CEFALUSPORT
NOTIZIE sullo sport cefaludese

 HOME  scrivi a: info@cefalusport.it

Promozione girone B -  2013/14 - Notizie - Calendario Prom/B con Risultati e Classifica

 Prima Categoria gir.B -  Seconda Cat -  Terza Categoria  - Serie C/F calcio a5

110. 07/05/14. Spareggio Dattilo-Sp. Taormina domenica 11 a Rocca
Spareggio Promozione Girone A/Girone B
Dattilo/Sporting Taormina
Giocasi Domenica 11 maggio 2014 ore 16.30 sul campo Comunale di Rocca di Caprileone.
L’organizzazione della gara è affidata alla Società Rocca di Caprileone. Biglietto di ingresso Euro cinque.
Spareggio Promozione Girone C/Girone D
Comprensorio Normanno/Mussomeli
Giocasi Domenica 11 maggio 2014 ore 16.30 sul campo Comunale Vincenzo Presti di Gela.
L’organizzazione della gara è affidata alla Società Atletico Gela. Biglietto di ingresso Euro cinque.

109. 06/05/14: Rassegna Stampa: Calcio Prom

108. 04/05/14. Lo Sp. Taormina batte il Milazzo e va allo spareggio con il Dattilo
RISULTATI Finale Play Off
Girone A
Dattilo - Monreale 2-2  dts

Girone B
Sporting Taormina -Città di Milazzo 1-0
Lo spaareggio per la promozione in Eccellenza sarà tra Dattilo e Sp. Taormina, in campo neutro 
L'altro spareggio sarà:
Comprensorio Normanno (Vincente Girone “C”) – Mussomeli (vncente Girone “D”)

Magia di Varrica. Sporting in finale, Milazzo ko
Lo Sporting Taormina si impone nella finale play-off del girone B di Promozione, superando di misura il Città di Milazzo, con uno splendido gol del neo entrato Varrica al 90′, e conquista lo spareggio contro la vincente del girone A, Dattilo. L’1-0, invece, condanna i rossoblù che vedono così sfumare al “Bacigalupo” i sogni di Eccellenza.
Di fronte due squadre protagoniste di una grande stagione: lo
 Sporting Taormina ha chiuso al primo posto la regular season e, dopo aver sfiorato la promozione diretta all’ultima giornata, nel pari esterno contro la Santangiolese, poi nello spareggio con la Castelbuonese, si riscatta ai play-off; il Città di Milazzo, terzo in classifica, è arrivato in finale dopo il successo sulla Santangiolese nel primo turno play-off.

Dopo un minuto di silenzio in memoria di Marco Salmeri, il giocatore del Due Torri deceduto una settimana fa in un incidente stradale, la gara si apre con gli ospiti che, costretti a vincere, partono subito in attacco. Così, già al 6’, i rossoblù si rendono pericolosi con D’Angelo ma il suo colpo di testa, sulla punizione di Bartuccio, non inquadra la porta e la sfera finisce alta sulla traversa. I milazzesi hanno solo un risultato a disposizione e spingono fin dall’avvio, cercando di imporre il proprio gioco, ma lo Sporting contiene ed è sempre insidioso in ripartenza: al 15’, infatti, D’Angelo perde palla, Buda si invola sulla fascia e serve in mezzo Totaro che, però, non riesce a indirizzare e la sfera finisce alta. Due minuti dopo, Vitale replica con un sinistro da fuori, troppo debole per impensierire Gulisano. Al 20’ doppia chance per la squadra di mister Giunta, pericolosa, prima, con una conclusione di Alosi che, deviata, sfiora la traversa, e sul successivo corner dello stesso centrocampista, ancora D’Angelo, di testa, manda a lato di poco.
Il Città insiste e al 32’ sfiora il vantaggio con una velenosa girata del solito
 D’Angelo che costringe Gulisano ad allungarsi e deviare in angolo, mentre poco dopo gli ospiti protestano per un fallo in area su Mangano, ma il direttore Milana di Trapani ammonisce il rossoblù per simulazione. Il finale di frazione è ancora di marca ospite (42’) con Bartuccio che triangola con Mangano, supera due avversari, ma al momento della conclusione, il suo sinistro viene ribattuto dalla difesa; la sfera arriva ad Alosi, ma anche il centrocampista viene murato dai biancoazzurri.

I primi 45’ minuti si chiudono sullo 0-0, con gli ospiti più determinati e che hanno spesso messo in difficoltà i taorminesi. In avvio di ripresa, invece, i padroni di casa tornano in campo più convinti e, dopo appena un minuto, Sinito impegna Bucca che deve distendersi e allontanare. Sporting più intraprendete e secondo tempo più vivace. Al 49’ la squadra di Aiello si salva grazie al miracolo di Gulisano che, a pochi passi dalla porta, respinge il tocco ravvicinato di Dall’Oglio. Al 55’ i locali si rivedono in attacco con Buda, tra i più pericolosi, ma il suo pallonetto non scavalca Bucca. I due allenatori si affidano alla panchina: nello Sporting entra Varrica per Totato, mentre tra i mamertini, Vitale e Fleri lasciano il posto a Iovine e Cariolo. Rasà ancora fuori.
Al 70’ ancora un’occasione su calcio da fermo per il Milazzo:
 Dall’Oglio, di testa, trova di nuovo la respinta di Gulisano che toglie il pallone dall’angolino. L’estremo difensore tiene ancora aperto il match. Le due squadre ci provano e al 79’ brividi per i rossoblù con Parisi che rischia l’autogol sul tiro di Catania; tiro deviato in corner. Il risultato non si sblocca, il tempo scorre e i supplementari sembrano inevitabili. Al 90’, invece, ecco il gol che decide il match: traversone da sinistra per Varrica che si coordina bene e il tiro al volo non lascia scampo a Bucca. 1-0 per lo Sporting.
Il
 Città di Milazzo si getta in avanti, il tecnico rossoblù manda in campo anche Rasà, ma nonostante i quattro minuti di recupero, non c’è più il tempo neanche per sperare nei supplementari. La corsa dei mamertini verso l’Eccellenza si ferma al “Bacigalupo”, mentre lo Sporting Taormina, dopo aver vinto la finale play-off e aver scacciato i fantasmi delle due precedenti sfide (Santangiolese e Castelbuonese), si giocherà l’Eccellenza, tra una settimana, nella sfida contro il Dattilo che si è qualificato dopo il 2-2 (dts) con il Monreale.
Fonte: messinanelpallone

107. 01/05/14. Domenica amichevole du lusso tra Castelbuonese e Tiger Brolo
Domenica 4 maggio alle ore 16:30 presso lo stadio comunale “Luigi Failla” si svolgerà un’amichevole di lusso tra Castelbuonese e Tiger Brolo per festeggiare la promozione della Polisportiva in Eccellenza e la concomitante promozione della squadra messinese in serie D.
Non mancate a questa grande festa dello sport!

106. 29/04/14. Lo Sp. Taormina gioca la finale col Milazzo domenica prossima
Finale Play Off
Girone A
Dattilo/Monreale
Giocasi Domenica 4 maggio 2014 ore 16.30
Girone B
Sporting Taormina/Città di Milazzo
Giocasi Domenica 4 maggio 2014 ore 16.30

105. 28/04/14. Rassegna stampa:  Prom/B

104. 27/04/14. Tra Taormina e Castelbuonese gol e spettacolo
Gol, ben sette, e spettacolo, in campo e nelle tribune, per uno spareggio, quello del girone B di Promozione, che ha confermato le qualità di due formazioni, Sporting Taormina e Castelbuonese, che dopo aver vinto il campionato hanno dato vita a un match epico ed entrambe avrebbero meritato il salto di categoria. Alla fine, però, esultano solo i granata di mister Vitale che, al “D’Alcontres” di Barcellona, si impongono 4-3 sui biancoazzurri e volano in Eccellenza.
È proprio la Castelbuonese a partire meglio, sospinta dai soliti numerosi e calorosi tifosi che anche oggi hanno seguito in massa la squadra, mentre lo Sporting replica con poca convinzione. Al 31’ i madoniti sbloccano il match con un cross di Lipari che trova la fortunata deviazione di Trovato che inganna il proprio portiere e mette dentro il più classico degli autogol. La reazione della squadra jonica non si fa attendere e dopo appena un minuto ristabilisce la parità con un pregevole pallonetto di Buda che scavalca Romano.
È l’1-1 che chiude un primo tempo nel quale si sono fatti preferire i granata, mentre nella ripresa i taorminesi cercano di prendere in mano le operazioni e fanno soffrire gli avversari. La Castelbuonese preferisce giocare di rimessa e, al 59’, si riporta avanti con Antista che, di sinistro, non lascia scampo a Gulisano. Anche questa volta, però, il vantaggio dura poco: passano 8 minuti e lo Sporting pareggia con Totaro che, in area, trova la deviazione vincente e di testa beffa l’estremo difensore. Emozioni a raffica e sul 2-2 tutto resta ancora aperto. Il finale di gara, però, è tutto per i granata che accelerano e colpiscono nei momenti cruciali: al 78’ Antista, in versione assistman, pesca a centro area Buchashvili, tiro deviato da un difensore che manda la sfera sulla testa di Megna che deve solo spingere in rete. Castelbuonese di nuovo in vantaggio e, con lo Sporting costretto in dieci per l’espulsione di Puglia, arrotonda all’83’ con Buchashvili per il 4-2 che sembra chiudere i conti.
Forcing finale e disperato per i taorminesi che, però, riescono solo ad accorciare con
 Stracuzzi all’87’: il bel pallonetto del giocatore biancoazzurro serve solo ad accendere i minuti finali ma per lo Sporting non c’è più tempo e il match si chiude 4-3 per i granata di mister Vitale.
Fa festa la Castelbuonese che conquista così la promozione in Eccellenza e continua la sua scalata, mentre per lo Sporting Taormina, nonostante la sconfitta, l’obiettivo promozione non è ancora compromesso. La squadra di mister Aiello, infatti, potrà tentare il salto di categoria nella finale play-off che giocherà in casa, al “Bacigalupo”, contro il Città di Milazzo che, ieri, ha superato 1-0 la Santangiolese.
SPORTING TAORMINA-CASTELBUONESE 3-4
Sporting Taormina: Gulisano, Pino, Trovato D., Puglia, Stracuzzi, Blatti (72′ Sinito), Emanuele, Mannino, Totaro G., Catania, Buda. A disp.: Lo Monaco, Bonaccorso, Varrica. All. Aiello
Castelbuonese: Romano, Longo, Giglio, Li Castri (43′ Inguglia),Sorrentino, Iannolino, Arena, Lipari, Antista, Di Maggio (56′ Buchashvili), Megna. A disp.: Occorso, Esposito, Aiello, Città, Hien. All. Vitale
Reti: 31′ (aut.) Trovato, 32′ Buda, 59′ Antista, 67′ Totaro, 78′ Megna, 83′ Buchashvili, 87′ Stracuzzi
Arbitro: Cappabianca di Terni
Assistenti: Principato di Agrigento e Bovini di Ragusa
Fonte:
messinanelpallone.it

103. 27/04/14. La Castelbuonese vola in Eccellenza, Taormina ai playoff
Spareggio Promozione Girone B
Sporting Taormina/Castelbuonese  3-4

Giornata storica per il calcio castelbuonese e madonita. Allo stadio d’Alcontres di Barcellona Pozzo di Gotto, dopo una combattutissima partita terminata con il punteggio finale di 4-3 la Polisportiva Castelbuonese si aggiudica l’incontro e passa di diritto al campionato di Eccellenza.
Complimenti alla squadra, alla Società e alla centinaia di tifosi castelbuonesi che da oggi pomeriggio hanno spinto con il loro entusiasmo e il loro amore i granata del presidente Capuana.
 

102. 27/04/14. Il Milazzo supera con fatica la Santangiolese
CITTA' DI MILAZZO - SANTANGIOLESE 1-0 d.t.s.
CITTA' DI MILAZZO: Bucca: Salmeri, Maisano; Rizzo, Dall'Oglio, Parisi; Bartuccio (70' Fleri), D'Angelo (93' Micale), Rasà (46' Cariolo), Alosi, Mangano. A disp: Catalfamo, Iovine, Vitale, Romeo. All. Giunta.
SANTANGIOLESE: Lamonica; Ricciardo, Faustino; Pintaudi F., Pintaudi T. (65' Arasi), Letizia; Tranchita, Spinella, Mantegna (86' Pintaudi S.), Gullà, Truglio (105' Palmeri M.). A disp: Domianello, Librizzi, Regina, Bruno. All. Palmeri F.
Marcatore: 100' Mangano.
Arbitro: Gambino di Palermo. Guardalinee: La Rocca e Lo Presti di Messina
 
Note: espulso al 80' Salmeri per fallo di reazione. Ammoniti: Rizzo, Dall'Oglio, Faustino, Pintaudi F., Letizia, Truglio, Cariolo, Mangano, Bartuccio.

101. 25/04/14. Attesa febbrile per lo spareggio. L'arbitro arriva da Terni
Ormai è cominciato il conto alla rovescia per calcolare il tempo che manca all'inizio dello spareggio tra Sp. Taormina e Castelbuonese gara che incorenerà la squadra promossa in Eccellenza del girone B. E' previsto un esodo in massa, quasi biblico dalla cittadina madonita, si parla almeno di una decina di autobus di tifosi oltre ai tanti che partirano in macchina, ma anche da Taormina partiranno numerosi sostenitori. La partita che si disputerà allo Stadio Stagno d’Alcontres di Barcellona P.G avrà inizio alle ore 16.30 di domenica 27 aprile.
Scelta la terna arbitrale con un direttore di gara umbro, certamente tra i migliori fischietti della categoria, designato dalla CAI (Commissione Arbitri Interregionale) presieduta da Giannoccaro.

Arbitro Andrea Cappabianca di Terni, assistenti Federico Principato di Agrigento e Martina Bovini di Ragusa.
C'è da ricordare che la squadra perdente disputerà la finale playoff del girone B contro la vincente della partita Città di Milazzo-Santangiolese in programma sabato 26 a Milazzo

100. 15/04/14. Il Presidente Capuana chiama a raccolta i tifosi
La Polisportiva Castelbuonese, per voce del suo presidente Fabio Capuana, comunica quanto segue:
“L’appuntamento con la Storia è fissato per giorno 27 aprile 2014 alle ore 16:30 presso lo stadio Carlo Stagno d’Alcontres di Barcellona Pozzo di Gotto. Il biglietto d’ingresso è imposto dalla Figc Lnd Sicilia al prezzo di 5 euro a persona. La partenza degli autobus sarà suddivisa in due fasce orarie: la prima alle 11:00 e la seconda alle 13:00. Il punto di raduno sarà in via Mazzini allo stadio comunale Luigi Failla. Inoltre si comunica che a breve saranno disponibili in prevendita i biglietti dell’incontro da Emilfoto del vicepresidente Emilio Minutella. Vi aspettiamo numerosi, i nostri ragazzi hanno bisogno di voi”.

