milazzo. Serata da ricordare per tutto l’organico bianco blu che ha fornito il massimo impegno sul parquet etneo e poi è rimasto in attesa del risultato proveniente dalla città aretusea con la prima della classe che ha dimostrato grande correttezza ed ha onorato al meglio il campionato, superando la rivale Licata, appaiata al quarto posto in classifica ma con lo svantaggio negli scontri diretti.
 La sfida contro Bonaccorsi, presentatasi all’appuntamento con otto effettivi ed alcune assenze, è stata combattuta soltanto per due quarti poi San Filippo ha preso saldamente le redini dell’incontro, dominando sotto le palnce con la prestazione “monstre” del pivot bulgaro Balev (doppia doppia da 22 punti e 16 rimbalzi). Chiuso infatti il primo tempo in vantaggio di tre punti sul 34-37 la gara veniva chiusa dagli ospiti nel terzo quarto, complice un parziale di 33-15 che annichiliva la resistenza del cecchino
 Casiraghi e di Prudente(tandem da 43 punti). Il Cocuzza non sbagliava nulla con la precisione dell’argentino Caula (11), la verve di Scozzaro (12) e la saggezza di capitan Albana (16). Coach Romeo concedeva anche minuti di qualità ai giovani del vivaio che andavano a referto, tra cui Imbesi, Paulesu, Cocuzza e Merenda(16 punti in tre). oltre al giovane Colica L’ultimo quarto era buono solo per le statistiche con i locali che segnavano appena 8 punti a fronte dei 21 ospiti che s’involavano su un eloquente più trentaquattro. Alla sirena finale con la certezza della sconfitta di Licata è scoppiata una grande festa per staff e giocatori con una promozione che ripaga i sacrifici di un’intera stagione e riporta in un campionato nazionale una società dalla storia importante della nostra provincia. Adesso bisognerà programmare per tempo la nuova stagione che vedrà la squadra partecipare ad un torneo sicuramente più impegnativo sia economicamente che qualitativamente. In settimana è già programmata la prima riunione societaria per pianificare le nuove linee guida per prepararsi al meglio ad una nuova esaltanteavventura. Adesso però è il tempo per godersi la meritata festa.
Aci Bonaccorsi-Cocuzza 57-91
Parziali: 17-16; 34-37 (17-21); 49-70 (15-33); 57-91 (8-21)
Bonaccorsi: Casella, Casiraghi 28, Torrisi 3, Garozzo 11, Marino, Privitera, Raciti, Prudente 15. All: Formica
Cocuzza: Di Paola, Terrana 2, Melone 4, Imbesi 4, Merenda 4, Scozzaro 12, Paulesu 4, Albana 16, Cocuzza 4, Colica 8, Caula 11, Balev 22. All: Romeo

120. 06/05/14: Rassegna Stampa:  Basket

119. 05/05/14. Il tecnico della nazionale Simone Pianigiani a Cefalù  -  FOTO
 

 
Il Tecnico della nazionale A Simone Pianigiani è stato nel pomeriggio a Cefalù. Fitto il calendario della giornata: alle 17, con oltre un'ora di ritardo, una Tavola rotonda, presso il Pala Ignazio Cefalù, sul tema “Genitori e figli nella competizione sportiva”. Presente il Sindaco di Cefalù Saro Lapunzina e Totà Marsala Presidente del Cefalù Basket. Il tecnico era accompagnato dal Presidente Fip Regionale Rescifina, Antonio Bocchino, coach della Nazionale Under 16 maschile e Maurizio Cremonini, il responsabile Nazionale Minibasket
Alle 19 al PalaTricoli di Cefalù il tecnico Simone Pianigiani ha tenuto un Clinic Integrato sulla “Difesa dal Pick and Roll - Prerequisiti dal Mini Basket al Basket”, Gli altri relatori sono stati Andrea Capobianco, Massimo Sigillo, il preparatore fisico Responsabile Sicilia e Maurizio Cremonini, il responsabile Nazionale Minibasket. Presenti numerosi tecnici siciliani.

118. 04/05/14. Il Cocuzza è la quarta squadra promossa
Giornata di ritorno
7108 ARETUSA SIRACUSA -  STUDENTESCA LICATA           83-70  Dom 04/05/2014 18:30
7109 SPORT CLUB GRAVINA - F.P. SPORT MESSINA           69-76  Dom 04/05/2014 18:00
7110 CUS BASKET 2003 CATANIA - CEFALU' BASKET         61-89  Sab 03/05/2014 19:00
7111 PALL. Aci Bonaccorsi CT - PEPPINO COCUZZA 1947    57-91  Dom 04/05/2014 19:00
7112 BASKET CLUB RAGUSA IL MINIBASKET Milazzo ME     80-70  Dom 04/05/2014 18:00
CLASSIFICA 5.
Giornata di ritorno
Aretusa SR           32;       promossa
B. Club Ragusa    28,      promossa
Minib. Milazzo      28;     promossa
Peppino Cocuzza 20,      promossa
Stud. Licata 20,
CEFALU' 16,
FP Sport 16,
Aci Bonaccorsi 8;
Cus Catania 6,
Gravina 6

117. 04/05/14. Il  Cefalù conclude il campionato con una vittoria a Catania
CUS BASKET 2003 CATANIA - CEFALU' BASKET 61-89  (15-16, 28-39, 46-62, 61-89)


116. 03/05/14. I
l tecnico della nazionale Pianigiani in Sicilia ed a Cefalù il 5 e 6 maggio
Ricca la serie di eventi collegati alle Giornate azzurre in Sicilia che prenderanno il via il prossimo 5 e 6 maggio. La manifestazione verrà aperta lunedì 5 da una conferenza stampa di presentazione, in programma alle ore 12 presso la Sala degli specchi di Villa Niscemi a Palermo, alla presenza del tecnico della Nazionale di basket maschile Simone Pianigiani e del presidente del Comitato regionale Fip Antonio Rescifina. Parteciperanno il commissario straordinario della Provincia di Palermo, Domenico Tucci, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando ed il vicesindaco, nonché assessore allo Sport, Cesare Lapiana. 
Il fitto calendario della giornata prevede a seguire una Tavola rotonda, a partire dalle ore 16 presso il Pala Ignazio di Cefalù, sul tema “Genitori e figli nella competizione sportiva”. In contemporanea, presso il PalaTricoli sempre a Cefalù, dalle 15:30 alle 18:15 si svolgerà una doppia sessione di allenamento tenuta da Andrea Capobianco, il Responsabile del settore nazionali giovanili. La prima parte coinvolgerà gli atleti del 2000 mentre la seconda atleti del 1999. A partire dalle 18:45, infine, il tecnico Simone Pianigiani terrà un Clinic Integrato sulla “Difesa dal Pick and Roll - Prerequisiti dal Mini Basket al Basket”, sempre al PalaTricoli di Cefalù. Gli altri relatori saranno Andrea Capobianco, Massimo Sigillo, il preparatore fisico Responsabile Sicilia e Maurizio Cremonini, il responsabile Nazionale Minibasket.
Altrettanto piena la programmazione del martedì. Il 6 maggio, a partire dalle ore 9:45, Simone Pianigiani terrà una Lectio Magistris per gli studenti di Scienze Motorie presso l’Università degli studi di Palermo dal titolo “Fare squadra ad alto livello”. Gli eventi all’interno delle Giornate azzurre si sposteranno quindi a Trapani dove, dalle 15:30 alle 18:15 Andrea Capobianco sarà impegnato in una nuova sessione di allenamenti, presso il PalaIlio, coi gruppi di atleti 2000 e 1998. Infine sempre nella struttura del PalaIlio, a partire dalle 18:45 verrà riproposto il Clinic Integrato sulla "Difesa dal Pick and Roll - Prerequisiti dal Mini Basket al Basket", evento che vedrà ancora una volta il pieno coinvolgimento dell'allenatore della Nazionale Italiana Simone Pianigiani oltre che Andrea Capobianco, Massimo Sigillo e Maurizio Cremonini.

115. 01/05/14. Ultima partita. Il Cefalù gioca sul campo del Cus Catania.
Domenica finisce il campionato e si saprà quale sarà la quarta squadra che sarà promossa  e farà compagnia a Siracusa, Milazzo e Ragusa, già promosse. La lotta è tra Stud. Licata (20 punti) che domenica gioca sul campo della corazzata Siracusa, e il Peppino Cocuzza (18 punti) che gioca sul campo dell'Aci Bomaccorsi. In caso di arrivo a parità di punti, gli scontri diretti premia il Peppino Cocuzza.
Il Cefalù Basket gioca l'ultima partita sabato sul campo del Cus Catania, un finale amaro per la squadra cefaludese che non è riunscita a restare in lotta fino al termine della stagione. Non hanno giocato l'ultima partita Raselli, Ettaro e Monaco, sono scoppiate polemiche e sul web sono volate critiche abbastanza forti alla società. Certamente è facile ora a fine stagione criticare tutto e tutti, ma bisogna ricordarsi che la società quest'anno ha rischiato di non partecipare al campionato avendo scelto prioritariamente la sistemazione dell'impianto di gioco. Quest'anno la squadra non ha brillato, non sempre si può essere ai vertici. Siamo sicuri che l'anno prossimo, se ci sarà la possibilità di un ripescaggio, vedremo la squadra nella categoria superiore.

Giornata di ritorno
7108 ARETUSA SIRACUSA -  STUDENTESCA LICATA         Dom 04/05/2014 18:30
7109 SPORT CLUB GRAVINA - F.P. SPORT MESSINA         Dom 04/05/2014 18:00
7110 CUS BASKET 2003 CATANIA - CEFALU' BASKET       Sab 03/05/2014 19:00
7111 PALL. Aci Bonaccorsi CT - PEPPINO COCUZZA 1947  Dom 04/05/2014 19:00
7112 BASKET CLUB RAGUSA IL MINIBASKET Milazzo ME -  Dom 04/05/2014 18:00

114. 28/04/14. Rassegna stampa:  Basket-

113. 27/04/14. La Stud. Licata batte il Ragusa e conserva il 4° posto
4 Giornata di ritorno
7103 CEFALU' BASKET  - PALLACANESTRO Aci Bonaccorsi CT   101-95  Dom 27/04/2014 18:00
7104 F.P. SPORT MESSINA  - CUS BASKET 2003 CATANIA      67-58   Dom 27/04/2014 18:00
7105 IL MINIBASKET Milazzo
  ME - ARETUSA SIRACUSA          98-77   Dom 27/04/2014 19:00
7106 PEPPINO COCUZZA 1947 - SPORT CLUB GRAVINA           73-63   Sab 26/04/2014 18:30
7107 STUDENTESCA LICATA - BASKET CLUB RAGUSA             81-67   Dom 27/04/2014 18:00
CLASSIFICA 4.
Giornata di ritorno
Aretusa SR 30;
Minib. Milazzo 28;
B. Club Ragusa 26,
Stud. Licata 20,
Peppino Cocuzza 18,
CEFALU' 14,
FP Sport 14,
Aci Bonaccorsi 8;
Cus Catania 6,
Gravina 6

112. 27/04/14. Il Cefalù vince l'ultima gara casalinga senza pubblico.  FOTO e VIDEO
CEFALU’ BASKET – ACI BONACCORSI  101 – 95
CEFALU’: Pirrone 18, Sidoti 4, Gonzales 19, Merlino, Marsala 24, Rosponi 7, Caddell 29, Fiduccia, Rigatuso,Greco, Mezzapelle. Allen. Fiasconaro.
ACI BONACCORSI: Casiraghi 25, Torrisi 6, Rapisardi 9, Garozzo 21, Marino, Privitera 2, Raciti 3, Prudente 29. Allen. Formica.
 Arbitri: Cappello di Porto Empedocle e Anzaldi di Piazza Armerina.
Parziali: 1’Q: 26 – 21 , 2’Q: 48 – 44, 3’Q: 66-59
  Finale: 101 – 95
Cefalù – Quando i giochi per la promozione sono ormai fatti e resta soltanto da fissare il quarto posto per la promozione tra Studentesca Licata e Peppino Cocuzza, al Pala Ignazio Cefalù si sono incontrati
  la Zannella e l’Aci Bonaccorsi. La partita, che si è disputata a porte chiuse per l’inagibilità delle tribune, ha visto la supremazia della squadra di casa. Le due compagini si sono affrontate a viso aperto, con scarsa propensione alla difesa. Dopo un primo parziale equilibrato con Prudente in doppia cifra per gli ospiti, è passato in vantaggio il Cefalù che  presentava molti juniores e tra questi Rosponi che ha segnato sette punti. A 40 secondi dal termine l’ACI si è portato a -3  ma la reazione di Marsala, Pirrone e Caddell ha avuto il sopravvento.
Mario Lombardo
PRESTO Servizi FOTO e VIDEO

111. 23/04/14. Domenica a Cefalù contro l'Aci Bonaccorsi gara a porte chiuse
Domenica prossima 27 aprile si gioca la penultima giornata del girone promozione di C regionale. Per il Cefalù si tratta dell'ultima gara casalinga ospitando l'Aci Bonaccorsi. Purtroppo il commiato della squadra dal suo pubblico sarà sottotono in quanto, a causa delle note vicende riguardanti il sequestro delle tribune del palazzetto di via Aldo Moro, la gara dovrà disputarsi a porte chiuse. La gara non ha più importanza per la classifica perchè il Cefalù è stato tagliato fuori dalla lotta promozione a causa delle sconfitte esterne inattese sul campo dell'Aci Bonaccorsi e del Gravina. Peccato, visto che la FIP ha stabilito la immediata promozione delle prime 4 classificale senza la disputa dei playoff. La partita di Cefalù inizierà come al solito alle 18 senza la presenza del pubblico. Gli arbitri designati sono: Cappello di Porto Empedocle ed Anzaldi di Piazza Armerina.
Sarà interessante seguire la lotta a distanza tra Stud. Licata e Peppino Cocuzza che sono rimaste in lotta per l'ultimo posto valido per la promozione. La Stud. Licata ha 18 punti e giocherà in casa con il Ragusa e fuori casa a Siracusa, un calendario terribile, contro 2 squadre fortissime ma entrambe già promosse. Il Peppino Cocuzza ha 16 punti e affronterà il Gravina in casa e poi l'Aci Bonaccorsi fuori casa. In caso di parità di punti passa il Peppino Cocuzza.

4 Giornata di ritorno
7103 CEFALU' BASKET  - PALLACANESTRO Aci Bonaccorsi CT   Dom 27/04/2014 18:00
7104 F.P. SPORT MESSINA  - CUS BASKET 2003 CATANIA      Dom 27/04/2014 18:00
7105 IL MINIBASKET Milazzo
  ME - ARETUSA SIRACUSA          Dom 27/04/2014 19:00
7106 PEPPINO COCUZZA 1947 - SPORT CLUB GRAVINA           Sab 26/04/2014 18:30
7107 STUDENTESCA LICATA - BASKET CLUB RAGUSA             Dom 27/04/2014 18:00

110. 22/04/14. La Sicilia Sud vince l'All Star Game. Caddell migliore realizzatore
Sicilia Nord - Sicilia Sud  94 - 96  Parziali: 30-30, 50-53, 75-72.
Sicilia Nord: Toto (Il Minibasket Milazzo) 17, Bellomo (MIA Basket Messina) 8, Marco Strati (Nuova Agatirno Capo d'Orlando) 2, Caula (Cocuzza S. Filippo del Mela) 2, Cavalieri (FP Sport ME) 14, Caddel (Cefalù Basket) 29, Restuccia (Amatori ME) 1, Barbera (II Minibasket Milazzo) 11, Busco (Nuova Agatirno Capo d'Orlando) 3, Cordici (Nuova Agatirno) 6. Ali: Lucifero (Milazzo) e Fiasconaro (Cefalù).
Sicilia Sud: Sortino (Basket Club Paternò) 12, Caminiti (Basket Giarre) 12, Barbera (Sport Club Gravina) 3, Casiraghi (Aci Bonaccorsi) 18, Prudente (Aci Bonaccorsi) 10, Grasso (CUS Catania) 8, Sorrentino Andrea (Basket Club Ragusa) 11, Sorrentino A.ndro (Basket Club Ragusa) 8, Di Stefano (Vigor Santa Croce) 4, Calatabiano (PGS Sales) 10. Ali: Marletta (Aretusa) e Di Gregorio (Basket Club RG).
È molto difficile vedere una gara delle stelle che finisce con un successo di misura. Eppure è successo nelle settima edizione dell'All Star Game siciliano che si è disputata nel nuovo PalaTorre di Torrenova. Buono lo spettacolo offerto dai venti migliori atleti della C Regionale siciliana.
Il punteggio non ha mai superato i 5 punti di scarto fra le due formazioni trascinate dai 29 di Caddel di Cefalù da una parte e dai 18 di Casiraghi dell'Àci Bonaccorsi dall'altra. Ma l'Mvp della serata è stato un messinese d'adozione come l'ex Pallacanestro Messina Claudio Cavalieri. Naturalmente il romano è stato inserito anche nel quintetto ideale. Con lui Alessandro Toto (Il Minibasket Milazzo), Alessandro Sorrentino (Basket Club Ragusa), Maurizio Grasso (CUS Catania) e Akeem Caddel (CefalùBasket).
A fare da gustoso contorno alla gara che si è disputata davanti a duecento spettatori, la gara delle schiacciate vinta da Giuseppe Barbera del Minibasket Milazzo e quella da tre punti nella quale si è imposto Andrea Sorrentino del Basket Club Ragusa.
Domenico Bertè, Gazzetta del Sud
Nella foto d'archivio: Akeem Caddell sotto canestro

 

109. 22/04/14. Niente playoff, quattro promosse
L'ultimo Comunicato della Fip cambia le regole delle promozioni della C regionale:
 
- Vista la Delibera del Presidente del Comitato Regionale n.1 del 17/04/2014, dove prende atto della Deliberazione di Presidenza Federale n.47 del 2014;che ad integrazione dell’organico del Campionato DNC, assegna 4 promozioni per l’anno sportivo 2014/15;
- Visto il Comunicato Ufficiale di questo Ufficio n.7 del 14/08/2013, dove dispone una Fase di Play-Off con Semifinale e Finale;
PQS La fase di Semifinale e Finale dei Play-Off viene annullata, e alla conclusione del Girone Promozione le Società classificate ai primi quattro posti acquisiranno il diritto a
partecipare per l’anno sportivo 2014/15 al Campionato DNC.
Per effetto di questo comunicato già 3 squadre sono promosse matenaticamente in DNC e sono
Aretusa SR, B. Club Ragusa, Minib. Milazzo, mentre si deve stabilire solo la quarta promozione tra Stud. Licata e Peppino Cocuzza.

108. 21/04/14. Dissequestrato il campo, chiuse le tribune
La società sportiva Zannella Basket Cefalù comunica che il PalaIgnazioCefalù è stato dissequestrato, dopo che, nella serata di martedì, erano stati posti i sigilli sulla struttura da parte degli agenti del commissariato. L’operazione di dissequestro, è stata portata avanti dall’avvocato difensore della società, Giovanni Iuppa, che ha presentato un’istanza alla Procura della Repubblica di Termini Imerese, grazie alla quale in tempi record il campo è stato restituito. Tutte le squadre giovanili potranno quindi tornare ad usufruire del campo sportivo all’interno della struttura. 
Comunicato

107. 21/04/14. Le motivazioni del sequestro. Comunicato del Commissariato
In merito alla notizia trapelata nella giornata di ieri relativa al sequestro del palasport di via Aldo Moro giova evidenziare che il provvedimento di natura preventiva emesso dal gip del Tribunale di Termini Imerese ed eseguito dalla squadra amministrativa del Commissariato di Cefalù nasce in particolare da due sopralluoghi effettuati presso il citato impianto rispettivamente il
 23 marzo e il 6 aprile scorsi.

Da quei sopralluoghi è risultato - come precisato dal gip nel suo provvedimento - che "il locale, privo delle necessarie autorizzazioni di cui agli artt. 68 e 80 TULPS, sia in effetti adibito ad organizzare in modo continuativo gare sportive alla presenza di un numero considerevole di spettatori".

Qualificato pertanto il locale come aperto al pubblico e destinato a pubblici spettacoli (in particolare manifestazioni ed eventi sportivi), il Gip si è quindi determinato a disporre il sequestro preventivo dell'impianto geodetico di via Aldo Moro "essendo il locale - scrive ancora nel provvedimento - privo della necessaria autorizzazione in materia di tutela dell'incolumità pubblica". L'urgenza del provvedimento è stata poi dettata dall' "evidente necessità di impedire la reiterazione dell'illecito", poichè come è noto la struttura sarebbe stata teatro a breve di altri eventi sportivi con richiamo di numeroso pubblico.

Ovviamente è auspicabile che quanto prima l'iter amministrativo volto a certificare l'agibilità e l'adeguamento dell'impianto sportivo geodetico di via Aldo Moro alle norme di sicurezza si concluda positivamente affinché lo stesso impianto possa ritornare ad ospitare al suo interno i numerosi sostenitori della locale squadra di basket.

106. 15/04/14. Clamoroso!! Sigilli al Palazzetto di via Moro. Bloccata ogni attività
A seguito di una disposizione del Gip del Tribunale di Termini Imerese il Commissariato di P.S. di Cefalù ha posto i sigilli di sequestro al Pallone geodetico di via Aldo Moro dove si svolge l'attività del Cefalù Basket, società che milita nel campionato di serie C regionale.
Tutto è partito da una denunzia anonima il giorno prima della partita contro la capolista Siracusa e il Commissariato notifica al Presidente Marsala di giocare la gara a porte chiuse. Il Presidente non ha voluto privare tanti tifosi di uno spettacolo tanto atteso ed ha disatteso l'ordinanza. Il lunedì dopo la partita il Presidente Marsala viene chiamato al Commissariato e riceve una denunzia per aver fatto lo spettacolo in mancanza di licenza di pubblico spettacolo.
Oggi pomeriggio il clamoroso sequestro dell'immobile con la conseguente chiusura di ogni attività
Un fatto davvero incredibile considerando che la struttura del pallone geodetico esiste da una trentina di anni e vi sono stati fatti ultimamente importanti lavori riguardanti la sicurezza dell'impianto.
Nella struttura oltre al campionato di C regionale, si svolgono corsi di minibasket con più di un centinaio di praticanti ed inoltre viene usata per l'attività fisica della scuola elemerntare che si trova proprio di fronte.
Ci auguriamo che presto questo impianto possa tornare ad essere fruito dai giovani che a Cefalù trovano sempre più difficoltà per fare sport.

105. 15/04/14. All Star Game a Torrenova: tutti i convocati. C'è Caddell
Noto l’elenco definitivo degli atleti convocati per l'All Star Game 2014 del torneo di C Regionale, match che si svolgerà presso il palasport di Torrenova (ME), giovedì 17 aprile alle 19 e nel corso del quale ci sarà spazio anche per lo show, con una gara del tiro da 3 punti e una gara delle schiacciate.
In campo una squadra con i migliori giocatori del girone A – Nord ed una con i migliori atleti del girone B – Sud. Questo l’elenco definitivo degli atleti convocati
All Star Nord: Alessandro Toto (Minibasket Milazzo), Roberto Bellomo (MIA Basket Messina), Marco Strati (Capo D'Orlando), Tomas Caula (S.Filippo del Mela), Claudio Cavalieri (FP Sport Messina), Akeem Caddell (Cefalù Basket), Mario Pozzo (Licata), Sebastiano Restuccia (Amatori Messina), Agostino Li Vecchi (Minibasket Milazzo), Nicolae Balev (S. Filippo del Mela), Giuseppe Barbera (Minibasket Milazzo), Riccardo Felice (Virtus Trapani).
Allenatori: Letterio Lucifero (Milazzo) e Massimiliano Fiasconaro (Cefalù).
All Star Sud: Dario Sortino (Basket Club Paternò), Francesco Caminiti (Basket Giarre), Gianluca Barbera (Sport Club Gravina), Giuseppe Bonaiuto (Aretusa), Claudio Casiraghi (Aci Bonaccorsi), Giacomo Prudente (Aci Bonaccorsi), Alessandro Agosta (Pol. Aretusa), Maurizio Grasso (CUS Catania), Andrea Sorrentino (Basket Club Ragusa), Giorgio Di Stefano (Vigor Santa Croce), Antonio Bulla (Sporting Club Adrano), Stefano Caltabiano (PGS Sales).
Allenatori: Paolo Marletta (Pol. Aretusa) e Massimo Di Gregorio (Basket Club RG).

104. 15/04/14. Centro tecnico federale e incontro con le società a Cefalù
Si sono conclusi lunedì 31 marzo scorso al palazzetto Marzio Tricoli di Cefalù gli allenamenti del Centro Tecnico Federale. Dallo scorso 13 gennaio si sono svolti in totale 11 allenamenti che hanno coinvolto 25 ragazzi nati nel 1998 e 25 ragazzi nati nel 1999, 12 giovani allenatori e 6 giovani arbitri. Lo staff tecnico coordinato dal responsabile Gaetano Russo si è avvalso dell’opera del preparatore fisico Massimo Sigillo, degli allenatori Di Gregorio, Paladina, Vallesi, Ferlisi e dai formatori CNA Coppolino ed Anselmo. Il Centro Tecnico prevedeva il coinvolgimento di altri settori ed infatti sono stati presenti i giovani arbitri con il formatore Cia Nicolini ed i giovani istruttori mini-basket con la formatrice Valeria Puglisi. «E’ perfettamente riuscito – ha commentato il presidente Fip Sicilia Antonio Rescifina – il tentativo di far allenare insieme periodicamente i migliori prospetti siciliani di due annate. Un ringraziamento da parte del Comitato regionale va alle società che ogni settimana hanno fornito i ragazzi per gli allenamenti».
In concomitanza della conclusione dei CTF, si è inoltre tenuto un incontro fra le società partecipanti ai campionati giovanili di eccellenza ed i consiglieri regionali Vincenzo Mollica e Giuseppe Terrasi. Scopo dell’incontro parlare delle problematiche vissute dalla categoria e raccogliere suggerimenti e proposte per migliorarne l’organizzazione futura con il coinvolgimento di tutte le parti (società, allenatori, arbitri e giocatori). Partendo dalla premessa di considerare i campionati di eccellenza come occasione di crescita di tutto il movimento giovanile regionale, al termine di un cordiale e serrato dibattito sono emerse alcune proposte condivise come la possibilità di creare un gruppo omogeneo di arbitri per le partite dei campionati di questa categoria. Ed ancora la creazione di possibili incentivi economici per le società non appartenenti alla Legadue, la ricerca di uno sponsor che permetta di abbassare le tasse gara a carico delle società in cambio di loghi sulle maglie e cartelloni pubblicitari a bordo campo. Si è inoltre concordato con le società presenti di anticipare la comunicazione circa la partecipazione, così da evitare per la prossima stagione la concentrazione nei fine settimana dei campionati di eccellenza e dei campionati regionali senior. Infine è stata assicurata una capillare opera di informazione sul territorio, tramite CNA e responsabili tecnici territoriali, per allargare il più possibile la rosa delle società partecipanti.

103. 14/04/14. Rassegna stampa:  Basket

102. 14/04/14. Barbera (34 punti) incontenibile affonda Cefalù
Gravina - Cefalù 86-73
Sport Club Gravina: Magrì 4, La Mantia 9, Barbera 34, Crisafi 6, Paglia, Spina 15, Florio 9, Verzi 6, Genovesi Ale., All.: Minnella.
Cefalù: Pirrone 3, Sidoti 4, Gonzales 16, Monaco, Ettaro 4, Marsala 4, Caddell 23, Raselli 19, Rosponi. All. Fiasconaro.
Arbitri: Filesi di Chiaramonte Gulfi e Giunta di Ragusa

Foto d'archivio della partita di andata a Cefalù.
Il Gravina dimostra ancora una volta di essere una vera corazzata in casa battendo Cefalù in piena corsa playoff e onorando così il campionato nonostante non abbia alcuna velleità di classifica. I ragazzi di Minnella hanno messo il turbo dal terzo quarto in poi dopo un sostanziale equilibrio. Barbera incontenibile insieme a Spinahanno dato il là al parziale del Gravina, mentre a Cefalù non basta la buona prova di Caddell.
Fonte: La Sicilia

101. 13/04/14. La Stud. Licata vince e supera il Cocuzza che perde a Ragusa
3 Giornata di ritorno
7098 ARETUSA SIRACUSA - F.P. SPORT MESSINA               81-68  Dom 13/04/2014 18:30
7099 BASKET CLUB RAGUSA - PEPPINO COCUZZA 1947        
79-76  Dom 13/04/2014 18:00
7100 CUS BASKET 2003 CATANIA - STUDENTESCA LICATA   
64-75  Sab 12/04/2014 19:00
7101 SPORT CLUB GRAVINA  - CEFALU' BASKET                  86-73  Dom 13/04/2014 18:00
7102 PALL. Aci Bonaccorsi CT - IL MINIBASKET Milazzo ME  37-85  Dom 13/04/2014 19:00

CLASSIFICA 3. Giornata di ritorno
Aretusa SR 30;
B. Club Ragusa 26,
Minib. Milazzo 26;
Stud. Licata 18,
Peppino Cocuzza 16,
CEFALU' 12,
FP Sport 12,
Aci Bonaccorsi 8;
Cus Catania 6,
Gravina 6

100. 13/04/14. Il Cefalù perde a Gravina e resta fuori dai playoff
SPORT CLUB GRAVINA  - CEFALU' BASKET    86-73 (14-16, 41-32, 69-46, 86-73)
Il Cefalù Basket conferma la sua avversione alle gare in trasferta e perde anche sul campo del Gravina, squadra che occupa l'ultimo posto della graduatoria. Dopo un inizio promettente nel primo quarto, la squadra di Max Fiasconaro ha lasciato spazio ai padroni di casa che sono andati al riposo col punteggio di 41-32, con un distacco di 11 punti. Il resto della partita vede la squadra di casa amministrare il vantaggio ed il Cefalù non riesce più a rimettersi in partita. Finisce 86-73 per il Gravina. Con questa sconfitta il Cefalù Basket non ha più speranze per riagganciare il quarto posto ormai distante 6 punti con solo 2 partite da disputare.
 Domenica 27 aprile il Cefalù giocherà l'ultima partita casalinga davanti al proprio pubblico ospitando l'Aci Bonaccorsi.

099. 11/04/14. Il Cefalù a Gravina per vincere fino a quando c'è speranza
Il Cefalù Basket, dopo la onorevole sconfitta casalinga subita dalla capolista Aretusa Siracusa, gioca domenica in trasferta sul campo del Gravina. Sulla carta si tratta di una partita alla portata della squadra cefaludese, ma si sa che fuori casa ogni partita non è mai tranquilla. In ogni caso la formazione di Max Fiasconaro è obbligata solo a vincere se vuole mantenere in vita le speranze di un eventuale aggancio al quarto posto. Finora in questa seconda fase il Cefalù fuori casa ha sempre perso: 3 partite esterne e 3 sconfitte, 2 attese (Siracusa e Ragusa), 1 inattesa (Aci Bonaccorsi). Ci sono buoni motivi di dubitare sul rendimento della squadra quando gioca fuori dalle mura amiche senza il sostegno caloroso del pubblico. ma ora non ci sono più scuse. O si vince fuori casa oppure il campionato è finito qui. Noi ci auguriamo di avere la squadra in lotta, anche se solo per la matematica, fino all'ultima giornata, potremo dire di avere lottato fino all'ultimo.
Le formazioni:

Sport Club Gravina: Magrì, La Mantia, Barbera, Crisafi, Paglia, Spina, Florio, Genovesi Alb., Genovesi Ale., All.: Minnella.
Cefalù: Pirrone, Sidoti, Gonzales, Monaco, Ettaro, Marsala, Caddell, Raselli, Mezzapelle, Fiduccia, Rosponi. All. Fiasconaro.
Arbitri: Filesi e Giunta di Ragusa
Tra le partite della giornata il Ragusa ospita il Cocuzza, difficile partita per i messinesi che potrebbero essere superati in classifica dalla Stud. Licata  impegnata fuori casa sul campo del Cus Catania.
Ecco il quadro delle partite di domenica:
3 Giornata di ritorno
7098 ARETUSA SIRACUSA - F.P. SPORT MESSINA              Dom 13/04/2014 18:30
7099 BASKET CLUB RAGUSA - PEPPINO COCUZZA 1947       Dom 13/04/2014 18:00
7100 CUS BASKET 2003 CATANIA - STUDENTESCA LICATA  Sab 12/04/2014 19:00
7101 SPORT CLUB GRAVINA  - CEFALU' BASKET                 Dom 13/04/2014 18:00
7102 PALL. Aci Bonaccorsi CT - IL MINIBASKET Milazzo ME  Dom 13/04/2014 19:00

Recupero
7088 CUS BASKET 2003 CATANIA - IL MINIBASKET Milazzo
 65-73  RINVIATA  Mer 09/04/2014 19:00
La nuova CLASSIFICA
 
CLASSIFICA 2. Giornata di ritorno
Aretusa SR 28;
B. Club Ragusa 24,
Minib. Milazzo 24;
Peppino Cocuzza 16,

Stud. Licata 16,
CEFALU' 12,
FP Sport 12,
Aci Bonaccorsi 8;
Cus Catania 6,
Gravina 4

098. 09/04/14. U13/F: La capolista Pol. Cei vince a Cefalù nell'ultima gara casalinga FOTO
Cefalù Basket - Polisportiva Cei 18-50

Cefalù: Di Vincenzo, Lo Bianco, Rinarelli, Di Paola, Scavo, Re, Fertitta, Rosso, Di Francesca, Lombardo, Ilardo, Serio, cangelosi. All. Giovanna Pirrone.
Pol. Cei: Brugnone, Ruggeri, Staropoli, Scaletta, Gioè, Giuffrè, Ginchiglia, Licata, Savatteri, Bellanca. All. Angelo Balducci.
Arbitro: Rocca di Pollina
Guarda Servizio  e FOTO

097. 08/04/14. Grande successo del Torneo 3c3 Join The Game svoltosi a Cefalù
Si è svolta ieri Domenica 6 Aprile a Cefalù la fase regionale del Torneo 3c3 Join The Game rivolto esclusivamente alle categorie U13 e U14. Un torneo vissuto come una grande festa del basket giovanile, basti pensare che nel rettangolo di gioco sono ammessi soltanto gli atleti senza allenatori o istruttori.


I piccoli baskettari hanno gremito e colorato con le loro maglie e il loro entusiasmo per tutta la giornata il Palazzetto Geotedico di Via A. Moro, insieme ai numerosi genitori intervenuti. Il torneo è iniziato di prima mattina con le categorie U14 (femminile e maschile) ed è proseguito nel pomeriggio con le categorie U13 (femminile e maschile).
Queste le quattro squadre vincitrici della tappa siciliana che prenderanno parte alla fase nazionale che si svolgerà a Fano, nelle Marche, nel week end del 17-18 Maggio p.v.
U13 Femminile – A.S.D. AD MAIORA RG
U13 Maschile – BASKET BARCELLONA
U14 Femminile – A.S.D. AD MAIORA RG
U14 Maschile -- POL. DIL. PEGASO RG
Nella Gallery le foto dell'evento.
Nelle foto del Comitato Regionale Fip: I gruppi di giocatori nel campo di via Aldo Moro di Cefalù ed un momento delle gare

096. 08/04/14. Per il Cefalù speranze molto ridotte per arrivare ai playoff
Se vogliamo essere realisti, ormai non ci sono più molte possibilità per il Cefalù Basket di raggiungere il tanto sospirato quarto posto valido per i playoff finali, ma visto che la matematica ancora non ci condanna del tutto, siamo obbligati a sperare ancora fino in fondo. Mancano 3 partite ed il Cefalù è sotto di 4 punti rispetto a Cocuzza e Licata. Il Cefalù deve vincere le 3 partite rimaste ed arriverebbe a quota 18. Il Cocuzza, a parte la trasferta di Ragusa, potrebbe vincere le altre 2 partite ed andrebbe a quota 20. Il Licata deve giocare ancora contro Ragusa e Siracusa, avrebbe una sola partita abbordabile ed andrebbe a quota 18. Da quanto detto, risulta che la squadra più avvantaggiata e che ha maggiori possibilità è certamente il Cocuzza che tra l'altro ha una migliore classifica rispetto al Licata nel caso di un arrivo a parità di punti. In definitiva il Cefalù dovrebbe sperare in una improbabile sconfitta del Cocuzza contro un avversario abbordabile come la trasferta ad Aci Bonaccorsi che è stata letale per il Cefalù. Con un arrivo a 3 a pari punti a quota 18, passerebbe il Cefalù. Non ci resta che dire: Fiato ai gufi!!! 
 