100. 15/04/14. Deciso: Lo spareggio domenica 27 a Barcellona
Spareggio Promozione Girone B
Sporting Taormina/Castelbuonese
Giocasi Domenica 27 aprile 2014 ore 16.30 presso lo Stadio Stagno d’Alcontres di Barcellona P.G.. L’organizzazione della gara è affidata alla Società Igea Virtus Barcellona.
Biglietto di ingresso Euro cinque

99. 14/04/14. Rassegna stampa:  Prom

98. 11/04/14. Schifillitti: Meriterebbero entrambe di andare in Eccellenza
Vittorio Schifilliti, Gaetano Accetta e Pasquale Ferrara: tre allenatori "accomunati" in questa stagione dalla stessa decisione adottata. Ovvero, quella di dimettersi dalla conduzione tecnica, con le loro squadre al vertice delle classifiche. Ovvero, Schifilliti se ne è andato con lo Sporting in vetta al torneo di Promozione, Accetta ha lasciato il Milazzo al terzo posto e Ferrara ha salutato l'Igea Virtus che era in terza posizione in Eccellenza. Ci soffermiamo oggi con Vittorio Schifilliti.
- Mister, dopo la sua decisione non ha mai spiegato perché a metà stagione è andato via dallo Sporting Taormina.
«Ho agito esclusivamente per il bene della squadra e della società. Ho avuto il presentimento che qualcosa non andasse più come prima. Così, ho scelto la soluzione migliore per la società, cioè, quella di mettermi da parte, di allontanarmi e dare la "possibilità" a qualche giocatore di rimanere un po' più tranquillo».
- Una decisione coraggiosa, la sua.
«Non c'era quella serenità che avrebbe dovuto esserci e siccome, non si poteva fare diversamente, ho preferito allontanarmi. È stata una decisione sofferta, perché io ho sempre vissuto di calcio, amo profondamente il calcio, ma, in certe situazioni, si deve anteporre il bene esclusivo di una società».
- Sporting Taormina e Castelbuonese andranno allo spareggio. Il suo punto di vista.
«Due squadre forti, complete e che meriterebbero entrambe di approdare in Eccellenza. Adesso, influirà tanto il morale e l'aspetto psicologico. La Castelbuonese aveva perso il campionato, ha acciuffato lo spareggio in extremis e, dunque, è gasata e c'è grande entusiasmo tra i palermitani. Lo Sporting Taormina deve "ricaricare" le batterie, deve fare il pieno di energie mentali. Di sicuro, sarà uno spareggio spettacolare».
- Potrà influire la scelta del campo neutro?
«Ma no. La Castelbuonese in casa gioca in terra battuta e vince sempre, ma, anche fuori su campi in erba artificiale ha fatto grandi cose e vinto. No, il campo non influirà. Sarà decisivo chi avrà i nervi più saldi e, soprattutto, chi avrà maggiore grinta e maggiore voglia di vincere».
- Andrà a vederlo questo spareggio?
«Sicuramente sì. Anche perché sono molto legato allo Sporting e spero tanto che sia una grande giornata di sport».
(Salvatore Accordino, Gazzetta del Sud)

97. 10/04/14. In finale di Coppa: Mussomeli - Jobbing Santa Croce
Dopo le semifinali giocate ieri sono uscite fuori le finaliste di Coppa Italia di Promozione, competizione che garantirà alla vincitrice la promozione in Eccellenza. A giocarsi la Coppa e quindi la possibilità di salire di categoria, saranno l'Asd Mussomeli ed il Jobbing Santa Croce, quest'ultima ha eliminato il Giarre, già promosso in Eccellenza, mentre il Mussomeli ha fatto fuori il Ribera ai rigori, anche il Ribera già promosso.
Fonte: golsicilia.it>
S. Croce Camerina-Giarre 4-1 (1-1). qualificato S. Croce Camerina
Mussomeli-Ribera 4-3 dopo calci di rigore  (1-2). qualificato Mussomeli
La finale si giocherà a San Cataldo

96. 09/04/14. L'atteso spareggio  quasi sicuramente rinviato a dopo Pasqua
Lo spareggio che vale l'Eccellenza tra Castelbuonese e Sporting Taormina si giocherà dopo la Santa Pasqua. Così ha deciso la Lega Sicula. Data probabile, ma, non certa, domenica 27 aprile. La questione è semplice. In questo fine settimana, partirà alla volta del Friuli Venezia Giulia la Rappresentativa Siciliana in vista del "Torneo delle Regioni" che si disputerà da domenica 13 a sabato 19. Ebbene, tra i prescelti e convocati da Mario Tamà e Stefano Valenti, tra gli altri, figura Alessio Agatino Gulisano, portiere dello Sporting Taormina e, dunque, gli ionici non vogliono, ovviamente, disputare lo spareggio che vale l'Eccellenza senza il forte pipelet. Di contro, la Castelbuonese preme perché lo spareggio venga anticipato anche a venerdì o sabato.
La sede neutra? Considerato che Castelbuono è campo in terra battuta e Taormina gioca sul sintetico, si è optato per un impianto in erba naturale. Tre le ipotesi, al momento: il "D'Alcontres" di Barcellona e poi, Leonforte e San Cataldo. Anche qui, decisione ufficiale solo nei prossimi giorni.
Salvatore Accordino, Gazzetta del Sud

95. 09/04/14. Coppa Italia Promozione. Oggi il ritorno delle semifinali.
Coppa Italia Promozione. Oggi il ritorno delle semifinali.
Queste le gare (tra parentesi i risultati d'andata): S. Croce Camerina-Giarre (1-1) -, Mussomeli-Ribera (1-2). Se Ribera e S. Croce dovessero approdare in finale, i ragusani del S. Croce Camerina sarebbero promossi domani in Eccellenza, perché il Ribera ha già vinto il campionato di Promozione (girone D).

94. 08/04/14. Minutella (Castelbuonese): "Questa volta non cadremo nel tranello"
La Polisportiva Castelbuonese, per voce del suo vice presidente Emilio Minutella (nella foto), in merito alle dichiarazioni rilasciate dal presidente Castorina dello Sporting Taormina, comunica quanto segue:
«Non riesco francamente a comprendere le dichiarazioni rilasciate da questo Signore. Mi sanno molto di pretattica. Noi possiamo perdere nuovamente contro di loro, ma questa volta non cadremo in nessun tranello. Contrariamente a quanto pensa il mio Presidente, il quale è molto reticente per sua scelta a parlare di quello che è accaduto nel corso della partita di Taormina, io penso che certe dichiarazioni siano frutto della consapevolezza di ciò che ci è stato fatto in quella giornata. Al nostro Presidente è stato negato l’accesso al campo e pur avendo pagato il biglietto gli veniva gridato all’ingresso: “Tu e i tuoi dirigenti non siete niente”. Il biglietto è stato imposto anche ai ragazzini sotto i 14 anni ed è stato chiesto l’intervento delle forze dell’ordine per consentire l’ingresso di un invalido a cui era stato chiesto di pagare in maniera non certo educata. Questo è stato solo l’inizio. Abbiamo subito ogni sorta di intimidazione, fino ad un’aggressione da parte di alcuni calciatori del Taormina. Fatti filmati, per i quali sono state intraprese anche diverse attività giudiziarie, che sono attualmente in corso ed al vaglio dell’A.G. Tutto si poteva sedare solo grazie all’intervento delle forze di polizia in campo. Inoltre, addetti ai lavori di quella Società cercavano, usurpando titoli non propri, di intimidire nostri dirigenti. Quanto affermato si può provare con filmati e testimonianze, come quando noi, attoniti ed in silenzio sotto gli occhi dei giornalisti di Nebrodi Sport, andavamo via in fila indiana senza poter aprire bocca. Al termine di tutto questo dovevamo subire anche lo scempio e la beffa delle dichiarazioni del signor Castorina, che dichiarava di essere stato “minacciato fino a casa nostra”. Vorremmo sapere come e da chi. Lui invece, con largo anticipo, dà una dichiarazione in cui si manifesta già sconfitto e sulla partita con la Santangiolese afferma: “È stata partita vera, per questo ringrazio i nostri avversari, ma spero che vincano con il Città di Milazzo e poi vengano a giocare a Taormina”. Chiunque si faccia da sé una ragione in merito a queste dichiarazioni. Se non appaiano velate minacce, cosa sono? I giocatori della Santangiolese sono forse rei di aver giocato una partita vera? Cosa dovevano fare? Perdere? Perché tanta voglia di attenderli a Taormina? A Taormina sappiamo come funziona. Loro sappiano che se allora fummo impreparati, questa volta non saremo presi di sorpresa. E se allora eravamo in mille, questa volta saremo in tremila».

93. 08/04/14. Castorina (Sp. Taormina): Il campionato lo abbiamo perso noi!
«Il campionato lo abbiamo perso noi, potevamo chiuderla ed invece ci ritroviamo a doverci giocare la promozione nello spareggio». Sono parole cariche di amarezza quelle del presidente dello Sporting Taormina, Mario Castorina, dopo il pareggio con la Santangiolese che condanna i suoi a dovere passare dallo scontro diretto con la Castelbuonese per accedere all’Eccellenza. «E’ stata partita vera, per questo ringrazio i nostri avversari, ma spero che vincano con il Città di Milazzo e poi vengano a giocare a Taormina»: un anticipo di rivincita, dando per scontato che lo Sporting venga battuto dalla Castelbuonese. E’ così? «Ce la giocheremo, è ovvio, ma conosciamo il calcio, abbiamo il morale sotto i tacchi mentre i granata volano sulle ali dell’entusiasmo, non sarà facile. Oltre al danno c’è la beffa della squalifica di Salvatore Trovato, che non ci sarà».
Tutto d’un fiato, quasi senza respiro. La sfida thriller si disputerà con tutta probabilità già domenica, quanto possono incidere i tempi ravvicinati?
 «Si giocherà subito per evitare incroci con i playoff, la Castelbuonese arriva meglio perché ha speso meno con il Pistunina, squadra che non aveva più nulla da chiedere al campionato. Proveremo a dare il massimo sperando di non vanificare in 2-3 partite tutto quello che abbiamo fatto in questi mesi».
Fonte: Messinanel pallone

07/04/14. Rassegna stampa: Prom/B

92. 07/04/14. Il Presidente Capuana chiama all'appello tutti i tifosi
La Polisportiva Castelbuonese, grazie al risultato ottenuto sul campo, la vittoria contro il Pistunina ed il contemporaneo pareggio ottenuto dallo Sporting Taormina, per accedere direttamente alla serie superiore dovrà disputare uno spareggio in un campo neutro, la cui data e luogo verranno comunicati nel più breve tempo possibile. Per l’occasione la Società organizzerà diversi autobus a prezzi agevolati per consentire una grossa affluenza di tifosi.
“Vorrei ringraziare – afferma il presidente Fabio Capuana – quanti hanno reso possibile l’ennesimo miracolo sportivo. Sembrava impossibile riacciuffare quel primato che ci era sfuggito qualche settimana addietro, ma grazie a tutti coloro che credono nel sogno Granata, questo è divenuto nuovamente realtà. Grazie dunque a tutti i Dirigenti che hanno creduto e lavorato con serietà ed abnegazione; grazie ai calciatori ed ai tecnici che hanno lottato credendo in una rimonta giudicata dai più impossibile; grazie ad ogni tifoso che con ogni sforzo e sotto la pioggia per l’ennesima volta oggi ha spinto i colori Granata verso la felicità; grazie a quelle quaranta persone che questa mattina alle sette, in maniera autonoma e del tutto gratuita, mi hanno fatto emozionare recandosi al “Luigi Failla”, armati di picconi, decespugliatori e aeratori, per spazzare via la copiosa acqua che nella notte aveva reso il nostro campo una piscina, tutto questo per credere in un sogno, in quella aiuola che hanno creato all’ingresso è racchiuso il loro amore, che ripaga me e tutti dei sacrifici spesi. Adesso manca l’ultimo sforzo, quello più grande. In questa settimana vi ho detto e scritto “IO CI CREDO”. Bene, sappiate che io adesso ci credo ancor di più come tutti voi, ma sarà possibile solo se in tanti seguiremo i nostri ragazzi, indipendentemente dai colori delle maglie. Questo è un sogno Castelbuonese e dell’intero circondario delle Madonie che potrebbe tornare ad essere il centro del mondo calcistico. A voi tutti chiedo aiuto. Ai nostri ragazzi chiedo di restare con i piedi per terra, perché gli uomini non inciampano nelle montagne ma sulle pietre. Grazie!!!”.
Castelbuono  lì, 06.04.2014.
IL PRESIDENTE Fabio Capuana

91. 07/04/14. Gli ultimi 90' pieni di emozioni, lo Sp. Taormina sbaglia un rigore
Spareggio! E’ questo il verdetto scaturito dall’ultima giornata al culmine di una ridda di incredibili emozioni. Infatti lo Sporting Taormina, nel match-clou a Sant’Angelo di Brolo, andava in vantaggio, veniva raggiunto e sciupava un rigore a pochi minuti dalla fine, restando con lo spumante in frigo dovendo spareggiare con la Castelbuonese che, come pronosticato, ha avuto vita facile con il Pistunina. Onore e merito ad una straordinaria Santangiolese che, dopo le due promozioni di fila passando dalla Seconda Categoria in Promozione dal 2011 al 2013, chiude la prima parte del 2014 andandosi a giocare i playoff sul campo del Città di Milazzo (migliore attacco del girone con 56 reti), facilmente passato sul terreno del già tranquillo Randazzo, chiudendo al terzo posto. Per la Santangiolese allenata da tre anni da Francesco Palmeri, solo 2 sconfitte subite in tutto il torneo (meno imbattuta) con 14 vittorie e 11 pareggi, 49 gol segnati e 22 subiti, seconda difesa meno battuta dietro quella della Castelbuonese (21 gol al passivo). Hanno concluso positivamente la loro bella stagione Mamertina e Sinagra. I giallorossi di Galati Mamertino, con una doppietta di Serio, passano a Fiumefreddo di Sicilia e, sotto la guida dell’allenatore Massimo Bontempo, i vari Nino Carcione, Ciccio Drago e compagni, tra cui baldi giovani, chiudono con un brillante sesto posto frutto di 11 vittorie, 10 pareggi e 7 sconfitte con 40 reti segnate e 42 subite. E questo giocando sempre fuori le gare interne, sul neutro di Rocca di Caprileone, in attesa del completamento dei lavori al mitico “Ducezio”. Il Sinagra, al primo anno in Promozione, saluta i tifosi espugnando il campo dell’ultima della classe, l’Atletico Villafranca (in basso il servizio) e l’allenatore Andrea Ioppolo (ieri ha anche giocato) presenta il bilancio del nono posto con 10 vittorie, 6 pareggi e 13 sconfitte, 39 gol realizzati e 40 subiti. Si sono salvate anche Ciappazzi (che riposava) e Torregrotta che ha salutato i propri tifosi battendo il già retrocesso Riviera Messina Nord con un rigore realizzato da Aricò. Non ci sono playout, retrocedono direttamente Riviera Messina Nord, Ghibellina e Atletico Villafranca. 
Fonte: glpress

90. 06/04/14. Tra Sp. Taormina e Castelbuonese deciderà lo spareggio

Girone B
ATLETICO VILLAFRANCA        SINAGRA CALCIO              1-2  sabato
CASTELBUONESE
               PISTUNINA                   5-3
FIUMEFREDDESE F.C.
          MAMERTINA A.S.D.            1-2
GHIBELLINA
                  CASTELBUONO 1975            0-6  sabato  
RANDAZZO
                    CITTA DI MILAZZO            2-5
SANTANGIOLESE
               SPORTING TAORMINA           1-1
TORREGROTTA
                 RIVIERA MESSINA NORD        1-0
Riposa..............   CIAPPAZZI
 
Classifica finale
SPORTING TAORMINA 67 ALLO SPAREGGIO
CASTELBUONESE 67     ALLO SPAREGGIO
CITTA’ DI MILAZZO 63 PLAYOFF
SANTANGIOLESE 54     PLAYOFF
Pistunina 46   NO playoff
Mamertina 43
Castelbuono 40
Randazzo 36
Sinagra 35
Torregrotta 34
Ciappazzi 32
Fiumefreddese 29
RIVIERA MESSINA NORD 16  RETROCESSO IN PRIMA CATEGORIA
GHIBELLINA 13            RETROCESSO IN PRIMA CATEGORIA
ATLETICO VILLAFRANCA 7   RETROCESSO IN PRIMA CATEGORIA

89. 04/04/14. Palmeri (Santangiolese): "Vogliamo centrare i playoff"
Tecnico giovane, preparatissimo, competente, modesto. Dopo aver allenato Futura e Gioiosa, ha portato in soli due anni la Santangiolese dalla Seconda Categoria in Promozione e, adesso, vuole fortissimamente i playoff. Tre anni di grandi soddisfazioni a S. Angelo, con Mario Spinella presidente. È Francesco Palmeri il nostro ospite.
- Mister Palmeri, la sua Santangiolese fa da arbitro e deciderà domenica il destino di Sporting Taormina e Castelbuonese.
«Si, ma relativamente. È solo una conseguenza, perché il calendario domenica ha previsto Santangiolese-Sporting».
- Voi giocherete per voi.
«Involontariamente faremo da arbitri, ma, la Santangiolese domenica giocherà solo per se stessa, perché vogliamo centrare a tutti i costì i playoff».
- A voi basta anche il pari.
«Nella nostra filosofia, noi giochiamo tutte le gare sempre per vincere. Se dovesse arrivare il pari, andrebbe bene lo stesso, perché ci darebbe la certezza dei playoff».
-1 playoff sarebbero la ciliegina sulla torta dopo un'annata esaltante per la Santangiolese.
«Dopo una stagione eccezionale e che è andata oltre le più rosee previsioni, ci teniamo tantissimo ai playoff e sarebbe il giusto e meritato premio per tutti i miei ragazzi, per i tifosi, per la società e per il sottoscritto».
- Il tuo giudizio su Castelbuonese e Sporting Taormina.
«Quando si arriva con un distacco di due punti all'ultima giornata, significa che sono forti entrambe. La differenza l'ha fatta, forse, un pizzico di fortuna. Ad ogni modo, la Castelbuonese è più solida dietro, lo Sporting ha qualcosa in più in fase offensiva, con quei tre davanti spietati».
- Complessivamente, che campionato di Promozione è stato?
«Guarda, sicuramente, rispetto a Serie D ed Eccellenza, non è stato un torneo falsato. Detto questo, è stato un buon campionato fino alla fine, incerto, combattuto, con un discreto livello tecnico. Le prime due hanno fatto il vuoto, ma, tutte le altre hanno buoni elementi».
- Verdetti giusti quelli emessi sin qui?
«La classifica, in ogni campionato, è sempre quella giusta, ed è sempre veritiera. In una stagione si compensa sempre tutto».
- Quali juniores in grande evidenza?
«Mi hanno impressionato il portiere Gulisano dello Sporting Taormina, Aiello della Castelbuonese e i miei ragazzi, Spinella che ha segnato 7 gol, Arasi, Faustino, Truglio e Bruno».
- Dopo tre brillanti stagioni nella Santangiolese, quale sarà il tuo futuro?
«Io ho da pensare esclusivamente alla partita di domenica. Dobbiamo pensare a fare risultato e a centrare gli spareggi-promozione. Non è il momento di parlare del mio futuro».
(Salvatore Accordini, Gazzetta del Sud)

88. 04/04/14. La Castelbuonese dovrà sudare per battere la Pistunina
Il Pistunina giocherà un ruolo importante nell’ultima giornata del girone B di Promozione. I rossoneri di mister Nello Miano, infatti, saranno di scena in casa della vice capolista Castelbuonese, che può ancora sperare nel salto di categoria. Molto, o quasi tutto, dipenderà dal risultato di Santangiolese-Sporting Taormina, ma le ambizioni dei granata del tecnico Vitale passano, innanzitutto, dalla gara del “Failla”.
Sfida fondamentale, quindi, per i padroni di casa, mentre per i messinesi, quinti ma senza la possibilità di disputare i play-off, rappresenta l’ultima tappa della stagione 2013/2014. Il Pistunina, però, giocherà il match con il solito spirito di chi vuole onorare al massimo tutti gli impegni, pur dovendo fare a meno degli squalificati Durante e La Speme e del portiere Paolo Di Pietro, infortunatosi nell’ultima gara contro la Ciappazzi: “Problemi al ginocchio con interessamento di menisco e crociato, ma solo la risonanza ci dirà l’entità dell’infortunio”, ha spiegato il tecnico Miano che sulla prossima trasferta è stato chiaro: “Affronteremo la Castelbuonese nel migliore dei modi con tutto l’organico a disposizione. Mentalmente siamo sicuramente più leggeri e abbiamo svolto alcuni allenamenti in maniera più blanda, anche perchè ci siamo concentrati soprattutto sui ragazzi che domani (venerdì 4) giocheranno la finale juniores contro il Rometta e, quindi, avranno 90’ in più nelle gambe. Domenica per la Castelbuonese sarà una gara fondamentale, so che si stanno mobilitando con la Giornata Granata, ma noi andremo a giocare la nostra partita e non regaleremo nulla. Dovranno sicuramente sudare per vincere”.
I rossoneri, comunque vada, chiuderanno la stagione al quinto posto, un traguardo importante ma che lascia un po’ di rammarico: “È una soddisfazione – ha affermato Miano – la beffa è il regolamento dei 10 punti che non ci permette di giocare i play-off, ma siamo comunque molto contenti. Abbiamo anche migliorato la posizione rispetto allo scorso campionato quando arrivammo sesti con 53 punti, mentre quest’anno (con due turni in meno) siamo quinti con 46”.
Infine, l’allenatore, alla sua terza stagione sulla panchina del Pistunina, ha commentato, pur da osservatore esterno ma esperto conoscitore della categoria, l’andamento e i verdetti del girone: “Non mi aspettavo le tre retrocessioni: il Villafranca, con una squadra giovane, ha sempre onorato tutte le gare, ma quando si è sotto è sempre più difficile recuperare. Il Ghibellina ha cambiato molto e penso che con la rosa dello scorso anno si sarebbe salvato e avrebbe anche raggiunto i play-off. Non mi sarei aspettato il Riviera ma anche loro hanno cambiato molto rispetto allo scorso anno: tre allenatori e molti giocatori”.
Poche sorprese in vetta, dove i pronostici sono stati rispettati: “Avrei scommesso anche sul Castelbuono – ha aggiunto Miano -. Le altre squadre si sono confermate: lo Sporting Taormina per la costanza, la Castelbuonese per la programmazione e il Città di Milazzo per le ambizioni di una piazza importante anche se forse ha anche pagato la tanta pressione”.
Fonte:
 www.messinanelpallone.it

87. 03/04/14. A S.Angelo di Brolo si decide il campionato.
Girone B
ATLETICO VILLAFRANCA        SINAGRA CALCIO              5/04/14    15:00
CASTELBUONESE
               PISTUNINA                   6/04/14    16:00
FIUMEFREDDESE F.C.
          MAMERTINA A.S.D.            6/04/14    16:00
GHIBELLINA
                  CASTELBUONO 1975            5/04/14    16:00
RANDAZZO
                    CITTA DI MILAZZO            6/04/14    16:00
SANTANGIOLESE
               SPORTING TAORMINA           6/04/14    16:00
TORREGROTTA
                 RIVIERA MESSINA NORD        6/04/14    16:00
     Riposa..............   CIAPPAZZI                                  

86. 03/04/14. Programma gare Play Off/Out
CAMPIONATO DI PROMOZIONE
Play off
1ma giornata                      -  Sabato 26 aprile o Domenica 27 aprile 2014 ore 16.30
Finale
                                   Sabato 3 maggio o Domenica 4 maggio 2014 ore 16.30
Spareggio Promozione:
         -  Sabato 10 maggio o Domenica 11 maggio 2014 ore 16.30
Play Out
Sabato 3 maggio o Domenica 27 aprile 2014 ore 16.30 

85. 02/04/14. Per Sp. Taormina e Castelbuones ultimi 90' decisivi
Tutto scontato. Tutto previsto. Tutto rinviato agli ultimi 90' di domenica prossima. Lo Sporting Taormina sale sull'"ottovolante", la Castelbuonese fa "8" in trasferta, la Santangiolese vuole a tutti i costi i playoff, il Riviera fa compagnia a Ghibellina e Villafranca in Prima
Risultati. Turno senza alcuna sorpresa quello appena andato in archivio. Infatti, lo Sporting Taormina ha superato agevolmente la Fiumefreddese e ha conquistato l'ottavo successo consecutivo. La Castelbuonese ha vinto a Messina sul campo del Riviera e centrato l'ottava affermazione stagionale in trasferta. Una Santangiolese motivatissima è passata a Sinagra con grande merito, il Milazzo ha avuto ragione del Ghibellina, il Castelbuono ha piegato il Villafranca, il Pistunina ha messo sotto la Ciappazzi e unico pari quello tra Mamertina e Torregrotta, con splendida doppietta di Aricò per i rossoblù torresi.
Verdetti. Oltre a Ghibellina e Villafranca già retrocessi, con la sconfitta interna di sabato, anche il Riviera Messina Nord precipita in Prima Categoria e senza playout per il -13 dalla Fiumefreddese. Il Pistunina, quinto in classifica, per il -18 dalla seconda non gioca il playoff.
Ultimi 90'. Solo tre le gare di domenica prossima che decideranno tutto, ovvero, risolveranno i rebus di chi sarà la squadra che andrà in Eccellenza e se si giocherà il secondo playoff: Santangiolese-Sporting Taormina, Randazzo-Milazzo e Castelbuonese-Pistunina. Situazione delle prime quattro: Sporting Taormina 66, Castelbuonese 64, Milazzo 60, San­tangiolese 53.
Diamo per scontato il successo d
éjla Castelbuonese che raggiungerà quota 67. Ci sembra molto probabile anche l'affermazione del Milazzo contro un tranquillo Randazzo e i mamertini di Giunta dovrebbero (condizionale d'obbligo, in ogni caso) approdare a 63 punti. A questo punto si deciderà tutto al "Caldarera" di S. Angelo di Brolo. Queste alcune ipotesi:
1) se lo Sporting Taormina dovesse vincere è promosso in Eccellenza con 69 punti e non si giocherebbe il secondo playoff perché la Santangiolese rimarrebbe a 53 e, dunque, a -10 dal Milazzo che deve vincere e chiudere a 63. Finale playoff sarebbe Castelbuonese-Milazzo.
Seconda ipotesi: in caso di parità in Santangiolese-Sporting, si andrebbe allo spareggio in campo neutro Castelbuonese-Sporting Taormina per designare la squadra che va in Eccellenza e si gioca il playoff Milazzo-Santangiolese anche se i mamertini dovessero vincere a Randazzo, perché le due squadre chiuderebbero con un distacco di -9 (Milazzo 63, Santangiolese 54).
Terza ipotesi: in caso di vittoria della Santangiolese, è promossa la Castelbuonese e lo Sporting Taormina in finale playoff attenderebbe la vincente del playoff Milazzo-Santangiolese.
Salvatore Accordino, Gazzetta dello Sport

84. 31/03/14. Rassegna stampa:  Prom/B

83. 30/03/14. Vincono Taormina, Castelbuonese, Milazzo, Santangiolese
Vincono le prime 4  della classifica. I distacchi restano gli stessi e manca solo 1 partita alla fine. Per la promozione diretta Sp. Taormina e Castelbuonese dovranno aspettare l'ultima giornata, in ogni caso la Castelbuonese ha assicurato la seconda posizione. Tra Milazzo e Santangiolese è probabile lo sparerggio playoff ma anche qui si stabilirà all'ultimo turno
Risultati 14^ giornata:
Città di Milazzo - Ghibellina     2-0 sabato
Riviera Nord     - Castelbuonese  1-2 sabato
Sp. Taormina     - Fiumefreddese  3-1 sabato
Sinagra          - Santangiolese  2-3 sabato
Castelbuono      - Villafranca    3-0
Pistunina        - Ciappazzi      4-2

Mamertina        - Torregrotta    2-2 sabato
CLASSIFICA:
Sporting Taormina 66
Castelbuonese 64
Città di Milazzo 60
Santangiolese  53
Pistunina 46
Mamertina  40,
Castelbuono
37
Randazzo 36
Sinagra Calcio 32
Ciappazzi 32
Torregrotta 31
Fiumefreddese 29
Riviera Messina Nord 16 retrocesso
Ghibellina  13  retrocesso
Atletico Villafranca 7 retrocesso

82. 27/03/14. Penultimo round: Taormina in casa, Castelbuonese fuori
Il Città di Milazzo ha reso noto il nome del nuovo allenatore che ha sostituito il dimissionario Accetta. Si tratta di Gianluca Giunta, 35 anni,  con esperienze a Barcellona, Palazzolo e Vittoria, che guiderà la squadra fino al termine della stagione.
Città di Milazzo - Ghibellina     sabato
Riviera Nord     - Castelbuonese  sabato
Pistunina        - Ciappazzi
Mamertina        - Torregrotta
Sp. Taormina     - Fiumefreddese  sabato
Castelbuono      - Villafranca
Sinagra          - Santangiolese  sabato

81. 26/03/14. Modifiche al programma gare
Città di Milazzo/Ghibellina del 30.3.2014 ore 16.00 Giocasi Sabato 29.3.2014 ore 15.00
Riviera Messina Nord/Castelbuonese del 29.3.2014 ore 14.30 Giocasi alle ore 15.00
Pistunina/Ciappazzi del 30.3.2014 ore 16.00 Giocasi alle ore 15.00
Mamertina/Torregrotta del 30.3.2014 ore 16.00 Giocasi Sabato 29.3.2014 ore 15.00

80. 24/03/14. Si dimette Accetta, allenatore del Città di Milazzo
L'A.S.D. Città di Milazzo comunica che l'allenatore Gaetano Accetta ha rassegnato le proprie dimissioni. Contestualmente ha abbandonato il suo incarico anche il preparatore atletico Luca Mancuso. La decisione è stata adottata di comune accordo fra le parti.
Nella giornata di domani verrà reso noto il nome del nuovo tecnico della prima squadra.
L'A.S.D. Città di Milazzo ringrazia mister Accetta e mister Mancuso per il lavoro profuso nel corso della stag
ione ed augura ad entrambi le migliori fortune in campo umano e professionale.
L'ADDETTO STAMPA
Domenico Lombardo

79. 24/03/14. Rassegna stampa:  Prom/B

78. 24/03/14. La Castelbuonese passeggia sulla Mamertina: 6-1 il risultato finale
Dopo la pesante e non ancora digerita sconfitta di 7 giorni fa in quel di Taormina, ci si aspettava il riscatto dai ragazzi guidati da mister Vitale e cosi è stato. Prova convincente dei palermitani che hanno fatto un sol boccone della Mamertina, riscattando la prova opaca del big match della scorsa giornata, 6-1 il risultato finale.
La cronaca: mister Vitale ripresenta nell’undici titolare il portiere Occorso e lascia in panchina i vari: Romano, Longo, Aiello, Marguglio, Iannolino, Lipari, Sansan, e si schiera con: Occorso, Lisciandro,  Inguglia, Sorrentino, Giglio, Ata (Sansan), Li Castri (Lipari), Megna, Arena (Longo), Di Maggio, Antista. La partita si mette subito bene per i granata che già al 5' minuto si portano in vantaggio con il solito Arena, che da posizione defilata supera un avversario con una finta e tira dove il portiere ospite non può arrivare. La Castelbuonese gestisce con ordine la partita cercando di rendersi pericolosa con le folate di Ata e le verticalizzazioni di Di Maggio e Arena, intorno al ’20 galoppata sul fondo di Ata che mette al centro un cross che Antista può solo depositare in rete per il 2-0.
Prima della chiusura del primo tempo Antista approfitta dell’ennesima dormita della difesa mamertina depositando in rete la palla del 3-0, chiudendo di fatto la partita. Nella ripresa mister Vitale fa rifiatare un po’ Li Castri inserendo al suo posto Lipari, la musica non cambia, Castelbuonese con il pallino del gioco in mano e Mamertina spettatrice per 90 minuti, partecipano alla sagra del goal anche Giglio e Lisciandro (che oggi compiva 18 anni), il primo dopo un fraseggio in area con Di Maggio si accentra e lascia partire un sinistro che si infila all’angolino basso del portiere, il secondo si inventa una traiettoria imparabile da fuori area che non lascia scampo al portiere, per entrambi si tratta del primo goal in stagione. Dopo Lipari entrano Sansan per Ata(uno dei migliori in campo con Lisciandro) e Longo per Arena, la Mamertina mai pericolosa per 70 minuti trova il goal con un tiro da fuori che inganna Occorso, a questo punto il copione della partita non cambia e prima della fine c’è gloria anche per Sansan ben servito da Antista che sigla la rete del 6-1 che sarà poi il risultato finale.
Termina cosi una partita ben gestita dalla squadra madonita che ha capitalizzato le varie occasioni che si sono presentate sprecandone anche alcune. Adesso è tempo di pensare alla prossima trasferta di Messina in casa del Riviera, mentre lo Sporting Taormina che oggi ha vinto a Torregrotta per 0-1 ospiterà la Fiumefreddese. A due giornate dalla fine può ancora succedere di tutto, 180 minuti per decidere chi andrà in Eccellenza dalla porta principale e chi si dovrà accontentare dei play-off.
John Piraino, castelbuonolive.com

77. 23/03/14. Sp. Taormina e Castelbuonese vincono entrambe
13^ giornata ritorno
Villafranca    - Città di Milazzo 0-3
Castelbuonese  - Mamertina        6-1
Ciappazzi      - Riviera  Nord    3-3
Fiumefreddese  - Sinagra          2-1
Ghibellina     - Randazzo         2-3
Santangiolese  - Castelbuono      1-1
Torregrotta    - Sp. Taormina     0-1

CLASSIFICA:
Sporting Taormina 63
Castelbuonese 61
Città di Milazzo 57
Santangiolese  50
Pistunina 43
Mamertina  39
Randazzo 36
Castelbuono 34
Sinagra Calcio 32
Ciappazzi 32
Torregrotta 30
Fiumefreddese 29
Riviera Messina Nord 16 retrocesso
Ghibellina  13  retrocesso
Atletico Villafranca 7 retrocesso

76. 21/03/14. Per lo Sp. Taormina l'ostacolo Torregrotta, la Castelbuonese in casa
Lo Sp. Taormina cerca di amministrare i 2 punti di vantaggio sulla Castelbuonese a 3 giornate dalla fine del campionato. Domenica la capolista gioca a Torregrotta, gara a porte chiuse per problemi di agibilità dell'impianto. Nel Taormina saranno assenti Panarello, squalificato per 5 giornate,  Caminiti per 4 g., Totaro e Mannino per 1 g.
La Castelbuonese ospita la Mamertina al L. Failla con l'obbligo di vincere in attesa di buone notizie da Torregrotta.