Guarda: 078. 24/03/14. I casi di arrivo a parità di punti al 4° posto

095. 07/04/14. Rassegna stampa:   Basket

094. 06/04/14. Vincono tutte le prime cinque, il Cefalù si allontana dai playoff
2 Giornata di ritorno
7093 IL MINIBASKET Milazzo ME - SPORT CLUB GRAVINA      81-70  Dom 06/04/2014 19:00
7094 PEPPINO COCUZZA 1947 - CUS BASKET 2003 CATANIA 65-50  Sab 05/04/2014 18:30
7095 CEFALU' BASKET  -  ARETUSA SIRACUSA                    68-76  Dom 06/04/2014 19:00
7096 F.P. SPORT MESSINA - BASKET CLUB RAGUSA             52-68  Dom 06/04/2014 18:00
7097 STUDENTESCA LICATA - PALL. Aci Bonaccorsi CT        80-69  Dom 06/04/2014 18:00
 CLASSIFICA 2.
Giornata di ritorno
Aretusa SR 28;
B. Club Ragusa 24,
Minib. Milazzo* 22;
Peppino Cocuzza 16,

Stud. Licata 16,
CEFALU' 12,
FP Sport 12,
Aci Bonaccorsi 8;
Cus Catania* 6,
Gravina 4
* una partita in meno

093. 06/04/14. L'Aretusa non fa sconti e sbanca il campo di Cefalù. Agosta super
CEFALU' BASKET - ARETUSA SIRACUSA  68-76 (27/17, 39/37, 48/62, 68/76)  FOTO1 e VIDEO  /  FOTO2 e VIDEO
Cefalù:
Raselli 13, Gonzalez 8, Caddell 13, Marsala 19, Ettaro 4, Pirrone 3, Monaco, Sidoti 8 Mezzapelle ne, Fiduccia ne, Rosponi ne. All Fiasconaro 
Aretusa: Buonaiuto 16, Messina 14, Bellofiore 2, Carpinteri 15, Ferrera 2, Ferraro, Alescio 6, Boscarino, Agosta 21, Carbone. All Marletta
Arbitri: Tartamella di Trapani e Scuderi di Ficarazzi

Un Cefalù davvero generoso fa sognare i propri tifosi per un quarto d'ora riuscendo a giocare un grande primo periodo e parte del secondo portandosi avanti nel punteggio, ma creando una illusione che purtroppo svanirà qualdo la capolista si mette a fare sul serio. Inizio ottimo, quindi, per la squadra di coach Fiasconaro con un quintetto tutto pepe che riesce a forare la retina siracusana con Raselli e lMarsala inbuona giornata. Il primo periodo termina 27-17 (+10) che giustamente crea un pò di ottimismo nelle tribune costipate da tanti sostenitori e ultra. Anche il secondo periodo inizia nel migliore dei modi ed il Cefalù aumenta il vantaggio che raggiunge il massimo a 3' dal riposo lungo quando il tabellone segna 38-24 per il Cefalù, un +14 davvero inaspetato.  Ma a questo punto mister Marletta chiama un timeout e sistema la squadra, cambia difesa e la partita cambia subito fisionomia. Il Cefalù non sa attaccare la zona, perde tanti palloni e subisce in pochissimo tempo 2 triple consecutive e 2 canestri. Il vantaggio accumulato con tanti sacrifici, si dissipa in poco più di un paio di minuti e si va al riposo col punteggio di 39-37 (parziale di 13-1 per il Siracusa). Al ritorno in campo purtroppo per il Cefalù la situazione non verrà più ripristinata ed il vantaggio del Siracusa cresce sotto i colpi di un Agosta implacabile sotto canestro e di un preciso Bonaiuto. Terzo periodo 48-62. Contro la corazzata Siracusa il Cefalù non riesce più a rientrare in partita e la gara si avvia verso la fine con un Messina molto preciso dalla lunetta. Finisce 68-76 per il Siracusa, vittoria meritata senza troppi sforzi. Il Cefalù ha giocato bene solo 17 minuti, poi solo Siracusa. Non è entrato in partita Caddell, troppo impreciso e nervoso, ed il Cefalù senza l'apporto dell'americano rende al 50 per cento. Per il resto buoni Marsala e Raselli nella prima parte, poi tutti sono scomparsi in un grigiore generale dovuto a colpe proprie ed anche a merito della difesa avversaria che ha chiuso ogni varco. Con questa sconfitta, diciamo secondo pronostico, si affievoliscono le speranze per il Cefalù di raggiungere il quarto posto, per il Siracusa invece si avvicina la certezza matematica del primo posto che consentirà di giocare al meglio gli spareggi playoff.
Bella la coreografia della Brigata Ultra prima della partita che ha riempito di colore l'intero palazzetto e da ricordare il minuto di silenzio in ricordo delle vittime della galleria in autostrada della settimana scorsa. 
PRESTO SERVIZI FOTO E VIDEO

092. 04/04/14. All Star Game Sicilia 2014: Caddell tra i piu' votati
Sarà Torrenova, località a pochi chilometri da Capo d'Orlando in provincia di Messina, ad ospitare l'All Star Game 2014 del torneo di C Regionale. Si sfideranno nel palasport della cittadina tirrenica i migliori 24 atleti del torneo, scelti dai tecnici di tutta la regione.
Intanto sono stati resi noti i giocatori più votati.
Nel girone A parliamo di Claudio Cavalieri (FP Sport Messina), Akeem Caddel (Cefalù Basket) e Alessandro Toto (Il Minibasket Milazzo).
Nel girone B invece Alessandro Agosta (Aretusa Siracusa), Andrea Sorrentino (Basket Club Ragusa) e Dario Sortino (Basket Paternò).
Nei prossimi giorni verranno ufficializzati i “magnifici 24” per il match che si svolgerà presso il palasport di Torrenova (ME) giovedì 17 aprile alle 19,00, nel corso del quale ci sarà spazio anche per lo show, con una gara del tiro da 3 punti e una gara delle schiacciate.
(
Ufficio Stampa FIP Sicilia)

091. 04/04/14. Domenica arriva la corazzata Aretusa Siracusa
Domenica 6 aprile si giocano le partite della seconda giornata di ritorno del girone promozione. Il calendario prevede in programma una partita molto attesa qui a Cefalù con l'arrivo della capolista Aretusa Siracusa, vera corazzata del girone, probabilmente la squadra più forte del campionato. A prescindere del valore della squadra avversaria il Cefalù Basket dovrà scendere in campo senza alcun timore reverenziale con l'obiettivo della vittoria per mantenere ancora aperta la lotta per la conquisra del quarto posto. Infatti ormai mancano solo 4 partite alla fine ed il Cefalù per recuperare lo svantaggio dal Cocuzza e dal Licata deve vincere una partita in più, e cioè una di quelle considerate impossibili. La partita è stata spostata di un'ora e l'inizio è previsto per le ore 19 per consentire lo svolgimento della fase regionale del torneo “Join The Game”.
La squadra di Max Fiasconaro dovrebbe presentarsi al completo perchè la società ha dovuto sobbarcarsi ad un altro onere finanziario per la commutazione della squalifica di Gonzales ed Ettaro. Solo al completo si può sfidare l'Aretusa ed inotre è necessaria una gara di alto livello da parte di tutti i giocatori, parte fondamentale avrà anche il supporto dei tifosi, in particolare della brigata ultras che sta preparando una bella coreografia.
All'andata la partita non ha avuto storia, l'Aretusa ha confermato la sua forza vincendo nettamente col risultato di 91-64. La squadra ospite, allenata da un esperto coach Marletta, ha alcuni giocatori di categoria superiore tra i quali vogliamo ricordare Bonaiuto, Carpinteri, Agosta. Ma tutto il gruppo forma la vera corazzata.
Al campo di via Aldo Moro ci sarà sicuramente il pubblico delle grandi occasioni, un pubblico dal palato fine che non si perderà sicuramente un vero spettacolo sportivo, la partita dell'anno.
Fare un pronostico è molto azzardato. Finora l'Aretusa ha vinto tutte le partite, ha perso solo una gara in casa contro il Milazzo, poi tutte vittorie nette. Il Cefalù, sapendo che il campionato potrebbe dipendere dal risultato di questa partita, deve giocare al meglio come nella partita interna col Ragusa, anche allora sembrava una partita scontata, ma il Cefalù si è imposto bene. Per scaramanzia percentuali: 50 a 50.
Le formazioni:

Cefalù: Raselli, Gonzalez, Caddell, Marsala, Ettaro, Pirrone, Monaco, Sidoti Mezzapelle, Fiduccia. All Fiasconaro 
Aretusa: Buonaiuto, Messina, Bellofiore, Carpinteri, Ferrera, Alescio, Boscarino, Agosta, Bongiovanni, Carbone. All Marletta 
Arbitri: Perrone di Mazara e Tartamella di Trapani
Anche il Cocuzza e la St. Licata, che in classifica hanno 2 punti in più del Cefalù, giocano in casa ma contro avversari ben più abbordabili. Il Cocuzza ospita il Cus Catania , mentre la Stud. Licata gioca contro l'Aci Bonaccorsi, pronostico a favore dei padroni di casa, difficile che ci siano sorprese

2 Giornata di ritorno
7093 IL MINIBASKET Milazzo ME - SPORT CLUB GRAVINA      Dom 06/04/2014 19:00
7094 PEPPINO COCUZZA 1947 - CUS BASKET 2003 CATANIA Sab 05/04/2014 18:30
7095 CEFALU' BASKET  -  ARETUSA SIRACUSA                    Dom 06/04/2014 19:00
7096 F.P. SPORT MESSINA - BASKET CLUB RAGUSA             Dom 06/04/2014 18:00
7097 STUDENTESCA LICATA - PALL. Aci Bonaccorsi CT        Dom 06/04/2014 18:00

090. 03/04/14. 2 cefaludesi (Giuseppe e Chiara) nella Rappresentativa Esordienti
Si è svolta a Palermo la manifestazione regionale di minibasket "3vs3" riservata alla categoria Esordienti (2002/03). Le nove province siciliane si sono affrontate in partite di tre contro tre su campo ridotto, senza punteggio e senza classifica nel perfetto spirito del minibasket. Dopo l'Inno nazionale e la lettura del giuramento da parte di un rappresentante degli atleti, degli arbitri e dei genitori si è dato il via alle partitelle in un clima di grande fair-play.
Nella rappresentativa palermitana erano presenti due atleti cefaludesi: Giuseppe Battaglia e Chiara Rinarelli, entrambi della Scuola Basket Nando Zannella.


La rappresentativa palermitana: Pecora Giovanni - Ginnic Club, Capezzuto Marino - Mondello Basket, Tomaselli Edoardo - Basket dei Giovani, Tulumello Gianluca - Il MB Palermo, Chiri Gianfranco - MB Master, Brigati Salvatore - Gaspare L. Partinico, Battaglia Giuseppe - Scuola Basket Nando Zannella, Lo Monaco Federica - Montelepre, Meola Angela - Abiola Basket Termini Imerese, Rinarelli Chiara - Scuola Basket Nando Zannella, Oliveri Margherita - Polisportiva Cei.
 

089. 02/04/14. Ettaro e Gonzales squalificati per 1 turno
Il Giudice Sportivo ha emeso il comunicato con i provvedimenti disciplinari riguardanti le partite di domenica scorsa. Come era prevedibile I giocatori del Cefalù, Ettaro e Gonzales, espulsi dagli arbitri, sono stati squalificati per 1 turno. Pertanto la società sarà costretta a pagare la commutazione della pena per far sì che i 2 atleti possano scendere in campo contro l'Aretusa Siracusa.
Ecco il quadro dei provvedimenti pubblicati:


 

088. 01/04/13. Vittoria allo scadere del Cefalù U13F sulla GM Palermo   FOTO e VIDEO
Cefalù-GM Palermo 53-52
Cefalù:
Lo Bianco, Rinarelli, Di Paola, Scavo, Re, Fertitta, Rosso, Di Francesca, Lombardo, Ilardo, Serio, Cangelosi. All. Giovanna Pirrone.
GM Academy:
Cappello, Caporimo G., Greco, Liga, Caltagirone, Bartolotta, Caporrimo F., Di Franco, Costantino, Malara. All. Piero Piccionello.
Arbitro:
Vizzini di Bagheria

Divertente partita delle squadre U13F del Cefalù Basket allenata da Giovanna Pirrone con la GM Basket Academy Palermo guidata da Piero Piccionello. Una partita combattuta con tanti capovolgimenti di fronte con sorpassi in testa terminata con la vittoria del Cefalù con il canestro del sorpasso messo a segno a 4 secondi dal termine dalla giovane atleta cefaludese con la maglia n. 28 Di Francesca. Le palermitane sono state a lungo in vantaggio, ma le ragazze locali non si sono mai perse d'animo riuscendo per diverse volte a recuperare lo svantaggio e fare anche il sorpasso. Nel finale della partita quando la partita sembrava volgersi a favore delle palermitane, a pochissimi secondi dalla fine sul risultato di 51-52, Di Francesca rubava un pallone in difesa, attraversava in palleggio tutto il campo e realizzava il canestro della vittoria. Gran tripudio in campo per le cefaludesi per la vittoria, un pò di delusione per le palermitane per la mancata vittoria sfuggita per un soffio. Brave comunque tutte le giocatrici di entrambe le squadre per l'impegno profuso e per lo spettacolo che hanno dato ai numerosi spettatori e genitori presenti. Alla fine tutte hanno meritato un bel gelato.
Presto il VIDEO

087. 31/03/14. Rassegna stampa:  Basket

086. 31/03/14. Sofferta vittoria del Ragusa, determinante l'espulsione di Gonzales
Sofferta vittoria degli iblei che solo nel finale stroncano la resistenza dei tirrenici grazie ad uno strepitoso Andrea Sorrentino. Due espulsi tra gli ospiti.
La Nova Virtus a fatica sulla Zannella Cefalù
Nova Virtus Ragusa 101- Zannella Cefalù 92

Nova Virtus: Sorrentino Andrea 37, Distefano 5, Iabichella 10, Girgenti ne, Occhipinti ne, Vacirca ne, Sorrentino Alessandro 20, Licitra 12, Boiardi 14, Cascone 2, Ferlito, Canzonieri 1. All. Di Gregorio.
Zannella Cefalù: Fiduccia ne, Pirrone 3, Sidoti 9, Gonzales 18, Monaco 2, Ettaro 5, Marsala 20, Caddell 22, Raselli 13, Mezzapelle ne. All Fiasconaro.
 
Arbitri: Fichera di Catania e Sciliberto di Messina.
NOTE – parziali: 25-22; 58-47; 75-67. Spettatori 500. Espulsi Ettaro al 30’ per fallo di reazione e Gonzales al 38’ per proteste.
Ragusa – Solo nell’arroventato finale la Nova Virtus riduce alla ragione un’indomabile Zannella Cefalù, protagonista di un’eccellente performance al PalaPadua, non sufficiente però, a frenare la corsa dei virtussini, vogliosi anche di riscattare l’unico stop rimediato in poule promozione, proprio alla prima di andata. A decidere il match, il tecnico e la successiva quasi immediata espulsione di Gabriel Gonzales, apparso quanto mai “irascibile” sin dall’inizio del match, e che, nell’occasione ha reiteratamente protestato contro l’arbitro Sara Sciliberto per una rimessa laterale attribuita ai locali. Il fattaccio è avvenuto a 2 minuti e 52 secondi dalla fine, sul 94-86, quando Boiardi ha recuperato palla, ma sulla pressione, forse fallosa degli ospiti, ha perso palla. La Sciliberto ha assegnato la sfera alla Nova Virtus, suscitando l’irrefrenabile ira di Gonzales che non si è placato neanche dopo il tecnico, rimediando l’espulsione. Andrea Sorrentino metteva a frutto i 4 liberi e la Nova Virtus volava sino al più 12. Inutile l’ultima fiammata di Caddell e Raselli che riuscivano a ricucire sino al meno 6 (58 secondi dalla sirena). La quarta bomba serale di Alessandro Sorrentino spezzava, però, le gambe ai cefaludesi.
Grande protagonista del match è, comunque, stato Andrea Sorrentino (37 punti infarciti da 6 triple), ben coadiuvato dal fratello Alessandro (invero, con qualche pausa e qualche palla persa di troppo) e da Licitra (anche il play a corrente alternata). Gran secondo “tempino” anche di Davide Boiardi (14 di filata) poi quasi scomparso di scena.
Parte a razzo la Nova Virtus (10-2 al 4’), ma Cefalù, con Marsala (sempre pericoloso dal perimetro) e Sidoti (ineffabile ai liberi come tutti i compagni), non ci sta (25-22 al 10’). Alla ripartenza, break ospite di 0-6 con relativo sorpasso. Arriva anche un tecnico ad Andrea Sorrentino, ma nella file virtussine è scatenato Boiardi, anche se il top arriva sul 58-45 con una bomba di capitan Ale Sorrentino. Nel frangente, Cefalù aveva rimediato un tecnico con Caddell (un po’ troppo lunatico pure lui) ed uno alla panchina.
A proposito di panca, coach Fiasconaro ha la stampella, ma la sua squadra è viva e vegeta. Reagisce alla grande, specie appoggiando il gioco d’attacco su Gonzales, autentico rebus per i lunghi di casa, che nel colorato fa valere il suo peso. Al 28’, perciò, è di nuovo parità (67-67), ma l’espulsione di Ettaro (protagonista di una plateale quanto inutile reazione su Andrea Sorrentino) viene messa a frutto dai locali (75-67 al 30’).
Nell’ultima frazione si va avanti quasi a braccetto, con Cefalù che stoicamente reagisce ad ogni offensiva locale, griffata, manco a dirlo, da Andrea Sorrentino. Gonzales, infatti, o fa da sé o apparecchia a meraviglia per Caddell o Marsala e consente alla Zannella di rimettere persino la cresta avanti (82-83 al 35’).
 
La Nova Virtus ritenta lo strappo e va a più 4 grazie anche a due liberi del giovane Cascone (90-86 al 37’). Nella successiva azione arriva il “fattaccio” con Gonzales che perde le staffe e la Zanella che non può più stare attaccata alla Nova Virtus.
Nel prossimo turno, per i ragusani delicata trasferta sul terreno della Fp Sport Messina.
Giorgio Antonellli, Nova Virtus Ragusa

085. 30/03/14. Il Licata vince e raggiunge il Cocuzza battuto a Siracusa
1 Giornata di ritorno
7088 CUS BASKET 2003 CATANIA - IL MINIBASKET Milazzo  RINVIATA  Mer 09/04/2014 19:00
7089 BASKET CLUB RAGUSA  -  CEFALU' BASKET PA           101-92  Dom 30/03/2014 18:00
7090 PAlLL. Aci Bonaccorsi CT - F.P. SPORT MESSINA        67-72  Dom 30/03/2014 19:00
7091 SPORT CLUB GRAVINA
  - STUDENTESCA LICATA         65-77 Sab 29/03/2014 19:00
7092 ARETUSA SIRACUSA
 - PEPPINO COCUZZA 1947         72-52  Dom 30/03/2014 18:30
 CLASSIFICA
1 Giornata di ritorno
Aretusa SR 26;
B. Club Ragusa 22,
Minib. Milazzo* 20;
Peppino Cocuzza 14,

Stud. Licata 14,
CEFALU' 12,
FP Sport 12,
Aci Bonaccorsi 8;
Cus Catania* 6,
Gravina 4
* una partita in meno

084. 30/03/14. A Ragusa partita avvincente, vince il Ragusa,  Cefalù a testa alta
Ragusa - Cefalù 101-92  (25-22, 58-47, 75-67, 101-92)
Ragusa: Cascone 2, Distefano 5, Boiardi 14, Licitra 12, Sorrentino Andrea 37, Iabichella 10, Canzonieri 1, Sorrentino Ale 20. All. Di Gregorio  
Cefalù:
Raselli 13, Gonzalez 18, Caddell 22, Ettaro 5, Marsala 20, Sidoti 9, Pirrone 3, Monaco 2 all Fiasconaro
Arbitri: Fichera di Acicatena e Sara Sciliberto di Messina
A Ragusa, si sapeva, c'era di fronte uno squadrone che voleva la rivincita per la sconfitta subita all'andata a Cefalù. Partono forte i ragusani e si portano dopo 3 minuti sul 10-2 e Fiasconaro chiama time-out. La squadra cefaludese si riprende e si riporta sotto, a 3'04 il punteggio è 15-14
, si arriva alla fine del periodo col Ragusa avanti 25-22. Nel secondo periodo l'inizio è molto confortante per Caddell e compagni che sorpassano gli avversari, a 8'06 Cefalù avanti 26-28. La partita procede su un binario di grande equilibrio si arriva a 4' dal termine ed il Ragusa chiama timeout sul punteggio di 40-40. Mister Di Gregorio dà le giuste indicazioni ai suoi ragazzi ed il Ragusa riparte forte prendendo di sorpresa la difesa del Cefalù. Si va al riposo lungo col punteggio di 58-47 per i padroni di casa (parziale di 18-7).
Il tabellino del Cefalù del primo tempo: Raselli 8, Gonzalez 6, Caddell 11, Ettaro 3, Marsala 7, Sidoti 7, Pirrone 3.
Inizia il terzo periodo, il Ragusa si porta a +13 (60-47 a 8' 26), poi il Cefalù si riprende e rosicchia punto su punto 60-55, 62-57 a 6'00 e timeout per il Ragusa. A 3' dalla fine del periodo il Cefalù riesce a riportarsi in parità 67-67, ma subito dopo c'è una decisione che farà discutere molto, viene espulso dagli arbitri Ettaro. Il Cefalù subisce delle decisioni arbitrali contrarie ed il Ragusa ne approfitta e termina il periodo in vantaggio 75-67 (+8 per il Ragusa). Inizia l'ultimo periodo ma il Cefalù non molla e cerca di rientrare in partita, prima si porta sul 78-75, poi a a 6'25 il punteggio era 81-80. Partita riaperta. Il Cefalù insiste e riesce a riportarsi avanti a 5'30 82-83, grande carattere della squadra di Fiasconaro.
 Il Ragusa non ci sta a perdere davanti al suo pubblico e la partita si fa avvincente 85-85, poi 88-85. Gli ultimi 3 minuti saranno davvero da infarto. Sul 90-86 il Cefalù chiama timeout. Qui dalle mosse del mister si decide la partita. Si riprende, ma Gonzales subisce un tecnico e l'espulsione da parte degli arbitri ed il Ragusa si allontana 94-86. Difficile recuperare. A 2' dalla fine il Ragusa è a+10 96-86, il Cefalù sembra mollare. Il Ragusa si avvia a vincere una partita molto bella e combattuta. Il Cefalù esce a testa alta dal parquet del PalaPadua ma si lamenta della direzione arbitrale considerata insufficiente. Finisce 101-92 per il Ragusa, pronostico rispettato con Andrea Sorrentino top scorer del match con 37 punti
(Cronaca presa dagli appunti di dDvide Affronti su facebook)

083. 27/03/14. Il Cefalù gioca sul difficile campo del Ragusa
Inizia domenica il girone di ritorno della seconda fase. Il Cefalù Basket è impegnato nella dificile trasferta sul campo dello Sport Club Ragusa. All'andata il Cefalù riuscì a battere i quotati avversari infliggendo al Ragusa l'unica sconfitta di questa seconda fase. Riuscirà domenica la squadra di Max Fiasconaro a ripetere l'impresa? Questo è l'interrogativo che ci poniamo alla vigilia di questa difficile trasferta che sulla carta sembra quasi una "mission impossible". Il Ragusa attende il Cefalù con molta attenzione, ora conosce le potenzialità della squadra cefaludese e vorrà certamente riscattare la sconfitta dell'andata. La squadra di mister Di Gregorio ha inanellato 4 vittorie di fila, è in grande forma, domenica scorsa ha sbancato il campo del forte Milazzo, ha giocatori di grosso valore come i fratelli Sorrentino. Il Cefalù dovrà giocare la partita perfetta se vuole uscire indenne dal PalaPadua di via Zama di Ragusa. Sono stati designati a dirigere la partita gli arbitri Fichera di Acicatena e Sara Sciliberto di Messina.
Le formazioni che scenderanno in campo.
Virtus Ragusa
: Gebbia, Girgenti, Licitra, Sorrentino Al., Sorrentino And., Canzoneri, Iabichella, Cascone, Occhipinti, Boiardi, Di Stefano. All. Di Gregorio
Cefalù: Pirrone, Sidoti, Gonzales, Monaco, Ettaro, Marsala, Caddell, Raselli, Mezzapelle, Fiduccia. All. Fiasconaro
Arbitri:
Fichera di Acicatena e Sara Sciliberto di Messina
Le altre partite che ci interessano sono quelle delle squadre che lottano con il Cefalù per la conquista del 4° posto. Il Cocuzza, attualmente quarto con 14 punti, gioca sul campo della corazzata Siracusa dove difficilmente potrà ottenere un risulato positivo. Più agevole è l'impegno della Stud. Licata sul campo del Gravina dove la squadra licatese cerca la vittoria per agganciare il quarto posto. Restano 2 partite che non hanno grandi influenze per la classifica come la gara tra Aci Bonaccorsi e la FP Sport Messina e la trasferta del Milazzo sul campo del Cus Catania.

1 Giornata di ritorno
7088 CUS BASKET 2003 CATANIA - IL MINIBASKET Milazzo  RINVIATA  Sab 09/04/2014 19:00
7089 BASKET CLUB RAGUSA  -  CEFALU' BASKET PA           Dom 30/03/2014 18:00
7090 PAlLL. Aci Bonaccorsi CT - F.P. SPORT MESSINA        Dom 30/03/2014 19:00
7091 SPORT CLUB GRAVINA
  - STUDENTESCA LICATA         Sab 29/03/2014 19:00
7092 ARETUSA SIRACUSA
 - PEPPINO COCUZZA 1947         Dom 30/03/2014 18:30

082. 26/03/14. U13/F: Vittoria delle ragazze di Giovanna Pirrone.  FOTO
Cefalù - Skippy Termini 33-31
Cefalù:
Di Vincenzo, Rinarelli, Di Paola, Scavo, Re, Lombardo, Fertitta, Rosso, Di Francesca, Ilardo, Serio, Cangelosi. All. Giovanna Pirrone
Skippy:  
Oliveira, Cirino, Di Novo A., Polito, Meola, Muriella, Pistorio, Bova, Corica, Di Novo G., Spallitta. All. Folayan e La Sita.
Arbitro: Rocca di Pollina
 

081. 26/03/14. Il Cefalù Basket  vince il girone Under 14
L'Under 14 Pesce Azzurro Cefalù vince la prima fase del suo girone. Grande soddisfazione per tutta la società che da anni ormai sta puntando sul proprio settore giovanile per far crescere e portare ad alti livelli i propri ragazzi.

Su otto partite giocate, una sola sconfitta. Un bottino di 14 punti che rende orgogliosi tutti i ragazzi che fanno parte della squadra. In seconda posizione si è classificata la Nuova Pall. Palermo che, qualche settimana fa, aveva perso contro i cefaludesi di 20 punti. Una grande partita quella dei padroni di casa che hanno imposto legge contro una compagine molto difficile.
Adesso li attende una seconda fase con altre partite, sempre più impegnative, ma i ragazzi di coach Lusco voglio volare in alto
La squadra di
coach Lusco è formata da: Brusca S, D'Anna A., Vacca M., Portera D., Vaccaro L., Di Paola P., Cascio A., Giardina A., Serio G., Cimino R., Puleo L., Morici N., ed è sponsorizzata dal Pesce Azzurro

080. 24/03/14. Rassegna stampa:  Basket

079. 24/03/14. Il VIDEO con la sintesi della partita Cefalu'- Cus Catania

078. 24/03/14. I casi di arrivo a parità di punti al 4° posto
Guardando la classifica si può prevedere un possibile arrivo al quarto posto di squadre a pari punti. Le squadre in gioco sono 3: Cocuzza, Licata e Cefalù. Poichè si tratta di tre squadre che hanno disputato tutte il girone Nord, bisogna considerare i risultati ottenuti nella prima fase e fare la classifica avulsa di 4 casi: l'arrivo di 2 squadre a pari punti con 3 possibilità, e l'arrivo a pari punti di tutte e 3 le squadre. Il Cefalù prevale in caso di arrivo a pari punti con il Cocuzza, prevale la Stud. Licata sul Cefalù, prevale il Cocuzza sulla Stud. Licata. Nel caso di arrivo a 3 il Cefalù prevale su Licata e Cocuzza per differenza canestri. In basso i riquadri con i risultati e le classifiche avulse:

 
Alla luce di quanto sopra indicato, il Cefalù deve augurarsi di arrivare a pari punti con il Cocuzza, oppure arrivare tutti insieme. Bisogna escludere l'arrivo a pari punti con la Stud. Licata.

077. 24/03/14. Ragusa sbanca il parquet del Milazzo ed ora attende Cefalù
San Filippo del Mela – Una Nova Virtus, in versione assolutamente super, annichilisce a domicilio la vice capolista Milazzo, agganciandola al secondo posto in graduatoria e mettendo una seria ipoteca sulla differenza canestri. Irriconoscibili i tirrenici che, peraltro, scontavano le pesanti assenze di Italiano, squalificato, e Ago Li Vecchi, infortunato. Dopo la brillante performance di Siracusa, ove nell’ultimo turno Coppolino e soci avevano inflitto la prima sconfitta stagionale all’Aretusa, contro la Nova Virtus, invece, sono incappati nella classica serata storta.
C’è stata partita, in effetti, solo per un “tempino” (16-20 al 10’), ma appena i virtussini hanno serrato la difesa, i mamertini sono praticamente crollati, sotto i colpi dei tiratori iblei, i soliti Andrea e Alessandro Sorrentino, cui però hanno dato man forte anche i vari Boiardi, Canzonieri e Girgenti. Ottimi nel colorato anche i vari Distefano, Cascone e Ferlito. E così, già nella seconda frazione, la Nova Virtus ha scavato un solco importante, andando al riposo lungo sul 27-41.
Alla ripresa, l’inatteso totale crollo degli uomini di Lucifero, incapaci di saper “leggere” la strenue difesa ordinata da coach Di Gregorio. A fare la differenza, anche le rotazioni, visto che il tecnico ragusano ha risvoltato il quintetto a piacimento, ma senza che la squadra accusasse alcun calo. E così, la Nova Virtus ha preso il volo, chiudendo già nel terzo “tempino” il match (34-69 al 30’), mentre l’ultima frazione è servita agli ospiti (tutti tranne il baby Iurato) ad iscrivere il proprio nome a referto.
Nelle altre gare, è tornata vincere l’Aretusa che ha violato il campo di Licata (68-86), mentre il Cocuzza, battendo l’Aci Bonaccorsi per 67-59, ha conquistato la quarta piazza a danno proprio dei licatesi. Ritorno al successo, infine, per la Fp Messina ai danni del Gravina (69-66).
Nel prossimo turno, la Nova Virtus ospiterà il Cefalù.
Minibasket Milazzo: Toto 10, Barbera 11, Cassisi 5, Coppolino 5, La Spada G., Scilipoti 5, Colosi 2, Amendolia, La Spada A., Spanò, Gitto, Amato 8. All. Lucifero.
Nova Virtus: Sorrentino Andrea 21, Distefano 5, Iabichella 7, Girgenti 9, Occhipinti 3, Iurato, Sorrentino Alessandro 14, Licitra 7, Boiardi 8, Cascone 6, Ferlito 4, Canzonieri 6.  All. Di Gregorio.
Arbitri: Savoca e Vizzini di Bagheria.
Fonte: trinacrianews24.it

076. 23/03/14. Il Milazzo perde in casa col Ragusa che raggiunge il secondo posto
5 Giornata di andata
7083 CEFALU' BASKET Cefalu' PA - CUS BASKET 2003 CATANIA   87-76 Dom 23/03/2014 18:00
7084 IL MINIBASKET Milazzo ME - BASKET CLUB RAGUSA            46-90 Dom 23/03/2014 19:30
7085 F.P. SPORT MESSINA
 - SPORT CLUB GRAVINA                  69-66 Dom 23/03/2014 18:00
7086 PEPPINO COCUZZA 1947 - Pall. Aci Bonaccorsi CT             67-59 Dom 23/03/2014 16:00
7087 STUDENTESCA LICATA
  - ARETUSA SIRACUSA                  68-86 Dom 23/03/2014 18:00
 CLASSIFICA 5^ GIORNATA ANDATA
Aretusa SR 24;
B. Club Ragusa 20,
Minib. Milazzo 20;
Peppino Cocuzza 14,
Stud. Licata 12,
CEFALU' 12,
FP Sport 10,
Aci Bonaccorsi 8;
Cus Catania 6,
Gravina 4

075. 23/03/13. Il Cefalù torna alla vittoria contro un combattivo Cus Catania  FOTO e VIDEO
CEFALU' BASKET - CUS CATANIA 87-76 (22-19, 35-37, 60-54, 87-76)
Cefalù: Pirrone, Sidoti 14, Gonzales 9, Mezzapelle ne, Monaco 9, Ettaro 2, Marsala 20, Caddell 16, Raselli 17, Fiduccia ne. All. Fiasconaro
Cus Catania: Arena 4, Di Nicola 12, Bonaccorsi 4, Grasso 16, Martello 6, Porto 8, Arcidiacono 14, Leonardi 12. All. Malagò.
Arbitri: Russo di Erice e Barbera di Trapani.
140323_CusCt0053.jpg
Il Cefalù riesce a portare in porto una vittoria contro il Cus Catania dopo una partita sofferta e combattuta più del previsto. In effetti, considerando la classifica, si pensava che la partita di stasera avrebbe dovuto essere molto più abbordabile ma la mancanza di allenamenti a causa di una assenza per motivi di salute di mister Fiasconaro per 2 settimane ha fatto perdere il ritmo ai giocatori di casa, inoltre il giocatore più rappresentativo della squadra, Akeem Caddell, era ancora reduce di un infortunio ed il mister lo ha lasciato in panchina per oltre 2 periodi sperando di non doverlo utilizzare. Il Cefalù inizia con Raselli, Pirrone, Marsala, Ettaro e Gonzales e va in vantaggio ma il Cus Catania fin dalle prime battute fa capire che non vuole fare la comparsa. Si arriva alla fine del primo periodo con il punteggio di 22-19. Nel secondo periodo il Cefalù commette troppi errori e gioca con molte individualità e non con gioco collettivo. Ne approfittano i catanesi spinti da un ottimo Grasso e a 3' dal riposo passano in vantaggio 33-34 e finiscono la prima metà della gara col punteggio di 35-37. Fiasconaro sgrida i suoi giocatorii cercando di scuoterli, ma già fa riscaldare Caddell. L'americano entra in campo quando la squadra del Cefalù è ancora sotto di 4 punti ed il suo ingresso dà molto coraggio ai suoi compagni. In particolare si esalta Carmelo Marsala che piazza una serie di bombe che riporta il Cefalù di nuovo in avanti e conclude il periodo in vantaggio 60-54. Nell'ultimo periodo il Cus Catania cerca di riavvicinarsi e si porta a-3 (69-66) al 5', ma è Caddell a togliere le castagne dal fuoco cominciando a mettere il pallone dentro la retina con una certa continuità. Nel Cefalù buona la prova di Sidoti stavolta più concreto del solito, mentre Raselli ha alternato buoni momenti con alcuni errori di troppo., Marsala ottimo nel terzo periodo, se avesse più continuità, la squadra volerebbe. Cadell ha giocato solo 15' ed ha messo asegno 16 punti, conquistando anche numerosi rimbalzi: Nel Cus Catania di mister Malagò l'esperto Grasso guida tanti giovani combattivi con Arcidiacono e Di Nicola in buona giornata. 
Il Cefalù torna alla vittoria e conquista 2 punti importanti per la classifica ma già fin da domenica prossima sul campo del Ragusa sarà tutta un'altra musica.

074. 21/03/14. Il Cefalù Basket ospita il Cus Catania
Domenica si gioca la quinta giornata del girone promozione, ultima di andata. Dopo la sconfitta subita sul campo dell'Aci Bonaccorsi il Cefalù si è complicato la vita trovandosi ora in ritardo nella classifica e con una non facile possibilità di recupero. Comunque non tutto è ancora perduto, ma da ora in poi non si può più sbagliare perchè un altro passo falso non consentirebbe più altri riagganci. Domenica alle ore 18 scenderà sul parquet di via Aldo Moro il Cus Catania che ha solo 6 punti in classifica e non dovrebbe rendere la vita troppo difficile a Monaco e compagni, ancge se domenica ha battuto l'FP Sport Messina di Cavalieri. Il problema del Cefalù Basket non è nelle partite casalinghe, ma purtroppo fuori casa i ragazzi di Fiasconaro subiscono troppo la situazione ambientale e non riescono ad imporre il loro gioco. Al punto in cui siamo non conviene fare  tabelle di marcia e neppure critiche da sapientoni. Viviamo ogni domenica alla giornata e speriamo nella buona sorte. Molti hanno dimenticato che alla vigilia dell'inizio del campionato non si sapeva se la squadra partecipava o non al campionato, quindi con una squadra fatta all'ultimo minuto e poi corretta in corsa credo che in verità Fiasconaro e company stanno facendo miracoli.
La partita di domenica di Cefalù sarà arbitrata da Russo di Erice e Barbera di Trapani. Le probabili formazioni:
Cefalù: Pirrone, Sidoti, Gonzales, Mocciaro, Monaco, Ettaro, Marsala, Caddell, Raselli, Fiduccia. All. Fiasconaro
Cus Catania: Di Nicola, Bonaccorsi, Grasso, Pennisi, Martello, Lo Faro, Porto, Arcidiacono, Leonardi. All. Malagò.

5 Giornata di andata
7083 CEFALU' BASKET Cefalu' PA - CUS BASKET 2003 CATANIA   Dom 23/03/2014 18:00
7084 IL MINIBASKET Milazzo ME - BASKET CLUB RAGUSA            Dom 23/03/2014 19:30
7085 F.P. SPORT MESSINA
 - SPORT CLUB GRAVINA                  Dom 23/03/2014 18:00
7086 PEPPINO COCUZZA 1947 - Pall. Aci Bonaccorsi CT             Dom 23/03/2014 16:00
7087 STUDENTESCA LICATA
  - ARETUSA SIRACUSA                  Dom 23/03/2014 18:00

073. 20/03/14. A Cefalù il 6 aprile il torneo “Join The Game”
Si è svolto venerdì 7 marzo, presso la sede del Comitato a Palermo, il primo Consiglio direttivo regionale dell’anno 2014. All’ordine del giorno diverse comunicazioni da parte del presidente Antonio Rescifina, il quale ha esordito sottolineando il momento particolarmente positivo attraversato per quanto riguarda i buoni risultati raggiunti da diverse società sportive che albergano nei vertici dei campionati nazionali. A partire dall’A1 femminile, in cui il roster siciliano della Passalacqua spedizioni è a pieno titolo in lotta per lo scudetto, non dimenticando le altre 10 squadre siciliane che stanno lottando, nei diversi campionati nazionali, per la promozione.
Tra i punti principali, il Consiglio ha approvato il bilancio consuntivo per l’anno 2013, certificando il risultato economico positivo. Inoltre si è deliberato di indire una assemblea straordinaria per l’elezione sostitutiva del consigliere dimissionario, l’ingegnere Michelangelo Sangiorgio. La convocazione è per il 5 aprile presso la sede del Coni Regionale a Palermo.
I lavori sono proseguiti affrontando l’analisi di diverse attività. Si è deliberato di istituire, in linea con i propositi esposti nel corso dell’incontro promosso a Ragusa lo scorso 16 febbraio, la Consulta per l’attività femminile, dando mandato al vicepresidente Riccardo Caruso di individuare la rosa di componenti più adeguata. Per quanto riguarda l’All star game maschile di C2 si è stabilito che l’evento si svolgerà il 17 aprile a Torrenova, mentre la città di Cefalù ospiterà il 6 aprile la fase regionale del torneo “Join The Game”. Altra decisione in riferimento all’evento “Camminare insieme”, attività che rientra nel progetto di aggiornamento nazionale del Settore Minibasket FIP e che quest’anno vedrà la partecipazione di Maurizio Cremonini, il Responsabile Nazionale del Settore Minibasket FIP. Due le date di questo evento, il 27 ed il 28 aprile presso Ragusa per l’area della Sicilia orientale, presso Palermo (o in alternativa Agrigento) per quanto riguarda la Sicilia occidentale.
Sempre in tema di iniziative, la seconda tappa della “Giornata Azzurra” si terrà alla presenza del coach della Nazionale italiana Simone Pianigiani, il 5 maggio a Cefalù ed il 6 a Trapani. Riguardo al tradizionale appuntamento con il “Premio Nino Donia”, il consiglio valuterà nei prossimi giorni se organizzarlo in concomitanza con la “Giornata Azzurri” oppure con la manifestazione “Join the Game”.

072. 20/03/14. Rassegna Stampa:  Basket

071. 20/03/14. Il Cefalù subisce il gioco dell'Aci Bonaccorsi
Pall. Aci Bonaccorsi CT - CEFALU' BASKET    83-73 (16/13, 33/30, 56/51, 83/73)
ACI bonaccorsi: Casiraghi 15, Torri si 3, Mazzerbo 29, Maugeri 6, Rapisarda 2, Garrozzo 8, Prudente 20 
Cefalù: Raselli 14, Gonzalez 17, Ettaro 6, Caddell 16, Marsala 12, Sidoti 2, PIRRONE 5, Monaco 1.
Arbitri: Brugaletta e Attard

Al cospetto di una grande del basket siciliano, la Pallacanestro Acibonaccorsi sfodera una prestazione maiuscola affrontando la sfida a viso aperto, rispondendo colpo su colpo, sopratutto alla grande fisicità del duo Gonzalez-Caddell.
La gara si mantiene in equilibrio per i primi due tempi, con Acibonaccorsi avanti 3/5 lunghezze subito ricucite da Cefalù (16-13 e 17-17 i parziali dei primi due tempi). Stesso andamento nel 3° quarto con i locali a +5 (23-21 il parziale).
Nel quarto tempo Acibonaccorsi produce il massimo sforzo per chiudere la gara e sembra riuscirci andando a +10. Cefalù conferma tutta la sua forza rimontando lentamente fino al -2 con una bomba di Pirrone a poco più di due minuti dal termine. Quando l'aggancio sembra cosa fatta Casiraghi colpisce implacabilmente dagli 8 metri ridando fidu
cia ai compagni. Acibonaccorsi controlla, così, più agevolmente il finale suggellando con i liberi di Prudente e e Mazzerbo, quest'ultimo indiscusso MVP della serata con 29 punti, un'ottima prestazione di tutta la squadra. (fonte: UFFICIO STAMPA Pall. Acibonaccorsi)

070. 20/03/14. Il Milazzo vince a Siracusa, Cefalù sconfitta inattesa
Nell’ultimo turno, non sono mancate le sorprese, con la inattesa debacle dell’Aretusa, la defaillance della Fp Sport Messina, che sembra aver abdicato ai sogni play off, e l’ennesimo scivolone di Cefalù che fuori casa scricchiola paurosamente. Ha, invece, fatto pienamente il suo dovere la Nova Virtus Ragusa che, liquidando seppur a fatica la Studentesca Licata (che appare adesso comunque la più seria candidata alla quarta ed ultima piazza utile in ottica play-off, insieme al Cocuzza), ha comunque messo una seria ipoteca sul terzo posto.
Di sicuro, comunque, l’impresa è stata proprio quella del Milazzo che, dopo una gara durissima, ha violato il parquet dell’Aretusa. Una vittoria peraltro pagata a carissimo prezzo, visto che i tirrenici hanno scontato due espulsioni, con conseguente squalifica di Alessandro Toto per una giornata (l’estroso play dovrebbe essere in campo contro la Nova Virtus, pagando la condizionale) e di Christian Italiano per due giornate.
Giorgio Antonelli (uffico stampa Nova Virtus Ragusa)

4 Giornata di andata
7078 SPORT CLUB GRAVINA - PEPPINO COCUZZA 1947      58-75  
7079 BASKET CLUB RAGUSA  - STUDENTESCA LICATA       89-71  
7080 CUS BASKET 2003 CATANIA - F.P. SPORT MESSINA  66-58  
7081 PALLACANESTRO Aci Bonaccorsi CT - CEFALU' BASKET 83-73  
7082 ARETUSA SIRACUSA  - IL MINIBASKET Milazzo        53-58
 
CLASSIFICA 4^ GIORNATA ANDATA
Aretusa SR 22;
Minib. Milazzo 20;
B. Club Ragusa 18,
Stud. Licata 12, Peppino Cocuzza 12,
CEFALU' 10,
FP Sport 8, Aci Bonaccorsi 8;
Cus Catania 6,
Gravina 4

AVVISO: Da venerdì 14 marzo a mercoledì 19 marzo questo sito non sarà aggiornato per assenza dell'operatore. L'aggiornamento riprenderà giovedì 20 marzo.