Villafranca    - Città di Milazzo
Castelbuonese  - Mamertina
Ciappazzi      - Riviera  Nord
Fiumefreddese  - Sinagra
Ghibellina     - Randazzo
Santangiolese  - Castelbuono
Torregrotta    - Sp. Taormina

75. 20/03/14. Rassegna Stampa:  Prom/B

74. 20/03/14. La Castelbuonese perde partita e primato. In testa lo Sp. Taormina
RISULTATI 12.a giornata ritorno
CASTELBUONO 1975
          - FIUMEFREDDESE    4-0

CITTA DI MILAZZO          - SANTANGIOLESE    1-1
MAMERTINA A.S.D.          - CIAPPAZZI        3-0
RANDAZZO
                  - ATL. VILLAFRANCA 3-2

RIVIERA MESSINA NORD      - PISTUNINA        1-3 sabato
SINAGRA CALCIO            - TORREGROTTA      0-2 sabato
SPORTING TAORMINA         - CASTELBUONESE    2-0 sabato Arbitro: Tognoli di Ferrarra
Riposa................  -  GHIBELLINA
CLASSIFICA 12 GIORNATA RITORNO:
Sporting Taormina  60;
Castelbuonese  58 Punti;
Citta’ Di Milazzo  54;
Santangiolese  49;
Pistunina  43;
Mamertina  39;
Castelbuono 33, Randazzo   33;
Sinagra  32;
Ciappazzi 31;
Torregrotta  30;
Fiumefreddese  26;
Riviera Messina Nord  15;
Ghibellina  13;
Atletico Villafranca  7 Punti.

AVVISO: Da venerdì 14 marzo a mercoledì 19 marzo questo sito non sarà aggiornato per assenza dell'operatore. L'aggiornamento riprenderà giovedì 20 marzo.

73. 13/03/14. Grande attesa per il big match tra Sporting Taormina e Castelbuonese.
di Fabrizio Bertè

Allo stadio “Bacigalupo” di Taormina si sfideranno le due corazzate del torneo, la seconda in graduatoria contro la prima della classe, pronte a darsi battaglia e a giocarsi la promozione in Eccellenza.

La Castelbuonese è attualmente la capolista del campionato con 58 punti, appena uno in più rispetto allo Sporting Taormina, secondo in classifica a quota 57 punti, quando mancano appena quattro giornate al termine del campionato.

Due risultati su tre per la Castelbuonese, che con un pareggio avrebbe comunque l’opportunità di rimanere in vetta alla classifica a tre giornate dal termine, prima di affrontare le gare casalinghe contro Mamertina e Pistunina, inframezzate dalla trasferta peloritana del “Nicola Bonanno” contro il Riviera Messina Nord. Tutte partite più che abbordabili.

Non sarà lo stesso per lo Sporting Taormina, obbligato a vincere tra le mura amiche del “Bacigalupo” contro la forte Castelbuonese, prima delle trasferte contro Torregrotta e Santangiolese e della partita casalinga contro la Fiumefreddese.

A scuotere lo Sporting Taormina ci pensa il capitano Cristian Varrica, esperto attaccante classe 1982, ex AdranoPaternò, Rossano, Acireale, Giarre, Acicatena, Taormina e Trecastagni, oltre 100 gol in carriera nelle categorie dilettantistiche. “Ci stiamo allenando bene e siamo molto carichi in vista del prossimo match. Affronteremo la Castelbuonese con la consapevolezza che sarà la partita più importante delle ultime quattro del campionato. Facendo risultato pieno e vincendo le ultime tre partite ci proietteremo direttamente in Eccellenza, mentre perdendo o pareggiando contro la Castelbuonese diventerebbe tutto più complicato – dichiara l’attaccante dello Sporting Taormina  Loro nelle ultime tre partite hanno un calendario più semplice rispetto al nostro, di conseguenza sarà fondamentale fare risultato pieno. Non so se la Castelbuonese giocherà per il pareggio, ma di certo troverà una squadra agguerrita come lo Sporting Taormina che farà di tutto per vincere“. Cristian Varrica ci crede e fa leva sulla fame di vittoria dello Sporting Taormina: “Siamo un gruppo di ragazzi affiatati e la società non ci ha mai fatto mancare niente. E’ stato molto bravo il presidente, che nel mercato di gennaio ha aggiunto al nostro scacchiere due pedine fondamentali come Buda e Bonaccorso. Si sono rivelati due ottimi giocatori e si sono integrati al meglio dentro e fuori dal campo“. L’esperto capitano dello Sporting Taormina analizza il campionato di Promozione: “A parer mio Città di Milazzo e Castelbuonese hanno un ottimo organico, formato da giocatori di categoria superiore. Alla vigilia erano sicuramente le due squadre favorite per il salto in Eccellenza. La Santangiolese mi ha impressionato positivamente e adesso si trova abbondantemente e meritatamente nei play off, non sarà facile affrontarla e batterla. Il Pistunina è la classica squadra di categoria, ostica e dura da affrontare. Hanno giovani molto talentuosi e hanno dato del filo da torcere a parecchie squadre, noi compresi“. Cristian Varrica, reduce da un brutto infortunio, analizza la sua stagione: “A livello personale sono molto soddisfatto, vengo da un intervento ai crociati e fortunatamente il fisico ha risposto molto bene. Avrei voluto fare qualche gol in più ma mi è mancata un po’ di continuità, pazienza. Adesso devo aiutare i miei compagni, essendo il capitano devo essere l’ultimo a mollare e devo dare il buon esempio dentro e fuori dal campo. Crediamo nella promozione in Eccellenza!“. Il centravanti taorminese guarda anche al prossimo torneo: “Ho un rapporto stupendo con il presidente, con la società, con i miei compagni e con l’intera squadra, il prossimo anno resterei molto volentieri allo Sporting Taormina“.

Per la Castelbuonese risponde il talentuoso attaccante ivoriano Sansan Xavier Hien, classe 1989, ex Città di Milazzo, Parmonval, Atletico Corleone, Vigor Vespri, Abidjan  e San Pedro, un elemento che il campionato di Promozione l’ha sempre fatto ad occhi chiusi. “Siamo in forma e siamo pronti ad affrontare questa importantissima partita contro lo Sporting Taormina - dichiara l’attaccante ivoriano – Siamo carichi e ci stiamo allenando al meglio, è vietato sbagliare e dobbiamo affrontare il match con la consapevolezza che questa partita può realmente decidere un campionato intero. Andremo a Taormina per vincere, anche se fortunatamente abbiamo due risultati su tre. Entrambe le squadre dovranno stare sul pezzo per tutti i novanta minuti, sarà fondamentale non sbagliare l’approccio alla gara e mantenere la massima concentrazione per tutto l’arco della partita“. In un match così delicato anche il tifo e l’ambiente possono condizionare l’andamento della partita, il forte attaccante della Castelbuonese ne è consapevole: “A Taormina spero di trovare un ambiente tranquillo, a prescindere da tutto è pur sempre una partita di calcio e come tale va presa con serenità“. Nel mercato di riparazione Sansan Xavier Hien ha lasciato il Città di Milazzo per approdare alla Castelbuonese, confermandosi uno degli elementi più talentuosi dell’intero campionato: “Ho sempre giocato in Promozione, mi aspettavo di essere uno dei protagonisti anche alla Castelbuonese. Al Città di Milazzo ho fatto una bellissima esperienza. Perché alla Castelbuonese? E’ una squadra molto forte, conoscevo bene il mister ed è stato un fattore importante ai fini della mia scelta. Mi piacerebbe giocare qui anche il prossimo anno, ma in Eccellenza!
Fonte:
messinanelpallone.it

72. 12/03/14. Sp. Taormina-Castelbuonese, in gioco l'Eccellenza
12.a giornata ritorno
CASTELBUONO 1975
          - FIUMEFREDDESE

CITTA DI MILAZZO          - SANTANGIOLESE
MAMERTINA A.S.D.          - CIAPPAZZI
RANDAZZO
                  - ATL. VILLAFRANCA

RIVIERA MESSINA NORD      - PISTUNINA     sabato
SINAGRA CALCIO            - TORREGROTTA   sabato
SPORTING TAORMINA         - CASTELBUONESE sabato Arbitro: Tognoli di Ferrarra
Riposa................  -  GHIBELLINA

71. 12/03/14. Sp. Taormina autoritario, Santangiolese  splendida matricola
Lo avevamo scritto alla vigilia che sarebbe stato un turno interlocutorio quello di domenica scorsa, e così è stato. Particolare curioso: è saltato il fattore campo e si sono registrate ben 5 vittorie esterne su sette gare e nessun pareggio. Le uniche due affermazioni casalinghe? Della capolista Castelbuonese, naturalmente, che non ha incontrato nessuna difficoltà nel regolare un volenteroso Sinagra che, pur lottando strenuamente, si è dovuto arrendere. E poi, è stata la Santangiolese a fare bottino pieno tra le mura amiche piegando il Randazzo di stretta misura, con la matricola di Palmeri sempre più grande protagonista.
Cinque i colpacci esterni. Dello Sporting Taormina, anzitutto, che ha sbancato il rettangolo di gioco della Ciappazzi, con gli ionici di Aiello che non hanno lasciato scampo ai padroni di casa affondati con due reti in appena 2' dopo un inizio di ripresa davvero travolgente.
S'impone fuori casa anche il Milazzo che ha espugnato il campo della Fiumefreddese, imponendo il maggior tasso tecnico e le maggiori motivazioni. In un derby che, purtroppo, contava pochissimo per la classifica, il Ghibellina ha vinto a Villafranca, conquistando tre punti che, probabilmente, non serviranno a nulla. Un pizzico di sorpresa a Messina, dove il Pistunina si è fatto trafiggere davanti al proprio pubblico da una Mamertina spietata e grintosa che, due volte in vantaggio, si è fatta agganciare sul 2-2, ma la formazione di Galati Mamertino voleva a tutti i costi l'intera posta e l'ha ottenuta al 93' di forza.
A Torregrotta in un match intenso e vibrante, la squadra di casa di Giunta si è fatta trafiggere dal Castelbuono nei minuti conclusivi. Senza otto titolari tra squalifiche e infortuni, il Torregrotta ha dato il massimo e di più non poteva fare, ma rimane l'amaro in bocca per un pari che avrebbe fatto molto comodo ai rossoblù. Adesso, a sole quattro giornate dal termine, la situazione è sempre più chiara. Comanda la Castelbuonese (58), inseguita dallo Sporting Taormina (57). Il Milazzo è terzo (53), la Santangiolese (48) che, domenica scorsa ha conseguito il quarto successo consecutivo, ha ormai "blindato" la quarta posizione. Il Pistunina (40) è quinto, ma non disputerà i playoff perché è a ben -17 dall'attuale seconda in classifica. In coda, Villafranca condannato. Il Ghibellina quasi, dovendo, tra l'altro, riposare domenica prossima.
C'è un barlume di speranza per il Riviera Nord di poter ancora acciuffare i playout, considerato che la Fiumefreddese è alla squarta sconfitta consecutiva e sembra essere in piena crisi. E domenica prossima si deciderà tutto. Sì, perché si affronteranno le prime quattro tra di loro, ovvero, Sporting Taormina-Castelbuonese e Milazzo-Santangiolese, mentre in coda risulteranno fondamentali e potranno definire quasi tutto le due gare del "Failla" e di Messina, Castelbuono-Fiumefreddese e Riviera Messina Nord-Pistunina, mentre il Torregrotta dovrà obbligatoriamente fare punti sul campo del quasi tranquillo Sinagra.
Salvatore Accordino, Gazzetta del Sud

70. 10/03/14. Rassegna stampa:  Prom/B  

69. 09/03/14. Castelbuonese e Sp. Taormina vincono. Tutto rimandato allo scontro diretto
Risultati 11. giornata ritorno
Villafranca
  - Ghibellina    0-1
Castelbuonese -
Sinagra       3-0
Ciappazzi     - Sp. Taormina  0-2
Fiumefreddese -
 Milazzo      0-1
Pistunina     - Mamertina     2-3
Santangiolese -
Randazzo      1-0
Torregrotta   - Castelbuono
      1-2

CLASSIFICA:
Castelbuonese  58 Punti;
Sporting Taormina  57;
Citta’ Di Milazzo  53;
Santangiolese  48;
Pistunina  40;
Mamertina  36;
Sinagra  32;
Ciappazzi 31;
Castelbuono, Randazzo   30;
Torregrotta  27;
Fiumefreddese  26;
Riviera Messina Nord  15;
Ghibellina  13;
Atletico Villafranca  7 Punti.

68. 07/03/14. La Castelbuonese  ospita il Sinagra, lo Sp. Taormina in casa del Ciappazzi
11. giornata ritorno
Villafranca
  - Ghibellina   sabato
Castelbuonese -
Sinagra       
Ciappazzi     - Sp. Taormina  
Fiumefreddese -
 Milazzo      
Pistunina     - Mamertina     
Santangiolese -
Randazzo      
Torregrotta   - Castelbuono
       

67. 07/03/14. Castelbuonese: Appello ai tifosi per la partitissima con lo Sp. Taormina
Si comunica ufficialmente che la gara di campionato valevole per il campionato di Promozione girone B Sporting Taormina - Pol. Castelbuonese si giocherà regolarmente sabato 15 marzo, poichè per regolamento la contemporaneità è prevista solo per le ultime due giornate. Si comunica che è stato contattato il Presidente di quella società che per problemi logistici non ha dato disponibilità al cambio di gara. Volendo giudicare ammissibile detta versione, appare lampante che la società ospitante è consapevole che l'esodo nella giornata di domenica avrebbe avuto altro esito. Si comunica che presso Emil Foto si prenderanno le prenotazioni già da questa settimana per gli autobus, di modo da potersi organizzare. Invito tutti i tifosi a sostenere la squadra in massa, perchè la sopra citata operazione è anche volta a poter far si che la trasferta sia seguita da meno tifosi possibile, NOI NON MOLLEREMO E VOI CI AIUTERETE GRAZIE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

66. 05/03/14. Arbitri nella bufera. Riviera e Torregrotta minacciano il ritiro
Negli anni 70, un esponente di allora del Comitato Regionale Siculo ci confidò: «II lunedì è sempre un giorno impossibile per la Lega. Quasi tutte le società si lamentano con noi per le direzioni arbitrali».
Passano gli anni, il calcio cambia, ci sono dibattiti, moviole, nuove regole, ma la "musica" è sempre la stessa. Il lunedì è sempre il giorno delle "proteste" per antonomasia. Giuste o sbagliate che siano. Sul banco degli imputati? Le terne arbitrali, ovviamente. Il turno di domenica scorsa, decima di ritorno, ha creato un "vespaio" di polemiche infinite.
Il Pistunina ha perso sul campo dello Sporting Taormina, ma ha chiuso in 9. Il Castelbuono ha ceduto nella stracittadina alla Castelbuonese ma contesta il rigore contro e l'espulsione di Adami. Il Riviera Messina è stato battuto in esterno dalla Mamertina, ma accusa la terna. Il Torregrotta cede al 98' su rigore a Milazzo e apriti ciclo!
Le altre gare hanno fatto registrare le vittorie in trasferta di una sontuosa Santangiolese che è passata sul campo del Ghibellina, del Randazzo che ha superato la Fiumefreddese e di uno spietato Sinagra che ha messo al tappeto la Ciappazzi.
Ci soffermiamo su due proteste. La prima è del Riviera Messina, il cui presidente De Domenico ha scritto ieri una lettera aperta al presidente Morgana in cui parla di «misura colma, con arbitri scadentissimi, che ignorano le più elementari nozioni di calcio e di educazione civica e a fine stagione lascio».
La seconda è del Torregrotta, che domenica ha perso a Milazzo 2-1 con rigore per i mamertini trasformato al 98' e Torregrotta che, prima, si era visto negato un penalty e si è visto espellere Irrera, Impala, Ruggeri, il vice allenatore Bonarrigo e il presidente Nino Sindoni. Anche il Torregrotta ieri ha scritto al presidente Morgana, minacciando il ritiro dal campionato, e ha inoltrato un accurato e dettagliato dossier, chiedendo il tempestivo intervento dei vertici federali per gli approfondimenti del caso.
Salvatore Accordino, La Gazzetta del Sud

65. 04/03/14. Lo Sporting Taormina con un solo pensiero
La vittoria della Castelbuonese nel derby ha fatto tornare lo Sporting al secondo posto, ma le possibilità di rimonta sono tutt'altro che finite. Il presidente Mario Castorina è stato a Castelbuono per visionare la maggiore rivale dei taorminesi in questo avvincente duello, dal quale, tra l'altro, non può essere escluso il Città di Milazzo. La delusione per il nuovo sorpasso è evidente, ma per il dirigente taorminese nulla è deciso.
«Sappiamo bene che l'incontro più importante sarà quello del 15 marzo al Bacigalupo, proprio contro la Castelbuonese - dice Castorina -. Le nostre maggiori speranze di ritornare in testa alla classifica sono riposte in quella partita. Ho visto una buona Castelbuonese, nel derby, ma forse poteva starci un pareggio in un incontro reso impossibile dalle condizioni climatiche».
Il presidente torna sulla vittoria di sabato contro il Pistunina. «Un avversario decisamente ostico, ma alla fine il nostro successo è stato meritato e poteva essere messo al sicuro anche prima del rigore concesso nel finale».
Sul calo di prestazioni visto nella ripresa, il dirigente è abbastanza tranquillo. «Tutto è dovuto alla intensità con cui si è giocato nei primi 45'. Quei ritmi rendono impossibile disputare un altro tempo allo stesso livello, ma noi abbiamo tenuto il controllo del centrocampo, anche prima di essere in superiorità numerica».
Sul futuro più prossimo Castorina è molto guardingo. «È vero che stiamo pensando alla partita con la Castelbuonese, ma prima abbiamo una trasferta molto difficile con la Ciappazzi. Non possiamo permetterci nessuna distrazione, soprattutto contro una squadra che, in questa stagione, ha perso una sola volta sul proprio terreno di gioco». L'obbligo dei tre punti è dunque indiscutibile per lo Sporting che dovrà recuperare, in settimana, gli effetti degli scontri durante la partita col Pistunina. Dallo staff tecnico che affianca Aldo Aiello, subentrato in panchina a Vittorio Schifilliti, non filtrano particolari preoccupazioni. Anche Totaro, colpito più volte dai difensori del Pistunina, dovrebbe recuperare, garantendo il potenziale offensivo indispensabile per affrontare adeguatamente la prossima trasferta.
Cino Restuccia, La Gazzetta del Sud

64. 03/03/14. Rassegna stampa: Prom/B

63. 03/03/14. Il derby parla... Castelbuonese
Castelbuono- Castelbuonese  1-2
CASTELBUONO: Cicero G., Fricano (52' Cicero R.), Centorbi, Bongiovanni, Russo, Sardina, Falanga A., Cipriano (78' Bucca), Adami, Marandano, luculano (72' Bonomonte). All. A. Nardi.
CASTELBUONESE: Romano, Inguglia, Longo, Li Castri, lannolino, Sorrentino, Marguglio, Lipari, Hien (67' Buchashvili), Aiello (74' Megna), Città (84' Di Maggio). All. Vitale.
ARBITRO: Raus di Brescia; assistenti: Angelone di Caltanissetta e Lambiase di Palermo
RETI: 23' rig. Lipari, 33' Aiello, 58' rig. Marandano.
NOTE: espulso Adami per condotta violenta.
CASTELBUONO. Un derby da tregenda. Non ci sono altre parole per descrivere l'atmosfera della stracittadina. Tra pioggia e nebbia, comunque, si è giocato l'appuntamento più atteso del girone B del campionato di Promozione. Il risultato ha premiato i ragazzi di mister Vitale, che mantengono il primato ad una sola lunghezza dallo Sporting Taormina, ma il Castelbuono, per l'occasione guidato dal vice-allenatore Andrea Nardi, non ha demeritato. In vantaggio la Castelbuonese con un rigore, fortemente contestato, siglato da Lipari. Pochi minuti dopo il raddoppio di testa di Aiello, che coglie un assist dalla fascia destra di Inguglia. Nella ripresa capitan Marandano accorcia le distanze su rigore. Ma la sua squadra, nonostante vari tentativi, non raggiunge il pareggio.
GIUSEPPE SPALLINO, la Sicilia
 

62. 03/03/14. Derby alla Castelbuonese: la capolista vola solitaria
Castelbuono- Castelbuonese  1-2
CASTELBUONO: Cicero G., Fricano (53' Cicero R.), Centorbi, Bongiovanni, Russo, Sardina, Falanga A., Cipriano (78' Bucca), Adami, Marandano, Iuculano (73' Bonomonte).
CASTELBUONESE: Romano, Inguglia, Longo, Li Castri, Iannolino, Sorrentino, Marguglio Lipari, Hien (68' Buchashvili), Aiello (75' Megna), Città (84' Di Maggio).
ARBITRO: Braus Di Brescia.
RETI: 24' Lipari (rig.), 35' Aiello, 59' Marandano (rig.).
Tripudio sotto il diluvio in casa granata: la Castelbuonese in un colpo solo si aggiudica la seconda stracittadina della stagione, si riporta da sola in vetta alla classifica e mette una seria ipoteca sulla vittoria del campionato.
In un «Luigi Failla» pieno come un uovo - 1.500 spettatori - va in scena un derby combattuto, equilibrato e tutto sommato corretto, reso ancora più epico dalla pioggia torrenziale che si è abbattuta sulla cittadina madonita, trasformando il terreno di gioco in un acquitrino e una normale partita di pallone in un'autentica battaglia.
Pronti via ed
è il Castelbuono a rendersi pericoloso con Marandano, che a tu per tu con Romano si divora il pallone del possibile 1-0. I granata non stanno a guardare e al 24' passano in vantaggio, grazie ad un calcio di rigore trasformato da Lipari, e concesso dal direttore di gara per una trattenuta in area di Russo. Colpito nel proprio momento migliore, il Castelbuono prova a risollevarsi, ma viene nuovamente punito poco dopo dal giovane talento Aiello, che di testa supera Cicero su perfetto suggerimento di Inguglia.
Forte del doppio vantaggio all'intervallo e della pesantezza del terreno di gioco, la Castelbuonese inizia la ripresa cercando di amministrare il risultato fino al minuto 59', quando Marandano accorcia le distanze dagli undici metri, riaprendo una gara che sembrava chiusa.
A quel punto i biancorossi iniziano a credere alla rimonta, ma rimangono in inferiorit
à numerica per la contestata espulsione di Adami a venti minuti dal termine, che spiana la strada al secondo trionfo stracittadino di una Castelbuonese sempre più autorizzata a cullare un sogno chiamato Eccellenza.
ROSARIO CUSIM ANO, Giornale di Sicilia

51. 03/03/14.  Castelbuonese  sempre +1 sullo Sp. Taormina
Anche il girone B delcampionato di Promozione entra nella fase finale della stagione regolare. Nella 25a giornata  (adesso ne mancano cinque) la Castelbuonese vince il derby con il Castelbuono e mantiene la vetta con il +1 sullo Sporting Taormina che affonda il Pistunina il cui quinto posto, con il -14 dal secondo posto, potrebbe non servire per i playoff.
Incredibile epilogo nel derby del “Grotta Polifemo”: il Torregrotta passa in vantaggio con Saporita al 65′, il Città di Milazzo pareggia al 74′ con il capocannoniere Rasà (17 centri, 10 sino a dicembre proprio con la maglia del Torregrotta) e trova la rete del sorpasso con un contestatissimo rigore, addirittura al 97′: trasforma l’ex Due Torri Cariolo.
Giornata di gloria per Santangiolese (vince a Messina con il Ghibellina), Mamertina (al tappeto il Riviera Messina Nord) e Sinagra (battuta la Ciappazzi che aveva effettuato la doppia rimonta). A picco le messinesi con il concreto rischio che non vengano disputati i playout e la conseguente retrocessione diretta di Riviera, Ghibellina e Atletico Villafranca.
Fonte: glpress

50. 02/03/14. Sotto il diluvio sorride di nuovo la Castelbuonese
10^ giornata di ritorno
Ghibellina      - Santangiolese  0-2 sabato
Mamertina        
- Riviera Nord   3-1 sabato
Sinagra          
- Ciappazzi      3-2 sabato
Sp. Taormina
    - Pistunina      2-0 sabato
Città di Milazzo - Torregrotta    2-1
Castelbuono
     - Castelbuonese  1-2
Randazzo
        - Fiumefreddese  2-1


Foto tratta da facebook: il campo di Castelbuono al limite della praticabilità

CLASSIFICA:

CASTELBUONESE  55 punti;
SPORTING TAORMINA  54;
CITTA’ DI MILAZZO  50;
SANTANGIOLESE  45;
PISTUNINA  40;
MAMERTINA  33;
SINAGRA  32;
CIAPPAZZI   31;
RANDAZZO   30;
CASTELBUONO 27, TORREGROTTA  27;
FIUMEFREDDESE  26;
RIVIERA MESSINA NORD  15;
GHIBELLINA  10;
ATLETICO VILLAFRANCA  7 punti.

49. 28/02/14. Un arbitro di Brescia dirigerà il derby di Castelbuono
Sarà il sig. Ludwig Raus della sezione di Brescia ad arbitrare il tanto atteso derby tra le 2 squadre di Promozione di Castelbuono. Gli assistenti che coadiuveranno l'arbitro saranno Lambiase di Palermo ed Angelone di Caltanissetta. Un derby che vedrà ancora una volta un grande spettacolo in campo ed in tribuna. Ancora è fresco il ricordo delle coreografie preparate dalle due tifoserie che hanno gremito le tribune della Stadio L. Failla di Castelbuono.
 
In casa gioca il Castelbuono del Presidente Scacciaferro che in classifica sta risalendo in zona tranquilla. Ospite la Castelbuonese del Presidente Capuana che invece si trova in testa alla classifica e cerca di rintuzzare l'inseguimento dello Sp. Taormina che si trova dietro ad 1 punto di distanza. Nella Castelbuonese mancheranno due veri protagonisti: Arena ed Antista, gli uomini d'attacco titolari di mister Fabio Vitale, sono stati entrambi squalificati dal Giudice Sportivo.
 In casa Castelbuono mister Nardi dovrebbe recuperare diversi giocatori tenuti a riposo nel'ultimo turno come Iuculano, Sardina Bongiovanni, Bonomonte, Adami e Centorbi. Potrebbe essere in campo un cefaludese, il giovane Fazio, uno degli juniores del Castelbuono. Nel girone di andata il derby iniziò una prima volta ma la partita fu sospesa per il maltempo, nella seconda volta vinse la Castelbuonese con una rete nel finale di Iannolino. Rispetto ad allora le squadre hanno cambiato parecchio nell'organico. La partita è aperta ad ogni risultato con un pronostico impossibile come ogni derby.
Si gioca domenica alle ore 15. Unica incognita potrebbe essere il tempo perchè il meteo prevede pioggia per il fine settimana, ma speriamo che arrivi dopo la partita per non rovinare uno spettacolo degno di categorie superiori
Nelle Foto: Le coreografie viste nella partita di andata.

48. 27/02/14.  Partita di cartello il derby di Castelbuono. Grande spettacolo
10^ giornata di ritorno
Ghibellina      - Santangiolese  sabato
Mamertina        
- Riviera Nord   sabato
Sinagra          
- Ciappazzi      sabato
Sp. Taormina
    - Pistunina      sabato
Città di Milazzo - Torregrotta
Castelbuono
     - Castelbuonese
Randazzo
        - Fiumefreddese

47. 24/02/14. Rassegna stampa: Prom/B

46. 23/02/14. L'amarezza del Milazzo che già pregustava la vittoria
Da facebook: pagina: città di milazzo
Buona sera a tutti, perdonate l'ora tarda........Per digerire l'amarezza di oggi non basterebbero tonnellate di MAALOX. Meno di venti secondi, meno di VENTI SECONDI ci hanno separato da un'impresa e staremmo qui a raccontare tutt'altro con uno stato d'animo ben diverso da quello attuale. Una vittoria sfumata nel finale dopo una fantastica rimonta, contro tutto e tutti, contro la sorte, contro una terna arbitrale pessima (dire pessima è un complimento) e contro un terreno di gioco infame
Credetemi, è difficile a volte scrivere il post del post - partita (scusate la ripetizione), è un ingrato compito che vi scrive cerca comunque di svolgere con diligenza e passione, nonostante la stanchezza dopo la trasferta, la radiocronaca e tutti gli annessi e connessi.
Un nostro amico ha commentato il post antecedente a questo parlando di splendida battaglia, e gli diamo pienamente ragione. Oggi pomeriggio i ragazzi hanno impattato per 2-2 con la capolista Castelbuonese al "Failla" al termine di un match bellissimo, emozionante, intenso, impreziosito dalla presenza di tanti e rumorosi tifosi di fede granata. Passiamo alla cronaca.
Neanche 30 secondi di gioco e la Castelbuonese sfiora il vantaggio con una conclusione ravvicinata di Li Castri, respinta dalla nostra difesa ai limiti dell'area piccola. Al 15' ci prova Marguglio su punizione, palla in curva. Un minuto dopo tentativo senza fortuna di Antista. I nostri faticano ad uscire, il terreno di gioco, ridotto ad un pantano, ci impedisce di imporre il nostro gioco e si opta per i lanci lunghi in direzione di Rasà, ben stoppato dall'ottimo Iannolino e da Inguglia. Al 29' Rasà incorna bene su corner di Alosi ma la sfera si perde sul fondo. Sul ribaltamento di fronte Antista scarica verso Bucca ma la sua conclusione è fuori misura. Al 33' arriva il vantaggio degli uomini di mister Vitale: Marguglio rimette in mezzo un pallone che è intercettato con una mano da Rizzo in piena area. Il signor Leotta di Acireale non se ne avvede immediatamente ma il guardalinee richiama la sua attenzione e il direttore di gara, fra le proteste, assegna un calcio di rigore che ci può stare; sul dischetto si presenta Arena che batte Bucca il quale aveva indovinato la direzione della battuta del capitano di casa. I ragazzi reagiscono e al 36' ci vuole un gran colpo di reni di Romano (sempre eccellente il portierino di casa) che vola per deviare una splendida punizione di "Creme Caramel"
 Ciccio Alosi.
L'inizio della ripresa è di marca castelbuonese che si rende minacciosa dalle parti di Bucca senza comunque impensierire il nostro "Giaguaro". Al 60' il neo-entrato "Quel ragazzo della Curva B"
 Andrea D'Angelo effettua un ottimo spunto e da destra lascia partire un cross basso che Cariolo gira prontamente a rete ma Romano risponde ancora alla grande. Sul proseguimento dell'azione D'Angelo subisce fallo ma il guardalinee sanziona invece il nostro calciatore che protesta in maniera composta. Il signor Leotta, permalosissimo, estrae il secondo giallo ed espelle D'Angelo. Subito dopo Antista in contropiede fa la barba al palo con un diagonale al termine di una veloce ripartenza. L'espulsione di D'Angelo potrebbe essere un colpo mortale ed invece accade l'esatto contrario. Il grande CUORE ROSSOBLU' inizia a battere all'impazzata scatenando una furiosa reazione dei nostri fantastici ragazzi che, in inferiorità numerica, prendono in mano il match ed iniziano a spingere rabbiosamente alla ricerca del pari. Gli sforzi vengono premiati al minuto 77: spiovente da destra de "Il Tronista" Andrea Salmeri, "Bazooka" Silvano Cariolo approfitta di un'indecisione della retroguardia e scarica verso la porta di Romano che nulla può questa volta. Pochi minuti dopo lo stesso Cariolo ha sui piedi la palla del vantaggio da pochi metri ma ancora un grande Romano gli nega il gol. La Castelbuonese ha paura, i ragazzi attaccano all'arma bianca pur con un uomo in meno. Al 84' ecco la rete del vantaggio: lunga punizione di Alosi, in area granata si scatena una mischia risolta dal piedone de "Il Pirata del Golfo" Cristiano Parisi il quale scarica con forza sotto la traversa. Grande gioia in panchina e sugli spalti di fede mamertina, si sente profumo di grande impresa. La Castelbuonese si getta all'attacco per cercare il pareggio ma la nostra retroguardia respinge colpo su colpo senza affanni e cercando anche azioni di rimessa. Il tempo scorre lentamente, l'arbitro assegna quattro minuti di recupero. A 20 secondi dal termine ecco servita la tremenda beffa, che come la vendetta và servita fredda, per non dire gelida e glaciale: sugli sviluppi di una rimessa laterale Arena vince un paio di rimpalli, in un fazzoletto effettua un dribbling di rara difficoltà e lascia partire un diagonale che si insacca alle spalle di un incredulo e incolpevole Bucca. Nel corso dell'esultanza il capitano della Castelbuonese (forse il migliore dei suoi) subisce il secondo giallo e guadagna anzitempo gli spogliatoi. Al termine della gara gli animi si scaldano e ne fanno le spese Romeo e Antista, puniti con il rosso diretto.
Insomma, un pareggio dal sapore amarissimo che rende invariato a cinque punti il distacco dalla stessa Castelbuonese, avvicinata dallo Sporting Taormina ad un punto. Ma obiettivamente, per quello che si è visto in campo, il pareggio è il risultato più giusto, il verdetto più equo nella splendida e palpitante battaglia del fango del "Failla".
I nostri ragazzi meritano solo complimenti per la grande reazione, per la rabbia con la quale hanno accarezzato, anzi toccato con mano, la grande impresa.
Una riflessione finale. . In casa nostra abbiamo sempre trattato l'ospite con rispetto e correttezza, cosa che oggi non è affatto avvenuta. Noi siamo sempre stati educati e ospitali ma purtroppo la signorilità non è un bene che possiedono tutti. Il tutto non deve assurgere a polemica, è solo una riflessione a freddo. Senza alcun rancore
Ecco il tabellino del match:
CASTELBUONESE - CITTA' DI MILAZZO 2-2
CASTELBUONESE: Romano; Lisciandro, Marguglio; Li Castri (85' Buchaschivili), Iannolino, Inguglia; Arena, Lipari, Hien (70' Città), Aiello, Antista. A disp: Occorso, Cavarretta, Megna, Sorrentino, Di Maggio. All. Vitale.
CITTA' DI MILAZZO: Bucca; Salmeri, Fleri; Rizzo (63' Romeo), Dall'Oglio, Parisi; Cariolo, Micale, Rasà (67' Mangano), Alosi, Maisano (46' D'Angelo). A disp: Catalfamo, Iovine, Miroddi, Bartuccio.
 