069. 13/03/14. Il Cefalù non può fallire nella trasferta di Aci Bonaccorsi
Il Cefalù Basket gioca in trasferta sul campo dell'Aci Bonaccorsi. Si tratta di una trasferta abbordabile anche se non ci sono assolutamente squadre materasso. Ma il Cefalù deve giocare bene se vuole portare a casa punti importanti per aspirare a raggiungere la quarta posizione dove per ora si trova la Stud. Licata che perà è impegnata sul difficile campo del Ragusa. Il Gravina ospita il Cocuzza, mentre il Cus catania aspetta in casa l'FP Sport Messina.
La partita di cartello comunque è lo scontro al vertice tra Aretusa Siracusa e Minibasket Milazzo, le due capoliste dei rispettivi gironi. L'Aretusa è favorito per il fattore campo ed ha già battuto il Milazzo nella finale di Coppa Sicilia, ma il campionato è un'altra cosa.  

4 Giornata di andata
7078 SPORT CLUB GRAVINA - PEPPINO COCUZZA 1947 Dom 16/03/2014 18:00
7079 BASKET CLUB RAGUSA  - STUDENTESCA LICATA Dom 16/03/2014 18:00
7080 CUS BASKET 2003 CATANIA - F.P. SPORT MESSINA Dom 16/03/2014 18:00
7081 PALLACANESTRO Aci Bonaccorsi CT - CEFALU' BASKET Dom 16/03/2014 19:00 Arbitri: Brugaletta di Ragusa e Attard di Priolo
7082 ARETUSA SIRACUSA  - IL MINIBASKET Milazzo Dom 16/03/2014 18:30

068. 11/03/14. Il Milazzo ritorna alla vittoria con l’Aci Bonaccorsi e rafforza il secondo posto
Dopo il non preventivato stop ad opera del
 Gravina, il Minibasket Milazzo del presidente Principato aveva necessariamente bisogno di tornare alla vittoria per mantenere inalterato il vantaggio sia sulle quarte che sulle quinte classificate. Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Pur non giocando ai soliti livelli, a causa della non perfetta forma di alcuni uomini chiave (in primis Barbera, Coppolino e Toto), con Colosi, Cassisi e Li Vecchi in panchina ma non utilizzati per problemi muscolari, e con Amato assente, l’ASD Il Minibasket Milazzo ha comunque fatto sua una gara determinante, soprattutto per il morale oltre che per la classifica, superando la squadra della Pallacanestro Aci Bonaccorsi con il punteggio di 81 a 60. Coach Lucifero ha dovuto arrangiarsi con gli uomini a propria disposizione ma non è stato un incontro facile, pur se sempre condotto in testa.
Ottima la performance del playmaker
 Alessandro Toto autore di 26 punti (nonostante i problemi al piede) che è stato il faro della squadra, segnando canestri pesanti nel momento in cui gli altri non riuscivano a farlo. Adesso si spera di recuperare quanti più atleti possibili per andare a giocare una gara non facile a Siracusa contro l’imbattuta capolista, pur non essendo una partita ancora determinante per la classifica finale. Si profilano all’orizzonte due scontri contro le corazzate del girone, il 16 marzo proprio contro l’Aretusa mentre la chiusura del girone di andata avverrà in casa contro la Nova Virtus Ragusa il 23 marzo.
Milazzo-Aci Bonaccorsi 81-72
Parziali: 24-11; 45-28 (21-17); 63-46 (18-16); 81-60 (18-16)
Milazzo: Cassisi, Toto 26, Barbera 9, Coppolino 7, Scilipoti 11, Li Vecchi, Colosi, Amendolia 3, La Spada A. 3, La Spada G. 11, Spanò, Italiano 11. All.re Lucifero
Aci Bonaccorsi: Torrisi 5, Maugeri 7, Rapisarda, Garozzo 13, Marino 8, Privitera 7, Raciti 5, Prudente 15. All.re Formica
Arbitri: Caci di Gela e Giunta di Ragusa.

067. 10/03/14. Rassegna stampa:  Basket

066. 09/03/14. Il Ragusa batte il Cocuzza, vince la Stud. Licata. Classifica
3 Giornata di andata
7073 CEFALU' BASKET -SPORT CLUB GRAVINA                    85-70. Dom 09/03/2014 18:00
7074 PEPPINO COCUZZA 1947 - BASKET CLUB RAGUSA        71-83 Sab 08/03/2014 18:30
7075 IL MINIBASKET Milazzo ME - PALL. Aci Bonaccorsi CT   81-60 Dom 09/03/2014 19:00
7076 STUDENTESCA LICATA - CUS BASKET 2003 CATANIA   78-70 Sab 08/03/2014 19:30
7077 F.P. SPORT MESSINA - ARETUSA SIRACUSA               56-72  Dom 09/03/2014 18:00

CLASSIFICA 3^ GIORNATA ANDATA
Aretusa SR 22;
Minib. Milazzo 18;
B. Club Ragusa 16,
Stud. Licata 12,
Peppino Cocuzza 10, CEFALU' 10,
FP Sport 8,
Aci Bonaccorsi 6;
Cus Catania 4, Gravina 4

065. 09/03/14. Il Cefalù vince col Gravina ma non convince. FOTO e VIDEO
Cefalù- Sport Clun Gravina  85-70 (20-18, 39-27, 59-44, 85-70)
Cefalù:
Pirrone 5, Sidoti 2, Gonzales 14, Mezzapelle 3, Monaco, Ettaro 18, Marsala 2, Caddell 29, Raselli 12, Fiduccia. All. Fiasconaro.
Sport Club Gravina: Magrì 2, La Mantia 15, Barbera 20, Crisafi 3, Paglia, Spina 6, Florio 4, Genovesi Alb. 16, Genovesi Ale., All.: Minnella.
Arbitri: Vilardi di Alcamo e Vizzini di Bagheria

Il Cefalù ha vinto la gara col Gravina sfruttando la sua superiorità fisica e la buona giornata di Caddell e di Ettaro. La squadra catanese ha giocato bene nella prima parte della partita andando anche in vantaggio e costringendo mister Fiasconaro a richiamare i suoi giocatori in maniera plateale.  Nella ripresa il Gravina ha cercato di mettere in difficoltà il Cefalù con difese aggressive ma sotto le plance Caddell era troppo preciso (29 punti) ed è uscito nel finale per un infortunio alla caviglia che ha lasciato preoccupati i dirigenti della squadra. Per Ettaro una delle migliori prestazioni della stagione. Nel Gravina buoni Barbera con 20 punti, Alberto Genovesi preciso dalla lunga distanza e La Mantia.
Presto Servizi FOTO e VIDEO

064. 07/03/14. Il Cefalù ospita il galvanizzato Gravina
Nella terza girnata della seconda fase il Cefalù Basket attende con fiducia il prossimo impegno casalingo contro il Gravina. La squadra cefaludese, tornata a casa con una bella batosta subita in casa della capolista Aretusa, ha smaltito la sconfitta in quanto consapevole di giocare contro una corazzata, pertanto si è trattato di una sconfitta annunciata. Dall'altro lato ci sarà il Gravina considerato a torto come la Cenerentola del girone ed invece ha messo sotto il Milazzo che certamente non è una squadra materasso, anzi!! Quindi Fiasconaro si troverà di fronte una squadra galvanizzata dal risultato di domenica scorsa e magari pensa di volere continuare sulla scia di quella vittoria. sarà una partita da affrontare con la massima serietà come se arrivasse un latro squadrone come 15 giorni fa contro il Ragusa. Entrambe le squadre sicuramente al completo, anche se nel Gravina è stato squalificato per una giornata Verzi, ma sicuramente verrà commutata la squalifica. Squalificato anche l'allenatore Lucifero del Milazzo. La Brigata Ultra dei tifosi farà nuovamente sentire la propria voce con un incitamento continuo per tutta la partita. Sono stati designati a dirigere la gara  gli arbitri Vilardi di Alcamo e Vizzini di Bagheria e osservatore Scuderi di Ficarazzi. Inizio domenica ore 18.
Le probabili formazioni:
Cefalù: Pirrone, Sidoti, Gonzales, Mocciaro, Monaco, Ettaro, Marsala, Caddell, Greco, Raselli, Fiduccia. All. Fiasconaro.
Sport Club Gravina: Magrì, La Mantia, Gia. Barbera, G. Puglisi, Crisafi, Paglia, Spina, Verzì, Florio, Genovesi. All.: Minnella.

Sabato il Cocuzza gioca in casa contro il Ragusa, una partita che ci interessa ai fini della classifica e la Stud. Licata attende in casa il Cus Catania. Domenica in campo il Milazzo che cerca il riscatto contro l'Aci Bonaccorsi e la partita interessante tra FP Sport Messina contro la corazzata Aretusa.

3 Giornata di andata
7073 CEFALU' BASKET -SPORT CLUB GRAVINA                    Dom 09/03/2014 18:00
7074 PEPPINO COCUZZA 1947 - BASKET CLUB RAGUSA        Sab 08/03/2014 18:30
7075 IL MINIBASKET Milazzo ME - PALL. Aci Bonaccorsi CT   Dom 09/03/2014 19:00
7076 STUDENTESCA LICATA - CUS BASKET 2003 CATANIA   Sab 08/03/2014 19:30
7077 F.P. SPORT MESSINA - ARETUSA SIRACUSA               Dom 09/03/2014 18:00

063. 06/03/14. Il prossimo avversario: splendido Gravina, abbattuto il Milazzo
Gravina – Milazzo 86-77
Sport Club Gravina: Magrì 2, La Mantia 2, Gia. Barbera 34, G. Puglisi ne, Crisafi 12, Paglia, Spina 11, Verzì 2, Florio 18, Genovesi 5. All.: Minnella.
Il Minibasket Milazzo: Spanò, A. Cassisi 12, Toto 23, Giu. Barbera 9, Coppolino 2, C. La Spada, Scilipoti 13, G. La Spada, Italiano 5, Amendolia, Amato 6, Li Vecchi 7. All.: Lucifero.
Arbitri: Noto e Melizia.

Il match fra
 Gravina e Milazzo come da pronostico… oops, ma quale pronostico e pronostico! Finché sul campo di gioco si rispettano le regole e gli atleti, oltre alla tecnica e alla preparazione fisica, ci mettono cuore e passione, ecco che tutto diventa possibile, anche battere, con merito, la corazzata prima classificata nel girone occidentale.
Clamoroso al
 PalaDonBosco: Gravina batte Milazzo 86-77. La gara vede subito i messinesi avanti con Toto in regia a dettare i tempi, mentre i padroni di casa provano a ribattere colpo su colpo, limitando il distacco a pochi punti e rimanendo sempre in partita. La differenza fisica fra le due compagini è evidente, con il solo Verzì a bilanciare i pesi in campo e che tuttavia, già sul finire del primo quarto, con due falli a carico viene richiamato in panchina.
I giovanissimi atleti di 
Minnella, mantenendo una freddezza da veterani, riescono a metà del secondo periodo a superare di un punto il Milazzo, che percepisce la minaccia e nei restanti cinque minuti, con l’esperienza di Li Vecchi, Giuseppe Barbera e Scilipoti infligge un break che li porta al riposo lungo in vantaggio di 12 punti. Sembra che tutto vada secondo pronostico e già alla ripresa del gioco il divario si allunga fino al +16.
I ragazzi di 
Lucifero forse sentono la vittoria in pugno o forse cominciano a patire gli alti ritmi imposti alla gara. Il Gravina ha in campo Gianluca Barbera, che nel giorno del suo compleanno sta disputando una buona prestazione e, come spesso accade nello sport, un episodio di “non sportività” scatena in lui e nei sui compagni una condizione di trance agonistica. La difesa non sembra risentire dell’uscita prematura di Verzì per 5 falli e, spinta dal calore del pubblico di casa, riesce ad esaltarsi con pressing a tutto campo, palloni recuperati e anche qualche bella stoppata.  Genovesi, di fisico, riesce a contenere Cassisi, protagonista fuori le righe.
In attacco Barbera,
 Florio e lo stesso Genovesi tirano dal perimetro con precisione chirurgica, mentre sotto canestro si danno da fare Crisafi, Spina e non fanno mancare il loro contributo La Mantia e Magrì. I secondi passano e il divario si riduce, l’agonismo si accende, bravi gli arbitri a mantenere la gara sul binario della correttezza. A pochi minuti dalla fine il sorpasso “a tutto cuore” dei ragazzi di Minnella che, fatto tesoro di quanto accaduto in altre partite di campionato, nei secondi che mancano al suono della sirena gestiscono benissimo il vantaggio e riescono anche ad incrementarlo.
La gioia esplode, il gruppo ha dato prova di maturità e coesione, il lavoro e i sacrifici di una stagione trovano la sintesi in una partita perfetta. Roseo è il futuro di questi giovani atleti.
Fonte:
Giuseppe Di Mauro, Basketcatanese.it 
A sorpresa, lo Sport Club Gravina ha battuto il Minibasket Milazzo, vincitore del Sottogirone A di Serie C2. Queste le parole del team manager etneo, Livio Lo Nigro:
«Questi ragazzi stasera ci hanno dato delle forti emozioni. Sono riusciti a ribaltare una partita che dopo lo svantaggio di 12 p.ti a fine secondo quarto sembrava compromessa anche per la cattiva gestione dell’episodio che ha visto coinvolti i pivot delle due squadre. I ‘bad boys’, come amo chiamarli, capitanati da un grandeBarbera, sono stati capaci di una rimonta incredibile contro un avversario molto valido tecnicamente. Barbera merita una citazione a parte non solo per i 34 punti quanto piuttosto per i 40 di valutazione finale nello scout». 
«Se Barbera
  – prosegue Lo Nigro – si è fatto notare in fase realizzativa e per le tante palle recuperate che poi ha tradotto in coast to coast con canestri finali, sono stati in tanti a lottare su tutti i palloni strappandoli dalle mani degli avversari in alcuni casi anche con stoppate plateali. Se pensiamo che molti di questi ragazzi sono del ’96 non possiamo che essere ancora più felici. Stasera mi sento di ringraziare tutti, dai ragazzi in campo a chi li ha preparati ma, permettetemi anche di sottolineare l’apporto del pubblico, generoso e caloroso anche in trasferta come in occasione della vittoria nel derby di Paternò». 
«Infine
 - conclude il team manager - permettetemi di fare gli auguri a Barbera per il suo venticinquesimo compleanno. Avremmo dovuto farglielo noi il regalo ma ce lo ha fatto lui con una prestazione incredibile».
Fonte:
Realbasketsicilia.it

062. 05/03/14. La sorpresa di domenica è venuta da Gravina
Grossa sospresa domenica sul campo di Gravina. la corazzata del nostro girone, il Minibasket Milazzo di coach Lucifero , ha lasciato le penne sul campo del Gravina che sembrava la Cenerentola del girone. La squadra messinese, in vantaggio per i primi 3  periodi, ha subito negli ultimi 10 minuti il ritorno dei padroni di casa trascinati da un ottimo Barbera (34 punti) vincendo una partita veramente a sorpresa. Hanno vinto fuori casa la Stud. Licata sul campo dell'Aci Bonaccorsi, e il Peppino Cocuzza sul campo del Cus Catania. Entrambe queste squadre ora si trovano insieme al 4° posto in classifica, posizione ambita da tutte le squadre inseguitrici. Il Cefalù ha perso, come era prevedibile, sul campo della forte Aretusa con un punteggio che non lascia repliche e anche la FP Sport Messina ha ceduto di schianto sul campo del Basket Club ragusa che ha giocato con la rabbia in corpo, ma nella squadra messinese mancava il pezzo migliore Cavalieri. In classifica il Cefalù è costretto ad inseguire 2 squadre che perà dovranno giocare entrambe con l'Aretusa, quindi ancora tutto è possibile. Chiaramente la squadra di mister Fiasconaro deve vincere tutte e partite in casa ed in trasferta con le 3 squadre che sembrano un gradino più abbordabili. La vittoria casalinga col Ragusa ptrebbe essere la dote in più che forse tutte le altre pretendenti non riusciranno ad avere. Supposizioni mentali, ma che lasciano aperte le porte alla speranza di concludere al meglio la stagione.

061. 03/03/14. Rassegna stampa: Basket

060. 02/03/14. Vincono Ragusa, Licata, Aretusa e Cocuzza. Milazzo battuto a Gravina
2 Giornata di andata
7068 BASKET CLUB RAGUSA -  F.P. SPORT MESSINA           83-55
7069 PALL. Aci  Bonaccorsi CT - STUDENTESCA LICATA      69-81
7070 SPORT CLUB GRAVINA - IL MINIBASKET Milazzo          86-77         
7071 ARETUSA SIRACUSA  - CEFALU' BASKET                    91-64
7072 CUS BASKET 2003 CATANIA - PEPPINO COCUZZA       60-67

CLASSIFICA 2^ GIORNATA ANDATA
Aretusa SR 20;
Minib. Milazzo 16;
B. Club Ragusa 14,
Stud. Licata 10, Peppino Cocuzza 10,
CEFALU' 8, FP Sport 8,
Aci Bonaccorsi 6;
Cus Catania 4, Gravina 4

059. 02/03/14. La corazzata Aretusa supera il Cefalù Basket.
ARETUSA SIRACUSA  - CEFALU' BASKET  91-64 (25-9, 43-28, 65-47, 91-64)
Nulla da fare per il Cefalù Basket contro l'Aretusa che si è confermata una vera corazzata e che si trova giustamente in testa alla classifica.
I quintetti in campo,  per il Siracusa: Buonaiuto, Agosta, Messina, Carpinteri, Alescio; per il Cefalù: Gonzalez, Ettaro, Marsala, Caddell, Raselli.
Le primissime battute sono equlibrate e si va sul 6-4, poi il Siracusa mette il turbo ed in 3 minuti il Cefalù subisce un break di 9-0 e si ritrova sotto 15-4. Il trend non cambia fino al termine del 1° periodo che finisce con un pesante 25-9. Nel secondo periodo la squadra di casa sembra amministrare la partita a suo piacimento. Al 4' l'Aretusa ha già 20 punti di vantaggio 32-12, poi 38-18. Si vede finalmente una reazione del Cefalù che mette a segno un parziale di
 8-0 e si va sul 38-26. Il Siracusa chiama timeout. Mancano 2' alla fine del periodo l'Aretusa riprende il gioco e si arriva al riposo lungo col punteggio di 43-28, + 15 per la l'Aretusa. Nel Cefalù a segno nella prima metà della partita: Raselli 8, Gonzalez 4, Caddell 11, Marsala 4, Sidoti 1,  Ettaro, Pirrone, Monaco.
 
Nel terzo periodo il Cefalù scende in campo con maggiore decisione e cerca di ridurre il vantaggio e ci riescono in parte e si portano sul 48-37 (-11 al 3'), ma l'Aretusa non concede troppo e riprende il suo gioco e si riporta sul +15,  60-45 al 7', e si va al termine del periodo col punteggio di 65-47 (+ 18 per l'Aretusa). Nell'ultimo periodo l'Aretusa amministra il vantaggio, il Cefalù capisce che non può rimontare. Si gioca quindi con un risultato che resta sempre tra 15 e 20 punti di scarto. Al 5' il risultato è 79-59. Il Cefalù chiama timeout, Fiasconaro cerca di convincere i suoi ragazzi a non mollare. La squadra di casa non cambia ritmo fino alla fine ed il distacco aumenta. Si arriva quindi al fischio finale con l'Aretusa che vince meritatamente col risultato di 91-64, distacco di 27 punti, la sconfitta più pesante della stagione ma subita contro la squadra più forte del campionato .  
Aretusa: Buonaiuto 18, Messina 10, Bellofiore , Carpinteri 20, Ferrera 12, Alescio 17, Boscarino 3,  Agosta 9, All Marletta 
Cefalù: Raselli 11, Gonzalez 6, Caddell 21, Marsala 6, Ettaro , Pirrone 14, Monaco 3, Sidoti 3 Mezzapelle, Fiduccia.All Fiasconaro 
Arbitri: Centorrino e Sciliberto
Dalle note scritte sulla pagina facebook: "Zannella Basket" 

058. 27/02/14. Domenica il Cefalù sul campo della capolista Aretusa Siracusa
Domenica è in programma per il Cefalù Basket la trasferta più dura della seconda fase. La squadra cefaludese giocherà a Siracusa al Pal. Akradina contro la corazzata Aretusa, squadra che quest'anno non ha mai perso. Il pronostico sembra tutto a favore dei padroni di casa, ma il Cefalù non andrà sicuramente in campo per fare la vittima sacrificale, anzi quando non si ha nulla da perdere e nessuna presione psicologica, tutto può succedere. Il Cefalù potrebbe rappresentare in questo girone promozione la squadra "sorpresa" che ha programmato tutta la stagione in funzione di questa seconda parte del campionato. La vittoria in casa col Ragusa ha fatto capire che tutto è possibile alla squadra cefaludese quando gira il quintetto. E ricordiamo che domenica scorsa sono mancati i punti dei tiratori. Siamo sicuri che se tutto il quintetto è in giornata anche le "corazzate potrebbero tremare!
Nella partita scorsa col Ragusa al Cefalù è stata comminata un'ammenda. Questa la motivazione:
soc. A.S.D. CEFALU' BASKET: ammenda di Euro 120.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri e per aumento fino alla metà per infrazione della stessa indole e per recidiva a discrezione del giudice.
Una punizione che lascia l'amaro in bocca, anzi ci fa sorridere,  come se gli arbitri andassero ad arbitrare una gara tra educande. Mi chiedo: Esiste una partita in cui non vengono rivolte offese agli arbitri? Ed allora tutte le squadre dovrebbero essere punite allo stesso modo e la Fip impinguerebbe le casse.
La formazione del Cefalù dovrebbe essere al completo con tutti i giocatori ristabiliti. Le probabili formazioni:
Aretusa: Bonaiuto, Messina, Bellofiore, Carbone, Carpinteri, Ferraro, Ferrera, Alescio, Boscarino, Agosta. All. Marletta
Cefalù: Pirrone, Sidoti, Gonzales, Mocciaro, Monaco, Ettaro, Marsala, Caddell, Greco, Raselli. All. Fiasconaro.
Arbitri: Centorrino di Venetico (ME) e Sara Sciliberto di Messina.
Per quanto riguarda le altre partite bisogna prima evidenziare che domenica scorsa, a parte la vittoria dell'Aretusa sul campo del Cocuzza, hanno vinto tutte le squadre del girone Nord, quello del Cefalù, che hanno giocato tutte in casa. Nella seconda giornata invece le partite si giocano tutte in casa delle squadre del girone Sud. Quindi ora bisognerà verificare la forza di queste squadre in casa. L'FP Sport Messina va a giocare in casa del Ragusa che certamnente vorrà riscattarsi subito della sconfitta di Cefalù. La Stud. Licata gioca sul campo dell'Aci Bonaccorsi, il Peppino Cocuzza sul campo del Cus Catania ed il Milazzo a Gravina. Per ora al 4° posto ci sono 4 squadre del girone Nord che non si incontreranno tra loro, la corsa si fa prendendo più punti possibili con le squadre dell'altro girone e non sono ammessi passi falsi.

 2 Giornata di andata
7068 BASKET CLUB RAGUSA -  F.P. SPORT MESSINA                                             Dom 02/03/2014 18:00
7069 PALL. Aci  Bonaccorsi CT - STUDENTESCA LICATA                                        Dom 02/03/2014 19:00
7070 SPORT CLUB GRAVINA - IL MINIBASKET Milazzo                                            Dom 02/03/2014 18:00
7071 ARETUSA SIRACUSA  - CEFALU' BASKET Cefalu'                                            Dom 02/03/2014 17:30
7072 CUS BASKET 2003 CATANIA - PEPPINO COCUZZA 1947                                  Sab 01/03/2014 19:00

057. 25/02/14. Under 13/F: Cefalù - Ginnic 63-25 (9-6, 21-17, 44-23, 63-25) FOTO
Cefalù: 4
Lo Bianco, 8 Di Vincenzo, 9 Rinarelli, 10 Di Paola, 11 Scavo, 12 Re, 26 Fertitta, 28 Di Francesca, 37 Lombardo, 34 Serio, 19 Cangelosi. All. Giovanna Pirrone
Ginnic: 7 Bellavia,6 Sammarco, 7 Trapani, 8 Torres C., 9 Carnimeo, 12 Di Benedetto, 34 Cutrera, 42 Guarnotta, 7 Torres A., 10 Bologna. All. Giuseppe Terrasi.
Arbitri: Miragliotta e Biondo di Palermo

 La squadra di Giovanna Pirrone ha vinto la gara contro il Ginnic di Giuseppe Terrasi alla fine di una partita divertente e combattuta. Gara equilibrata nella prima parte, poi nella seconda parte ha preso il sopravvento il Cefalù che ha vinto con un buon margine.
Di seguito alcune foto fatte durante la partita

056. 24/02/14. Rassegna stampa: Basket

055. 23/02/14. Perde il Cocuzza. Cefalù, FP Sport e Stud. Licata agganciano il 4° posto
1 Giornata di andata
IL MINIBASKET Milazzo - CUS BASKET 2003 CATANIA                                 90-63
CEFALU' BASKET- BASKET CLUB RAGUSA                                                 72-71 1ts
F.P. SPORT MESSINA - PALLACANESTRO Aci Bonaccorsi CT                         73-68
PEPPINO COCUZZA - ARETUSA SIRACUSA                                                58-96
STUDENTESCA LICATA - SPORT CLUB GRAVINA                                        62-50
CLASSIFICA 1^ GIORNATA ANDATA
Aretusa SR 18;
Minib. Milazzo 16;
B. Club Ragusa 12,
Peppino Cocuzza 8, CEFALU' 8, FP Sport 8, Stud. Licata 8,
Aci Bonaccorsi 6;
Cus Catania 4,
Gravina 2

054. 23/02/14. Un ottimo Cefalù batte il Ragusa ai supplementari.  FOTO e VIDEO
Cefalù Basket - Basket Club Ragusa 72-71 1ts (17-15, 33-28, 53-48, 66-66)
Cefalù: Pirrone, Sidoti 2, Gonzales 13, Mocciaro ne, Monaco 6, Ettaro 1, Marsala 5, Caddell 26, Fiduccia ne, Mezzapelle ne, Raselli 19. All. Fiasconaro
B. Club Ragusa: Gebbia ne, Girgenti 3, Licitra 10, Sorrentino Al. 14, Sorrentino And. 17, Canzoneri 3, Iabichella 15, Cascone 2, Occhipinti ne, Boiardi 5, Di Stefano 2. All. Di Gregorio
Arbitri: Caci di Gela e Attard di Priolo
Il Cefalù inizia nel migliore dei modi il girone promozione vincendo la prima partita contro un Club Ragusa, la seconda classificata del girone B. Il Cefalù ha avuto la meglio su un avversario mai domo solo dopo un tempo supplementare alla fine di una gara molto intensa e giocata dai padroni di casa con bravura ma sopratuto con grande cuore. Un Cefalù davvero trasformato rispetto alle ultime volte che lo abbiamo visto, una squadra che ha lottato su tutti i palloni, giocatori che non hanno risparmiato energie e che hanno aiutato i compagni in ogni circostanza. Nella prima parte della gara si è visto davvero un grande Cefalù che è stato sempre avanti grazie ad un ottimo Gonzales, forse la sua migliore partita, ed un buon Raselli. A metà partita il Cefalù era avanti 33-28. Nel terzo tempo il Cefalù allunga ancora e ragiunge il maggiore vantaggio + 12 (50-38, quando mancano 2 minuti alla fine del periodo. Ma il Ragusa non ci sta e ritrova la mira dei suoi tiratori e comincia la rimonta. Il periodo termina 53-48, solo +5 per il Cefalù. Nell'ultimo quarto è il Ragusa che accelera e al 4' raggiunge la parità 56-56, poi addirittura passa avanti 56-58, ma il Cefalù stavolta non molla e ritrova la grinta giusta. La partita si fa molto incerta. Si arriva all'ultimo minuto ed il Cefalù è avanti di 3, ma Canzoneri indovina la tripla del pareggio e si va ai suppementari col punteggio di 66-66. L'over-time si gioca con molta accortezza e con la paura di sbagliare e si segna poco. Gonzales indovina un libero, 67-66, Alessandro Sorrentino fa canestro ed il Ragusa va avanti 67-68. Quante emozioni! Caddell centra 2 liberi 69-68, Marsala va a canestro tra il tripudio del pubblico 71-68, Al. Sorrentino realizza 2 liberi e si va sul 71-70 quando mancano 2 minuti alla fine. Segna un altro libero Al. Sorrentino, per il Ragusa ha segnato solo lui nel supplementare, e si va 71-71. A 4 secondi dalla fine c'è un fallo su Marsala che segna solo il secondo tiro 72-71. Mister Di Gregorio chiama timeout, ma l'azione finale del Ragusa termina con un tiro di Canzoneri che sbatte sul ferro. Grande tripudio nella tribuna stracolma di tifosi, davvero impresionante il tifo degli ultras che hanno sorretto la squadra in ogni momento. Una vittoria che fa classifica e fa morale. Due cose molto importanti per questra seconda fase del campionato.
Per quanto riguarda i giocatori nel Cefalù buona prestazione di Gonzales 13 punti e molti rimbalzi, e di Raselli oggi con 22 punti, Caddell non è sembrato in giornata ma poi, quando controlli il tabellino, uno si accorge che ha segnato 26 punti, migliore realizzatore della partita, buono anche Monaco presente al momento giusto con 2 bombe importanti, sono un pò mancati i tiratori dalla lunga distanza Marsala (che non stava bene) e Pirrone. Il Ragusa come al solito gioca molto con i tiratori dalla lunga distanza che hanno messo a segno ben 9 bombe, su tutti i fratelli Sorrentino e Iabichella, ma ci è sembrato un pò debole al centro dove il Cefalù ha prevalso.
In chiusura inviamo un caloroso augurio a Totò Marsala stasera tradito un pò dalla tensione.
Presto Servizi FOTO e VIDEO

053. 21/02/14. Inizia la seconda fase. Arriva il Ragusa, per il Cefalù inizio difficile
Arriva a Cefalù come prima avversaria della secionda fase la Virtus Ragusa, squadra seconda del girone B, dietro la corazzata Aretusa di Siracusa. Ma la Virtus Ragusa non scherza in quanto ha un roster di tutto rispetto con giocatori di esperienza tra i quali ricordiamo Iabichella, Canzoneri, Sorrentino. In panchina mister Di Gregorio. Nella classifica nuova la Virtus ragusa parte con 12 punti, il Cefalù ne ha 6. A questo proposito vogliamo mettere in evidenza un fatto curioso. Nella prima fase il Ragusa è stato penalizzato di 4 punti per non avere pagato in tempo le tasse federali. Questa sanzione è stata valida per la prima fase del campionato, mentre ora nella seconda fase la penalizzazione non vale più. E' corretto? Si tratta di un interrogativo che ci poniamo senza polemiche. La FIP dovrebbe spiegare un pò meglio le sue decisioni adducendo norme ed articoli del Regolamento secondo i quali si prendono determinate decisioni.
La squadra cefaludese si è allenata intensamente in questa settimana per presentarsi al meglio al via della fase decisiva. Dovrebbero essere tutti disponibili, anche Sidoti che domenica scorsa è rimasto inoperoso in panchina. L'inizio di questa fase è certamente difficile ma in casa si deve cercare di vincere tutte le partite se si vuole migliorare in classifica. Stavolta il pubblico sarà determinante per spingere al massimo la squadra di casa. Inizio alle ore 18 di domenica ed è prevista una massiccia affluenza di pubblico. Gli arbitri sono Caci di Gela (CL) ed Attard di Priolo Sangallo (SR).
Sarà interessante vedere come finiranno gli altri incontri per avere un'idea più chiara e conoscere i valori delle squadre e la differenza tecnica tra i 2 gironi che sembrano un pò equivalersi. La partita che ci interessa di più è Peppino Cocuzza - Aretusa. Non c'è dubbio che il Cefalù con tante altre squadre vogliono fare la corsa sul Peppino Cocuzza che parte dal 4° posto con 8 punti. Se i primi 3 posti sembrano loontani e difficilmente attaccabili, l'unico posto ancora possibile è il quarto posto, e sarà una lotta fino al'ultimo canestro.
Ecco le probabili formazioni che scenderanno in campo a Cefalù:

Cefalù: Pirrone, Sidoti, Gonzales, Mocciaro, Monaco, Ettaro, Marsala, Caddell, Greco, Raselli. All. Fiasconaro
Virtus Ragusa: Girgenti, Licitra, Sorrentino Al., Sorrentino And., Canzoneri, Ferlito, Iabichella, Cascone, Occhipinti, Boiardi, Barracca, Di Stefano. All. Di Gregorio
Arbitri: Caci di Gela e Attard di Priolo

1 Giornata di andata
IL MINIBASKET Milazzo - CUS BASKET 2003 CATANIA                                 Dom 23/02/2014 19:00
CEFALU' BASKET- BASKET CLUB RAGUSA                                                  Dom 23/02/2014 18:00
F.P. SPORT MESSINA - PALLACANESTRO Aci Bonaccorsi CT                         Dom 23/02/2014 18:00
PEPPINO COCUZZA - ARETUSA SIRACUSA                                                Sab 22/02/2014 18:30
STUDENTESCA LICATA - SPORT CLUB GRAVINA                                         Dom 23/02/2014 18:00

052. 19/02/14. Pubblicato il calendario del Girone Promozione
E' uscito il calendario definitivo del Girone Promozione della seconda fase del campionato di C reg. Il Cefalù Basket, come anticipato, inizia con il Ragusa in casa, poi andrà a Siracusa, si prosegue col Gravina in casa, quindi si va ad Aci Bonaccorsi e si conclude il girone di andata in casa contro il Cus Catania. Ecco il calendario della squadra del Cefalù con le date e gli orari.
Per vedere tutto il calendario guarda la pagina
C REG: SECONDA FASE

051. 18/02/14. Per il Cefalù difficile inizio della 2^ fase contro Ragusa e Siracusa
Le notizie ancora non sono ufficiali, ma il calendario provvisorio della seconda fase indica come primo impegno del Cefalù la partita in casa contro il Ragusa, seconda forza del girone B e subito dopo la trasferta di Siracusa contro l'Aretusa, ritenuta da tutti la vera favorita per la promozione. Se la notizia sarà confermata, per il Cefalù l'inizio della seconda fase sarà davvero difficile, ma forse è meglio così. Bisogna assolutamente vincere le partite in casa, anche contro le cosiddette grandi.
Il Cefalù in casa avrà bisogno del sesto uomo, la famosa Brigata Ultra che ormai si è nuovamente riorganizzata e che in questi giorni sta facendo un appello a tutti i tifosi per sostenere la squadra. Da domenica si fa sul serio. Il Cefalù è abituato ad altri palcoscenici ma è il campo che alla fine stabilirà i valori e la classifica. Quindi aspettiamo il calendario ufficiale e se domenica prossima 23 febbraio ci sarà il Ragusa, sarà davvero una partita da non perdere. Cominciamo fin da ora a prepararci a questa entusiasmante sfida.

050. 17/02/14. Rassegna stampa:  Basket

049. 17/02/14. Domenica inizia la seconda fase. 3 posti prenotati, caccia al 4° posto
Finita la prima fase, si pensa già da subito alla seconda parte del campionato. Il Cefalù farà parte del girone promozione al quale accedono le prime 5 dei gironi A e B, oppure denominati Nord e Sud. Le squadre sono: Minibasket Milazzo, CEFALU', Stud. Licata, Peppino Cocuzza, F.P. Sport Messina (Girone A), Aretusa SR, Ragusa, Aci Bonaccorsi, Cus Catania, Gravina (Girone B). La strana formula del campionato prevede che le squadre manterrano i risultati della partite disputate a/r, risultati che saranno tenuti in conto e contribuiranno alla compilazione della classifica finale della Fase due. Pertanto considerando gli scontri diretti tra le prime 5 classificate di ogni girone, la classifica è quella della tabella a lato. Le prime 4 classificate del girone promozione daranno vita ai playoff con gare di a/r e l'eventuale bella in casa della squadra meglio piazzata. Le vincenti le semifinali disputeranno la finale che deciderà la squadra promossa direttamente in DNC. C'è un'altra promozione tra la perdente la finale e la vincente del girone della Calabria.
C'è da dire che si parla di una possibile ristrutturazione dei campionati e per formare i nuovi campionati potrebbero esserci 3 o 4 squadre promosse. Ma ancora nessuna decisione ufficiale.
Come si evince dala nuova classifica, si può già anticipare che 3 posti sono quasi già prenotati e la lotta sarà solo per il quarto posto al quale aspirano almeno 5 o 6 squadre tra le quali anche il Cefalù.
Martedì o al massimo mercoledì uscirà il nuovo calendario, le partite inizieranno da domenica prossima. Ci saranno in totale 10 partite, 5 andata e 5 di ritorno perchè si affronteranno solo le squadre provenienti dall'altro girone.

048. 16/02/14. I risultati dell'ultima giornata della prima fase
9^ giornata ritorno - ultima giornata prima fase
Amatori Messina - F.P. Sport Messina 74-87
Cefalù - Mia Basket Messina,            95-55
Nuova Agatirno - Paceco
Peppino Cocuzza - Stud. Licata,       79-71  sabato ore 18.30
Minibasket Milazzo - Virtus Trapani    83-76

CLASSIFICA 9^ giornata ritorno:
Minibasket Milazzo 34,
CEFALU' 26,
Stud. Licata 24, Peppino Cocuzza 24, F.P. Sport Messina 24,
Nuova Agatirno 16,
Amatori Messina 12,
Virtus Trapani 8,  Mia Basket Messina 8

Basket Paceco  (4) radiato

047. 16/02/14. Facile vittoria del Cefalù a conclusione della prima fase - FOTO e VIDEO
Cefalù - Mia Basket Messina 95-55 (28-8, 52-24, 75-41, 95-55)
Cefalù:
Pirrone 9, Sidoti ne, Gonzales 2, Mocciaro 2, Monaco 3, Ettaro 8, Marsala 22, Caddell 34, Greco, Raselli 15. All. Fiasconaro
Mia Messina: Bartilotti 16, Cordaro 9, Calarco 2, Postorino 9, Minutoli 2, Cucinotta 5, Marabello 10, Gulletta 2, Antonazzo. All. Sigillo
Arbitri: La Barbera e Fava di Palermo.
Si è conclusa la prima fase del campionato con l'ultima partita disputata tra il Cefalù Basket ed il Mia Messina. E' stata una partita senza storia visto il largo divario tecnico e fisico tra le due formazion. Il tecnico Fiasconaro ne ha approfittato per far girare tutta la rosa e far provare meccanismi di attacco e di difesa. E' stata l'occasione di concedere molti minuti ai giovani Mocciaro e Greco che non hanno sfigurato. Mattatore della serata ancora una volta l'americano caddell che ha segnato ben 34 punti. Con lui oggi in buona giornata si sono distinti Marsala e Raselli. Non ha giocato Sidoti, rimasto a riposo in panchina probabilmente reduce da qualche infortunio in allenamento. Del Messina di mister Sigillo c'è da dire che si tratta di una squadra molto giovane e molto corretta, su tutti oggi Bartilotti in buona giornata con 16 punti.
Presto Servizi FOTO e VIDEO

046. 15/02/14. Il Peppino Cocuzza batte la Studentesca Licata
Peppino Cocuzza - Stud. Licata, 79-71 sabato ore 18.30

045. 14/02/14. Il Cefalù chiude la prima fase con la Mia Messina
Si conclude domenica la prima fase del campionato con le ultime partite di cui una sola veste importanza per I punti in palio. La strana formula del campionato ha fatto sì che alcune partite in queste ultime giornate non hanno avuto importanza per la classifica e sono state snobbate dalle squadre. La partita in cui I punti valgono anche per la seconda fase è quella che vede di fronte Peppino Cocuzza e Studentesca Licata, entrambe tra le prime cinque e quindi disputeranno il girone promozione. Nella classifica avulsa delle prime 5 del girone del Cefalù il Milazzo porta in dote 14 punti, mentre tutte le altre (Licata, Cocuzza, Cefalù, FP Sport) ne hanno 6. Dal risultato Cocuzza-Licata uscirà fuori una squadra che passerà il turno con 8 punti, posizione importante.
Il Cefalù, dopo la delusione di domenica scorsa sul campo del Licata, pensa ormai solo a proseguire e fare bene nella seconda fase dove bisogna ottenere risultati che sembrano per ora molto difficili. Domenica si giocherà l'ultima gara della prima fase contro la Mia Messina, una partita che dovrebbe essere senza storia, praticamente un vero allenamento in vista della nuova fase. Tra martedì e mercoledì prossimo si saprà il calendario del girone promozione che inizierà subito, domenica 23 febbraio. 