Marcatori: 33' rig. e 94' Arena, 77' Cariolo, 84' Parisi.
 
Arbitro: Leotta di Acireale. Assistenti: D'Antone di Catania e Polimeni di Acireale.
Note: espulsi al 61' D'Angelo per doppia ammonizione, al 94' Arena per doppia ammonizione; espulsi dopo il fischio finale Romeo e Antista per reciproche scorrettezze. Ammoniti Lisciandro, Li Castri, Dall'Oglio, Bartuccio (dalla panchina), Bucca.

45. 23/02/14.  La Castelbuonese si salva l'ultimo minuto
Castelbuonese  - Città di Milazzo    2-2
Ciappazzi      - Castelbuono         2-2
Fiumefreddese  - Ghibellina          2-1
Pistunina      - Sinagra             3-1
Torregrotta    - Randazzo            0-0
Riposa: Mamertina

CLASSIFICA:

CASTELBUONESE  52;
SPORTING TAORMINA  51;
CITTA’ DI MILAZZO  47;
SANTANGIOLESE  42;
PISTUNINA  40;
CIAPPAZZI 31;
MAMERTINA  30;
SINAGRA  29;
CASTELBUONO 27, RANDAZZO 27, TORREGROTTA  27;
FIUMEFREDDESE  26;
RIVIERA MESSINA NORD  15;
GHIBELLINA  10;
ATLETICO VILLAFRANCA  7

44. 22/02/14. Vince il Taormina, goleada della Santangiolese
Riviera Nord   - Sporting Taormina     1-2 sabato
Santangiolese  - Atletico Villafranca  6-0 sabato

43. 21/02/14. Partita di cartello: Castelbuonese-Milazzo, 2 grandi di fronte
Si gioca a Castelbuono domenica alle ore 15 la partita più importante della giornata tra la Castelbuonese, capolista del girone, e il Città di Milazzo, terzo in classifica con un distacco di 5 punti. La capolista cerca di allungare e creare un solco quasi incolmabile con l'inseguitrice, il Milazzo vuole tornare in lotta per vincere il girone. Sarà davvero uno spettacolo di grande livello tecnico e spettacolare.
Prossimo turno - 9^ giornata ritorno - 23/02/14
Castelbuonese  - Città di Milazzo
Ciappazzi      - Castelbuono
Fiumefreddese  - Ghibellina
Pistunina      - Sinagra
Riviera Nord   - Sporting Taormina     sabato
Santangiolese  - Atletico Villafranca  sabato
Torregrotta    - Randazzo
Riposa: Mamertina

42. 19/02/14. Recupero: Il Castelbuono batte la Mamertina
Il Castelbuono supera la Mamertina in rimonta col risultato di 3-1 e si porta in una situazione tranquilla di classifica

 Recupero 6^ giornata ritono
Castelbuono 1975 - Mamertina  3-1

CLASSIFICA
Castelbuonese 51°
Sporting Taormina 48°
Città di Milazzo 46°
Santangiolese 39°
Pistunina 37
Ciappazzi 30, Mamertina 30
Sinagra 29°
Randazzo 26, Torregrotta 26°, Castelbuono 26°,
Fiumefreddese 23°
Riviera Messina Nord 15
Ghibellina 10
Atletico Villafranca 7

*Una partita in meno
°Ha già osservato il turno di riposo

41. 19/02/14. Pronto riscatto del Milazzo. In salute Taormina e Castelbuonese
Non cambia nulla. Né in alto, né in basso. Un turno senza sorprese e da "tutto scontato" quello appena andato in archivio in Promozione. Si attendeva il riscatto da parte del Milazzo e la squadra di Accetta non ha tradito le attese, con i mamertini che sono tornati a vincere, piegando una scorbutica Ciappazzi, ma per Alosi e compagni contavano solo i tre punti e anche se, con qualche sofferenza di troppo, si è riusciti a fare bottino pieno. Si conferma in grande salute anche lo Sporting Taormina che liquida la Mamertina con un punteggio che non ammette discussioni e la formazione ospite deve interrompere la serie utile dopo oltre due mesi, ma gli ionici di Aiello sono di un altro tasso tecnico.
Perde in casa il Villafranca che si fa travolgere dalla Fiumefreddese in una partita senza storia e torna ad esultare il Sinagra che, dopo quattro sconfitte consecutive, ha la meglio sul Riviera Messina Nord. La squadra di loppolo non poteva sbagliare ed ha imposto la propria legge al cospetto del pubblico amico.
Trionfa in trasferta anche la capolista Castelbuonese che sbanca il campo del Randazzo con facilità e, tutto sommato, ampiamente previsto anche il pari a reti inviolate del Pistunina che a Castelbuono ha preferito non rischiare, accontentandosi di un punticino. Dominio incontrastato di un tonico e brillante Torregrotta che è andato a vincere sul campo del Ghibellina. La squadra rossoblù di Giunta ha rifilato quattro reti ai messinesi di Errante e il Torregrotta ha avuto vita facile, grazie all'ottima disposizione tattica e al brillante approccio ad una gara che era di fondamentale importanza. Forse, dai locali ci si attendeva qualcosina di più, ma il Torregrotta si è dimostrato fantastico e spieiato e l'undici del presidente Sindoni, probabilmente, ha dato il colpo di grazia a Monaco e soci.
In classifica, comanda in solitudine la Castelbuonese che vanta +3 su Sporting Taormina e + 5 sul Milazzo. Decideranno, forse, gli scontri diretti che sono Castelbuonese-Milazzo domenica e Sporting Taormina-Castelbuonese tra un mese. In coda, invece, perdurando cosi la situazione, Villafranca, Ghibellina e Riviera Messina rischiano tutte tre la retrocessione diretta. Senza playout.
Fonte: Gazzetta dello Sport

40. 17/02/14. Rassegna stampa:  Prom/B

39. 16/02/14. La Castelbuonese vince a Randazzo e resta in testa
Città di Milazzo - Ciappazzi      3-1
Ghibellina       - Torregrotta    2-4
Randazzo         - Castelbuonese  1-2
Riposa: Santangiolese

CLASSIFICA
Castelbuonese 51°
Sporting Taormina 48°
Città di Milazzo 46°
Santangiolese 39°
Pistunina 37
Ciappazzi 30, Mamertina 30*
Sinagra 29°
Randazzo 26, Torregrotta 26°
Castelbuono 23°*, Fiumefreddese 23°
Riviera Messina Nord 15
Ghibellina 10
Atletico Villafranca 7

*Una partita in meno
°Ha già osservato il turno di riposo

38. 15/02/14. Vince lo Sp. Taormina. Deludente pareggio interno del Castelbuono
Atl. Villafranca - Fiumefreddese   0-3 sabato
Castelbuono      - Pistunina       0-0 sabato
Sinagra          - Riviera M. Nord 2-0 sabato
Sp. Taormina     - Mamertina       3-0 sabato

37. 13/02/14. La Castelbuonese gioca a Randazzo, lo Sp. Taormina ospita la Mamertina
PROM/B: Prossimo turno - 16/02/14
Atl. Villafranca - Fiumefreddese   sabato
Castelbuono      - Pistunina       sabato
Sinagra          - Riviera M. Nord sabato
Sp. Taormina     - Mamertina       sabato
Città di Milazzo - Ciappazzi

Ghibellina       - Torregrotta
Randazzo         - Castelbuonese
Riposa: Santangiolese

36. 13/02/14. Il Milazzo paga a caro prezzo 5 minuti di follia
15' di follia del Milazzo, i 9 risultati utili consecutivi di una splendida Mamertina, il Pistunina è "l'ammazza-grandi", la Santangiolese vuole i playoff. È successo di tutto, di più, nella settima di ritorno in Promozione. Incredibile, quello che è accaduto a Mili Marina.
Il Milazzo, lanciatissimo verso la vetta, reduce da otto risultati utili consecutivi, conduce sul campo del Pistunina 2-0 alla fine del primo tempo. Nella ripresa, evidentemente, i mamertini di Accetta "rimangono" negli spogliatoi e, in soli 5', dal 65' al 70', si ritrovano sotto per 3-2. Ovviamente, diamo i giusti e doverosi meriti ad un ottimo e grande Pistunina e al suo tecnico Nello Miano che ci hanno creduto, operando una splendida rimonta, ribaltando il risultato e incamerando tre punti d'oro, nonostante abbiano giocato pure in 10 dal 79'. E il Pistunina, dopo aver "affondato" lo Sporting ha pure liquidato il Milazzo, prendendosi anche la rivincita, a distanza di pochi giorni, dopo l'eliminazione di Coppa ad opera del Milazzo.
Lo Sporting Taormina ha osservato il turno di riposo, mentre elogi anche al Ghibellina che ci ha provato con tutte le proprie forze ad uscire indenne dal campo della Castelbuonese, perdendo di stretta misura. Colpaccio esterno di una fantastica Santangiolese che passa sul campo della Fiumefreddese con autorità e grinta, confermandosi sempre più brillante matricola. Affermazione casalinga anche per una superba Ciappazzi che liquida il Randazzo e l'undici di Papale si porta di prepotenza a ridosso della zona playoff. Non conosce ostacoli la Mamertina che si aggiudica anche il derby contro il Sinagra, centrando il nono risultato utile di fila, con la formazione di Bontempo che sfodera sempre più grande carattere e personalità. Solo un punticino e tanta amarezza, per il Riviera Messina costretto al pari interno dal Castelbuono e la rabbia è tanta per il gol subito dagli ospiti in pieno recupero.
Vittoria di fondamentale importanza per il Torregrotta che piega il Villafranca con una doppietta di Alessandro Aricò e i torresi si avvicinano sempre più verso la salvezza, mentre l'undici dì Galletta sprofonda verso il baratro. In classifica, Castelbuonese (48) tenta la fuga, inseguono Sporting Taormina (45) e Milazzo (43). In coda, non cambia nulla.
Salvatore Accordino, La Gazzetta del Sud

35. 12/02/14. Il Castelbuono vince il recupero con il Sinagra
CASTELBUONO 1975-SINAGRA  3-1
Ottimo primo tempo del Sinagra che chiude il parziale sullo 0-1 grazie ad un calcio di rigore trasformato da Fausto Nibali. Nella ripresa reazione della squadra di casa che pareggia con Iuculano e chiude la contesa grazie alle reti di Marandano e Adami.
 
CLASSIFICA
C
astelbuonese 48
Sporting Taormina 45,
Città di Milazzo 43
Santangiolese 39
Pistunina 36
Ciappazzi 30, Mamertina* 30
Sinagra 26, Randazzo 26,
Torregrotta 23,
Castelbuono* 22
Fiumefreddese 20,
Riviera Messina Nord 15
Ghibellina 10
Atletico Villafranca 7
(*) Una partita in meno

34. 11/02/14. Il derby di Castelbuono spostato a domenica 2 marzo
Castelbuono 1975/Castelbuonese dell’1.3.2013 ore 15.00 giocasi Domenica 2.3.2014 ore 15.00
Santangiolese/Atletico Villafranca del 23.2.2014 ore 15.00 A causa indisponibilità campo per lavori di manutenzione al campo sportivo giocasi Sabato 22.2.2014 ore 15.00

33. 11/02/14. Mercoledì il recupero Castelbuono-Sinagra
CASTELBUONO 1975-SINAGRA: Mercoledì 12 Febbraio 2014, calcio di inizio alle ore 15.00, al Comunale "L.Failla" di Castelbuono, recupero della 21^ giornata del torneo di Promozione girone B. Arbitrerà il sig. Di Bono della sez. arbitrale di Trapani.

32. 10/02/14. Rassegna stampa:  Prom/B

31. 09/02/14. La Castelbuonese da sola in testa, Milazzo sconfitto.
Castelbuonese - Ghibellina      2-1
Ciappazzi - Randazzo             2-0
Fiumefreddese - Santangiolese 0-1
Mamertina - Sinagra               1-0
Pistunina - Città di Milazzo     3-2
Riviera Messina Nord - Castelbuono 1-1 giocata sabato
Torregrotta - Atl. Villafranca   2-1
Riposa: Sporting Taormina
 
CLASSIFICA
C
astelbuonese 48
Sporting Taormina 45,
Città di Milazzo 43
Santangiolese 39
Pistunina 36
Ciappazzi 30, Mamertina* 30
Sinagra*26, Randazzo 26,
Torregrotta 23

Fiumefreddese 20,
Castelbuono**19
Riviera Messina Nord 15
Ghibellina 10
Atletico Villafranca 7
(*) Una partita in meno (**) Due partite in meno

Castelbuono 1975/Mamertina del 2.2.2014 Giocasi Mercoledì 19.2.2014 ore 15.00

30. 07/02/14. In Coppa al Milazzo riesce la rimonta, alla Castelbuonese no!
MUSSOMELI-CASTELBUONESE 1-2 (andata 4-3)
Si parte per Mussomeli con l’obbligo di divieto per i tifosi granata, e la scorta alla squadra all’ingresso della città, infatti per questo motivo l’arrivo avviene in ritardo, e di conseguenza l’arbitro decide che il fischio d’inizio è posticipato alle 15.30. I granata di mister Vitale devono fare a meno dei vari Occorso, Longo, Sorrentino, Brunetto, Lipari, Cicero, Sposito, Città.
Ottimo avvio dei granata che riescono a passare con Antista al 15° del pt, prendono coraggio i ragazzi di mister Vitale, che riescono ancora con il ciclone Antista a raddoppiare al 30° pt.
Nel secondo tempo su calcio di rigore molto dubbio concesso dal signor Bennici, accorcia le distanze il Mussomeli con Ribaudo, speranze granata che si affievoliscono con l’espulsione di Lisciandro per doppia ammonizione, l’ultima occasione castelbuonese e con Di Maggio che sciupa, alla fine espulso anche Li Castri per fallo da ultimo uomo, complimenti ai ragazzi granata che hanno provato nonostante tutto e tutti a qualificarsi dopo la gara storta di andata al “Luigi Failla”.
Castelbuonese: Romano, Lisciandro, Giglio (Di Maggio), Megna, Inguglia, Iannolino, Arena, Marguglio, Antista (Sansan), Li Castri, Ata, a disp. Martorana, Cavarretta, Mancuso, Aiello, Di Cosimo.  All. Vitale.
Reti: Antista al 15 e 30 pt (Castelbuonese), 60° Ribaudo (Mussomeli).
Espulsi: Lisciandro, Li Castri.
Arbitro: Bennici di Agrigento. 
Fonte:
.polisportivacastelbuonese.com

CITTA' DI MILAZZO - PISTUNINA 4-0 (andata 1-4)
Sembrava di dover scalare una montagna, serviva un'IMPRESA........ED IMPRESA E' STATA!!!!!!! O meglio, per usare un termine alla moda, una REMUNTADA!!!!!!!! Voliamo ai quarti di finale!!!!!
Un co
llettivo perfetto, una gigantesca prestazione di tutti i quattordici scesi in campo oggi, al cospetto di una formazione come il Pistunina, quotata e insidiosa e autrice di un campionato brillante. Questo aumenta il valore dell'impresa odierna.
Parecchi assenti oggi da ambo le parti. Mister
 Gaetano Accetta conferma per dieci undicesimi la formazione di domenica scorsa, con l'unica variante di Cariolo in luogo di capitan Romeo. Assenti, oltre al nostro capitano, anche Fleri (squalificato) e gli infortunati Parisi e Bartuccio. Anche mister Nello Miano ha dovuto fare i conti con diverse defezioni, non potendo disporre degli squalificati Durante e Foresta e degli infortunati De Maria (che sta molto meglio dopo la grande paura del match di andata e di questo ne siamo ben contenti e sollevati :-)) e il bomber di Coppa Prezioso Ghartey, afflitto da problemi fisici, residui della partita di domenica scorsa con il Randazzo. .........
 
Ecco il tabellino del match:
CITTA' DI MILAZZO - PISTUNINA 4-0
CITTA' DI MILAZZO: Bucca; Salmeri, Miroddi (46' Fagone); Rizzo, Dall'Oglio, Addamo; Cariolo, Micale, Rasà (88' Giglio), Alosi, Maisano (46' Mangano). A disp: Catalfamo, Iovine, Impalà, D'Angelo A. All' Accetta.
PISTUNINA: Di Pietro P.; Espinoza, Campo; D'Angelo M (56' Saccà)., Angrisani, Munafo S. (65' Minissale); Briguglio (67' Ginagò), Munafo D., La Speme, Ingemi, Angerame. A disp: Sgroi, De Grazia, Coppola, Di Pietro L.. All: Miano.
Marcatori: 33' e 64' rig. Cariolo, 65' Alosi, 86' Rasà.
Arbitro: Recupero di Barcellona P.G. Assistenti: Pirri e Nania di Barcellona P.G.
Note: espulsi al 70' Coppola (dalla panchina), al 77' Munafò D. per proteste e al 94' Angrisani per proteste. Ammoniti: Miroddi, La Speme, Ingemi, Angerame, Dall'Oglio, Saccà, Mangano.
(Domenico Lombardo)

29. 06/02/14. Riposa lo Sp. Taormina. La Castelbuonese cerca l'allungo
7^  giornata di ritorno
Riviera Nord    - Castelbuono      sabato
Castelbuonese
  - Ghibellina       
Ciappazzi       - Randazzo         
Fiumefreddese   - Santangiolese    
Mamertina       - Sinagra          
Pistunina       - Città di Milazzo
T
orregrotta     - Villafranca      
Riposa: Sp. Taormina
Recupero:
Castelbuono 1975/Mamertina del 2.2.2014 Giocasi Mercoledì 19.2.2014 ore 15.00

28. 03/02/14. Rassegna stampa: Prom/B

27. 02/02/14. Milazzo a valanga. In testa sempre la coppia Sp.Taormina e Castelbuonese
6^ giornata di ritorno:
Villafranca      - Castelbuonese    0-2 sabato
Castelbuono      - Mamertina        RINVIATA PER IMPRATICABILITA' DEL CAMPO sabato
Sinagra          - Sp. Taormina     1-2 sabato
Ciità di MIlazzo - Riviera Messina  5-0
Ghibellina       - Ciappazzi        1-0
Randazzo         - Pistunina        2-0
Santangiolese    - Torregrotta      0-0
Riposa: Fiumefreddese

Classifica
Sporting Taormina 45, Castelbuonese 45
Città di Milazzo 43
Santangiolese 36
Pistunina 33
Ciappazzi 27, Mamertina*27
Sinagra*26, Randazzo 26
Fiumefreddese 20, Torregrotta 20
Castelbuono**18
Riviera Messina Nord 14
Ghibellina 10
Atletico Villafranca 7
(*) Una partita in meno (**) Due partite in meno
Prossimo turno – 09/02/14
Castelbuonese – Ghibellina
Ciappazzi – Randazzo
Fiumefreddese – Santangiolese
Mamertina – Sinagra
Pistunina – Città di Milazzo
Riviera Messina Nord – Castelbuono
Torregrotta – Atletico Villafranca
Riposa: Sporting Taormina

26. 01/02/14. A Villafranca vittoria della Castelbuonese  per 2-0
Anticipo per i granata di mister Vitale oggi a Villafranca Tirrena contro il fanalino di coda dell’ Atletico Villafranca, al Fagnani campo in erba naturale ma poco curato, ma che comunque il drenaggio ha retto discretamente le abbondanti pioggie mattutine.
I granata devono fare a meno di Occorso, Lisciandro, Brunetto, Inguglia, Sorrentino, Giglio. Partono bene i granata che riescono a creare diverse occasioni da goal, ma realizzano il vantaggio allo scadere del primo tempo con un calcio di rigore per un fallo subìto da Di Maggio e realizzato dal solito Ciccio Arena.
Nel secondo tempo al 60° cambio tra i granata entra il ciclone Antista per Sansan, e al 70° capitan Città per Di Maggio, occasione ghiotta per Città che sciupa il raddoppio, ma all’ 85° raddoppio granata con Antista che mette dentro un cross di  Città per la rete della sicurezza, all’ 86° standing ovation per capitan Ciccio Arena che viene sostituito da Ata, allo scadere ammonizione per Lipari, che quindi salterà il Ghibellina al Failla.
La squadra granata ha dedicato questa vittoria al tifoso e sbandieratore granata, Paolo Cascio, bentornato.
Adesso si pensa al ritorno di Coppa Italia di mercoledì a Mussomeli dove per passare bisognerà vincere per 2 a 0, mancheranno per squalifica Cicero, Città, Sposito.
AD Polisportiva Castelbuonese 1965: Romano, Longo, Marguglio, Megna, Iannolino, Li Castri, Arena (86° Ata), Lipari, Sansan( 60° Antista), Di Maggio (70° Città), Aiello, a disp. Martorana, Cavarretta, Cicero, Sposito, All. F. Vitale.
Reti: 42° pt  Arena (r), 85° st Antista.
Arbitro: Signor E. Orlandi della sez. di Siracusa, ass. R. Fraggetta e D. Testaì di Catania

RISULTATO ANTICIPO
Sinagra - Sp. Taormina 1-2

25. 31/01/14. Si dimette Schifillitti, allenatore della capolista Sp. Taormina

Una notizia che ha dell'incredibile arriva dallo Sporting Taormina: roba da non credere. Sempre al comando dalla prima giornata e attualmente in vetta con 42 punti appaiato alla Castelbuonese. Eppure, l'allenatore Vittorio Schifilliti ha rassegnato le dimissioni dopo il pari casalingo col Castelbuono. «Mi metto da parte, perché alcuni giocatori non mi seguono più. Lo faccio per il bene della società - dice Schifilliti - a cui sono legato in maniera affettuosa. In primis al presidente Mario Castorina e a tutti i dirigenti. Era doveroso dimettermi e allontanarmi, per dare una "scossa" alla squadra che è ancora prima in classifica e lanciatissima per il salto in Eccellenza. Ovviamente, il presidente può chiamarmi quando lo riterrà opportuno». Il presidente Castorina ha «ringraziato Schifilliti per il grande lavoro svolto e rispettiamo la sua decisione». Lo Sporting Taormina è stato affidato all'allenatore iin seconda Aldo Aiello.
 Salvatore Accordino, Gazzetta del Sud

24. 30/01/14. Sabato Castelbuonese e Sp. Taormina in trasferte insidiose
6^ giornata di ritorno:
Villafranca      - Castelbuonese    sabato
Castelbuono      - Mamertina        sabato
Sinagra          - Sp. Taormina     sabato
Ciità di MIlazzo - Riviera Messina  
Ghibellina       - Ciappazzi        
Randazzo         - Pistunina        
Santangiolese    - Torregrotta      
Riposa: Fiumefreddese

23. 29/01/14. Il Milazzo vince il recupero col Castelbuono.
Città di Milazzo/Castelbuono 1975  2-1
Con una rete segnata nel finale il Milazzo supera il Castelbuono nel recupero della 2^ giornata di ritorno. Il Milazzo era andato in vantaggio per primo ed il Castelbuono avrva pareggiato con una rete di Adami, ma non è bastato. Con questa vittoria Il Milazzo si porta a quota 40 e si avvicina alle due squadre di testa che hanno 42 punti.

I ragazzi del Milazzo hanno sconfitto questo pomeriggio un ottimo Castelbuono 1975 per 2-1, grazie ad un gol giunto nei minuti finali nel recupero della sedicesima giornata del campionato di Promozione.
Partita tirata, dura, emozionante e condita da qualche brivido. I nostri partono subito alla ricerca del vantaggio ma il Castelbuono chiude bene ogni varco e cerca le ripartenze, giocando un buon calcio e dimostrando di non essere venuto a erigere le barricate. Al 18' punizione dai 25 metri di Alosi che sibila il palo. Al 27' Adami recupera palla nella nostra tre quarti e scarica una rasoiata verso la porta del "Giaguaro" Stefano Bucca che blocca a terra sicuro. I ragazzi creano qualche pericolo su palla ferma, ma il prodotto di esse è qualche pericolosa mischia castelbuonese. Al 37' "Il Pirata del Golfo"Cristiano Parisi è costretto a lasciare il campo dopo una brutta botta alla testa frutto di uno scontro con il portiere avversario Cefalù. Tanta paura per il nostro pirata, trasportato in ospedale per accertamenti. Al 41' tiro velenoso di Bonomonte che Bucca respinge con qualche difficoltà. Al 45' arriva il gol, di pregevole fattura: Cariolo riceve palla e di prima cerca e trova "Bounty killer" Rosario Rasa'che senza pensarci due volte lascia partire un poderoso diagonale che insacca alle spalle di Cefalù. Due minuti dopo, in pieno recupero, gigantesca opportunità per raddoppiare: sugli sviluppi di una ripartenza Cariolo si presenta solo davanti a Cefalù che respinge la conclusione del buon Silvano, il quale si avventa sulla ribattuta ma la sfera decide maledettamente di non insaccarsi, infrangendosi su palo e traendo in inganno Rasà che sulla linea di porta non riesce ad appoggiare in gol. Incredibile...........
Nella ripresa mister Nardi getta nella mischia l'esperto bomber Marandano ed i risultati si vedono sin da subito. Il Castelbuono, seguito da alcune decine di gioviali e rumorosi tifosi organizzati, alza notevolmente il baricentro, i nostri sono un pò alle corde e forse accusano un pò la stanchezza per i tanti impegni ravvicinati. Al 61' arriva il pari: Marandano calcia a rete, la sua conclusione si trasforma in un assist per Adami che mette in rete a pochi metri da Bucca. Due minuti poco il Città di Milazzo sfiora il vantaggio: magistrale punizione a giro di "Creme Caramel" Ciccio Alosi, la sfera assume una traiettoria maledettamente diabolica per poi finire la sua corsa sul palo esterno: da applausi........Al 71' perfetto spiovente del "Tronista" Andrea Salmeri per "Baionetta" Antonio Micale (altra prova di grande personalità) che arriva tardi all'impatto con il pallone a pochi passi dalla porta. Al 76' il Castelbuono recrimina per un gol annullato per fuorigioco assai dubbio a Iuculano pescato perfettamente da Marandano. I nostri si gettano in avanti per trovare in vantaggio, mister Gaetano Accetta getta nella mischia "Quel ragazzo della Curva B" Andrea D'Angelo "Il Principe" capitan Filippo Romeo. I ragazzi ci credono ed al 86' gli sforzi vengono premiati: lunga punizione da centrocampo di "Big Jim" Agostino Rizzo, in area svetta "Bazooka" Silvano Cariolo che colpisce di testa, il pallone tocca il palo interno e stavolta entra in porta. E' il tripudio generale ma la festa viene rovinata dal signor Selmi di Acireale che espelle lo stesso Cariolo il quale, già ammonito, si è sfilato la maglia nel corso dei festeggiamenti. Gli ultimi minuti sono di grande sofferenza, D'Angelo avrebbe l'occasione per chiudere la contesa ma si allarga troppo nel momento di penetrare in area avversaria e trovarsi a tu per tu con Cefalù.
Una vittoria sudata, emozionante e tutto sommato meritata contro un Castelbuono arcigno e ben organizzato che non merita affatto la classifica deficitaria. 
CITTA' DI MILAZZO - CASTELBUONO 1975 2-1
CITTA' DI MILAZZO: Bucca, Salmeri, Fleri; Rizzo, Dall'Oglio, Parisi (37' Giglio); Cariolo, Micale, Rasà (78' Romeo), Alosi, Maisano (64' D'Angelo). A disp: Catalfamo, Iovine, Miroddi, Fagone. All. Accetta.
CASTELBUONO: Cefalù; Russo, Fricano (55' Cicero); Bongiovanni, Cipriano (46' Armetta), Sardina; Falanga A., Falanga M. (46' Marandano), Adami, Bonomonte, Iuculano. A disp: Sciacchitano, Bucca, Fazio, Centorbi. All. Nardi.
Marcatori: 45' Rasà, 61' Adami, 86' Cariolo.
Arbitro: Selmi di Acireale.
Note: Espulso Cariolo al 86' per c.n.r. Ammoniti Fleri e Bonomonte. Spettatori 300 circa
DOMENICO LOMBARDO

CLASSIFICA 5^ RITORNO
Sporting Taormina 42, Castelbuonese 42°
Città di Milazzo 40*
Santangiolese 35*
Pistunina 33,
Mamertina 27, Ciappazzi 27
Sinagra 26

Randazzo 23,
Fiumefreddese 20,
Torregrotta 19

Castelbuono 18*
Riviera Messina Nord 14*
Atletico Villafranca 7, Ghibellina 7

22. 28/01/14. Sporting, Milazzo e Santangiolese in giornata-no. Mamertina da applausi
Giornata-no per Sporting Taormina, Milazzo e Santangiolese. La Castelbuonese ringrazia e vola al comando. In coda "esplode" il Torregrotta, il Riviera fa "splash".
Dunque, lo Sporting Taormina "frena" ancora. Gli ionici di Schifilliti, dopo la sconfitta di Milazzo, sono stati bloccati sul pari in casa dal Castelbuono di Nardi e dopo 9 vittorie consecutive interne, lo Sporting si è dovuto fermare. E anzi, è andata pure bene, considerato che il Castelbuono conduceva 0-2. Poi, sul 2-2, lo Sporting Taormina non è riuscito a vincere nonostante gli ospiti abbiano giocato in 10 (espulsi il portiere titolare e quello di riserva dalla panchina). Il Milazzo non è andato al di là del pari sul campo di una splendida Mamertina e la squadra di Accetta ha compiuto un mezzo passo falso che compromette la corsa verso la vetta, ma si diano i giusti e doverosi meriti alla Mamertina di Bontempo, davvero da dieci e lode. La Santangiolese è stata sconfitta (seconda stagionale) di misura sul campo della Castelbuonese, ma non ha nulla da rimproverarsi, avendo offerto una buona prestazione.
Il derby stracittadino è andato al Pistunina che, sui titoli di coda, ha la meglio sul Ghibellina, col nuovo entrato La Speme che al 93' regala tre punti d'oro ai messinesi di Miano. Scontata l'affermazione della Ciappazzi che ha avuto ragione del modesto Villafranca, mentre è crollato il Riviera Messina che, forse, nel match più importante della stagione, si è fatto infilzare in casa, e di brutto, dal Randazzo. Un Riviera Messina che subisce una "mazzata" ed è stato in balia degli etnei, incassando un brutto colpo per le speranze di salvezza. Chi, invece, ha colto una vittoria esaltante, preziosissima e significativa, è stato il Torregrotta che ha travolto la Fiumefreddese con un poker di reti. Un successo fortemente voluto dalla squadra di Giunta che ha dato segnali di grande ripresa e vitalità.
In classifica si ricompone il tandem di testa Castelbuonese e Sporting Taormina, ritorna a -5 dalla vetta il Milazzo e a -7 la Santangiolese. Il Pistunina consolida la quinta piazza. Tranquille a centroclassifica Ciappazzi, Mamertina e Sinagra. In coda, sempre ultime Villafranca e Ghibellina, il Riviera è terzultimo. Torregrotta e Castelbuono si dimostrano tonici e danno segnali di ripresa.
Salvatore Accordino, Gazzetta del Sud

21. 27/01/14. In testa di nuovo la coppia Sp. Taormina - Castelbuonese
Si ricompone in vetta alla classifica del girone B di Promozione, nella 20a giornata (il torneo è arrivato a 2/3 di cammino), la coppia Sporting Taormina-Castelbuonese: gli jonici, nell’anticipo di sabato, vengono bloccati in casa dal Castelbuono (2-2, i madoniti vincevano 0-2) facendo così un favore ai “cugini” che si impongono di misura (2-1) sulla Santangiolese ed hanno osservato il turno di riposo con una gara da recuperare: doppio vantaggio, a cavallo dei due tempi, per la capolista con autorete di Truglio al 45' e Aiello al 46', accorcia Francesco Gullà al 55'.
Occasione persa, invece, per il Città di Milazzo fermato sul pari da una ottima Mamertina: risultato (apre Romeo per gli ospiti al 29′, impatta Matteo Serio al 40′) che frena la rincorsa dei rossoblu verso il primo posto che resta distante 5 lunghezze. In chiave play-off importante successo in extremis del Pistunina che si aggiudica il derby contro il Ghibellina, sempre ultimo con l’Atletico Villafranca, battuto dalla Ciappazzi (a segno Tonino Leone al 48′ e Liuzzo, ex Tiger, al 61′).
Nella medio-bassa classifica respirano Randazzo e Torregrotta: gli etnei si impongono 4-0 sul campo del Riviera Messina Nord mentre i tirrenici calano il poker nello scontro diretto contro la Fiumefreddese con doppietta di Saporita, Ruggeri e Aricò. Riposava il Sinagra.
Fonte: glpress