9^ giornata ritorno - ultima giornata prima fase
Amatori Messina - F.P. Sport Messina
Cefalù - Mia Basket Messina, dom 16/02/2014 ore 18 (Arbitri: La Barbera e Fava di Palermo)
Nuova Agatirno - Paceco
Peppino Cocuzza - Stud. Licata, sabato ore 18.30
Minibasket Milazzo - Virtus Trapani

044. 13/02/14. Al Cocuzza il derby con la F.P.Sport Messina
F.P. Sport - Pappino Cocuzza 69-75
F.P. Sport: Miranda 21, Santoro ne, Bonanno 4, Buono 10, Ghiaia ne, Cavalieri 20, Squillaci 2, Arigò ne, Ponzù Donato 2, Greco ne, Ferrante 10. Ali. Paladina.
Cocuzza: Terrana 15, Melone ne, Imbesi ne, Scozzaro 16, Bruno ne, Paulescu, Albana 15, Rizzo 2, Cocuzza ne, Colica, Caula 21, Balev 6. All. Romeo.
Arbitri: Saeli e Savoca.
MESSINA. Va alla Peppino Cocuzza il derby contro la Fp Sport, giocato in posticipo. La gara di recupero della penultima giornata è cominciata con un'ora di ritardo a causa di un problema ad un palo elettrico danneggiato proprio vicino alla palestra di Ritiro; le due squadre si sono dovute trasferire così al PalaTracuzzi. Primo quarto combattuto con Mirenda che mette dentro 10 punti, ma sono gli ospiti a chiudere in vantaggio 18-15. Nel secondo quarto San Filippo del Mela allunga grazie alle triple di Terrana, Albana e Caula, mentre Cavalieri tenta di tenere a galla i suoi con 12 punti segnati (35-44 all'intervallo lungo).
Nella terza frazione la F.P. Sport sorpassa gli avversari con una bomba di Perrone (51-50 al 28') poi Cavalieri, gravato di 4 falli, va in panca. Il tempino si chiude con gli ospiti avanti 56-55. Nell'ultimo quarto ancora tre punti di Perrone portano la F.P. avanti 61-58, Cavalieri rientra ma esce al primo contrasto per il 5' fallo. Albana non sbaglia da tre, Perrone sì e gli ospiti vincono la gara.
Gianluca Giliberto, La Gazzetta del Sud

043. 12/02/14. Le ragazze U13 cedono di fronte alle esperte palermitane della Pol. Cei
Cefalù Basket - Polisportiva Cei  22-34 (Under 13/Femminile) - Leggi Servizio e FOTO
 

042. 11/02/14. Il Peppino Cocuzza batte la FP Sport. Classifica aggiornata
F.P. Sport Messina - Peppino Cocuzza 69-75
CLASSIFICA 8^ giornata ritorno:
Minibasket Milazzo 32,
Stud. Licata 24,
CEFALU' 24,
Peppino Cocuzza 22, F.P. Sport Messina 22,
Nuova Agatirno 14,
Amatori Messina 12,
Virtus Trapani 8,  Mia Basket Messina 8

Basket Paceco  (4) radiato

041. 11/02/13. Il Basket Femm. rinasce con Giovanna Pirrone e con l'Under 13.

E' iniziato ieri il campionato Under 13 Femminile per la squadra del Cefalù Basket  che ha disputato a Termini la prima partita contro la squadra termitana Abiola Termini. Le ragazze sono allenate e guidate da Giovanna Pirrone che, ormai appese al chiodo le scarpette dopo una gloriosa carriera di cestista, ora ha intrapreso il ruolo di allenatrice.  Il debutto è stato molto positivo ed incoraggiante visto che ragazze cefaludesi hanno vinto fuori casa col punteggio di 43-35 con una partita condotta sempre in vantaggio (risultato alla fine del primo tempo 26-18 per il Cefalù). Dopo una pausa di alcuni anni il basket femminile riprende, comincia dalle categorie giovanili e speriamo che possa arrivare ai traguardi raggiunti nel passato dalla US. Normanna e dalla AS Basket Cefalù.
Grosso merito di questa iniziativa va alla società tutta ed al Presidente Marsala, anche lui grande protagonista come allenatore della squadra che ha giocato in serie B.
Le ragazze che stanno iniziando questa bella avventura e che hanno preso parte alla prima partita sono:
Serio Sarah; Rinarelli Chiara; Di Paola Chiara; Lombardo Alma; Fertitta Marta; Di Francesca Teresa; Cangelosi Amanda; Re Chiara Sofia; Lo Bianco Lavinia; Scavo Alice.
Meroledi 12 febbraio alle ore 17.30si giocherà la seconda partita, questa volta in casa, nel campo di Via Aldo Moro contro la squadra palermitana Pol. CEI.
Alle ragazze tutte ed a Giovanna Pirrone un caloroso augurio di far bene e di portare avanti il nome del basket femminile cefaludese.
La foto è tratta da facebook nella pagina SCUOLA BASKET NANDO ZANNELLA

040. 10/02/14. Sulla sirena, brinda la Studentesca!
Si sono dovuti attendere gli ultimi secondi per decretare la vincitrice della sfida tra Studentesca Licata e Cefalù (59 – 55 il punteggio finale). A spuntarla è la Studentesca Licata che con una prova tutta cuore e grinta ha la meglio di un Cefalù mai domo e che si è arreso davvero a ridosso del suono della sirena. Le due squadre, forse risentendo per l’elevata posta in palio, non sono state lucide sotto canestro. Studentesca che con questa affermazione si porta al terzo posto in solitaria. Da sottolineare l’atmosfera del PalaFragapane con un folto e rumoroso gruppo di tifosi ospiti che ha sostenuto la squadra per tutti e quaranta i minuti.
Fonte: licatanet.it

039. 10/02/14. A Licata persa una grande occasione. Il Cefalù fa autocritica
Una partita regalata al Licata. Sembrava quasi fatta, il Cefalù era avanti di 1 punto a 23 secondi dalla fine ed il Licata opta per il fallo sistematico. L'esperienza dei licatesi vuole che il fallo va fatto sui giocatori che durante la partita non erano in grande giornata. Prima fallo su Sidoti che sbaglia entrambi i liberi, poi col Cefalù sotto di 1 punto c'è fallo su Raselli che sbaglia pure lui entrambi i tiri. Ben quattro tiri liberi sbagliati, quattro maledettissimi tiri liberi che in pratica hanno determinato la sconfitta del Cefalù.   Ma non vogliamo assolutamente addossare la colpa della sconfitta ai due playmaker della squadra, assolutamente no! Non sarebbe giusto. Quando si vince e quando si perde il merito o la colpa è di tutta la squadra. Nell'ultimo periodo il Cefalù ha segnato in tutto 4 punti in 10 minuti. Ecco dove si spiega la sconfitta. Il Cefalù praticamente si à bloccato e non ha più segnato. Forse la paura di vincere, la difesa molto aggressiva del Licata, difficile trovare la spiegazione di questa sconfitta che dal modo come è arrivata ha fatto storcere il muso a tutti i tifosi presenti nelle tribune e quelli che in casa seguivano su facebook o la radiocronaca. Complimenti a Fabio Fiduccia, abbiamo trovato almeno un nuovo ottimo radiocronista di basket.
Ora spuntano su facebook le scuse di alcuni giocatori del Cefalù che riporto:
Caddell: Abbiamo perso perchè abbiamo giocato male e abbiamo dato al Licata la possibilità di vincere. Dobbiamo crescere come squadra. Da questa sconfitta dobbiamo riprenderci e pensare  ad  ogni partita della 2 ° fase. Non preoccupiamoci,  il passato non si può  cambiare ma  concentriamoci solo sul futuro.
Raselli: Se ieri ero deluso, oggi appena sveglio lo sono almeno 150 volte di più....e inutile starmi a rimproverare una prestazione troppo brutta per esser vera. Una partita incominciata con un pugno da parte di un essere spregievole e finita peggio. Mma la domanda è se Raselli fa 0 e sbagliamo 15 tiri liberi...quando Raselli farà 8 e metteremo dentro 9 tiri liberi con chi possiamo perdere? con nessuno. E da ora si incomincia perché sarà dura per me questa settimana per il semplice fatto che non vedo l'ora di essere già in campo domenica per vincere, perché io e la mia squadra vogliamo vincere e sono sicuro anche voi, grandissimi che ieri eravate la con il cuore in mano ad incitarci.
Marsala: Chiedo scusa se non ho salutato a fine partita.. ma la rabbia era troppa!!! Grazie a tutti di cuore...

Resto dell'idea che non c'è bisogno di scuse se ognuno ha fatto quello che doveva e poteva fare. Giocare bene o male dipende da tanti fattori e non sempre si può essere al top. Certamente però ci sono delle situazioni che fanno capire la differenza tra un campione ed un giocatore come tanti.
Foto d'archivio della partita di andata

038. 10/02/14. Il tabellino del Cefalù e l'articolo su "La Sicilia"
 
140210_BasketC2014.jpg

037. 10/02/14. Rassegna stampa:  Basket

036. 09/02/14. Risultati della penultima giornata della prima fase
8. giornata ritorno.
Virtus Trapani - Nuova Agatirno             67-69     sabato

Mia Basket Messina - Minibasket Milazzo  53-73
Stud. Licata - Cefalù                            59-55
Paceco - Amatori Messina                     n.d. (Paceco radiato)
F.P. Sport Messina - Peppino Cocuzza     lun 10/02/14 ore 20.30

CLASSIFICA 8^ giornata ritorno:
Minibasket Milazzo 32,
Stud. Licata 24,
CEFALU' 24,
F.P. Sport Messina* 22,

Peppino Cocuzza* 20,
Nuova Agatirno 14,
Amatori Messina 12,
Virtus Trapani 8,  Mia Basket Messina 8

Basket Paceco  (4) radiato

035. 09/02/14. Vince il Licata, Cefalù spreca nel finale 4 tiri liberi.
Licata-Cefalù  59-55 (15-13, 36-31, 44-51, 59-55)
Il Licata di mister Castorina entra in campo con questo quintetto: Manattini, Manzo, Pozzo, Savarese, Falanga. Il Cefalù di Fiasconaro risponde con: Raselli, Marsala, Gonzalez Caddell Ettaro. Parte bene il Cefalù ma il Licata recupera, si arriva alla fine del primo quarto sul punteggio di  15-13 per il Licata. Nel 2° periodo il Licata prende il sopravvento e si porta a +8 (21-13), il Cefalù recupera qualcosa ed arriva al riposo lungo a -5 (36-31).
Al ritorno in campo il Cefalù riesce subito a riportarsi in parità 35-35.
  Poi un Caddell davvero super con un ottimo Ettaro trascinano il Cefalù in vantaggio fino a +7, punteggio alla fine del terzo quarto 44-51,  con un parziale di 4-15 per il Cefalù.
Nell'ultimo quarto Caddell va in panchina con 4 falli, ma il Cefalù resiste bene agli attacchi di Pozzo e Manattini. Fiasconaro chiama timeout a 6'20 dalla fine sul punteggio di 47-53. Segna Pozzo canestro e libero e si va sul 50-53. Per un paio di minuti il risultato non cambia fino al timeout del Licata a 4' dalla fine. Pozzo mette dentro un libero 51-53. La partita è caldissima e si capisce che finirà al fotofinish. Il pallone scotta ed il Cefalù perde 2 palloni per limite di 24 secondi. Pozzo segna il canestro del pareggio 53-53 a meno di 2' dalla fine. Poi Caddell conquista un rimbalzo in attacco e segna canestro 53-55.
 A 38 secondi dalla fine il Cefalù è in vantaggio di 2 punti. Fallo su Savarese che sbaglia il primo libero e segna il secondo 54-55. Timeout chiamato da coach Fiasconaro a 23 secondi. Fallo  su Sidoti che sbaglia entrambi i tiri. Fallo su Falanga e segna entrambi 56-55 e mancano 11 secondi. Azione per il Cefalù e fallo su Raselli che sbaglia entrambi i tiri liberi. Incredibile.   Finisce con Manzo in lunetta che segna i punti determinanti finali. Punteggio finale 59-55.

034. 08/02/14. Cavalieri-Li Vecchi, ancora loro: «È una seconda giovinezza»
Quarantaquattro punti in due. E non poteva essere altrimenti. Il faccia a faccia "fuori categoria" della C Regionale è stato scandito dai loro canestri. Una seconda vita cestistica - ma non solo - a Milazzo e a Messina per Agostino Li Vecchi e Claudio Cavalieri, che hanno deciso di chiudere con il basket dei professionisti e di continuare a divertirsi fra i giovani.
Si erano già visti in altre categorie vestendo maglie, di grande lignaggio (Pesaro, Brindisi, Montegranaro ma anche Patti e Viola), ora si sono sfidati con quelle del Minibasket e della FP Sport Messina, rispettivamente prima e seconda del girone A della sesta serie. Ha vinto Milazzo e loro si sono divertiti tantissimo. Come ai vecchi tempi.
« Che bella partita - racconta Claudio Cavalieri - ce le siamo date, ci siamo detti anche qualche parolaccia per non
perdere l'abitudine, ma sempre con lo spirito del puro divertimento nostro e dei tanti giovani che avevamo attorno». Cavalieri, romano, ha 36 anni. A Messina ha giocato, ha trovato moglie, ora dopo aver calcato i parquet di A2 e B1 di mezza Italia la sua seconda casa è diventata la palestra di Ritiro dove con l'amico della prima ora Francesco Paladina vuole lanciare la FP Sport fra i riferimenti giovanili del sud:
«Ho lasciato il basket vero, nonostante qualche altro anno lo potessi ancora spendere. Abbiamo 180 ragazzi, è un progetto serio ed era quello che ci voleva dopo la delusione della mancata iscrizione in B del Cus. Gioco con compagni "under 20" e nei loro occhi vedo i miei alla loro età. È una seconda giovinezza per me».
Agostino Li Vecchi, invece è stato adottato da Barcellona che lo lanciò in Nazionale e persino alle Olimpiadi. Dopo aver chiuso il ciclo professionistico proprio al "PalAlberti" il cosentino, oggi 43enne, si è tuffato nel progetto del Minibasket Milazzo di Nello Principato e Lillo Lucifero, l'anno scorso, anche da dirigente e tecnico in attesa di riacquisire una forma atletica consona alla suo talento.

033. 06/02/14. Tra Licata e Cefalù in palio 2 punti d'oro
Nella penultima giornata della prima fase del campionato il Cefalù è chiamato ad una partita molto delicata, importante non solo per la classifica del girone, ma soprattutto per i punti da portarsi dietro nella seconda fase. La formula del campionato prevede che le squadre manterrano i risultati della partite disputate a/r, risultati che saranno tenuti in conto e contribuiranno alla compilazione della classifica finale della Fase due. Pertanto risulteranno decisivi i punti conquistati negli scontri diretti tra le prime 5 classificate. 
Nella 8^ giornata si gioca un altra partita tra le prime 5 classificate, quella tra FP Sport Messina e Peppino Cocuzza. Infine nell'ultima giornata di domenica prossima si giocherà la gara Peppino Cocuzza - Licata. Sono queste partite che decideranno praticamente con quanti punti si accederà alla seconda fase. Per ora la situazione è la seguente: Milazzo p. 14, Cefalù e Fp Sport 6, Cocuzza e Licata 4. Il Cefalù in caso di vittoria a Licata andrebbe a quota 8 e sarebbe una buona situazione. In caso di sconfitta con 6 punti la seconda fase del Cefalù sarebbe davvero molto complicata.
La partita con il Licata in questi ultimi anni è stata sempre una gara di alta classifica. Il Cefalù si presenta al completo con tutti i suoi giocatori ed ora quando la squadra gira, è diventata molto competitiva. Il Licata presenta un jolly come Beto Manzo, ex giocatore del Cefalù molto conosciuto ed apprezzato, che sarà l'uomo da marcare di più. Il quintetto è molto forte, il roster prevede un paio di lunghi molto decisi come Falanga e Pozzo, e giocatori dalla mano calda come Savarese,  Abela, Manattini. Sarà una partita molto combattuta. Nella partita di andata il Cefalù perse in casa col risultato di 59-64 a favore della Stud. Licata.
La gara si giocherà alle ore 18. Gli arbitri designati sono Russo e Barbera di Trapani.
La squadra cefaludese sarà accompagnata da un pulman di tifosi che si faranno sentire all'interno del Palazzetto di Licata, un supporto importante per la squadra dopo che domenica scorsa al Palazzetto di via Aldo Moro di Cefalù si è verificato lo sciopero degli ultras.

8. giornata ritorno.
Virtus Trapani - Nuova Agatirno     sabato

Mia Basket Messina - Minibasket Milazzo
Stud. Licata - Cefalù
Paceco - Amatori Messina
F.P. Sport Messina - Peppino Cocuzza

032. 03/02/14. Rassegna stampa: Basket

031. 02/02/14. Licata ed FP Sport sconfitti, Cefalù secondo in classifica
7^ giornata ritorno
Nuova Agatirno - Stud. Licata               80-65 sabato

Minibasket Milazzo - F.P. Sport Messina  83-66
Paceco  - Mia Basket Messina              (Paceco radiato)
Peppino Cocuzza - Amatori Messina      70-59
Cefalù  - Virtus Trapani                      92-48
CLASSIFICA 7^ giornata ritorno:
Minibasket Milazzo 30,
CEFALU' 24,
Stud. Licata 22, F.P. Sport Messina 22,

Peppino Cocuzza 20,
Nuova Agatirno 12,
Amatori Messina 10,
Virtus Trapani 8,  Mia Basket Messina 8

Basket Paceco  (4) radiato

030. 02/02/14. Il Cefalù supera in scioltezza la Virtus Trapani  FOTO e VIDEO
Cefalù  - Virtus Trapani   92-48 (19-8, 37-18, 64-28, 92-48)
Cefalù: Modaro V. 2, Pirrone 6, Sidoti, Gonzales 12, Merlino, Monaco 1, Ettaro 5, Marsala 23, Caddell 34, Fiduccia, Modaro D. 3, Raselli 6. All. Fiasconaro.
V. Trapani: Sugameli, Genovese 11, Schifano V. 2, Bellomo 5, Giammarinaro 4, Felice 9, Asta G. 9, Schifano D., Asta S. 8. All. Colomba.
Arbitri: Centorrino di Venetico e Lucifero di Milazzo
Il Cefalù ha vinto facilmente la partita contro la Virtus Trapani dopo una gara che non ha offerto grandi emozioni visto che fin dai primi minuti si è manifestata una evidente differenza tecnica e fisica tra le due squadre. Ma indipendentemente dal risultato mai in discussione, il Cefalù ha approfittato per fare delle prove di quintetto e di difese in vista del prossimo impegnativo incontro sul campo del Licata. Subito avanti per 10-0 il Cefalù ha giocato in scioltezza mandando a canestro la bocca di fuoco Caddell che non trovava resistenza sotto canestro, per lui alla fine ben 32 punti. Ottima la prova di Marsala stavolta con la mano calda che ha centrato 5 bombe nel finale realizzando la bellezza di 23 punti. In due quindi hanno segnato più della metà dei punti di squadra. Il pivot Gonzales è sembrato più incisivo rispetto alle ultime partite, Raselli ha giocato più per la squadra che per iniziative personali. Pirrone, Monaco, Ettaro e Sidoti hanno svolto il loro compito senza grossi acuti. Nel finale c'è stata gloria anche per i panchinari come i gemelli Modaro, Danilo e Valerio, entrambi andati a canestro.
Il prossimo incontro domenica 9 febbraio a Licata, gara molto importante per la classifica attuale e per la seconda fase.
PRESTO IL VIDEO

029. 31/01/14. Il Cefalù Basket di nuovo in casa attende la Virtus Trapani
Seconda partita consecutiva casalinga del Cefalù che dopo la Nuova Agatirno, affronterà domenica la Virtus Trapani. Sarà la terzultima giornata della prima fase ed il Cefalù dovrà giocare nell'ordine in casa contro la V. Trapani, poi fuori casa a Licata ed infine in casa contro la Mia Messina giorno 19 febbraio.. La seconda fase inizierà subito dopo, domenica 23 febbraio. In settimana la notizia della radiazione di una squadra gloriosa come il Paceco ha destato molto scalpore nell'ambito cestistico regionale. Scompare una squadra che nel passato ha vissuto momenti di grande fulgore e che nell'ultima sua partita ha battuto la F.P. Sport Messina.
Per quanto riguarda la partita di domenica contro la Virtus Trapani la squadra cefaludese potrà presentarsi al completo per conquistare 2 punti ma soprattutto per trovare la forma giusta per la partita successiva, molto importante, sul campo di Licata. Il Cefalù ha 22 punti, la Virtus Trapani ha solo 8 punti, all'andata il Cefalù ha vinto a Trapani 56-79, dovrebbe essere una partita alla portata della squadra di casa. Nella 7^ giornata spicca lo scontro tra 2 squadre di alta classifica: la capolista Milazzo ospita la F.P. Sport Messina che all'andata vinse la sfida a sorpresa. Il Licata sarà impegnato nell'insidiosa trasferta di capo d'Orlando contro la Nuova Agatirno.

7^ giornata ritorno
Nuova Agatirno - Stud. Licata

Minibasket Milazzo - F.P. Sport Messina
Paceco  - Mia Basket Messina (Paceco radiato)
Peppino Cocuzza - Amatori Messina
Cefalù  - Virtus Trapani

028. 29/01/14. Il Paceco escluso dal campionato
COMUNICATO UFFICIALE N. 280 DEL 29 GENNAIO 2014
Il Giudice Sportivo Regionale, - visti gli atti con i quali l’Ufficio Contabilità Fip ha comunicato il mancato pagamento della seconda rata NAS relativa alla stagione sportiva 2012-2013 della società ASD Basket Paceco (codice Fip 052114); - visto lo Statuto ed i Regolamenti Federali; - visto il Comunicato Ufficiale Contributi a carico delle Società partecipanti a campionati non professionistici n.1539 del 5.6.213;  P.Q.M.  dichiara la società ASD Basket Paceco (codice Fip 052114) a tutti gli effetti esclusa dal campionato di serie C Regionale al quale risultava iscritta; infligge alla predetta società l’ammenda di € 4.200,00, pari a dodici volte quella prevista per la prima rinuncia; la predetta società perde inoltre qualunque diritto sportivo con conseguente possibilità di partecipare esclusivamente a campionato a libera partecipazione; dispone la revoca dell’eventuale titolo regionale o provinciale e lo scioglimento del vincolo degli atleti; infligge, al legale rappresentante l’inibizione a svolgere attività federale fino al 29.4.2014.  GIUDICE SPORTIVO REGIONALE

027. 28/01/14. VIDEO sintesi della gara: CEFALU'-NUOVA AGATIRNO

026. 28/01/14. Per il Cefalù qualificazione raggiunta, per il resto si vedrà
La 6^ giornata del campionato ha offerto delle sorprese importanti. La vittoria del Minibasket Milazzo sul campo della Studentesca Licata di Beto Manzo ha dimostrato che la squadra di Lucifero è certamente la più forte del girone Nord vincendo su un campo difficile e caldo. La vera sorpresa è arrivata da Paceco dove la squadra di casa, che non ha un palazzetto agibile nella sua città, ha battuto la FP Sport Messina. Il Paceco si trova  al'ultimo posto in classifica ed ha battuto Cavalieri e compagni dopo una gara molto equilibrata. Per effetto delle contemporanee sconfitte di Licata e FP Sport, il Cefalù con i 2 punti conquistati contro la Nuova Agatirno, sale a quota 22 e raggiunge le 2 squadre formando un terzetto a pari punti. In quinta posizione si trova il Peppino Cocuzza che ha vinto a Trapani. Mancano 3 giornate alla fine della prima fase e queste 5 squadre hanno raggiunto matematicamente la certezza di affrontare nella seconda fase i playoff, o meglio al girone promozione.
E' bene evidenziare che nella seconda fase le squadre cominceranno con i punti acquisiti con gli scontri diretti giocati in questa prima fase, perchè nella seconda fase si incontreranno solo le squadre dell'altro girone. Il Cefalù finora ha perso purtroppo 4 incontri (FP Sport, Licata e Milazzo in casa e Milazzo fuori casa) e ne ha vinti 3 (Peppino Cocuzza dentro e fuori casa e FP Sport fuori casa), quindi per ora avrebbe 6 punti. Al Cefalù resta da giocare un solo scontro diretto, quello di Licata il 9 febbraio. Sarà una partita molto importante, quasi decisiva per avere un ottimo piazzamento all'inizio della seconda fase. Il Milazzo finora ha conquistato 12 punti, FP Sport 6, Cefalù 6, Licata 4, Cocuzza 4, ma si devono ancora giocare altre partite. Nell'altro girone, quello Sud, la situazione ancora non è chiara in quanto solo Aretusa e Ragusa sono matematicamente qualificate, poi ci sono Aci Bonaccorsi, Gravina e Cus Catania. Per ora la loro situazione degli scontri diretti vede l'Aretusa con 14 punti, Ragusa 8, Aci Bonaccorsi 6, Cus Catania 4, Gravina 2. Con 8 punti si partirebbe da una buona posizione di classifica, dal 4° al 6° posto, e quindi si può davvero lottare per arrivare tra le prime quattro che poi giocheranno le semifinali.
Sono tutte notizie utili da conoscere, ma ricordiamo che si cammino passo per passo. Quindi il Cefalù pensi per ora alla prossima partita in casa contro la Virtus Trapani che suilla carta sembra facile ma che non bisogna mai sottovalutare.

025. 27/01/14. Rassegna stampa: Basket

024. 26/01/14. Il Milazzo vince a Licata, sconfitta la FP Sport a Paceco
6^ GIORNATA
CEFALU'  - NUOVA AGATIRNO                  84-75
VIRTUS TRAPANI - PEPPINO COCUZZA     48-64
AMATORI MESSINA - MIA BASKET MESSINA    66-59
BASKET PACECO  - F.P. SPORT MESSINA  59-51
STUD. LICATA - MINIBASKET Milazzo      61-68

CLASSIFICA 6^ giornata ritorno:
Minibasket Milazzo 28,
Stud. Licata 22, F.P. Sport Messina 22,
CEFALU' 22,
Peppino Cocuzza 18,
Nuova Agatirno 10, Amatori Messina 10,
Virtus Trapani 8,  
Mia Basket Messina 6
Basket Paceco 4,

023. 26/01/14. Un Cefalù non in grande giornata batte l'Agatirno che non si è mai arreso
Cefalù- Nuova Agatirno 84-75 (17-15, 38-35, 64-55, 84-75)  LE FOTO
Cefalù:
Modaro V. ne, Pirrone 15, Sidoti 1, Gonzales 4, Monaco 9, Ettaro 7, Marsala 8, Rosponi, Caddell 28, Fiduccia ne, Raselli 12. All. Fiasconaro.
N. Agatirno: Galipò, Cordici 5, Strati 26, Crisà, Busco 20, Ettaro 2, Randazzo 13, Giuliano 5, Spampinato 4, Pappalardo, Ferrarotto. All. Franza

A
rbitri: Russo di Erice e Barbera di Trapani.
 Il Cefalù visto stasera all'opera contro la Nuova Agatirno non è apparso in grande giornata, ma l'importante era conquistare i 2 punti per la classifica e questo obiettivo è stato raggiunto. Grosso merito della partita un pò opaca del Cefalù bisogna attribuirlo ai "terribili" giocatori di mister Franza che hanno corso come matti e difeso pressing per tutti i 40 minuti, mettendo a volte in difficoltà l'attacco cefaludese. Dopo una partita giocata quasi sempre sul filo dell'equilibrio, il Cefalù era riuscito a prendere un vantaggio all'inizio del quarto periodo di 12 punti (69-57) e sembrava avviato a vincere con un margine abbastanza largo, ma a 2 minuti dalla fine il risultato era di nuovo in forse visto che gli orlandini si erano riportati a -4 (77-73). Per fortuna il Cefalù non ha mai perso la testa ed è riuscito a mantenere la calma ed ha finito la gara vincendo 84-75.
Buona la prestazione di Caddell che ha segnato la bellezza di 28 punti ben distribuiti nei 4 periodi. Pirrone ha messo a segno 5 bombe ed ha collezionato ben 15 punti, ottimo capitan Monaco che ha messo a segno 3 triple consecutive nel 2° periodo, Raselli ha alternato belle giocate con azioni un pò confuse ma il suo bottino è di tutto rispetto con 12 punti. Gli altri giocatori non hanno reso secondo le aspettative: Gonzales un pò troppo nervoso con gli arbitri, Ettaro non molto incisivo in attacco, Sidoti che ha perso diversi palloni, Marsala un giocatore dal quale ci si attende sicuramente di più. Chiaramente ogni partita fa storia da sola e non si può pretendere che tutti giochino al meglio. Il Cefalù visto stasera ha certamente fatto passi avanti rispetto alla partita col Milazzo, ma bisogna cercare di essere tutti al top fra 15 giorni nella partita-chiave che si giocherà a Licata.
Un plauso ai giovanissimi atleti della Nuova Agatirno ed al suo coach Franza, una squadra che si fa forte del collettivo e di ottimi fondamentali tecnici, su tutti una nota di merito stasera va al "piccoletto" Strati (26 punti), vera spina nel fianco per la difesa del Cefalù.
Presto il VIDEO

022. 23/01/14. Il Cefalù ospita la N. Agatirno. Big-match tra Licata e Milazzo
Domenica prossima il Cefalù torna  a giocare in casa davanti al suo pubblico ospitando la squadra della Nuova Agatirno di Capo d'Orlando. La partita sulla carta è alla portata della squadra di casa, ma la gara assume una importanza particolare per diversi motivi. Il primo: la squadra si ripresenta al suo pubblico dopo la brutta sconfitta di 15 giorni fa subita ad opera della capolista Milazzo; secondo: per  la prima volta il nuovo acquisto Raselli debutta davanti ai suoi tifosi. Sono 2 motivi importanti tali da indurre a pensare che gli atleti cefaludesi scenderanno in campo con tanta determinazione per dimostrare che ora la squadra fa davvero sul serio ed ora con i ruoli tutti coperti bene si può davvero iniziare a vedere il futuro con più ottimismo. La società dovrebbe pagare la commutazione della squalifica di Caddell per consentire all'americano di non perdere il ritmo del campionato e stare vicino ai suoi tifosi. Il Cefalù è quarto in classifica con 20 punti, l'Agatirno è sesto con 10 punti. Inizio previsto domenica ore 18, arbitri designati: Russo di Erice e Barbera di Trapani:
Nella 6^ giornata di ritorno spicca lo scontro al vertice tra il Licata, secondo con 22 punti, contro la capolista Minibasket Milazzo che ha 26 punti, una partita che in ogni caso non potrà cambiare la leadership del girone. La partita è importante per i punti che si riportano nella seconda fase. Ecco il quadro completo della giornata:

6. giornata ritorno - dom 26/01/2014
Stud. Licata     - Minibasket Milazzo    dom ore 18
Virtus Trapani   - Peppino Cocuzza       sabato ore 19
Amatori Messina  - Mia Basket Messina    mar 28/01/14 ore 20.30
Paceco           - F.P. Sport Messina    dom ore 18
Cefalù           - Nuova Agatirno        dom ore 18
La FORMULA di svolgimento del Campionato C reg

021. 22/01/14. Caddell 1 giornata di squalifica, possibile la commutazione
Akeem Caddell è stato squalificato per 1 gata dopo la gara di sabato scorso. La società quasi sicuramente deciderà per la commutazione della pena per fare scendere in campo il gioocatore contro la Nuova Agatirno.
Ecco i provvedimenti disciplinari del Giudice Sportivo:

 

020. 20/01/14. Rassegna stampa:  Basket

019. 19/01/14. L'FP Sport batte il Licata, Cefalù sempre quarto
5^g. ritorno
Nuova Agatirno
      - Amatori Messina  85-68 sabato ore 19.30
Peppino Cocuzza     - Cefalù           66-76 sabato ore 18.30
F.P. Sport Messina  - Stud. Licata     51-47
Mia Basket Messina  - Virtus Trapani   76-49
Minibasket Milazzo  - Paceco           71-50

CLASSIFICA 5^ giornata ritorno:
Minibasket Milazzo 26,
Stud. Licata 22, F.P. Sport Messina 22,
CEFALU' 20,
Peppino Cocuzza 16,
Nuova Agatirno 10,

Amatori Messina 8, Virtus Trapani 8,  
Mia Basket Messina 6
Basket Paceco 2,

018. 18/01/14. Partita tiratissima. Vittoria in volata del Cefalù
Peppino Cocuzza - Cefalù   66-76 (11-19, 41-37, 53-55, 66-76)
 
Il Cefalù inizia bene la partita col Peppino Cocuzza con il solito quintetto formato  da  Sidoti, Gonzalez, Ettaro, Marsala, Caddell. La squadra si porta in vantaggio e  alla fine del primo quarto si trova in vantaggio 11-19 (+8 per i Cefaludesi) con il debutto del play Raselli.
Nel secondo quarto si assiste al ritorno dei padroni di casa che piazzano un terribile 10-1 (da 17-24 a 27-25 ed il Cefalù si trova sotto). La squadra di Max Fiasconaro è in affanno e
 subisce ancora e va al riposo lungo sotto di 4 (41-37) con una bomba di capitan Monaco che limita i danni. Per il Cefalù a segno:  Pirrone 3, Gonzalez 5, Monaco 3, Ettaro 10, Marsala 3, Caddell 8, Raselli 5.
Al
  ritorno in campo la partita si trascina sul piano dell'equilibrio con le squadre che non riescono ad allungare. Si arriva sul 51-51, il Cefalù rimette la testa avanti e va al riposo in vantaggio 53-55. Il quarto periodo si presenta molto incerto e certamente combattuto. Il Cefalù inizia bene l'ultimo quarto e va a +4 (54-58 all'8').  Al 7' il Cefalù è a +6 (56-62). Il Cefalù mantiene bene il campo. Ma mancano ancora oltre 5 minuti, sembra un'eternità 58-64 a 5'29. Time out del Cefalù a 4' dalla fine.    A 1'49 il Cefalù mantiene i 6 punti di vantaggi 64-70. Nell'ultimo minuto il Cefalù si presenta con un magnifico +9 (65-74) con una bella schiacciata di Caddell e si va incontro ad una vittoria importante, con 2 punti pesanti in classifica. Il finale è caldissimo ed incandescente, ne paga le conseguenze Caddell che viene espulso insieme ad un giocatore avversario. Il Cefalù resiste e chiude col risultato di 66-76. Ottimo l'ultimo quarto del Cefalù.
Ottimo l'esordio del nuovo arrivato Raselli, 18 punti e migliore realizzatore della partita.
Un riscatto immediato dopo la sconfitta di 7 giorni fa ed ora tutto sembra più roseo.
 
T
abellini 
Pappino Cocuzza: Imbesi 2, Scozzaro 14, Albana 12, Cocuzza 2, Caula 19, Balev 17. All Romeo 
Cefalù: Pirrone 3, Sidoti 7, Gonzalez 7, Monaco 5, Ettaro 13, Marsala 9, Caddell 14, Raselli 18 All Fiasconaro 

017. 18/01/14. Per il Cefalù Basket oggi conta solo vincere
   L'importante non è vincere, ma partecipare, dicevano. Oggi per la Zannella Basket Cefalù non sarà così. A San Filippo del Mela si deve vincere per continuare a credere nel sogno della C Nazionale. Sarà una partita decisiva che potrebbe far staccare il Cefalù dai messinesi di quattro punti in classifica in un momento molto importante, quando siamo arrivati alla quinta giornata di ritorno. In settimana la Zannella ha concluso il tesseramento di Giulio Raselli, forte play maker dalle ottime qualità. "Siamo contenti di avere con noi anche Giulio. - ha detto coach Fiasconaro - Lo considero il giusto inserimento perché può giocare, oltre che in play maker, anche in ogni ruolo da esterno." Il giovane giocatore piemontese, a detta di Fiasconaro, sa cercarsi il tiro, dato che va spesso dentro, e per la Zannella questa è una gran risorsa. "É un po' in ritardo di condizione, che recupererà prestissimo." 
   Per quanto riguarda il match di oggi aggiunge che "Sarà durissima. Il Cocuzza é intervenuta sul mercato, ha aggiunto soorattutto Caula, super play argentino che ho visto a Capo d'Orlando. Con Albana, Balev e gli altri ottimi filippesi formano una squadra temibile." La sua squadra dovrà fare una super partita giocando nella maniera in cui lavora, con grande intensità e concentrazione. "Ci siamo smarriti domenica scorsa, non deve capitare più." La squadra arriva infatti da una brutta batosta contro il Milazzo, primo in classifica. Molte critiche infatti sono arrivate al termine dello scorso match ed anche durante la settimana, ma oggi la Zannella Basket ha già l'occasione di riscattarsi. Oggi non conta partecipare, conta solo vincere. 
   Prima del match ha detto la sua anche Raselli, il quale è entusiasta di come Cefalù lo abbia accolto. "Sono stati due giorni meravigliosi. Sono stato accolto alla grande da presidente, società e tifosi. Ho già svolto allenamenti con la squadra, che senza dubbio è competitiva per lottare per la Dnc." Per il nuovo play cefaludese è arrivato proprio ieri il tesseramento ufficiale che gli permetterà di scendere in campo già da oggi contro il Filippo Cocuzza. L'appuntamento è per oggi alle 18.30 presso il palazzetto dello sport di San Filippo del Mela. Comunicato

 

016. 17/01/14. Più promozioni, più speranze per il Cefalù Basket
Lunedì scorso al PalaTricoli di Cefalù si è svolta una riunione con le Società di DNC e C Regionale per una discussione su una ipotesi di riforma dei campionati per la stagione 2014-2015.
La FIP si è resa conto della necessità di effettuare una riforma dei campionati a partire dall'anno sportivo 2014/15 senza prevedere un anno di transizione.
Dopo una ricognizione fatta sullo stato attuale dei campionati regionali degli ultimi 2 anni sportivi, si è constatato che non c'è proporzione in alcuni CR tra le squadre di C2, D e Promozione. Addirittura in alcuni casi sono più le squadre di C2 rispetto a quelle di D. Quindi è il caso di rimodulare la piramide.
La soluzione migliore è parsa quella di ridurre il numero dei gironi accorpando più regioni tra loro per mancanza di squadre nei campionato inferiori. I gironi DNC sarebber 10, la Sicilia dovrà essere accorpata alla Calabria. Il prossimo campionato di DNC sarà con 14 squadre con 4 promozioni dalla serie C2 (3 dalla Sicilia ed 1 dalla Calabria).
Il Presidente del Cefalù Basket, Totò Marsala, che ha partecipato alla riunione sembra molto interessato da questa novità che arriva subito dopo l'arrivo del nuovo play della squadra Giulio Raselli. Il campionato si affronta con qualche speranza in più.
Sabato si giocherà la difficile partita tra Peppino Cocuzza e Cefalù Basket a S. Filippo del Mela. Inizio ore 18.30, arbitri Cinzia Savoca e Giuseppe Saeli di Bagheria.

015. 16/01/14. Sabato col Cocuzza un Cefalù in cerca di riscatto
Dopo la sconfitta casalinga subita dal Cefalù Basket ad opera della capolista Minibasket Milazzo, sabato la squadra di Max Fiasconaro è chiamata a disputare una partita molto delicata per la classifica. Infatti il calendario propone la trasferta a S. Filippo del Mela contro il Peppino Cocuzza che in classifica si trova 2 punti sotto il Cefalù.
Giovedì sera la squadra cefaludese si è allenata con grande intensità. Era la prima volta di Raselli con i suoi nuovi compagni, il nuovo play è arrivato dal Mazara con tanta volontà di fare bene. Si è visto nuovamente il capitano Monaco e se la squadra potrà scendere in campo al completo, allora veramente ogni risultato è possibile.
All'andata il Cefalù ha vinto col risultato di 90-73, un +17 che lascia un grande margine di sicurezza, ma il Cefalù deve andare a S. Filippo del Mela con l'obiettivo della vittoria.
E' bene ricordare che nella seconda fase parteciperanno le prime 5 del nostro girone con le prime 5 dell'altro girone. Le squadre incontreranno in gare di andata e ritorno solo le squadre dell'altro girone, mentre si porteranno in dote i punti ed i risultati acquisiti nella prima fase.
Un'altra partita importante che serve a definire il secondo posto della classifica vede di fronte la FP Sport Messina al forte Licata, una partita difficile da pronosticare. La capolista Milazzo è impegnata in casa col Paceco, ultimo in classifica.  L'Agatirno affronterà l'Amatori Messina ed il Mia Basket se la vedà con la Virtus Trapani.

5^g. ritorno
Nuova Agatirno
      - Amatori Messina  sabato ore 19.30
Peppino Cocuzza     - Cefalù           sabato ore 18.30
F.P. Sport Messina  - Stud. Licata
Mia Basket Messina  - Virtus Trapani
Minibasket Milazzo  - Paceco

014. 15/01/14. Ufficiale: Nella Zannella Basket arriva il play Giulio Raselli 
Importanti novità per la Zannella Basket Cefalù. E’ di questa sera l’ufficialità dell’ingaggio di Giulio Raselli, playmaker classe ’90. Nella scorsa stagione il giocatore militava nelle fila del Basket Mazara, portando la squadra alla promozione. Proprio Raselli era stato uno dei più in vista nella partita contro il Cefalù. Il giocatore sarà già domani a Cefalù, e prenderà parte all’allenamento pomeridiano, in vista dell’esordio che avverrà Sabato a San Filippo, prossima avversaria della Zannella. L’accordo è andato avanti grazie anche alla volontà del giocatore di vestire i colori bianco azzurri. 
Raselli, atleta classe 1990 ha giocato anche in DNC all'Olympia Cagliari, dove ha chiuso la stagione con 12.2 punti, 2.1 assist e 24 minuti in media a partita. Dopo la sconfitta casalinga subita Domenica contro il Minibasket Milazzo, i suoi “contropiedi orchestrali” saranno sicuramente utili alla squadra di Fiasconaro, che già a partire da questo Sabato avrà l'occasione per riscattarsi.
"Da Dicembre si parlava del mio trasferimento a Cefalù – ha detto Raselli - e finalmente il giorno tanto atteso è arrivato. Ringrazio coach Fiasconaro e Vincenzo Guadagni per aver fatto il possibile per avermi nella loro società.” E’ determinato il giocatore, e si capisce dal fatto che a Cefalù viene per vincere e soprattutto “per provare a vincere il campionato perché una società con una storia e un pubblico come Cefalù non c'è l'ha nessuno”. Comunicato

Nella foto: Raseli in azione nella gara palyoff della scorsa stagione

013. 15/01/14. Provvedimenti disciplinari: Ammende al Cefalù per 705 €

 
Da quanto risulta dal C.U. il Cefalù Basket è stato punito a pagare ammende per un totale di 705 euro per 3 motivi diversi. Non vogliamo qui fare i moralisti, ognuno penso che capisca che il proprio atteggiamento da tifoso dentro il palazzetto possa produrre questi efetti, dannosi per la società. Ma mentre per quanto riguarda gli sputi (cosa vergognosa) non possiamo dire nulla perchè non li abbiamo visti, vorremmo capire quali fumogeni o mortaretti sono stati lanciati in campo? Non abbiamo visto, nè sentito alcun botto di mortaretto! Quindi ci domandiamo: cosa hanno visto e sentito i signori arbitri?

012. 14/01/14. La Cocuzza batte la Mia Basket ed attende il Cefalù
Finisce come da pronostico al PalaCocuzza di San Filippo del Mela il derby fra il Cocuzza e la Mia Basket Messina. La formazione messinese esce sconfitta dal parquet filippese per 72-46 dopo una gara a senso unico, che ha visto i padroni di casa sempre in vantaggio. Dopo il successo interno con l’Agatirno, il quintetto di coach Sigillo non si è ripetuto, almeno nella prestazione, soffrendo la fisicità di Balev sotto canestro (tanti i rimbalzi offensivi e difensivi conquistati dal pivot bulgaro) e la buona serata al tiro di Albana che, a dispetto dei suoi 34 anni, si conferma ancora un ottimo cecchino. La Mia è andata subito sotto, ha cercato di reagire nel primo parziale, ma l’imprecisione al tiro dei suoi ragazzi ne ha frenato la rimonta. E si sa che quando una squadra giovane come quella peloritana non riesce a trovare la via del canestro tutto si complica ed anche le cose più facili diventano terribilmente difficili. Ma questo è lo scotto che deve evidentemente pagare la Mia Basket, ne sono consapevoli i fautori del progetto, il presidente Sasà Germanà ed il tecnico Massimo Sigillo che hanno scelto la strada della crescita per i giovani del vivaio banco blu
La gara, per forza di cose, non ha offerto grandi spunti, infatti nel primo parziale, la partenza sprint dei giocatori di coach Romeo ha incanalato immediatamente il match con l’8-0 firmato Balev – Albana. Nella Mia come sempre in evidenza il giovane play 
Bellomo che ha cercato di guidare i compagni, suoi 6 dei 9 punti realizzati dai messinesi nei primi 10 minuti. Cucinotta e compagni hanno cercato di difendere con intensità, puntando sull’anticipo, ma i troppi errori in fase conclusiva vanificavano il grande lavoro svolto nella propria metà campo. Dopo aver raggiunto  il -5 (12-7) con Casile dalla lunetta, i ragazzi messinesi subivano un parziale 7-0, e chiudevano il periodo sotto di 12 lunghezze sul 21-9.
Nel secondo parziale, coach Romeo tiene inizialmente Balev in panchina, ma la musica non cambia,
Scozzaro e Albana fanno la differenza, la Mia non sa rispondere alle giocate dei locali e addirittura segna meno che nel primo quarto, i 5 punti di Bellomo (alla fine saranno 20 per il giovane play) ed il canestro di Bonfiglio sono un bottino troppo magro per i peloritani che subiscono nei minuti finali del quarto un break di 10-0, al quale partecipano oltre al solito Balev anche i giovanissimi Cocuzza, Paulesu e Di Paola. Le due squadre vanno al riposo lungo sul 46-16, la partita è praticamente in ghiaccio.
Nel secondo tempo coach Romeo tiene in campo Balev  e da più spazio ai suoi giovani ma il terzo periodo inizia male per Messina che subisce un parziale di 7-2 e quando il bulgaro mette la tripla centrale del 53-18, i ragazzi di Sigillo si scuotono e cominciano a risalire la china. Così si arriva alla penultima sirena sul 57-30 per via del parziale di 12-4 firmato Casile, 
Minutoli, Bellomo e Cucinotta. Con le sorti del match ormai decise, l’ultimo quarto si gioca con meno assilli da entrambi i lati del campo. Scozzaro rimpingua il proprio bottino personale realizzando ben 11 dei 19 punti messi a segno, coach Sigillo da spazio anche agli altri componenti della panchina, la gara è senz’altro più equilibrata e scivola via fino alla sirena finale che decreta il successo del Cocuzza per 72-46.
Particolarmente soddisfatto per il successo casalingo il coach del San Filippo Francesco Romeo che ha dichiarato: 
“Siamo in crescita, già con la capolista Milazzo avevamo espresso una buona pallacanestro pur uscendo sconfitti dal campo. Oggi abbiamo giocato senza tatticismi e nel corso del secondo tempo ho potuto dare spazio a tutti i ragazzi del roster. Abbiamo inserito due elementi nuovi come Caula e Colica che sembrano già affiatati col resto del gruppo. Abbiamo risentito dei carichi di lavoro perché da una settimana ho deciso di ripartire da zero con la parte atletica in vista dei prossimi mesi, quelli decisivi di stagione. Sabato giocheremo col quotato Cefalù, una sfida che potrà dirci se possiamo competere con le corazzate del campionato”. 
Cocuzza San Filippo del Mela – Mia Basket Messina 72-46 
Parziali: 21-9; 15-7 (46-16); 11-14 (57-30); 15-16 (72-46)
Cocuzza: Di Paola 1, Terrana n.e., Melone, Imbesi 4, Scozzaro 19, Paulesu 2, Albana 16, Rizzo 4, Cocuzza 4, Colica 2, Caula, Balev 20. Allenatore: Francesco Romeo.
Mia Basket: Bartilotti, Casile 7, Cordaro, Calarco 1, Bonfiglio 2, Postorino 2, Minutoli 2, Cucinotta 4, Marabello 2, Bellomo 20, Gulletta D. 6, Caruso. Allenatore: Massimo Sigillo.
Arbitri: Silvia Noto e Andrea Fava di Palermo.
Fonte: messinasportiva.it

011. 14/01/14. Una sconfitta che ha lasciato il segno. Ma...
La sconfitta subita dal Cefalù Basket da parte della capolista Milazzo è stata presa male, forse in maniera esagerata, dal mondo cestistico cefaludese. Ora, ragionando a freddo ed a mente molto più serena, cerchiamo di fare un esame della situazione.
Come mai lo squadrone, osannato dai tifosi, che sette giorni prima aveva epugnato il parquet della FP Sport Messina, all'improvviso è diventata una squadretta fischiata dagli stessi tifosi a fine gara? La domanda non ha una facile risposta perchè si deve fare una analisi lunga ed appropriata.
   Parliamo prima di tutto della squadra. Non è uno squadrone, questo è sicuro! Il Cefalù di quest'anno è una buona squadra con un buon quintetto con una panchina cortissima, questo è il vero problema. Manca un secondo pivot: non si può giocare con un solo pivot (Gonzales) obbligato a stare in campo per 40'. Gonzales con la sua stazza fa molto spazio ed attira un paio di difensori, ma non può lottare da solo contro 2 pivot. Il play (il giovane Sidoti) non ha ancora l'esperienza per far giostrare l'intera squadra ai suoi ordini e non ha neppure lui un vero sostituto perchè Tumminello ci pare fuori ruolo. Sono questi due ruoli cardini della squadra che rappresentano il punto debole. Poi ci sono 3 guardie rappresentate da Marsala, Ettaro e Pirrone, che sono praticamente i tiratori dalla distanza con le loro bombe. Tutti e 3 si somigliano in quanto purtroppo hanno cercato di migliorare questo fondamentale, ma da parte loro è quasi impensabile di vedere un'entrata o un 1c1, tutti e 3 poi non sono grandi mastini di difesa. Quindi se indovinano la giornata, sono utili, in caso contrario diventano un problema per l'allenatore che li deve ruotare per cercare il momento giusto della serata. Resta Caddell, l'americano che ha potuto giocare solo da poche partite. Akeem trova le difficoltà dell'ambientamento nel nostro campionato ma, essendo un finalizzatore, ha svolto a pieno il suo ruolo. C'è chi dice che è troppo individualista, ma il suo bottino di punti è sempre abbondante. Purtroppo manca Carmelo Monaco, un'assenza importante per il gruppo e per lo spogliatoio. Il capitano è un forte difensore e può coprire un paio di ruoli, ma da un pò di tempo non si fa vedere. Colgo l'occasione per lanciargli un appello perchè la squadra ha bisogno di lui.
Tutto quello cho esposto fin qui credo che non sia nulla di nuovo per gli esperti, per quelli che masticano di basket. Il tifoso invece pretende dai giocatori e dalla squadra anche quello che la squadra stessa non può dare. Il Cefalù attuale può vincere facile con tutte le squadre di media levatura, ma con le formazioni ben organizzate e più lunghe troverà sempre problemi.
I fischi di fine partita da parte dei tifosi sono stati molto ingenerosi verso una squadra e verso giocatori che hanno fatto finora i salti mortali per trovarsi in zona playoff. Da un lato applaudire gli avversari è stato un gesto di grande sportività perchè tutti hanno riconosciuto il grande valore del Milazzo, ma tutti hanno dimenticato in un sol colpo, in una serata davvero storta, quanto è stato fatto finora per restare ad un buon livello.
  Vorrei parlare un attimo della partita. Tutti capiscono che in una partita non tutti possono essere al top, c'è chi gioca bene e c'è chi gioca male. Credo però che quest'anno è la prima volta che ben 4 giocatori del quintetto su 5 hanno bucato la partita giocando insieme la loro peggiore partita della stagione. Per me che ho visto tutte le partite precedenti, sono rimasto meravigliato da questo fatto, vedere giocatori dalle gambe molli, dal tiro stentato e impreciso, dal passaggio fatto "ad muzzum" anche senza essere pressati, sicuramente un cattivo approccio alla gara , una preparazione mentale più che fisica, sbagliata. Per questo c'è una colpa, non so. Certamente la forza dell'avversaro mette paura, una sorta di timore reverenziale non giustificato per atleti che ormai calcano il parquet da tanti anni. Ma è successo.
Sull'arbitraggio, io, che sono stato anche arbitro, non parlo mai perchè giocatori ed allenatore devono sapersi adeguare al metro di arbitraggio. Purtroppo avere Gonzales con 3 falli e Caddel con 2 falli dopo appena 6 minuti ha forse condizionato la squadra che ha subito molti tiri liberi. Qui ritorna il problema della panchina corta. Un altro problema che si è presentato domenica sera è stato quello della grandissima scivolosità del parquet a causa della condensa. Chi è stato più svantaggiato da questa situazione? Dico: entrambe le squadre. Certamente i nostri piccoli, Sidoti e Marsala, abituati ai contropiedi veloci, sono stati penalizzati. Ho visto alcuni giocatori che quasi da fermo non riuscivano a stare in piedi, ad un certo punto si poteva ipotizzare di fermare la partita per la pericolosità del campo di gioco.
   Per concludere: perdere questa partita non è motivo di vergogna. Alcuni giocatori hanno chiesto scusa su facebook addossandosi la colpa della sconfitta. Prendo atto di un atto così dignitoso, ma uno chiede scusa se non ha dato tutto quello che è in grado di dare, non si può pretendere l'impossibile. Una partita con tanti elementi negativi tutti insieme è difficile che si ripeta, mi azzardo a dire che se dovessimo rifare o ripetere un'altra partita con il Milazzo, le cose potrebbero cambiare di molto anche con le stesse formazioni. Una gara storta, davvero storta, potrebbe capitare anche agli avversari.
Quindi tutti insieme riprendiamo il cammino con la squadra e la società perchè il campionato è ancora lungo e può riservarci molte sorprese, speriamo sicuramente positive. Anche perchè sembra che la società sembra intenzionata a tornare sul mercato. A presto notizie.

010. 13/01/14. La Fp Sport Messina torna a vincere contro l'Agatirno
Messina, 13 gen. - Torna al successo la FP Sport Messina.Dopo la brutta battuta d'arresto casalinga di domenica scorsa, riprende la marcia in campionato della FP Sport Messina.I giovani messinesi, chiamati ad un difficile impegno perché orfani in panchina di coach Paladina squalificato per due turni, sono usciti vittoriosi dal PalaFantozzi di Capo d'Orlando grazie ad una prova di carattere sfoderata in una partita equilibrata, difficile e dall'esito incerto.Il primo quarto inizia a rilento. Le due squadre pensano più a non prenderle piuttosto che ad attaccare e solo negli ultimi due minuti di gioco il ritmo si alza. La prima pausa breve ferma i contendenti sul punteggio di 9-12.Seconda frazione ancora equilibrata che prosegue sugli stessi binari della prima. Nessuno dei due quintetti in campo riesce a dare lo strappo decisivo alla gara e le squadre vanno al riposo lungo con la FP Sport avanti di due lunghezze (25-27).Nel terzo quarto si assiste al primo tentativo di allungo da parte dei peloritani che, grazie a Cavalieri e Squillaci, si portano avanti di 8 punti (32-40), subito ripresi da Busco e Strati che confezionano aggancio e sorpasso (43-40). La successiva tripla di Cavalieri ristabilisce la parità ed altre due realizzazioni, una per parte, chiudono la frazione sul 45-45.Stessa musica nell'ultimo periodo. Nuova fuga della FP Sport che vuole a tutti i costi la vittoria e riesce a portarsi sul 53-60 a circa 3 minuti dal termine. Pronto ritorno del quintetto di coach Franza che ricuce lo strappo. Si arriva così agli ultimi 100 secondi con gli ospiti ancora avanti di 3 punti (62-65) ed entrambi i quintetti in campo con parecchie "seconde linee" a causa delle uscite per falli di Busco e Spampinato da una parte e Ponzù Donato, Mirenda e Perrone dall'altra. La Nuova Agatirno, nella concitazione del momento, sciupa per inesperienza alcune buone occasioni in attacco. Successivamente, per non far trascorrere troppi secondi, è costretta di conseguenza a ricorrere al fallo sistematico. Dalla linea della carità Cavalieri è pressoché perfetto (10/13 alla fine per lui ai liberi) e la gara si conclude 65-70. Segnali di ripresa nella formazione peloritana dopo la recente sconfitta casalinga contro Cefalù. Una prova con luci ed ombre, più luci che ombre, che però lascia ben sperare, vista la vittoria fortemente voluta ed ottenuta su un campo tradizionalmente difficile come il PalaFantozzi. Ancora assente il totem Sabarese, la nota lieta giunge dall'infermeria con il completo recupero del play Squillaci, 
oggi decisivo nel concitato finale di gara.
N. Agatirno Capo d'Orlando - FP Sport Messina   65- 70
Nuova Agatirno:
Galipò, Cordici, Strati 21, Crisà, Busco 20, Ettaro, Sindoni, Randazzo 5, Giuliano 8, Munastra 3, Spampinato 8, Pappalardo. All. R. Franza.Tiri liberi: 8/22. Falli di squadra: 27. Usciti per 5 falli: Busco e Spampinato.
FP Sport: Mirenda 3, Santoro 7, Bonanno 1, Buono 5, Cavalieri 25, Squillaci 11, Arigò n.e., Ponzù Donato 7, Greco, Perrone 11. All. =====Tiri liberi: 20/34. Falli di squadra 24. Usciti per 5 falli: Ponzù Donato, Perrone e Mirenda.
Parziali: 1º Quarto: 9-12.2º Quarto: 25-27 (16-15).3º Quarto: 45-45 (20-18).4º Quarto: 65-70 (20-25).
Arbitri: Centorrino G. (Venetico - ME) e Lucifero M. (Milazzo - ME).

009. 12/01/14. Vincono le 2 di testa Milazzo e Licata. Cefalù scivola al 4° posto
4^ RITORNO
Amatori Messina - Stud. Licata            57-58

Paceco - Virtus Trapani                     53-40
Nuova Agatirno - F.P. Sport Messina    65-70
Cefalù  - Minibasket Milazzo                55-67
Peppino Cocuzza - Mia Basket Messina  72-46
 
CLASSIFICA 4^ giornata ritorno:
Minibasket Milazzo 24,
Stud. Licata 22,
F.P. Sport Messina 20,
CEFALU' 18,
Peppino Cocuzza 16,
Amatori Messina 8, Nuova Agatirno 8,
Virtus Trapani 8,  
Mia Basket Messina 4
Basket Paceco 2,

008. 12/01/14. La capolista Milazzo vince nettamente contro un Cefalù irriconoscibile
Cefalù  - Minibasket Milazzo 55-67 (19-29, 35-36, 43-58. 55-67)  FOTO 1FOTO 2 - VIDEO
Cefalù: Modaro V. ne, Pirrone 3, Sidoti, Gonzalez 6, Mezzapelle ne, Tumminello,  Modaro D. ne, Ettaro 9, Marsala 9, Caddell 28, Rosponi ne, Fiduccia ne. All Fiasconaro
Milazzo: Barbera 8, Coppolino 6, Cassisi 20, Amato, Amendolia, Italiano, La Spada G.2, La Spada A., Scilipoti 9, Toto 12, Spanò, Livecchi 10. All.re Lucifero.
Arbitri: Manuela Buscema (Scicli) e Andrea Melizia (Piazza Armerina)
Parziali: 19-29, 16-7, 8-22, 12-9
140112 milazzo 192_tn.jpg
La partita della verità giocata stasera al Palazzetto di via Aldo Moro di Cefalù ha dato il suo verdetto: la regina del girone Nord è senza dubbio il Minibasket Milazzo di mister Lucifero e di big Livecchi. E' un responso che deriva alla fine di una partita dominata dal primo all'ultimo minuto dalla squadra milazzese sempre in vantaggio e con la sensazione continua di potere controllare sempre la partita. La presenza in campo di Livecchi è stata devastante non tanto come bottino di punti, ma come punto di riferimento della sua squadra che girava quasi sempre attorno a lui. Il giocatore, ex nazionale, ha mostrato il suo valore fin dalle prime battute mettendo a segno i primi 4 punti dell'incontro con un canestro e 2 tiri liberi. Con lui a portare lo scompiglio nell'area cefaludese c'è stato Cassisi che ha martellato la retina da ogni dove ed alla fine ha segnato 20 punti, il migliore realizzatore della sua squadra. Ottimo il lavoro del regista Toto che ha vinto nettamente il confronto col cefaludese Sidoti.
Del Cefalù di stasera è meglio non esprimere giudizi, la squadra vista in queste ultime giornate non è esistita, abbiamo visto solo la brutta copia e non si capisce il motivo. I giocatori sono scesi in campo come timorosi dell'avversario, con le mani molli e la paura di sbagliare. Gli errori commessi da tutti sono stati innumerevoli, palle perse con passaggi sballati, tiri da sotto falliti, bombe da tre neppure a pensarci, tiri liberi un vero fallimento. Il pubblico non credeva ai propri occhi: Erano questi i beniamini dei tifosi cefaludesi? oppure le loro controfigure? Il solo Caddell ha tenuto sveglia la squadra nel secondo quarto quando Lucifero, l'allenatore del Milazzo, ha lasciato in panchina Livecchi alla fine del 1° periodo con la squadra in vantaggio 19-29. Caddell ha preso la responsabilità del tiro da molte posizioni ed ha in pratica annullato lo svantaggio portandosi al riposo con 1 solo punto di distacco 35-36 (Caddell 22 punti nei primi 20'). Il pubblico ha sorretto la squadra e pensava che al ritorno in campo ci sarebbe stato il sorpasso. Purtroppo alla ripresa del gioco con Livecchi di nuovo in campo, il Milazzo ha ripreso il pallino del gioco e per il Cefalù la partita si è complicata di nuovo senza più raddrizzarla.
Alla fine della partita la delusione del mister Fiasconaro e del Presidente Marsala era evidente, erano convinti anche loro che la squadra del Cefalù al completo avrebbe potuto avere la meglio nello scontro diretto in casa, la delusione più forte derivava dalla maniera in cui si è perso, senza lottare cedendo le armi al più forte. Alla fine della partita, a conferma della manifestata superiorità in campo, i giocatori del Milazzo sono usciti dal campo tra gli applausi sinceri dello sportivo pubblico cefaludese.
Ma il campionato non è finito qui. Ancora tutto è possibile, persa una battaglia non è detto che si perda la guerra. La squadra ha bisogno di credere in se stessa e di giocare quindi più tranquilla. Chissà, forse quest'anno incontreremo di nuovo questa squadra...allora saranno i playoff dove poi non si può sbagliare. Stasera ci tocca dire: Complimenti al Minibasket Milazzo!

007. 11/01/14. Il Minibasket Milazzo rende visita al Cefalù. Sfida verità per la leadership del girone
Dopo l’inattesa sconfitta e conseguente finale persa contro l’Aretusa Siracusa valevole per l’assegnazione della Coppa Sicilia, l’ASD Il Minibasket Milazzo è ritornato prepotentemente alla vittoria in campionato superando nel derby ilCocuzza di San Filippo del Mela con il punteggio di 82 a 72 e bissando il successo del match d’andata. Rimane l’amarezza per la gara persa in Coppa, sconfitta maturata nell’ultimo quarto dopo avere condotto l’incontro tre tempi, ma l’assenza diScilipoti e Li Vecchi ha impedito agli uomini di Lucifero di contrastare sotto le plance i centimetri degli avversari, in primis Bonaiuto e Agosta. Comunque si guarda avanti e nell’ultimo incontro, nonostante per l’occasione  i filippesi presentavano due nuovi acquisti, l’argentino Caula e il play orlandino Colica, i mamertini hanno condotto saggiamente l’incontro accusando un piccolo calo solo nella seconda frazione. Da sottolineare il precario stato di salute di Amato, Barbera eCoppolino febbricitanti, mentre Scilipoti era tornato il giorno prima dall’America per cui era ancora sotto l’effetto del fuso orario oltre al fatto di non essersi allenato per quindici giorni, e da considerare la perdurata assenza di Li Vecchi per il quale la società mamertina sperava in un impiego più costante ma che continui infortuni lo hanno costretto a saltare le gare che contano. Ci ha pensato il solitoAlessandro Toto a  guidare la squadra nei momenti di crisi grazie alle sue giocate ed ai 29 punti personali
Per la capolista del girone A adesso all’orizzonte c’è un nuovo big match tra le mura del Pala Ignazio Cefalù contro la Zannella Basket Cefalù, terza in classifica. I ragazzi di coach Massimiliano Fiasconaro, squalificato per una giornata ma è molto probabile la commutazione della pena, sono reduci dalla vittoriosa trasferta sul campo dell’FP Sport Messina, che ha dato entusiasmo sia alla squadra che a tutto il pubblico, che sogna sempre più la promozione.
“Sarà una partita difficile – dice il presidente normanno Marsala  Il Milazzo è una squadra molto quotata con giocatori d’esperienza e piena di ragazzi giovani che corrono molto”. Nella partita di andata Cefalù perse il confronto col risultato di 79-60.
Settimana piena di allenamenti per i cefaludesi, che alla partita di domenica si presentano con tutto l’organico a disposizione. Tornano infatti a disposizione
 Tumminello e Monaco, assenti a Messina, il primo per un problema alla schiena, il secondo per problemi influenzali. “La chiave della partita sta nel limitare la velocità del Milazzo ed aumentare la nostra”.
Secondo il presidente manca infatti un solo tassello al gioco della Zannella Basket: il contropiede.
 “Siamo terzi a quattro punti dalla prima, dopo un avvio di campionato un poco turbolento, caratterizzato da qualche sconfitta di troppo ma adesso non dobbiamo dimostrare niente a nessuno, il nostro obiettivo è stato sempre quello di crescere per arrivare pronti ai play off.”
L’appuntamento è quindi fissato per domenica 12 Gennaio alle ore 18. Dopo questa trasferta e prima dell’inizio della seconda fase il Milazzo sarà atteso da un’altra insidiosa gara, quella da giocare sul campo del
 Licata e l’impegno interno contro l’FP Sport, unica squadra attualmente ad avere battuto i mamertini in campionato.
Il tabellino della sfida di San Filippo del Mela:
Milazzo: Barbera 20, Coppolino 6, Cassisi 8, Amato 8, Trio, Amendolia 2, Italiano 7, Colosi, la Spada 2, Scilipoti, Toto 29, Spanò. All.re Lucifero
Cocuzza: Balev 16, Caula 14, Cocuzza, paulesu, Albana 10, Imbesi 3, Melone 6, Colica 2, Scozzaro 19, Surace, Rizzo 2, Romeo. All.re Romeo
Arbitri : Barbera e Tartamella di Trapani.
Parziale: 27-17; 14-17; 16-16; 25-22
Fonte: messinasportiva

006. 09/01/14. Domenica a Cefalù arriva la capolista Milazzo, la gara della verità
Quella di domenica prossima sarà la partita della verità, la gara che farà capire il ruolo del Cefalù Basket in questa stagione. Infatti scenderà in campo al palazzetto di Via Aldo Moro la capolista Minibasket Milazzo, 22 punti in 12 partite con ben 11 vittorie ed 1 sola sconfitta con la FP Sport Messina. Nella partita di andata il Cefalù perse il confronto col risultato di 79-60. Le cose da allora sono profondamente cambiate, la squadra ora è al completo e solo ora se ne può verificare la vera forza. Sarà una gara davvero difficile perchè di fronte ci sarà una squadra completa in ogni reparto con in panchina mister Lucifero, una icona del basket milazzese.
Nel Cefalù Fiasconaro è stato squalificato per 1 giornata nella gara di domenica scorsa a Messina con l'FP Sport e molto probabilmente la società pagherà la commutazione della pena, mentre l'allenatore messinese Paladina è stato squalificato per 2 giornate.
Le probabili formazioni:
Cefalù: Modaro, Pirrone, Sidoti, Gonzalez, Mezzapelle, Tumminello,  Monaco, Ettaro, Marsala, Caddell. Fiduccia. All Fiasconaro
Milazzo: Spanò, Cassisi, Toto, Barbera, Coppolino, La Spada G., La Spada A., Italiano, Amendolia, Amato, Livecchi. All: Lucifero
4^ RITORNO
Amatori Messina - Stud. Licata

Paceco - Virtus Trapani
Nuova Agatirno - F.P. Sport Messina    sabato
Cefalù  - Minibasket Milazzo (Arbitri: Cappello di Porto Empedocle e Melizia di Piazza Armerina)
Peppino Cocuzza - Mia Basket Messina  sabato

005. 06/01/14. La FP Sport Messina cade in casa.
Una gara sicuramente anomala, quantomeno inconsueta, per tanti motivi. Allora, vogliamo anche noi raccontarla in maniera inconsueta e, quindi, iniziamo dalla fine. Mancano solo 16 secondi alla sirena finale e il punteggio sul tabellone elettronico recita 68-88. Il playmaker "normanno" Nino Sidoti ferma il palleggio a centro campo, mette palla a terra e si avvia sportivamente a stringere la mano agli avversari. Il pubblico, che ha incitato correttamente per 40 minuti i giocatori in campo, applaude in piedi tutti i protagonisti: la Zannella Basket Cefalù ha appena vinto meritatamente una gara fondamentale per il proprio campionato violando il campo, fino ad oggi imbattuto, di una diretta concorrente nella griglia playoff. Sin qui tutto normale: è quello che solitamente si vede ogni domenica a fine gara tra due squadre brave e corrette che giocano a basket. Eppure i numeri della gara dicono anche qualcos'altro, qualcosa di anomalo ed inconsueto che ha finito col penalizzare lo spettacolo: 59 i falli totali fischiati alle due squadre; 5 i falli tecnici, il primo fischiato inspiegabilmente a coach Fiasconaro dopo soli 3 minuti di gioco ed il successivo, altrettanto inspiegabilmente, a coach Paladina dopo altri 2 minuti (forse per compensare l'errore precedente?); 65 i tiri liberi totali assegnati. Sembra un bollettino di guerra, invece era solo una corretta partita di basket che sarebbe stata sicuramente spettacolare e godibile se due "baldi giovanotti" catanesi in maglietta grigia non avessero pensato bene di ergersi a protagonisti assoluti. Alla fine, moralmente, hanno perso tutti. Hanno perso i giocatori delle due squadre, tutti concordi al termine della gara sull'esito finale (ripetiamo che Cefalù ha giocato una grande gara ed ha vinto con pieno merito) ma, contemporaneamente, tutti profondamente delusi da un arbitraggio assolutamente inadeguato per una sfida di vertice che non si è giocata. Hanno perso i due allenatori, entrambi espulsi senza apparente motivo, i quali hanno dovuto assistere agli ultimi minuti di partita fianco a fianco dall'ingresso spogliatoi, sorridendo ironicamente ad ogni "illuminato" fischio arbitrale. Hanno perso gli spettatori, che hanno dovuto sorbirsi una partita noiosa, praticamente "non giocata", frammentata da una serie interminabile di tiri liberi, frutto di "cervellotici" fischi arbitrali. Hanno perso, infine, gli arbitri, che hanno dimostrato sin dai primi minuti di non essere all'altezza del compito loro affidato. Detto ciò, la scarna cronaca della partita ha visto in campo due formazioni che, per il poco che hanno potuto giocare, hanno dimostrato di occupare con pieno merito le posizioni che contano in classifica. Prima parte di gara di marca FP Sport che, grazie alla buona vena di Cavalieri ed ad una difesa attenta sui terminali offensivi avversari, riesce a portarsi avanti di 12 punti quando mancano circa 4 minuti al riposo lungo. Il ritorno dei "normanni" non si fa però attendere. Caddell guida la riscossa dei suoi ricucendo lo strappo e le due squadre rientrano così negli spogliatoi sul punteggio di 38-36. Il terzo quarto è un'autentica ecatombe. La FP Sport si vede fischiare contro ben 13 falli (più di un fallo al minuto, se la matematica non è un'opinione...) mentre per gli ospiti, invece, sono solo 2 i personali chiamati. Coach Paladina è costretto a tenere in panca gli atleti "a rischio 5º fallo" e deve, pertanto, giocare con un quintetto di emergenza. Nonostante ciò, la frazione si conclude 54-63 (parziale 16-27). L'ultimo quarto non fa testo. Con ben 4/5 dello starting-five fuori per 5 falli sin dai primi minuti (usciti nell'ordine: Ponzù Donato, Cavalieri, Perrone e Mirenda), Caddell e soci hanno avuto campo libero per mettere in ghiaccio il risultato. Con quella odierna diventano tre le sconfitte in campionato per la FP Sport, due delle quali, sarà un caso, sotto la direzione arbitrale dei signori Perrone e Barbagallo di Catania. Sarà ancora un caso, ma in queste due gare arbitrate dalla coppia catanese la FP Sport ha preso i quattro falli tecnici e l'unica squalifica dell'intero campionato sin qui disputato. Forse, pensandoci bene, affinché il "caso" non si accanisca troppo, sarebbe il "caso" che chi di dovere mandi un osservatore a controllare questa coppia arbitrale... A meno che, a volte capita, non siano diventati arbitri per "caso".
FP Sport Messina 68 - Zannella Basket Cefalù 88
FP Sport: Mirenda 4, Santoro 8, Bonanno 2, Buono 8, Cavalieri 30, Valentini n.e., Squillaci 3, Arigò, Ponzù Donato, Greco, Perrone 13. All. Paladina F. Tiri liberi: 21/27. Falli di squadra 34. Usciti per 5 falli: Ponzù Donato, Cavalieri, Perrone e Mirenda.
Cefalù: Caddell 35, Marsala 20, Sidoti 9, Pirrone 8, Gonzalez 9, Ettaro 7, Modaro n.e., Mezzapelle n.e., Tumminello n.e., Rosponi n.e., Fiduccia n.e. All. Fiasconaro M. Tiri liberi: 23/35. Falli di squadra 25. Uscito per 5 falli Gonzalez.
Parziali: 1º quarto 22-13; 2º quarto 38-36 (16-23); 3º quarto 54-63 (16-27); 4º quarto 68-88 (14-25).
Arbitri: Perrone A. (CT) e Barbagallo D. (CT).
Fonte: fpsportmessina.it

004. 06/01/14. Rassegna Stampa:  Basket

003. 05/01/14. Caddell e Marsala trascinano il Cefalù Basket
F.P. Sport Messina - Cefalù  68-88. Parziali: 1q 22/13, 2q 38/36, 3q 54/63 Finale 68/88
F.P Sport Messina: Mirenda 3, Santoro 8, Bonanno 3, Buono 8, Cavalieri 30, Squillaci 3, Perrone 13 All Paladina 
Zannella Basket: Caddell 35, Marsala 20, Pirrone 8, Gonzalez 9, Ettaro 7, Sidoti 9. All Fiasconaro 
Arbitri: Perrone e Barbagallo
Ancora una volta la grande prestazione di Caddell, stavolta aiutato da un ottimo Marsala, ha stroncato la resistenza della FP Sport Mesina. Il Cefalù all'inizio ha subito la partenza razzo dei padroni di casa che sono andati subito in vantaggio chiudendo il quarto sul punteggio di 22-13. Anche nel secondo peroodo il Cefalù ha dovuto rincorrere gli avversari sempre in vantaggio ridotto al riposo solo a 2 punti, 38-36.
Al ritorno dagli spogliatoi il Cefalù ha cambiato ritmo ed ha prodotto una grande accelerazione con Caddell incontenibile (35 punti per lui) ed un Marsala molto preciso dalla distanza. Nel Messina l'unico a resistere era il solito Cavalieri (30 punti) che da solo alla fine ha dovuto alzare bandiera bianca. 
Nella prossima partita di domenica prossima (12 gennaio) arriverà al palazzetto di via Aldo Moro la capolista Minibasket Milazzo, la partita che dirà davvero quale ruolo potrà avere il Cefalù in questo campionato

002. 05/01/14. Il Cefalù espugna Messina e conquista il terzo posto
3^ giornata ritorno:
Virtus Trapani - Amatori Messina            70-57  sabato
F.P. Sport Messina - Cefalù                    68-88
Stud. Licata - Paceco                             84-63
Minibasket Milazzo - Peppino Cocuzza     82-72
Mia Basket Messina - Nuova Agatirno     75-54
CLASSIFICA 3^ giornata ritorno:
Minibasket Milazzo 22,
Stud. Licata 20,
CEFALU' 18, F.P. Sport Messina 18,
Peppino Cocuzza 14,
Amatori Messina 8, Nuova Agatirno 8,
Virtus Trapani 6,  
Mia Basket Messina 4
Basket Paceco 2,

001. 03/01/14. Il Cefalù in casa della FP Sport, lotta per il terzo posto
La prima partita del 2014 del Cefalù basket si giocherà sul campo della FP Sport di Messina che occupa il terzo posto in classifica. Il Cefalù, attualmente quarto, va quindi all'attacco della terza posizione della classifica con l'intenzione di scalare la classifica. All'andata il Cefalù in formazione rimaneggiata perse in casa di 2 punti (77-79), quindi per superare in classifica gli avversari si deve vincere con almeno 3 punti di scarto.
Virtus Trapani - Amatori Messina
F.P. Sport Messina - Cefalù
Stud. Licata - Paceco
Minibasket Milazzo - Peppino Cocuzza
Mia Basket Messina - Nuova Agatirno

105. 24/12/13. Il Minibasket Milazzo è più forte delle assenze. L'Agatirno capitola.
L’insolito anticipo del venerdì della seconda giornata del girone di ritorno del campionato di Serie C Regionale disputato al PalaFantozzi di Capo d’Orlando incorona la prima della classe, il Minibasket Milazzo, vittorioso col punteggio di 58-74. I mamertini di Lillo Lucifero conquistano così la decima vittoria stagionale difendendo la prima posizione dagli assalti di Licata ed FP Sport, distanti due punti, al termine di una sfida che li ha sempre visti condurre le danze contro una Nuova Agatirno che non è riuscita a prolungare la striscia di tre successi consecutivi. In casa paladina la sensazione è quella di avere perso una grande occasione al cospetto di un avversario quotato ma che doveva fronteggiare per l’occasione un roster ridotto per via delle pesanti assenze di Li Vecchi, Scilipoti e di Amendolia, quest’ultimo in distinta ma non al pieno della condizione fisica. Organico al gran completo invece per la squadra del tecnico Renato Franza che rispetto ad una settimana fa recuperava anche il giovane Busco, atleta in orbita prima squadra.
La sfida si apre con un primo quarto combattuto con le due squadre che si fronteggiano a viso aperto e danno vita ad un match godibile, chiuso alla prima sirena col Milazzo in vantaggio di sei punti sul 17-23. L’asse play-guardia rosso blu formato da
 Toto, eccellente la sua regia e la capacità di non chiudere mai il palleggio e Barbera, quest’ultimo propositivo ma limitato dai falli, spinge la propria squadra al primo vantaggio in doppia cifra della serata testimoniato dal 29-39 di fine primo tempo. Alla ripresa del gioco chi attende la reazione della squadra di casa rimane invece fortemente deluso, infatti è proprio il terzo quarto lo spartiacque della partita con la capolista che confeziona un maxi parziale di 22-5 scappando sul più ventisette (34-61) chiudendo anzitempo la contesa. In campo cresce il nervosismo, la coppia arbitrale fa fatica a tenere in pugno la partita e i continui falli comminati all’Agatirno indispettiscono i locali consentendo agli ospiti di colpire con continuità dalla linea della carità 8 (si registrano dieci viaggi in lunetta nel solo terzo quarto). Il team paladino dopo avere incassato il colpo ha il merito di reagire con l’orgoglio residuo, allunga la difesa e recupera diversi palloni risalendo ben quindici punti, dal meno ventisette fino al meno dodici con la palla in mano.
Poi la stanchezza accumulata in considerazione dei ravvicinati impegni, in settimana la squadra ha anche sostenuto anche la sfida di under 19, ha fatto il resto consentendo a Milazzo di amministrare il finale di partita. Da sottolineare le prestazioni di capitan
 Randazzo (26 punti), Strati (10) e del solito Busco, frenato però dai falli mentre Milazzo ottiene numeri importanti anche dal veterano Coppolino (14) e da Cassisi (17) a dimostrazione della qualità dell’organico del presidente Principato. La sconfitta complica i piani di aggancio alla quinta posizione, ultima utile per la Poule Promozione, ma la squadra non mollerà e si appresta a preparare tre partite fondamentali per il proseguo di stagione: la trasferta sul campo del fanalino di coda Mia Basket e i due impegni casalinghi con FP e Amatori Messina per provare a diminuire il gap di sei punti attualmente a vantaggio del Cocuzza. In casa Milazzo invece le attenzioni di squadra e dirigenza si spostano all’importante e prestigioso appuntamento della Coppa Sicilia in programma sabato 28 dicembre alle ore 17,30 contro l’Aretusa Siracusa. Una vittoria coronerebbe un 2013 da favola caratterizzato dalla promozione in serie D e la straordinaria prima parte di torneo nel massimo campionato regionale.
Nuova Agatirno-Minibasket Milazzo 58-74
Parziali: 17-23; 29-39 (12-16); 34-61 (5-22); 58-74 (24-13)
Nuova Agatirno: Galipò, Cordici 2, Strati 10, Busco 8, Ettaro 3, Sindoni 3, Randazzo 26, Giuliano 2, Munastra 4, Spampinato, Pappalardo. All: Franza
Milazzo: Spanò ne, Cassisi 17, Toto 20, Barbera 9, Coppolino 14, La Spada G. 8, La Spada A. ne, Italiano 2, Amendolia ne, Amato 5. All: Lucifero
Arbitri: Noto e Sciliberto
Fonte: messina sportiva