20. 27/01/14. Rassegna stampa: Prom/B

19. 26/01/14. La Castelbuonese supera la Santangiolese e riaggancia la vetta
5^ giornata ritorno
Riviera Messina   - Randazzo         0-4 sabato
Sp. Taormina      - Castelbuono      2-2 sabato
Pistunina         - Ghibellina       2-1
Ciappazzi         - Villafranca      2-0
Torregrotta       - Fiumefreddese    4-1
Mamertina         - Milazzo          1-1
Pol Castelbuonese - Santangiolese    2-1

CLASSIFICA 5^ RITORNO
Sporting Taormina 42, Castelbuonese 42°
Città di Milazzo 37°*
Santangiolese 35*
Pistunina 33,
Mamertina 27, Ciappazzi 27
Sinagra 26

Randazzo 23,
Fiumefreddese 20,
Torregrotta 19

Castelbuono 18*°
Riviera Messina Nord 14*
Atletico Villafranca 7, Ghibellina 7

18. 23/01/14. La Castelbuonese ospita la sorprendente Santangiolese. Vitale out
5^ giornata ritorno
Riviera Messina   - Randazzo         sabato
Sp. Taormina      - Castelbuono      sabato
Pistunina         - Ghibellina
Ciappazzi         - Villafranca
Torregrotta       - Fiumefreddese
Mamertina         - Milazzo
Pol Castelbuonese - Santangiolese

Dopo la gara di Coppa Italia:
A CARICO DI ALLENATORI
    SQUALIFICA FINO AL  20/ 2/2014   VITALE FABIO   (CASTELBUONESE)

Recupero:
Castelbuono 1975/Sinagra Calcio del 18.1.2014 ore 15.00 Giocasi Mercoledì 12.2.2014 ore 15.00

17. 22/01/14. Il Milazzo frena lo Sp. Taormina. Super Santangiolese.
Campionato aperto? Apertissimo. Anzi, incertissimo e tutto da giocare sino alla fine. Cade lo Sporting Taormina dopo 6 successi consecutivi e il Milazzo lo "bracca". In coda, straordinario Riviera Messina Nord. Turno fantastico quello appena andato in archivio in Promozione.
Al "Grotta Polifemo" lo scontro al vertice
è stato appannaggio del Milazzo che ha inflitto un duro kappaò agli ionici di Schifilliti. Una battuta d'arresto che, in ogni caso, può starci e poteva essere messa in preventivo, considerata la forza e il valore dei mamertini di Accetta, apparsi davvero spieiati e concreti. Uno scontro al vertice che ha promosso a pieni voti un grande Milazzo che può puntare alla promozione diretta, ma che, comunque, non deve rappresentare un dramma per lo Sporting Taormina che può risollevarsi subito. Non ne ha saputo approfittare la Castelbuonese che ha pareggiato a Fiumefreddo, mentre il Pistunina non perdona ed ha vinto il derby in trasferta a Villafranca. I messinesi di Mianò hanno avuto il sopravvento grazie al maggior tasso tecnico e sono stati tre punti pesanti per la squadra del presidente Velardo. Grandissima la Santangiolese che ha annicchilito la Ciappazzi con quattro reti e risultato che dice tutto, ovvero conferma come l'undici di Palmeri e Spinella sia la grandissima e immensa rivelazione di questo torneo. Ottimo punto esterno per la Mamertina che è tornata da Randazzo col pari che aveva programmato, mentre il derby stracittadino lo ha vinto il Riviera Messina che ha liquidato il Ghibellina in un confronto che era di fondamentale importanza per entrambe. Non si è giocato invece a Castelbuono.
In classifica, comanda lo Sporting Taormina (41) che nonostante la sconfitta ha conservato la vetta, ma deve riposare. Dietro la Castelbuonese (39) e terzo il Milazzo (36), con i milazzesi che, attenzione, hanno una gara in meno e hanno pure già riposato. Come dire, che Cariolo e soci potrebbero essere virtualmente al comando. Non scherza neppure la Santangiolese(35).In coda, ultimi Villafranca (7) e Ghibellina (7) sembrano spacciati. È intensa, invece, la lotta tra Riviera Messina (14) che sta rinvenendo pericolosamente, Torregrotta (16), Castelbuono (17) per designare la terza che dovrebbe scendere al piano di sotto. Ma, anche Randazzo (20) e Fiumefreddese (20) non sono per nulla al sicuro.
(s.a., Gazzetta del Sud)

16. 20/01/14. Rassegna stampa:  Prom/B

15. 19/01/14. Lo Sp. Taormina cade a Milazzo. La Castelbuonese rosicchia un punto
Città di Milazzo     - Sp. Taormina     2-0
Fiumefreddese        - Castelbuonese    0-0
Ghibellina           - Riviera Messina  0-1
Randazzo
            - Mamertina        1-1

Santangiolese        - Ciappazzi        4-0
Riposa: Torregrotta

CLASSIFICA 4^ RITORNO
Sporting Taormina 41
Castelbuonese 39°
Città di Milazzo 36°*
Santangiolese 35*
Pistunina 30,
Sinagra 26

Mamertina 26
Ciappazzi 24
Fiumefreddese 20

Randazzo 20,
Castelbuono 17*°
Torregrotta 16
Riviera Messina Nord 14*
Atletico Villafranca 7, Ghibellina 7

14. 18/01/14. Il vento fa saltare la gara tra Castelbuono e Sinagra
Atletico Villafranca - Pistunina        0-2 sabato
Castelbuono          - Sinagra          rinvata per il vento  sabato

13. 17/01/14. Omologata la gara Ciappazzi-Castelbuonese
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
gara del 22/12/2013 CIAPPAZZI - CASTELBUONESE 0-1; Reclamo Ciappazzi.
Si osserva in via preliminare che, dopo il preannuncio inoltrato a mezzo fax, la Società Ciappazzi non ha fatto pervenire motivazione e tassa del reclamo che deve, pertanto, intendersi rinunciato; Per quanto sopra; Visto l'art. 33, punto 8, del C.G.S.; Si delibera:
Di dichiarare rinunciato il reclamo preannunciato dalla Società Ciappazzi, addebitando alla stessa la relativa tassa; Di dare atto del risultato conseguito in campo.

12. 16/01/14. Juniorers: Il Castelbuono vince a tavolino  il derby con la Castelbuonese
*gara del 29/12/2013 CASTELBUONO 1975 - CASTELBUONESE 0-0; Reclamo Castelbuono 1975.
Sciogliendo la riserva di cui al C.U. n°28 del 8/1/2014;Con reclamo ritualmente proposto la Società Castelbuono 1975 segnalala posizione irregolare dei calciatori Scialabba Antonio e SpallinoGiuseppe, schierati dalla Società Castelbuonese sebbene non tesseratie dell'assistente arbitrale Cammarata Marco di età inferiore al minimoprevisto per la categoria;Esaminati gli atti ufficiali ed esperiti gli opportuni accertamentipresso l'Ufficio Tesseramento del C.R. Sicilia, si osserva che isuddetti calciatori risultano in posizione irregolare in quanto nontesserati, alla data di disputa della gara in oggetto e, pertanto, nonavevano titolo a prendervi parte legittimamente;Analoga osservazione va posta a carico dell'assistente arbitraleCammarata Marco che, nato il 14/5/1999, non aveva titolo anch'egli a prendere parte alla stessa gara non avendo compiuto il 15° anno dietà, limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'età per la categoria Juniores; Per quanto esposto in narrativa; Visto l'art. 17, comma 5, del C.G.S.;
Si delibera: Di accogliere il reclamo proposto dalla Società Castelbuono 1975, disponendo la restituzione della relativa tassa già versata dalla stessa; Di infliggere alla Società Castelbuonese la punizione sportiva della perdita della gara in epigrafe con il punteggio di 0-3; Di infliggere al dirigente accompagnatore della Società Castelbuonese, sig. Scialabba Fabio, la sanzione dell'inibizione fino a tutto il 15/2/2014.

11. 16/01/14. La capolista Taormina gioca a Milazzo
Prossimo turno - 19/01/14
Atletico Villafranca - Pistunina        sabato
Castelbuono          - Sinagra          sabato
Ghibellina           - Riviera Messina  sabato
Città di Milazzo     - Sp. Taormina
Fiumefreddese        - Castelbuonese
Randazzo             - Mamertina
Santangiolese        - Ciappazzi
Riposa: Torregrotta

10. 13/01/14. Rassegna stampa:  Prom/B

09. 12/01/14. Poker della Castelbuonese sul Torregrotta
Nella 18a giornata del girone B del campionato di Promozione lo Sporting Taormina (9 vittorie su 9 gare in casa) non sbaglia e resta in vetta con il +3 sulla Castelbuonese (quattro pappine al Torregrotta) e +8 sul Città di Milazzo ma con i madoniti che hanno una gara in meno e i milazzesi due con il riposo già effettuato. Anche la Santangiolese deve recuperare una gara e mantiene l’ottimo quarto posto con il pareggio sul difficile terreno del Pistunina (quinto a chiudere la zona playoff). Stabili le nebroidee in un turno senza acuti: seconda sconfitta interna per il Sinagra colpito da Parisi e non effettua il sorpasso sui “cugini” la Mamertina fermata sul nulla di fatto dal Ghibellina che, con l’Atletico Villafranca (battuto sabato dal Riviera Messina Nord), si divide l’ultimo posto. Torna alla vittoria la Ciappazzi con un secco poker sulla Fiumefreddese.
Fonte:glpress.it
RISULTATI E CLASSIFICA

Castelbuonese   - Torregrotta      4-1
Ciappazzi       - Fiumefreddese    4-1
Mamertina       - Ghibellina       0-0
Pistunina       - Santangiolese    1-1
Riposa: Castelbuono
CLASSIFICA 3^ RITORNO
Sporting Taormina 41
Castelbuonese 38°
Città di Milazzo 35°*
Santangiolese 29*
Pistunina 27,
Sinagra 26

Mamertina 25
Ciappazzi 24
Randazzo 19, Fiumefreddese 19
Castelbuono 17*°
Torregrotta 16
Riviera Messina Nord 11*
Atletico Villafranca 7, Ghibellina 7 

08. 11/01/14. Anticipi: Taormina rullo, Milazzo corsaro a Sinagra
Riviera Messina - Atl. Villafranca  2-0 sabato
Sinagra         - Città di Milazzo  0-1  sabato
Sp. Taormina    - Randazzo          4-0  sabato
Castelbuonese   - Torregrotta
Ciappazzi       - Fiumefreddese
Mamertina       - Ghibellina
Pistunina       - Santangiolese
Riposa: Castelbuono
 
Nel
Girone B di Promozione si sono giocate tre gare importanti sia per la testa che per la coda della classifica. Al “Barone Salleo” di Sinagra, i padroni di casa di mister Ioppolo affrontano il temibile Città di Milazzo. I giallorossi giocano una buona gara, in particolare durante la prima frazione di gioco, ma vanno sotto causa il gol del sempreverde Parisi, che regala i tre punti ai rossoblù che possono così continuare l’inseguimento alla capolista Sporting Taormina. Proprio gli jonici, nel frattempo, hanno la meglio tra le mura amiche sul Randazzo, seppellito da un poker di gol. In basso, fondamentale successo del Riviera Messina Nord sull’Atletico Villafranca per 2-0.

07. 09/01/14. Stabiliti i recuperi delle 2 partite non giocate
Città di Milazzo/Castelbuono 1975 del 5.1.2014 ore 15.00 Giocasi Mercoledì 29.1.2014 ore 15.00
Santangiolese/Riviera Messina Nord del 5.1.2014 ore 15.00 Giocasi Mercoledì 15.1.2014 ore 14.30

06. 09/01/13. La Castelbuonese ospita il Torregrotta. Riposa il Castelbuono
 

05. 07/01/14. Lo Sp. Taormina allunga, Sinagra splendia matricola
Quattro successi esterni su cinque gare giocate. È decisamente saltato il fattore-campo in Promozione nella prima giornata del nuovo anno, con la capolista Sporting Taormina che allunga, approfittando del turno di riposo osservato dalla Castelbuonese. Gli ionici di Schifilliti hanno espugnato il campo del fanalino di coda Ghibellina, ma è stata più dura del previsto per Totaro e soci, considerato che i locali di Milicia si sono battuti alla morte, dimostrando di non meritare l'ultima posizione. Non si è giocato a Milazzo per il maltempo, mentre il Sinagra ha travolto a domicilio il Randazzo e la formazione di loppolo, sempre più splendida matricola, ha letteralmente dominato il confronto in terra etnea con uno strepitoso Nunzio Mancuso al proscenio che ha firmato una doppietta.
Non disputata per il maltempo anche la gara Santangiolese - Riviera Messina, mentre un travolgente e scatenato Pistunina ha annientato fuori casa la Fiumefreddese. I messinesi di Miano hanno "stracciato" l'undici catanese a cui hanno rifilato ben sei reti in un confronto che non c'è mai stato.
È "risorto" il Torregrotta. La squadra rossoblù dopo diversi mesi di astinenza ha battuto di misura la Ciappazzi ed è tornata a vincere con una bella prova corale, grazie anche agli ottimi interventi del portiere-allenatore Giannicola Giunta e al guizzo decisivo di Saporita. Ed è stata davvero una vittoria più che... Saporita. Altra affermazione esterna quella della Mamertina che ha vinto facile sul campo del Villafranca, con i ragazzi di Bontempo determinati e aggressivi che hanno meritato l'intera posta. E, a tal proposito, il ds Pino Vicario della Mamertina, ci tiene a evidenziare che la vittoria è dedicata  al giovanissimo giocatore Daniele Ventura del '95, appena sottoposto ad intervento chirurgico dopo un grave infortunio (frattura del perone e dei legamenti del piede).
In classifica, comanda lo Sporting Taormina con +3 sulla Castelbuonese e +8 sul Milazzo (ma i mamertini di Accetta hanno due gare in meno degli ionici). Santangiolese (28), Pistunina (26), Sinagra (26) e Mamertina (24) si contendono la quarta e quinta piazza. In coda, nulla di nuovo. Respira solo il Torregrotta, per il resto Riviera (8), Villafranca (7) e Ghibellina (6) sono desolatamente sempre più impantanate nelle sabbie mobili. Riusciranno ad uscirne?
Salvatore Accordino, Gazzetta del Sud

04. 06/01/14. Rassegna Stampa:  Prom/B

03. 05/01/14. Giornata favorevole in trasferta. Il Taormina vince e se ne va
Atletico Villafranca – Mamertina         1-3 sabato
Città di Milazzo     - Castelbuono       
rinviata maltempo
Fiumefreddese        - Pistunina         1-6
Ghibellina           - Sp. Taormina      1-2
Randazzo             - Sinagra           0-3
Santangiolese        - Riviera Messina   
rinviata maltempo
Torregrotta          - Ciappazzi         1-0
Riposa: Castelbuonese

CLASSIFICA 2^ RITORNO
Sporting Taormina 38
Castelbuonese 35°
Città di Milazzo 32°*
Santangiolese 28*
Pistunina 26, Sinagra 26
Mamertina 24
Ciappazzi 21
Randazzo 19, Fiumefreddese 19
Castelbuono 17*
Torregrotta 16
Riviera Messina Nord 8*
Atletico Villafranca 7
Ghibellina 6

02. 04/01/14.  Il Castelbuono si rinforza con Bucca e Russo
Ancora una novità in casa biancorossa. Nella giornata di oggi è stato perfezionato l’acquisto del forte centrocampista Andrea Bucca, classe 93', proveniente dal Mazzarrà. Si tratta di un giocatore molto duttile, un vero e proprio jolly in grado di rivestire diverse posizioni in campo. L’acquisto di Bucca non dovrebbe comunque essere l’ultimo. Per completare la rosa a disposizione del mister la società sta lavorando per realizzare un clamoroso colpo a sorpresa. La trattativa è già in fase avanzata e nei prossimi giorni potrebbe arrivare l’ufficialità.
Andrea Russo è l’ultimo colpo in casa A.S.D. Castelbuono. Il difensore, classe 91′, arriva dal Città di Vittoria e va ad arricchire sensibilmente il reparto difensivo della squadra di Mister Nardi. Terzino destro o difensore centrale poco importa per lui. Russo rappresenta il difensore che mancava alla squadra vista anche l’indisponibilità di Schicchi alle prese con un fastidioso infortunio. Già da domenica il neo acquisto farà parte della lista dei convocati per la difficile trasferta di Milazzo. In base alla posizione in classifica il pronostico sembrerebbe scontato ma nel calcio, si sa, le sorprese sono sempre dietro l’angolo

01. 03/01/14. La Castelbuonese riposa. Il Castelbuono gioca a Milazzo

Vai alla pagina:  Prom/B News lug-dic 2013