104. 24/12/13. La FP Sport Messina (prossima avversaria del Cefalù) supera la Virtus Trapani
FP  SPORT  MESSINA - VIRTUS  TRAPANI  71- 59
La FP Sport Messina, della premiata ditta Paladina-Cavalieri, chiude in bellezza il 2013 incamerando un’altra vittoria e blindando così il secondo posto in calssifica nel Girone A del massimo campionato regionale.
Vittima di turno, sul parquet inviolato della palestra Ritiro, è stata questa volta la giovane formazione della Virtus Trapani.
Fin dalle battute iniziali, la gara è stata incanalata a dovere da Cavalieri e compagni: la FP Sport a fare da “lepre” e la Virtus Trapani a cercare con tutte le proprie forze di restare aggrappata alla partita.
Le due squadre si sono fronteggiate a viso aperto e senza eccessivi tatticismi, di ciò ne ha sicuramente beneficiato lo spettacolo che ha di certo gratificato il numeroso pubblico presente.
Il primo quarto procede a strappi con la FP Sport che prende il comando della gara sino a maturare un incoraggiante +10 al 7° minuto di gioco. La reazione della Virtus Trapani produce un riavvicinamento e la prima sirena ferma le due contendenti sul punteggio di 19-12.
La seconda frazione è la piu equilibrata in termini di punteggio. Le due squadre la chiudono con un parziale di 19-16, con i giocatori di casa che realizzano 16 dei loro 19 punti da sotto mentre gli ospiti, invece, trovano ben 3 triple dai loro esterni. La pausa lunga fissa il punteggio sul 38-28.
Nello spogliatoio coach Paladina chiede ai suoi maggiore intensità e al rientro in campo la squadra risponde in pieno. Il terzo quarto è da incorniciare. Tutti gli elementi schierati mettono punti a referto, con Buono che in questa fase continua a distinguersi per incisività. Contemporaneamente le maglie difensive si fanno più strette e la FP Sport riesce così a concretizzare il massimo vantaggio della gara (+22) quando manca meno di un minuto alla fine. La partita è ormai in ghiaccio ed un canestro di Felice per la Virtus Trapani conclude la frazione sul punteggio di 61-41.
L’ultimo quarto serve solo per le statistiche. In campo c’è gloria per tutti i bianco-blu a disposizione di coach Paladina, la tensione va lentamente scemando e la sirena finale chiude le ostilità sul punteggio di 71-59.
Tutti da elogiare i padroni di casa, con tre uomini in doppia cifra: Cavalieri (28 di valutazione), Buono (17 di valutazione) e Sabarese (18 di valutazione e ben 14 rimbalzi catturati).
Anche per la formazione di coach Colomba sono tre gli atleti in doppia cifra: Felice, Maltese ed Asta O.
Abbiamo sentito coach Paladina a fine partita e, vista la lunga pausa in arrivo, gli abbiamo chiesto un primo bilancio della stagione: “Abbiamo chiuso in bellezza un 2013 che per noi è stato ricco di soddisfazioni. Siamo l’unica squadra, insieme al Milazzo, a vantare l’imbattibilità casalinga. Visti i presupposti della vigilia e guardando i roster di alcune formazioni, costruite per un campionato di vertice, devo dire che i miei ragazzi sono la vera rivelazione del campionato. Le uniche due sconfitte sono arrivate su campi notoriamente difficili e contro squadre di assoluto valore (Licata e Cocuzza n.d.r.). Nonostante ciò, in entrambe le circostanze abbiamo venduto cara la pelle, lottando alla pari con i nostri avversari sino alla fine e cedendo di pochi punti solo nel finale di gara. Certo, per come sono andate le cose in questa prima parte di campionato, ho un briciolo di rammarico per la mancata qualificazione alla finale di Coppa Sicilia. In fondo siamo l’unica squadra ad aver piegato la capolista Milazzo e sarebbe bastato evitare una delle due sconfitte subite per guadagnare la qualificazione alla prestigiosa finale. Adesso ci aspettano le festività natalizie, ma potrebbe essere un’arma a doppio taglio. So per esperienza che la pausa giova poco alle formazioni che hanno sin qui avuto un buon ritmo gara. Viceversa, le squadre che hanno lamentato qualche problema di troppo potranno invece avere l’opportunità di trovare i giusti correttivi. Per noi, senza alcun dubbio, la notizia migliore potrà essere il recupero di Squillaci”.
Dopo la sosta per le festività natalizie, la FP Sport tornerà a giocare in casa, alla palestra Ritiro, domenica 5 gennaio 2014 alle ore 18:00 contro il Cefalù guidato da coach Fiasconaro.
Ufficio Stampa – FP Sport Messina
FP  Sport  Messina: Mirenda 8, Santoro, Bonanno 6, Buono 15, Chiaia, Cavalieri 21, Sabarese 10, Arigò, Forzano, Ponzù Donato 4, Greco 5, Perrone 2. – All. Paladina F. – Tiri liberi 6/10 (60%).     Totale falli di squadra 16.
Virtus  Trapani: Genovese, Campagnolo 2, Maltese 11, Schipano 7, Perrone 8, Bellomo 8, Felice 12, Asta O. 11, Asta G. – All. Colomba A. –Totale falli di squadra 9.
Parziali: 1° quarto  19 – 12.  2° quarto  38 – 28 (19 – 16).   3° quarto  61 – 41 (23 – 13).   4° quarto  71 – 59 (10 – 18).
Arbitri: Savoca C. (PA) e La Barbera R. (PA).

103. 23/12/13. Rassegna stampa:  Basket

102. 22/12/13. Vincono le squadre di testa, non cambia nulla in classifica
La 2^ giornata di ritorno:
Amatori Messina - Cefalù                 70-84
Nuova Agatirno - Minibasket Milazzo  58-74  ven 20/12/13 ore 20
Paceco - Peppino Cocuzza               68-70
F.P. Sport Messina - Virtus Trapani   71-59
Stud. Licata - Mia Basket Messina    86-38

CLASSIFICA 2^ giornata ritorno:
Minibasket Milazzo 20,
Stud. Licata 18, F.P. Sport Messina 18,
CEFALU' 16,
Peppino Cocuzza 14,
Amatori Messina 8, Nuova Agatirno 8,
Virtus Trapani 4,  
Basket Paceco 2, Mia Basket Messina 2

101. 22/12/13. Un super Caddel (37p) mette ko l'Amatori Messina
Amataori Messina-Cefalù  70-84  (
1q 12/24, 2q 31/47, 3q 46/59 finale 70 / 84)
Amatori Messina:
 Adorno 6, Centorrino 24, Maggio 4, Pistorino , Marchese , Mondello 11, Salvo 2, Restuccia 22, Validri 1,  
Cefalù: Modaro , Pirrone , Sidoti 4, Gonzalez 16,
Mezzapelle , Tumminello 2  Monaco 7, Ettaro 8, Marsala 10, Caddell 37. Fiduccia , All Fiasconaro
Arbitri: Barberi e Noto di Palermo

100. 20/12/13. Il Cefalù sul campo dell'Amatori Messina
Il Cefalù Basket gioca domenica alle ore 18 al PalaTracuzzi di Messina contro l'Amatori. Sarà la prima trasferta con la squadra al completo in casa di una squadra che vuole rientrare in zona playoff. Quindi un test serio da non sottovalutare. Arbitreranno Angelo Barberi e Silvia Noto di Palermo
La 2^ giornata di ritorno:
Amatori Messina - Cefalù
Nuova Agatirno - Minibasket Milazzo  58-74  ven 20/12/13 ore 20
Paceco - Peppino Cocuzza
F.P. Sport Messina - Virtus Trapani
Stud. Licata - Mia Basket Messina

99. 20/12/13. Coppa Sicilia Caffe' Barbera a Messina il 28 dicembre
Si svolgerà il 28 dicembre al PalaRussello di Messina l'edizione 2013 della Coppa Sicilia, organizzata quest'anno in partnership con Caffé Barbera. A sfidarsi nel capoluogo peloritano saranno Il Minibasket Milazzo e l'Aretusa Siracusa. Palla a due fissata alle ore 17.30.
Le due squadre contenderanno il trofeo che si giocano le squadre meglio classificate nel campionato di C Regionale al termine del girone di andata. Lo scorso anno la Coppa Sicilia è stata vinta dal Basket Mazara, mentre due anni fa a trionfare fu il Cus Messina.

98. 19/12/13. Il Ragusa (C reg - gir. Sud) penalizzato di 4 punti
 
Il Giudice Sportivo Regionale,  
- visti gli atti con i quali l’Ufficio Contabilità Fip ha comunicato il pagamento oltre il termine previsto della prima rata NAS relativa alla stagione sportiva 2012-2013 della società ASD Basket Club Ragusa (codice Fip 006429); - considerato che il termine ultimo previsto per il 28.10.2013 è stato prorogato all’11.11.2013; - considerato che il pagamento da parte della società ASD Basket Club Ragusa (codice Fip 006429) è stato effettuato oltre tre giorni dal termine stabilito; - visto lo Statuto e di Regolamenti Federali; - visto il Comunicato Ufficiale Contributi a carico delle Società partecipanti a campionati non professionistici n.1539 del 5.6.2013; - vista la delibera n.206/13 del Consiglio Federale del 23.11.2013  P.Q.M.  infligge alla società ASD Basket Club Ragusa (codice Fip 006429), partecipante al campionato di serie C Regionale, in luogo dell’esclusione della stessa dal massimo campionato cui partecipa, la sanzione della penalizzazione di 4 (quattro) punti in classifica

97. 18/12/13. L'Agatirno batte il Cocuzza all'ultimo secondo
COCUZZA-NUOVA AGATIRNO-78-79
Cocuzza San Filippo del Mela: Di Paola 2, Terrana 8, Melone 5, Imbesi 3, Scozzaro 17, Bruno n.e., Paulesu 2, Albana 18, Rizzo 2, Cocuzza, Suraci 6, Balev 15. All.: Romeo.

Nuova Agatirno Capo d’Orlando: Galipò, Cordici 21, Strati 17, Crisà n.e., Ettaro, Sindoni, Randazzo 20, Giuliano 13, Munastra 2, Spampinato 4, Pappalardo 2, Ferrarotto n.e. All.: Franza.
Arbitri: Guarrera e Fichera.
Parziali: 19-17; 42-33; 61-54.
Grande impresa della Nuova Agatirno che ottiene la quarta vittoria e seconda di fila battendo, in avvio del girone di ritorno, il Cocuzza, compagine tre le più quotate per un posto nei playoff e giocarsi la promozione in Dnc sino alla fine oltre ad avere un valido complesso con un paio di giocatori di categoria superiore, come l’esperto Albana ed il lungo bulgaro Balev. I giovani dell’Orlandina Under 19, sapientemente guidati da coach Renato Franza, non si sono intimoriti davanti alla forza dell’avversario e, dopo avere chiuso le prime tre frazioni sempre sotto, tra cui l’ultima partendo da -7, hanno recuperato grazie ad una migliore corsa e condizione atletica giocandosi, senza impacci, il finale punto a punto: sul 78 pari Marco Strati, a 1″ dalla fine, guadagna un fallo e realizza, con freddezza, il tiro libero decisivo. Ottima prova di tutti i giovani orlandini ma fa piacere sottolineare la personalità di Strati, Filippo Cordici e Giuseppe Giuliano.
Fonte: glpress

96. 16/12/13. Rassegna stampa:  Basket

95. 15/12/13. Il Cefalù supera un tenace Paceco. Ottimo esordio di Caddel (28p)
FOTO e il VIDEO con tutti i canestri
Cefalù-Paceco 76-57 (19-18, 33-27, 52-40)
C
efalù: Pirrone 3, Sidoti 2, Gonzalez 14, Tumminello, Monaco, Ettaro 12, Marsala 15, Caddell 28, Rosponi, Modaro V. , Mezzapelle 2, Fiduccia. All. Fiasconaro
Paceco: Letizia S. 8, Basirico 2, Barbera 8, Frisella 14, Pollina 8, Esposito, Letizia A. 7, Messina 2, Virga 6, Daidone 2. All. Barbera
Arbitri:  
Centorrino Gianluca di Venetico (Me) e Perrone Alvin di Catania (Ct)
Parziali: 19-18, 14-9, 19-13, 24-17
Per il Cefalù è iniziato il vero campionato e da ora farà sul serio. L'ingresso in squadra di Akeem Caddell è stato molto positivo e la squadra ha trovato un giocatore che potrà utilizzare in ruoli diversi a seconda delle circostanze. C'era molta attesa per vedere all'opera questo giocatore che aspettava da tempo di scendere in campo. Contro il Paceco Caddell è entrato nel quintetto base ma nei primi minuti della partita è sembrato molto emozionato. Fiasconaro l'ha richiamato in panchina per farlo rinfrancare e quando nel secondo periodo è rientrato in campo la squadra ne ha tratto molto giovamento. Nel primo periodo il Paceco era stato quasi costantemente in vantaggio ma solo nei secondi finali subiva il sorpasso del Cefalù che chiudeva avanti 19-18 con un buon Gonzales in evidenza. Il secondo quarto iniziava con fase molto equilibrata 21-23, 27-25 e finiva col Cefalù avanti 33-27, un tempo in cui si è segnato poco, parziale 14-9. La resistenza del Paceco nela rpresa scemava e Caddell aveva buon gioco. Prendeva rimbalzim, apriva contropiedi e segnava da 2 con molta precisione. Il bottino dell'americano è stato alla fine di 28 punti, come inizio non c'è male. Quello che ha colpito di più di Akeem è l'estrema naturalezza nel tiro e il non cercare colpi a sensazione, tutto esenziale senza americanate. La squadra ha girato stasera attorno a questo nuovo giocatore, Gonzales ha tenuto su nella prima parte della partita, Marsala ha fatto una buona partita con 15 punti, solo 2 bombe a segno.
Il Paceco di mister Barbera ha giocato con tanti giovani e non avendo grossi lunghi ha sofferto molto a rimbalzo, ha lotttao per metà partita poi ha ceduto. Buona la prova di Frisela, che ci è sembrato il più incisivo della squadra.
Ora bisogna verificare la prova di Caddel e della squadra di fronte ad avversari più quotati per capire quale sarà il ruolo del Cefalù Basket in questo campionato.
Presto FOTO e VIDEO

94. 15/12/13. Vincono tutte le prime, perde in casa il Peppino Cocuzza
1. giornata ritorno
Peppino Cocuzza - Nuova Agatirno             78-79  sabato

Virtus Trapani - Stud. Licata                     56-72  sabato
Minibasket Milazzo - Amatori Messina          72-41
Mia Basket Messina - F.P. Sport Messina     65-68
Cefalù - Paceco                                     76-57  
 
CLASSIFICA 1^ giornata ritorno:
Minibasket Milazzo 18,
Stud. Licata 16, F.P. Sport Messina 16,
CEFALU' 14,
Peppino Cocuzza 12,
Amatori Messina 8, Nuova Agatirno 8,
Virtus Trapani 4,  
Basket Paceco 2, Mia Basket Messina 2.

93. 12/12/13. Col Paceco tutti in attesa del debutto di Akeem Caddell
Domenica inizia il girone di ritorno ma per il Cefalù Basket è l'inizio del vero campionato perchè finalmente la squadra potrà scendere in campo al completo con il debutto dell'americano Akeem Caddell che finalmente ha ottenuto il tesseramento e giocherà dopo tanta stressante attesa. La partita in programma è contro il Paceco che attualmente occupa l'ultimo posto in classifica con solo 2 punti all'attivo. La squadra trapanese quest'anno si è profondamente rinnovata ed ha grossi problemi logistici per l'inagibilità della sua palestra e gioca sempre fuori casa.
Cefalù: Pirrone, Sidoti, Gonzalez, Tumminello, Monaco, Ettaro, Marsala, Caddell, Rosponi, Modaro V. , Mezzapelle , Modaro D. , Fiduccia. All. Fiasconaro
Paceco: Letizia, Barbera, Esposito, Frisella, Pollina, Letrizia A., Crane, Cardinale, Messina, Virga, Daidone.
Arbitri:  
Centorrino Gianluca di Venetico (Me) e Perrone Alvin di Catania (Ct)
1. giornata ritorno
Peppino Cocuzza - Nuova Agatirno             sabato

Virtus Trapani - Stud. Licata                      sabato
Minibasket Milazzo - Amatori Messina
Mia Basket Messina - F.P. Sport Messina
Cefalù - Paceco                              domenica ore 18

92. 10/12/13. L’FP Sport conquista il derby con l’Amatori ed il 2° posto in classifica
Riprende spedita la marcia dell’FP Sport Messinanel massimo campionato regionale. Dopo il passaggio a vuoto maturato nei minuti finali la scorsa settimana sul parquet di San Filippo del Mela, gli uomini di coach Paladina, sfoderando una convincente prestazione di squadra, si riprendono con merito la “piazza d’onore” in classifica, a soli due punti dalla capolista Milazzo, approfittando della concomitante battuta d’arresto casalinga del Licata. A pagare dazio alla voglia di riscatto dei ragazzi in canotta bianco-blu è stata la blasonata Amatori Messina, storica formazione cittadina, “strapazzata” da Cavalieri e compagni sul parquet dell’impianto di Ritiro gremito per l’occasione da numerosi sostenitori. L’equilibrio tra le due massime formazioni cittadine dura solo per i primi dieci minuti di gioco. L’Amatori è una formazione “atipica” che gioca con ali grandi (Arrigo e Restuccia) e senza un vero centro di ruolo. Nell’FP Sport pesa non poco l’assenza dello squalificato Sabarese, uomo che in una partita del genere avrebbe potuto spostare notevolmente gli equilibri sotto le plance. Ecco che così i nero-arancio di coach Maggio, grazie ad un ispiratissimo Centorrino (nuovo trentello per il capitano neroarancio), riescono a dettare i ritmi della gara e prendere subito il comando delle operazioni portandosi sul +7. La reazione dei padroni di casa, però, non si fa attendere. Coach Paladina, sul finire del quarto, alza la statura del quintetto mandando in campo Mirenda che ha subito un buon impatto sulla gara.
Ci pensa poi capitan
 Cavalieri, ottimamente assistito da Buono, a ricucire lo strappo e fissare il primo parziale sul 13-16. Musica totalmente diversa nella seconda frazione di gioco. I nero-arancio restano imbrigliati dal dispositivo difensivo del quintetto di casa e smarriscono la via del canestro (solo sette i punti di squadra realizzati nella seconda frazione) mentre, sul versante opposto, Cavalieri continua a fare pentole e coperchi (la guardia romana chiuderà poi la gara con 27 punti realizzati, 16 rimbalzi e 41 di valutazione). Le squadre vanno così al riposo lungo sul 37-23. Terzo quarto equilibrato che vede un ritorno di fiamma degli ospiti. Maggio ordina una difesa asfissiante su Cavalieri, che in attacco gioca pochi palloni utili, ma la coperta risulta troppo corta per gli ospiti e ci pensano i due “folletti” Bonanno e Arigò, rispettivamente con 7 e 6 punti realizzati nel quarto, a mantenere a distanza di sicurezza la squadra avversaria.
La frazione si conclude sul punteggio di 55-43. Pochi gli spunti di cronaca degni di nota nell’ultima frazione di gioco: il canovaccio della partita è già scritto e i minuti che passano servono solo a far aumentare il distacco tra le due formazioni. La sirena finale vede i padroni di casa avanti di venti lunghezze nel punteggio (81-61) e tutti gli uomini utilizzati da Paladina con punti a referto (ben quattro, Mirenda, Cavalieri, Bonanno e Buono, in doppia cifra). Il numeroso pubblico presente sugli spalti della Palestra di Ritiro ha applaudito a lungo le giocate convincenti dei protagonisti in campo. Ciò che è più piaciuto di più è il grande spirito di squadra dimostrato dai ragazzi di Paladina: tutti hanno dato un grande contributo alla causa comune e l’esperienza di Cavalieri, MVP come sempre con 27 punti e 14 rimbalzi, ha agito da catalizzatore trasmettendo nei più giovani tanta sicurezza e voglia di ben figurare. La strada intrapresa dalla società è quella giusta: lavoro duro in palestra ed esperienza dei senatori al servizio dei più giovani per raggiungere gli obiettivi prefissati.
FP Sport Messina- Amatori Messina 81-61
Parziali: 13–16; 37–23 (24–7); 55–43 (18–20); 81–61 (26–18)
FP Sport Messina: Mirenda 11, Santoro 3, Bonanno 14, Buono 12, Cavalieri 27, Arigò 6, Forzano 2, Ponzù Donato 3, Greco, Perrone 3. All. Paladina F.
Note: Tiri liberi 26/31 (83%). Totale falli di squadra 36. Usciti per 5 falli: Mirenda, Buono e Forzano.
Amatori Messina: Adorno 15, Arrigo 3, Centorrino 30, Pistorino 1, Marchese n.e., Irrera 2, Mondello, Casablanca, Salvo 1, Restuccia 4, Valitri 4, Amato 1. All. Maggio M.
Totale falli di squadra 24.
Arbitri: Centorrino (ME) e Perrone (CT).
Fonte: messinasportiva.it 

91. 10/12/13. La Mia Basket Messina crolla nel terzo parziale, Cefalù passa al PalaTracuzzi
  
La giovanissima Mia Basket Messina chiude il girone di andata con un’altra sconfitta, a violare il parquet del PalaTracuzzi è questa volta il Cefalù di Massimiliano Fiasconaro, che in attesa di far esordire l’americano Caddell, torna al successo dopo la sconfitta casalinga subita ad opera del Licata. La squadra messinese paga l’assenza del suo uomo d’ordine, Antonio Bonfiglio, la serata no al tiro dei suoi giocatori ed in particolare di Roberto Bellomo, apparso alquanto opaco dopo un inizio promettente. La situazione ha chiaramente avvantaggiato una formazione come quella cefaludese, sicuramente  più esperta, che  si aggiudica il match grazie ad un terzo parziale devastante, nel corso del quale i peloritani non ne azzeccano una, sbagliando tantissimo, mentre i “normanni” sfruttano al massimo la mano calda di Carmelo Ettaro, la prestanza fisica dell’argentino Gonzalez e la buona vena di Marsala. Alla Mia non è bastata la grande volontà dei suoi ragazzi e la buona serata di Ciccio Casile.
  
La gara inizia bene per il team di coach Sigillo, Marabello e soci ribattono colpo su colpo alle giocate degli ospiti, mettendo sul parquet grande intensità e quella giusta intraprendenza che non guasta mai. Ai canestri di Gonzalez ed Ettaro rispondono Casile e Bellomo. Coach Fiasconaro  richiama in panchina Nino Sidoti, autore di due falli in pochi minuti, la gara è divertente e combattuta, le due squadre giocano punto a punto con sorpassi e contro sorpassi fino al 14 pari. Poi una tripla di Marsala regala il +3 agli ospiti, con Marabello che sbaglia due liberi e Davide Galletta che riporta sotto di uno i messinesi (16-17). A questo punto un break di 7-0 firmato Gonzalez – Ettaro, fissa il finale del primo parziale sul 16-24.
   In apertura di secondo quarto, Bellomo mette il suo nono ed ultimo punto personale, il giovane bomber cala vistosamente alla distanza e viene richiamato in panca da Sigillo, Cefalù non sta a guardare, una bomba di Ettaro e due canestri di Marsala regalano il massimo vantaggio agli ospiti (18-31). Gonzalez con quattro punti consecutivi porta a +15 i suoi (20-35). L’ingresso in campo di
 Andrea Minutoli ravviva il match, ma le distanze fra le due contendenti sostanzialmente non variano ed il canestro da sotto di Marsala chiude il primo tempo sul 26-39.
  
Nonostante inizi con il canestro di Alessandro Gulletta, che sbaglia anche l’aggiuntivo, il terzo parziale è da incubo per la squadra di casa. I messinesi subiscono un break impressionante di 23-0. I ragazzi di Sigillo costruiscono buone trame ma non riescono a centrare il bersaglio, per Cefalù diventa tutto troppo facile, Ettaro, Gonzalez e Marsala fanno festa, nemmeno i time out chiamati dal coach peloritano sortiscono effetto. Alla penultima sirena la gara è praticamente in ghiaccio (28-62).
Il quarto finale vale solo per le statistiche e permette a Casile e compagni di rendere meno pesante la sconfitta. Per la Mia vanno a segno anche Caruso,
 Mazzullo e Cordaro, Sigillo comunque non fa drammi per una sconfitta che, se vogliamo, poteva anche starci alla vigilia, vista la differenza fra i due roster.
Il club del presidente
 Germanà non perde di vista l’obiettivo principale, fissato all’inizio della stagione, ovvero fare crescere i suoi giovani gradualmente e rinforzare la società, solo così si può guardare con serenità al futuro.
  
Mia Basket Messina – Basket Cefalù 46-69
Mia Basket: Bartilotti, Casile 14, Cordaro 3, Gulletta A. 2, Postorino, Minutoli 4, Cucinotta, Mazzullo 1, Marabello 2, Bellomo 9, Gulletta D. 7, Caruso 4. Allenatore: Massimo Sigillo.
Basket Cefalù: Pirrone, Sidoti 5, Gonzalez 20, Mezzapelle, Tumminello 2, Monaco 5, Ettaro 19, Marsala 18, Fiduccia. Allenatore: Massimiliano Fiasconaro.
Arbitri: Fabio Fichera.e Federico Puglisi di Aci Catena (CT).
Parziali: 16-24; 26-39; 28-62; 46-69.
Note: Uscito per cinque falli Pirrone.
Fonte: messinasportiva.it

90. 09/12/13. L'americano Akeem Caddell finalmente potrà giocare
E' arrivata la notizia da parte della Cefalù Basket che riguarda il tesseramento del'americano Akeem Caddell. Finalmente tutto è a posto ed il giocatore potrà essere in campo domenica prossima 15 dicembre nella gara contro il Paceco. Per Akeem sarà il tanto atteso debutto in campionato e lo farà davanti al proprio pubblico che lo aspetta con molta impazienza. Con il paceco, domenica prossima, inizia il girone di ritorno.
Nel girone di andata il Cefalù ha conquistato 12 punti con 6 vittorie (2 in casa e 4 fuori) e 3 sconfitte (2 in casa ed 1 fuori), la squadra si trova al 4° posto insieme al Cocuzza, ed ha 4 punti di vantaggio sulla sesta, l'Amatori Messina.

89. 09/12/13. Gonzalez, Ettaro e Marsala trascinano il Cefalù a Messina
Mia Basket Messina - Cefalù  46-69 (16-24; 26-39; 28-62; 46-69)
Mia Basket: Bartilotti, Casile 14, Cordaro 3, Gulletta A. 2, Postorino, Minutoli 4, Cucinotta, Marzullo 1, Marabello 2, Bellomo 9, Gulletta D. 7, Caruso 4. All. Sigillo
Cefalù: Pirrone, Sidoti 5, Gonzalez 20, Tumminello 2, Monaco 5, Ettaro 19, Marsala 18, Mezzapelle, Fiduccia. All. Fiasconaro
Arbitri: Fichera e Puglisi di Aci Catena (CT)

88. 09/12/13. Rassegna Stampa: Basket

87. 08/12/13. Il Cefalù vince, il Licata cade in casa, Milazzo da solo in testa
9^ giornata - Ultima di andata
F.P. Sport Messina - Amatori Messina   81-61
Mia Basket Messina - Cefalù           46-69
Paceco - Nuova Agatirno               66-82 sabato   
Stud. Licata - Peppino Cocuzza      63-69
Virtus Trapani - Minibasket Milazzo  65-95 sabato
 
CLASSIFICA 9^ giornata :
Minibasket Milazzo 16,
Stud. Licata 14, F.P. Sport Messina 14,
CEFALU' 12, Peppino Cocuzza 12,
Amatori Messina 8,
Nuova Agatirno 6,

Virtus Trapani 4,  
Basket Paceco 2, Mia Basket Messina 2.

86. 06/12/13. Le probabili formazioni di domenica a Messina
Mia Basket: Cordaro, Calarco, Bonfiglio, Gulletta A., Postorino, Minutoli, Cucinotta, Marzullo, Marabello, Bellomo, Gulletta D.. All. Sigillo
Cefalù: Pirrone, Sidoti, Gonzalez, Tumminello, Monaco, Ettaro, Marsala, Rosponi, Modaro V. , Mezzapelle , Modaro D. , Fiduccia. All. Fiasconaro
Arbitri: Fichera e Puglisi di Aci Catena (CT)

85. 05/12/13. Domenica ultima di andata il Cefalù in casa del Mia Messina
Si gioca domenica l'ultima giornata di andta della prima fase del campionato di C regionale. Il Cefalù Basket giocherà in trasferta al PalaTracuzzi di Messina contro la Mia Basket Mesina che si trova in fondo alla classifica con solo 2 punti. Dopo la inopinata sconfitta di 7 giorni fa arriva una partita alla portata della squadra di mister Fiasconaro che partirà per Messina con una buona dose di ottimismo con la convinzione di potere tornare alla vittoria. La capolista Minib. Milazzo va a giocare sul campo non impossibile della Virtus Trapani, mentre l'altra capolista Stud. Licata afronterà in casa la Peppino Cocuzza, quarta in classifica. La partita più interessante sarà il derby messinese tra la FP Sport Messina e l'Amatori, la FP terza in classifica dietro alla coppia di testa, mentre l'Amatori vuole entrare in zona playoff. Ricordiamo che passano al girone playoff le prime 5 del girone che affronteranno le prime 5 dell'altro girone, quello Sud e valgono i risultati delle partite già disputate.
Il Cefalù affronta una trasferta non proibitiva sulla carta ma ancora attende il tesseramento di Akeem Caddell un fatto davvero incredibile. Manca il nulla osta della Federazione che malgrado continue richieste ancora non si sblocca. Già è quasi finito il girone di andata, speriamo che arrivi il n.o. prima che finisca il campionato.
9^ giornata - Ultima di andata
F.P. Sport Messina - Amatori Messina
Mia Basket Messina - Cefalù
Paceco - Nuova Agatirno  sabato
Stud. Licata - Peppino Cocuzza
Virtus Trapani - Minibasket Milazzo  sabato

84. 03/12/13. Un Milazzo in salute si conferma prima della classe.
  
 Non riesce l’impresa di violare il campo della battistrada Minibasket Milazzo alla Mia Basket che, pur giocando una gara generosa, specie nel primo tempo, esce sonoramente sconfitta per 82-51. I mamertini del presidente Principato si sono così riscattati dopo la sconfitta con l’FP Sport riprendendo il discorso parzialmente interrotto con l’alta classifica. La Mia è consapevole che non sono queste le partite dove provare a fare punti e guarda ai prossimi impegni che concluderanno un girone d’andata con poche gioie. Milazzo scende in campo con un quintetto molto fisico ed esperto formato da Toto, Barbera (sarà il mattatore dell’incontro con 32 punti), la stella Li Vecchi al primo vero impegno dal rientro all’attività agonistica, Scilipoti e La Spada. La Mia di coach Sigillo risponde con i due play Bellomo e Bonfiglio contemporaneamente in campo, Cucinotta, Cordaro e Marabello. L’avvio di gara è combattuto, le due squadre si fronteggiano a viso aperto ed i peloritani mettono a anche la testa avanti sul 5-4, poi esce il potenziale di Milazzo con l’ex Cocuzza Barbera che regala quattro punti di vantaggio ai suoi (11-7). Li Vecchi non fa la comparsa e segna due tiri liberi prima della prima tripla di Bellomo. La guardia ex Vis è incontenibile nell’uno contro uno ed insieme alla precisione da fuori di Toto regala ai locali il primo vantaggio in doppia cifra (24-14). Nel finale di primo quarto la Mia gioca la carta della difesa a zona ma Milazzo riesce a bucarla col canestro finale dell’incontenibile Barbera, già in doppia cifra. Il quarto finisce sul punteggio di 29-18 col neo entrato Minutoli che muove il tabellino di Messina.
    Nel secondo periodo la musica non cambia, l’esterno del Minibasket è inarrestabile e i compagni lo cercano con grande continuità, Milazzo vola sul più sedici (35-19) nonostante il primo canestro del più esperto della Mia, Bonfiglio. Sigillo chiede una riscossa ottenendo come risposta un bel gioco da tre punti di Davide Gulletta. Il punteggio s’abbassa, le squadre commettono tanti errori e gli arbitri spezzettano molto il gioco fischiando ripetute infrazioni di passi. Cinque punti di Bellomo (anche lui in doppia cifra con 11 punti) riportano la Mia sotto di undici, 38-27, prima che Milazzo chiuda un parzialino di 4-0 firmato Barbera e Toto, autentici leader in campo. Il 41-27 fotografa al meglio l’andamento dei primi venti minuti di gioco. La Mia dopo un buon inizio ed essere ricacciata indietro, con orgoglio si è rifatta sotto giocando a viso aperto sul campo di una delle corazzate del girone. Purtroppo per la Mia le note liete finiscono qui, infatti nel secondo tempo ci sarà una sola squadra in campo, Milazzo che con un break di 25-10 metterà la parola fine alla gara. La Mia si schiera a zona, l’esperto Coppolino s’iscrive a referto con una tripla cui risponde Cordaro con cinque punti consecutivi (46-32). Barbera però non si ferma e fa da prologo alle due triple di Li Vecchi che spingono Milazzo oltre i venti punti di vantaggio. L’ex Nazionale e Pallacanestro Messina è preciso anche a cronometro fermo e trascina Milazzo sul più venticinque (60-35).
   
La Mia si disunisce, Sigillo manda in panchina Bellomo che non rienterà più mentre Scilipoti e Barbera chiudono un quarto dominato dai bianchi di casa, l’ultimo canestro è però realizzato da Alessandro Gulletta che rende meno amaro il passivo fissandolo sul 66-37 al 30’.
L’ultimo quarto è buono solo per le statistiche, in casa ospite si mette in luce il frizzante
 Postorino che segnerà sette punti incuneandosi nella retroguardia mamertina. Per Milazzo segnano prima Italiano, poi i giovanissimi Spanò e Colosi ed infine Amendolia che esaltano il pubblico di casa regalando il massimo vantaggio della serata sul 79-39 (break di 13-2). Per la Mia questo è il momento peggiore, la reazione arriva grazie ad un contro parziale di 12-0 firmato Minutoli, i due Gulletta e Postorino. Nel finale c’è il tempo per gli ultimi due canestri di Amendolia e La Spada. Il finale è 82-51, Milazzo si conferma infallibile in casa, la Mia Basket vede interrompersi il buon momento di forma dopo la vittoria con Paceco. La squadra del presidente Germanà è già proiettata ai prossimi impegni, a cominciare da quello difficile con Cefalù, per chiudere nel migliore dei modi il girone d’andata ed il 2013. A fine gara diretto il commento di coach Sigillo: “Dobbiamo imparare da queste partite disputate contro avversari così preparati che si possono perdere senza peccare d’ingenuità. Bisogna saper giocare di squadra, evitando personalismi che poco hanno a che vedere col nostro sistema di gioco. In difesa eravamo deconcentrati, perdendo spesso l’uomo che segnava dal lato di propria competenza. Giocheremo l’ultima d’andata contro Cefalù prima di affrontare il girone di ritorno che spero ci riservi qualche gioia in più. Siamo concentrati anche ai campionati under 17 e 19, due campionati dove la società vuole ben figurare, sfruttando l’esperienza maturata dai ragazzi con la prima squadra”.
Milazzo-Mia Basket 82-51
Milazzo: Spanò 2, Barbera 32, Toto 9, Scilipoti 6, Amato 3, Li Vecchi 15, Midili, Coppolino 5, La Spada 2, Colosi 2, Italiano 2, Amendolia 4. All. Lucifero
Mia Basket: Bellomo 11, Bonfiglio 4, Cordaro 7, Minutoli 4, Cucinotta 6, Marabello 2, Gulletta D. 6, Calarco, Gulletta A. 4, Postorino 7, Mazzullo. All: Sigillo
Arbitri: Centorrino e Perrone

83. 03/12/13. L’FP Sport capitola col Cocuzza in un finale di gara concitato
   
Al Palasport di via Pertini a San Filippo del Mela è andato in scena il big match dell’ottava giornata del campionato di serie C Regionale. I locali di coach Romeo, che per l’occasione recuperano la piena disponibilità dopo due giornate di squalifica del capitano Albana, vogliono cancellare la cocente delusione rappresentata dal ko contro l’Amatori Messina, al cospetto di un avversario, l’FP Sport Messina, che vola ai primi posti della graduatoria. I filippesi scendono in campo col piglio giusto e partono nel migliore dei modi primo quarto, riuscendo a prendere subito un piccolo margine sulla compagine di coach Paladina. Vantaggio che viene incrementato notevolmente, fino a toccare il più diciotto, grazie alla precisione al tiro di un positivo Scozzaro (14 punti finali), la fisicità nel pitturato del bulgaro Balev (13) e alla lucida regia di Terrana(16).
   
ll coach peloritano Paladina le prova tutte ma non sembra proprio essere la migliore serata per i suoi ragazzi, i più esperti non trovano la necessaria continuità mentre Cavalieri, a differenza di altre serate, nonostante il fatturato offensivo (21 punti)  non riesce a trascinare a dovere i suoi compagni. Ma L’FP Sport con caparbietà non molla e trascinata dalle giocate di Buono (20), giocatore che si sta rivelando sempre più fondamentale nel sistema di gioco bianco nero, ed Arigò riesce a mantenersi in partita.
    Il finale di gara è tutto di marca FP Sport. La truppa peloritana recupera l’ingente divario e si riporta a contatto, sul meno due dai ragazzi di coach Romeo. Inizia cosi l’ultimo minuto di gioco dove, come ogni derby che si rispetti, la tensione sale alle stelle.
Cavalieri subisce un contatto duro, l’arbitro fischia, ma non il fallo intenzionale che Messina sperava. I nervi tradiscono Cavalieri e
 Sabarese, che perdono la pazienza. Ai fini del risultato risulteranno fatali i falli tecnici e l’espulsione del pivot messinese che regalano un’importantissima vittoria ad un San Filippo che ha avuto il merito di mantenere la testa avanti per tutto l’arco della gara. Ad eccezione di Licata e Milazzo in testa frenano tutte e così gli uomini di Romeo possono riportarsi in scia al Cefalù in quarta posizione. E domenica prossima nell’ultimo turno del girone d’andata San Filippo si recherà sul campo della capolista Licata in una sfida che chiarirà il reale valore del team filippese.
   
In casa FP Sport coach Paladina accetta la sconfitta: “Mi sarei aspettato più lucidità dai miei ragazzi soprattutto dal mio capitano, è anche vero però che subire sempre fallì duri non è facile da accettare e sappiamo che per fermare Cavalieri si usa la forza e la cattiveria agonistica, ma lui non può avere scuse perché è un giocatore fuori categoria. Abbiamo fatto una partita sotto tono, ma l‘avevamo ripresa e quasi vinta. Purtroppo il cuore non è bastato, ma le sconfitte ci servono per migliorare e domenica ci aspetta una partita importante davanti al nostro pubblico”.
    Sulla stessa lunghezza d’onda Cavalieri:
 “Si vince e si perde di squadra, ma in questa partita mi prendo tutte le responsabilità e le colpe , ero sotto tono, stanco e non concentrato. Non ho giocato una bella partita e non sono riuscito a trascinare i miei ragazzi e me ne dispiaccio. Sono un giocatore e non sono io che devo fischiare, sicuramente non è il mio compito, ci sono due persone che lo fanno al posto mio e sicuramente meglio di me. Le colpe della sconfitta sono dovute al mio nervosismo ed alla mia poca concentrazione e soprattutto al mio stato fisico. Senza alibi si va avanti più carichi di prima perché l’importante è rialzarsi sempre, siamo un grande gruppo”.
L’FP comunque nonostante la sconfitta rimane sempre in terza posizione, piazzamento di assoluto prestigio, e nel prossimo turno, che sancirà il giro di boa della stagione, riceverà alla palestra di Ritiro nell’ennesima stracittadina la visita dell’
Amatori Messina, squadra in grande forma reduce da quattro successi consecutivi che l’hanno proiettata in sesta posizione.
Cocuzza San Filippo del Mela-Fp Sport Messina 71-66
Cocuzza: Scozzaro 14, Albana 7, Balev 13, Imbesi 4, Terrana 16, Gugliotta 8, Suraci 1, Melone 7, Cocuzza 1. All: Romeo
FP Sport: Santoro, Sabarese 7, Buono 20, Cavalieri 21, Bonanno 2, Arigò 4, Mirenda 10, Perrone 2, Ponzù Donato, Giacobbe. All: Paladina
Arbitri: Perrone e Barbagallo di Catania
Fonte: Messina sportiva

82. 02/12/13. Rassegna stampa:  Basket

81. 01/12/13. Risultati della 8.giornata. Cadono Cefalù ed Fp Sport
Le partite della 8. giornata  
Nuova Agatirno - Virtus Trapani               56-55
Minibasket Milazzo - Mia Basket Messina   82-51
Cefalù - Stud. Licata                            59-64
Amatori Messina - Paceco  -                  66-63

Peppino Cocuzza - F.P. Sport Messina     71-66
CLASSIFICA 8^ giornata :
Minibasket Milazzo 14, Stud. Licata 14,
F.P. Sport Messina 12,
Peppino Cocuzza 10,
Cefalù 10,
Amatori Messina 8,
Virtus Trapani 4,  Nuova Agatirno 4,
Basket Paceco 2, Mia Basket Messina 2.

80. 01/12/13. Troppi errori del Cefalù, la Stud. Licata approfitta e vince. FOTO e VIDEO
Cefalù-Stud. Licata 59-64 (14-23, 33-28, 43-49)
Cefalù: Pirrone 3, Sidoti 10, Gonzalez 9, Tumminello 2, Monaco 2, Ettaro 18, Marsala 15, Rosponi ne, Modaro V.ne , Mezzapelle ne, Modaro D.ne , Fiduccia ne). All. Fiasconaro.
Stud. Licata:
Pozzo 11, Manattini 9, Falanga 12, La Marca 10, Savarese 18, Abela 1, Incorvaia ne, Manzo 3, Iacona ne, Romeo ne, De Caro ne. All: Castorina
Arbitri:
Lucifero e Patti di Milazzo
Parziali: 14-23, 19-5, 10-21, 16-15.
Il Cefalù è costretto a lasciare l'intera posta alla Stud. Licata che ha vinto meritatamente sul campo di via Aldo Moro di Cefalù dopo una gara certamente molto combattuta ma tecnicamente non eccezionale. Il Cefalù è stato tradito dalla cattiva giornata di alcuni suoi uomini su cui si faceva affidamento come Gonzalez chiuso dalla morsa composta da Falanga e Pozzo, e come Sidoti un pò confusionario e che ha perso tanti palloni nel corso della gara. A nostro avviso quelli che hanno cercato di mantenere la squadra sempre in corsa sono stati Ettaro, per lui la gara dell'ex dopo avere indossato la maglia del Licata, e Marsala che ha messo a segno ben 5 bombe. Bisogna dare il giusto merito alla Stud. Licata perchè mister Castorina ha vinto la partita grazie alle mosse indovinate scelte per controllare soprattutto il pericolo più grosso rappresentato dalla torre Gonzalez. La buona giornata di Savarese e di La Marca hanno messo in difficoltà la difesa cefaludese. Tra i migliori senza dubbio Falanga per l'ottimo lavoro difensivo e per il suo buon contributo di punti in attacco.
L'inizo della partita era favorevole al Cefalù che si portava sul 7-3, poi però rinveniva il Licata che passava avanti 7-13, il Cefalù cercava di non farsi distaccare 14-15, ma nel finale del tempo il Licata riusciba a chiudere sul 14-23 (-9 per il Cefalù). Ottimo Pozzo nel primo periodo, per lui ben 10 punti. Il secondo quarto è stato il migliore della squadra cefaludese che dapprima non riusciva a diminuire lo svantaggio. Al 6' minuto il punteggio era di 21-26, ma il Cefalù ha una grossa accelerazione ed in poche battute riesce a raggiungere e superare gli avversari con un break di 12-2, andando al riposo in vantaggio 33-28. Il parziale del periodo è stato 19-5 per il Cefalù ed il Licata sembra un pò intontito.
Al ritorno in campo cambia ancora la partita. Infatti riprende il sopravvento la Stud. Licata ed il Cefalù comincia a commettere molti errori con tante palle perse. Dal 38-33 si passa al 38-40 con Savarese in cattedra. Ad 1' dalla fine del tempo il punteggio è di parità 40-40, ma la Stud. Licata insiste va sul 40-48 e poi chiude il periodo sul punteggio di 43-49 (10-21 il parziale del 3° periodo).
Nell'ultimo periodo il Cefalù riesce ad appattare al 2' sul 49-49, ma è ancora il Licata a prendere le redini del gioco. La squadra di castorina conquista un soffertissimo vantaggio di 4/5 punti e riesce ad amministrare il gioco grazie alle giocate Beto Manzo, per lui pochi punti ma punto di riferimento della sua squadra, e di Savarese che centra la retina. Gli ultimi minuti caotici vedono il Cefalù cercare il tutto per tutto, ma è anche sfortunato in quanto sul 58-61 ha tentato più volte il tiro del pareggio senza riuscirci. Il massimo della scalogna capita a Gonzalez il quale a pochissimi secondi dal termine fa una buona entrata a canestro per segnare e subire fallo, ma il canestro non entra ed i tiri liberi non sono sufficienti per raddrizzare la partita. Per il Cefalù è la terza sconfitta in campionato, la seconda in casa e questo davvero non se lo aspettava nessuno. Eravamo abituati troppo bene!!
PRESTO FOTO e VIDEO

79. 29/11/13. Il Cefalù affronta domenica la Studentesca Licata
Quella di domenica è certamente una delle partite più attese della stagione. Infatti arriva la capolista St. Licata, una delle squadre più forti del girone, sicuramente una delle favorite della vittoria finale insieme al Min. Milazzo. I tifosi sono in fibrillazione perchè finalmente possono verificare la vera e reale forza della squadra del cuore. Molto probabilmente si vedrà per la prima volta la squadra al completo con il debutto dell'americano Caldell, ma nessuna notizia proviene dalla stessa società.
La formazione della Studentesca Licata è completa. Vedremo sul parquet il ritorno di una vecchia e gradita conoscenza, si tratta di Beto Manzo che è stato il playmaker del Cefalù nel 2003/04 in C1 e nel 2004/05 in B2, erano ancora i tempi d'oro del basket cefaludese. Inoltre vi è il pivot Pozzo che certamente farà una grande lotta sotto canestro con il cefaludese Gonzales, e poi il tiratore ragentino Manattini che dovrà essere guardato a vista. L'allenatore Castorina è un tecnico di grande esperienza
La partita è in programma domenica alle ore 18 nel Palazzetto di via Aldo Moro. Per il Cefalù la possibilità di risalire al terzo posto e restare ad un passo dalla vetta.
Arbitreranno Lucifero e Patti di Milazzo, due fischietti certamente d'esperienza per una partita che si presenta sicuramente molto combattuta.
Le probabili formazioni:
Cefalù: Pirrone, Sidoti, Gonzalez, Monaco, Ettaro, Marsala, Rosponi, Modaro V. , Mezzapelle , Modaro D. , Fiduccia, Caddell (?). All. Fiasconaro.
Stud. Licata:
Pozzo, Manattini, Falanga, La Marca, Savarese, Abela, Incorvaia, Manzo, Lombardo, Iacona, Romeo, De Caro. All: Castorina
Risultato della partita giocata il 28/11/13: Amatori Messina - Peppino Cocuzza 77-45
 Le partite della
8. giornata  
Nuova Agatirno - Virtus Trapani - 30/11/12
Minibasket Milazzo - Mia Basket Messina - 01/12/13
Cefalù - Stud. Licata - 01/12/13
Amatori Messina - Paceco - 01/12/13
Peppino Cocuzza - F.P. Sport Messina - 30/11/13

78. 28/11/13. Udienza con Papa Francesco dei delegati dei Comitati Olimpici
Dal sito della FIP Sicilia:
Sabato 23 Papa Francesco ha ricevuto in udienza i delegati dei Comitati Olimpici Europei , ecco il suo discorso:
"L'interesse della Chiesa nel mondo dello sport è cresciuto nel tempo, perché si considera lo sport come uno strumento significativo per favorire la crescita integrale della persona umana. Le attività sportive ci aiutano a guardare oltre noi stessi e il nostro interesse egocentrico; lo sport allena il nostro spirito di sacrificio e, se adeguatamente sviluppato, favorisce i rapporti interpersonali, le amicizie e il rispetto delle regole. E' importante che coloro che sono coinvolti nello sport, a vari livelli, promuovano quei valori umani e religiosi che sono il fondamento di una società costruita sulla giustizia e la solidarietà. Questo è possibile perché lo sport è un linguaggio universale che ha superato i confini, le lingue, le razze, le religioni e le ideologie. Ha la capacità di unire le persone, incoraggiando il dialogo e l'accettazione. Questa è una risorsa molto preziosa ! Desidero incoraggiare istituzioni e le organizzazioni come la vostra, che propongono sport - in particolare per le giovani generazioni - a fare in modo che sia un modo per arrivare alla pace, alla reciproca condivisione e alla convivenza armoniosa dei popoli. Lo sport tende a unire piuttosto che dividere! Il simbolo e la bandiera dei Giochi Olimpici - cinque anelli interconnessi - rappresentano la fraternità che caratterizza i Giochi Olimpici, e in effetti la competizione sportiva in generale.
Quando lo sport è visto esclusivamente in termini economici o come la ricerca della vittoria a tutti i costi, si corre il rischio di ridurre gli atleti a semplici prodotti da cui trarre profitto . Gli atleti stessi entrano in un sistema che li spazza via, si può perdere il vero significato della loro attività, quella gioia nel giocare che li attirava da giovani e che li spingeva a fare tanti sacrifici per diventare campioni. Lo sport è armonia, ma se la ricerca smodata del denaro e del successo prende il sopravvento, questa armonia può essere persa.
Nel vostro lavoro, cari membri del Comitato Olimpico, siete chiamati a promuovere lo sport come forma di educazione. Siamo , tutti noi, consapevoli della grande necessità di formare atleti ispirati a rettitudine, forza morale e a un forte senso di responsabilità.
Offro a tutti voi i migliori auguri cordiali per il vostro lavoro. Per voi, i vostri parenti e per tutti coloro che prenderanno parte ai prossimi Giochi Olimpici, e a tutte le altre iniziative, invoco le benedizioni del Signore”

77. 28/11/13. La Nuova Agatirno va ko sul difficile parquet di Licata. 
Dopo la delusione per la sconfitta patita nel turno precedente contro Cefalù, arrivata solo sul suono della sirena finale, nella settima giornata del campionato di serie C Regionale la Nuova Agatirno Capo d’Orlando cercava il pronto riscatto recandosi sul campo della Studentesca Licata, a sua volta reduce dal primo ko della stagione maturato in casa della battistrada Milazzo. I gialloblu di casa di coach Castorina, che per l’occasione potevano contare sul rientrante playmaker Savarese, sono tornati alla vittoria ed hanno al contempo ritrovato il primo posto in classifica per la contemporanea sconfitta di Milazzo in casa dell’FP Sport Messina. Nonostante il punteggio finale (72-54) i paladini guidati in panchina da Renato Franza, alle prese con una classifica deficitaria che non esprime in toto il reale potenziale della squadra, hanno offerto il massimo ma si sono sciolti nella ripresa dopo aver disputato un primo tempo certamente positivo.
La partita vede un avvio tutto di marca ospite, l’Agatirno infatti in appena quattro minuti di gioco raggiunge la doppia cifra di vantaggio. Durerà soltanto pochi minuti perchè prontamente Licata, denominata “Vivere e Viaggiare”, recupera sugli avversari e ribalterà la situazione chiudendo avanti di tre punti la prima frazione (17-14 al 10’). Nel secondo quarto i paladini incontrano difficoltà in attacco, solo nove i punti segnati, mentre Licata col totem
 Pozzo in evidenza (16 punti) raggiungerà un cospicuo vantaggio, più 12, sul 35-23 dell’intervallo lungo. Dopo la pausa gli agrigentini del coach messinese Ettore Castorina ingranano le marce alte e orientano a loro favore la contesa. Con la sapiente regia di Savarese, autore di sedici punti e l’argentino Manattini (11) i locali sfiorano i venti punti di vantaggio (55-37 al 30’) e si concedono nell’ultimo quarto il lusso di dare un ampio minutaggio agli under del vivaio.
Ai peloritani non basta l’ottima prestazione di
 Busco, top scorer dell’incontro con 20 punti e ben quattro triple realizzate oltre al giovane Spampinato (11). La squadra bianco azzurra adesso non potrà più sbagliare, considerato che  sabato 30 novembre al PalaFantozzi affronterà la Virtus Trapani con l’obiettivo di centrare la seconda vittoria del suo campionato. Due punti importanti che permetterebbero di scalare qualche posizione e lasciare i bassifondi della graduatoria.
Studentesca Licata-Nuova Agatirno Capo d’Orlando 72-54
Parziali: 17-14; 35-23; 55-37
Licata: Pozzo 16, Manattini 11, Falanga 9, La Marca 6, Savarese 16, Abela 1, Incorvaia ne, Manzo 6, Lombardo 5, Iacona 2, Romeo, De Caro 2. All: Castorina
Agatirno: Galipò 5, Cordici 5, Strati 6, Busco 20, Ettaro, Sindoni 2, Randazzo 1, Giuliano 1, Munastra 3, Spampinato 11, Pappalardo, Ferrarotto. All: Franza
Arbitri: Brugaletta e Lorefice
Fonte: messinasportiva

76. 26/11/13. Cavalieri super (40p.). L'Fp Sport batte il Milazzo e raggiunge la vetta
E’ andata in archivio una serata che verrà ricordata a lungo in casa FP Sport Messina. Il team allenato daFrancesco Paladina conquista il primato del girone A del campionato di serie C Regionale e lo fa battendo la capolista Milazzo. Una partita da vietare ai deboli di cuore e iniziata alla grande dagli ospiti che hanno spinto sull’acceleratore sin dal primo tempo, arrivando addirittura sul più tredici. Cavalieri, in dubbio fino alla palla a due, inizialmete sembra litigare col canestro, ma non sarà così, mentre Sabarese (“doppia doppia” da 12 punti ed altrettanti rimbalzi) e compagni cercano di limitare i danni e si riesce ad andare al riposo sul meno sette. Qui l’FP Sport ha un cuore pulsante, dimostrando che il gruppo è composto da ragazzi che non mollano mai, sugli scudi Buono, Ponzù e Perrone, che tracciano la strada ai compagni. Cavalieri sembra un giocatore rigenerato dalla pausa lunga ed alla fine il ragazzo di Roma ne infila quaranta, Bonanno segna canestri importantissimi e Sabarese diventa un vero e proprio totem nel pitturato.
Il Pala Ritiro diventa una bolgia e l’Fp Sport Messina vola su in alto in classifica, dove forse nessuno si aspettava, ma il lavoro duro paga e i ragazzi di Paladina stanno gettando il cuore oltre l’ostacolo. Onore al Milazzo. squadra combattiva e talentuosa che ha giocato un bel basket ma alla fine forse ha vinto chi ci ha creduto di più.
Il Capitano Claudio Cavalieri commenta così il match:
 “La gara è cominciata malissimo, ero molto nervoso e forse l’ho trasmesso anche ai ragazzi, ma stare fermo una settimana e non essere al cento per cento mi ha messo in difficoltà nel primo tempo. Poi ho capito dove stavo sbagliando, ho preso le contro misure e mi sono rappacificato col canestro, le prestazioni personali non sono mai merito del singolo ma un risultato di un lavoro duro che si fa in palestra tutti i giorni col coach e grazie alla grande disponibilità dei miei compagni nel cercarmi e nel trovarmi sempre. Stiamo aspettando il ritorno del paly Squillaci con ansia ed il recupero di Greco, Forzano e Valentini. Abbiamo tanti problemi in infermeria ma stiamo tenendo botta e vedere gli occhi dei miei ragazzi dopo la vittoria non ha prezzo. Dedico la vittoria a tutta quella parte del pubblico che sta diventando sempre di più il nostro sesto uomo in Campo. L’FP Sport Messina c’è e merita rispetto da parte di tutti”.
FP Sport Messina-Milazzo 76-72
Parziali: 11-21; 21-18; 16-19; 28-14
FP Sport: Mirenda, Santoro, Bonanno 4, Buono 9, Cavalieri 40, Sabarese 12, Arigó, Martino, Forzano, Ponzù Donato 4, Perrone 7, Giuffrè. All: Paladina
Minibasket Milazzo: Trio, Spanò, Cassisi 15, Toto 19, Barbera 17, Coppolino 13, La Spada, Scilipoti 3, Colosi, Italiano 5, Amendolia, Amato. All: Lucifero

75. 25/11/13. Rassegna stampa:  Basket

74. 25/11/13. A Cefalù il raduno "Progetto Azzurri" di basket

73. 25/11/13.  In testa un terzetto di squadre, Cefalù al 4° posto
Risultati della 7^ giornata:
MIA BASKET MESSINA - BASKET PACECO         66 - 63
STUDENTESCA LICATA  - NUOVA AGATIRNO      72 - 54
VIRTUS TRAPANI - CEFALU' BASKET PA             56 - 79
F.P. SPORT MESSINA - IL MINIBASKET MILAZZO  76 - 72
AMATORI MESSINA - PEPPINO COCUZZA            rinviata al 28/11/2013
 
CLASSIFICA 7^ giornata :
Minibasket Milazzo 12, F.P. Sport Messina 12, Stud. Licata 12,
Cefalù 10,
Peppino Cocuzza 8, 
Virtus Trapani 4, Amatori Messina 4,
Nuova Agatirno 2,
Basket Paceco 2, Mia Basket Messina 2.

72. 24/11/13. La vittoria della Zannella Basket a Trapani
Ancora un’altra trasferta vittoriosa per la Zannella Basket Cefalù. A farne le spese è il Trapani, che, messo in difficoltà dai ragazzi di coach Fiasconaro, viene sconfitto 79 a 56. Il Cefalù è di molto superiore ai ragazzi di Colomba, coach del Virtus Trapani. Buona partenza e ottima concentrazione mettono a tappeto gli avversari, che sono anche troppo giovani e piccoli fisicamente per contrastare Gonzalez e compagni. Proprio l’argentino ha sfoderato una grande gara, ed è sempre riuscito a fare la differenza quando serviva il fisico. Ma un plauso deve andare anche ai tre esterni della compagine cefaludese: Ettaro, Marsala e Pirrone, che con le loro triple hanno messo al sicuro il risultato. E’ stata comunque una importante vittoria di squadra ed il coach Fiasconaro ne dà conferma schierando per gli ultimi minuti di gara i più giovani, tra i quali Fiduccia, a segno con una gran tripla. Adesso la Zannella Basket attende Licata, l’1 Dicembre, data che molto probabilmente vedrà l’esordio tra le fila del Cefalù di Akeem Caddell ancora fermo ai box per motivi di tesseramento. Comunicato

71. 24/11/13. Il Cefalù vince sul campo del Trapani
Virtus Trapani - Cefalù 56-79
Cefalù:
Pirrone 14, Sidoti 2, Gonzalez 18, Monaco 8, Ettaro 18, Marsala 16, Fiduccia 3, All Fiasconaro 
Trapani: Massa 8, Costadura 4, Giacalone 1, Perrone 5, Bellomo 4, Scimemi 4, Felice 10, Asta 5, Di Vita 5, Paterniti 4 ., Asta 6 All Colomba 
Parziali 12/19, 22/46, 31/72 finale 56 a 79
 
Arbitri: Vilardi (Alcamo), Perrone (Mazara)

70. 23/11/13. FP Sport scontro al vertice con Milazzo 
Partita molto delicata quella fra Fp Sport Messina e Milazzo, due squadre costruite con obiettivi diversi con roster  diversi.
Coach Paladina può stare tranquillo giocherà fra le mure Amiche e questa è la faccia buona della medaglia.
L'altra faccia non è molto positiva, troppi giocatori riempiono l'infermeria  compreso il Capitano Claudio Cavalieri (per lui una settimana di stop completo ordinato dallo staff medico, in dubbio la sua presenza). Milazzo si presenta al Palaritiro imbattuta e con un roster sicuramente di spessore, non è da tutti avere fra i dieci un giocatore come Agostino Li Vecchi ( ex capitano del Barcellona delle grandi imprese  un Nazionale uno che sfidò  il Dream Team USA) un "GIOCATORE".
Ma come si è sempre detto l'FP SPORT Messina non ha paura di nessuno, da quest'anno c'è aria di novità di freschezza e di positività.
Cavalieri & Company sono attesi ad un'altro derby, un Big Match dove sicuramente chi ha più da perdere è la squadra Ospite.
 L'FP Sport Messina non ha la Pancia piena e proverà sicuramente a fare lo sgambetto alla Capolista . 
Francesco Paladina commenta ;" é una delle partite più difficili dell'intero Campionato, vista anche la situazione infermeria. Mi aspetto una partita che duri 40 minuti, una partita dove i miei non mollino la concentrazione neanche per un attimo. Guardiamo la classifica da una posizione comoda sarebbe sbagliato accontentarci, siamo una squadra in questo momento che non ha Paura di Vincere, loro invece hanno più pressioni addosso sono la prima della classe con una tabella di marcia da rispettare, ma noi siamo Pronti". Comunicato

69. 22/11/13. Il Cefalù gioca sabato a Trapani. Forse debutta Caddell
Nella 7^ giornata il Cefalù Basket gioca nuovamente in trasferta sul campo della Virtus Trapani. E' una partita da non prendere sottogamba perchè la squadra trapanese in casa vende molto cara la pelle. dal punto di vista squisitamente tecnico però il Cefalù ha le carte in regola per fare il colpaccio. Forse potrebbe scendere in campo Akeem Caddell, così si legge in una dichiarazione di mister Fiasconaro ed allora il tasso tecnico della squadra aumenterebbe. L'importante per il Cefalù è scendere in campo con determinazione e tranquillità.
La capolista Milazzo è attesa da un esame difficile con la trasferta sul campo della FP Sport Messina che si trova al secondo posto con 2 punti in meno. La Stud. Licata ospita il Nuovo Agatino che fuori casa non ha la stessa verve che yra le mura amiche. Il Peppino Cocuzza gioca in trasferta sul campo dell'Amatori Messina. Infine il Mia Basket Messina aspetta il Paceco con l'intenzione di vincere la prima partita della stagione.
Per la partita di Trapani ecco le probabili formazioni:
Virtus Trapani: Massa, Costadura, Bellomo, Scimemi, Felice, Perro
ne, Giacalone, Paterniti, Schifano, Di Vita, Asta. All. Colomba.
Cefalù: Pirrone, Sidoti, Gonzalez, Monaco, Ettaro, Marsala, Rosponi, Modaro V. , Mezzapelle , Modaro D. , Fiduccia, Caddell (?). All. Fiasconaro.
Arbitri: Vilardi di Alcamo e Perrone di Mazara

Le gare della 7. giornata:
Stud. Licata - Nuova Agatirno
F.P. Sport Messina - Minibasket Milazzo
Mia Basket Messina - Paceco
Amatori Messina - Peppino Cocuzza
Virtus Trapani - Cefalù

68. 20/11/13. A Cefalù svolto il raduno regionale istruttori arbitri 
Giorno 14 novembre 2013 si è svolto a Cefalù presso il palasport, il raduno regionale degli istruttori provinciali di arbitri, miniarbitir e UdC. 
Contestualmente al raduno si è svolto il raduno precampionato degli osservatori arbitri. 
Tra i relatori del raduno: Gianni Di Modica e Alessandro Nicolini per gli istruttori arbitri - Andrea Castorina per gli istruttori miniarbitri - Pierluigi Lombardo per gli istruttori UdC.
Tra gli argomenti trattati di metodologia didattica e progetto reclutamento 2014 che partirà in tutte le province giorno 18 novembre 2013. 
Sono intervenuti inoltre, il Presidente Regionale Antonio Rescifina, il Presidente Regionale CIA Ciro Beneduce e la commissione CIA, Antonino Gennaro e Antonio Giordano.

67. 18/11/13. Rassegna stampa:  Basket

66. 17/11/13. Il Milazzo batte il Licata e resta da solo in testa
 
Le partite della 6^ giornata:
Minibasket Milazzo - Stud. Licata            87-66
Peppino Cocuzza - Virtus Trapani           73-70
Mia Basket Messina - Amatori Messina     68-75
F.P. Sport Messina - Paceco                 74-71
Nuova Agatirno - Cefalù                       77-80
 
CLASSIFICA 6^ giornata :
Minibasket Milazzo 12,
F.P. Sport Messina 10, Stud. Licata 10,
Cefalù 8, Peppino Cocuzza 1947 8, 
Virtus Trapani 4, Amatori Messina 4,
Nuova Agatirno 2,
Basket Paceco 2,
Mia Basket Messina 0.

65. 16/11/13. Il Cefalù espugna il PalaFantozzi
N. Agatirno-Cefalù 77-80
 
A Capo d'Orlando i ragazzi di coach Fiasconaro trovano una vittoria, che vale molto, proprio negli ultimi secondi. Partita che si mette male: la Zannella entra in campo con la testa altrove, pensando probabilmente che il campo potesse essere molto facile, considerati i soli due punti in classifica guadagnati finora dai padroni di casa. Cefalù costretto a giocare senza Tumminello soffre molto la mancanza di una possibile sostituzione in più  e fino al termine del terzo quarto non riesce a entrare nel gioco. Agatirno si trova in vantaggio di 11 quando mancano gli ultimi 10 minuti della gara ma é proprio in quest'ultimo quarto che suona il gong per i ragazzi di Fiasconaro che con una tripla di Gonzalez a quattro secondi dal termine si portano in vantaggio, dopo un grande recupero avvenuto lungo questa frazione di gara . Zannella Basket vince 80 a 77 e si prepara alla sfida contro Trapani, che proprio la settimana scorsa ha vinto la prima partita casalinga contro Mia Messina. Sfida, quella di sabato prossimo, nel trapanese, che vedrà molto probabilmente l'esordio nelle fila del Cefalù di Akeem Caddell.
Parziali: 21-12 / 44-34 /  62-51 / 77-80
Nuova Agatirno
: Cordici 7, Strati 18, Busco 17, Randazzo 24, Giuliano 5 Spampinato 6 
Cefalù
: Pirrone 16, Sidoti 12, Gonzalez 25, Monaco 2, Ettaro 14, Marsala 11, Rosponi, Modaro V. n.e. , Mezzapelle n.e. , Modaro D. n.e. , Fiduccia n.e. ,
Comunicato

64. 15/11/13. Scontro diretto per la vetta. Il Cefalù gioca a Capo d'Orlando
La sesta giornata prevede lo scontro diretto tra le 2 capoliste, il Minibasket Milazzo e la Studentesca Licata, entrambe finora a punteggio pieno in testa alla classifica. Da domenica ci sarà una sola capolista. Si gioca a San Filippo del Mela in casa del Milazzo leggermente favorito nel pronostico per il fattore campo.
Il Cefalù giocherà fuori casa a Capo d'Orlando contro la Nuova Agatirno, squadra che in casa è difficile da superare. Dopo la bella prova di carattere di domenica scorsa il Cefalù parte fiducioso per questa  trasferta per restare in lotta per le prime posizioni.  

Le partite della 6^ giornata:
Minibasket Milazzo - Stud. Licata           17/11/13
Peppino Cocuzza - Virtus Trapani           16/11/13, arbitri Barbera e Tartamella di Trapani
Mia Basket Messina - Amatori Messina     17/11/13
F.P. Sport Messina - Paceco                 17/11/13
Nuova Agatirno - Cefalù                       16/11/13 ore 19.30. Arbitri: Silvia Noto di Palermo e Francesco Vizzini di Bagheria

64. 15/11/13. I principali provvedimenti presi dal Consiglio direttivo regionale
- Budget. Approvata la variazione del budget 2013, così come il budget preventivo 2014.
- Programmi. Via libera ai programmi tecnici di Cia, Cna e Minibasket per la stagione in corso, che sono stati illustrati dai rispettivi responsabili Ciro Beneduce, Gino Coppa e Fabrizio Pistritto.
- CIA. Cambiano volto tre commissioni provinciali Cia. Lascia il proprio ruolo in seno all'organismo arbitrale provinciale Ciro Beneduce (presidente Cia regionale) a Trapani, dove sarà sostituito da Gaspare Incorvaia. Lo stesso fanno Antonio Giordano e Roberto Cataldi. Il componente della commissione regionale Giordano a Caltanissetta sarà avvicendato da Giuseppe Caci, mentre subentra a Cataldi in quel di Ragusa il fischietto Giuseppe Venga.
- Conto corrente postale. Sono state avviate le pratiche per la chiusura del conto corrente postale intestato al Comitato Regionale. 
- Under 13. Sono stati riaperti i termini per le iscrizioni ai campionati Under 13 maschile e femminile. In campo femminile la decisione del Consiglio direttivo è legata soprattutto alla nuova delibera nazionale che permette l'iscrizione a referto anche della nate nel 2003.
- Iscrizioni. Il presidente Antonio Rescifina ha comunicato i dati elaborati dall'ufficio gare sulla partecipazione ai campionati nella stagione in corso. Sono in tutto 416 le squadre iscritte, un anno fa erano 426. Segnali positivi dall'attività femminile giovanile, dove le squadre al via sono 46 rispetto alle 43 della stagione precedente. Stabile anche il dato delle affiliazioni, fermo a quota 180 società.
- Pianigiani e Nazionali. Il presidente Rescifina ha comunicato che durante un incontro avuto a Roma, presente anche il ct Pianigiani ,gli è stata confermata la possibilità di ospitare in Sicilia la Nazionale durante il 2014.

63. 15/11/13. La N. Agatirno sconfitta a Messina
Amatori Messina–Nuova Agatirno-77-73
Amatori Messina: Adorno 8, Arrigo 2, Centorrino 35, Maggio 6, Pistorino, Marchese, Irrera n.e., Mondello 5, Casablanca n.e., Salvo, Restuccia 13, Valitri 8. All.: Maggio.
Nuova Agatirno: Galipò 3, Cordici 8, Strati 15, Busco 24, Ettaro, Randazzo 9, Giuliano 4, Munastra 4, Spampinato 6, Ferrarotto n.e. All.: Franza.
Parziali: 20-14; 30-36; 53-58.
Trasferta sfortunata per la Nuova Agatirno, sconfitta al “PalaTracuzzi” dall’Amatori Messina dopo un match combattutissimo. I ragazzi allenati da coach Franza hanno cominciato bene e sono andati al riposo lungo sul 30-36. Al rientro in campo Busco (24 punti) e Strati(15) continuano a spingere ma Centorrino trova la retina con continuità e la gara,dopo essere stata condotta per larghi tratti, sfugge di mano.

62. 13/11/13. Squalificato il campo del Cefalù Basket. Diamoci una regolata!!
Dal C.U. n. 63 del 13/11/13:
Gara: Cefalù - FP Sport Messina 77-79
Cefalù: Ammenda di euro 120.00 per minacce collettive e frequenti.
Gara: Cefalù -Peppino Cocuzza 90-73
Cefalù: Ammenda di euro 60.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri;
Cefalù: Squalifica del campo per 1 giornata per invasione del campo di gioco commessa da più persone;
Peppino Cocuzza: Squalifica del campo per 1 giornata per invasione del campo di gioco commessa da più persone;
Simone Albana, tesserato Peppino Cocuzza: Squalifica per 2 gare per comportamenti non regolamentari tali da fomentare la reazione del pubblico o dei propri spstenitori.
131110 cocuzza 176_tn.jpg
Siamo solo alle prime partite del campionato e già arrivano questi provvedimenti. Se il campo di Cefalù viene indicato tra i più caldi e calorosi del campionato, ci sta bene, ma non vorremmo essere indicati come pericolosi e violenti. Diamoci subito una regolata. Chi viene al campo con intenzioni bellicose se ne stia a casa. Chi non sa trattenersi dalle provocazioni, si prenda un litro di camomilla prima di venire al campo.
E' davvero incredibile prendere la squalifica del campo per invasione del campo a fine partita dopo aver vinto la gara!!

61. 13/11/13. Un superbo Bellomo non basta alla Mia Basket, sconfitta di misura a Trapani
Quinta sconfitta consecutiva per la Mia Basket Messina. Ancora senza il suo giocatore più esperto,Antonio Bonfiglio, la squadra del presidenteGermanà è costretta alla resa, questa volta al cospetto della Virtus Trapani. La giovane formazione allenata da Massimo Sigillo non riesce a sbloccarsi nonostante abbia incontrato una squadra dalle medesime caratteristiche. I peloritani pagano soprattutto il pessimo approccio alla gara, infatti la partenza col freno a mano tirato ha condizionato il resto del match. La troppa tensione per ha tirato un brutto scherzo ai giovani bianco azzurri, autori a volte di errori banali che hanno permesso ai virtussini di chiudere con un buon +9 (21-12) il primo parziale.
Nel secondo tempino,
 Minutoli e compagni hanno reagito alla grande, la zona ordinata da Sigillo ottiene i frutti sperati, con un parziale di 10-0 risalgono la china, portandosi sul -1 all’intervallo lungo (33-32). Da qui in poi la gara è molto più equilibrata, ma nel finale del terzo parziale, la squadra di casa riesce conquistare un discreto vantaggio, chiudendo sul +8 (53-45).
La gara non è ovviamente terminata e si decide nei minuti finali, quando un paio di triple messe a segno da Felice, permettono ai trapanesi di scavare il solco decisivo e conquistare la seconda vittoria in campionato, prima casalinga della stagione. Finisce 68-60, con Messina che decide di non spendere più falli in vista della gara di ritorno in cui dovrà ribaltare il passivo del meno otto.
Protagonisti della sfida i due
 Bellomo: Gaspare, autore di 24 punti per la Virtus Trapani e Roberto, miglior realizzatore della serata con ben 28 punti messi a segno per i messinesi. In doppia cifra per la Mia anche il giovanissimo Cordaro, autore di 10 punti.
Nonostante la sconfitta, Massimo Sigillo appare moderatamente soddisfatto, sa benissimo che la sua è una squadra giovanissima e certe disattenzioni ci possono anche stare:
 “E’ stato un match interessante tra due squadre che in campo si sono equivalse in tutto. Paghiamo le innumerevoli palle perse in cui siamo incappati (alla fine ben 25) ma non per abilità dell’avversario, ma per nostre disattenzioni come infrazioni di passi, linea calpestata ed otto secondi nel passare la metà campo. Ho visto comunque un buon atteggiamento da parte dei ragazzi, continuiamo a lavorare per crescere in futuro. Il confronto – prosegue il tecnico peloritano- è stato totalmente alla pari con la Virtus, la bilancia poteva pendere anche dalla nostra parte. Di certo è una sconfitta che pesa nella lotta per non retrocedere, loro salgono a 4 punti ma non abbiamo paura per questo. Non avevamo per vari motivi Bonfiglio, che speriamo di avere prossimamente, lui ci guida e dà equilibrio a tutto il gruppo”.Infine il coach messinese spende parole di elogio per il suo play: “Bellomo ha tirato molto ma ha anche segnato tanto, Roberto ha grande talento e sta crescendo in vista delle prossime gare”.
Virtus Trapani – Mia Basket Messina 68-60
Virtus Trapani: Costadura 5, Bellomo G. 24, Scimemi 5, Felice 11, Massa 11, Perrone 5, Asta S., Campaniolo 4, Schifano 4, Sugameli 0, Lombardo 0, Giacalone 0.
Allenatore: Colomba.
Mia Basket Messina: Bartilotti, Casile 4, Cordaro 10, Gulletta A. 6, Postorino, Minutoli 3, Cucinotta 4, Marabello 4, Bellomo 28, Gulletta D. 1.
Allenatore: Massimo Sigillo.
Parziali: 21-12; 33-32; 53-45; 68-60.
Arbitri: Savoca e Calandra
Fonte: Messinasportiva

60. 13/11/13. L'FP Sport Messina cede solo nel finale alla capolista Licata
L’FP Sport Messina non riesce a centrare il pokerissimo di vittorie cadendo solo nel finale sul parquet di Licata. La squadra di coach Paladina a tratti domina i padroni di casa che nel momento decisivo hanno sfruttato la grande esperienza in loro possesso.
La coppia arbitrale gestisce bene i primi tre quarti, l’ultimo é un po’ da rivedere, ma l’FP Sport arriva all’importante appuntamento in terra agrigentina a ranghi ristretti, sono diverse le assenze  in canotta bianco celeste (
Sabarese, Squillaci, Greco, Forzano e Lucchesi).
Cavalieri e compagni non hanno niente da recriminare, hanno profuso il massimo impegno e fino a quando gli è stato possibile hanno giocato un bel basket.
La partita ha visto un primo quarto molto nervoso, la squadra di casa non riesce ad ingranare e la giovane FP Sport  prende fiducia canestro dopo canestro.
Ad inizio gara coach Paladina ha una grande intuizione, rivoluzionare di nuovo il quintetto di partenza mettendo dentro il giovanissimo
 Arigó, che non delude le aspettative, mettendo grossa pressione sul playmaker avversario Beto Manzo e rompendo molti meccanismi di una squadra costruita per arrivare fino in fondo. Nel secondo e terzo quarto continua il botta e risposta tra le due compagini.
Il coach locale
 Castorina fa molta fatica a trovare una difesa per fermare il capitano dell’FP Sport Cavalieri, che distribuisce assist e fa gonfiare spesso la retina (alla fine realizzerà 30 punti).
L’atleta romano è supportato ottimamente dalla giovane ala
 Mirenda e dall’esterno Perrone.
Ma come al solito coach Paladina riesce a tirare fuori dal cilindro sempre un giovane a rotazione ed oggi é toccato al playmaker
 Michele Bonanno, che con le sue penetrazione e la sua grinta riesce a dare una marcia in più all’Fp Sport Messina, con i peloritani che arrivano anche in doppia cifra di vantaggio.
Nell’ultimo quarto la giovane età e qualche svista arbitrale danno merito alla Studentesca Licata , che in classifica conquista due punti molto sudati.
Il bilancio dell’FP Sport é molto positivo, con una squadra ridotta all’osso e contro una squadra costruita per vincere e con molta esperienza dalla sua parte, non ha fatto sicuramente la vittima sacrificale perdendo solo di sei punti (68-62 il punteggio finale). Il tecnico Paladina, considerata la prestazione, può stare tranquillo in vista dei prossimi impegni a cominciare dalla sfida interna di domenica prossima contro il Paceco. A fine gara l’ala
 Paolo Ponzù ha commentato la prestazione dei suoi compagni: “Abbiamo dato tutto quello che avevamo e forse di più, la giovane età ci ha penalizzato e l’assenza  di due pedine fondamentali del quintetto come Squillaci e Sabarese si sono fatte sentire ma abbiamo dato filo da torcere ad una squadra che sicuramente sulla carta doveva essere molto più forte di noi, ma così non mi è sembrato”.
Studentesca Licata-FP Sport Messina 68-62
Parziali: 14-14; 19-18; 17-18; 18-12
Licata: Lombardo 10, Pozzo 15, De Caro n.e. La Marca 2, Romeo, Incorvaia, Iacona, Falanga 18, Abela 3, Manzo 8, Manattini 12. All: Castorina
FP Sport: Mirenda 6, Bonanno 11, Buono 6, Santoro, Cavalieri 30, Aricò, Ponzù 2, Perrone 5. All: Paladina
Fonte: Messinasportiva
Nella foto: Paladina, allenatore della FP Sport Messina

59. 11/11/13. La Zannella Basket torna alla vittoria.
Dopo due sconfitte la Zannella torna alla vittoria davanti al pubblico di casa contro San Filippo del Mela per 90-73 in una gara tutta in crescendo per gli uomini allenati da coach Fiasconaro.
Primo quarto irriconoscibile di Cefalù che parte col quintetto titolare Tumminello, Ettaro, Marsala, Monaco, Gonzalez e nel primo break va subito sotto di otto (1-9), svantaggio che aumenta fino al quarto minuto, quando Fiasconaro decide di far esordire l’ultimo acquisto il play Sidoti, che infila 9 punti da quel momento fino allo scadere della prima frazione di gioco, che si concluderà con la squadra di casa in svantaggio per 17-24. Comincia decisa la Zannella il secondo quarto che prima con Ettaro che infila due triple e poi Pirrone con un gioco da tre (canestro + tiro libero) portano al primo vantaggio della partita di Cefalù. Seconda frazione di gioco molto combattuta da ambedue le parti che si conclude con gli ospiti in vantaggio di tre lunghezze (39-36).
Sulla stessa scia il terzo quarto che si apre con una tripla di Marsala. Punto a punto fino a tre dalla fine dove Cefalù grazie all’ennesima tripla di Marsala raggiunge il massimo vantaggio sugli ospiti fino a quel momento (57-52). Il terzo quarto che si concluderà con il vantaggio della Zannella 60-56. Nell’ultima frazione di gioco sale in cattedra il gioco corale di Cefalù che comincia fin da subito ad incrementare il proprio vantaggio raggiungendo la massima distanza dall’avversario (83-65). Ultimo minuto della partita, Fiasconaro toglie i “vecchi” e manda in campo un quintetto di giovani, prodotto del vivaio cefaludese. La partita si conclude con la vittoria della Zannella per 90-73.
Giacomo Lombardo

58. 11/11/13. Rassegna stampa: Basket

57. 10/11/13. In testa la coppia St. Licata e Milazzo, sconfitto l'FP Sport, Cefalù al 4° posto
I risultati della 5^ giornata:
Amatori Messina - Nuova Agatirno        77-73
Cefalù - Peppino Cocuzza                   90-73
Stud. Licata - F.P. Sport Messina        68-62
Virtus Trapani - Mia Basket Messina     68-60  sabato
Paceco - Minibasket Milazzo               49-94
 
CLASSIFICA 5^ giornata :
Stud. Licata 10, Minibasket Milazzo 10,
F.P. Sport Messina 8,
Cefalù 6, Peppino Cocuzza 1947 6, 
Virtus Trapani 4
Nuova Agatirno 2,
Basket Paceco 2, Amatori Messina 2,
Mia Basket Messina 0.

56. 10/11/13. Un ottimo Sidoti trascina il Cefalù, battuto il P. Cocuzza. FOTO e VIDEO
Cefalù- Peppino Cocuzza 90-73 (17-24, 36-39, 60-56)
Cefalù: Modaro V., Pirrone 14, Sidoti 19, Gonzalez 10, Mezzapelle, Tumminello, Monaco 7 (Cap.), Ettaro 23, Marsala 15, Modaro D., Fiduccia, Rigatuso 2. All Fiasconaro.
Peppino Cocuzza: Di Paola, Romeo, Terrana 19, Melone, Imbesi, Scozzaro 17, Paulesu, Albana 17, Cocuzza 8, Suraci 6, Gugliotta, Balev 6. All. Romeo.
Arbitri: Barberi e Fava di Palermo
Il Cefalù vince una partita difficile contro un avversario, il Peppino Cocuzza, che ha lottato per gran parte della partita ed ha mollato solo nella parte finale. Il Cefalù scende in campo con l'ala Carmelo Ettaro, finalmente guarito, e presenta il nuovo play Nino Sidoti che però parte dalla panchina. La partita inizia in salita per il Cefalù. Il pivot Gonzales ha problemi fisici e non entra in partita, mentre il Cocuzza si porta avanti grazie al trio Terrana, Scozzaro ed Albana che centrano la retina da ogni posizione. Al 5' sul risultato di 3-11 il mister Fiasconaro fa entrare in campo Sidoti che porta subito una ventata di velocità e brio, e riesce ad iniziare la rimonta segnando nel primo quarto ben 9 punti. Il periodo termina col Cocuzza in vantaggio 17-24. Il 2° quarto vede il Cefalù subito in avanti con Ettaro, Pirrone e capitano Monaco, il sorpasso arriva subito 25-24. Buone le azioni del Cefalù che si porta a +6, 34-28, ma il Cocuzza non ci sta e con il suo trio ribalta la situazione e si riporta in vantaggio. Bella e possente la lotta sotto canestro da parte dei 2 giganti della squadra, da una parte l'argentino Gonzales del Cefalù e dall'altra il bulgaro Banev del Cocuzza, sembrano 2 lottatori di sumo che si spingono, si strattonano ma non si lamentano, ma stasera entrambi sono poco precisi sotto canestro. Si va al riposo lungo con I messinesi avanti 36-39.
Nel terzo periodo il Cefalù ritrova uno strepitoso Marsala che mette dentro 4 bombe ed 1 canestro e permette al Cefalù di raggingere prima 50-50 al 7' e poi passare avanti 57-52. Il Cefalù ora gioca bene e non si farà più raggiungere. Il terzo periodo termina col Cefalù in vantaggio 60-56. Nell'ultimo perriodo il Cefalù gioca con la testa amministrando la partita e riuscendo ad aumentare a poco a poco il distacco. Sono Sidoti ed un ritrovato Ettaro che trascinano la squadra verso il successo. La forbice si allarga si va a +10, poi al massimo vantaggio +21 (88-67), finisce con tutti i baby in campo il Cefalù vince 90-73.
Presto FOTO e VIDEO

55. 09/11/13.  L'Fp Sport vola nel segno di Cavalieri
Dopo la vittoria di mercoledì sera sul difficile campo di Cefalù, contro una squadra costruita per vincere il campionato di serie C regionale, in casa F.P. Sport l'entusiasmo è alle stelle. La squadra di coach Francesco Paladina, trascinata in campo da Claudio Cavalieri, è così arrivata a quattro vittorie su altrettanti incontri giocati, e domenica prossima è attesa da una durissima trasferta in casa dell'altra capolista del torneo (insieme al Minibasket Milazzo) Studentesca Licata.
Cavalieri  racconta  l'importante vittoria nel recupero di Cefalù: «Non è tanto la vittoria quanto il modo in cui l'abbiamo ottenuta che ci rende ottimisti per il futuro. Sembravamo noi la squadra costruita per vincere e non loro. Li abbiamo dominati per lunghi tratti, poi nell'ultimo quarto è affiorata la stanchezza. Siamo sempre più convinti dei nostri mezzi ed i ragazzi, essendo molto giovani, hanno grande entusiasmo. Al ritorno nel pullman dicevano che l'anno scorso in tutta la stagione non erano riusciti a mettere insieme i punti che abbiamo adesso in classifica. Ci alleniamo duramente tutti i giorni e questi sono i risultati».
-   Qualcuno   merita   una menzione particolare?
«Posso dire che Andrea Buono (classe '93) è un giocatore che a mio avviso ha buone prospettive, ma voglio menzionare anche Salvatore Santoro, un Under 17 che abbiamo buttato nella mischia e che ha giocato una grande partita».
- Domenica scontro al vertice a Licata.
«Purtroppo ci arriviamo stanchi a causa del turno infrasettimanale e senza Squillaci che ha subito una microfrattura al piede. Andiamo a giocare - conclude Cavalieri - contro una squadra formata da cinque over, Beto Manzo e company hanno il doppio degli anni dei nostri ragazzi, ma non andremo lì come vittima sacrificale».
Gianluca Giliberto, La gazzetta del Sud

54. 08/11/13. La Zannella Basket Cefalù ingaggia il play Nino Sidoti.
La Zannella Basket Cefalù ingaggia il play Nino Sidoti, figlio del noto allenatore Pippo Sidoti, Nino, Classe 93 e atleta dotato di forza fisica e personalità, proviene dal CUS Messina dove è stato tra i protagonisti della vittoria di due campionati consecutivi (C Regionale e DNC).  Protagonista ai giochi universitari nella primavera di quest’anno dove è arrivato con la sua squadra in finale. Si unisce al gruppo della Zannella un altro giocatore di livello, che nonostante l’età ha gia un Curriculum di tutto rispetto e che sicuramente contribuirà alla causa Cefaludese gia da domenica 10 dove Cefalù affronterà al pala Ignazio Cefalù di via Aldo Moro il Peppino Cocuzza di San Filippo del Mela. Sarà della partita anche Ettaro, pienamente recuperato e si accorciano i tempi per il tesseramento dello statunitense Caddel.
Giacomo Lombardo.

 

 

53. 07/11/13. Il Cefalù ospita domenica la temibile Peppino Cocuzza
Dopo la sconfitta subita mercoledì con l'FP Sport il Cefalù ritorna sul suo campo per giocare la partita valida per la 5^ giornata contro il Peppino Cocuzza di San Filippo del Mela. Si tratta di un impegno delicato perchà la squadra di casa non può permettersi altri passi falsi, specialmente in casa,  per non compromettere il suo cammino che vede come primo obiettivo l'entrata nei playoff, cioè tra le prime cinque in classifica. Il Cefalù per ora è quinto con 4 punti, mentre il Cocuzza è quarto con 6 punti.
La squadra del Cocuzza è ben attrezzata con il bulgaro Balev ed altri giocatori come Terrana, Scozzaro ed Albana chehanno una buona esperienza in questi campionati. Il Cefalù dovrebbe fare scendere in campo Carmelo Ettaro, finalmente guarito dall'infortunio subito, in questo modo la squadra acquista molto in fase offensiva. La partita è in programma domenica alle ore 18, arbitri
Barberi e Fava di Palermo. Domenica è previsto il primo scontro diretto tra due delle tre capoliste: si affronteranno la Stud. Licata e la FP Sport Messina. L'atra capolista il Minibasket Milazzo va a giocare contro il Paceco.
Le partite della 5^ giornata:
Amatori Messina - Nuova Agatirno        
Cefalù - Peppino Cocuzza                   Arbitri: Barberi e Fava di Palermo
Stud. Licata - F.P. Sport Messina        
Virtus Trapani - Mia Basket Messina     sabato
Paceco - Minibasket Milazzo               

52. 07/11/13. Impresa dell’FP Sport che espugna Cefalù con personalità
Nel recupero infrasettimanale della terza giornata del campionato di serie C Regionale l’FP Sport Messina incontra la corazzata Cefalù e al termine di una partita avvincente (77-79 il punteggio finale) conquista il poker di vittorie in campionato. Grandissima vittoria da parte dei ragazzi di coach Paladina che, in un ambiente caldissimo, portano a casa due punti importantissimi per il proseguo della stagione.
Il Cefalù scende in campo ancora a ranghi ridotti, l’assenza della guardia pattese
 Ettaro si fa sentire oltre a quella del play Lombardo che si accaserà altrove, con coach Fiasconaro che è costretto a dare poco riposo alle proprie guardie.
La partita comincia subito alla grande per la compagine messinese, l’FP infatti impone i suoi ritmi e comincia a macinare canestri su canestri, Cefalù si aggrappa alla vena offensiva del suo big man
 Gonzalez (32 punti alla fine), ma i padroni di casa non riescono ad arginare il giovane Andrea Buono che con 23 punti fa pentole e coperchi per la truppa bianco nera.
La partita è sempre stata nelle mani dell’FP Sport,
 Cavalieri trasmette sicurezza e la consueta leadership ai suoi ragazzi, Sabarese in ripresa dall’infortunio di domenica scorsa controlla il pitturato mentre Squillaci atleticamente è giocatore di altra categoria.
Oggi le parti sembrano proprio invertite, la corazzata Cefalù non sembra così grande di fronte ad una coraggiosa FP che mette in mostra i giovani ragazzi con un grande cuore, su tutti Mirenda, che in difesa recupera palloni su palloni.
Coach Paladina nel terzo quarto riesce a dare minuti preziosi di riposo al suo capitano Cavalieri,
 Perronee compagni sembrano non accorgersi della mancanza, dominano in difesa e corrono in contropiede ed in un campo così caloroso ma molto corretto non é una prestazione qualunque. Messina butta nella mischia il giovane sedicenne Salvatore Santoro che non sfigura e dice la sua contro i pivot più esperti di Cefalù.
L’ultimo quarto fa storia a sé: la stanchezza si fa sentire e gli errori aumentano da entrambi le parti, Cefalù riesce a riagganciare gli ospiti ma alla fine la difesa box and one  costruita per limitare Cavalieri, serve a poco con la guardia romana (25 punti per lui) che segnerà un canestro importantissimo a 26 secondi alla fine. Sull’azione seguente Messina difende alla grande e, complice un tiro libero di Perrone, Cefalù va al tappeto e per l’FP è poker di vittorie. A fine gara il play
 Michele Bonannocommenta così: “Sono estremamente felice per questa vittoria, sono soddisfatto di aver portato alla squadra un piccolo mattoncino ma soprattutto sono felice che il lavoro duro che facciamo tutti i giorni in palestra porti i frutti sperati”. Adesso l’FP Sport tornerà a lavorare in vista della seconda trasferta consecutiva, quella in programma domenica sul parquet di Licata, in un confronto che metterà di fronte due capoliste imbattute a quota 8 punti.
 Fonte: messinasportiva.it

51. 06/11/13. Un Cefalù linea verde perde in casa con l'F.P. Sport Messina  - FOTO e VIDEO
Cefalù-F.P. Sport Messina 77-79
Cefalù:
Modaro V., Pirrone 14, Gonzalez 32, Tumminello 3, Monaco 14 (Cap.), Marsala 11, Rosponi 3, Modaro D. ne, Fiduccia ne. Mezzapelle ne. All Fiasconaro.
F.P. Sport Messina: Santoro, Bonanno 2, Buono 23, Cavalieri 22, Sabarese 6, Lucchesi 3, Squillaci 1, Arigò, Ponzu 9, Mirenda 5, Perrone 8. All. Paladina.
Arbitri:
Centorrino Gianluca di Venetico (Me) e Sciliberto Sara di Messina (Me)
Un Cefalù sceso in campo senza Ettaro ancora infortunato, ma soprattutto senza il play Lombardo che ha rotto con la società la sera prima, ha lottato con il cuore ma ha ceduto proprio di misura contro un F.P. Messina che ha approfittato della situazione portando via 2 punti e raggiungendo la testa della classifica insieme a Milazzo e Licata.
Nel primo quarto, dopo i primi 2 canestri degli ospiti, il Cefalù andava in vantaggio grazie ad un ottimo inizio in particolare di Pirrone che ha messo dentro subito un paio di bombe 14-9 per il Cefalù, ma il Messina a poco a poco si faceva sotto e passava in vantaggio al 9' 15-16 e finiva la prima frazione col punteggio di 17-20. Nel secondo quarto il Cefalù non girava bene, il Messina faceva molta pressione ed il Cefalù si bloccava e si trovava sotto al 7' sul punteggio di 19-31 (-12) massimo vantaggio per i messinesi. Ma capitan Monaco riusciva a svegliare i compagni ed iniziava la lenta rimonta e si andava al riposo lungo 41-47, 6 punti da recuperare.
Nel terzo periodo il Cefalù sempre sorretto dal pubblico che capisce le difficoltà in cui si trova la squadra, continuava a stare sotto, arrivava a -3 (49-52), ma sbagliava troppi palloni per la fretta di concludere. Il Messina continuava con Cavalieri che comandava il gioco della sua squadra e segnava da ogni parte e trovava un preciso Buono, oggi tra i migliori della sua squadra. Sul 51-57 al 5' i cefaludesi sbagliavano 4 tiri liberi consecutivi e perdevano un'occasone per ridurre ulteriormente il distacco.  Finiva il 3° periodo con gli ospiti in vantaggio 59-63.
Nell'ultimo quarto il Cefalù dava tutto quello che restava in corpo. Tumminello, oggi play titolare ed emozionato segnava la sua unica bomba, ma subito dopo usciva per 5 falli, il giovane Luca Rosponi al debutto assoluto faceva esplodere il palazzetto con una bomba che riportava il Cefalù in vantaggio 73-71, mancavano 2 minuti. Ma era ancora Cavalieri a riportare avanti il Messina. Il Cefalù nel disperato tentativo di rimonta non riusciva a centrare l'ultimo canestro e perdeva col risultato di 77-79. Gonzalez è stato ancora una volta inesauribile, ha lottato per 40' minuti segnando ben 32 punti, ma non aveva la spalla su cui appoggiarsi. Nel Messina Cavalieri 22 punti e Buono 23 i migliori.
Cefalù ora ha un problema in più, la ricerca di un play di ruolo per il resto del campionato. Poi con il rientro di Ettaro e con l'innesto dell'americano Caddell sarà tutta un'altra storia. Presto il VIDEO della partita
CLASSIFICA 4^ giornata aggiornata:
Stud. Licata 8, Minibasket Milazzo 8, F.P. Sport Messina 8,
Peppino Cocuzza 1947 6,
 
Cefalù 4,
Nuova Agatirno 2, Virtus Trapani 2,
Basket Paceco 2,
Amatori Messina 0, Mia Basket Messina 0.

50. 05/11/13. Mercoledì il recupero tra Cefalù e F.P. Sport Messina.
Si giocherà mercoledì sera l'altro recupero del Cefalù contro la F.P. Sport Messina alle ore 20. Arbitri: Centorrino Gianluca Di Venetico (Me) e Sciliberto Sara Di Messina (Me). Si tratta di una partita difficile in quanto la  squadra messinese ha al suo interno giocatori di categoria superiore che possono dare una svolta alla partita. In particolare Cavalieri è un giocatore che ha nelle mani una media di almeno 20 punti a partita. La squadra messinese è ancora imbattuta, ha giocato 3 delle 4 partite e le ha vinte tutte, ha 6 punti in classifica. Per quanto riguarda il Cefalù i tifosi sono un pò disorientati perchè dopo la bella e facile vittoria interna, il quintetto cefaludese ha perso domenica col Milazzo in maniera netta. Certamente si tratta di 2 squadre avversarie completamente diverse che non possono mettersi sullo stesso piano, il Cefalù non può permettersi di giocare senza tutti i titolari. Mercoledì quindi se non c'è la squadra al completo, il Cefalù potrebbe trovarsi in grande difficoltà. Per tale motivo la presenza ed il supporto di un publico numeroso e caloroso potrebbe trascinare la squadra verso la vittoria che tutti desiderano.
Le formazioni:
Cefalù:
Modaro V., Pirrone, Gonzalez, Greco, Tumminello, Monaco (Cap.), Ettaro ?, Marsala, Rosponi, Lombardo, Modaro. All Fiasconaro.
F.P. Sport Messina: Santoro, Bonanno, Buono, Forzano, Cavalieri, Sabarese, Lucchesi, Squillaci, Ponzù, Mirenda, Perrone. All. Paladina.
Nella foto: Carmelo Marsala e Max Fiasconaro

49. 05/11/13. Ultimo quarto fatale per l'Agatirno sconfitta dall'F.P. Sport
Fp Sport Messina-Nuova Agatirno Capo d’Orlando-60-53
FP Sport Messina: Santoro, Bonanno, Buono 11, Forzano, Cavalieri 21, Sabarese 1, Lucchesi 7, Squillaci 4, Ponzù Donato 4, Mirenda 12, Perrone 3. All.: Paladina.
Nuova Agatirno: Cordici 8, Strati 8, Crisà 8, Ettaro 8, Randazzo 10, Giuliano 3, Munastra 2, Spampinato 6, Ferrarotto. All.: Franza.
Arbitri: Barbera e Fava.
Parziali: 18-20; 29-36; 39-47.
Alla palestra Ritiro di Messina va in scena l’ennesimo derby di questo avvio di stagione del campionato di serie C Regionale tra i padroni di casa dell’FP Sport Messina e la Nuova Agatirno Capo d’Orlando. Si tratta di una partita vera fra due formazioni giovanissime con l’unica eccezione in campo dei senior Cavalieri e Sabarese, che ancora dimostrano settimanalmente il proprio valore. La partita inizia da ambo i lati a velocità altissime con Capo d’Orlando che detta i suoi ritmi grazie ad un’età anagrafica molto bassa, di contro l’FP Sport non molla minimamente sul fronte delle motivazioni. Coach Paladina schiera un nuovo quintetto per l’occasione composto da Squillaci, Cavalieri, Ponzù Donato, Sabarese ed il giovane Buono, che ripaga subito la scelta del proprio allenatore facendosi valere sia fisicamente che tecnicamente. La partita sin dall’avvio sale di livello e Capo d’Orlando, anche se in tenera età, dimostra di avere carattere costringendo a giocare a ritmi alti la squadra di coach Paladina. Messina però è bravissima ad uscire dalle avversità con l’unione di squadra ed un Vittorio Mirenda ispiratissimo (12 punti per l’ex Cus Messina) che manda le due squadre al 30’ divise da otto punti (Agatirno in vantaggio sul punteggio di 39-47). L’ultimo quarto però è tutto di marca FP Sport. Perrone e Cavalieri (miglior marcatore di squadra con 21 punti) gestiscono bene i ritmi del match ed il pubblico di casa s’entusiasma con la palestra di Ritiro che diventa una bolgia. La giovane età della squadra paladina allenata da Renato Franza diventa un’arma a doppio taglio e l’FP Sport piazza un parziale risolutivo di 21-6 aggiudicandosi col cuore un’altra vittoria ed il conseguente primato in classifica dietro il Minibasket Milazzo, che però ha giocato una partita in più rispetto ai peloritani.
Daniele Straface, da www.MessinaSportiva.it

48. 04/11/13. Battuta d’arresto per la Zannella che cade sul campo del Minibasket Milazzo.
Con le solite assenze importanti (Ettaro e Caddel), Cefalù cade fin da subito sotto i colpi di un Milazzo che non si lascia intimorire di fronte ad una delle candidate alla vittoria del campionato e chiude il primo quarto con un vantaggio di 6 punti e la prima metà addirittura sopra di 20. Nella seconda frazione di gioco Milazzo pensa solamente a contenere il vantaggio ed a portare a casa una vittoria importante. Il risultato finale è di 79 a 60, Cefalù ritorna da Milazzo con una brutta sconfitta, solamente 4 giocatori a referto e con le uniche note positive che sono i soliti Gonzales (28 punti) e Lombardo (18 punti). Prossimo appuntamento per la squadra normanna sarà mercoledi 6 Nov. sul parquet di casa la Zannella scenderà in campo contro FP Messina nel recupero della seconda giornata di campionato.
Minibasket Milazzo – Zannella Basket Cefalù 79 - 60
Zannella Basket: Gonzalez 28, Tumminello, Monaco 6, Marsala 8, Lombardo 18, Modaro D, Modaro V,  Pirrone,    allenatore Fiasconaro
Minibasket Milazzo: Cassisi 19, Toto 11, Coppolino 22, La spada 2, Scilipioti 2, Amendolia 3, Italiano 5, Amato 15,   allenatore Lucifero
arbitri Perrone e Barbagallo di Catania 
1q 17/11 2q 44/24 3q 59/35 finale 79/60
Giacomo Lombardo.

47. 04/11/13. Rassegna stampa:  BASKET

46. 03/11/13. Risultati della 4^ giornata. In testa la coppia Licata e Milazzo
I risultati della 4^ giornata di campionato
Stud. Licata - Amatori Messina            76-52

Virtus Trapani - Paceco                     49-64  sabato
F.P. Sport Messina - Nuova Agatirno    60-53
Minibasket Milazzo - Cefalù                 79-60
Mia Basket Messina - Peppino Cocuzza  65-78
 
CLASSIFICA 4^ giornata:
Stud. Licata 8, Minibasket Milazzo 8,
Peppino Cocuzza 1947 6,
  F.P. Sport Messina* 6,
Cefalù* 4,
Nuova Agatirno 2, Virtus Trapani 2,
Basket Paceco 2,
Amatori Messina 0, Mia Basket Messina 0.
* 1 partita in meno

45. 03/11/13. Il Milazzo si conferma più forte di un Cefalù incompleto
Minibasket Milazzo - Cefalù 79-60 (1°q 17-11, 2°q  44-24, 3°q 59-35)
Minibasket Milazzo: Cassisi 19, Toto 11, Coppolino 22, La Spada 2, Scilipioti 2, Amendolia 3, Italiano 5, Amato 15. Allenatore  Lucifero
Cefalù: Gonzalez 28, Tumminello, Monaco 6, Marsala 8, Lombardo 18, Modaro D , Modaro V, Pirrone. Allenatore Fiasconaro
Arbitri: Perrone e Barbagallo di Catania 
Un Cefalù senza alcuni titolari importanti è andato incontro ad una pesante sconfitta ad opera del Minibasket Milazzo, squadra che ormai non nasconde assolutamente le ambizioni di promozione. Sotto, fin dai primi minuti, il Cefalù è andato al riposo lungo con un distacco di 20 punti. Una partita che praticamente non ha avuto storia. Da un lato la conferma della forza del Milazzo ben guidato da mister Lucifero, dall'altro un Cefalù quasi impotente che non può pensare a raggiungere certi obiettivi senza la migliore formazione.
La strada è lunga,e l'importante è arrivare ai playoff al meglio, senza fare l'errore della scorsa stagione quando la squadra sparò tutte le cartucce nella regular season per arrivare spompata ai playoff.

44. 01/11/13. Convincente la prima della Zannella Basket Cefalù
CEFALU’. Convincente prova della Zannella Basket Cefalù,  nel recupero della prima giornata di campionato contro l’Amatori Messina. I ragazzi di coach Fiasconaro non hanno fatto sentire la mancanza degli indisponibili Ettaro e Caddel, sfoderando una prova da manuale.
Inizia subito bene la partita per Cefalù che prende la palla a due con Gonzales e realizza da 3 con Marsala, dopo due minuti il parziale è di 8-0, sembra gia capire come andranno le cose ma Messina recupera e sorpassa Cefalù a metà quarto di due lunghezze (13-15), sarà l’unico della partita, infatti Cefalù mette il turbo e rifila un parziale di 11 punti chiudendo il primo quarto 24-15. Tutto in crescendo il resto della partita, Cefalù sfodera un gioco corale e concreto, immenso Gonzales, migliore dei suoi con 29 punti che sotto canestro detta legge e concretizza tutti i palloni che gli arrivano, lottando anche contro la gabbia di giocatori avversari che cercano di fermarlo senza risultato. Cefalù non stecca la prima in casa, 87-58 è il finale, un risultato che lascia soddisfatta società e tifosi, quest’ultimi accorsi numerosissimi ad incitare i propri beniamini nonostante l’infrasettimanale. Prossimo appuntamento domenica 3 Novembre fuori casa contro Il Minibasket Milazzo.

Giacomo Lombardo.

43. 01/11/13. Domenica prova impegnativa del Cefalù sul campo del Mb Milazzo.
Domenica 3 novembre si giocano le partite della 4^ giornata di andata della prima fase. Per il Cefalù è prevista una partita molto difficile, la trasferta contro il Minibasket Milazzo, certamente una delle squadre più forti del girone. La partita si gioca nella Palazzetto di San Filippo del Mela, inizio ore 18. La squadra di casa ha giocato 3 partite, vinte tutte con 6 punti in classifica. Cefalù 2 partite, 2 vittorie. Entrambe si presentano a punteggio pieno.
La squadra del Minibasket Milazzo è allenata da Lucifero, una vera bandiera del basket milazzese, ed è formata da giocatori di esperienza con una buona panchina, squadra che andrà certamente lontano. Le punte di diamante della squadre sono Toto, Amato e Barbera. Per il Cefalù questa partita rappresenta un test molto indicativo per capire le reali possibilità della squadra di mister Fiasconaro che non può presentarsi in campo senza pedine di rilievo, come Ettaro sperando che si riprenda dall'infortunio, se vuole fare un risultato positivo.
Le formazioni:
Minibasket Milazzo: Coppolino, Cassisi, Italiano, La Spada, Barbera, Toto, Amato, Scilipoti, Amendolia, Spanò, Trio, Colosi. All. Lucifero.
Cefalù:
Modaro V., Pirrone, Gonzalez, Greco, Tumminello, Monaco (Cap.), Ettaro, Marsala, Rosponi, Lombardo, Modaro. All Fiasconaro.
Gli arbitri designati sono Perrone di Catania e Barbagallo di Acireale.
L'altra capolista a punteggio pieno, la Studentesca Licata giocherà in casa contro l'Amatori Messina con buone probabilità di vittoria. Si gioca il derby del trapanese tra Virtus Trapani e Paceco, unici anticipo del sabato. Restano i derby del messinese tra
F.P. Sport Messina contro Nuova Agatirno e la Mia Basket Messina che ospita il Peppino Cocuzza.
Ecco il quadro della 4^ giornata di campionato
Stud. Licata - Amatori Messina

Virtus Trapani - Paceco           sabato
F.P. Sport Messina - Nuova Agatirno
Minibasket Milazzo - Cefalù
Mia Basket Messina - Peppino Cocuzza

42. 31/10/13. Il Cefalù vince in scioltezza la prima in casa con l'Amatori  FOTO e VIDEO
Cefalù-Amataori Messina 87-58 (24-15, 47-27, 66-43)
Cefalù: Modaro V. , Pirrone 12, Gonzalez 29, Tumminello 6, Monaco(Cap.) 2, Marsala 22, Lombardo 14, Modaro D. 2. All Fiasconaro.
Amatori Messina: Adorno 7, Centorrino 20, Restuccia 10, Mondello 5, Valitri 2, Pistorino, Marchese 2, Di Mauro, Casablanca 8, Irrera, Maggio 4. All. Maggio.
Arbitri: Silvia Noto (Palermo) e Giuseppe Saeli (Bagheria)
Buona la prima in casa della Zannella Basket Cefalù. Si è giocato stasera il recupero della seconda giornata tra il Cefalù e l'Amatori Messina. La squadra cefaludese si è presentata in campo senza Ettaro, uno dei nuovi acquisti della stagione e senza alcuni giovani come Rosponi e Greco e senza l'americano Caddell che ancora ha problemi di tesseramento. Solo 8 uomini in panchina con il mister Fiasconaro a guidare la squadra. Di fronte l'Amatori in campo con una squadra molto giovane e con alcuni uomini più esperti, senza lunghi di ruolo.
Il Cefalù ha giocato in scioltezza andando subito in vantaggio per 8-0, poi 11-8 al 5'. Dopo l'ottimo inizio la squadra ha un breve cedimento e permette ai messinesi di recuperare e di passare per l'unica volta in vantaggio 13-15. Dopo il time-out di Fiasconaro il Cefalù rientra in campo con determinazione e piazza un parziale di 11-0 e chiude il primo quarto in vantaggio 24-15. Da quel momento la partita non ha avuto più storia, il Cefalù ha incrementato sempre il vantaggio, 20 punti a metà partita 47-27, 66-43 alla fine del terzo quarto e 87-58 il risultato finale.
Buona la prestazione del pivot argentino Gonzales, migliore realizzatore della partita con 29 punti, ma anche Marsala ha centrato molto la retina avversaria con 22 punti all'attivo. Buona la regia di Lombardo e la difesa di capitan Monaco. Esame di maturità superato anche da Pirrone e Tumminello. Certamente bisogna vedere all'opera la quadra contro avversari più dotati fisicamente, ma il Cefalù di stasera è piaciuto e quando sarà al completo potrà davvero essere una squadra protagonista del campionato.
Nell'Amatori Messina ottima la prova di Centorrino certamente il migliore della sua squadra, autore di 20 punti.
Nella Foto: Gabriel Gonzales
Presto IL VIDEO

CLASSIFICA 3^ giornata aggiornata:
Stud. Licata 1971 6, Il Minibasket Milazzo 6,
Peppino Cocuzza 1947 4,
  F.P. Sport Messina* 4, Cefalù* 4,
Nuova Agatirno 2, Virtus Trapani 2,
Basket Paceco 0, Amatori Messina 0, Mia Basket Messina 0.
* 1 partita in meno

41. 30/10/13. Scende sul suo campo il Cefalù Basket che ospita l'Amatori Messina
Dopo avere atteso a lungo i tifosi cefaludesi potranno vedere all'opera la loro squadra che partecipa ancora una volta al campionato di serie C regionale. Infatti giovedì 31 ottobre alle ore 20 si dusputerà al campo di via Aldo Moro la partita contro l'Amatori Messina, recupero della seconda giornata. Il Cefalù finora ha giocato una sola partita, fuori casa sul campo di Trapani contro il Paceco, vinta con disinvoltura. Le altre 2 partite in casa sono state rinviate per consentire la fine dei lavori di sistemazione di alcune zone dell'impianto (spogliatoi e gabinetti per il pubblico e accessi per disabili). Ora tutto è pronto e finalmente ci sarà l'abbraccio tra squadra e tifosi.
La squadra è profondamente rinnovata, ma l'obiettivo della società resta quello di andara in C nazionale vincendo sul campo e non tramite ripescaggi. Quindi bisogna aspettarsi un campionato competitivo con il Cefalù tra le stelle di prima grandezza del girone.
Sono partiti 2 giocatori di rilievo: Terrasi e Mumuni, inutile ricordare il loro valore e l'importanza della loro presenza in squadra. Mumuni è tornato in Inghilterra, Terrasi ha scelto il Green Basket in C naz. Un grosso in bocca al lupo ad entrambi. Sono arrivati altri 2 giocatori, anzi 3. Hanno già giocato i nuovi arrivati Ettraro, gran tiratore ex Licata, e Gonzales, pivot argentino. Il terzo arrivato è l'americano Akeem Caddell che non ha giocato e non sarà ancora in campo stasera in attesa dell'ok del tesseramento. Per il resto la conferma degli altri giocatori come il capitano di lungo corso Carmelo Monaco, il play Angelo Lombardo, Marsala, Pirrone e Tumminello, ed i giovanissimi V. Modaro, D. Modaro, Greco e Rosponi. L'allenatore sarà l'inossidabile Max Fiasconaro che ormai ha fatto le radici a Cefalù presso il Palazzetto.
La partita di giovedì contro l'Amatori Messina è sicuramente alla portata della nostra squadra. L'Amatori, squadra dal glorioso passato, ha cambiato tutto e ricomincia da una squadra di giovani che devono fare esperienza con alcuni esperti di buon livello come Centorrino ed Adorno. Sarà una partita da non prendere sottogamba perchè i messinesi giocano un buon basket e corrono dal primo all'ultimo minuto.
Le formazioni:
Cefalù: Modaro V., Pirrone, Gonzalez, Greco, Tumminello, Monaco(Cap.), Ettaro , Marsala, Rosponi, Lombardo, Modaro. All Fiasconaro.
Amatori Messina: Adorno, Centorrino, Restuccia, Mondello, Valitri, Pistorino, Marchese, Salvo, Di Mauro, Casablanca, Irrera, Sciliberto. All. Maggio.
La partita sarà diretta dagli arbitri: Silvia Noto (Palermo) e Saeli (Bagheria). Inizio ore 20.
Nella foto: l'allenatore Max Fiasconaro

40. 28/10/13. Rassegna Stampa:  Basket

39. 27/10/13. Milazzo e Stud. Licata a punteggio pieno
Amatori Messina - Virtus Trapani               77-78
Paceco - Stud. Licata                             56-77
Peppino Cocuzza - Minibasket Milazzo         63-79  sabato
Nuova Agatirno - Mia Basket Messina          75-52 sabato
Cefalù - F.P. Sport Messina                       rinviata
 
CLASSIFICA 3^ giornata:
Stud. Licata 1971 6, Il Minibasket Milazzo 6,
Peppino Cocuzza 1947 4,
  F.P. Sport Messina* 4,
Cefalù** 2, Nuova Agatirno 2, Virtus Trapani 2,
Basket Paceco 0,   Amatori Messina* 0, Mia Basket Messina 0

37. 24/10/13. Rinviata la partita casalinga con la FP Sport Messina
Ancora una volta è rinviato l'esordio casalingo del Cefalù Basket. La partita di domenica contro la FP Sport Messina non si giocherà, ma si disputerà probabilmente il mercoledì 6 novembre. Il motivo è sempre lo stesso: il perdurare dei lavori di sistemazione dell'impianto di gioco. La società Zannella Basket Cefalù, grazie all'aiuto della dott.ssa Emilia Anastasi ved. Zannella, sta intervenendo in maniera completa sulla zona dei servizi dell'impianto, in particolare gli spogliatoi ed I per il pubblico, tutti ambienti ora perfettamente utilizzabili anche dai disabili. I lavori sono quasi alla conclusione e poi si aspetta il parere definitivo dell'agibilità dell'impianto che dovrebbe arrivare entro il 31 ottobre, data in cui è fissata la partita contro l'Amatori Messina. Nel frattempo il campionato continua e si gioca nel prossimo week end le partite della 3^ giornata. Due partite sabato e due domenica. La partita più attesa è lo scontro tra le 2 capoliste Peppino Cocuzza e Minibasket Milazzo, che per ora sono tra le più in forma del campionato e che certamente lotteranno per le prime posizioni.
Il programma della 3^ giornata:

Amatori Messina - Virtus Trapani                   27/10/13
Cefalù - F.P. Sport Messina                           rinviata
Paceco - Stud. Licata                                    27/10/13
Peppino Cocuzza - Minibasket Milazzo          26/10/13
Nuova Agatirno - Mia Basket Messina           26/10/13
CLASSIFICA 2^ giornata:
Peppino Cocuzza 1947 4,
 Stud. Licata 1971 4, Il Minibasket Milazzo 4, F.P. Sport Messina 4,
Cefalù* 2,
Basket Paceco 0,  Nuova Agatirno 0, Virtus Trapani 0, Amatori Messina* 0, Mia Basket Messina 0

36. 24/10/13. Un Americano a Cefalù: Akeem Caddell!
Terzo ed ultimo colpo per la Zannella Basket Cefalù che ingaggia Akeem Caddell (nella foto). Classe ’91 per 198 cm, Caddell è la ciliegina sulla torta di una squadra che si appresta a riaffermare il ruolo di protagonista assoluta nel girone siciliano A di serie C Regionale. Intanto ancora da decidere le sorti per la terza giornata di campionato della squadra normanna che, a causa dei lavori al adeguamento al Pala Ignazio Cefalù rischia, dopo aver rinviato la gara di domenica 20 al 31 ottobre contro l’Amatori Messina, di rinviare anche la terza giornata di campionato contro la Fp Sport Messina.
(Giacomo Lombardo)

35. 23/10/13. Cavalieri punta di diamante dell'Fp Sport che sbanca Trapani
Virtus Trapani – F.P. Sport Messina    59-69  (13-12; 28-34; 40-49)
VIRTUS TRAPANI
: Costadura 5, Bellomo 11, Vallone 4, Felice 19, Massa 8, Perrone 3, Asta G. 8, Campaniolo, Schifano, Asta S., Lombardo, Paterniti 1; All. Colomba
F.P. SPORT MESSINA: Cavalieri 31, Sabarese 13, Lucchesi 6, Squillaci 4, Ponzu’ 4, Perrone 3, Mirenda 3, Buono 3, Forzano 2, Bonanno, Santoro; All. Paladina
Arbitri: La Barbera e Fava
Trapani. Sconfitta interna per la Virtus che nell’esordio casalingo nel campionato di C regionale è stata superata dalla Fp Sport Messina, al termine di una gara molto combattuta con il punteggio finale di 59–69.  I giovani virtussini del coach Nino Colomba sono rimasti sempre in partita arrendendosi solo nei minuti conclusivi al cospetto di un avversario che si è dimostrato superiore fisicamente e che ha trovato in
 Claudio Cavalieri, top scorer della serata con 31 punti, un autentico trascinatore. 
Il primo quarto è equilibrato, si gioca punto a punto con i padroni di casa che riescono a limitare gli avversari con una buona difesa a uomo, cercando di sopperire con l’aggressività la differenza di cm soprattutto nei confronti dei lunghi messinesi. Il primo canestro è di
 Alessio Perrone ma è soprattutto Riccardo Felice con le continue penetrazioni spesso fermate dai falli avversari (alla fine per lui 19 pt con 15/19 ai tiri liberi) e i continui viaggi in lunetta a tenere la Virtus in partita. Il punteggio rimane basso e la Virtus chiude il primo periodo in vantaggio di 1 sul 13-12. La gara resta equilibrata anche nel secondo periodo, la Virtus continua con una difesa discreta ma vengono concessi troppi rimbalzi in attacco con secondi e terzi tiri dei lunghi messinesi che con l’esperto pivot Marco Sabarese (per lui alla fine 13 pt) si dimostrano superiori sotto canestro.Gaspare Asta segna un paio di canestri dalla lunga distanza ma l’attacco della Virtus annaspa e Messina opera il primo allungo significativo sul 22-30 a –2,20 minuti chiudendo il quarto +6 sul punteggio di 28-34.
Il copione non cambia nel quarto successivo, Messina schiera la difesa a zona che mette ancora in difficoltà i trapanesi che però riescono lottando su ogni pallone con una discreta aggressività difensiva a rimanere in partita. Buona la prova in questa fase di
 Gaspare Bellomo che alla fine segnerà 11 pt con 7/8 dalla lunetta e solo un tiro da tre allo scadere di Cavalieri porta sul + 9 Messina sul 40-49. All’inizio dell’ulti